Licenza
gratuito
Sistema operativo
Windows Seven
Lingua
Italiano
Dimensione
887 Kb
Recensito da

Utility

Zip2Fix

Recuperare archivi ZIP corrotti in un clic. Gratuito, per Windows

A volte capita che ci si trovi a lavorare con molti archivi ZIP, inviati dai colleghi o dagli amici oppure utilizzati per trasferire dati da un computer all'altro. I vari passamano che questi archivi subiscono, via email, su chiavette e attraverso i media più disparati, portano al danneggiamento dei file che, alla fine, risultano illeggibili. Così le risorse archiviate e compattate all'interno degli ZIP non funzionanti sono irrecuperabili e l'utente è lasciato semplicemente con un laconico messaggio di errore, che avverte dell'impossibilità di aprire il pacchetto. Subito dopo, quando ci si accorge che i file all'interno dell'archivio erano in unica copia, segue la disperazione. Come dice un noto proverbio, però, "piangere sul latte versato" non serve a molto. Bisognava pensarci prima, magari creando una copia di backup dei dati archiviati nello ZIP. Se questa operazione non è stata eseguita, non bisogna darsi per vinti e si può ricorrere ancora ad un piccolo strumento, che potrebbe funzionare da ancora di salvezza.

Quale? Zip2Fix. Questo piccolo tool gratuito è capace di scandagliare gli archivi ZIP corrotti e danneggiati, permettendo di recuperarne il contenuto ancora leggibile, ammesso che tutti o parte degli elementi su cui agire siano ancora recuperabili.

Il programma, infatti, per dirla in modo semplicistico, salta la parte dell'archivio che provoca l'errore all'apertura e procede verso il resto del contenuto, estraendone quanto rimasto. In questo modo non andrà perduto l'intero ZIP ma parte di esso, quella funzionante, potrà essere recuperata senza problemi.

Il funzionamento del programma è alla portata di tutti, anche dei neofiti. Una volta scaricato l'eseguibile dal link indicato, è sufficiente cliccarvi sopra due volte per avviare il wizard di installazione. Due clic su Next e compare una schermata sulla quale fermarsi un attimo.





La terza schermata, mostrata qui sopra, infatti, va personalizzata a dovere, cliccando su Custom Installation e eliminando tutti i segni di spunta, prima di procedere ancora con Next . In questo modo si evita di installare sul PC dei programmi non desiderati, come la IncrediBar del caso specifico. Ci vogliono poi altri sei Next per giungere alla schermata di installazione, dove cliccare su Install . Al termine dell'installazione compare ancora una schermata dove cliccare su Next e, infine, cliccare su Finish per avviare il programma.





Qui non bisogna fare molto. È sufficiente cliccare su Open e selezionare l'archivio ZIP corrotto per iniziarne il recupero. Nella schermata compare il log delle operazioni, che può essere salvato cliccando su Save Log . Il programma passa così al recupero del file ZIP e tutto il contenuto recuperato viene trasferito in un ulteriore pacchetto compresso (ZIP) riconoscibile dal suffisso ZFX. Il nuovo file verrà collocato automaticamente nella posizione del file ZIP originale. Ed ecco nelle prossime schermate il risultato di un'elaborazione di recupero con Zip2Fix.

Si apre un archivio danneggiato, ottenendo così un messaggio di errore.



Si va quindi in Zip2Fix, si clicca Open e si seleziona l'archivio corrotto. Ecco la fase di recupero con il log in aggiornamento.



Al termine dell'operazione di recupero si fa doppio clic sul nuovo pacchetto, riconoscibile dal suffisso ZFX. Finalmente il pacchetto si apre, permettendo di recuperare tre dei quattro contenuti presenti nell'archivio ZIP originale.



Utilizzare Zip2Fix, quindi, è facile e veloce, per cui gli archivi ZIP danneggiati non saranno più un problema.