Licenza
9,99 euro
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
77.28 Mb
Recensito da

Disegni e foto

Intensify

L'applicazione giusta per ricavare il massimo dai propri scatti

Se sugli smartphone abbondano le app per applicare ogni genere di filtro alle fotografie, su computer possiamo invece fare delle regolazioni più precise per dare più valore alle nostre foto, nonché tentare di recuperare uno scatto che può sembrare poco nitido, sovraesposto o troppo scuro...

Tra le applicazioni di questo tipo troviamo Intensify , per OS X 10.9 o superiore e processori a 64 bit. Intensify riesce a migliorare chiarezza ed espressività delle vostre foto, e lo fa molto bene, mettendo a disposizione dell'utente un elevato numero di strumenti in grado di agire su contrasto, nitidezza, struttura e molti altri parametri. L'aspetto più interessante è che tutte queste modifiche si possono applicare con pennelli, livelli e maschere, così da poter agire sulle varie zone della foto, a seconda delle diverse necessità e in maniera selettiva: per esempio, possiamo applicare un miglioramento globale dell'esposizione o del contrasto dell'immagine, per poi andare a sfumare un effetto di nitidezza solo di alcuni dettagli, o aumentare la saturazione di un angolo che vogliamo enfatizzare.




Ogni modifica può essere effettuata su un livello diverso e non va ad agire direttamente sull'immagine, ma viene memorizzata come azione del livello stesso e può essere applicata o meno sull'immagine finale che andremo a registrare o condividere. Con due appositi tasti possiamo dare uno sguardo veloce all'immagine originale o affiancare le due versioni dell'immagine per un rapido confronto.


Ma quali sono le regolazioni possibili? Sulla destra troverete un elenco di regolazioni base, più una lunga lista di effetti di vario genere. Le regolazioni includono i classici comandi come temperatura colore, esposizione, luci, ombre, saturazione, la micro-nitidezza (particolare algoritmo degli sviluppatori), il contrasto avanzato (che permette di regolare diversi livelli di contrasto per luci/mezzitoni/ombre), la struttura, il dettaglio, la vignettatura e l'opacità.


Gli effetti creativi sono una sorta di preset di varie combinazioni delle regolazioni sopra citate, raggruppate secondo diverse tematiche più o meno adatte alle svariate situazioni: ci sono preset per vari effetti di bianco e nero, altri adatti ai paesaggi, altri dai risultati più creativi o dedicati a migliorare alcune caratteristiche dell'immagine.


Come già accennato, ogni regolazione o effetto può essere associata a un diverso livello applicando maschere con gradiente o pennellando a piacimento l'immagine.
Intensify non è certo l'applicazione "definitiva" per il ritocco post-fotografico, ma considerato il prezzo e le opzioni messe a disposizione si tratta sicuramente di una delle migliori di questo tipo presenti sullo store Apple, anche perché include la possibilità di elaborare nativamente i file RAW, con un motore per l'elaborazione di immagini a 16 bit.


Una precisazione: gli screenshot sono presi dalla versione CK (Creative Kit) che si può acquistare sul sito di Macphun ad un prezzo sensibilmente più alto rispetto a quello proposto sul Mac App Store. Le differenze stanno nella possibilità di fare elaborazioni batch su un gruppo di foto (opzione disponibile come acquisto in-app nella versione dello store), la possibilità di installarlo come plugin per Photoshop, Lightroom e Aperture, e l'integrazione con le altre applicazioni del Creative Kit di Macphun (Tonality, Snapheal, FX Photo Studio, Focus e Noiseless), ma le funzioni sono sostanzialmente identiche. Dal sito è inoltre possibile scaricare una versione di prova gratuita.




Gli altri interventi di sono disponibili a questo indirizzo