Licenza
freemium
Sistema operativo
IOS
Lingua
Italiano
Dimensione
126 Mb
Recensito da

Svago

Final Kick

Rigori e calci di punizione, nei panni di chi tira e di chi para. Provato per iOS...

Febbre da Campionati Europei di calcio? Con Final Kick sfogarla smanettando su iOS (6 o superiore, ma anche su Android ). Final Kick non è un gioco completo di calcio, ma si limita a sfide di calci rigore e punizioni, vissute da entrambi i lati: calciatore e portiere. Il gioco non è nemmeno nuovo, ma è stato aggiornato in occasione degli tornei estivi di quest'anno (Europei e American Cup).

La dinamica di gioco è relativamente semplice: se siete chiamati a calciare, dovrete tracciare una traiettoria verso la porta (dal dischetto del rigore o da varie posizioni, con tanto di barriera di mezzo, nel caso di punizioni), sfruttando eventuali abilità del vostro giocatore (delle quali parleremo in seguito) e scegliendo la giusta potenza; se siete il portiere, dovrete capire dove andrà il tiro, e tuffarvi nella giusta direzione.





Detto così sembra molto banale, ma il gioco punta molto su due aspetti: la personalizzazione e la varietà delle sfide. Riguardo la personalizzazione, potrete modificare ogni singolo aspetto della vostra squadra e dei vostri giocatori: nome, corporatura, capelli, barba, sopracciglia, volto, scarpe, maglia, pallone, parastinchi, e chi più ne ha più ne metta (e il bello è che tutte queste modifiche sono realmente apprezzabili, perché la grafica del gioco è di alto livello). Sul piano tecnico potrete invece allenarli per migliorarne le caratteristiche (forza, effetto e resistenza per chi calcia la palla, precisione, riflessi e resistenza per il portiere) o "acquistare" diverse abilità: Paradinha , Pie cambiado , Rabona ecc. Le prime richiedono tempo per essere applicate (tempo in cui non potrete giocare) mentre le seconde richiedono gettoni virtuali che si guadagnano vincendo le sfide.





Arriviamo così alle varie modalità di gioco: è possibile giocare partite singole di diverso livello (con avversari casuali o contro degli amici), iscriversi a campionati e partecipare a tornei (online, con tutta la comunità di Final Kick, o anche offline) o a eventi speciali... O anche semplicemente allenarsi. Ogni iscrizione costa un certo numero di gettoni virtuali, che si spera di rivincere (possibilmente, guadagnandoci) vincendo la sfida. Per partecipare alle sfide dei calci di punizione occorre raggiungere un certo livello minimo di esperienza (anche se in alcuni tornei vengono comunque concessi a chi non ha ancora raggiunto il grado necessario). I tornei paralleli agli attuali campionati sono partecipati da tutta la comunità, quindi bisogna scegliere una squadra per portare il proprio contributo alla vittoria finale (e in questo caso il premio è molto consistente).





Essendo freemium, se non volete sborsare un centesimo avrete accesso a tutte queste funzionalità con qualche limite (per esempio, non potrete allenare più di due giocatori per volta, e le iscrizioni ai vari tornei saranno più alte); in alternativa potrete pagare una quota societaria settimanale, o "a vita", e avere qualche facilitazione, tra cui evitare i classici filmati pubblicitari.





Il gioco funziona anche su Apple TV, dove l'Apple Remote fa il suo dovere come dispositivo di controllo touch, ma in questo caso la precisione è minore, sia per la ridotta superficie del telecomando della Apple TV, sia perché in non si va a tracciare direttamente la traiettoria sull'immagine del gioco. Nonostante ciò rimane un piacevole passatempo anche sul grande schermo del salotto, soprattutto perché si può provare senza alcun onere.


blog puce72

Gli altri interventi di sono disponibili a questo indirizzo