Diritto d'autore, le nomine

Il presidente Alberto Maria Gambino ha firmato il decreto di nomina. Dalle Commissione ci si aspetta una urgente riforma della normativa

Roma – Due commissioni speciali per la riforma della normativa sul diritto d’autore nell’era digitale sono state nominate ufficialmente dal presidente del Comitato consultivo permanente per il Diritto d’autore, Alberto Maria Gambino. Due commissioni che saranno operative a partire dal 25 ottobre.

Nei due organismi troveranno posto esponenti della cultura digitale che si ritrovano in Frontiere Digitali , un network di idee e di persone che potrà certamente contribuire a portare all’interno del dibattito istanze totalmente disattese negli ultimi anni in cui più volte si è proceduto a mettere mano alla riforma del diritto d’autore.

Le due commissioni nascono per occuparsi la prima di riforma della legge di settore e la seconda di indagare sul rapporto tra proprietà intellettuale e Internet.

Altri membri delle commissioni saranno accademici come Paolo Auteri, Gustavo Ghidini, Luigi Carlo Ubertazzi, Luca Nivarra, Cesare Galli, Mario Calderini e Giusella Finocchiaro.

Come noto alcuni esponenti di Frontiere Digitali hanno firmato una ormai celebre lettera aperta per la ridefinizione del diritto d’autore , un decalogo che si spera diventi ispirazione per tutti i membri delle due commissioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fenixxx scrive:
    vero o falso ?
    Perchè PI si interessa tanto alla black list di Peer Guardian visto che il suo sito si vede benissimo ?Nessun utente filtra il traffico HTML in PG, quindi nessun sito, raginevolmente, dovrebbe temere PG.E' inoltre, già stato chiarito come fare, eventualmente, a sbloccare un indirizzo IP.Ma perchè sbloccarlo ?E' come se il titolare di un'agenzia immobiliare, mi consiglia di aprire un mutuo da un operatore, a suo dire, FIDATO.Nel bene o nel male, è chiaro che c'è uno specifico interesse.Perchè un server segnalato come pericoloso per il p2p, mi dice che devo sbloccarlo?Purtroppo queste domande hanno un'unica risposta logica...Quindi sta a PI dimostrarci la sua "innocenza".E' un peccato che una tstata che ritenevo seria, si sia rivelata un possibile server spia....Che delusione...
  • non e giusto scrive:
    non e giusto
    non e giusto quello k hai scritto concordo pienamente con giuly
  • Giuly67 scrive:
    Peerguardian accuse esagerate infondate
    Uso Pg da tempo e devo dire che nulla di quello che è stato scritto nell'articolo è così grave o allarmante come volete farci credere. Pg funziona e bene!!! Per quanto riguarda il blocco di alcuni siti come molti hanno già detto basta un click sia in allow che in exit se proprio fosse il caso. Ma chi usa Pg lo fà sopratutto per proteggersi da chi spia.... e lo fà in modo affidabile! Kasperski ad esempio... accedendo a questo sito mi blocca degli script che dice pericolosi.... che faccio? Chiedo i danni? Eppure l'ho pagato profumatamente per proteggermi!!! Pg lo fà gratis!!!! Conoscete il detto... a caval donato non si guarda in bocca? Mi spiace aver letto un articolo così discriminativo! Credevo fosse un sito serio e affidabile questo, ma evidentemente... sotto ad un vello d'agnello si nasconde un lupo cattivo!!! Vergogna! Tanto clamore per 1 moscerino!!!
  • P.F. scrive:
    Strano articolo
    Questo articolo mi delude abbastanza visto che è postato su PI.Perchè preoccuparsi tanto quando basta sbloccare per raggiungere un sito come PI?Quando si fa dell'allarmismo come questo di solito c'e qualcos'altro..E poi... ( ma non sono sicuro ) siti come mondatori corriere ecc... ovvero appartenenti all'informazione protetta da copyright...mah!
  • sgarragararru scrive:
    peer guardian & punto informatico
    Io ho peer guardian 2 aggiornato quotidianamente e vedo regolarmente punto informatico. ;) Chi ha detto che lo filtra forse ha altri filtri attivi.
  • sasha scrive:
    vi siete offesi?
    che male vi può un programma gratuito che null'altro fa se non bloccare gli indirizzi IP presi da una lista?!?è facilmente configurabile e se poi blocca qlk indirizzo inutilmente lo si sblocca.nn vedo alcun motivo di allarmismo.ke senso ha qest'articolo?!?avete paura ke un "programmino" vi chiuda fuori?
  • Nilok scrive:
    Capperonzoloni!
    ...ma sai che mi sa che hai proprio ragione? :|
  • Nilok scrive:
    Grazie per l'attenzione!
    Grazie per il tempo dedicatomi a leggermi e rispondermi.Grazie per la tua attenzione...davvero. 8)
  • Federico scrive:
    PeerGuardian
    Dopo aver utilizzato PG per qualche giorno devo dire di NON aver riscontrato alcun problema ad accedere anche a quei siti indicati nel testo dell'articolo.Non lo trovo pertanto attendibile.F.P.
  • boh scrive:
    Re: Secondo me
    sei un cazzaro!!!
  • peer guardian scrive:
    funziona
    E' vero ogni tanto blocca qualcosa ma basta saperlo sbloccare!
  • franz1789 scrive:
    Mah
    Articolo davvero iniquo, dato che NESSUNA GUIDA consiglia di utilizzare il filtraggio della porta 80!!! Capisco che venga a vostro discapito, ma sappiate che Peer Guardian non ha attivato di default il blocco dell'http, a quanto ne so io.
    • Uriundo scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: franz1789
      Articolo davvero iniquo, dato che NESSUNA GUIDA
      consiglia di utilizzare il filtraggio della porta
      80!!! Capisco che venga a vostro discapito, ma
      sappiate che Peer Guardian non ha attivato di
      default il blocco dell'http, a quanto ne so
      io.La sai male a me bloccava pure il corriere!!
  • giovannielm o scrive:
    gia
    http://www.tgaserver.net
  • marco rossi scrive:
    vergogna P I
    che articolo vergognoso e di disinformazione.allora anche qui si fa cattivo giornalismo??!!
    • Slash scrive:
      Re: vergogna P I
      - Scritto da: marco rossi
      che articolo vergognoso e di
      disinformazione.allora anche qui si fa cattivo
      giornalismo??!!Sinceramente io mi sono accorto ora che era questo il motivo per cui mi andava in palla di vergognoso quindi non ci trovo una sega
  • Zearth scrive:
    Re: Articolo vergognoso!!!
    Quoto tutto!
  • aldo rossi scrive:
    peer guardia blocca RELLAXX vpn
    ti metti la vpn che non ti fa spiare?bene, chi usa peer guardian non scarica più da tene chi usa relaxx fa scaricare a chi usa peer guardianquindi quel programma previene le misure pro privacy
  • psiconano scrive:
    tutti siti comunisti
    Fa bene guardian a fermerli.PI ed il Corriere sono siti comunisti, nati dalle coop e finanziati con i soldi dei cittadini di destra.Inoltre è risaputo che i suoi redattori mangiano bambini a cena e a volte pure a pranzo, soprattuto il sabato.La lista la compila personalmente Emilio con la supervisione di Pierferdinando e di Umbertone, poi viene vistata da Fini, ed è quindi infallibile.
  • Reolix scrive:
    Re: ipfilter.dat non funziona nel web
    Se è per questo lo puoi mettere anche in PG ;)
  • Pippo scrive:
    Evidentemente....
    Evidentemente PI risulta sospetto.Ora, le liste non sono certo compilate dall' FBI e non sono infallibili, ma un ragionevole dubbio ce lo vogliamo mettere?
    • uppi scrive:
      Re: Evidentemente....
      - Scritto da: Pippo
      Evidentemente PI risulta sospetto.
      Ora, le liste non sono certo compilate dall' FBI
      e non sono infallibili, ma un ragionevole dubbio
      ce lo vogliamo
      mettere?Si non è solo pi eh... Hai letto? Provato? Clicca no!
  • Risposta alla notizia scrive:
    script nascosti su PI?
    Da parecchio uso NoScript per FireFox e devo dire che sono estremamente soddisfatto perchè blocca moltissima spazzatura e link sospetti. Guardando nella taskbar ho notato che le pagine di PI contengono riferimenti a googlesyndication.com e doubleclick.net. Premesso che non conosco con esattezza il loro fine, ogni link o script nascosto (per la serie, siamo trasparenti come l'acqua...) mi puzza parecchio e lo blocco a priori. La mia non è un'accusa, mi guardo bene dal farlo, piuttosto una domanda. Chi volesse spiegarmi perchè ci sono questi riferimenti nascosti nelle pagine di PI e a cosa servono, gli sarei grato.Ciao.
  • Torna alla notizia scrive:
    E ve ne accorgete adesso ?
    Saranno 4 anni buoni che pg2 blocca PIDa mò che ho messo l' IP-di-PI nelle exceptions e tanti salutiE cmq x evitare ste rogne basta cancellare le liste di default e usare le bluetack e un paio d'altre
    • Zearth scrive:
      Re: E ve ne accorgete adesso ?
      Aridaje...Le liste di default (anzi LA lista di default, quella P2P perchè quasi tutte le altre sono state accorpate a quest'ultima) sono prese pari pari dalla bluetack level 1...
  • p2psicuro scrive:
    lo avevo anche io ma non scaricavo piu
    con quel cesso di programma tantissimi ip validi vengono cestinatitempo fa pure tutte le adsl di alice erano messe in banquindi lho toltoe uso MUTE e ANTSp2p soprattutto, con cui questi filtri non servono
  • Nilok scrive:
    DISINFORMAZIONE
    Ave.Utilizzo PG2 (in modo automatico, senza "regolazioni" manuali di nessun genere...nemmeno nell'installazione) da tempo immemore e non mi ha MAI bloccato PI !Prima di fare "allarmismi" sarebbe meglio informare correttamente sulla "dimensione" del problema.O devo cominciare a pensare che sia un tentativo, più o meno esplicito, per spingere al NON UTILIZZO di PG2 perchè fa davvero ciò che dice e quindi gli utenti diventano difficilmente identificabili?A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • Yuiri scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      Sicuro di usare le blocklist standard? Io uso quelle caricate di default da PG2, e PI, come tutti i siti elencati nell'articolo, mi vengono effettivamente bloccati...
      • Nilok scrive:
        Re: DISINFORMAZIONE
        Sicuro.Uso le blocklist standard: MAI avuto problemi.Sono Utente Fastweb...se può significare qualcosa...ed uso Firefox con Windows XP.CiaoNilok
        • Yuiri scrive:
          Re: DISINFORMAZIONE
          Mmmm, allora forse hai disattivato il filtro web di PG2, come dl resto faccio anche io se voglio navigare libero...
    • Troll detected ! scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Utilizzo PG2 (in modo automatico, senza
      "regolazioni" manuali di nessun genere...nemmeno
      nell'installazione) da tempo immemore e non mi ha
      MAI bloccato PI
      !

      Prima di fare "allarmismi" sarebbe meglio
      informare correttamente sulla "dimensione" del
      problema.

      O devo cominciare a pensare che sia un tentativo,
      più o meno esplicito, per spingere al NON
      UTILIZZO di PG2 perchè fa davvero ciò che dice e
      quindi gli utenti diventano difficilmente
      identificabili?scusa se non presto attenzione a chi - usa il maiuscolo per titoli roboanti come DISINFORMAZIONE- insinua che Punto Informatico stia cercando di disincentivare segretamente l'uso di una applicazione- insinua che PI stia creando dal nulla una storia (che implicitamente definisci falsa solo perche' a te non e' accaduto lo stesso)- non porta motivazioni per spiegare come mai PI avrebbe interesse a fare una cosa del genere- non prende in considerazioni i molti articoli che palesemente aiutano gli utenti a non venire identificati se lo desideranonext troll ?
    • tackle scrive:
      Re: DISINFORMAZIONE

      Utilizzo PG2 (in modo automatico, senza
      "regolazioni" manuali di nessun genere...nemmeno
      nell'installazione) da tempo immemore e non mi ha
      MAI bloccato PIBhe è una bella statistica, anzi un sondaggio scientifico?
  • slack scrive:
    Però è open source
    ...questo è quello che conta(linux)
  • Fra scrive:
    Re: Phoenix Labs non compila le blocklist!
    No, le bluetack non sono le liste di default, ossia quelle scaricate automaticamente al privo avvio da peerguardian. Per metterle devi inserirle manualmente, e di sicuro è una cosa che l'utente medio non fa ;-)
    • Zearth scrive:
      Re: Phoenix Labs non compila le blocklist!
      Sbagliato! La lista P2P che utilizza PG2 é ESATTAMENTE IDENTICA alla Bluetack level 1!!! E lo dicono loro stessi sul forum di Pheonix Lab! Provate a confrontarle! L'unica cosa che cambia è l'URL dalla quale si scarica, per il resto è uguale! ;)
  • Michele Mancuso scrive:
    Guida a PeerGuardian in Italiano
    Quella segnalata da voi è una guida in inglese, leggendo questo articolo ho fatto delle ricerche e ho trovato questa guida che sembra interessantehttp://www.notrace.it/guida-PeerGuardian.htm
  • max scrive:
    Basta usare la Bluetack List
    Come da un po' di tempo è indicato http://yep.it/cwssi7
  • nomecognome scrive:
    bambolina che fa no nono?
    :-)io non l'ho capito il riferimento dell'illustrazione di oggi!qualcuno mi spiega? :)
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: bambolina che fa no nono?
      - Scritto da: nomecognome
      :-)
      io non l'ho capito il riferimento
      dell'illustrazione di
      oggi!

      qualcuno mi spiega? :);)e' una citazione musicale, un classico degli anni 60 che sicuramente hai anche sentito tante volte. ciao!LucaS
  • nomecognome scrive:
    effettiva utilità, mai detto prima ;-)
    Prima che venisse blacklistato PI , nessuno ha mai parlato chiaramente della "effettiva utilità" di peerguardian, se non in qualche isolatissimo commento.la cosa buffa è che anni or sono (2003-2004) c'erano dei newsgroup come it.comp.software.p2p e i nascenti forum sul p2p (p2pitalia, p2psicuro... drunkendonkey ecc) nei quali qualche persona seria ha sempre fatto quella rilevazione: basta aprire un abbonamento qualsiasi e piazzarci il programma spione e il gioco è fatto : tutte le blocklist diventano inutili e persino (come nel caso citato dall'articolo) deleterie.
    • fasibia scrive:
      Re: effettiva utilità, mai detto prima ;-)


      la cosa buffa è che anni or sono (2003-2004) c'erano dei newsgroup come it.comp.software.p2p e i nascenti forum sul p2p (p2pitalia, p2psicuro... drunkendonkey ecc) nei quali qualche persona seria ha sempre fatto quella rilevazione: basta aprire un abbonamento qualsiasi e piazzarci il programma spione e il gioco è fatto : tutte le blocklist diventano inutili e persino (come nel caso citato dall'articolo) deleterie.
      • Bex scrive:
        Re: effettiva utilità, mai detto prima ;-)
        Beh ti assicuro, che specialmente per chi PAGA una connessione a volume (mi viene in mente ma non è la sola la tariffa TIM 20 euro per 500Mb) risparmiare qualche decina di MB al mese tra AD pesantissimi (addirittura animazioni o video flash da qualche mega.... semplicemente assurdo) e qualche mega di email di spam non è certo acqua...Però i filtri bisogna saperli usare...Per quanto mi riguarda sia come ad filter che come antispam uso kaspersky internet security, che sarà pure a pagamento ma mi sono sempre trovato benissimo...
        • fasibia scrive:
          Re: effettiva utilità, mai detto prima ;-)
          Certo. Mi riferisco a connessioni Flat.Il problema dei filtri è che spesso sono i provider, specie i piccoli, o le web agency con loro server e loro connettività, che li impongono, per limitare il traffico sui server (e quello molto spesso è a volume).Il caso dell'albergo è proprio di un filtro severo imposto dai fornitori di sito+server+posta.Ho degli amici che hanno un'azienda di questo tipo, hanno risolto mettendo il web su una connettività di qualità a volume, e la posta su una flat di livello più basso.
          • Bex scrive:
            Re: effettiva utilità, mai detto prima ;-)
            Avessi gestito io la situazione dell'albergo avrei detto al personale che il filtro antispam è attivo, funziona bene ma non è infallibile e per tanto avrebbero da un certo lato potuto avere un minimo di corrispondenza spam che sarebbe finita nella posta normale e dall'altro lato ci sarebbe stata anche la remota possibilità che della corrispondenza non spam finisse filtrata.Avrei inoltre dato la possibilità al personale di scaricare almeno le intestazioni dei messaggi classificati come spam e consigliato loro di controllarli un paio di volte al giorno.Cosi avrei reso contento il cliente (che si sarebbe visto la posta filtrata dallo spam) e nel frattempo mi sarei parato il c..o inquanto ho avvisato che il filtro non è infallibile e non ho assolutamente preso il diritto di cancellare corrispondenza alcuna (che è un reato fra l'altro...)Quello che dobbiamo (e devono.. specialmente i clienti... immagino che ne saprai qualcosa..) metterci in testa è che la tecnologia NON PUO' sostituire interamente il lavoro umano. un programma per quanto complesso, ben fatto, ben progettato possa essere è sempre un programma, che segue degli schemi fissi. che non evolvono. e non sempre ricoprono tutti i possibili casi che si sviluppano da un problema in tempi successivi all'analisi.La tecnologia AIUTA l'uomo ma NON LO SOSTITUISCE. il cervello umano è e resta il migliore computer con il migliore software mai realizzato. forse estremamente piu lento. ma estremamente piu preciso e flessibile di qualsiasi macchina.
  • Zac scrive:
    Beh questa non è granchè
    Articolo approssimativo ed un po' rancoroso perchè siete incappati nel filtro. Non ci fate una gran figura con chi conosce PG.
    • sirbone72 scrive:
      Re: Beh questa non è granchè
      Proprio ieri PG mi stava bloccando l'accesso al server della società per cui lavoro... e non ha nulla a che vedere con le major e simili... :(
  • Akim scrive:
    Ipfilter
    Da sempre sostengo che filtrare gli ip usando peerguardian e' lame,un conto e' bloccare le connessioni in un p2p client ,un altro e' bloccarle nella porta 80 http, e sempre poi che c'entra bloccare il range di corriere.it in un p2p client.In sourceforge ci sono altri ipfilter list molto migliori molto efficaci ,qui ad esempio una :https://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=178440E' di un gruppo che lavorava con bluetack e method ma poi per le suddette ragioni si e' dissociato da loro , facendo una lista per conto proprio.Ciao.
  • Arkymede scrive:
    Peerguardian=problema?
    Mbè? Qual'è il problema.Se ho peerguardian attivo e scrivo un indirizzo giusto nel browser (il quale indirizzo so che è sicuro "circa" come P.I.) e non mi collega al sito interessato, basta cliccare in Peerguardian sull'esclusione dell'http (con relativo IP che viene visualizzato) che ci interessa e renderlo permanentemente "liberato" dalla protezione. Troppo faticoso? Ed, inoltre, non credo nemmeno che P.I. cambi l'IP ogni 10 minuti.Sennò basta fare a meno del PG. Tanto, i cracker con la nutella e gli hacker al latte sono sempre buoni ad entrarti dappertutto anche con il PG attivo... se vogliono.Ciao.
    • innominato scrive:
      Re: Peerguardian=problema?
      - Scritto da: Arkymede
      Se ho peerguardian attivo e scrivo un indirizzo
      giusto nel browser (il quale indirizzo so che è
      sicuro "circa" come P.I.) e non mi collega al
      sito interessato, basta cliccare in Peerguardian
      sull'esclusione dell'http (con relativo IP che
      viene visualizzato) che ci interessa e renderlo
      permanentemente "liberato" dalla protezione.
      Troppo faticoso?Sì, a meno che uno non faccia un cazzo dalla mattina alla sera e abbia la voglia di continuare a sbloccare IP su IP.Tutti gli altri di solito preferiscono usare in maniera più produttiva il loro tempo.
      • uguccione500 scrive:
        Re: Peerguardian=problema?
        ...se produttiva vuol dire abbassare le difese, che cacchiolina tieni ancora il firewall attivo? Così il pc diventa più produttivo! Anzi, visto che ci sei togli anche Norton, diventerai super produttivo!!!Ma vedi che spari una cacchiata dietro l'altra? NON ESISTE un sw COMPLETAMENTE AUTOMATICO che sappia chi e cosa filtrare e se è buono o cattivo: se lo vuoi fare hai mille facilitazioni ma il ditino sul mouse devi muoverlo per customizzarla 'sta benedetta protezione, o no???Ah no, tu usi solo Winzozz e programmi e driver completamente automatici! Bravo!!! continua così che vai bene!!!
  • EvolutionCrazy scrive:
    Non facilmente rettificabili???
    looolEntrambi i forum di supporto (phoenix lab e bluetack) hanno sezioni apposite per segnalare ip erroneamente catalogati!!!certo, basta sapere un minimo di inglese e saper cos'è un forum... ma da qui a dire che sono difficilmente rettificabili mi sembra ce ne passi di strada...
    • Fra scrive:
      Re: Non facilmente rettificabili???
      Mah, guarda, come ho detto in un altro post le blutack non c'entrano nulla, perché bisogna metterle a mano, quindi sicuramente PI parlava di quelle di default. Per quel che riguarda Phoenix Labs, una volta ho provato a scrivere sul forum per eliminare il mio IP alla lista, ma buio pesto :-)
      • EvolutionCrazy scrive:
        Re: Non facilmente rettificabili???
        scrivimi pure un pm qui o qualcosa e vedro' di darti una mano..comunque phoenixlab fa poco o nulla sulle liste... devi scrivere a bluetack...
        • Zearth scrive:
          Re: Non facilmente rettificabili???
          Esatto, come ho già scritto in un altro post, le liste di default di PG2 sono una copia identica di quelle bluetack!
  • vac scrive:
    Porta 80
    Perché filtrare la porta 80?Non posso scaricare e nel frattempo visitare un sito del governo?P.S. Dopo averlo installato la metà dei siti non mi funzionava più =
    me ne sono accorto immediatamente. (Sono il + sfi**to?)
    • uguccione500 scrive:
      Re: Porta 80
      ...hai fatto bene a toglierlo invece di vedere come renderlo più flessibile e adatto al tuo pc... bravissimo! :P
      • Bex scrive:
        Re: Porta 80
        Non tutti hanno le capacità e spesso chi le ha non ha il tempo o la voglia di aprire un sorgente di qualcun altro, passare intere nottate a capire che diavolo fa e poi modificarlo...Hai mai aperto del codice sorgente non documentato ??? da come parli mi sa di no.
        • uguccione500 scrive:
          Re: Porta 80
          ...ma qui non si parlava di aprire sorgenti e modificarli ma di fare 2 clik sull'ip bloccato per metterlo in whitelist... Tutto qui!!!
    • Luca scrive:
      Re: Porta 80
      Infatti, perchè filtrare anche l'HTTP? Un conto è evitare che il mio client p2p scambi informazioni con qualche "Curiosone", un altro è dovermi privare di visitare un sito governativo col blrowser web...Sono d'accordo con te, infatti la prima cosa che ho fatto quando ho installato il programma è stato cliccare sul tastino per rimuovere il filtro HTTP.
  • Alphonse Elric scrive:
    L'ho sempre sospettato
    Che il PDA fosse in realtà un agente della RIAA in borghese. :@ (anonimo)
    • Attilio Scopone scrive:
      Re: L'ho sempre sospettato
      E che P.I. fosse in realta Per Inxularvi...Ma lol GHGHGHGHGHGHGH
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: L'ho sempre sospettato
        - Scritto da: Attilio Scopone
        E che P.I. fosse in realta Per Inxularvi...
        Ma lol GHGHGHGHGHGHGHQuesta è LA PROVA DEFINITIVA! :| :| :| :|
  • Tenore scrive:
    Meglio filtrare
    Meglio filtrare un IP in piu' che uno in meno. MOLTO MEGLIO FILTRARE!!!
    • cadaveryc scrive:
      Re: Meglio filtrare
      io lo uso da molto tempo e non mi ha mai bloccato nessun sito, tantomeno PI, che visito praticamente ogni giorno.
      • p2psicuro scrive:
        Re: Meglio filtrare
        meglio usare MUTE e ANTSp2p perche se il delinquente si fa una adsl non filtrata poi becca tutti senza problemipoi quel peer guardian li a me bloccava tutte le alice adsl tempo fa, quindi lho tolto e mi va tutto molto bene
  • Anonimo scrive:
    peerguardian
    chi usa il peerguardian sa che usare il filtro http blocca di tutto, per cui normalmente non lo usa
    • max vader scrive:
      Re: peerguardian
      E' vero, qualunque utente usi PG da tempo avra' sicuramente disabilitato il filtro HTTP, altrimenti almeno la meta' dei siti del mondo risultano inaccessibili.Comunque sempre meglio filtrare un ip in piu' che uno in meno (sempre che non sia sulla porta 80).
    • innominato scrive:
      Re: peerguardian
      - Scritto da: Anonimo
      chi usa il peerguardian sa che usare il filtro
      http blocca di tutto, per cui normalmente non lo
      usaGià, poi tenta di scaricarsi i driver matrox e capisce 2 giorni dopo che è PG che impedisce il download visto che non c'è alcuna opzione "allow ftp".Da cestinare in tempo 0, anche perché le liste sono fatte completamente a caso, se proprio si ha paura le si possono usare direttamente nei programmi di p2p, installare PG invece è solo controproducente.
      • Pg2 scrive:
        Re: peerguardian
        Che cavolata. Peerguardian non blocca in alcun modo gli ftp, lo uso da anni ed ho sempre scaricato tranquillamente sia dal web sia gli aggiornamenti automatici di qualunque cosa.Gli utenti che usano peerguardian e tengono attivo l'http filter per bloccarsi internet saranno giusto una decina di noob che non sanno neanche l'inglese.
        • bla bla scrive:
          Re: peerguardian
          PG è utile, ma blocca l'ftp di matrox.Ci ho sbattuto la testa pure io prima di capire come mai non riuscissi a scaricare i driver.
      • uguccione500 scrive:
        Re: peerguardian
        ...Ballmer, esci fuori da li! :P
      • luca scrive:
        Re: peerguardian
        - Scritto da: innominato
        Da cestinare in tempo 0, anche perché le liste
        sono fatte completamente a casoevita di dire stupidaggini. Grazie
      • Zearth scrive:
        Re: peerguardian
        Ma che stai a dì?
    • Torna alla notizia scrive:
      Re: peerguardian
      - Scritto da: Anonimo
      chi usa il peerguardian sa che usare il filtro
      http blocca di tutto, per cui normalmente non lo usasì ma con Granum Salisdisattivi il filtro http solo il tempo necessario a surfare sul web ed andare ove bloccato x poi rimetterlosennò te entra de tutto
Chiudi i commenti