Diablo III, il Terrore fuor di beta pubblica

I server della beta del nuovo capitolo Blizzard vengono improvvisamente aperti al pubblico rivelando novità sul gioco finale. Che sta per arrivare con tanto di romanzo. DRM permettendo

Roma – Dopo anni di attesa dall’ annuncio iniziale , il prossimo 15 maggio verrà distribuito negli store (digitali e non) di tutto il mondo Diablo III: il nuovo (potenziale) capolavoro annunciato di Blizzard è in dirittura d’arrivo, e in questa fase finale dello sviluppo non mancano gli incidenti di percorso assieme agli annunci di iniziative editoriali per la promozione.

Uno di questi incidenti è avvenuto proprio di recente, quando i server chiusi della beta del gioco – privilegio di pochi fortunati giocatori selezionati su invito nei mesi scorsi – sono stati improvvisamente “aperti” a chiunque avesse avuto un account Battle.net valido.

La breccia nell’accesso controllato ai server è stata prontamente chiusa, ma tanto è bastato a rivelare anzitempo una delle novità in arrivo con l’uscita del gioco: Diablo III sarà disponibile anche sotto forma di “Starter Edition” gratuita, dicono i giocatori che hanno avuto accesso ai server, e parimenti alla Starter Edition di World of Warcraft ci saranno limitazioni e il messaggio reiterato che invita ad acquistare la versione completa del gioco.

Intanto Blizzard si prepara al potenziale exploit di Diablo III – almeno 5 milioni di copie vendute nel primo anno di disponibilità, DRM always-on permettendo – con l’annuncio del rilascio (il giorno stesso dell’uscita del gioco) del romanzo “Diablo III: The Order”.

La storia di questo ennesimo prodotto editoriale ambientato nelle terre fantasy-gotiche di Sanctuary sarà incentrato sul personaggio di Deckard Cairn, la sua giovanissima protetta (presente anche in Diablo III) e la ricerca dei membri del perduto ordine dei maghi Horadrim.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lando scrive:
    stica
    Ma chisse ne frega!!!
  • prova123 scrive:
    Molto semplice...
    Nei dispositivi si obbliga a mettere il tasto ON/OFF che fisicamente interrompe l'alimentazione.
  • Paolo T. scrive:
    Sono vietati per legge
    Una direttiva europea (la 642/2009?) impone l'autospegnimento. Molto semplicemente, i prodotti privi di questa funzione non saranno più legali a partire (se non sbaglio) dal prossimo anno.
  • Paolo T. scrive:
    Sono vietati per legge
    Una direttiva europea (la 642/2009?) impone l'autospegnimento. Molto semplicemente, i prodotti privi di questa funzione non saranno più legali a partire (se non sbaglio) dal prossimo anno.
  • sbertuccia scrive:
    risparmio energetico
    tanto difficile usare il tasto di spegnimento o staccare la spina?
  • sbertuccia scrive:
    risparmio energetico
    tanto difficile usare il tasto di spegnimento o staccare la spina?
    • OldDog scrive:
      Re: risparmio energetico
      - Scritto da: sbertuccia
      tanto difficile usare il tasto di spegnimento o
      staccare la spina?Nella pratica si. Sempre più spesso i dispositivi sono progettati per NON spegnersi perchè il produttore desidera avere il dispositivo "vigile" per aggiornamenti firmware o di contenuti in background, per abbattere i tempi d'attesa del cliente al momento della riaccensione (importante se debbo videoregistrare un programma "al volo", per esempio).Poichè l'interruttore NON spegne occorre raggiungere la spina e togliere alimentazione, cosa non sempre agevole nei salotti pieni di cavi di oggi.Costringere i produttori a forzare un vero spegnimento almeno dopo un ragionevole timeout sarebbe una soluzione efficace, IMHO. Che poi tutto il risparmio stia nel ridurre lo stand-by e non nell'ottimizzare i consumi in generale, direi che si può discuterne per ore. :)
      • Sgabbio scrive:
        Re: risparmio energetico
        - Scritto da: OldDog
        - Scritto da: sbertuccia

        tanto difficile usare il tasto di spegnimento o

        staccare la spina?
        Nella pratica si. Sempre più spesso i dispositivi
        sono progettati per NON spegnersi perchè il
        produttore desidera avere il dispositivo "vigile"
        per aggiornamenti firmware o di contenuti in
        background, per abbattere i tempi d'attesa del
        cliente al momento della riaccensione (importante
        se debbo videoregistrare un programma "al volo",
        per
        esempio).
        Poichè l'interruttore NON spegne occorre
        raggiungere la spina e togliere alimentazione,
        cosa non sempre agevole nei salotti pieni di cavi
        di
        oggi.
        Costringere i produttori a forzare un vero
        spegnimento almeno dopo un ragionevole timeout
        sarebbe una soluzione efficace, IMHO. Che poi
        tutto il risparmio stia nel ridurre lo stand-by e
        non nell'ottimizzare i consumi in generale, direi
        che si può discuterne per ore.
        :)Bhe, per spegnere certi dispositivi al volo, potresti premerel interruttore delle prese multiple se le usi.
    • max_muto scrive:
      Re: risparmio energetico
      Non è difficile spegnerla, ma nel caso della ps3 il sistema in questo modo "dimentica" ora e data - e magari qualche altro settaggio del quale non mi sarò accorto. Per questo motivo secondo me ha senso un aggiornamento software, anche più che per lo spegnimento automatico che francamente non capisco.. chi non è capace o si scorda di spegnere una cosa quando smette di usarla??
      • Stefano Capanna scrive:
        Re: risparmio energetico
        Ma quando mai la ps3 se la stacchi dalla corrente dimentica ora e data o altri settaggi niente di più falso!!! cosa mai l'xbox 360 se la stacchi torna al calendario del 2005!!!
        • Sgabbio scrive:
          Re: risparmio energetico
          - Scritto da: Stefano Capanna
          Ma quando mai la ps3 se la stacchi dalla corrente
          dimentica ora e data o altri settaggi niente di
          più falso!!! cosa mai l'xbox 360 se la stacchi
          torna al calendario del
          2005!!!In che persiodo ? Io ho sempre spento la mia e non è mai sucXXXXX nulla Oo
        • luckie67 scrive:
          Re: risparmio energetico
          - Scritto da: Stefano Capanna
          Ma quando mai la ps3 se la stacchi dalla corrente
          dimentica ora e data o altri settaggi niente di
          più falso!!! cosa mai l'xbox 360 se la stacchi
          torna al calendario del
          2005!!!Nessuna delle due console dimentica la data...a meno che la batteria tampone non sia scarica.
          • jackoverfull scrive:
            Re: risparmio energetico
            - Scritto da: luckie67
            - Scritto da: Stefano Capanna

            Ma quando mai la ps3 se la stacchi dalla
            corrente

            dimentica ora e data o altri settaggi niente
            di

            più falso!!! cosa mai l'xbox 360 se la
            stacchi

            torna al calendario del

            2005!!!
            Nessuna delle due console dimentica la data...a
            meno che la batteria tampone non sia
            scarica.Come tutti i computer, peraltro. Perlomeno dagli anni '80
Chiudi i commenti