Dmoz, la directory open che sfida Yahoo

Mentre motori e directory nel mondo vanno verso un modello sempre più commerciale, Open Directory adotta la filosofia open source. Con risultati molto interessanti

Roma – L’ Open Directory Project (ODP), noto anche come DMOZ, è un archivio di siti selezionato e mantenuto da migliaia di “contributori” che verificano e censiscono risorse sul Web in base al settore di esperienza. DMOZ è organizzata gerarchicamente in categorie tematiche, partendo da argomenti generali e proseguendo via via verso temi sempre più specifici.

DMOZ non è un comune motore di ricerca, e fa anzi della propria selettività un punto di orgoglio ed insieme la dimostrazione della volontà di fornire un servizio di prima qualità alla comunità online. Essa stessa è una comunità: l’Open Directory si definisce una “repubblica autoregolata” e offre a tutti l’opportunità di contribuire al progetto. È infatti possibile inserire gratuitamente il proprio sito in una data categoria dell’archivio seguendo le istruzioni e i suggerimenti forniti online. Chiunque sia interessato a collaborare, partecipando attivamente alla costruzione della directory, può scegliere un argomento nel quale si sente ferrato e fare richiesta dalla pagina della categoria corrispondente.

DMOZ è l’acronimo di “Directory MOZilla”, un nome che svela un’iniziativa di ispirazione Open Source legata appunto al progetto Mozilla. Esiste un contratto formale ispirato al Debian Social Contract, che illustra l’impegno di Netscape nei confronti della comunità Web a mantenere ODP una risorsa Open Source.

Il progetto nasce nel 1998, col nome di GnuHoo, e si caratterizza da subito per lo spirito di volontariato che la definisce: gli editori sono tutti volontari, e partecipano per il puro piacere personale e per il bene collettivo. Il nome traeva origine dal GNU Project di Richard Stallman, ma fu poi cambiato in NewHoo a seguito delle proteste di quest’ultimo.

Nel 1999 Netscape acquisisce il progetto e il nome diventa Open Directory Project. Con Netscape il progetto diventa mondiale e la base dati di ODP è resa disponibile a tutti i soggetti che ne faranno richiesta. Inoltre viene creata una gerarchia tra contributori, vengono definite regole e linee di condotta precise, e vengono affinate le procedure di verifica delle registrazioni, prevedendo controlli incrociati ed eliminando i casi in cui il contributore responsabile di una sezione possa aver dato particolare risalto ad un proprio sito o utilizzato criteri di selezione poco oggettivi.

Tra i siti che, in un modo o nell’altro, utilizzano i dati di Dmoz, spiccano Google, Netscape, AOL, Lycos, HotBot, Direct-Hit e Ask Jeeves. Ma qualunque webmaster può avvalersi di questa preziosa risorsa utilizzandola all’interno del proprio sito: è sufficiente accettare l’ Open Directory License e scaricare il dump nel formato standard RDF, o magari utilizzare i tanti strumenti già pronti per l’utilizzo di ODP.

A oggi (giugno 2002) vi sono recensiti circa 3.300.000 siti da un team di quasi 50.000 contributori, in circa 400.000 categorie utilizzando oltre 60 lingue. E il numero di errori è più basso rispetto alla media degli altri motori e directory. Numeri che fanno rabbrividire la “concorrente” Yahoo. Nella sezione italiana (World/Italiano/ e correlati) vi si trovano circa 64.000 siti recensiti da oltre 300 editori.

Luca Bove

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tz...
    Le nuove schede di Matrox hanno un'interfaccia con la memoria di 256 bite ci voleva tanto tempo per accorgersi che il collo di bottiglia e` l'interfaccia fra la MB e la scheda video?Tutte le schede offrono poi le funzionalità proprie del nuovo chip Parhelia-512, fra cui 10-bit GigaColor,che non serve a nulla perche` vorrei vedere chi distingue fra 1/256esimo e 1/1024esimo di intensita`... bastano 24 bit per pixel. ah! e poi voglio vedere che monitor ci vuole per fargli effettivamente visualizzare le discrepanze minime fra 8 e 10 bit per componente.quattro pixel pipeline con quattro unità di texturing per ciclo di clock, 64 Super Sample Texture Filtering, 16x Fragment Antialiasing (FAA-16x), Glyph Antialiasing, Quad DirectX 9 Vertex Shader Array, 36-operation pixel shader array,queste le ho capite e hanno fatto bene a metterle in implementazione hardware... specie il texturing superscalare e l'antialiasing, si`, naturalmente hanno fatto bene ma manca ancora uno standard, e quindi i drivers per chi saranno mai?Hardware Displacement Mapping, DualHead High Fidelity.Queste non le ho capite.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tz...
      Ah! poscritto!il texturing a 4 pipelines era gia` supportato, ai suoi tempi, dal Nintendo64. Non so se l'abbiano mai dischiarato, ma l'ho riscontrato giocando con occhio clinico. Aveva spanne di 4 pixels, che per come si evolvevano su textures angolate sembravano processati in simultanea.
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LINUX
    Salve ragazzi, sono un programmatore. Alla MATROX non credo che siano molto attenti a come va il mondo dell'IT. Protreste comunicarle che esiste il LINUX e se realizza i driver delle sue schede madri per questo sistema operativo non per la bellezza di oltre 20.000.000 di utenti potenziali.In quanto alla loro tecnologia be è favolosa ho una millenium G200 con appena 8 mega da quattro anni e regge che una bellezza con WIN 2000 e WIN 98SE, certo non gioco, purtroppo non ne ho il tempo, anche perchè all'epoca quando la presi era la scheda superlativa per il 2D ma sul 3D faceva un pò pena come tutte le matrox del resto fino ad arrivare a l'ultima creatura dove evidentemente hanno voluto cambiare direzione dando una svolta e fare concorrenza nella grafica super 3D alle blasonate GEFORCE e NVIDIA. Hanno esagerato col prezzo, ma vi posso garantire che c'è gente che sarebbe pronta a comprarla anche al doppio. L'Italia a parche chi lavora è un paese di paperon de paperoni. In quanto ad affidabilità è favolosa 12 ore al giorno per 4 anni e mai un problema. L'unico problema solo in LINUX per i driver di terze parti non tanto velocissimi e purtroppo si nota. Per il resto l'ultima sua creatura costa veramente tanto, ma è giusto così visto che c'è gente che guadagna milioni al giorno tanto poi si abbasserà il costo. Per chi ha tempo per giocare voglio dire solamente fatevi anche una partita per me, quando ero ragazzino passavo ore a videogiocare col commodore 64 adesso bisogna lavorare e tanto per poter campare. Vi invidio un po'...però sono contento che ci siate perchè proprio grazie alla diffusione dei videogiochi l'informatica ed il pc entrano sempre più nella nostra vita e questo è un bene così non dovro preoccuparmi di rimanere disoccupato un giorno. Buona partita a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
      apparte che la matrox produce schede video e non schede madri, comunque sul sito ci sono i driver prodotti dalla matrox per linux, gli ultimi sono del 28 febbraio 2002, all'inizio erano amatoriali ma poi la matrox ha rilasciato tutte le specifiche (basta registrarsi) e i driver sono stati migliorati di molto, trovi tutto su www.matrox.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
        - Scritto da: ...
        apparte che la matrox produce schede video e
        non schede madri, comunque sul sito ci sono
        i driver prodotti dalla matrox per linux,
        gli ultimi sono del 28 febbraio 2002,E, soprattutto, anche in formato sorgente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LINUX
      Salve, sono un programmatore.Qualcuno potrebbe dire alla Matrox che c'e` bisogno di standards e invece di fare drivers su drivers potrebbero risolvere tutto mettendosi un IDEINA d'accordo con l'organizzazione (ig)nota come VESA?VIDEO ELECTRONICS STANDARD ASSOCIATIONme lo faro` stampare sulla maglietta per fargli pubblicita`...
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LINUX
        Grazie ma li hanno messi da poco, prima non c'erano. vedro' di installarli e speriamo che migliorano le cose.Per le schede madri invece di schede video, è stato un lapsus chissa' forse froidiano.Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
          - Scritto da: sonoio
          Grazie ma li hanno messi da poco, prima non
          c'erano. vedro' di installarli e speriamo
          che migliorano le cose.Presumo che tu abbia voluto rispondere ad un altro post....Ti assicuro che i driver per Linux ci sono da anni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
            ci sono fin dalla g200, solo che prima matrox non aveva rilasciato le specifiche, poi invece hanno documentato TUTTO e hanno iniziato a sviluppare i driver, per quanto riguarda vesa, sulla matrox è supportato vbe2 e (non sono sicuro perché non ho provato) vbe3 (vbe è il nuovo standard vesa 2.0), e comunque usare vesa quando puoi usufruire di un'accelerazione grafica è una cosa stupida, e comunque è supportato benissimo, dato che su alcuni sistemi uso tranquillamente la modalità vesa a 1280x1024x24, quindi non vedo il problema
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
            ci sono fin dalla g200, solo che prima matrox non aveva rilasciato le specifiche, poi invece hanno documentato TUTTO e hanno iniziato a sviluppare i driver, per quanto riguarda vesa, sulla matrox è supportato vbe2 e (non sono sicuro perché non ho provato) vbe3 (vbe è il nuovo standard vesa 2.0), e comunque usare vesa quando puoi usufruire di un'accelerazione grafica è una cosa stupida, e comunque è supportato benissimo, dato che su alcuni sistemi uso tranquillamente la modalità vesa a 1280x1024x24, quindi non vedo il problema
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualcuno potrebbe dire a MATROX che esiste LIN
            scusate per i post ma è impazzito mozilla :)
  • Anonimo scrive:
    Quello che non vi dice
    Chi costruisce sta roba e' che lo sviluppo non costa nulla, l'hardware men che mai e voi pagate. Ciao Furboni
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che non vi dice
      - Scritto da: miele
      Chi costruisce sta roba e' che lo sviluppo
      non costa nulla, l'hardware men che mai e
      voi pagate. Ciao FurboniÈ tutto vero, i design dei Chip vengono sviluppati da bambini di 10 anni sfruttatia lavorare senza paga!E anche la creazione dei Chip è la stessa storia,e poi cosa volete che costi il silicio?mandano i bambini in spiaggia a raccoglierlolo fondono e ci fanno i microprocessori!!:)(Mamma mia MIele, come hai potuto sparare unac*****a cosi grande??)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che non vi dice

      Chi costruisce sta roba e' che lo sviluppo
      non costa nulla, l'hardware men che mai e
      voi pagate. Ciao FurboniLo sviluppo costa eccome, per l'harware credo sianoingenti soprattutto gli investimenti inizialie poi comunque per essere competitivi bisognatenersi aggiornati.Puo' essere che questi grossi produttori si sianoun po' messi d'accordo per fare uscire le novita'poco alla volta e magari abbiano gia' bellee pronte le schede che ci proporranno l'anno prossimoe quello dopo ancora. In questo modo si tengonoun "buffer" di novita' bello pronto e ti spaccianol'ultima scheda come l'estremo superiore dellatecnologia, tanto per fare esaltare ilvideogiocatore incallito che e' disposto a sborsare 500Euro per giocare.Comunque se si vuole l'ultima novita' in commerciocosi' e', se vi pare.Dotta citazione!! Mi stupisco di me stesso :-)A me interessa poco e preferisco spendere menoe restare un passo indietro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che non vi dice
      mamma mia, ci stanno più troll in questa discussione che in tutte le altre (a parte i soliti dibattiti "win vs linux").Ma perchè invece non mettono la registrazione obbligatoria per postare?
  • Anonimo scrive:
    Matrox pezzenti
    La Martox rilascia i drivers aggiornati solo degli ultimi prodotti. Io ho un'ottima Mystique + Rainbow Runner studio che non potrò mai usare su Windows 2000 nè su Millennium solo perchè loro hanno deciso di non fare i drivers. Se c'è una cosa di cui sono certo è che non comprerò mai più drivers da certi mendicanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Matrox pezzenti
      - Scritto da: Pepe*
      La Martox rilascia i drivers aggiornati solo
      degli ultimi prodotti. Io ho un'ottima
      Mystique + Rainbow Runner studio che non
      potrò mai usare su Windows 2000 nè su
      Millennium solo perchè loro hanno deciso di
      non fare i drivers. Se c'è una cosa di cui
      sono certo è che non comprerò mai più
      drivers da certi mendicanti.Ecco uno intelligente
    • Anonimo scrive:
      Re: Matrox pezzenti
      - Scritto da: Pepe*
      La Martox rilascia i drivers aggiornati solo
      degli ultimi prodotti. Io ho un'ottima
      Mystique + Rainbow Runner studio che non
      potrò mai usare su Windows 2000 nè su
      Millennium solo perchè loro hanno deciso di
      non fare i drivers. Se c'è una cosa di cui
      sono certo è che non comprerò mai più
      drivers da certi mendicanti.Se vuoi evitare problemi di questo genere di problema ti consiglio vivamente di passaread Nvidia che con la tecnologia di un Driverunico x tutti, ti permette di usare anche una TNTsotto XP! :)PS anche io avevo una bella G200... ditemiha mai rilasciato i driver OpenGL? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Matrox pezzenti
        non solo... nVidia avrà anche delle pratiche commerciali non troppo corrette ma è stata credo l'unica, finora, a fornire dei driver accelerati per Linux che funzionino egregiamente (e per "egregiamente" intendo prestazioni di applicazioni/screensaver/giochi 3D pari se non superiori a quelle sperimentate sotto Windows).ciaogodz
  • Anonimo scrive:
    Re: Ah, gli hardcore gamers...
    Quando e' uscita la Voodoo 2 costava tantissimo in confronto alle concorrenti, 600.000 lire e con quella potevi davvero solo giocare.Adesso schede come le GeForce ti consentono anche di fare un po' di grafica 3D e di avere un'ottima qualita' video.Quindi se uno si puo' permettere la Parhelia perche' non dovrebbe comprarsela?Ad esempio se uno e' appassionato di Morrowind ha bisogno di tutta la potenza possibile.E poi i prezzi scenderanno... Fra qualche mese queste schede saranno accessibili a molti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah, gli hardcore gamers...
      - Scritto da: ChReAn
      Quando e' uscita la Voodoo 2 costava
      tantissimo in confronto alle concorrenti,
      600.000 lire e con quella potevi davvero
      solo giocare.Gia'...Mi ricordo le "cooperative" di acquirenti su it.comp.hardware.schede-3d...:-)
      Adesso schede come le GeForce ti consentono
      anche di fare un po' di grafica 3D e di
      avere un'ottima qualita' video.D'accordissimo sull'ottima qualita' video (le matrox sono famose proprio per questo, d'altronde), ma hai davvero bisogno di una scheda simile per fare "un po' di grafica 3d"?
      Quindi se uno si puo' permettere la Parhelia
      perche' non dovrebbe comprarsela?
      Ad esempio se uno e' appassionato di
      Morrowind ha bisogno di tutta la potenza
      possibile.Certo, se uno puo' permetterselo il discorso cambia...
      E poi i prezzi scenderanno... Fra qualche
      mese queste schede saranno accessibili a
      molti.Ma per quando saranno accessibili (quindi immagino tu intenda nell'ordine dei 300 euro) saranno uscite schede piu' potenti, giochi che richiedono ancora piu' potenza di calcolo di Morrowind (ho visto gli screeschot di Doom3, e mi chiedo cosa servira' per farlo girare ) e cosi' via...*sospiro*.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah, gli hardcore gamers...
        - Scritto da: Pippo
        Gia'...Mi ricordo le "cooperative" di
        acquirenti su
        it.comp.hardware.schede-3d...:-);)
        D'accordissimo sull'ottima qualita' video
        (le matrox sono famose proprio per questo,
        d'altronde), ma hai davvero bisogno di una
        scheda simile per fare "un po' di grafica
        3d"?Naaa... Diciamo che e' un valore aggiunto. Se giochi, "smanetti" col 3d e robe del genere allora una scheda cosi' puo' fare al caso tuo.
        Ma per quando saranno accessibili (quindi
        immagino tu intenda nell'ordine dei 300
        euro) saranno uscite schede piu' potenti,
        giochi che richiedono ancora piu' potenza di
        calcolo di Morrowind (ho visto gli
        screeschot di Doom3, e mi chiedo cosa
        servira' per farlo girare ) e cosi'
        via...*sospiro*.Anch'io ho visto gli screens di Doom3. Pazzeschi.E sai che cosa ho deciso di fare? Mi sono comprato una console, 299? e non devo upgradarla per i prossimi anni.Xbox poi ha hd e adattatore ethernet per adsl di serie, quindi va online che e' un piacere. ;-)

      • Anonimo scrive:
        Re: Ah, gli hardcore gamers...
        - Scritto da: Pippo
        ho visto gli
        screeschot di Doom3, e mi chiedo cosa
        servira' per farlo girare )beh considerato che DooM3 uscirà fra circa un anno i requisiti sono relativamente "normali".La versione fatta girare all'E3 era fluidissima in 1024x768 con dettagli al max e girava su un PIV a 2 Ghz con 1 Gb di ram e un prototipo dell'R300, la nuova GPU Ati che uscirà poco dopo l'estate.Se ci pensi bene, 1 Gb di ram non è poi così irraggiungibile (ormai sembra che la ram la tirino in testa ai passanti fuori da negozi rispetto a un po' di tempo fa ;D), tantomeno il P4 a 2 Ghz (ora come ora se uno vuole farsi una macchina da gioco e vuole stare su processore intel deve come minimo prendere un P4 Northwood a 2 Ghz)Per l'R300 direi che il requisito è comprensibile visto che quando uscirà il gioco l'R300 come l'NV30 così come la Parhelia saranno già uscite da un bel pezzo e quindi saranno anche scese di prezzo.Ciao!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ah, gli hardcore gamers...
    E poi come giochi in multiplayer a Return to castle wolfenstein, con la PS2??
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah, gli hardcore gamers...
      - Scritto da: Yo!
      E poi come giochi in multiplayer a Return to
      castle wolfenstein, con la PS2??Credo sia in arrivo... :)http://www.nextgame.it/html/notizia.php?id=16591ehttp://www.nextgame.it/html/notizia.php?id=10707:)))
  • Anonimo scrive:
    Re: Ah, gli hardcore gamers...
    Per ogni fesso c'è sempre un invidiosetto pronto a criticare.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah, gli hardcore gamers...
      Scherzi a parte, spenderesti davvero 559 euro per una scheda video, esclusivamente per giocare?Se si', beato te che puoi permettertelo...Ciao! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah, gli hardcore gamers...
        - Scritto da: Pippo
        Scherzi a parte, spenderesti davvero 559
        euro per una scheda video, esclusivamente
        per giocare?
        Se si', beato te che puoi permettertelo...


        Ciao! :)
        559 no ma 150 tra max 12 mesi siho un budget informatico di 500 euro l'annoe vivo felicesenza i bachi dei prodotto prematurie la lentezza di quelli obsoleti
        • Anonimo scrive:
          Re: Ah, gli hardcore gamers...
          - Scritto da: Pino Pallino


          - Scritto da: Pippo

          Scherzi a parte, spenderesti davvero 559

          euro per una scheda video, esclusivamente

          per giocare?

          Se si', beato te che puoi permettertelo...





          Ciao! :)



          559 no ma 150 tra max 12 mesi si

          ho un budget informatico di 500 euro l'anno
          e vivo felice
          senza i bachi dei prodotto prematuri
          e la lentezza di quelli obsoleti Ma guarda, anche io. ;-)Ciao :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah, gli hardcore gamers...
        No, 559 Euro no :) però se consideri il "costo" troco che siano care anche le schede attorno ai 200 Euro (sempre 400.000 lire più o meno).Il fatto è che non puoi "quantificare" se è tanto o poco, perchè la scheda video è come il processore. Se usi il PC anche per giocare, è la base.Ti faccio un esempio: in ufficio ho una TNT2 32Mb, pagato qualcosa come 60 mila lire. Per lavoro è fin troppo.A casa ho preso una Geforce III Ti200, a 499.000 lire iva compresa. Perchè? Semplice: perchè arrivo a casa, mi godo un'oretta o due di videogiochi (in casa non ho la TV, uso il PC per i telegiornali ed eventuali documentari) e me li godo :)Idem per il processore: preferisco spendere un centomila in più e "comprare" i Mhz, piuttosto che spendere meno, prendere un processore e coprirlo di pasta siliconica, ventole a tripla turbina fantozziana... per poi fare il "mitico" overclock.:)
  • Anonimo scrive:
    Matrox e Ati unite!!!
    Nel rilasciare driver buoni per pulirsi il ****.
    • Anonimo scrive:
      Re: Matrox e Ati unite!!!
      - Scritto da: Fetuso
      Nel rilasciare driver buoni per pulirsi il
      ****.io ho una Matrox Marvel G400 TV e finora mi sono trovato BENISSIMO , appena arriva Parhelia è già mia , già ordinata !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Matrox e Ati unite!!!
        Complimenti, ti stai buttando in un buco nero ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Matrox e Ati unite!!!
          perche'?i driver Matrox mi sono sempre sembrati piu' che buoni e le schede Matrox sul 2D sono ottime. Che problemi ti hanno dato?
          • Anonimo scrive:
            Meglio Gefo/Ati, occhio
            Io personalmente ho avuto una G200 e una G450 e mi ci sono trovato benone per il 2D e il dual display, terribilmente per il 3D.Non eiste paragone rispetto ad una Ati o una GeforceIII, nel senso che ormai tutto si sta ottimizzando per le Geforce, ed i costi sono inferiori.Obiettivamente,... per quella cifra ti prendi una Geforce 4 della madonna. E come prestazioni non esiste alcun paragone. Come driver anche. Come "rivendibilità" pure.Andare a cercare alternative, in questo momento, è pericolosissimo. Già lavorare con le Ati.. se ti va male è la fine.
      • Anonimo scrive:
        Alla matrox la soddisfazione clienti è un optional
        Forse perché non sai che sotto WinXP, la marvel G400 ridiventa una scheda grafica senza nessuna funzione TV! Contattata da me, Matrox ha risposta che lo sapevano che era una scelta impopolare, ma che se ne fottevano proprio, e se volevo mi potevo comprare una G450 Marvel (senza nessuna promozione, si badi). Non mi meraviglierei che anche per queste schede video, quando ci sarà Win 2005, saranno delle semplici "schede VGA" per mancanza di driver.
      • Anonimo scrive:
        Re: Matrox e Ati unite!!!
        per pura curiosità ... configurazione HW/sistema operativo?ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: Matrox e Ati unite!!!
      - Scritto da: Fetuso
      Nel rilasciare driver buoni per pulirsi il
      ****.wow, avanti coi luoghi comuni!!! OLE!!!!fammi indovinare, hai una scheda video basata su chipset NVidia per caso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Matrox e Ati unite!!!

        wow, avanti coi luoghi comuni!!! OLE!!!!Ti consiglio di:a) documentarti su newsgroup e forum, unico posto dove la gente (che ha acquistato un prodotto con i propri soldi) esprime pensieri indipendenti. Vai e ridi :)b) leggere le specifiche dei videogiochi attuali e delle caratteristiche supportate. Poi dimmi quale casa tra nVidia, Ati e Matrox è la più indicata (anzi, quali DUE case) :)c) installare una Matrox e fare qualche test di prestazioni, poi montare una Geforce o una Radeon e rifare il test. Fammi sapere :)
        fammi indovinare, hai una scheda video basata
        su chipset NVidia per caso?Yes, dopo aver provato Matrox e Ati. Non provare a dire "ecco, sei di parte" perchè il luogo comune sarebbe questo, non quello che hai detto tu ;) ;)
Chiudi i commenti