Di manuali, laptop e violazioni del copyright

Il produttore asiatico Toshiba contro un blogger che raccoglie manuali per la riparazione fai da te dei dispositivi portatili. L'azienda fornisce documenti e driver solo a personale autorizzato

Roma – L’ennesimo incidente in materia di copyright, con lo scontro tra un blogger australiano e la divisione locale del produttore di laptop Toshiba. Ex-addetto in un negozio di computer, Tim Hicks aveva deciso di raccogliere online una vasta serie di manuali per chi volesse ripararsi da solo il proprio dispositivo portatile.

Col passare dei mesi, il blog Future Proof si rimpinguava di documenti a disposizione degli utenti, alla ricerca di driver o più generiche informazioni di servizio per smanettare con il proprio laptop . “È piuttosto difficile reperire i documenti – ha ora spiegato Hicks – Così ho creduto che la loro raccolta fosse utile, un servizio al pubblico”.

Le convinzioni del blogger aussie sono però entrate in contrasto con quelle dei legali di Toshiba, che hanno chiesto la rimozione dei manuali per violazione del copyright. Nella visione offerta dal produttore asiatico, la fornitura di manuali ad utenti “non qualificati” potrebbe creare più danni che benefici .

I manuali relativi ai prodotti Toshiba sarebbero ad esclusiva disposizione dei fornitori partner, “sotto accordi strettamente confidenziali”. In aggiunta, nei documenti forniti sul blog Future Proof sarebbero incluse informazioni proprietarie come ad esempio quelle relative al design dei prodotti.

Lo stesso Hicks ha sottolineato come la maggior parte delle aziende rivali – da Dell a Lenovo – mettano a disposizione i manuali per il download pubblico. Il blogger ha comunque rimosso i documenti per evitare problematiche legali. La società asiatica ha ribadito che i suoi manuali di servizio sono a disposizione dei soli riparatori autorizzati .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • arvaro scrive:
    steve ballmer
    tutto cio' su cui mette mano microsoft diventa un disastro da grande programma skype e' diventato la ciofeca delle ciofeche. Ancora tre anni di steve ballmer e sara' la fine...non lo facevo cosi' cretino gates ma dare tutto in mano a un povero demente come ballmer significa solo essere cretini e farsi abbindolare da quel chiacchierone brutto e pelato.Dopo la chiusura del settore flight simulator il flop di window phone e sicuramente di window 8 cosa altro combinera' quell'imbelle?
  • Lyudmila Buhranava scrive:
    buhranava@mail.ru
    GRAZIE PER INFORMAZIONE...
  • mian muhammad abu bakar scrive:
    ringraziamento
    grazie per l informazione e se potete cercate di migliorare il video
  • FLAVIA MELTSCHOH scrive:
    flavia.meltschoh1
    NON COMENT
  • oreste spanu... scrive:
    .....
    va tutto bene grazie...
  • Riccardo jonha scrive:
    ciao
    Grazie mille e se potete eliminate pure questi malviventi
  • bamour sarr scrive:
    Emotione e video
    quel momento sky non tanto ottimo vediamo come andrà prossima volta.Ci proviamo esperiamo comunque siamo sempre con sky comodo ed sicuro grazie.Con il video vogliamo ancora più chiara .
  • marilyn de la cruz scrive:
    Skype,accnt bucati
    Grazie, cosi siamo piu sicuri.
  • tommaso michielon scrive:
    da tommaso michielon e a nicole grazziot
    si creano fastidi di compenza nel seguire i genitori o gli alduti o le maestre nella scuola di via.san.tommaso. a albignasego dove c'e anche la chiesa e delle edicole e dei negozi di scarpe e poi aggiungo l'ultima cosa che c'e bar trattoria di hotel colllona
  • andrea alvignani scrive:
    colpito, ma non affondato.
    Mia moglie è stata colpita in particolare ma non sono entrati da skype ma da virgilio. hanno preso id e password e hanno guardato la mail e facebook che hanno disabilitato e il virus stava creando proprie stanze. L'intervento di un tecnico ha debellato la diffusione del virus e ripristinato facebook.50 euro spese bene.
  • ndrita pluton scrive:
    risposta
    ok,grazie
  • silvio gambino scrive:
    letto bucato
    ok grazie cmq tolto skype
  • mario tresoldi scrive:
    avviso buchi nel sistema
    ok! agite sempre così che andiamo bene. grazie
  • antonio di fiore scrive:
    pericolo scansato
    Salve,sono sodisfatto di questo Vostro servizio,continuate sempre cosi,grazie.
  • omar rakib scrive:
    antiveros
    avast
  • Roberto Busonera scrive:
    letto
    ok fatte pure limportante che siamo sicuri gia ho avuto problemi con hotmail spero che qui non ne abbia grazie dell avviso saluti e buon lavoro
  • giovanni ghisleri scrive:
    va bene ok
    se sono a posto ok
  • giovanni ghisleri scrive:
    948266
    fate le cose fatte bene
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di skyappe
  • gabriella flagelli scrive:
    skype
    ma io sapevo da tempo di questa possibilità e penso di averla subita!
  • pentolino scrive:
    Per non sbagliarmi...
    ...metto sempre pochi euro alla volta nel credito skype, alla peggio mi costa un giro di caffe' agli amici.Complimentoni a MS, anche se credo che questa falla sia stata ereditata da Skype stessa...
  • whois scrive:
    non ho capito
    "conoscendo l'indirizzo email e lo userid dell'account da prendere di mira"se io hacker conosco l'email di Tizio e il suo userid, come faccio a fare arrivare al mio indirizzo email (dell'hacker) la richiesta di reset password?
    • sbertuccia scrive:
      Re: non ho capito
      - Scritto da: whois
      "conoscendo l'indirizzo email e lo userid
      dell'account da prendere di
      mira"
      se io hacker conosco l'email di Tizio e il suo
      userid, come faccio a fare arrivare al mio
      indirizzo email (dell'hacker) la richiesta di
      reset
      password?Capra! Leggi l'articolo in inglese, e poi commenta!http://thenextweb.com/microsoft/2012/11/14/security-hole-allows-anyone-to-hijack-your-skype-account-using-only-your-email-address/
    • Serotonina scrive:
      Re: non ho capito
      Di solito attacco Alfonso, ma stavolta l'articolo l'ha scritto bene e se si conoscono i dettagli tecnici, l'articolo diventa brillante...Guarda te cosa mi tocca scrivere...@whois, colpa tua se mi trovo ad elogiare Mariuccia... studia la prossima volta e fai i compiti in classe!- Scritto da: whois
      "conoscendo l'indirizzo email e lo userid
      dell'account da prendere di
      mira"
      se io hacker conosco l'email di Tizio e il suo
      userid, come faccio a fare arrivare al mio
      indirizzo email (dell'hacker) la richiesta di
      reset
      password?
Chiudi i commenti