Dragon attracca sulla ISS, SpaceX nella storia

La prima missione spaziale privata è finalmente arrivata alla meta sulla Stazione Spaziale Internazionale. Un bastimento carico di ricambi per gli astronauti ospiti della struttura

Roma – “Huston, sembra abbiamo preso un drago per la coda”: così gli astronauti della ISS quando il braccio robotico Canadarm ha agganciato la Dragon: la capsula per il trasporto di cargo e (potenzialmente) personale umano realizzata da SpaceX ha raggiunto lo storico obiettivo, realizzando quella che la società statunitense non esita a definire un evento dalla portata storica . L’attracco alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Partita – dopo una serie di false partenze – alla volta della Stazione a inizio settimana scorsa , la capsula Dragon è stata agganciata dal braccio robotico presente sull’avamposto orbitale venerdì 25 maggio.

Con l’approdo del vascello sulla stazione si conclude la prima, delicatissima fase “sperimentale” del contratto di fornitura da 1,6 miliardi di dollari stipulato tra SpaceX e NASA, contratto che prevede il trasporto di materiali e rifornimenti alla ISS per un totale di 12 tratte.

La prima capsula Dragon approdata sulla stazione non conteneva nulla di particolarmente significativo – cibo, vestiario e una serie di esperimenti scientifici di studenti americani – nondimeno gli astronauti della ISS impiegheranno qualche giorno a svuotare la nave e riempirla delle cose non più utilizzabili da rimandare a terra.

Una volta completate le operazioni di trasferimento del cargo, il “programma” della missione congiunta NASA-SpaceX prevede che la capsula Dragon faccia ritorno nell’atmosfera e ammari nell’Oceano Pacifico al largo della California. Qui il personale di SpaceX provvederà a recuperare il vascello per rimetterlo in sesto e riutilizzarlo nelle missioni future.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jjletho scrive:
    Re: Netbook atom senza tastiera e carissimo
    parti da presupposti sbagliati,si vede che non hai mai usato un tablet da 80 euro, lagga da far spavento e praticamente è utilizzabile per navigare ..le app complesse lo mettono in crisiio ho un ACER w500 con windows 8 consumer preview (nativo sarebbe con w7), ti scrivo qualche vantaggio rispetto all'ACER A500 (android) che avevo prima.1) calendario e account perfettamente sincornizzati con windows live mail e hotmail2) skydrive di "sistema" per avere i propri file sempre a disposizione3)office versione completa e non simil-office castrati4) tutti i programmi x86 esempio photoshop si possono installare ps CS6 funziona discretamente e si può usare per analizzare un file durante una riunione per esempio ( non per lavorarci su ovviamente con un 10 pollici)5) uscita hdmi per collegarsi a un monitor o a un proiettore durante una presentazione o a casa per lavorare meglio6) docking station con tastiera e mouse che porta a 3 usb e ingresso di rete8) se hai un telefono wp7 tutti i contatti e gli appuntamenti vengono sincronizzati in automaticoquesto non è poco per chi lavora...con il tablet android o iPad niente di tutto questo è possibile
    • crumiro scrive:
      Re: Netbook atom senza tastiera e carissimo
      - Scritto da: jjletho

      1) calendario e account perfettamente
      sincornizzati con windows live mail e
      hotmailNon ti seguo: esistono soluzioni analoghe anche per Android, con sExchange, Gmail...
      2) skydrive di "sistema" per avere i propri file
      sempre a
      disposizioneGdrive?
      3)office versione completa e non simil-office
      castratiUsi office su di un tablet?A parte che dovrebbe uscire anche su Android... e questo la dice lunga su quello che a Redmond hanno per al testa.
      4) tutti i programmi x86 esempio photoshop si
      possono installare ps CS6 funziona discretamente
      e si può usare per analizzare un file durante una
      riunione per esempio ( non per lavorarci su
      ovviamente con un 10
      pollici)Adobe sta sviluppando applicazioni per iOS ed Android per fare quello che dici tu ad 1/10 del prezzo di quello che usi tu.
      5) uscita hdmi per collegarsi a un monitor o a un
      proiettore durante una presentazione o a casa per
      lavorare
      meglio??? E cosa c'entra qui Windows?
      6) docking station con tastiera e mouse che porta
      a 3 usb e ingresso di
      reteIdem
      8) se hai un telefono wp7 tutti i contatti e gli
      appuntamenti vengono sincronizzati in
      automaticoSu android hai qualunque device sincronizzato se salvi la rubrica sull'account di Google o similare.

      questo non è poco per chi lavora...con il tablet
      android o iPad niente di tutto questo è
      possibileSi, certo, come no :D
      • jjletho scrive:
        Re: Netbook atom senza tastiera e carissimo
        - Scritto da: crumiro
        - Scritto da: jjletho




        1) calendario e account perfettamente

        sincornizzati con windows live mail e

        hotmail

        Non ti seguo: esistono soluzioni analoghe anche
        per Android, con sExchange,
        Gmail...ah si? guarda io ho un evo 3d, ed è veramente un macello gestire contatti e calendario fra outlook, outlook connector, google calendar... delirio di duplicati fra contatti e calendario..molto diverso dall'inserire un contatto o un evento in live mail e ritrovarmelo sul tablet w8


        2) skydrive di "sistema" per avere i propri
        file

        sempre a

        disposizione

        Gdrive?certo, ma molto diversa l'integrazione con il sistema


        3)office versione completa e non simil-office

        castrati

        Usi office su di un tablet?
        A parte che dovrebbe uscire anche su Android... e
        questo la dice lunga su quello che a Redmond
        hanno per al
        testa.certo word e excel sono perfettamente usabili su un tablet, soprattutto con la docking e soprattutto, essendo lo stesso software, è tutto compatibile al 100%. Bello polaris office..ohhhh


        4) tutti i programmi x86 esempio photoshop si

        possono installare ps CS6 funziona
        discretamente

        e si può usare per analizzare un file
        durante
        una

        riunione per esempio ( non per lavorarci su

        ovviamente con un 10

        pollici)

        Adobe sta sviluppando applicazioni per iOS ed
        Android per fare quello che dici tu ad 1/10 del
        prezzo di quello che usi
        tu.eh certo saranno proprio le stesse, ad ogni modo loro devono guadagnare e quindi aspettiamo queste magiche applicazioni per android


        5) uscita hdmi per collegarsi a un monitor o
        a
        un

        proiettore durante una presentazione o a
        casa
        per

        lavorare

        meglio

        ??? E cosa c'entra qui Windows?c'entra che se lo attacchi ad un monitor hai un pc e non un tablettone da 21 pollici... per android può avere senso solo se lo attachi per vedere film...


        6) docking station con tastiera e mouse che
        porta

        a 3 usb e ingresso di

        rete

        Idemidem


        8) se hai un telefono wp7 tutti i contatti e
        gli

        appuntamenti vengono sincronizzati in

        automatico

        Su android hai qualunque device sincronizzato se
        salvi la rubrica sull'account di Google o
        similare.si ciao, ma tu li hai mai visti i pc dei lavoratori, nessuno ha i contatti su gmail, ma su outlook o live mail. quindi vuol dire passarli su gogole e aggiornarli li con il rischio di duplicati e schifezze varie...dai un pò di obiettività




        questo non è poco per chi lavora...con il
        tablet

        android o iPad niente di tutto questo è

        possibile

        Si, certo, come no :Dil mondo è bello perchè è vario, te lo dico da possessore o ex possessore di HTC EVO 3d - Acer iconia a500... so di cosa parlo a differenza di te che combatti per un ideale
  • becker scrive:
    schermata blu da 80 pollici
    Chissa come si vedono le schermate blu in uno schermo gigante da 80" :D(rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: schermata blu da 80 pollici
      - Scritto da: becker
      Chissa come si vedono le schermate blu in uno
      schermo gigante da 80"
      :D(rotfl)Cosi'[img]http://www.hardocp.com/images/news/1194631418Epcg86uEXv_1_1.jpg[/img]
  • Teo_ scrive:
    Stessa interfaccia per tutte le misure?
    OK che su desktop si può tornare allinterfaccia tradizionale, ma vedo male o Metro resta sempre la stessa per ogni misura?Per quanto possa sembrare limitante, preferisco a ciascuno il suo: per ogni misura ed ogni tipo di interazione degli elementi specifici di interface design.Qui cè una bella sessione che dà qualche suggerimento base per lUX su dispositivi Apple.http://devstreaming.apple.com/videos/wwdc/2011/110/refmovie.mov?width=848&height=480Se dovesse sparire il link diretto, si trova in https://developer.apple.com/videos/wwdc/2011/ alla voce Designing User Interfaces for iOS and Mac OS X Apps. Dovrebbe bastare la registrazione gratuita.
  • ruppolo scrive:
    Tablet con Windows
    Non ho ancora capito in cosa si differenziano da quelli di 10 anni fa, qualcuno me lo spiega?
    • MacGeek scrive:
      Re: Tablet con Windows
      - Scritto da: ruppolo
      Non ho ancora capito in cosa si differenziano da
      quelli di 10 anni fa, qualcuno me lo
      spiega?C'è un OS a piastrelle sopra. E forse non c'è più il pennino.
      • bertuccia scrive:
        Re: Tablet con Windows
        - Scritto da: MacGeek

        C'è un OS a piastrelle sopra.per il quale non c'è troppo interesse a sviluppare applicazioni, tanto che MS ha dovuto usare la forzahttp://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-fa-pagare-caro-lo-sviluppo-di-applicazioni-desktop/37653/1.html(non sono riuscito a trovare la notizia su PI)
        • FDG scrive:
          Re: Tablet con Windows
          - Scritto da: bertuccia
          per il quale non c'è troppo interesse a
          sviluppare applicazioni, tanto che MS ha dovuto
          usare la forza
          http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-fa-pagare
          (non sono riuscito a trovare la notizia su PI)Mah. Secondo me non riusciranno ad uscire dalla trappola del desktop. Almeno non con questi metodi. Se sono costretti a fare così vuol dire che non riescono a far leva sul prodotto. Cioè, dove sono rimangono.
          • bertuccia scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: FDG

            Mah. Secondo me non riusciranno ad uscire dalla
            trappola del desktop. Almeno non con questi
            metodi. Se sono costretti a fare così vuol dire
            che non riescono a far leva sul prodotto. Cioè,
            dove sono rimangono.infatti quelli che finora sono stati i punti di forza di windows, saranno sempre di più i suoi limiti: retro compatibilità ad ogni costo, utenti refrattari al cambiamento e alle novità, abituati a scaricare e installare qualunque cosa dal web purché sia gratissoprattutto l'utente che sceglierà il tablet con windows, <b
            se ne avrà la possibilità </b
            tenderà ad usare windows come lo conosce, cioè col desktop classico e il bottone start
          • andro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: bertuccia
            soprattutto l'utente che sceglierà il tablet con
            windows, <b
            se ne avrà la possibilità
            </b
            tenderà ad usare windows come lo
            conosce, cioè col desktop classico e il bottone
            startTi sei dimenticato la solita battuta su ctrl-alt-del :@
          • bertuccia scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: andro

            Ti sei dimenticato la solita battuta su
            ctrl-alt-del :@il miglior amico del winaro, dopo clippy e il defrag
          • andro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: andro



            Ti sei dimenticato la solita battuta su

            ctrl-alt-del :@

            il miglior amico del winaro, dopo clippy e il
            defragse ti può interessare il problema del defrag l'ha anche il mac, prova a fare un giro sui forum musicali, dove si lamentano della lentezza, ma voi siete costretti ad usare programmi di TERZE parti, per poterlo fare :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: andro
            - Scritto da: bertuccia

            - Scritto da: andro





            Ti sei dimenticato la solita battuta su


            ctrl-alt-del :@



            il miglior amico del winaro, dopo clippy e il

            defrag
            se ti può interessare il problema del defrag l'ha
            anche il mac, prova a fare un giro sui forum
            musicali, dove si lamentano della lentezza, ma
            voi siete costretti ad usare programmi di TERZE
            parti, per poterlo fare
            :DOS X non defragga files sopra sopra i 20 MB.La cosa può interessare solo chi fa produzioni audio/video spinte.In genere questi ultimi utilizzano HD esterni che vengono formattati prima di ogni lavoro importante (fai molto prima così che con i programmini di defrag).
          • crumiro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            Beh, ti posso dire che se hai una produzione lunga i dischi li defragghi eccome. Prova a produrre un disco un po' complesso (sovraincisioni, effetti ecc.ecc.) e vedi dopo il primo mesetto di lavoro come lavori.un paio di studi che conosco sono passati a linux (non ricordo il nome della distro), con un kernel realtime.
          • MacGeek scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: crumiro
            un paio di studi che conosco sono passati a linux
            (non ricordo il nome della distro), con un kernel
            realtime.Non vedo cosa c'entri il kernel con il defrag.Comunque la cosa interessa attività multimediali di fascia alta. Non è una cosa necessaria in ambito home o di ufficio (come su windoze)
          • ZLoneW scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: MacGeek
            Non vedo cosa c'entri il kernel con il defrag.Semplice: Crumiro ha date DUE informazioni, non una.Ha detto che sono passati a Linux, evidentemente per evitare le questioni dovute alla frammentazione.E che tra tutti i kernel possibili, hanno scelto un kernel realtime, massimizzando pure le prestazioni.
          • FDG scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: ZLoneW
            Ha detto che sono passati a Linux, evidentemente
            per evitare le questioni dovute alla
            frammentazione.Evidentemente è tutto da vedere.
            E che tra tutti i kernel possibili, hanno scelto
            un kernel realtime, massimizzando pure le
            prestazioni.Ah, già si inizia a circostanziare la questione. Magari poi scopriamo che c'erano requisiti specifici. Magari poi scopriamo che "il problema del defrag l'ha anche il mac" è un'affermazione un po' troppo generica.
          • crumiro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: ZLoneW


            Ha detto che sono passati a Linux,
            evidentemente

            per evitare le questioni dovute alla

            frammentazione.

            Evidentemente è tutto da vedere.Lo hanno fatto per quello :D


            E che tra tutti i kernel possibili, hanno
            scelto

            un kernel realtime, massimizzando pure le

            prestazioni.

            Ah, già si inizia a circostanziare la questione.
            Magari poi scopriamo che c'erano requisiti
            specifici. Magari poi scopriamo che "il problema
            del defrag l'ha anche il mac" è un'affermazione
            un po' troppo
            generica.Senti: cosa diavolo c'è che non va in quello che ho scritto?Mamma mia, non mi pronuncio più! :D
          • andro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: crumiro
            - Scritto da: FDG

            Ah, già si inizia a circostanziare la
            questione.

            Magari poi scopriamo che c'erano requisiti

            specifici. Magari poi scopriamo che "il
            problema

            del defrag l'ha anche il mac" è
            un'affermazione

            un po' troppo

            generica.

            Senti: cosa diavolo c'è che non va in quello che
            ho
            scritto?
            Mamma mia, non mi pronuncio più! :DNon puoi ragionare con un macaco :D
          • FDG scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: andro
            Non puoi ragionare con un macaco :DEccolo. Fine degli argomenti.
          • crumiro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: crumiro

            un paio di studi che conosco sono passati a
            linux

            (non ricordo il nome della distro), con un
            kernel

            realtime.

            Non vedo cosa c'entri il kernel con il defrag.Difatti non centra nulla. Ti ho detto cosa utilizzano.
            Comunque la cosa interessa attività multimediali
            di fascia alta. Non è una cosa necessaria in
            ambito home o di ufficio (come su
            windoze)Questo di sicuro.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Tablet con Windows
            Perchè no? non hai file grandi in ufficio? Diciamo che L'utente di apple non sa neppure cosa sia il defrag, e non si pone neppure il problema della velocità (tanto è un mac e quindi non è lui che ci mette più tempo a fare le cose, è l'universo che è rallentato).
          • P.Inquino scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: crumiro
            Beh, ti posso dire che se hai una produzione
            lunga i dischi li defragghi eccome. Prova a
            produrre un disco un po' complesso
            (sovraincisioni, effetti ecc.ecc.) e vedi dopo il
            primo mesetto di lavoro come
            lavori.

            un paio di studi che conosco sono passati a linux
            (non ricordo il nome della distro), con un kernel
            realtime.no...i kernel realtime vengono utilizzati propriamente per avere dei tempi di latenza molto ridotti nel caso si utilizzino applicazioni multimediali per ad es: comporre musica, in cui è necessario uno scheduling dei processi che prediliga la reattività nell' applicazionenon ha niente a che vedere con la frammentazione su fs è ..altra roba :D
          • crumiro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            Un altro.... ho dato due informazioni distinte! Ma secondo te qualcuno può pensare che il kernel centri con la frammentazione?
          • P.Inquino scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: crumiro
            Un altro.... ho dato due informazioni distinte!
            Ma secondo te qualcuno può pensare che il kernel
            centri con la
            frammentazione?non si sa mai..con la gente che gira (rotfl)
          • andro scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: andro

            - Scritto da: bertuccia


            - Scritto da: andro







            Ti sei dimenticato la solita
            battuta
            su



            ctrl-alt-del :@





            il miglior amico del winaro, dopo
            clippy e
            il


            defrag

            se ti può interessare il problema del defrag
            l'ha

            anche il mac, prova a fare un giro sui forum

            musicali, dove si lamentano della lentezza,
            ma

            voi siete costretti ad usare programmi di
            TERZE

            parti, per poterlo fare

            :D

            OS X non defragga files sopra sopra i 20 MB.
            La cosa può interessare solo chi fa produzioni
            audio/video
            spinte.
            In genere questi ultimi utilizzano HD esterni che
            vengono formattati prima di ogni lavoro
            importante (fai molto prima così che con i
            programmini di
            defrag).come siete avanti, format d: prima di iniziare a lavorare, però :D
          • FDG scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: bertuccia
            soprattutto l'utente che sceglierà il tablet con
            windows, <b
            se ne avrà la possibilità
            </b
            tenderà ad usare windows come lo
            conosce, cioè col desktop classico e il bottone
            startL'hanno tolto. Facciamo qualche scommessa sul sucXXXXX delle utility che lo fanno ricomparire? :DL'unico motivo per cui si abitueranno è che non c'è alternativa... cioè, l'alternativa c'è, ma comporta decisioni drastiche che non tutti vogliono prendere o si possono permettere di prendere. Un po' come è sucXXXXX per office... possono bestemmiare quanto vogliono, ma la nuova interfaccia, bella o brutta che sia, se la dovranno comunque subire.
        • ruppolo scrive:
          Re: Tablet con Windows
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: MacGeek



          C'è un OS a piastrelle sopra.

          per il quale non c'è troppo interesse a
          sviluppare applicazioni, tanto che MS ha dovuto
          usare la
          forza
          http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-fa-pagare
          (non sono riuscito a trovare la notizia su PI)Ma quindi questo Windows non ha nulla a che spartire con il Windows che tutti conosciamo, allora perché chiamarlo con lo stesso nome? Forse vogliono gabbare i clienti facendogli credere che su questi tablet potranno girare i programmi che girano sui desktop?
          • panda rossa scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: ruppolo
            Ma quindi questo Windows non ha nulla a che
            spartire con il Windows che tutti conosciamo,
            allora perché chiamarlo con lo stesso nome?Aspettiamo che esca, poi prendiamo un tablet a piastrelle e proviamo a creare una directory AUX.Se non ci riusciremo, avrai la risposta alla tua domanda.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo


            Ma quindi questo Windows non ha nulla a che

            spartire con il Windows che tutti conosciamo,

            allora perché chiamarlo con lo stesso nome?

            Aspettiamo che esca, poi prendiamo un tablet a
            piastrelle e proviamo a creare una directory
            AUX.
            Se non ci riusciremo, avrai la risposta alla tua
            domanda.(rotfl) (rotfl)anche CON hahahao....LPT1
          • bertuccia scrive:
            Re: Tablet con Windows
            - Scritto da: ruppolo

            Ma quindi questo Windows non ha nulla a che
            spartire con il Windows che tutti conosciamo,
            allora perché chiamarlo con lo stesso nome? Forse
            vogliono gabbare i clienti facendogli credere che
            su questi tablet potranno girare i programmi che
            girano sui desktop?se hanno messo le piastrelle del bagno, deve per forza esserci un ce55o, quindi il classico desktop windows ci sarà.Solo che MS vuole spingere gli sviluppatori a fare una versione a piastrelle delle loro applicazioni, perché sa bene che l'esperienza classica di windows su un piccolo tablet sarà ancora più penosa e straziante.
  • MacGeek scrive:
    Ahah DELL!
    Fail già visto.Avanti un'altra...
  • collione scrive:
    alla faccia
    della frammentazione di android :Dquesti qui avranno problemi da 5 fino a 80 pollici (rotfl)
    • P.Inquino scrive:
      Re: alla faccia
      - Scritto da: collione
      della frammentazione di android :D

      questi qui avranno problemi da 5 fino a 80
      pollici
      (rotfl)(rotfl) non cambieranno mai....
  • novecentoqu arantuno scrive:
    Grazie PI

    Steve Ballmer si trastullerebbe con un prototipo da 80 polliciGrazie per l'immagine mentale.Davvero.
    • hp fiasco scrive:
      Re: Grazie PI
      - Scritto da: novecentoqu arantuno

      Steve Ballmer si trastullerebbe con un
      prototipo da 80
      pollici

      Grazie per l'immagine mentale.

      Davvero.letta la prima riga ... anch'io mi sono ricordato di tutte le presentazioni in cui ballmer sudaticcio sbraitava su windows ... mi unisco ai ringraziamenti!
      • becker scrive:
        Re: Grazie PI
        - Scritto da: hp fiasco
        - Scritto da: novecentoqu arantuno


        Steve Ballmer si trastullerebbe con un

        prototipo da 80

        pollici



        Grazie per l'immagine mentale.



        Davvero.

        letta la prima riga ... anch'io mi sono ricordato
        di tutte le presentazioni in cui ballmer
        sudaticcio sbraitava su windows ... mi unisco ai
        ringraziamenti![img]http://blogs.seattleweekly.com/dailyweekly/sweaty_ballmer.jpeg[/img]
    • P.Inquino scrive:
      Re: Grazie PI
      - Scritto da: novecentoqu arantuno

      Steve Ballmer si trastullerebbe con un
      prototipo da 80
      pollici

      Grazie per l'immagine mentale.

      Davvero.sai le donne delle pulizie, ad ogni fine giornata quanti litri di VETRIL dovranno utilizzare per pulire le ditate suine del sommo ceo (rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: Grazie PI
        - Scritto da: P.Inquino
        - Scritto da: novecentoqu arantuno


        Steve Ballmer si trastullerebbe con un

        prototipo da 80

        pollici



        Grazie per l'immagine mentale.



        Davvero.

        sai le donne delle pulizie,

        ad ogni fine giornata quanti litri di VETRIL
        dovranno utilizzare per pulire le ditate suine
        del sommo ceo
        (rotfl)Altro che vetril. Ci vorra' uno SGRASSATORE industriale.
  • prova123 scrive:
    80 pollici ...
    Per distinguere il tocco da un disturbo come lo usa ... a capocciate ? (rotfl)
  • il signor rossi scrive:
    Avete ragione...
    di qui a 5 annni ogni schermo sarà un computer, il punto è che non ci girerà windows!
    • andrea ci scrive:
      Re: Avete ragione...
      ahh non essere cosi sicuro...
      • P.Inquino scrive:
        Re: Avete ragione...
        - Scritto da: andrea ci
        ahh non essere cosi sicuro...ma no :D lui intendeva che "non ci girerà"...cioè sarà installato si, ma si pianterà di continuo (rotfl)
    • XnX scrive:
      Re: Avete ragione...
      - Scritto da: il signor rossi
      di qui a 5 annni ogni schermo sarà un computer,
      il punto è che non ci girerà
      windows!quanta è la dimensione degli hd dei mitici tablet usciti sin ora senza windows?
      • il signor rossi scrive:
        Re: Avete ragione...
        - Scritto da: XnX
        quanta è la dimensione degli hd dei mitici tablet
        usciti sin ora senza
        windows?gli hd per fortuna stanno scomparendo, se non hai mai provato un ssd (di quelli veri) affrettati... ;) comunque sui tablet gli hd non li vedrai mai, neanche su quelli windows8.I mitici tablet senza windows hanno fino a 32 gb interni, con possibilità (per gli android) di espandere la memoria con card, il che significa che se ho da memorizzare parecchia roba fra foto/musica/video posso mettermi che so una card da 32/64/128 giga e vivere felice.Non ho capito il senso della tua domanda: se intendi che la quantità di memoria è troppo piccola, ti ricordo che stiamo parlando di tablet che non sostituiscono certo un fisso, e che la situazione con win8 sarà assolutamente analoga dato che per un discorso di peso/dimensioni/consumo/resistenza non puoi mettere un hd in un tablet.
Chiudi i commenti