DivX entra in certi chip AMD

DivX e AMD hanno stretto un accordo che porterà quest'ultima a sviluppare system-on-a-chip certificati DivX e in grado di supportare, in hardware, la riproduzione del celebre formato video

Sunnyvale (USA) – Molto presto la celebre tecnologia di compressione video DivX entrerà nei system-on-a-chip di AMD dedicati a set-top box e televisori digitali. Il chipmaker di Sunnyvale ha infatti stretto un accordo con DivX che prevede la certificazione, da parte di quest’ultima, di alcuni modelli di Xilleon, una giovane linea di processori embedded dedicata agli apparecchi video consumer.

Gli Xilleon col “bollino” DivX conterranno alcune funzioni in hardware che, secondo AMD, “migliorano significativamente” la qualità di riproduzione video e contribuiscono a ridurre i costi d’implementazione della tecnologia DivX all’interno dei device consumer.

Grazie a questo accordo, AMD spera di attrarre l’interesse dei produttori di elettronica verso i suoi giovani chip, accelerandone così la penetrazione sul mercato.

Basato sull’architettura MIPS, Xilleon è un system-on-a-chip (o “panel processor”, come lo chiama AMD) che la mamma dell’Athlon ha ereditato lo scorso anno da ATI. Meno di due settimane fa AMD ha lanciato una nuova famiglia di Xilleon , composta dai modelli 410, 411, 420 e 421, che incorpora tecnologie per la compensazione del movimento e la conversione del frame rate.

“La tecnologia di AMD alla base dei processori Xilleon rende possibile un’elaborazione dell’immagine di elevata qualità fino alla piena risoluzione HD nei televisori LCD a 100Hz/120Hz”, ha spiegato l’azienda. “Il segreto risiede nella capacità del processore di identificare i segnali di film/video a 24Hz/60Hz in arrivo e convertirli a 120Hz, rilevando il movimento tra i fotogrammi dell’immagine e creando fotogrammi di transizione che garantiscono un’eccezionale nitidezza”.

Gli Xilleon forniscono ai produttori un certo margine di programmabilità e possono essere direttamente integrati nel pannello LCD oppure nella motherboard del televisore. Tra i produttori che già utilizzano questi chip vi sono Samsung e Mitsubishi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • L_eon scrive:
    Una impressionante...
    sequela di stupidaggini,vedi:Il software sviluppato consente di azzeccare il sentimento canino nel 43 per cento dei casi, dice Molnár: una buona cifra, visto che risulta superiore alle capacità umane nel medesimo compito. Il computer è anche in grado di identificare correttamente quale cane sta abbaiando una volta su due, qualcosa che per la controparte in carne ed ossa è risultato pressoché impossibile.Sono cinquant'anni (50) che vivo con cani e non ho assolutamente bisogno di una cretinata di questo tipo per comunicare con loro, è " assolutamente sufficiente " una cosa sola che viene donata a tutti alla nascita " AMORE " !.Povero mondo...
    • MegaJock scrive:
      Re: Una impressionante...
      Qui siamo su PI, dove ci esaltiamo per ogni scempiaggine tecnologica e dove la parola "amore" è sconosciuta a meno che non sia rivolta a qualche motherboard. Non ti stupire del livello di imbecillità che trovi in questo covo di feccia.
      • L_eon scrive:
        Re: Una impressionante...
        CiaoSei più perentorio e drastico di me, ma ad una notizia come quella oggetto dei nostri messaggi, non ho saputo non irritarmi. Fra un po svilupperanno un SO che calcolerà, ad avvenuta seduta sulla tazza del w.c., effettuato il calcolo del peso corporeo ed analizzate le feci emesse, il numero di veline di carta igenica da fornire, necessarie a nettare le terga del fortunato in questione. Io AMO la tecnologia e con essa mi guadagno il pane, oggi però, stiamo o siamo già...arrivati all'assurdo, dimenticandoci di essere INNANZI A TUTTO...ESSERI PENSANTI...( anche se non proprio tutti ) !.Grazie per la risposta e buona Domenica.- Scritto da: MegaJock
        Qui siamo su PI, dove ci esaltiamo per ogni
        scempiaggine tecnologica e dove la parola "amore"
        è sconosciuta a meno che non sia rivolta a
        qualche motherboard. Non ti stupire del livello
        di imbecillità che trovi in questo covo di
        feccia.
        • UrsusArctos scrive:
          Re: Una impressionante...
          la tecnologia è fatta per superare e realizzare quello che per noi sembra assurdo,semplicemente nessuno ti vieta di usare inchiostro e pennino anche se esistono le penne a sfera, sta a te la scelta, certamente una penna a sfera serve a dimsotrare che l'intuizione di utilizzare inchiostro è buona, rispetto a uan ipotetica scelta di scalpello su pietra.Per il cane è meglio capirli e studiarli, ma non tutti sono dotati....o hanno la fortuna di viverci fin da piccoli.Buona Domenica a tutti.
          • L_eon scrive:
            Re: Una impressionante...
            Peccato che la tecnologia non funzioni in questo caso,ma giustifico il tuo commento,visto che mi pare tu non conosca bene la cosa...- Scritto da: UrsusArctos
            la tecnologia è fatta per superare e realizzare
            quello che per noi sembra assurdo,semplicemente
            nessuno ti vieta di usare inchiostro e pennino
            anche se esistono le penne a sfera, sta a te la
            scelta, certamente una penna a sfera serve a
            dimsotrare che l'intuizione di utilizzare
            inchiostro è buona, rispetto a uan ipotetica
            scelta di scalpello su
            pietra.
            Per il cane è meglio capirli e studiarli, ma non
            tutti sono dotati....o hanno la fortuna di
            viverci fin da
            piccoli.
            Buona Domenica a tutti.
  • Claudio scrive:
    Bhè..
    Bhè...allora si potrebbe fare pure il contrario?? Cioè l'uomo si potrebbe esprimere grazie al computer, ma con i versi canini, in modo che il cane capisca ciò che diciamo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Bhè..
      Seduto, vieni qui Seduto, vieni qui Seduto, vieni quiBauBau, BaBa BauBau, BaBa BauBau BaBaMi sa che usciamo pazzi noi a riascoltarci o il cane traduce alla perfezione e ci fa a pezzi...
  • Can Che Abbaia scrive:
    Ma se...
    ma se un miliardo di cani abbaiasse per migliaia di anni il traduttore riuscirebbe a riscrivere l'intera divina commedia?questa si che è una domanda importante
  • Silvione scrive:
    Dannoso nelle mani sbagliate
    Se uno ha bisogno di un apparecchio per capire se il suo animale domestico e' felice o meno, forse e' meglio che non prenda con se' animali domestici.
    • Aldo scrive:
      Re: Dannoso nelle mani sbagliate
      - Scritto da: Silvione
      Se uno ha bisogno di un apparecchio per capire se
      il suo animale domestico e' felice o meno, forse
      e' meglio che non prenda con se' animali
      domestici.infatti la cosa bella è che non servono le parole per comunicare con i cani: basta guadarli negli occhi, guardare la coda... È facilissimo se lo si vuole fare... Impossibile neppure con tutte le macchine.del mondo se non si ha un cuore
  • Anonimo scrive:
    Pastore belga
    A voler essere pignoli ci sarebbe da sottolineare che il cane nella foto non è un pastore ungherese ma un pastore belga... :)
  • lrmoa80 scrive:
    Vieni fufi, c'e' la solita pappa...
    L'abbaiar del cane e' un richiamo. Fine! Che si possa sentire lo stress del cane non mi stupisce ma normalmente basta avere gli occhi per vedere se un cane ti sta' minacciando o vuole giocare con te (e se hai un cane e' facile...)I cani parlano col linguaggio del corpo, usando le orecchie, la coda, puntando la porta o prendendo il guinzaglio, fiduciosi che l'altro essere faccia 2+2 .I cani si scannano tra "vicini" (chiassando) perche' uno abbaia a un passante e l'altro si sente "minacciato" (o chiamato in causa) dall'altro. Questo dimostra che i cani faticano a capirsi tra di loro, figuriamoci se ci riesce una macchinetta!Far sentire la voce di cani ad altri cani non ha assolutamente senso, al massimo dimostra l'ovvieta': che loro (come anche noi se ce li abbiamo in casa) capiscono se "l'interlocutore" e' arrabbiato, maltrattato o affettuoso.E basta con ste trappole!! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vieni fufi, c'e' la solita pappa...
      Effettivamente sarebbe da provare un certo esperimento. Noi siamo normalmente abituati a dare un tono diverso al tipo di frase. Se diciamo una cosa bella, un complimento, lo facciamo esprimendo un tono tranquillo e felice così come se insultiamo qualcuno tendiamo a caricare il tono della voce trasmettendo una sensazione sicuramente diversa. A questo punto mi chiedo cosa succederebbe se uno si allenasse ad invertire le cose.Fare un complimento urlandolo in modo minacciosoFare un insulto tenendo un atteggiamento felice (che però non trasmetta un senso di presa per il sedere)Come reagirebbe il cane ? Nel primo caso si spaventerebbe e nel secondo verrebbe a leccare il viso anche se s'è preso del cretino dimostrando di pesare più il tono della voce che del significato di quanto detto o saprebbe regolarsi di conseguenza (magari in passato ha già sentito le stesse frasi nel contesto corretto e capisce l'inghippo) ?
      • brabbo scrive:
        Re: Vieni fufi, c'e' la solita pappa...
        Le persone restano del tutto interdette se ci si rivolge a loro con un tono che non corrisponde al significato della frase, è una cosa che spiazza... Se è fatto in maniera convincente e "spontanea", non con fare chiaramente canzonatorio.Provate su un autobus a dire "prego signora, si accomodi pure al mio posto" con tono estremamente brusco, mentre vi state alzando e magari sorridete (e già è difficile coordinare il tono con l'espressione del viso). 1 su 2, scappa, oppure fa finta di nulla e guarda da un'altra parte.
Chiudi i commenti