Licenza
gratuito LGPL
Sistema operativo
Linux
Lingua
Italiano
Dimensione
9.15 Mb
Recensito da
Pubblicato il
13 ottobre 2016

Tutti

BOINC

Contribuire a nuove scoperte scientifiche prestando il PC alle università di tutto...

Per dare una mano alla scienza e accelerare i processi di scoperta non è necessario essere Einstein: basta un semplice computer come quello che usiamo tutti i giorni per navigare, controllare la posta elettronica o giocare. Tutto ciò grazie al calcolo distribuito: migliaia di PC in tutto il mondo (dal più modesto al più potente) sono collegati fra loro (attraverso Internet) contribuendo a creare un unico grande sistema capace di elaborare milioni (o meglio, miliardi) di dati simultaneamente. In poche parole, tutte le CPU e GPU dei PC connessi alla stessa rete di calcolo distribuito sono in grado di elaborare dati a una velocità nettamente superiore rispetto a quella di un singolo super computer. Dunque, dare una mano alla scienza non costa nulla (solo un po' di risorse hardware) e di seguito scopriremo come farlo con il software multipiattaforma BOINC (Windows, Mac e Linux) che di seguito useremo su una distribuzione GNU/Linux.

Dalla pagina di download del progetto clicchiamo sul pulsante Scarica BOINC per scaricare l'eseguibile per Linux (è disponibile per sistemi a 64 bit).


Avviamo il terminale e spostiamoci nella directory nella quale abbiamo scaricato il file (nel nostro esempio: cd Scaricati ). Lanciamo quindi il comando sh boinc_7.2.42_x86_64-pc-linux-gnu.sh .


Leggendo l'output ricevuto a schermo, lanciamo il comando cd BOINC e confermiamo con Invio . All'interno di questa nuova directory (creata automaticamente) digitiamo ./run_manager per avviare l'interfaccia grafica di BOINC.


Se utilizziamo un sistema Debian-like, BOINC è già pacchettizzato e disponibile nei repository ufficiali della distro. Se vogliamo installarlo tramite pacchetti, lanciamo il comando sudo apt-get install boinc-client boincmanager .


Al primo avvio, BOINC ci informa della necessità di scegliere un progetto al quale vogliamo contribuire. Tutti quelli disponibili (con tanto di descrizioni e obiettivi da raggiungere) sono disponibili nell'elenco Progetti . Selezioniamo quello che ci interessa e clicchiamo su Avanti .


Se è la prima volta che installiamo BOINC è necessario creare un account (rigorosamente gratuito). Selezioniamo quindi l'opzione No, nuovo utente e compiliamo i campi che vengono mostrati a schermo (indirizzo email e password). Proseguiamo con Avanti .


Una schermata riepilogativa ci informa sull'aggiunta del progetto selezionato. Tutto quello che dobbiamo fare è cliccare su Fine per far aprire automaticamente una nuova finestra del browser predefinito e ultimare la registrazione del nuovo account.


Scegliamo un nome per identificare la nostra macchina nella rete di calcolo distribuito e indichiamo la nostra Nazionalità nonché il CAP della nostra città. Ciò aiuterà la rete a identificarci con maggiore precisione e contribuire al meglio ai progetti che abbiamo scelto.


Ritorniamo all'interfaccia grafica di BOINC. Spostiamoci nel menu Opzioni e da qui selezioniamo Preferenze di elaborazione . Nella nuova finestra che appare, possiamo scegliere quando donare risorse alla rete di calcolo distribuito (ad esempio solo in alcune fasce orarie).


Il lavoro da svolgere verrà scaricato dal server del progetto che abbiamo scelto e le risorse disponibili sul PC (memoria video e CPU) verranno utilizzate per l'elaborazione. Se vogliamo fermare il nostro contribuito, basta premere sul pulsante Sospendi .