Licenza
gratuito
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
369 Kb
Recensito da

Gestione file e computer

AppTrap

Utile e semplice disinstallatore per OsX, una volta installato rimane invisibile ma...

Jobs era uscito, i suoi vice ascoltavano iTunes ed il programmatore che doveva occuparsene era ad un appuntamento al buio con un coreano muscoloso conosciuto su iChat. Forse.

Fatto sta che su OsX non esiste uno strumento per disinstallare veramente le applicazioni che, notoriamente, lasciano più di una traccia e preferenze sparse per il disco anche se vengono rimosse.

Spostare un'applicazione nel cestino non è sempre sufficiente per liberare tutto lo spazio occupato da essa. La leggenda metropolitana secondo la quale su OsX "disinstallare è la cosa più semplice del mondo, basta spostare nel cestino..." , alimentata forse dal fatto che non esiste una funzione di sistema per disinstallare, è sfatata da un gran numero di strumenti utili per farlo meglio.

AppTrap brilla per semplicità e invisibilità, nel senso che una volta installato (finisce nelle Preferenze di Sistema) rimane nascosto ed attivo in attesa di farsi vivo quando si trascina una applicazione nel cestino.

Se AppTrap è attivo una finestra di dialogo (vedi schermata) chiede all'utente se muovere anche nel cestino tutti i file di sistema associati all'applicazione da eliminare.

Poiché nessun file viene realmente cancellato, ma semplicemente spostato nel cestino, con AppTrap si può quindi anche controllare quanti e quali file vengono associati, sparsi e seminati in giro durante l'installazione di un programma, ed eventualmente recuperarne qualcuno dal cestino una volta disinstallato.

L'autore lo definisce, e non a torto, "l'uninstaller dimenticato da Apple". D'altronde forse, in quel momento, Jobs era uscito, e i vice etc etc...