Diablo III e la connessione permanente

Blizzard giustifica la protezione DRM con la volontà di mettere al bando i cheater. Ma già parte il fuoco di fila di giocatori pronti a boicottare l'acquisto

Roma – Diablo III , il prossimo capolavoro annunciato di Blizzard che pare voler catturare lo spirito “action” del capitolo precedente con una confezione al passo coi tempi, necessiterà di una connessione sempre attiva a Internet – e non per le partite in multiplayer.

La software house che già aveva definito i sistemi DRM come una perdita di tempo si converte alla peggiore forma di DRM: ogni giocatore potrà creare un massimo di 10 personaggi “autenticati”, archiviati sui server Blizzard e utilizzabili sia in modalità single-player che nelle partite multiplayer.

Blizzard si giustifica con la necessità di mettere alla berlina i cheater e gli utenti abituati a modificare il proprio personaggio prima di portare lo scompiglio nelle partite online, una piaga che ha tenuto lontano (e ancora tiene lontano) dal multiplayer molti giocatori che continuano a macinare punti esperienza e oggettistica “eccezionale” nel sempreverde single-player di Diablo II.

Le DRM always-on – le stesse che Ubisoft ha già definito un successo – almeno dal suo punto di vista – trasformano a tutti gli effetti un titolo con una forte componente single-player in un MMO alla maniera di World of Warcraft, non a caso un altro blockbuster Blizzard che deve aver indicato la “via” al publisher/sviluppatore californiano.

In attesa di verificare quante ore passeranno prima che Diablo III venga affrancato dalle DRM always-on, del nuovo blockbuster di Blizzard si parla anche per funzionalità discusse come la possibilità di acquistare oggettistica in-game con denaro reale e l’avvio – oramai prossimo – del betatesting privato a inviti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xonti scrive:
    mappa delle offerte con street view
    Solo su www.xonti.it tutte le migliori offerte di coupon, deal e sconti in Italia, con google streetview vedi anche dove sono i negozi!inoltre li puoi personalizzate sui tuoi interessi. I prezzi più bassi e le offerte migliori per acquisti di benessere, viaggi, hotel, ristoranti, bellezza, salute, spa e altro ancora da Groupon, Groupalia, KGB Deals, Letsbonus, ...."
Chiudi i commenti