Elfoid, il telefono che si muove come te

Uno stravagante concept giapponese. Un telefono di 20 centrimetri che assomiglia a un neonato e che si muove come l'interlocutore dall'altra parte del filo. Telepresenza all'ennesima potenza

Roma – Alcuni ricercatori giapponesi del Telecommunications Research Institute International Advanced hanno pensato che un telefono cellulare dall’aspetto umanoide ricoperto di un materiale che lo fa sembrare pelle umana possa far sentire l’interlocutore più vicino alla persona con cui sta parlando.

Per tale ragione all’Università di Osaka, con l’aiuto di NTT DoCoMo, hanno ideato un nuovo dispositivo, chiamato Elfoid , dall’aspetto molto stravagante. Lungo venti centimetri, il nuovo telefono ha una forma vagamente antropomorfa (a metà tra un neonato e un oggetto di desing), è dotato di una serie di pulsanti di controllo che sono nascosti dietro la sua pelle e una fotocamera che cattura le emozioni e i movimenti di chi parla. Un altoparlante si trova nella sua testa e delle lucine rosse e blu si illuminano nel torace a seconda che il telefono sia in uso o in standby. La tastiera è integrata nel petto, ma verrà realizzato successivamente un sistema di controllo basato sulla voce e sui gesti.

Elfoid sarebbe capace di replicare le informazioni di chi parla in tempo reale. La cosa più “suggestiva” è che il telefono giapponese sarà in grado di tramettere la voce, movimenti e i gesti, dunque le manifestazioni dei sentimenti provati durante la conversazione, grazie a telecamere e sistemi di motion capture tracking .

L’obiettivo è quello di dare agli utenti un senso di presenza e vicinanza della persona che si trova all’altro capo della cornetta . Il telefono dovrebbe finire in commercio nel giro di cinque anni.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • XYZ scrive:
    Mi puzza di DNS blacklisting..
    I Datacenter che stanno dietro ai Seabones... Anzi, AL Seabone (Italiano e costruito da Sparkle, si proprio lei, quella che riclicava 5MLDdieuri alla mafia... Ecco come li spendeva.) Mi viene da pensare che il modo piu semplice per buttare giù la rete cablata senza danneggiarla sarebbe mettere mano alle liste dei DNS, e fare filtraggio con una certa ottica..Esempio: potrebbero presumibilmente avere 2 (o piu) DNSlist collegati al demone DNS, la prima lista, popolata, risolve correttamente gli indirizzi da URL a IP e viene chiamata in causa quando arriva il pacchetto collegato ad un determinato "host", univoco, e collegato ad un indirizzo ip, indipendentemente che sia fisso, o dinamico..(es.. "muhammarinopaneevino.cust.libiatelecom.net" aka "80.80.80.80" sulla rete)...La seconda invece, viene letta solo quando l'host non rientra in una determinata blacklist... Viene utlizzata un DNSlist vuota e viene droppato, tutto il traffico in uscita (porta/protocollo) passante... Dall'esterno invece, basta applicare la stessa regola dei DNS vuoti per bloccare l'acXXXXX ai pacchetti del resto del mondo verso host situati fisicamente in Libia....Non sò quanto possa costare il "dropping" massiccio dei pacchetti di un intero stato in termini di "hardware", ma obiettivamente questa sembra la soluzione più oculata... e che in realtà è spesso già utilizzata in moltissimi paesi "occidentali".. Quello che però non spiego però è.... I DataCenter "telefonici" come d'altronde gli apparati hardware dedicati sono relativamente facili da bucare fisicamente, ma molto difficili, da un punto di vista di acXXXXX remoto, proprio grazie alla loro estrema flessibilità nel trattamento del traffico dati e all'alta ottimizzazione del codice e debugging sui propri servizi e protocolli esposti all'esterno.. (Es. Per riconfigurare un Cisco di qualunque classe per esempio, basterebbe farlo rebootare con una CF opportunamente preparata.. Ma craccarne la password da remoto ad esempio, è praticamente impossibile..)
  • Zorro scrive:
    Per aaaaa
    Ma sei lo stesso aaaaa che postava anni fa su studenti.it, nel forum per gli studenti di economia?
  • Andreabont scrive:
    I filtri hanno sempre dei punti deboli.
    Come da titolo. In Egitto non sobo riusciti a fermare la rete nemmeno spegnendi i rourer. Qui c'e' solo un filtro. La situazione risulta piu' facilmente bypassabile.
    • W la france scrive:
      Re: I filtri hanno sempre dei punti deboli.

      Qui
      c'e' solo un filtro. La situazione risulta piu'
      facilmente
      bypassabile.Forse questa è la cosa più inquietante...a me suona molto "honeypot"...
      • nicole minetti scrive:
        Re: I filtri hanno sempre dei punti deboli.
        Me ne intendo poco io, comunque w la france, li a carla bruni non hanno rotto le scatole come a me in italia
  • 333444 scrive:
    Empasse
    Se li aiuti militarmente li avrai contro in futuro perche' diranno che il satana occidentale ha invaso il loro paese.Se non li aiuti militarmente li avrai contro in futuro perche' diranno che il satana occidentale li ha fatti morire quando avevano bisogno di aiuto.Siamo XXXXXXX in ogni caso.
    • Bamboccio scrive:
      Re: Empasse
      I ribelli non vogliono un intervento militare a terra, hanno richiesto espressamente l'istituzione di un No-fly zone, per impedire i bombardamenti, direi che sarebbe un intervento minimo e che non verrebbe percepito come una invasione.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Empasse
        - Scritto da: Bamboccio
        I ribelli non vogliono un intervento militare a
        terra, hanno richiesto espressamente
        l'istituzione di un No-fly zone, per impedire i
        bombardamenti, direi che sarebbe un intervento
        minimo e che non verrebbe percepito come una
        invasione.Il No-fly zone richiede in primo intervento pesante contro le basi missilistiche antiaeree. Quindi è un intervento tutt'altro che minimo.Inoltre rimane l'incognita delle truppe di terra che sono comunque bene armate rispetto ai ribelli. Quindi occorre anche un intervento di terra.E se l'Italia vi partecipa va nella "XXXXX", poichè oltre ad essere "gli infedeli" saremmo anche i traditori degli accordi con Gheddafi.
    • Torsolo scrive:
      Re: Empasse
      - Scritto da: 333444
      Se li aiuti militarmente li avrai contro in
      futuro perche' diranno che il satana occidentale
      ha invaso il loro
      paese.

      Se non li aiuti militarmente li avrai contro in
      futuro perche' diranno che il satana occidentale
      li ha fatti morire quando avevano bisogno di
      aiuto.

      Siamo XXXXXXX in ogni caso.Già ora sia Gheddaffi che i ribelli sparlano degli ex colonizzatori.
  • Fetente scrive:
    bit e proiettili
    a differenza dei bit, che sono virtuali, i proiettili delle mitragliatrici pesanti sono decisamente reali, e fermare questi sarà più difficile.
    • upr scrive:
      Re: bit e proiettili
      infatti la nato, sta li ad aspettare....cosa...?questo si che sarebbe il momento di intervenire, per il bene di tutti, ma soprattutto per loro.
      • collione scrive:
        Re: bit e proiettili
        il punto è che poi a Russia e Cina chi lo va a dire?non so se hai letto in giro negli ultimi giorni, ma i russi hanno avuto la faccia tosta di dire che i raid aerei di cui si parla sono una bufalaè chiaro che Russia e Cina stanno cercando di approfittare dell'occasione, sperando in una vittoria di Gheddafi e nella conseguente cacciata delle sette sorelle a favore di Gazprom, Lukoil e China petroleum
        • ditemi male ma... scrive:
          Re: bit e proiettili
          ditemi pure male ma... non credo che il mondo occidentale debba intervenire.il conflitto è lì, la resistenza libica sta combattendo e la storia insegna che i regimi possono cadere, anche se il tributo di sangue è ingente.se i libici vogliono liberarsi da un regime durato oltre 40 anni possono farcela, non sono ragazzini senza arte né parte. la guerra civile in atto è libica e l'occidente non ha diritto di metterci la bocca, se sceglierà di farlo sarà solo per meri interessi economici e non certo per il benessere del popolo libico.
          • yeah right scrive:
            Re: bit e proiettili
            ma infatti, ci hanno provato spinti dall'ondata di rivolte propagandate su internet (e probabilmente finanziate dagli americani) e purtroppo hanno fallito(dovevano prendere tripoli in 2-3 giorni invece si e' arrivati ad uno stallo). A questo punto e' normale che il capo dello stato in carica usi l'esercito per riportare la situazione alla normalita', non vedo perche' debbano intervenire altri stati
          • yeah right scrive:
            Re: bit e proiettili
            anche perche' non sappiamo realmente quanta parte della popolazione sia a favore o contraria quindi intervenendo non si farebbe altro che favorire una nuova dittatura, quella dei rivoltosi, a danno della popolazione fedele a gheddafi
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: yeah right
            anche perche' non sappiamo realmente quanta parte
            della popolazione sia a favore o contraria Questo é irrilevante. L'Italia che conta, l'Italia economica, l'Italia che lavora, é CONTRARIA.Diciamo SI al petrolio, SI al gas, SI alla prosperità e ai posti di lavoro. Quindi SI a Gheddafi e NO alle rivolte.Se proprio intervento deve essere, annientiamo i ribelli con il gas.
          • markoer scrive:
            Re: bit e proiettili
            E soprattutto diciamo SÍ ai maestri di Bunga Bunga!
          • Torsolo scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: yeah right
            anche perche' non sappiamo realmente quanta parte
            della popolazione sia a favore o contraria quindi
            intervenendo non si farebbe altro che favorire
            una nuova dittatura, quella dei rivoltosi, a
            danno della popolazione fedele a
            gheddafiMa cosa sappiamo veramente? Dalla Libia arriva poco e le notizie frammentarie che ci giungono sono molte volte contraddittorie, si dice di tutto e il suo contrario. Entrambe le parti usano un linguaggio propagandistico, con le conseguenti esagerazioni e alterazioni dei fatti. Internet bloccata. I giornali, inclusa Al Jazeera, si stanno dimostrando inaffidabili (non che sia una novità), ad un certo punto sembrava che fossero stati i caccia italiani (gli odiati ex colonizzatori) a bombardare, figurati. Chi sono questi rivoltosi armati fino ai denti? Al Quaeda? Egiziani? Gente armata dagli occidentali? Polizia ed esercito disertori? Si legge di tutto, ma di prove nisba. E che ci faceva l'agente del M16 inglese arrestato in Libia? Non sappiamo niente e vogliamo chiedere di intervenire per fare cosa?
          • LordAzuzu scrive:
            Re: bit e proiettili
            MI6, l'M16 è un fucile mitragliatore.
        • aaaaa scrive:
          Re: bit e proiettili

          ma i russi hanno avuto la faccia tosta di dire
          che i raid aerei di cui si parla sono una
          bufalae se invece fosse vero (quello che dicono i russi)?????e se la realta' fosse piu' complessa di quello che dicono ai tg?????
        • Torsolo scrive:
          Re: bit e proiettili
          - Scritto da: collione
          il punto è che poi a Russia e Cina chi lo va a
          dire?

          non so se hai letto in giro negli ultimi giorni,
          ma i russi hanno avuto la faccia tosta di dire
          che i raid aerei di cui si parla sono una
          bufalaEvidenze? Se lo dici con tanta certezza, le avrai certamente viste. L'unica evidenza è che tutti stanno dicendo qualsiasi cosa e i giornali scrivono di tutto senza verificare, come al solito.
          è chiaro che Russia e Cina stanno cercando di
          approfittare dell'occasione, sperando in una
          vittoria di Gheddafi e nella conseguente cacciata
          delle sette sorelle a favore di Gazprom, Lukoil e
          China
          petroleumFinora c'era soprattutto l'Eni e in gran parte lo importavamo noi.
        • V67 scrive:
          Re: bit e proiettili
          Tranquillo che gli stati stranieri non stanno li a dormire, cina e russia riforniranno di armi gheddafi e l'europa farà lo stesso con i ribelli, se non fossero alimentati questi fuochi durerebbero una settimana, invece in questo modo si protrarranno a tempo indefinito!!!
        • ninjaverde scrive:
          Re: bit e proiettili
          Vedere oltre le apparenze.E' indubbio che Geddaffi sia un dittatore e come tale si comporta.Ma a chi giova tutta questa "rivoluzione"?Russia e Cina? Forse. Ma per ora giova soltanto agli USA e un pò alla Francia, ma molto meno.L'aumento del greggio è un manna per le compagnie petrolifere.Quindi ecco la risposta: giova alle nazioni che hanno le compagnie petrolifere.E noi in Italia?Mentre abbiamo stretto un patto con Geddafi che era vantaggioso per le forniture libiche oggi le vediamo col "binocolo".Non solo ma dobbiamo intervenire per questioni umanitarie...di certo non facciamo affari, ma paghiamo lo scotto di queta vicenda, mentre le sette sorelle fanno affari!L'altra questione:Intervenire?Intervenire è comunque in'ingerenza dentro uno stato sovrano. Se assecondiamo una parte, ad esempio gli insorti, avremo l'altra parte nemica. Quindi di fatto una reazione e una guerriglia contro. In particolare per loro (i partigiani di Geddafi) ci considereranno gust'appunto dei traditori.Vogiamo imporre la "nostra" democrazia?La "democrazia" imposta non è altro che una sorta di dittatura.La Russia è autonoma in termini di materie prime, forse la Cina potrebbe far comodo il petrolio libico, ma credo che le ragioni del loro NO non sia in funzione di queste ragioni che per ora sono comunque improbabili, e lo sono fintanto che l'Italia ha la prelazione sul petrolio libico.Certo se intervenissero gli USA forse allora la prelazione se la prenderebbero loro: le solite sette sorelle.
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: bit e proiettili
        - Scritto da: upr
        infatti la nato, sta li ad aspettare....cosa...?

        questo si che sarebbe il momento di intervenire,
        per il bene di tutti, ma soprattutto per
        loro.Non sei molto sveglio, vero? L'Italia non ha alcun interesse nella caduta di Gheddafi ma, anzi, avrebbe solo da perdere. Abbiamo importantissimi interessi economici in Libia, e senza il trattato italo-libico ci ritroveremmo con un'invasione di africani che noi NON VOGLIAMO, punto e basta.Molto meglio se Gheddafi annienta la ribellione e torna in sella. Gli avvenimenti più recenti fanno sperare in questa risoluzione.Chi non é d'accordo e sta dalla parte dei rivoltosi, vada in Libia a combattere invece di rimanere in Italia a godere della prosperità che gli accordi con Gheddafi ci portano.Allora, quando vai a combattere per la "libertà", bamboccio? ;)
        • Coscienza scrive:
          Re: bit e proiettili
          Se sei uno con le palle, dovresti far leggere quanto hai scritto ai tuoi figli un domani, cosi' potrebbero rendersi conto che razza di padre hanno.Un padre che antepone il dio denaro al valore della vita....e dopo si vergogneranno.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Coscienza
            Se sei uno con le palle, dovresti far leggere
            quanto hai scritto ai tuoi figli un domani, cosi'
            potrebbero rendersi conto che razza di padre
            hanno.
            Quando saranno maggiorenni e capiranno come stanno le cose potranno leggere tutto quello che vogliono.
            Un padre che antepone il dio denaro al valore
            della
            vita..
            Nel tempo in cui ci siamo scambiati questi post, migliaia di persone sono morte di fame. Cos'hai fatto per loro? Se tieni tanto al valore della vita vai laggiù a fare il volontario per Medici senza Frontiere.Altrimenti chiudi il becco.
            ..e dopo si vergogneranno.Di cosa? Di aver potuto studiare? Di avere una casa? Di avere un lavoro? Tutte cose importanti per tutti, meno che per i bambocci. ;)
          • anony scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Feet on the Ground
            Nel tempo in cui ci siamo scambiati questi post,
            migliaia di persone sono morte di fame. Cos'hai
            fatto per loro? Se tieni tanto al valore della
            vita vai laggiù a fare il volontario per Medici
            senza Frontiere.
            Altrimenti chiudi il becco.sciocchezze!Non è necessario "compiere grandi imprese" per dimostrare la validità/giustezza delle proprie opinioni.

            ..e dopo si vergogneranno.

            Di cosa? Di aver potuto studiare? Di avere una
            casa? Di avere un lavoro? Tutte cose importanti
            per tutti, meno che per i bambocci.
            ;)di casa e lavoro non te ne fai nulla senza libertà.le cose importanti sono altre.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: anony
            sciocchezze!
            Non è necessario "compiere grandi imprese" per
            dimostrare la validità/giustezza delle proprie
            opinioni.
            Traduzione: non sono capace e/o non ho voglia di fare nulla ma voglio avere ragione lo stesso.Bamboccio.
            di casa e lavoro non te ne fai nulla senza
            libertà.
            le cose importanti sono altre.E quali sarebbero, bamboccio? ;)Tieniti pure la libertà di morire di fame. Con le tue ridicole argomentazioni dimostri solo di essere un bamboccio viziato che non ha mai lavorato in vita sua e che non sa cosa sia la vita reale.Quindi zitto e lascia parlare gli adulti, bamboccio.
          • Wankel scrive:
            Re: bit e proiettili
            E chi diavolo sei, brunetta? "bamboccio", bamboccio", "bamboccio".Ti piace la parola bamboccio? Non è che sei un bamboccio che ha bisogno di conferme dal grande capo che ti allunga la paghetta?Gli accordi Italo-Libici non funzionano, è stato dimostrato dai fatti.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Wankel
            Ti piace la parola bamboccio? Non è che sei un
            bamboccio che ha bisogno di conferme dal grande
            capo che ti allunga la
            paghetta?
            Preferisci il termine "stupidino", "bimbetto" o "ritardato"?Io la mia paga la guadagno, diversamente da te che vivi dei soldini di papà. ;)Un giorno finiranno e scoprirai che passare 20 ore al giorno davanti alla Playstation non figura bene in un curriculum. ;)
            Gli accordi Italo-Libici non funzionano, è stato
            dimostrato dai
            fatti.L'alternativa era peggio. Intanto gli accordi commerciali con la Libia sono stati molto importanti per la nostra economia. Ovviamente da un bimbetto stupidino e probabilmente ritardato non ci si può aspettare molto. ;)
          • LordAzuzu scrive:
            Re: bit e proiettili
            Don't feed the troll!
          • upr scrive:
            Re: bit e proiettili
            sei pessimo arruaaliti con gheddafi vedrai ti passa il sonno
          • Tomorrow scrive:
            Re: bit e proiettili
            Certi italioti non possono capire certe situazioni. Si dovrebbero svegliare dal sonno in cui versa quel poco di ragione di cui sono dotati.Siamo nel 2011: anzichè cercare di donare ai propri figli un futuro migliore ("migliore" non è sinonimo di "più ricco"; non vuol dire avere il SUV, la villa al mare e spassarsela dalla mattina alla sera; migliore, nell'ottica di una persona che voglia considerarsi cittadino del mondo, significa più equo) preferiscono alimentare il sentimento d'odio che molti paesi africani e medio-orientali nutrono nei nostri confronti. Il fatto che, consapevoli dello stato di sofferenza in cui versano centinaia di migliaia di persone in Libia, siano invece interessati ai risvolti economici, definisce la loro natura di biechi opportunisti.Auguro loro di trovarsi, magari in vecchiaia (così saranno di fatto impotenti di fronte agli eventi), nella medesima situazione in cui vivono i cittadini di Paesi come la Libia: forse allora, consci della gravità della situazione, capiranno quanto stupidi e poco lungimiranti siano stati in passato.
          • anony scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Feet on the Ground
            Traduzione: non sono capace e/o non ho voglia di
            fare nulla ma voglio avere ragione lo
            stesso.
            Bamboccio.traduzione fatta da te, che non ha niente a che vedere con quello che volevo dire.il senso è: se uno dice una cosa sensata, logica e corretta, non c'è alcun bisogno di fare "chissà quali gesta" per sostenerne/dimostrarne la validità/sensatezza.per dirla all'inglese, certe cose sono: 'self-explanatory'.
            Bamboccio.insultare non ti rende più intelligente, anzi...

            di casa e lavoro non te ne fai nulla senza

            libertà.

            le cose importanti sono altre.

            E quali sarebbero, bamboccio? ;)lascia perdere va'...tienti stretti casa e lavoro, non sia mai che potresti perderli da un momento all'altro; soprattutto con l'aria che tira...
          • upr scrive:
            Re: bit e proiettili
            salvati
        • Teone scrive:
          Re: bit e proiettili

          senza il trattato italo-libico ci ritroveremmocon 5 miliardi di euro risparmiati, quindi forza e avanti così, ché prima cacciano i gheddafi e meglio è: l'Italia dovrebbe anzi preparare le navi egli aerei, così la popolazione li accoglierebbe come salvatorii clandestini, forse che prima non arrivavano? E l'Italia li pagava pure! Non ricordate o non lo avete mai saputo di tutte le nefandezze commesse dai libici ai danni dei poveri pescatori suiciliani, spesso sequestrati?gli emigranti sono i benvenuti se vengono per lavorare e possono essere utili, ecco un altro motivo per andare in Libia per cacciare i gheddafi. Si istituisce un centro di espatrio chiedendo chi sei, che sai fare ecc... e si organizzano le trasferte
        • upr scrive:
          Re: bit e proiettili
          comincia tu ad usare il gas, ma a casa tua.
        • upr scrive:
          Re: bit e proiettili
          torna a scuola a fare educazione civica, prima che qualcuno te la insegni a son di mazzate.
        • the_m scrive:
          Re: bit e proiettili
          - Scritto da: Feet on the Ground
          L'Italia non ha
          alcun interesse nella caduta di Gheddafi ma,
          anzi, avrebbe solo da perdere.Prima o poi, appena il popolo si sveglia, i dittatori cadono semplicemente perchè una forma di governo inaccettabile .In quel momento avremo sicuramente più da perderci essendo stati schierati dalla "parte sbagliata".
          Abbiamo
          importantissimi interessi economici in Libia, e
          senza il trattato italo-libico ci ritroveremmo
          con un'invasione di africani che noi NON
          VOGLIAMO, punto e basta.Per ora i "fantastici" accordi anti-immigrazione con Gheddafi ci hanno fatto spendere miliardi di euro, con i quali avremmo potuto gestirci da soli una quantità incalcolabile di immigrati africani. E' stato un pessimo affare, probabilmente sotto come al solito c'era qualche altro interesse personale del nostro presidente bunga-bunga.
          Molto meglio se Gheddafi annienta la ribellione e
          torna in sella. Gli avvenimenti più recenti fanno
          sperare in questa risoluzione.Certo, certo, viva le dittature guidate da pazzi psicopatici che fanno fuori decine di migliaia di persone solo per rimanere attaccati alla poltrona.Bravo!Adesso torna a fare i compiti.
          Chi non é d'accordo e sta dalla parte dei
          rivoltosi, vada in Libia a combattere invece di
          rimanere in Italia a godere della prosperità che
          gli accordi con Gheddafi ci portano.Sono quelli come te che non dovrebbero stare in Italia a godere di libertà, come la democrazia, che per essere ottenute hanno chiesto il sacrificio di tanta gente.Renditi conto di che essere sei.
          • W la france scrive:
            Re: bit e proiettili

            Prima o poi, appena il popolo si svegliaPrima o poi? 42 anni di regime tu li chiami "prima o poi"? Il commento di Feet è provocatorio. E provoca bene, perché quello che tu chiami
            semplicemente perchè una forma di governo inaccettabile.è inaccettabile da quando? da un anno fa? Diciamoci la verità...sono/siamo tutti a farci i caxxi nostri e a vivere le nostre vite e solo quando ci tolgono il pane "forse" si fa qualcosa...non è che in libia sia diverso...una dittatura non funziona per grazia divina. Se è durata 42 anni è perché stava bene a tutti...
          • the_m scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: W la france

            semplicemente perchè una forma di governo

            inaccettabile.

            è inaccettabile da quando? da un anno fa? Da sempre, visto che l'essere "supremo e perfetto" non è ancora nato (anzi statisticamente spesso sono spietati e assetati di potere peggio delle persone comuni): non è accettabile che un singolo possa decidere qualsiasi cosa (compresa la vita o morte della gente) senza poter essere giudicato dai cittadini.
            Diciamoci la verità...sono/siamo tutti a farci i
            caxxi nostri e a vivere le nostre vite e solo
            quando ci tolgono il pane "forse" si fa
            qualcosa...non è che in libia sia diverso...una
            dittatura non funziona per grazia divina. Se è
            durata 42 anni è perché stava bene a
            tutti...Stava bene a tutti??Lo sai che le carceri di quel (e di tutti) i regimi sono piene di dissidenti?Lo sai che basta un discorso, un post su internet o un articolo di giornale con una mezza critica al regime puoi essere sbattuto in gabbia in mezzo ai topi per 20 anni?Ragiona prima di parlare, ci farai miglior figura
          • W la france scrive:
            Re: bit e proiettili
            Tu lo sai che tutto il mondo in cui viviamo è una convenzione? Se iniziasse a non stare bene alla maggior parte delle persone, il modo in cui viviamo, stai tranquillo che le cose cambierebbero...ma non succede...e non perché ci sono dittature, perché se ci pensi qui da noi non c'è una dittatura formale, ma le cose comunque non cambiano...colpa dei governi? colpa del fato? No. Colpa di quelli a cui le cose stanno bene come stanno. Quando la gente pretende un cambiamento allora sì questo si mette in atto, prima di allora tranquillo che nessuno si prende la briga di fare niente. Purtroppo.
      • aaaaa scrive:
        Re: bit e proiettili

        infatti la nato, sta li ad aspettare....cosa...?che la logistica sia pronta?????
        questo si che sarebbe il momento di intervenire,
        per il bene di tutti, ma soprattutto per
        loro.e perche mai dovrebbe farlo ?????perche qualcuno da qualche parte del mondo dovrebbe decidere (o pensare di sapere) cosa e meglio per qualcun'altro dall'altra parte del mondo?????e poi dei civili ARMATI non sono piu "civili" se hanno fatto male i calcoli (per una ragione o per un altra) e mo prendono le botte sui denti sono fatti loro secondo meche poi come al solito su questo pianeta di m**** gli innocenti finiscono in mezzo a questioni in cui non c'entrano minimamente questo e un altro discorso e sempre stato cosi da quando esiste la terra
      • guast scrive:
        Re: bit e proiettili
        - Scritto da: upr
        infatti la nato, sta li ad aspettare....cosa...?

        questo si che sarebbe il momento di intervenire,
        per il bene di tutti, ma soprattutto per
        loro.Basterebbe smettere di comprare petrolio da Gheddafi.I mercenari non combattono senza soldi.Invece questo ipocrita mondo occidentale preferisce finanziare i combattimenti per poi ergersi a grande difensore della democrazia buttando un po' di bombe a casaccio.Se veramente l'occidente intervenisse ci sarebbero tanti "danni collaterali", ma tutti i politici continueranno a proclamare di aver agito nel modo più giusto anche se non hanno mai alzato un dito per fermare veramente i combattimenti.
      • MESCAL. scrive:
        Re: bit e proiettili
        La NATO, braccio armato degli USA, come un avvoltoio interviene solo quando c'e' un osso da spolpare... e in questo caso che osso... il paese africano con le piu' grandi riserve strategiche di gas e petrolio. Dov'erano gli USA e la NATO durante il genocidio in Ruanda? (uccisa a colpi di armi da fuoco, machete e bastoni chiodati una quantità di persone stimata tra le 800.000 e 1.071.000 unità, http://it.wikipedia.org/wiki/Genocidio_del_Ruanda.) Per non parlare di quel circo internazionale chiamato ONU... Che differenza c'e' tra gheddafi che sgancia bombe sui ribelli libici e le "bombe umanitarie" al fosforo bianco tirate dagli americani su falludja in IRAK?Inoltre vorrei sapere questi "ribelli" libici da dove hanno preso tutto quell'armamentario per sfidare ad oltranza gheddafi che pur sempre controlla un esercito regolare...chi li sovvenziona? CHi c'e' dietro di loro? Pensate veramente che quattro gatti armati di Kalashnikov possano in così poco tempo organizzare un esercito ribelle in grado di sfidare un esercito regolare?...Ma aprite gl'occhi... in libia andra' a finire come in Irak. Si buttera' giu' il tiranno per mettere al suo posto l'ennesimo fantoccio che spartira' le risorse energetiche del paese tra i soliti noti... vedrete che anche al fedele cagnolino a 6 zampe (l'ENI) spettera' il suo tozzo di pane come' accaduto in Irak...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2011 22.46----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2011 09.00-----------------------------------------------------------
        • Bamboccio scrive:
          Re: bit e proiettili
          I ribelli hanno assaltato diversi depositi militari ( alcuni sono stati appositamente bombardati dai caccia proprio per non farli cadere in mano ai ribelli) molti reparti dell'esercito hanno disertato, molti militari si sono rifiutati di sparare sulla folla o di bombardare le città ( molti piloti di caccia sono "mercenari" di altri paesi, da qui la storia dei mercenari italiani). Parlare di situazione sotto controllo da parte di Gheddafi è aprire la bocca senza aver seguito lo sviluppo della situazione, ha perso metà del paese e difficilmente riuscirà a riconquistarlo perchè non potrà continuare a bombardare i civili a lungo, sa che ha ancora poche settimane prima che la Nato e l'Onu si decidano ad intervenire. E' ovvio che la Liba è più interessante del massacro tra tutsi e hutu, ma sappiamo che la Realpolitik funziona in questo modo, le nazioni si muovono solo quando ci sono i LORO interessi in ballo.
          • MESCAL. scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Bamboccio
            I ribelli hanno assaltato diversi depositi
            militari ( alcuni sono stati appositamente
            bombardati dai caccia proprio per non farli
            cadere in mano ai ribelli) molti reparti
            dell'esercito hanno disertato, molti militari si
            sono rifiutati di sparare sulla folla o di
            bombardare le città ( molti piloti di caccia sono
            "mercenari" di altri paesi, da qui la storia dei
            mercenari italiani). Un conto e' assaltare depositi di armi, un altro e' mettere su in così poco tempo un esercito in grado di mantenere pressione ad oltranza su un esercito regolare (come quello che controlla il rais), soprattutto sotto l'aspetto logistico che viene il sospetto che dietro ci sia qualcun altro, anche se assalti i depositi di armi prima o poi i proiettili finiscono... e' poi che fai? chi te ne procura di nuovi? Non crescono mica sugl'alberi... nessuna forza ribelle e' in grado di resistere a lungo senza dietro una forte struttura logistica che ti procura armi, munizioni e ti sovvenziona economicamente...
            Parlare di situazione sotto
            controllo da parte di Gheddafi è aprire la bocca
            senza aver seguito lo sviluppo della situazione,
            ha perso metà del paese e difficilmente riuscirà
            a riconquistarlo perchè non potrà continuare a
            bombardare i civili a lungo, sa che ha ancora
            poche settimane prima che la Nato e l'Onu si
            decidano ad intervenire.E chi ha detto che gheddafi ha sotto controllo la situazione? E' ovvio che la Liba è
            più interessante del massacro tra tutsi e hutu,
            ma sappiamo che la Realpolitik funziona in questo
            modo, le nazioni si muovono solo quando ci sono i
            LORO interessi in
            ballo.Qui siamo daccordo. La cosa che a me fa vomitare e' vedere come gli occidentali (con dentro tutti...) si straccino le vesti gridando al genocidio per qualche centinaio di morti in Libia mentre in RUanda non sono intervenuti nemmeno dopo quasi un milione di morti. Che lo dicessero chiaramente: CI INTERESSA SOLO IL PETROLIO, DEL RESTO NON CE NE FREGA UN C6ZZO.
        • Torsolo scrive:
          Re: bit e proiettili
          - Scritto da: MESCAL.
          La NATO, braccio armato degli USA, come un
          avvoltoio interviene solo quando c'e' un osso da
          spolpare... e in questo caso che osso...Con la NATO, cosa hanno spolpato nel 1999 in Yugoslavia, a parte bombardare l'ambasciata Cinese e giocare a Risiko coi Russi che avevano occupato l'aeroporto di Pristina? American NATO commander Wesley Clark demanded that British General Sir Mike Jackson storm the airport with paratroopers, an order that is still debated. Jackson refused, reportedly replying, "I'm not going to start the Third World War for you" http://en.wikipedia.org/wiki/Incident_at_Pristina
          Che differenza c'e' tra gheddafi che sgancia
          bombe sui ribelli libici e le "bombe umanitarie"
          al fosforo bianco tirate dagli americani su
          falludja in
          IRAK?Che del primo può essere, ma a parte propaganda e sensazionalismo, finora non ci sono evidenze, mentre il secondo, gli eventi di Fallujah, furono proprio gli italiani a fare partire l'inchiesta, tuttavia non pare esserci evidenza che il fosforo bianco fu usato anche sui civili: http://en.wikipedia.org/wiki/Fallujah,_The_Hidden_MassacreSaddam invece con curdi fece migliaia di morti:http://en.wikipedia.org/wiki/Halabja_poison_gas_attackPoi certo, i buoni non esistono e gli USA sono gli unici ad avere effettuato un bombardamento nucleare (anzi due) sulla popolazione di due città (e anche i bombardamenti incendiari su Tokyo o quelli a tappeto in Europa non erano piogge di caramelle), ma a fare paralleli fra situazioni diverse e senza conoscere neanche cosa è sucXXXXX davvero, si rischia di confondere le mele con le pere.
          Inoltre vorrei sapere questi "ribelli" libici da
          dove hanno preso tutto quell'armamentario per
          sfidare ad oltranza gheddafi che pur sempre
          controlla un esercito regolare...chi li
          sovvenziona? CHi c'e' dietro di loro? Pensate
          veramente che quattro gatti armati di Kalashnikov
          possano in così poco tempo organizzare un
          esercito ribelle in grado di sfidare un esercito
          regolare?...Il dubbio infatti viene.
          Ma aprite gl'occhi... in libia andra' a finire
          come in Irak. Si buttera' giu' il tiranno per
          mettere al suo posto l'ennesimo fantoccio che
          spartira' le risorse energetiche del paese tra i
          soliti noti... vedrete cha anche all'ENI
          spettera' il suo tozzo di pane come' accaduto in
          Irak...Guarda che ENI da decenni ha in mano una bella fetta della torta, altro che attendere "il suo tozzo di pane".[img]http://www.eia.doe.gov/cabs/Libya/images/2011%20Oil%20Exports%20by%20Destination.gif[/img]
          • Torsolo scrive:
            Re: bit e proiettili
            Eni is oil company with most to lose in Libyahttp://www.adnkronos.com/IGN/Aki/English/Business/Libya-Eni-is-oil-company-with-most-to-lose-in-Libya_311712801702.html
          • MESCAL. scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: Torsolo

            Guarda che ENI da decenni ha in mano una bella
            fetta della torta, altro che attendere "il suo
            tozzo di
            pane".
            [img]http://www.eia.doe.gov/cabs/Libya/images/2011Ricordati di aggiornare questa tabellina tra un po' di tempo, dopo che gli angloamericani avranno messo a capo della "liberata" Libia il loro pupazzo di turno...
          • the_m scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: MESCAL.
            dopo che gli angloamericani avranno
            messo a capo della "liberata" Libia il loro
            pupazzo di turno...Scusa ma mi è chiara la tua ostilità contro la politica estera USA, ma non quella che sarebbe la tua "proposta".Le scelte sono:- lasciare che si arrangino, ovvero: i mercenari massacrano il popolo, se poi il popolo è numericamente sufficiente vince (con centinaia di migliaia di morti), altrimenti torna gheddafi- intervenire per aiutare a far crollare la dittatura dello psiconano locale, ma non va mai bene perchè poi sembra che uno intervenga solo per interesse.Quindi cosa dovrebbero fare?
          • krane scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: the_m
            - Scritto da: MESCAL.

            dopo che gli angloamericani avranno

            messo a capo della "liberata" Libia il loro

            pupazzo di turno...
            Scusa ma mi è chiara la tua ostilità contro la
            politica estera USA, ma non quella che sarebbe la
            tua "proposta".
            Le scelte sono:
            - lasciare che si arrangino, ovvero: i mercenari
            massacrano il popolo, se poi il popolo è
            numericamente sufficiente vince (con centinaia di
            migliaia di morti), altrimenti torna gheddafi
            - intervenire per aiutare a far crollare la
            dittatura dello psiconano locale, ma non va mai
            bene perchè poi sembra che uno intervenga solo
            per interesse.
            Quindi cosa dovrebbero fare?Siamo coerenti e facciamo le cose apertamente per una volta: li invadiamo e li riduciamo in schiavitu' a lavorare nelle fabbriche per un tozzo di pane.
          • MESCAL. scrive:
            Re: bit e proiettili
            - Scritto da: the_m
            - Scritto da: MESCAL.

            dopo che gli angloamericani avranno

            messo a capo della "liberata" Libia il loro

            pupazzo di turno...

            Scusa ma mi è chiara la tua ostilità contro la
            politica estera USA, ma non quella che sarebbe la
            tua
            "proposta".
            Le scelte sono:

            - lasciare che si arrangino, ovvero: i mercenari
            massacrano il popolo, se poi il popolo è
            numericamente sufficiente vince (con centinaia di
            migliaia di morti), altrimenti torna
            gheddafi

            - intervenire per aiutare a far crollare la
            dittatura dello psiconano locale, ma non va mai
            bene perchè poi sembra che uno intervenga solo
            per
            interesse.

            Quindi cosa dovrebbero fare?Sono per l'auto determinazione di ogni popolo, ma visto che il popolo libico cammina sopra un mare di petrolio/gas ho paura che la sua auto determinazione avra' durata molto breve...
        • keith 64 scrive:
          Re: bit e proiettili
          Quindi??Comincia a chioudere il gaas di casa tua.Poi parliamo del resto!
Chiudi i commenti