DTT, Sardegna pressoché pronta

DTT, Sardegna pressoché pronta

Lo sostiene il Consorzio Sardegna Digitale: quattro famiglie su cinque possono riceverla grazie alle estensioni della copertura. E molti hanno già il decoder
Lo sostiene il Consorzio Sardegna Digitale: quattro famiglie su cinque possono riceverla grazie alle estensioni della copertura. E molti hanno già il decoder

Incalzati dai ritmi imposti alla Sardegna come alla Valle d'Aosta per l'introduzione anticipata e sperimentale della televisione digitale terrestre, aziende e utenti sembrano molto vicini all'obiettivo: il DTT è potenzialmente in grado di arrivare a quattro famiglie su cinque, un dato decisivo perché lo switch-off , il passaggio da analogico a digitale , possa divenire realtà.

Così ne ha parlato ieri Andrea Ambrogetti, presidente del Consorzio Sardegna Digitale , in occasione dell'evento con cui è stato presentato il “nuovo sistema televisivo sardo” (vedi foto).

L'evento In Sardegna, ha specificato Ambrogetti, molto deve essere fatto sul fronte della diffusione dei decoder ma già oggi due famiglie su cinque ne dispongono. Con i contributi in Finanziaria si spera di andare oltre.

I servizi? Procedono. “RAI, Mediaset, Telecom Italia Media e le televisioni locali della Sardegna – ha spiegato Ambrogetti – hanno realizzato attraverso Sardegna Digitale un nuovo servizio interattivo su DTT che fornisce in modo del tutto gratuito informazioni e notizie sulla realtà regionale”. Al centro, informazioni sulle opportunità occupazionali ma anche orari dei voli, delle farmacie e delle guardie mediche nonché info su intrattenimento e tempo libero. A latere, previsti anche servizi per gli studenti universitari e accesso a informazioni pubbliche come le delibere del Consiglio Regionale. Il tutto è gratuito.

A partire da oggi Ambrogetti ha annunciato la “campagna di comunicazione” destinata ad informare “su come accedere e su come utilizzare i servizi diffusi dal canale RAI Utile in circa il 70 per cento della Regione. Anche utilizzando il numero verde 800-623-232 o il sito Internet www.sardegnadigitale.it che informano in modo dettagliato su come accedere a tale nuovo servizio”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 12 2006
Link copiato negli appunti