Edward Snowden cerca amici

La posizione della talpa delle intercettazioni della NSA si fa sempre più complicata: per il momento Snowden resta ad Hong Kong, cerca supporto internazionale e promette nuove rivelazioni. Perché la NSA intercetta molto, molto di più

Roma – La rivelazione del programma PRISM e della sorveglianza globale a opera della NSA continua a generare contraccolpi su tutti i fronti, e al centro della scena continua a esserci Edward Snowden. La talpa che ha rivelato al mondo il tecnocontrollo globale dell’intelligence statunitense promette nuove rivelazioni e conferma: resto ad Hong Kong, voglio giustizia.

Dopo aver lasciato il suo albergo, l’ex-analista della CIA dice non volersi nascondere quanto piuttosto di essere alla ricerca di un processo equo: la sua libera circolazione sul territorio statunitense era finita prima ancora dello scoppio dello scandalo PRISM, ma alla giustizia e ai cittadini di Hong Kong Snowden chiede di poter combattere il governo statunitense nei tribunali nel pieno rispetto delle norme di legge di quello stato.

Per il futuro c’è la problematica opzione dell’asilo politico in Islanda da considerare, ma per il momento Snowden continua a spifferare informazioni riservate parlando di decine di migliaia di operazioni di hacking della NSA – anche nei confronti di Hong Kong e della Cina.

A questo punto la questione trascende le sorti del solo Snowden e si fa politica, con la stampa di stato cinese già attiva nell’indicare i rapporti fra Cina e USA come in via di deterioramento sulle ali dello scandalo PRISM. E lo scandalo è destinato a peggiorare perché PRISM sarebbe solo la punta dell’iceberg, confermano i parlamentari del Congresso davanti a cui ha testimoniato il capo della NSA.

Chiedono (finalmente) informazioni agli States e si dicono preoccupate in merito a PRISM anche le autorità europee , mentre la EFF prova a scardinare il grimaldello della segretezza delle richieste di spionaggio inoltrate dalla NSA alle grandi aziende tecnologiche e Lawrence Lessig invoca una riscrittura di Internet contro le ingerenze indesiderate dei poteri governativi fuori controllo.

A questo punto chi si preoccupa della possibile istituzione di uno stato totalitario – e ostile al resto del mondo – negli States è più che legittimato, rimarca Kim “MegaUpload” Dotcom e il dissidente Ai Wei Wei accusa gli USA di comportarsi esattamente come la dittatura cinese .

In tutto questo proliferare di opinioni, polemiche e reazioni c’è chi come il deputato repubblicano Peter King trova il tempo di confermare i peggiori dubbi del mondo sulle intenzioni del governo USA chiedendo nientemeno l’ arresto dei giornalisti che hanno osato parlare di PRISM. Il primo della lista è Glenn Greenwald, naturalmente.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mattyx scrive:
    inbound:outboud
    "Stando ai responsabili dell'esplosivo servizio di messaggistica istantanea, il flusso in uscita si è attestato sui 10 miliardi, mentre quello in entrata sui 17 miliardi. La differenza tra volume inbound e outbound risiede nella presenza delle numerose conversazioni di gruppo, dove l'invio di un messaggio corrisponde a ricezioni multiple."In realtà, a logica, dovrebbe essere il contrario: 10 miliardi in ingresso e 17 miliardi in uscita... ^^'
    • embe scrive:
      Re: inbound:outboud
      - Scritto da: Mattyx
      "Stando ai responsabili dell'esplosivo servizio
      di messaggistica istantanea, il flusso in uscita
      si è attestato sui 10 miliardi, mentre quello in
      entrata sui 17 miliardi. La differenza tra volume
      inbound e outbound risiede nella presenza delle
      numerose conversazioni di gruppo, dove l'invio di
      un messaggio corrisponde a ricezioni
      multiple."

      In realtà, a logica, dovrebbe essere il
      contrario: 10 miliardi in ingresso e 17 miliardi
      in uscita...
      ^^'Why? Se mando un messaggio a un gruppo di 8 persone ho 1 mess in uscita e 7 mess in entrata...
      • Mattyx scrive:
        Re: inbound:outboud
        Perché questi calcoli vengono fatti lato server.Il server di whatsapp (facendo finta per un momento che ne esista uno solo) per ogni messaggio inviato ad un gruppo di n persone, riceve un messaggio (ingresso) e ne manda n-1 (uscita).Lo stesso tweet linkato nell'articolo riporta chiaramente dei dati (anche se più vecchi) che rispecchiano il rapporto inverso. ;)
    • ndr scrive:
      Re: inbound:outboud

      In realtà, a logica, dovrebbe essere il
      contrario: 10 miliardi in ingresso e 17 miliardi
      in uscita...
      ^^'Ahah, epic fail.^^'
  • Sandro kensan scrive:
    Tutti dati in mano a qualcuno di losco
    What'sUP non mi piace, colleziona tutti i dati degli utenti e tutte le conoscenze, ha nei suoi archivi tutte le relazioni del primo mondo con tanto di nome e cognome. Io preferisco pagare un servizio senza essere io il prodotto.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Tutti dati in mano a qualcuno di losco
      Guarda che quel servizio lo paghi, eh ?
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Tutti dati in mano a qualcuno di losco
        - Scritto da: Sg@bbio
        Guarda che quel servizio lo paghi, eh ?Stai parlando dei 99 centesimi di euro per avere l'iApp? Non mi pare sia un pagamento, piuttosto è un contentino per chi crede di pagare e non sa che il prodotto è lui medesimo.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Tutti dati in mano a qualcuno di losco
          Guarda che ora si paga un abbonamento annuo....
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Tutti dati in mano a qualcuno di losco
            - Scritto da: Sg@bbio
            Guarda che ora si paga un abbonamento annuo....Dipende se hai un iphone o un android.http://www.whatsapp.com/faq/general/23014681
          • sovietbear scrive:
            Re: Tutti dati in mano a qualcuno di losco
            veramente ho un winfone è whatsapp è longlife, forse perchè la prima volta che l'ho usato avevo un iphone?- Scritto da: Sandro kensan
            - Scritto da: Sg@bbio

            Guarda che ora si paga un abbonamento
            annuo....

            Dipende se hai un iphone o un android.

            http://www.whatsapp.com/faq/general/23014681
  • iRoby scrive:
    Se fossero stati sms
    Immaginate se fossero stati SMS? Gli SMS hanno cifre assurde, sono una vera e propria truffa!Vedo già dirigenti di aziende di telefonia mobile che rosikano.
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: Se fossero stati sms
      - Scritto da: iRoby
      Immaginate se fossero stati SMS? Gli SMS hanno
      cifre assurde, sono una vera e propria
      truffa!

      Vedo già dirigenti di aziende di telefonia mobile
      che
      rosikano.ma che vuoi che interessi alle aziende di telefonia? Tanto hanno già venduto il pacchetto da 1000 SMS, 1000 minuti di chiamate e 1 Giga. Usali o no sti sms per loro è uguale. E il giga lo paghi comunque a loro.
    • mura scrive:
      Re: Se fossero stati sms
      - Scritto da: iRoby
      Immaginate se fossero stati SMS? Gli SMS hanno
      cifre assurde, sono una vera e propria truffa!Gli SMS truffa ? No guarda non esiste un termine per definirli, truffa è riduttivo quando apprendi che sono fondamentalmente messaggi che passano sulla banda di diagnostica degli impianti di trasmissione e ripetizione, banda che comunque devono tenere aperta e riservata per poter intervenire da remoto ed il genio che ha avuto l'ideona di darlo in pasto agli utenti è ancora li che ride sguazzando nel mare di soldi che ha fatto.
    • ndr scrive:
      Re: Se fossero stati sms
      - Scritto da: iRoby
      Immaginate se fossero stati SMS? Gli SMS hanno
      cifre assurde, sono una vera e propria
      truffa!

      Vedo già dirigenti di aziende di telefonia mobile
      che
      rosikano.Ma quale rosikano.La rete dati per i messaggi di WhatsApp secondo te a chi l'hai pagata?
Chiudi i commenti