Licenza
gratuito
Sistema operativo
Windows Seven
Lingua
Italiano
Dimensione
50.2 Mb
Recensito da
Pubblicato il
10 ottobre 2011

Utility

PocoDoc Lite

Le dimensioni dei documenti contano. Ecco come mettere a dieta i file Office e PD...

Quante volte vi è capitato di dover inviare via email documenti Office o PDF che poi risultavano troppo grandi? Il problema non è così raro: anzi, le limitazioni imposte dai provider sulla pesantezza massima dei allegati alle email a volte provoca non pochi problemi nella condivisione di file importanti. Infatti spesso ci si trova a lavorare con file PDF o Word, Excel e PowerPoint di dimensioni ragguardevoli, a tal punto da essere non condivisibili con altri colleghi e collaboratori, se non attraverso vie differenti dalla tradizionale posta elettronica. Esiste comunque un metodo che permette di sottoporre a dieta ferrea tutte le risorse Word, Excel, PowerPoint e PDF, ottimizzandole per ottenere dimensioni notevolmente ridotte. Questo software si chiama PocoDoc Lite, è gratuito e funziona con un clic.
Il programma trasporta in locale il servizio raggiungibile anche sul Web all'indirizzo www.pocodoc.com/ . In pratica, questo applicativo permette al PC di interfacciarsi con il servizio online, evitandoci comunque di dover inserire di volta in volta l'indirizzo email per procedere all'ottimizzazione.
Il setup si effettua in 6 clic su Next . Una volta avviato, poi, l'uso è davvero semplice. Si parte da un'unica schermata, come quella mostrata qui sotto.



Con un clic sul menù a tendina Optimization Level si decide il livello di compressione che si vuole ottenere.



Un clic su Browse permette di selezionare il documento da ridurre, mentre con Optimize si fa partire l'operazione di dimagrimento.



Una volta avviato il processo, il software si occupa di effettuare l'upload del documento ai server del servizio e per permettere questa operazione bisogna cliccare su Yes , Continue .



Così, nell'ordine si avrà l'upload del documento, il pre-processamento, l'ottimizzazione e il download del file dalle dimensioni ridotte.
Ovviamente si possono ottenere risultati variabili, ma il risparmio reale si traduce da pochi kB a qualche MB, a seconda del file sorgente e delle sue caratteristiche. Provare per credere!