Elon Musk consegna i terminali Starlink in Ucraina

Elon Musk consegna i terminali Starlink in Ucraina

Elon Musk ha portato in Ucraina una fornitura di terminali Starlink per consentire ai cittadini di accedere ad Internet tramite connessione satellitare.
Elon Musk ha portato in Ucraina una fornitura di terminali Starlink per consentire ai cittadini di accedere ad Internet tramite connessione satellitare.

Elon Musk ha mantenuto la promessa fatta al Ministro per la Trasformazione Digitale Mykhailo Fedorov. Un camion pieno di terminali Starlink è arrivato in Ucraina (non è noto dove per ovvi motivi), quindi è possibile ripristinare parzialmente le comunicazioni dopo gli attacchi effettuati dai russi contro le reti terrestri.

Starlink in soccorso dell’Ucraina

In seguito all’invasione dell’Ucraina da parte dei russi, molti cittadini avevano segnalato problemi di accesso ad Internet. NetBlocks ha confermato che in diverse città è impossibile utilizzare i servizi offerti dai provider locali. Il traffico sul backbone gestito dal provider GigaTrans era crollato fino al 20%, prima di tornare ai livelli standard. Da qualche ora è offline la connettività nella città di Sievierodonetsk. I militari russi cercano di colpire le infrastrutture di rete per limitare la diffusione di notizie e impedire lo scambio di informazioni tra i membri della resistenza.

Il Ministro ha pubblicato una foto che mostra i terminali Starlink all’interno di un camion. Un utente ha scritto che il servizio funziona perfettamente a Kiev. Nello screenshot si possono vedere le velocità di download/upload e il ping.

La connessione satellitare è più resistente di quella terrestre, ma esiste ancora il pericolo di attacchi, visto che i satelliti devono comunicare con le stazioni radio di terra. Tra l’altro, secondo un esperto di Citizen Lab, i russi potrebbero scoprire la fonte del segnale di uplink.

Ieri Viasat ha confermato di aver subito un attacco informatico che ha causato una parziale interruzione del servizio delle rete KA-SAT in Europa. I satelliti di Viasat operano in orbita geostazionaria, quindi sono più “sensibili” dei satelliti Starlink che sono in orbita terrestre bassa.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 mar 2022
Link copiato negli appunti