E' nigeriana la truffa per i malati d'amore

Telefonano, messaggiano, irretiscono la vittima con promesse d'amore eterno e poi chiedono soldi. In cambio spariscono senza lasciare traccia. Succede di continuo e costa migliaia di euro alle vittime

Roma – Tra botnet , malware rampante e guerre tra gang di cybercriminali che tentano in tutti i modi di infettare i sistemi informatici non adeguatamente protetti, una parte non trascurabile dei pericoli provenienti dall’ altroquando telematico è ancora costituita dalle truffe vecchia maniera , quelle che coinvolgono false promesse, circonvenzione d’incapace e il miraggio di una storia d’amore per chi ha il cuore spezzato o si sente semplicemente solo.

Dell’ultima categoria fa parte anche il caso segnalato dalle forze dell’ordine australiane, impegnate contro una gang nigeriana dedita al raggiro e al conseguente scippo di sostanziose somme di denaro alle vittime. Fraud and Corporate Crimes Group , l’organizzazione statale che si occupa della faccenda, ha identificato nel paese africano uno dei punti di avvio – o la copertura scelta dalla gang di criminali coinvolta – di un crescente numero di episodi segnalati in Australia.

È esemplare in tal senso il caso di Patricia, residente nella città di Gold Coast, Queensland e caduta vittima proprio di un raggiro che le è costato l’equivalente di 5.200 euro e il cuore infranto. Il colpevole è un tale “David”, suo corrispondente telematico residente in Australia e con cui lei era in contatto da sei mesi. Dopo tale periodo di tempo, David le ha comunicato di dover fare un viaggio in Nigeria per vendere alcuni terreni, promettendo a Patricia che l’affare li avrebbe aiutati a vivere felici per il resto della loro vita.

Una volta arrivato in Africa, David ha però chiesto la cifra indicata a Patricia, giustificandosi con il fatto di essere stato scippato in strada e di non poter ritornare più in Australia. La donna ha inviato i soldi ma, al contrario di quanto avevano concordato, David non si è più fatto vivo. “Era previsto che lui tornasse in Australia la domenica notte, ma non è arrivato” ha dichiarato la vittima del raggiro, confessando che proprio allora ha pensato di essere stata truffata .

“Purtroppo, dovremmo parlare di centinaia se non di migliaia di vittime ogni giorno in tutta l’Australia” confessa sconsolato il Sopraintendente Brian Hay al quotidiano The Age , rivelando che una simile tipologia di “truffe a sfondo romantico” arrivano a costare alle vittime qualcosa come 21.500 euro in media. E l’effetto di rendersi conto troppo tardi del raggiro, come conferma Patricia, non è semplicemente economico : dopo aver realizzato quello che le era successo, la donna ha pensato anche al suicidio.

La polizia australiana si dice stupita dagli sforzi condotti dai truffatori nel costruire false relazioni online con lo scopo di scippare alle vittime quantità di denaro, con tanto di invio di foto e chiamate a voce per rendere la prospettiva del “love affair” più concreta e realistica per l’ignaro bersaglio della macchinazione.

Una minaccia crescente, ma che secondo Hay non dovrebbe essere impossibile da smascherare: tra i possibili indizi dell’inganno vi è quello della richiesta di denaro, solitamente dopo un fatto tragico, un incidente, un furto o quant’altro. E il secondo è ovviamente la presenza della Nigeria nel tutto.

Gli agenti australiani sono attualmente al lavoro con i colleghi africani per cercare di venire a capo della vicenda, ma come dimostra chiaramente il caso di Patricia, è piuttosto difficile, per le persone intrappolate in maniera così profonda e inconsapevole nella sapiente ragnatela delle truffe amorose, ragionare con mente lucida e accorgersi prima che sia tardi di quello che sta realmente accadendo .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • veritas scrive:
    bufala su bufala
    dato che è vietato ai vari motori di ricerca fornire siti proibiti e se lo fanno credo che verrebbero pesantemente multati se non addirittura chiusi,non vedo come una persona non esperta di informatica possa accedere a questi siti!poi il fatto che ce ne siano a milioni dimostra la completa inefficienza delle varie polizie internazionali che dovrebbero farli chiudere e non ci riescono!altrettanta bufala mi pare il business miliardario del pedoporno:nessuna persona sensata spenderebbe migliaia di euro solo per vedere delle immagini virtuali!tutti possiamo constatare che nel porno normale di maggiorenni l'offerta gratuita di immagini nude è enorme e quasi nessuno si sogna di pagare ulteriori immagini con la carta di credito!il maniaco non è così stupido ,se ha infatti 10.000 euro da buttare sa certamente come spenderli con rapporti reali nei paradisi esotici!Quindi la vera lotta alla pedofilia si dovrebbe fare facendo chiudere gli infami bordelli di certi paesi del terzo mondo dove tanti bambini vengono sfruttati sessualmente e arrestando chi li frequenta!se ci si limita a colpire il semplice voyeurismo lasciandio stare i reali stupratori e sfruttatori si fa solamente un buco nell'acqua e si inganna l'opinione pubblica fatta di beoti che amano essere disinformati ed ingannati!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 febbraio 2008 23.27----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 febbraio 2008 23.28-----------------------------------------------------------
    • Non saprei scrive:
      Re: bufala su bufala
      - Scritto da: veritas
      altrettanta bufala mi pare il business
      miliardario del pedoporno:nessuna persona sensata
      spenderebbe migliaia di euro solo per vedere
      delle immagini
      virtuali!
      tutti possiamo constatare che nel porno normale
      di maggiorenni l'offerta gratuita di immagini
      nude è enorme e quasi nessuno si sogna di pagare
      ulteriori immagini con la carta di
      credito!Scusa, ma il mercato del Porno come te lo spieghi? Il tuo ragionamento non ha senso! Se nel porno normale girano miliardi di dollari, da dove pensi che vengano? Ci saranno anche immagini gratuite, ma qualcuno che paga c'è! Idem per il pedoporno (purtroppo).Rimane il fatto che anch'io mi chiedo come faccia un sito nascosto a ottenere 150000 visite in neanche una settimana, considerando appunto che non vengono indicizzati da motori di ricerca.
    • Nello Gala scrive:
      Re: bufala su bufala
      Modificato dall' autore il 07 febbraio 2008 23.28
      --------------------------------------------------
  • tronfolo scrive:
    aridaie
    Mi mancava qualke notiziuccia sul pedoporno ......... ma che palle !!!!Voi di P.I. sempre a sproloquiare su questa storia qui!!!Ma dove si trovano sti siti pedoporno???, non capisco, si... di porno sul web ce ne a bizzeffe, ma siti pedo non credo. Non credo pero sia localizzato sul web, ma su canali particolari ad indirizzo obbligatoriamente già conosciuto. Tipo FTP o similari.Però BASTA !!!, ma si chiama punto informatico o punto pedopornografico?!?!?!Scusate il sarcasmo ma vi seguo da tempo e ste notizie mi hanno stancato, capisco la serietà della questione, magari stai leggendo in ufficio il tuo sito preferito "PUNTO INFORMATICO", leggi qualche supernotizia tecnologica e il cliente ti fa: ...ma che ti leggi roba pedopornografica??...ed io ...perche??Scoperto l'arcano cerco di cambiare sito.ps. mi capita spesso anche perche ci sono notizie simili ogni settimana.
  • Nello Gala scrive:
    E vai con il ns sondaggio!
    Ce vo!Quanti di voi hanno mai trovato siti pedoporno???Dieci anni di navigazione, mai un sito pedoporno....Sono fortunato???ps meter o telefono arcobaleno....MEGLIO TELEFONO AZZURRO CHE PERLOMENO AIUTA CHI HA SUBITO VIOLENZA, SENZA SPECULARCI SU!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • vedo chiaro scrive:
      Re: E vai con il ns sondaggio!
      parole sante.- Scritto da: Nello Gala
      Ce vo!
      Quanti di voi hanno mai trovato siti pedoporno???
      Dieci anni di navigazione, mai un sito
      pedoporno....
      Sono fortunato???
      ps meter o telefono arcobaleno....
      MEGLIO TELEFONO AZZURRO CHE PERLOMENO AIUTA CHI
      HA SUBITO VIOLENZA, SENZA SPECULARCI
      SU!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • nodata scrive:
    Banner pubblicitari di imprese italiane
    In questa presunta o reale "galassia" di siti pedoporno ci sarbbero dei banner di imprese italiane molto conosciute ?E nessuno dei proprietari di questi banner ne sapeva nulla ? Ma da quando dei siti del genere, che a mio avviso dovrebbero essere molto nascosti e di basso profilo, utilizzano dei banner pubblicitari di imprese conosciute ? Per mascherare il tutto e rendere il sito, ad un visitatore occasionale, del tutto innocente ? Oppure il tutto è una balla di dimensioni colossali ? A me sembra strano che esistano intere "galassie" composte da siti di questo genere. Perchè se fosse così, o siamo per la maggior parte pedofili oppure c'è qualcosa che non va. Eppure sono anni che navigo in internet, ma ne avessi trovato uno di questi fantomatici siti. Figuriamoci una "galassia". Mah !
  • Frate Cazzo Da Velletri scrive:
    Telefono Azzurro rilancia?
    Dove cazzo lo dice all'interno dell'articolo che "Telefono Azzurro rilancia: mai più minori soli su Internet"?Mi prendete per il culo?
    • Ignos scrive:
      Re: Telefono Azzurro rilancia?
      - Scritto da: Frate Cazzo Da Velletri
      Dove cazzo lo dice all'interno dell'articolo che
      "Telefono Azzurro rilancia: mai più minori soli
      su
      Internet"?
      Mi prendete per il culo?Secondo me va intesa come sintesi di questa roba qui e del convegno "Oggi assistiamo ad una enorme diffusione delle nuove tecnologie - ha dichiarato Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro - che sono una risorsa incredibile ma anche un pericolo per quei soggetti particolarmente vulnerabili che ne rappresentano i maggiori fruitori". Il riferimento è a bambini e adolescenti per i quali, spiega Caffo, "gli strumenti di tutela finora adottati non sono sufficienti".
  • Aldebaran scrive:
    Oratorio cattolico
    Si è alzato un gran polverone sulla pedofilia in internet, è solo un polverone utile a chi vuole censurare " a mettere dei filtri" ad internet, in realtà il posto più pericoloso, più infestato da pedofili oltre alla famiglia è l'oratorio/chiesa cattolica, inoltre i preti pedofili vengono sistematicamente protetti e coperti dalle autorità religiose, questi sono i fatti.
    • bluled scrive:
      Re: Oratorio cattolico
      Riguardo alla prima parte potrei essere d'accordo. Ma per la seconda parli per esperienza personale (anche indiretta)?Perchè in caso contrario la tua accusa assomiglia molto alla prima parte del discorso, solo che ti sei spostato dalla parte degli accusatori invece dalla parte di chi le cose le vive.. Ed anche in questo caso, le informazioni non sarebbero sufficienti a giudicare il fenomeno in modo oggettivo.Tutto questo detto da uno che non frequenta oratori, ma che si disdegna ogni volta che vede accuse gratuite.Quando mi presenterai una ricerca statistica seria (possibilmente in formato cartaceo invece di citare un sito come fonte) condotta in modo indipendente in cui mi dimostrerai che alcuni luoghi di ritrovo dei giovani sono significamente più a rischio di altri allora ti appoggerò in pieno.Ma fino ad allora non me la sento di condannare nessuno basandomi solo sul fatto che i media (piuttosto che la gente) è più propensa ad esporre certi casi piuttosto che altri, facendoli quindi figurare come casi che si ripetono con maggior frequenza.
      • vedo chiaro scrive:
        Re: Oratorio cattolico
        - Scritto da: bluled
        Riguardo alla prima parte potrei essere
        d'accordo. Ma per la seconda parli per esperienza
        personale (anche
        indiretta)?

        Perchè in caso contrario la tua accusa assomiglia
        molto alla prima parte del discorso, solo che ti
        sei spostato dalla parte degli accusatori invece
        dalla parte di chi le cose le vive..

        Ed anche in questo caso, le informazioni non
        sarebbero sufficienti a giudicare il fenomeno in
        modo
        oggettivo.

        Tutto questo detto da uno che non frequenta
        oratori, ma che si disdegna ogni volta che vede
        accuse
        gratuite.

        Quando mi presenterai una ricerca statistica
        seria (possibilmente in formato cartaceo invece
        di citare un sito come fonte) condotta in modo
        indipendente in cui mi dimostrerai che alcuni
        luoghi di ritrovo dei giovani sono significamente
        più a rischio di altri allora ti appoggerò in
        pieno.
        Ma fino ad allora non me la sento di condannare
        nessuno basandomi solo sul fatto che i media
        (piuttosto che la gente) è più propensa ad
        esporre certi casi piuttosto che altri, facendoli
        quindi figurare come casi che si ripetono con
        maggior
        frequenza.Ehm, i media son abbastanza filocattolici, esemplare è stato luttazzi che può parlar di merda, infamar berlusconi, mostrar mutandine, ma se tocca la chiesa torna subito in bulgaria.Se parti da questo ragionamento e pensi che nonostante la censura a riguardo son stati costretti a parlar di casi di preti pedofili, vuol dire che devi moltiplicare il tutto x 10 per aver un'idea della casistica reale.hai fatto i tuoi conti??? hai fatto brrrrr, ci pensi che li paghiamo pure x stuprarci i figli e plagiar le menti?No effettivamente don fortunato serve, se non indaga lui, poi magari si arriva ad arrestar pover cittadini stranieri... che ne so magari di città del vaticano.
        • ilmassi scrive:
          Re: Oratorio cattolico
          veramente l'editto bulgaro non veniva dal papa, e non si può dire che non abbia esagerato...
          • vedo chiaro scrive:
            Re: Oratorio cattolico
            Massi, l'art 21 dovrebbe permettere di esagerare a chi vuole, se a te non piace cambi canale.Cmq il papa ha bloccato la trasmissione su la 7 al pari di berlusconi 6 anni fa, il nuovo editto non è bulgaro e della santa sede.Ma visto che insisti a difendere della merda vestita di nero ti faccio rifletter su un paio di interessanti punti, magari ti svegli o magari t'affoghi nell'aquasantiera.- dici che le parrocchie fanno un buon lavoro: innegabile, se ti pieghi, se dipendi da loro, se voti UDC e sei una pecora del gregge educata certo, se invece no, se non ti va bene che ti dicano come e quando scopare difficilmente risveglierai grande carità cristiana, sai?Bene visto che siam tutti cittadini uguali in uno stato laico, l'assistenza dev'esser laica, non voglio dover pregar la madonna per aver un letto o uno straccio di vestito. - una categoria come un'altra? No, son cittadini stranieri, non pagano le tasse, non rispondono davanti alla legge, non son paragonabili a nessuna categoria. - parli del fenomeno della pretopedofilia come un macchietta casuale. Questo giochino invece si è ripetuto diverse volte in tutto il mondo, ovviamente ben insabbiato a dovere, succede qualcosa, spostano il prete in un'altra parrocchia, esce la notizia i loro giornali la ridicolizzano e discreditano così dei babbi come te abboccano e si sento al sicuro all'ombra della croceHo un amico prete, non nutro odio contro le persone, contro le gerarchie. L'attuale papa fascista è un bel esempio di tutto ciò in cui io non credo.Don fortunato di noto è un altro bel esempio di cosa servono le agevolazioni e la fiducia accordatagli: pubblicità, allarmismo, propaganda.Ma in Italia è tutto così, abbocchiamo pure ancora un po'.. tanto io me ne vado
      • Nello Gala scrive:
        Re: Oratorio cattolico
        Se vuoi la "carta" ne ho tanta in una stanzetta in fondo a destra...Scusa ma siamo su un forum on-line, le prove te le possiamo offire on-line, che poi sono più attendibili...Ah, giusto per concludere ti consiglio di guardarti la puntata di "Anno Zero" sulla pretofilia...La trovi on-line , sul sito della rai...Ps ma usi internet o ti limiti a cercare siti pedofili?
    • ilmassi scrive:
      Re: Oratorio cattolico
      per episodi che si contano sulle dita di una mano in italia, e sono il linea con la percentuale di abusi di tutte le altre categorie, compresi medici e insegnanti, non ti è permesso di generalizzare in questo modo.Personalmente credo i preti e le realtà degli oratori stiano facendo molto meglio a livello sociale di qualsiasi altro organo pubblico o privato, entrambi ben pagati.
      • Nekoz scrive:
        Re: Oratorio cattolico
        Meglio venire pagati per fare una cosa o non dover pagare tasse sulle strutture che fanno quella medesima cosa? l'ultima frase te la potevi risparmiare considerando dei benefici fiscali di cui gode la chiesa cattolica (per quale motivo poi...)Concordo con il primo post cmq per quanto riguarda il fatto che il pedoporno online è usato spesso come una sorta di demonizzazione della rete dimenticandoci che la maggior parte degli abusi non proviene da internet ma dalle stesse famiglie, risulta infatti più facile ad un familiare guadagnarsi la fiducia del bambino piuttosto che ad uno sconosciuto dietro un nick...a meno che le mamme abbiano smesso di ripetere di non parlare con gli sconosciuti...ah, e sì, parlo per esperienza personale essendo tutt'ora in terapia dopo 15 anni dall'abuso che ho subito
        • ilmassi scrive:
          Re: Oratorio cattolico
          gli oratori ricevono agevolazioni fiscali come tutte le associazioni senza fine di lucro, le quali svolgendo un servizio sociale spesso insostituibile dovrebbero elemosinare i soldi per pagare le tasse e non avrebbe senso. Alla chiesa non mancano di certo i soldi (in italia), però non è che li usa per far girare i preti con i suv.. Questo non toglie che alcuni preti essendo uomini possano essere emeriti imbecilli.Sono d'accordo sul fatto che il pedoporno su web sia una punta dell'iceberg rispetto al numero di violenze subite tra le mura di casa, questo non è un motivo per non combattere almeno quel che si vede però..
        • arcadio scrive:
          Re: Oratorio cattolico
          - Scritto da: Nekoz
          Meglio venire pagati per fare una cosa o non
          dover pagare tasse sulle strutture che fanno
          quella medesima cosa? l'ultima frase te la potevi
          risparmiare considerando dei benefici fiscali di
          cui gode la chiesa cattolica (per quale motivo
          poi...)

          Concordo con il primo post cmq per quanto
          riguarda il fatto che il pedoporno online è usato
          spesso come una sorta di demonizzazione della
          rete dimenticandoci che la maggior parte degli
          abusi non proviene da internet ma dalle stesse
          famiglie, risulta infatti più facile ad un
          familiare guadagnarsi la fiducia del bambino
          piuttosto che ad uno sconosciuto dietro un
          nick...a meno che le mamme abbiano smesso di
          ripetere di non parlare con gli
          sconosciuti...

          ah, e sì, parlo per esperienza personale essendo
          tutt'ora in terapia dopo 15 anni dall'abuso che
          ho
          subito------------------------------------------------------------------azz.... :|
      • Nello Gala scrive:
        Re: Oratorio cattolico
        Uèèèèèèèèèèè!Un prete mancato!Scusa ma non generalizziamo!Almeno medici e insegnanti non ci rompono dicendo che il sesso è peccato, salvo poi farlo di nascosto, violando un sacramento...Se poi abusano di bambini il crimine è doppio, triplo se vengono aiutati dalle gerarchie ecclesiastiche... Se poi Papa Ratzinger ci mette il suo, diventa anche crimine contro l'umanità e vilipendio della religione...Meglio tacere , no?
  • info scrive:
    mah!
    Navigo quotidianamente dal 1996 e non mi sono mai imbattuto in siti pedoporno.. e dire che di pornografia ne ho cercato.. Non riesco quindi a capire da che sia suffragata questa frase: "i siti a contenuto pedopornografico sono tra i più visitati al mondo"... ma dove? Ma chi li ha mai visti?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: mah!
      contenuto non disponibile
      • LockOne scrive:
        Re: mah!
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: info


        Non riesco quindi a capire da che sia suffragata

        questa frase: "i siti a contenuto

        pedopornografico sono tra i più visitati al

        mondo"...

        Devi crederci e basta.
        Non devi dubitare, non devi chiedere.
        Anzi, non puoi nemmeno verificare se è vero un
        solo caso, visto che andresti in gattabuia se
        solo ci provassi.


        Comunque, pare che Google, Yahoo e MSN saranno
        presto costretti a fondersi perchè ormai sono
        stati sorpassati in termini di traffico dai
        famosissimi (!?) siti pedo (che notoriamente
        stanno su rack di milioni di server con
        bilanciamento del carico studiato da centinaia di
        ingegneri).

        Ma andassero tutti a cagare...scusate ma dovevo assolutamente quotarlo tutto.sei un grande.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: mah!
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Comunque, pare che Google, Yahoo e MSN saranno
        presto costretti a fondersi perchè ormai sono
        stati sorpassati in termini di traffico dai
        famosissimi (!?) siti pedo (che notoriamente
        stanno su rack di milioni di server con
        bilanciamento del carico studiato da centinaia di
        ingegneri).LOL! (rotfl)
      • ilmassi scrive:
        Re: mah!
        devo dire che purtroppo poche settimane fa è stato pubblicato in questo sito un link a un sito vietato, poi prontamente rimosso. Non dimenticate che i motori di ricerca 'censurano' certe ricerche e quel tipo di siti faccia il possibile per nascondersi. detto questo non hanno di certo numeri enormi come visite, ma come fatturato e gravità di quello che fanno di sicuro.
    • joe tornado scrive:
      Re: mah!
      Stessa cosa. Non manco mai di ribadirlo ...
    • Sgabbio scrive:
      Re: mah!
      io invece ho cominciato nel 2000 è sti questi fantomatici siti non nè ho visto manco uno, forse perchè chi realizzerebbe questi siti, preferisce fare una stretta cerchia di visitatori invece di farsi una mega pubblicità ecc ecc ecc....Certo che la baggianata che i siti pedopornografici siano i più visti al mondo è una idiozia unica senza capo ne cose, perchè praticamente ha dato dei pedofili a quasi tutti i navigatori del web....
      • incredibile scrive:
        Re: mah!
        - Scritto da: Sgabbio
        io invece ho cominciato nel 2000 è sti questi
        fantomatici siti non nè ho visto manco uno, forse
        perchè chi realizzerebbe questi siti, preferisce
        fare una stretta cerchia di visitatori invece di
        farsi una mega pubblicità ecc ecc
        ecc....

        Certo che la baggianata che i siti
        pedopornografici siano i più visti al mondo è una
        idiozia unica senza capo ne cose, perchè
        praticamente ha dato dei pedofili a quasi tutti i
        navigatori del
        web....Anch'io faccio parte di quella (ormai esigua minoranza 8))parte di navigatori che non si è mai imbattuto in siti pedopornografici. Probabilmente solo un caso, se ci impegnamo per bene vedrai che li becchiamo e qualche associazione caritatevole ci spedisce a casa degli agenti.
        • Sgabbio scrive:
          Re: mah!
          mah, io ho i miei dubbi che abbondino come dicono :D
          • jank scrive:
            Re: mah!
            Confermo anche io: MAI incontrato (fortunatamente) nella mia vita "internettiana" siti pedofili...
          • Nello Gala scrive:
            Re: mah!
            Da un rapido calcolo ne deduco che a navigare sti siti siano solo i cacciatori di pedofili...Non credo che sia un bene, però!Si denunciano fra loro!
  • yenaplyskyn scrive:
    sarà anche vero...
    però tutti questi siti illegali, tutti quei webmaster che amano rischiare la galera nonostante sappiano di essere costantemente spiati... tutte queste notizie di sequestri e denunce a cadenza settimanale...mi sanno tanto di bufala.Sono illogici nella loro quantità e continuità, anche se non nego che possano esistere realmente.Forse sbaglio tutto ma, quando leggo queste notizie, ho sempre quella strana sensazione di presa per il cuculo.Tutta questa costante pubblicità al fenomeno pedo-porno mi da l'impressione di imbonimento sociale. la sensazione che ne ricavo è che il tutto serva unicamente a giustificare spese e finanziamenti. Da questo non ne rimane escluso l'Arcobaleno.
    • asd! scrive:
      Re: sarà anche vero...
      Anche a me pare strano che ci siano tutte ste centinaia di migliaia di siti pedopornografici in giro. Sono molto occultati e difficili da trovare, però la loro task force ci riesce sempre. Magari ricevono delle soffiate, boh. Altro punto... ma questa task force, a forza di vedere tali immagini disgustose, alla fine viene condizionata nel subconscio e per ergersi paladini del bene verranno risucchiati nel vortice del male... ;)
      • rivendell scrive:
        Re: sarà anche vero...
        a me viene in mente quel prete che si vantava di aver fatto chiudere in 2 anni 20.000 siti pedoporno, per essere arrivato a tanto me lo immagino 10-12 ore al giorno davanti al computer a navigare esclusivamente su sito porno e a spiare nei minimi dettagli le parti anatomiche delle protagoniste per cercare di capire l'eta'. Non so a voi ma a me non ha fatto una grande impressione
        • oneforobama scrive:
          Re: sarà anche vero...
          - Scritto da: rivendell
          a me viene in mente quel prete che si vantava di
          aver fatto chiudere in 2 anni 20.000 siti
          pedoporno, per essere arrivato a tanto me lo
          immagino 10-12 ore al giorno davanti al computer
          a navigare esclusivamente su sito porno e a
          spiare nei minimi dettagli le parti anatomiche
          delle protagoniste per cercare di capire l'eta'.
          Non so a voi ma a me non ha fatto una grande
          impressioneLOL,e' un lavoro sporco ma qualcuno dovra' pur farlo.
        • Sgabbio scrive:
          Re: sarà anche vero...
          io penso che la pedopornografia in rete sia un fenomeno molto ma molto piccolo rispetto a come lo propagandano....comunque non confondiamo Telefono arcobaleno con la Meter di Don Fortunato Di Noto
      • nanashi san scrive:
        Re: sarà anche vero...
        Secondo loro scoprono e denunciano centinaia di siti al giorno nelle giornate piu' infruttuose...Pensa un po'.
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: sarà anche vero...
      ahhhhdimenticavo la parte più importante...probabilmente servono anche, o quasi interamente, a far accettare le prossime mosse, a forma di bavaglio e strette sulla rete ;-)
    • soulista scrive:
      Re: sarà anche vero...
      - Scritto da: yenaplyskyn
      però tutti questi siti illegali, tutti quei
      webmaster che amano rischiare la galera
      nonostante sappiano di essere costantemente
      spiati... tutte queste notizie di sequestri e
      denunce a cadenza
      settimanale...
      mi sanno tanto di bufala.
      Sono illogici nella loro quantità e continuità,
      anche se non nego che possano esistere
      realmente.
      Forse sbaglio tutto ma, quando leggo queste
      notizie, ho sempre quella strana sensazione di
      presa per il
      cuculo.
      Tutta questa costante pubblicità al fenomeno
      pedo-porno mi da l'impressione di imbonimento
      sociale. la sensazione che ne ricavo è che il
      tutto serva unicamente a giustificare spese e
      finanziamenti. Da questo non ne rimane escluso
      l'Arcobaleno.E anche se fosse vero, sarebbe comunque tutto fumo. Chiudere i cosiddetti "siti pedofili" non fa certo compiere passi avanti nella difesa dei bambini.
  • SardinianBoy scrive:
    Libertà in rete
    Ciao,sono contento che si muovano queste associazioni per la tutela dei minori..ecc..anche se alla fin fine le immagini che girano e rigirano sono sempre le stesse e rimbalzano nel web come una pallina da tennis.La pedopornografia è una cosa orribile,e come tale ovviamente va combattuta.Però,non vorrei,e quì sono in molti a confermarlo,che l'ennesimo giro di vite per la libertà (quale libertà?) in internet. Facciamo in moo che Lorsignori pedofili di m****,non l'abbiano vinta, ma facciamo anche in modo che la rete rimanga libera.grazie :-D
  • Iloveapple scrive:
    Tre punti fondamentali
    Distinguiamo tre cose: 1) La pedopornografia e qualunque cosa riguardi il sesso tra adulti e bambimi mi fa orrore. E su questo non si discute.2) Per stroncare questo orrore sono disposto anche ad accettare violazioni della privacy che altrimenti non tollererei (vedi casi sul P2P e affini)3) Basta con le solite statistiche. Non servono a nulla. Non mi interessa quanti pedofili esistono. L'importante è combattere il fenomeno. E screditare chi lo fa mi sembra irrispettoso.
    • joe tornado scrive:
      Re: Tre punti fondamentali
      - Scritto da: Iloveapple
      Distinguiamo tre cose:

      1) La pedopornografia e qualunque cosa riguardi
      il sesso tra adulti e bambimi mi fa orrore. E su
      questo non si
      discute.Sono d'accordo, fuori dagli ovvi casi in cui il minorenne è quasi, se non del tutto, capace d'intendere e di volere, e consenziente (es. 17enne con 19enne).

      2) Per stroncare questo orrore sono disposto
      anche ad accettare violazioni della privacy che
      altrimenti non tollererei (vedi casi sul P2P e
      affini)
      Sono d'accordo, ma solo ed esclusivamente se si fa previ indizi gravi, precisi e concordanti di commissione di reati. No controlli a campione, no semplice sospetto. Altrimenti, chiunque potrebbe, per esempio, piombarti in casa per farti qualche controllo. Poi, se non trova roba pedoporno, ma qualche cd un po' poco originale, che si fa ?
      3) Basta con le solite statistiche. Non servono a
      nulla. Non mi interessa quanti pedofili esistono.
      L'importante è combattere il fenomeno. E
      screditare chi lo fa mi sembra
      irrispettoso.Non sono assolutamente d'accordo, le indagini sono di competenza della polizia giudiziaria, non di questi "ineffabili" volontari.Saluti.
      • Iloveapple scrive:
        Re: Tre punti fondamentali
        Distinguiamo tra segnalazioni e denunce. Ovvio che segnalare è un diritto/dovere dei cittadini, denunciare e indagare è appannaggio delle forze dell'ordine. Mi scuso se mi sono espresso male...
        • Mik scrive:
          Re: Tre punti fondamentali
          - Scritto da: Iloveapple
          Distinguiamo tra segnalazioni e denunce. Ovvio
          che segnalare è un diritto/dovere dei cittadini,
          denunciare e indagare è appannaggio delle forze
          dell'ordine. Mi scuso se mi sono espresso
          male...Non ti sei affatto espresso male.In Italia non esiste alcuna legge che impedisca al privato cittadino di indagare (nei limiti della legalità, ovviamente) su potenziali crimini.
          • joe tornado scrive:
            Re: Tre punti fondamentali
            Ok, se mi beccano su un sito pedopornografico, allora, racconto loro che stavo "indagando" (tipo quel cantante citrullo che s'è fatto beccare in Inghilterra anni fa), così la scampo .....
  • rex scrive:
    ci sono le elezioni
    e'tempo di pedofilia a caratteri cubitali, stupri, assassini , scippi alle poste.La paura e' una delle migliori armi di distrazione di massa o incentivo al voto buona campagna elettorale
    • Renji Abarai scrive:
      Re: ci sono le elezioni
      - Scritto da: rex
      e'tempo di pedofilia a caratteri cubitali,
      stupri, assassini , scippi alle
      poste.
      La paura e' una delle migliori armi di
      distrazione di massa o incentivo al voto


      buona campagna elettoraleErezioni subito!
      • Renji Abarai scrive:
        Re: ci sono le elezioni
        quello sopra non sono io.Mi sono registrato e invito la redazione a eliminare tutti i messagi di chi usurpa il mio nick.Chiederei anche un controllo ip.
  • Overture scrive:
    Mi domando una cosa...
    ...un sito di/per pedofili non è una cosa come un sito porno qualunque che fa di tutto per farsi trovare, che basta scrivere "sex" (o aggiungere alla ricerca la parola children per affinarla) su google per beccarne una lista così.Credo ci vogliano capacità particolari per fare questi tipi di ricerca, capacità informatiche sicuramente (credo che il minimo sia essere capaci di forzare quei forum dove non ci si può iscrivere senza invito) ma anche di social engineering, insomma bisogna essere capaci di mimetizzarsi, di far credere di essere uno del gruppo.Ma questo prete come ci riesce ? Sempre ammesso che sia veramente un prete, s'è fatto dei corsi particolari per riuscire laddove altri non saprebbero neanche da dove cominciare o è come dire una cosa che gli viene da dentro... (chi vuol intendere intenda....) ? Oltretutto se è vero che molti pedofili quando vengono presi con le mani nel sacco tentano di giustificarsi dicendo che volevano "indagare", quante volte avranno fatto visita a questo tipo qua ? E' effettivamente autorizzato o il semplice fatto che si para dietro un'associazione lo ripara da eventuali rischi legali ?
    • henryg scrive:
      Re: Mi domando una cosa...
      Me lo chiedo anche io...Ma poi, il problema è la pedofilia e lo sfruttamento sessuale dei bambini, oppure è il fatto che viene diffusa su internet ?Non ci prendiamo per le mele, fino ad una quindicina di anni fa, in Olanda, Danimarca, Beglio, Germania, venivano vendute riviste pedopornografiche...così, normalmente, mi ricordo di averne viste in mano a turisti tedeschi in vacanza da noi..E' cambiato solo il mezzo, ok, giusto punire e perseguire, ma i pedofili, quelli che non si fanno megapippe davanti al pc, ma che abusano dei bambini, quelli, chi li tocca ?Nessuno...o quasi, anche perchè la maggior parte degli abusi avviene tra parenti, spesso tra figlio e genitori, e li la cosa muore.Mi scappa da ridere, anzi mi fa ridere il kiul, la legge che penalizza gli scambi in chat tra adulti e minori, per il rischi adescamento, e poi di manda un film al cinema in cui una quindicenne si innamora di un quarantenne !!! Ma andate a lavorare.
    • Il professore scrive:
      Re: Mi domando una cosa...

      Ma questo prete come ci riesce ? Non è un prete. Quella è Meter, questa è TA.Studiate, studiate, studiate. Vi conquisterete il diritto di parlare.
  • Garbo scrive:
    Sequestro Telefono Arcobaleno
    Se facessero una perquisizione a Telefono Arcobaleno chissà quante immagini pedopornografiche da sequestrare troverebbero in un colpo solo (quantomeno in cache)! Di sicuro numeri da notiziona!Io non voglio scherzare sull'argomento pedofilia, guai, ma non capisco come sia possibile che qualcuno possa fare alla luce del sole cose vietate e severamente punite a tutti gli altri come la visione di immagini pedofile....o è sufficiente affermare che si cercano solo per poi segnalarle alla legge per essere a posto? come si fà, si compila un'autocertificazione?...o magari serve un permesso da mostrare in caso di perquisizione? chi lo concede? lo può richiedere chiunque?...oppure bisogna acquisire un patentino da pedowebricercatore ufficiale? dove viene fatto il corso? c'è anche serale?Ripeto, non ci voglio scherzare, però è evidente che qualcosa non torna...
    • Abbath scrive:
      Re: Sequestro Telefono Arcobaleno
      Benvenuto in Italia amico mio.
    • mirkojax scrive:
      Re: Sequestro Telefono Arcobaleno
      - Scritto da: Garbo
      Se facessero una perquisizione a Telefono
      Arcobaleno chissà quante immagini
      pedopornografiche da sequestrare troverebbero in
      un colpo solo (quantomeno in cache)! Di sicuro
      numeri da
      notiziona!quello che non torna e' il tuo commentocioe' vuoi dire che l'associazione dovrebbe essere arrestata perche' ha immagini pedoporno?e' ovvio che le ha, solo le prove per far arrestare i autori.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Sequestro Telefono Arcobaleno
        - Scritto da: mirkojax
        - Scritto da: Garbo

        Se facessero una perquisizione a Telefono

        Arcobaleno chissà quante immagini

        pedopornografiche da sequestrare troverebbero in

        un colpo solo (quantomeno in cache)! Di sicuro

        numeri da

        notiziona!

        quello che non torna e' il tuo commento
        cioe' vuoi dire che l'associazione dovrebbe
        essere arrestata perche' ha immagini pedoporno?e'
        ovvio che le ha, solo le prove per far arrestare
        i autori.La legge sul pedoporno ne punisce la detenzione A QUALSIASI TITOLO . Che le abbiano per collezione, per eccitarsi, per comprarle, per venderle, per usarle come fermaporta, per denunciare gli autori o per bruciarle tutte insieme sono punibili lo stesso, visto che non sono agenti della polizia postale (e solo loro) che hanno una deroga apposita solo limitata a fini di indagine.
        • Grande Capo Estiqaatsi scrive:
          Re: Sequestro Telefono Arcobaleno
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          La legge sul pedoporno ne punisce la detenzione
          A QUALSIASI TITOLO . Che le abbiano per
          collezione, per eccitarsi, per comprarle, per
          venderle, per usarle come fermaporta, per
          denunciare gli autori o per bruciarle tutte
          insieme sono punibili lo stesso, visto che non
          sono agenti della polizia postale (e solo loro)
          che hanno una deroga apposita solo limitata a
          fini di
          indagine.bah, mi stupisco che ci sia gente come te che pensa ste stupidate. mi sa che hai la coscienza sporca.
  • rotfl scrive:
    Ridicolo
    " È noto - ha dichiarato invece ieri Giovanni Arena, presidente di Telefono Arcobaleno - che i siti a contenuto pedopornografico sono tra i più visitati al mondo "Gran parte della popolazione mondiale quindi e' composta da pedofili? Ma Dio mio come, si fa a dar credito a gente che dice certe demenzialita'?
    • Sam scrive:
      Re: Ridicolo
      L'idiozia è quella che hai appena detto mi sa. Primo, la stragrande maggioranza di persone nel mondo non ha internet perchè non sa come usare un computer o perchè la zona non è ancora sviluppata, secondo: il porno è il materiale più scambiato nella rete ed è fonte del 70% del traffico se non di più.
      • ritter scrive:
        Re: Ridicolo
        - Scritto da: Sam
        L'idiozia è quella che hai appena detto mi sa.
        Primo, la stragrande maggioranza di persone nel
        mondo non ha internet perchè non sa come usare un
        computer o perchè la zona non è ancora
        sviluppata, secondo: il porno è il materiale più
        scambiato nella rete ed è fonte del 70% del
        traffico se non di
        più.C'è una bella differenza tra il porno e il pedoporno. Secondo te i siti pedoporno sono i più visti del mondo?
      • rotfl scrive:
        Re: Ridicolo
        - Scritto da: Sam
        L'idiozia è quella che hai appena detto mi sa.Eh beh certo, vediamo un po' come lo spieghi.
        Primo, la stragrande maggioranza di persone nel
        mondo non ha internetL'utenza Internet supera il miliardo di persone. E "stragrande maggioranza"? Hai una vaga idea di come funzionino le statistiche? Tu credi che un sesto della popolazione mondiale (ma anche un millesimo) non sia un "campione sufficiente" per delineare un quadro accurato dell'utenza media? Mi sa che forse devi studiare un po'.
        perchè non sa come usare un
        computer o perchè la zona non è ancora
        sviluppata, secondo: il porno è il materiale più
        scambiato nella rete ed è fonte del 70% del
        traffico se non di
        piùLa demenzialita' che dici sono veramente abnormi. Primo: PORNO e PEDOPORNO non sono la stessa cosa. La pornografia non e' illegale. Il pedoporno si'. Secondo, la maggioranza del traffico Internet e' costituita da porno? MA PER FAVORE... ma ti rendi conto che Internet e' una delle colonne portanti dell'economia moderna? Dire che Internet e' in gran parte porno e' un po' come dire che il telefono e' solo telefonate alle linee erotiche. SVEGLIATI, che stai facendo una figuraccia immonda.
      • rotfl scrive:
        Re: Ridicolo
        - Scritto da: Sam
        L'idiozia è quella che hai appena detto mi sa.
        Primo, la stragrande maggioranza di persone nel
        mondo non ha internet perchè non sa come usare un
        computer o perchè la zona non è ancora
        sviluppata, secondo: il porno è il materiale più
        scambiato nella rete ed è fonte del 70% del
        traffico se non di
        piùNon volermene, ma la tua ignoranza mi da' il voltastomaco.
      • er pecoraro scrive:
        Re: Ridicolo
        questo giochetto di sparare cifre e percentuali è il solito modo paraculo per far sembrare che le cose sparate a caso hanno in realta' una fonte certa.(Berlusconi lo usa di continuo)
        • Non saprei scrive:
          Re: Ridicolo
          - Scritto da: er pecoraro
          questo giochetto di sparare cifre e percentuali è
          il solito modo paraculo per far sembrare che le
          cose sparate a caso hanno in realta' una fonte
          certa.
          (Berlusconi lo usa di continuo)Effettivamente quella di prima mi sembra una cifra esagerata, comunque nel caso non lo sapeste il porno è una delle colonne portanti di internet. Non che la cosa mi faccia piacere, semplicemente me ne sono reso conto lavorando con internet. Lo sapevate che le classifiche dei siti più visitati o cose del genere, spesso sono filtrate? In dicembre ne ho vista una in ufficio, c'era myspace al primo posto più altri siti che non ricordo, poi c'era la versione non filtrata: myspace al secondo posto tra due siti porno.
          • lol scrive:
            Re: Ridicolo
            - Scritto da: Non saprei
            - Scritto da: er pecoraro

            questo giochetto di sparare cifre e percentuali
            è

            il solito modo paraculo per far sembrare che le

            cose sparate a caso hanno in realta' una fonte

            certa.

            (Berlusconi lo usa di continuo)

            Effettivamente quella di prima mi sembra una
            cifra esagerata, comunque nel caso non lo sapeste
            il porno è una delle colonne portanti di
            internet. Non che la cosa mi faccia piacere,
            semplicemente me ne sono reso conto lavorando con
            internet. Lo sapevate che le classifiche dei siti
            più visitati o cose del genere, spesso sono
            filtrateMa ROTFL
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ridicolo
      allora Google e youporn sono in realtà siti pedopornografici!!!
    • veritas scrive:
      Re: Ridicolo
      - Scritto da: rotfl
      " È noto - ha dichiarato invece ieri Giovanni
      Arena, presidente di Telefono Arcobaleno - che i
      siti a contenuto pedopornografico sono tra i più
      visitati al
      mondo "

      Gran parte della popolazione mondiale quindi e'
      composta da pedofili? Ma Dio mio come, si fa a
      dar credito a gente che dice certe
      demenzialita'?credo che si reputi pedoporno anche la fascia d'età della piena pubertà ovvero i 14-18 anni pertanto è verosimile che ci siano tanti guardoni di giovanotti e giovanotteche secondo la legge sono quasi adulti nella realtà ma bambini nel web o nel computer!
  • Redmond 2008 scrive:
    A breve anche PI
    Ormai è noto a tutti che Punto Informatico e Forum dei Troll propagandano da anni l'ideologia pedofilista e costituiscono un centro di smistamento di links a materiale pedopornografico. Tutto ciò con la complicità degli editori e dei redattori.Chiediamo un immediato intervento della Chiesa.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: A breve anche PI
      - Scritto da: Redmond 2008
      Ormai è noto a tutti che Punto Informatico e
      Forum dei Troll propagandano da anni l'ideologia
      pedofilista e costituiscono un centro di
      smistamento di links a materiale
      pedopornografico. Tutto ciò con la complicità
      degli editori e dei
      redattori.

      Chiediamo un immediato intervento della Chiesa.Hola Lich!
      • Zlatan Poesia scrive:
        Re: A breve anche PI

        Hola Lich!Hòla ex!
      • Renji Abarai scrive:
        Re: A breve anche PI
        intanto mi sono registrato.Così questo troll fake che continua da ieri la smette.Invito la redazione a fare un controllo ip e bloccarlo.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: A breve anche PI
          - Scritto da: Renji Abarai
          intanto mi sono registrato.
          Così questo troll fake che continua da ieri la
          smette.
          Invito la redazione a fare un controllo ip e
          bloccarlo.La mia missione è compiuta.@Luca SchiavoniProcedi con l'accredito.
  • lol scrive:
    qualcosa non torna
    mi sembra francamente strano che in Italia si facciano siti pedofili con tutti questi controlli minuzioni che vanno avanti da anni e che vengono sbanderiati ai quattro venti.
    • Coccolino Concentrat o scrive:
      Re: qualcosa non torna
      - Scritto da: lol
      mi sembra francamente strano che in Italia si
      facciano siti pedofili con tutti questi controlli
      minuzioni che vanno avanti da anni e che vengono
      sbanderiati ai quattro
      venti.Quando non ce ne saranno più di siti pedofili li metteranno sù apposta per poi farli chiudere su spiata della banda del pretazzo.
    • Slayer scrive:
      Re: qualcosa non torna
      Esatto, mi spaventa un po' che una organizzazione possa avere le autorita' a disposizione per far chiudere questo o quel sito. Non sarebbe piu' giusto che i siti vengano chiusi solo quando l'indagine e' finita e i trasgressori siano riconosciuti colpevoli in via definitiva da un tribunale?Di qui alla chiusura "preventiva" di siti e/o blog per motivi "politici" la strada non e' corta.
      • Sgabbio scrive:
        Re: qualcosa non torna
        la cosa che mi terrerizza di più sono le leggi troppo vaghe in materia che permettono a cani e porci di farsi pubblicità sulla pelle dei bambini.Poi se vogliamo considerare che certi personaggi che lottano la pedofilia, chiudono forum perchè si scrivono bestemmie, perseguitano ragazzini solo perchè ascoltano il metal, oppure cerano di chiudere il sito di molleindustria...bhe.....fa capire molto la scarsa bontà delle loro iniziative.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: qualcosa non torna
          - Scritto da: Sgabbio
          la cosa che mi terrerizza di più sono le leggi
          troppo vaghe in materia che permettono a cani e
          porci di farsi pubblicità sulla pelle dei
          bambini.

          Poi se vogliamo considerare che certi personaggi
          che lottano la pedofilia, chiudono forum perchè
          si scrivono bestemmie, perseguitano ragazzini
          solo perchè ascoltano il metal, oppure cerano di
          chiudere il sito di molleindustria...bhe.....fa
          capire molto la scarsa bontà delle loro
          iniziative.Hai dimenticato che chiedono la censura dei video di youtube dove i ragazzini fanno quello che hanno sempre fatto, cioè i ragazzini (alcuni invero sono deprecabili, ma da qui a dire che sono da censurare ce ne corre... e la libertà d'espressione dov'è finita? allora censurassero rotten)
          • Sgabbio scrive:
            Re: qualcosa non torna
            si come i famoso "bullismo" ! Volevano pure censurare i motori di ricerca solo per quello Oo
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: qualcosa non torna
            - Scritto da: Sgabbio
            si come i famoso "bullismo" ! Volevano pure
            censurare i motori di ricerca solo per quello
            OoDimenticavo, anche il divieto di vendita (non "ai minori", ma a tutti) di alcuni videogiochi (Rule of Rose...)
      • sgnobiz scrive:
        Re: qualcosa non torna
        - Scritto da: Slayer
        Esatto, mi spaventa un po' che una organizzazione
        possa avere le autorita' a disposizione per far
        chiudere questo o quel sito. Non sarebbe piu'
        giusto che i siti vengano chiusi solo quando
        l'indagine e' finita e i trasgressori siano
        riconosciuti colpevoli in via definitiva da un
        tribunale?

        Di qui alla chiusura "preventiva" di siti e/o
        blog per motivi "politici" la strada non e'
        corta.Non vorrei ci fossimo gia arrivati...
      • Non saprei scrive:
        Re: qualcosa non torna
        - Scritto da: Slayer
        Esatto, mi spaventa un po' che una organizzazione
        possa avere le autorita' a disposizione per far
        chiudere questo o quel sito. Non sarebbe piu'
        giusto che i siti vengano chiusi solo quando
        l'indagine e' finita e i trasgressori siano
        riconosciuti colpevoli in via definitiva da un
        tribunale?

        Di qui alla chiusura "preventiva" di siti e/o
        blog per motivi "politici" la strada non e'
        corta.Intanto l'organizzazione non ha nessuna autorità, semplicemente segnala la situazione alla procura. In teoria ogni persona coscienziosa dovrebbe farlo. Forse tu ti fermeresti a guardare?Poi i siti non vengono chiusi, ma sequestrati. Alla base del sequestro ci devono essere determinati requisiti (che però non conosco di preciso). Poi si vedrà se chiuderli o meno.
  • Zumbo scrive:
    Telefono arcobaleno
    Prima o poi sequestreranno anche loro col loro pretazzo sfaccendato.
    • Luca scrive:
      Re: Telefono arcobaleno
      complimenti... perche invece di riempirti la bocca di cavolate non fai qualcosa tu?
      • Zì Maria scrive:
        Re: Telefono arcobaleno
        - Scritto da: Luca
        complimenti... perche invece di riempirti la
        bocca di cavolate non fai qualcosa
        tu?I preti facciano i preti.Ci sono i poliziotti per altri lavori che non sono da preti.Certi preti fanno certe cose solo per protagonismo, per andare in tv a farsi intervistare.Facciano altro lavoro, non certo il prete.
        • Nello Gala scrive:
          Re: Telefono arcobaleno
          - Scritto da: Zì Maria
          - Scritto da: Luca

          complimenti... perche invece di riempirti la

          bocca di cavolate non fai qualcosa

          tu?

          I preti facciano i preti.
          Ci sono i poliziotti per altri lavori che non
          sono da
          preti.
          Certi preti fanno certe cose solo per
          protagonismo, per andare in tv a farsi
          intervistare.
          Facciano altro lavoro, non certo il prete.Quoto
    • Riccardo scrive:
      Re: Telefono arcobaleno
      E' risaputo che i prelati conoscono meglio di chiunque altro il problema della pedo-pornografia. Ad esempio i migliori esperti di sistemi di sicurezza informatica sono ex hackers.
      • www.aleksfa lcone.org scrive:
        Re: Telefono arcobaleno
        - Scritto da: Riccardo
        E' risaputo che i prelati conoscono meglio di
        chiunque altro il problema della
        pedo-pornografia. Ad esempio i migliori esperti
        di sistemi di sicurezza informatica sono ex
        hackers.Quoto
Chiudi i commenti