E-privacy, convegno a Firenze

Il 14 giugno


Roma – “E-privacy 2003: difesa dell’identità e della libertà d’espressione di fronte alla richiesta di sicurezza”. Questo il tema del convegno organizzato a Firenze per sabato 14 giugno e promosso da: Comune di Firenze, Progetto Winston Smith, Gruppo Consiliare Verdi, FLUG – Firenze Linux User Group, S0ftpj.org, Lilik, Golem e CSIG – Centro Studi Informatica Giuridica.

Come nell’edizione del 2002, gli interventi saranno centrati sulla privacy in Rete e sulla sua tutela, sia dal punto di vista giuridico che tecnologico.

La partecipazione al convegno è gratuita. E’ gradita una preiscrizione che indichi nominativo o numero di partecipanti, e che specifichi se si intende seguire il percorso tecnologico o quello giuridico. Al mattino è infatti prevista, a partire dalle 9, la sessione unica mentre nel pomeriggio, dalle 14,30, partiranno le due sessioni contestuali tecnica-giuridica e tecnologica.

Le preiscrizioni possono essere inviate a convegno-e-privacy@firenze.linux.it . L’incontro si terrà a Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio, nel Salone dei 200.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    NO ai brevetti software in Europa
    Sarebbero solo un danno alla nostra economia.Questo è solo un esempio dei parassiti che genera.Gente che non fa niente dalla mattina alla sera se non flirtare con i cosiddetti "patent attorney".E chi fa il lavoro duro invece poi si ritrova cornuto e mazziato!Una direttiva UE sta per essere votata in commissione a breve, supportare FFII http://swpat.ffii.org è un obbligo per tutti programmatori e tutte le aziende che vogliono usare i loro soldi per fare ricerca e sviluppo, non per pagare avvocati e finire in tribunale ogni volta che qualcuno si sveglia storto la mattina, o ha voglia di andare in vacanza alle maldive.Tristezza
  • Anonimo scrive:
    ma quando le cose vanno male............
    Ma quando vanno male le cose, per qualche azienda e per qualche brevettatore della domenica, l'unica cosa che sanno fare e quella di intentare una causa a qualcuno?Ho capito che l'e-commerce e il nuovo bussiness informatico avvantaggerà solo una categoria, quale?Ma quella degli avvocati ovviamente!
Chiudi i commenti