DTT, in arrivo sanzione europea?

Le autorità antitrust comunitarie sarebbero sul punto di condannare l'Italia per la Legge Gasparri, in particolare per quella porzione della normativa che sostiene il duopolio televisivo. Lo aveva chiesto SKY

Bruxelles – Di certo c’è ancora poco ma, come segnala Repubblica.it , potrebbe essere imminente una “condanna” dell’antitrust europeo contro l’Italia, una messa in mora per l’attuazione della Legge Gasparri che, come noto, regola l'”avvento” della televisione digitale terrestre nel nostro paese.

In particolare nel mirino del regolatore comunitario vi sarebbe la misura prevista dalla normativa che associa la possibilità di ottenere le frequenze per il DTT soltanto a quelle emittenti che posseggono una rete analogica. Si tratterebbe, dunque, di una norma anti-concorrenziale, in più occasioni denunciata e al centro di un’offensiva di SKY ormai da lungo tempo.

La Legge Gasparri, controversa fin dal suo primo apparire, rischia quindi di dover essere riscritta in toto: le conseguenze sul duopolio televisivo Mediaset-RAI , che oggi condiziona in modo decisivo lo sviluppo del DTT, potrebbero rivelarsi di ampio respiro.

Va detto che già dallo scorso dicembre le autorità antitrust europee hanno avviato una indagine su modalità e specifiche del “DTT all’italiana”: nel mirino anche i finanziamenti pubblici all’acquisto dei decoder , una massa di denaro sul quale già molto si è detto e che non solo non ha accelerato la diffusione del DTT nel nostro paese ma, per le modalità, ha più volte sollevato l’ira dei consumatori .

Qualora venisse confermata, la scelta di Bruxelles è con ogni probabilità destinata a mettere in moto rapidamente una profonda revisione dell’intero sistema delle frequenze. Proprio ieri il ministro delle TLC Paolo Gentiloni ha parlato di una riforma della Legge su una serie di “punti fondamentali, che oggi bloccano il sistema e che impediscono che nel sistema ci siano condizioni di maggiore apertura e maggiore pluralismo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TieFighter scrive:
    Impossibile in Italia
    qui chi facesse una cosa del genere sarebbe immediatamente accusato di favorire la pirateria
  • Anonimo scrive:
    meglio dare 15 euro a questi qui...
    ...che darne 150 ai mafiosi della RIAA.Sapete che vi dico? Io mi informo, e se questa polizza copre tutta la comunita' europea, io la faccio e che andassero tutti quanti a prenderselo dove sanno...
    • Anonimo scrive:
      Re: meglio dare 15 euro a questi qui...
      Si ma dacci anche tutti i dati per farla anche noi!!! ;)- Scritto da:
      ...che darne 150 ai mafiosi della RIAA.

      Sapete che vi dico? Io mi informo, e se questa
      polizza copre tutta la comunita' europea, io la
      faccio e che andassero tutti quanti a prenderselo
      dove
      sanno...
      • Anonimo scrive:
        Re: meglio dare 15 euro a questi qui...
        Pensa che ridere se è la riaa ad organizzare sta cosa...in pratica ti autodenunci....e paghi per farlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: meglio dare 15 euro a questi qui...
          Ti autodenunci? Allora se faccio un'assicurazione contro il furto mi autodenuncio come ladro???
          • Anonimo scrive:
            Re: meglio dare 15 euro a questi qui...
            - Scritto da:
            Ti autodenunci? Allora se faccio un'assicurazione
            contro il furto mi autodenuncio come
            ladro???Scusa ma...dov'è il nesso?Se proprio vuoi fare un esempio te lo indico io:Fai un assicurazione per non pagare gli avvocati in caso ti prendano a fare una rapina.Cosa centra il furto della tua auto. Quì si tratta di rischiare che ti scoprano a fare qualcosa di illegale, e tu paghi per prevenire una causa nel caso ti scoprano.Bho...ma dicevi veramente?Ok, cominciamo... 2+2=4...2+3=5...la prossima lezione a domani
  • reXistenZ scrive:
    cercasi esperto di diritto
    Ma è possibile stipulare un contratto di assicurazione che copra dai rischi di attività illecite?COme dire: io devo rapinare una banca, se mi va male e mi prendono tu rifondi la mia famiglia con il bottino mancato...
    • Attila Xihar scrive:
      Re: cercasi esperto di diritto
      La responsabilita' penale non si puo' assicurare, perche' e' personale. Quella civile, (e questo mi pare sia il caso), si'. Pensa alla RC (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo stesso.- Scritto da: reXistenZ
      Ma è possibile stipulare un contratto di
      assicurazione che copra dai rischi di attività
      illecite?

      COme dire: io devo rapinare una banca, se mi va
      male e mi prendono tu rifondi la mia famiglia con
      il bottino
      mancato...
      • Anonimo scrive:
        Re: cercasi esperto di diritto

        pare sia il caso), si'. Pensa alla RC
        (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che
        fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo
        stesso.In galera per omicidio colposo? In Italia? Ma dai, sii serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: cercasi esperto di diritto
          -
          In galera per omicidio colposo? In Italia? Ma
          dai, sii
          serio.No, non ci vai, tranne che se a casa poi ti trovino sul PC dei file condivisi coperti da copyright, allora ti danno l'aggravante e l'ergastolo.
        • Anonimo scrive:
          Re: cercasi esperto di diritto
          - Scritto da:

          pare sia il caso), si'. Pensa alla RC

          (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che

          fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo

          stesso.

          In galera per omicidio colposo? In Italia? Ma
          dai, sii
          serio.c'e' reato e reato: se ammazzi qualcuno perche' guidi ubriaco non ti arrestano, se invece ascolti un mp3 o se passi per caso da corso buenos aires e finisci nella retata tuo malgrado, allora ti sbattono in galera senza processo, altro che Guantanamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: cercasi esperto di diritto
          - Scritto da:

          pare sia il caso), si'. Pensa alla RC

          (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che

          fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo

          stesso.

          In galera per omicidio colposo? In Italia? Ma
          dai, sii
          serio.Prova ad investire qualcuno in macchina, e poi a farti beccare con in macchina un cd masterizzato e poi vedi se non vai dritto in galera.
      • reXistenZ scrive:
        Re: cercasi esperto di diritto

        La responsabilita' penale non si puo' assicurare,
        perche' e' personale. Quella civile, (e questo mi
        pare sia il caso), si'. Pensa alla RC
        (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che
        fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo
        stesso.E in caso di investimento premeditato?uhm... mumble (newbie)
        • gatsu99 scrive:
          Re: cercasi esperto di diritto
          - Scritto da: reXistenZ

          La responsabilita' penale non si puo'
          assicurare,

          perche' e' personale. Quella civile, (e questo
          mi

          pare sia il caso), si'. Pensa alla RC

          (Responsabilita' Civile) Auto. Paga i danni che

          fai, ma se ammazzi qualcuno, in galera vai lo

          stesso.

          E in caso di investimento premeditato?

          uhm... mumble (newbie)dipende se in macchina hai o meno Cd masterizzatiovvio :) :) :) :) :)
          • Anonimo scrive:
            Re: cercasi esperto di diritto
            Amenochè non sei un politico, e allora puoi fare ciò che vuoi. E non parlo di reatucci come omicidi (Moro, Borsellino, Falcone, ecc), colluttazione con la mafia (Berlusconi, Andreotti, ecc), tirare giù grattacieli per fare guerre (usa), far esplodere centrali nucleari per mancata manutenzione (urss), ma addirittura scaricare l'ultimo cd di Eminem.Almeno penso...ancora non hanno preso a nessun politico con un cd masterizzato...vuoi vedere che per un simile reato buttano in galera pure loro?!?!
  • Anonimo scrive:
    così compilano meglio le liste ;-)
    supposizione MIA (sicuramente non corrispondente a verità) : tutti gli iscritti a quelle assicurazioni verranno inseriti in una lista che questa passerà sottobanco a chi di dovere e appena la legge cambierà smetteranno di fornire quella copertura, ma nel frattempo gli heavy sharers si saranno dichiarati con certezza.perfetto!! (rotfl)(idea)
  • Anonimo scrive:
    Se come no...
    ...scommettiamo che ci sta una riga scritta in piccolo, come dicono a love bugs sullo spessore del foglio, dove l'assicurazione non tira fuori una lira in caso di attività illegale ? In altre parole loro pagherebbero solo se la riaa perseguisse uno che con il file sharing non centra niente
    • Anonimo scrive:
      Re: Se come no...
      Più che altro mi viene in mente una cosa: stipulare la polizza non equivale ad ammettere che si sta commenttendo un illecito?A rigor di logica sarebbe così,ergo non mi pare una mossa molto astuta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se come no...
        Infatti... ma è chiaro che una polizza così la può sottoscrivere solo chi ha qualcosa da temere ma se la stessa avesse la famosa riga scritta in piccolo la polizza stessa sarebbe inutile.Ti pare possibile che un'assicurazione (ovvero una delle tante mafie legalizzate insieme alle banche) assuma il rischio di tirare fuori milioni in cambio di un premio di 15 euro ?Questa assicurazione può al massimo coprire il vecchio senza pc e quindi senza internet che finisce in mezzo ad uno dei tanti rastrellamenti della riaa solo che questo signore non sottoscriverà mai la polizza perchè non gli serve.Insomma semplicemente na truffa
        • Anonimo scrive:
          Re: Se come no...
          - Scritto da:
          Infatti... ma è chiaro che una polizza così la
          può sottoscrivere solo chi ha qualcosa da temere
          ma se la stessa avesse la famosa riga scritta in
          piccolo la polizza stessa sarebbe
          inutile.
          Ti pare possibile che un'assicurazione (ovvero
          una delle tante mafie legalizzate insieme alle
          banche) assuma il rischio di tirare fuori
          milioni in cambio di un premio di 15 euroSulla riga in piccolo si può discutere, ma ci vorrebbe qualcuno che sa lo svedese e si legge il contratto per essere sicuri.Le multe in Svezia non sono di milioni, ma di poche migliaia di euro e non c'è processo (è illecito amministrativo), quindi i rischi di esborsi extra sono nulli. Poi basta fare un calcolo statistico per capire che anche prendessero 10 mila persone l'anno rientrerebbero con le polizze del restante milione che non viene preso.Considerate che la RIAA in 3 anni ha individuato 17 mila persone in tutto.Se l'assicurazione la ha proposta è perchè gli conviene. A meno che ci sia la famosa clausola. Allora si è una fregatura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se come no...
            Ma vista l'ingerenza con la quale riescono ad interferire chi lo assicura che le leggi non cambieranno ?Rischi del mestiere ? Quelli sono solo per noi pirla non certo per loro
          • Anonimo scrive:
            Re: Se come no...
            Ma è illegale aprire una compagnia d'assicurazioni qui in Italia che copra i danni delle denunce della RRIAA???Mi piacerebbe proprio mettere su qualcosa del genere.....Qualcuno sa i presupposti minimi per aprire una compagnia assicurativa (poi cosa copro lo decido io)???- Scritto da:
            Ma vista l'ingerenza con la quale riescono ad
            interferire chi lo assicura che le leggi non
            cambieranno
            ?
            Rischi del mestiere ? Quelli sono solo per noi
            pirla non certo per
            loro
Chiudi i commenti