Licenza
gratuito GNU GPL
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
67 Kb
Recensito da

Cheat

Rapidi cheatsheet per i comandi più comuni

Quante volte capita di non riuscire a ricordare un comando che si da abitualmente? Certo, per i comandi più comuni il problema non si pone, ma ce ne sono molti che si devono utilizzare una volta ogni tanto con una certa frequenza, e spesso si fa confusione con la sintassi di comandi simili. Capita anche di dover dare spesso comandi molto lunghi, che dopo un po' magari ci si ricorda pure, ma che risultano noiosi da digitare (per esempio chi lancia comandi con indirizzi IPv6). Si può tornare indientro nella cronologia del terminale usando le frecce, ma non è un sistema pratico. La soluzione migliore è crearsi dei cheatsheet, dei "bigliettini" con i comandi più comuni in modo da poterli leggere, copiare, e incollare. Le pagine di manuale , infatti, spesso contengono un sacco di informazioni inutili, e non sono personalizzabili. Il programma cheat permette la creazione e visualizzazione di cheatsheets direttamente dal terminale, in modo rapido e intuitivo.



Per installare Cheat basta dare il comando

sudo pip install cheat

Per conoscere tutti i cheatsheet forniti "di serie" si può usare il comando cheat -l , mentre i cheatsheet personali si trovano nella cartella .cheat della propria home.



Aprire un cheatsheet per la consultazione è facile, basta chiamarlo per nome. Per il esempio il comando

cheat tar

offre i suggerimenti per l'uso di tar .



Impostando la variabile d'ambiente CHEAT_EDITOR , per esempio inserendo

export CHEAT_EDITOR='nano'

nel file ~/.bashrc si possono modificare i cheatsheet esistenti o crearne di nuovi, in questo modo:

cheat -e nome

I suggerimenti possono quindi essere personalizzati, per avere sempre a portata di mano i comandi più comuni.


Luca Tringali