Duopolio Apple-Google: possibile indagine antitrust

Duopolio Apple-Google: possibile indagine antitrust

L'autorità antitrust del Regno Unito ha pubblicato uno studio che potrebbe rappresentare il preludio di un'indagine su Apple e Google.
L'autorità antitrust del Regno Unito ha pubblicato uno studio che potrebbe rappresentare il preludio di un'indagine su Apple e Google.

La CMA (Competition and Markets Authority) del Regno Unito ha pubblicato la prima parte dello studio sul mercato mobile che evidenzia quello che molti utenti sanno già, ovvero il duopolio formato da Apple e Google. L'autorità antitrust vuole verificare se ciò possa rappresentare un ostacolo della concorrenza, oltre che una minore libertà di scelta per sviluppatori e utenti. Non è da escludere un'indagine al termine dello studio.

Apple e Google controllano il settore

La CMA ha rilevato che Apple e Google hanno un controllo eccessivo su sistemi operativi (iOS e Android), negozi digitali (App Store e Play Store) e browser (Safari e Chrome). Ciò significa che le due aziende possono decidere quali contenuti offrire agli utenti e spingerli ad utilizzare i loro servizi. L'autorità crede che il duopolio possa ridurre la concorrenza e le scelte degli utenti. Inoltre c'è il rischio di un aumento dei prezzi per smartphone, abbonamenti e acquisti in-app.

La CMA sottolinea che le due aziende sfruttano il loro potere di mercato per creare ecosistemi chiusi, in cui i concorrenti hanno difficoltà ad entrare. Ovviamente la situazione più “grave” riguarda Apple, in quanto impedisce l'uso di app store alternativi e limita le funzionalità degli altri browser. Google invece obbliga i produttori a sottoscrivere accordi per installare i suoi servizi.

Nella prima parte dello studio vengono anche suggerite alcune soluzioni: semplificare il passaggio tra smartphone iOS e Android, consentire metodi di installazione di app esterni agli store ufficiali, offrire la possibilità di usare altri sistemi di pagamento in-app e facilitare la scelta di alternative ai servizi di Apple e Google.

La CMA aveva già avviato indagine su App Store e Google Privacy Sandbox. L'autorità antitrust attenderà risposte dalle parti interessate fino al 7 febbraio 2022. La seconda parte dello studio verrà pubblicata entro giugno 2022.

Un portavoce di Apple ha dichiarato che sono state apportate diverse modifiche alle linee guida di iOS a vantaggio di utenti e sviluppatori. Un portavoce di Google ha invece dichiarato che Android offre più scelta rispetto alle altre piattaforme mobile, dato che gli utenti decidono quali app e store installare.

Fonte: CMA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 12 2021
Link copiato negli appunti