Egitto, scomparso l'uomo di Google

Nessuna notizia su Wael Ghonim, da tre anni a Dubai a capo della divisione marketing di BigG. Il suo ultimo avvistamento su Twitter, poi una conferenza al Cairo. L'azienda di Mountain View chiuderà i suoi uffici egiziani in attesa di pace

Roma – È da circa tre anni che il cittadino egiziano Wael Ghonim occupa un ruolo di primo piano nel settore marketing di Google. Al vertice della divisione radicata nei territori del Nord Africa e del Medio Oriente. Nato a Il Cairo, Wael Ghonim era stato spedito dalla Grande G nella sua sede di Dubai. Tre anni prima di sparire nel nulla .

Wael Ghonim è recentemente scomparso in Egitto , poco dopo aver partecipato ad una conferenza per motivi personali. Cinguettato il suo ultimo avvistamento, in data 27 gennaio scorso . “Prego per l’Egitto – si può leggere in un micropost apparso su Twitter – Sono molto preoccupato, dal momento che il governo sta programmando crimini di guerra contro la gente. Siamo tutti pronti a morire”.

Nessuna notizia di lui da quel momento. Le autorità hanno subito provveduto ad oscurare la Rete con una sorta di eclissi totale , che aveva colpito in particolar modo la piattaforma cinguettante. Gli stessi familiari di Wael Ghonim non hanno saputo più nulla.

“Wael Ghonim è scomparso in Egitto – si può leggere in un messaggio pubblicato dall’azienda di Mountain View – La sicurezza dei dipendenti è molto importante per Google. Chiunque abbia informazioni può chiamare il seguente numero di telefono”. Pare che BigG abbia deciso di chiudere i suoi uffici al Cairo per tutelare la sicurezza dei suoi impiegati .

Chiunque abbia informazioni utili sul googler Wael Ghonim può chiamare il numero britannico 0044-20-7031-3008 . Oppure inviare una mail all’indirizzo infoaboutwael@google.com .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti