Digital advertising: Google apre YouTube ai rivali

Digital advertising: Google apre YouTube ai rivali

Secondo la Reuters, Google permetterà ai concorrenti di utilizzare i loro servizi per visualizzare le inserzioni pubblicitarie su YouTube.
Secondo la Reuters, Google permetterà ai concorrenti di utilizzare i loro servizi per visualizzare le inserzioni pubblicitarie su YouTube.

Google ha deciso di consentire ai concorrenti la visualizzazione di inserzioni pubblicitarie su YouTube. Ciò dovrebbe soddisfare le richieste della Commissione europea che ha avviato un’indagine l’anno scorso. L’azienda di Mountain View aveva avviato un dialogo con l’autorità antitrust per evitare una nuova sanzione milionaria.

Google cede all’Unione europea

La Commissione europea aveva aperto un’indagine per verificare se Google ha violato le regole sulla concorrenza, favorendo la sua tecnologia di display advertising. In particolare, la Commissione ha avviato l’esame di alcuni specifici servizi che devono essere obbligatoriamente utilizzati per mostrare gli annunci pubblicitari su YouTube: Display & Video 360 e/o Google Ads per acquistare inserzioni e Ad Manager per pubblicarli su YouTube.

In base alle informazioni ricevute dalla Reuters, l’azienda di Mountain View ha trovato un accordo con la Commissione. I concorrenti non saranno più obbligati ad utilizzare Ad Manager. Non ci sono ancora conferme ufficiali, quindi non è noto se questa soluzione verrà considerata sufficiente per chiudere l’indagine.

Sotto la lente della Commissione europea ci sono anche le restrizioni imposte a inserzionisti, editori o intermediari all’accesso ai dati sull’identità o sul comportamento dell’utente disponibili tramite i servizi di intermediazione pubblicitaria di Google, incluso DoubleClick ID.

Un gruppo di editori aveva presentato una denuncia all’inizio di febbraio. Anche l’autorità antitrust del Regno Unito vuole valutare il comportamento di Google nel mercato del digital advertising. Google ha dichiarato che è in corso un dialogo costruttivo con la Commissione europea.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 giu 2022
Link copiato negli appunti