Licenza
gratuito GNU GPL
Sistema operativo
Android
Lingua
Italiano
Dimensione
648 Kb
Recensito da
Pubblicato il
03 luglio

ZeroTier

Creare reti VPN con pochi click

Con il proliferare dei dispositivi connessi a internet è certamente comodo, in diverse occasioni, poter riunire tutti quelli che si possiedono un una unica rete, per controllarli più facilmente e potervi accedere senza esporli necessariamente al resto del mondo. Per questo esistono le VPN. Una rete privata virtuale funziona più o meno come una rete locale, ma può riunire anche dispositivi molto diversi. Nella stessa VPN si possono inserire il proprio PC di casa, quello dell'ufficio, e il tablet con cui si viaggia. Se per esempio, si vuole poter accedere sempre al proprio NAS per avere i file sempre a disposizione lo si può rendere pubblico sul web, ma c'è l'ovvio problema degli attacchi che si rischiano. Usando una VPN, invece, anche da molti chilometri di distanza si può accedere al proprio NAS senza che possano farlo altre persone (perché non invitate nella VPN). Esistono vari metodi per crearsi una VPN, e in linea di massima non sono proprio a portata di un principiante. Esiste però ZeroTier , una soluzione centralizzata che permette a chiunque di creare la propria (o le proprie) VPN senza avere nessuna competenza specifica, grazie a una procedura guidata estremamente semplice e una applicazione per la connessione completamente automatizzata.



Con l'iscrizione gratuita, per utilizzo non commerciale, si possono collegare un totale di 100 dispositivi presso il server ZeroTier Central. Per accedere al server basta visitare l'indirizzo my.zerotier.com . Il punto di partenza è ovviamente creare una propria rete, ottenendo un ID univoco.



Nelle impostazioni della rete si possono decidere vari aspetti della rete: il supporto agli indirizzo IPv4 e IPv6, per esempio, abilitando l'autoassegnazione. Ma è anche possibile decidere se l'accesso alla rete per i dispositivi debba essere libero oppure debba richiedere la presentazione di un certificato SSL. Questa seconda opzione rende la VPN privata, ed è fondamentale per le aziende o chiunque voglia assicurarsi che solo determinati dispositivi possano entrare nella VPN.



L'ultimo passo consiste nell'installare su ogni dispositivo il client di ZeroTier: sono supportati praticamente tutti i sistemi più diffusi, inclusi Android e iOs e i firmware di vari NAS. Installata l'applicazione, basta indicare l'ID della rete per avviare al configurazione completamente automatica. Se si è scelto di realizzare una rete privata, tra le impostazioni avanzate della rete su ZeroTier Central si possono caricare i certificati SSL di ogni computer a cui garantire l'accesso.