DisplayPort 1.2 raddoppia la banda

Il nuovo aggiornamento del noto standard di interconnessione video DisplayPort fornisce una banda passante superiore. E amplia il supporto ai display 3D
Il nuovo aggiornamento del noto standard di interconnessione video DisplayPort fornisce una banda passante superiore. E amplia il supporto ai display 3D

VESA ha annunciato la formalizzazione della specifica DisplayPort 1.2, un aggiornamento al suo noto standard di interconnessione video che, nato nel 2006, ha l’obiettivo di soppiantare le vecchie interfacce VGA e DVI e di competere in modo diretto con HDMI.

La nuova specifica DisplayPort 1.2, approvata pochi giorni prima di Natale, viene definita da VESA “un’importante estensione allo standard DispayPort capace di offrire ai consumatori molti nuovi benefici”. Il primo di tali vantaggi è dato dal raddoppio della banda passante, ora pari a 21,6 Gbit per secondo, che consente il supporto a risoluzioni più elevate (fino a 3840 x 2400 punti a 60 Hz o 2560 x 1600 punti a 120 Hz in modalità 3D), a migliori tempi di refresh e a maggiori profondità di colore.

Grazie alla sua capacità di trasportare più flussi video/audio non compressi all’interno di un solo cavo, DisplayPort 1.2 introduce inoltre il supporto multi-monitor e il trasferimento di dati provenienti da dispositivi USB o Ethernet (webcam, hub ecc.). Il nuovo standard supporta ora due monitor con risoluzione massima di 2560 x 1600 punti o quattro monitor con risoluzione massima di 1920 x 1200 punti.

Assecondando il morboso desiderio di stereoscopia che sembra pervadere l’industria dell’intrattenimento e quella dei pannelli LCD, DisplayPort 1.2 estende significativamente il supporto ai formati 3D Stereo e si dichiara compatibile sia con i display 3D (sia mono che stereo) che con gli occhiali stereoscopici. Lo standard di VESA è ora in grado di trasmettere flussi video 3D fino a 240 frame al secondo in full HD (120 frame per ciascun occhio).

“DisplayPort è uno standard di interconnessione multimediale realmente aperto, flessibile ed espandibile che è ormai onnipresente nei PC, nei notebook e sul mercato dei display e che si sta facendo strada anche nel panorama dell’elettronica di consumo”, ha spiegato Bill Lempesis, executive director di VESA. “DisplayPort fornisce un completo insieme di benefici e di funzionalità che nessun altro standard può fornire. È completamente retrocompatibile con DisplayPort 1.1a e non richiede alcun nuovo cavo o apparecchio”.

La nuova specifica porta con sé anche un certo numero di migliorie sul fronte audio, quali il supporto ai formati di Dolby MAT, DTS HD e a tutti quelli previsti dallo standard Blu-ray, e una funzione di sincronizzazione assistita di più canali audio e video.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti