Dieci anni dopo, Apache 2.2

Il celebre server web open source è giunto alla versione stabile 2.2, una nuova pietra miliare che scandisce il suo decimo anno di vita
Il celebre server web open source è giunto alla versione stabile 2.2, una nuova pietra miliare che scandisce il suo decimo anno di vita


Forest Hill (USA) – Il più diffuso server web del mondo, l’open source Apache , ha festeggiato il suo decimo compleanno con il rilascio della nuova major release 2.2. L’ultima versione stabile, la 2.0, risaliva alla primavera del 2002.

Secondo i più recenti dati di Netcraft , Apache oggi gira su oltre 50 milioni di server sparsi per il mondo: questo ne fa uno dei progetti open source di più grande successo ma, nello stesso tempo, carica sulle spalle dei suoi sviluppatori enormi responsabilità.

“È per questo motivo che tra una release stabile e l’altra passano spesso più di tre anni”, ha commentato Justin Erenkrantz, director and treasurer dell’ Apache Software Foundation . “Questa nuova versione è stata lungamente testata, anche presso alcuni tra i più trafficati siti del Web, ed è ora pronta per essere utilizzata da tutti gli utenti”.

Il team di sviluppo definisce Apache 2.2 “la migliore versione di Apache oggi disponibile”, ed incoraggia gli utenti delle precedenti release ad aggiornare il software. Nonostante la versione 2.0 abbia già alle spalle più di 3 anni di vita, oggi un non trascurabile numero di server utilizza ancora la gloriosa versione 1.3.

Le differenze tra la versione 2.2 e la precedente non sono così marcate come quelle che esistono tra la 2.0 e la 1.3, tuttavia gli sviluppatori affermano che l’ultima release “offre numerose migliorie e incrementi di performance”.

Tra le novità, elencate qui , si citano i numerosi cambiamenti apportati al sistema di caching (ora considerato “production-quality”), l’introduzione di un modulo per il bilanciamento del carico dei proxy, il supporto all’Apache JServ Protocol 1.3 utilizzato da Apache Tomcat , il supporto a file più grandi di 2 GB “sui moderni sistemi Unix a 32 bit”, un migliore supporto ai database SQL, e una semplificazione di certe configurazioni per l’autenticazione. Gli sviluppatori sostengono di aver semplificato e razionalizzato anche il file di configurazione del server e di aver aggiunto nuove modalità per lo shutdown.

Apache 2.2 può essere scaricato da qui per Unix/Linux e Windows.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 12 2005
Link copiato negli appunti