Licenza
35$ in prova gratuita
Sistema operativo
WindowsXP
Lingua
Italiano
Dimensione
1.94 Mb
Recensito da

Gestione file e computer

Anyplace control

Permette di connettersi ad un PC remoto e di controllarlo all'interno di una finestra...

Molti appassionati di informatica si imbattono spesso in un parente o un amico che chiede assistenza, aiuto o perlomeno un miracolo per risolvere qualche magagna sul proprio PC. Una volta fa piacere, due pure, alla terza richiesta di assistenza si iniziano a mettere in conto il tempo e soprattutto i chilometri, quando il PC nei guai è distante.

Ma ecco che Anyplace Control si propone come valido strumento di intervento su PC che non siano il proprio, lasciando integro il sacrosanto ed intoccabile diritto di ogni geek a non schiodarsi dalla propria postazione.

Come funziona? Basta che i due computer (il proprio e il malconcio) siano collegati ad internet o facciano parte di una LAN.

AC apre una finestra sul computer dell'amministratore mostrando ciò che appare nel computer remoto. Muovendo il mouse all'interno di questa finestra si muove il puntatore del mouse nell'ambiente remoto. Scrivendo in una casella di testo all'interno della finestra, si scrive nella casella di testo del computer remoto. Semplice, agile e sicuro: ma come?

Semplice.
Tutto ciò che si vuol fare nel computer remoto, viene fatto all'interno della finestra dell'amministratore, come già detto. Spostare le icone, cliccare sui menù, avviare i programmi, installarne nuovi, editare i percorsi, scrivere gli indirizzi negli eventuali browser... è come avere un altro PC (quello remoto) in una finestra aperta nel nostro. Qualcosa di simile ma di più approfondito di Assistenza Remota del messenger di Microsoft.

Agile.
Oltre a queste semplici e comodissime operazioni, AC dispone di alcuni strumenti allettanti. Si possono trasferire gli appunti (clipboard) in entrambe le direzioni: così un indirizzo web può essere copiato dal browser locale e, dopo il trasferimento degli appunti all'altro PC, incollato sul browser remoto. Se ciò non basta, c'è un piccolo file manager che permette di spostare file da e verso il computer remoto con pochi click. Una terza caratteristica degna di nota è la possibilità di spegnere o riavviare il computer remoto, cliccando sui relativi tasti posti nella barra degli strumenti della finestra di AC.

L'utilizzo della banda è ottimizzato, tanto che gli sviluppatori sostengono di poter lavorare con AC anche sulla ancora diffusa linea a 56k. I dati trasferiti vengono infatti compressi automaticamente prima dell'invio. Inoltre vengono trasferiti solo i cambiamenti di stato dello schermo remoto, non l'intera schermata. In tal modo quando si seleziona, si sposta, si cambia in qualche modo l'aspetto dello schermo remoto, non si deve riceverne di nuovo tutta l'immagine, ma solo ciò che è differente.
Infine se il remoto ha uno schermo a 32 bit (milioni di colori), si può scegliere un rendering a 16bit, a 8bit e addirittura a 16 colori.

Sicuro.
Tutto il traffico dei dati tra i due PC è cifrato con vari algoritmi di codifica, tra i quali RSA 320bit, GOST 256bit, RC4-like stream encryption 64bit, MD5. In tal modo si rende ostica la vita a chi cercasse di inserirsi in mezzo al traffico per filtrarne o modificarne le azioni. Inoltre è possibile e caldamente consigliato proteggere il computer remoto con una password, che l'amministratore deve inserire per potersi collegare.

Il file di installazione contiene due moduli. Un modulo "Admin" da installare sul computer dell'amministratore ed un modulo "Host" da installare su tutti i PC che si vogliono controllare (comprando le necessarie licenze se ne possono controllare a centinaia).

Una volta installato ed avviato l'Host (ricordando di scegliere una password, perché l'host tiene aperte delle porte che possono essere scansionate...), basta avviare il modulo Admin sul proprio computer, dargli in pasto indirizzo IP e password del remoto, cliccare su "Connetti" ed il gioco è fatto.

Alcuni possibili utilizzi di AC? Amministrazione di rete senza dover fisicamente spostarsi sulle varie postazioni; controllo e manutenzione dei PC dei clienti, potendo così fornire alcuni servizi di intervento tecnico senza dover lasciare la propria sede; telelavoro, per poter operare sul proprio computer d'ufficio da casa propria; teleducazione, per seguire, correggere ed aiutare gli studenti che stanno svolgendo esercizi e compiti dalla propria postazione, sia in aula, sia a chilometri di distanza; controllo del proprio computer mentre si è in viaggio, per scaricare la posta elettronica sul programma preferito installato a casa, o prendere quel file importante che abbiamo sul lontano PC.

Quanto costa? Alla modica cifra di 35 euro (per una licenza a 2 computer) si può sbloccare la versione trial, altrimenti limitata a 30 giorni di utilizzo e 5 connessioni massime.

In futuro gli sviluppatori si propongono di implementare un canale chat tra le parti: in tal modo tutte le possibili applicazioni guadagneranno in versatilità. Per adesso si deve usare un qualsiasi programmino di "instant messaging" in parallelo, o più semplicemente una cornetta del telefono o telefonino.

Come dire? Il proprio PC, una comoda poltrona ed un piccolo delirio di onnipotenza sul desktop. ( (mT) )

Programmi simili:
Controllo remoto: VNC e derivati su PI Download