Licenza
Sistema operativo
Linux
Lingua
Inglese
Recensito da

Virtlyst

Gestire macchine virtuali con una interfaccia web

Virtlyst è un’interfaccia web per la gestione di macchine virtuali. Chi ha un server su cui ospita della macchine virtuali può infatti desiderare una interfaccia web, simile a quelle dei grandi provider del cloud computing, per gestire le macchine comodamente.

Virtlyst è una interfaccia scritta in C++ e basata sulle librerie Qt, il che la rende particolarmente veloce e performante. L’interfaccia offre tutte le comuni funzioni di un programma di gestione delle macchine virtuali, dalla creazione alla configurazione e la manutenzione. Sono disponibili anche le statistiche di utilizzo delle risorse, utili per capire se una macchina virtuale stia funzionando bene.

Come per ogni sistema di gestione delle macchine virtuali, è prima di tutto necessario avere i dischi virtuali su cui è installato il sistema operativo. Basta caricarli sul server e aggiungerli all’elenco delle immagini di disco. Il formato principale è il classico qcow2, quello che si usa con Qemu. Le immagini possono essere copiate, per realizzare macchien virtuali diverse partendo da una stessa base.

Per creare una nuova macchina virtuale è sufficiente creare una nuova istanza, indicando l’immagine disco da collegare e le risorse da riservare. L’elenco di tutte le istanze è molto facile da usare: si possono avviare o fermare le varie macchine virtuali con un click, e si possono modificare le varie proprietà cliccando sul classico pulsante con le tre linee orizzontali.

Quando si seleziona una macchina virtuale, si possono controllare (oltre alle impostazioni), le statistiche di utilizzo della CPU, della memoria, del disco e ovviamente della rete. È anche possibile configurare le varie forme di connessione alle macchine, per esempio tramite SSH o socket unix, e se la macchina virtuale debba essere nattata o connessa con un bridge.