Emoji, l'Oxford Dictionary ci ride su

Dopo aver immortalato il selfie, la parola dell'anno scelta dall'istituzione britannica è una emoji. Da piangere dal ridere

Roma – L’Oxford Dictionary ha incoronato per l’ennesima volta la Rete nello scegliere la “parola dell’anno”.

emoticon

Stavolta l’istituto del dizionario di Oxford, l’autorità maggiore in campo di inglese che ogni anno seleziona una parola rappresentativa per diffusione e pervasività, ha operato una scelta ancora più radicale, se non addirittura provocatoria : è una emoji la parola dell’anno, la faccina che piange dal ridere , ufficialmente chiamata “faccia con lacrime di gioia.

Dopo “selfie”, nominata nel 2013 parola dell’anno, e prima ancora “GIF”, onorata del premio nel 2012, dunque, Oxford ha fatto un ulteriore passo verso le forme di comunicazione online premiando per la prima volta un pittogramma, scelto stavolta tra papabili vincitori come “Ad Blocker”, “Dark Web”, “rifugiato”, “sharing economy” ed il pronome inglese “they” (loro) utilizzato per indicare coloro che non si identificano con le identità sessuali maschile e femminile.

Come si legge nelle motivazioni offerte dall’istituzione, nell’ultimo anno si è registrata una vera e propria esplosione della cultura delle emoji : numeri a cui l’istituzione ha lavorato redigendo frequenze e statistiche insieme alla società attiva in ambito mobile SwiftKey. Da queste emerge che la faccina con le lacrime agli occhi per la felicità rappresenta il 20 per cento delle emoticon utilizzate nel 2015 nel Regno Uniti ed il 17 per cento negli Stati Uniti .

emoticon

Più in generale, l’emoji scelta rappresenta l’evoluzione delle modalità e dei bisogni di comunicazione del 21esimo secolo: le emoji “hanno il pregio di essere flessibili, immediati ed in un certo senso belle”, tanto da diventare “una forma arricchita di comunicazione, che riesce a trascendere i confini della linguistica”.
Non è dato sapere come le emoji siano rintracciabili fra i lemmi del dizionario.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pierob scrive:
    Boicottare
    Al di là della sentenza Boicottiamo la nintendo
    • prova123 scrive:
      Re: Boicottare
      Non c'è motivo tecnico. Quando con un dispositivo puoi fare quello che vuoi non c'è motivo di boicottarlo. Anzi bisogna auspicare la vendita.Invece bisogna boicottare i dispositivi che non permettono all'utente di fare quello che vuole.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Boicottare
      - Scritto da: Pierob
      Al di là della sentenza Boicottiamo la nintendoI boicottaggi sono inutili.
  • Pierob scrive:
    Boicottare
    Al di là della sentenza Boicottiamo la nintendo
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Le mafie ringraziano
    Di fronte all'impossibilità di acquistare i modchip da rivenditori che pagano regolare documentazione doganale e fanno regolare fattura pagando tutte le tasse del caso, prospererà quindi l'import illegale, con evasione dei dazi e dell'IVA.Le mafie ringraziano.PS Non è illegale né l'acquisto né la detenzione né tantomeno l'uso, questo l'AESVI si è guardato bene dal dirlo...
    • prova123 scrive:
      Re: Le mafie ringraziano
      Possono anche non dirlo, ma la sostanza non cambia.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Le mafie ringraziano
        - Scritto da: prova123
        Possono anche non dirlo, ma la sostanza non
        cambia.Eh no, cambia un bel po', perché non è illegale... anzi, per il Wii non serve neanche (più) un modchip...
        • prova123 scrive:
          Re: Le mafie ringraziano
          è sufficiente una sdcard
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Le mafie ringraziano
            - Scritto da: prova123
            è sufficiente una sdcardIl cui slot è presente apposta nella console così come esce dalla fabbrica. Così come le porte USB.
          • prova123 scrive:
            Re: Le mafie ringraziano
            infatti, non mi risulta che per la wii sia necessario un modchip.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Le mafie ringraziano
            - Scritto da: prova123
            infatti, non mi risulta che per la wii sia
            necessario un modchip.All'inizio lo era, ma poi...
          • prova123 scrive:
            Re: Le mafie ringraziano
            ... ne ha vendute meno! :D
  • bubba scrive:
    anni anni e ANNI sempre sulle stesse
    anni anni e ANNI sempre sulle stesse XXXXXXX (la R4 e' del 2007. la causa legale nel 2009 c'era gia', non so quando sia iniziata... ).Piu' sono semplici da dirimere, piu' tonnellate di carta producono. :P- Nintendo ha il diritto di ficcare le sue porcherie nell'hw/firmware nella produzione della console- Io utente, quando la compro, ho il diritto, con la mia console di farci il brodo, cavare via i chip col martello, infilarci il jtag e dumpare le rom, infilarci una cartridge con fw modificato ecc. Quella console E' mia. - La gente ha il diritto di produrre tale cartridge. visto che : non va certo ad agire sulla nintendo,inc o hackare il sito web ecc ma sulla console che ho comprato, non ci sono certo giochi nintendo modificati li' dentro, il pezzo di hw sviluppato non e' di nintendo.nintendo ha tutto il diritto di aggiornare il fw sulla console o sui game, fare nuove release dell'hw, ecc per rendere inutile la cartridge & co, ma NON di rompere i maroni a chichessia, se io quella console che ho comprato la voglio modificare. Fosse un 'bene mobile registrato' le cui modifiche possono comportare problemi per la salute pubblica, delle serie ragioni le avrebbe, ma e' solo un caxxo di pc col joypad.
    • Ospite scrive:
      Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
      - Scritto da: bubba
      Quella console E' mia.Questo è il punto: * NON E' TUA * !!! Ti è conXXXXX l'uso della console ma non è di tua proprietà.
      • Pianeta Conseguenz a Logica scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        - Scritto da: Ospite
        Questo è il punto: * NON E' TUA * !!!quindi quando scrivono 'compra' o 'il tuo', mentono e vanno multati per pubblicità ingannevole.
        • Get Real scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          Va bene, fai causa.Quando sarai rovinato e costretto a dormire per strada, capirai che i tuoi principi non valevano la tua vita e quella della tua famiglia.
          • bubba scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Get Real
            Va bene, fai causa.

            Quando sarai rovinato e costretto a dormire per
            strada, capirai che i tuoi principi non valevano
            la tua vita e quella della tua
            famiglia.se fumi il ritalin non dare la colpa a noi. Praticamente ad ogni oggetto elettronico che ho comprato ci ho messo mano. Perche', beh, e' mio. Il fatto che le major spingano oziosamente per dei double o triple standard (stile 'puoi fare copia privata ma NON violare i drm che ci metto [che ti impediscono di farla] ') non significa che gli dobbiamo dare retta. Queste malate contraddizioni, infatti, fanno si che ci siano cause legali cavillose, lunghissime e disomogenee.
          • prova123 scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            +1. Concordo pienamente. Oltretutto anche per lavoro regolarmente retribuito e con i contributi INPS ho smontato dispositivi della concorrenza e non parlo di giocattolini del tipo iphone/smartphone. :D
          • Get Real scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            Fai come vuoi, ma la legge è legge e se la infrangi dovrai aspettarti conseguenze.Avresti il coraggio di ripetere quanto hai scritto di fronte ad un magistrato? Non credo...
          • panda rossa scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Get Real
            Fai come vuoi, ma la legge è legge e se la
            infrangi dovrai aspettarti
            conseguenze.

            Avresti il coraggio di ripetere quanto hai
            scritto di fronte ad un magistrato? Non
            credo...Che bisogno c'e' di ripetere di fronte ad un magistrato?E' scritto nel forum.Se il magistrato e' interessato al contenuto puo' tranquillamente leggere.
          • bubba scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Get Real
            Fai come vuoi, ma la legge è legge e se la
            infrangi dovrai aspettarti
            conseguenze.e', tra le altre cose, quel che sto cercando di dirti. La "legge non e' legge" tant'e' che per capire se la R4 era illegale ci han messo 7 anni e ancora non ci sono arrivati. Capita cosi' quando le cose NON hanno senso. Ora le R4 si trovano nei musei. E goto 1.
            Avresti il coraggio di ripetere quanto hai
            scritto di fronte ad un magistrato? Non
            credo...alla grande. Spiegherei anche l'insensatezza di pagare royalties a un morto, alla guerra ai "colpevoli" sbagliati sul P2P ecc. A seguire la propaganda delle major ci si fanno opinioni su una realta' che non esiste.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Get Real
            Fai come vuoi, ma la legge è legge e se la
            infrangi dovrai aspettarti conseguenze.La legge dice anche che ho il diritto alla copia privata.E inoltre nessuna legge vieta né il download, né tantomeno l'uso, e men che meno la detenzione, di una copia "pirata" di un videogioco (o la visione di un film, o l'ascolto di un album musicale).Che sia illegale è un'invenzione delle major e delle associazioni di categoria, ma non è vero, almeno non lo è in Italia. La prova è che negli ultimi 10 anni nessuno è stato mai condannato e nemmeno indagato. Gli unici ad esserlo sono stati chi usava quel materiale a scopo lavorativo, chi lo rivendeva a terzi, chi gestiva portali/blog/forum con i link, e (nel remoto passato, non in quello recente) gli uploader sui p2p.PS Non è illegale nemmeno utilizzare un proxy o cambiare i DNS, tanto più che i DNS di *GOOGLE* sono di un'azienda che ha una sede legale anche nel nostro Paese e non è stata mai neanche indagata per non rispettare gli "ordini" di censura. Figuriamoci gli utenti che li usano.
          • Pianeta Perdente scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Get Real
            Quando sarai rovinatoverbi al futuro... la firma dei perdenti.
          • prova123 scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            Ma quale causa, è una inutile perdita di tempo.Sei pèiù patetico del libro Cuore.
      • panda rossa scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        - Scritto da: Ospite
        - Scritto da: bubba


        Quella console E' mia.

        Questo è il punto: * NON E' TUA * !!! Ti è
        conXXXXX l'uso della console ma non è di tua
        proprietà.C'e' uno scontrino che dimostra la mia proprieta'.Se tu sostieni che non e' mia, mi sta bene, ma in tal caso te la compro con fotocopie di euri.
        • Macaca Sylvana scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          E anche le fotocopie cedute in uso non sue ... beneninteso...
        • Ospite scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          - Scritto da: panda rossa
          C'e' uno scontrino che dimostra la mia proprieta'.No, lo scontrino dimostra che hai acquistato il diritto all'uso, non c'è nessun documento che attesti che hai acquisito anche la proprietà.
          Se tu sostieni che non e' mia, mi sta bene, ma in
          tal caso te la compro con fotocopie di
          euri.Non lo sostengo io, lo sostengono i produttori, gli accordi che sottoscrivi implicitamente quando effettui l'acquisto e i tribunali che ne sancisono la validità.
          • panda rossa scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Ospite
            - Scritto da: panda rossa


            C'e' uno scontrino che dimostra la mia
            proprieta'.

            No, lo scontrino dimostra che hai acquistato il
            diritto all'uso, non c'è nessun documento che
            attesti che hai acquisito anche la
            proprietà.C'e' lo scontrino.Per la legge italiana fa testo quello.

            Se tu sostieni che non e' mia, mi sta bene, ma
            in

            tal caso te la compro con fotocopie di

            euri.

            Non lo sostengo io, lo sostengono i produttori,I produttori possono anche sostenere che la terra e' piatta.
            gli accordi che sottoscrivi implicitamente quando
            effettui l'acquisto e i tribunali che ne
            sancisono la
            validità.Io non sottoscrivo proprio niente.Io vado in negozio, pago e mi prendo la scatola con la wii.Da quel momento quella wii e' mia e posso disporne a piacimento.Ma qui neanche si parla di wii. Si parla di un cacciavite prodotto e commercializzato dalla ditta xyz che nulla ha a che fare con nintendo.Vende il cacciavite ai suoi clienti, i quali ne dispongono a piacimento.Come se un produttore di patate andasse a denunciare un produttore di padelle perche' con quelle padelle consente all'utente che acquista le patate di friggerle invece che mangiarle crude.
          • Campione scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: panda rossaahahah hai un'opinione proprio sensata e infatti si vede come la gente e i tribunali di tutto il mondo ti stiano dando ragione (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) magari fai anche una manifestazione in pazza per questo che trovi qualcuno disposto a seguirti (per ridere di te) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Ospite
            - Scritto da: panda rossa


            C'e' uno scontrino che dimostra la mia
            proprieta'.

            No, lo scontrino dimostra che hai acquistato il
            diritto all'uso,No, perché non c'è nessuna differenza tra uno scontrino di una console e uno scontrino di una scatola di fagioli, quindi non si acquista "il diritto all'uso", si acquista il bene stesso, esattamente come la scatola di fagioli.Se poi dici che neanche i fagioli sono miei, vieni pure che te li restituisco sotto forma di flatulenze.
          • Izio01 scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Ospite

            - Scritto da: panda rossa




            C'e' uno scontrino che dimostra la mia

            proprieta'.



            No, lo scontrino dimostra che hai acquistato
            il

            diritto all'uso,

            No, perché non c'è nessuna differenza tra uno
            scontrino di una console e uno scontrino di una
            scatola di fagioli, quindi non si acquista "il
            diritto all'uso", si acquista il bene stesso,
            esattamente come la scatola di fagioli.
            Se poi dici che neanche i fagioli sono miei,
            vieni pure che te li restituisco sotto forma di
            flatulenze.Ben detto!E' incredibile che ci sia chi parla di "contratti sottoscritti implicitamente al momento dell'acquisto". Gli venderei volentieri delle patate e poi gli annuncerei che comprandole ha sottoscritto implicitamente un contratto, con cui mi ha ceduto tutte le sue proprietà. Boh.
          • panda rossa scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: Ospite


            - Scritto da: panda rossa






            C'e' uno scontrino che dimostra la
            mia


            proprieta'.





            No, lo scontrino dimostra che hai
            acquistato

            il


            diritto all'uso,



            No, perché non c'è nessuna differenza tra uno

            scontrino di una console e uno scontrino di
            una

            scatola di fagioli, quindi non si acquista
            "il

            diritto all'uso", si acquista il bene stesso,

            esattamente come la scatola di fagioli.

            Se poi dici che neanche i fagioli sono miei,

            vieni pure che te li restituisco sotto forma
            di

            flatulenze.

            Ben detto!
            E' incredibile che ci sia chi parla di "contratti
            sottoscritti implicitamente al momento
            dell'acquisto". Gli venderei volentieri delle
            patate e poi gli annuncerei che comprandole ha
            sottoscritto implicitamente un contratto, con cui
            mi ha ceduto tutte le sue proprietà.
            Boh.Oppure ancora meglio: vendiamogli dei carciofi, con una eula da approvare solo dopo l'acquisto che lo obbliga ad assumerli solo per via rettale dalla parte delle spine.
        • rico scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          Quoto pienamente. Ah, il dispositivo non è mio? Bene, nemmeno i soldi che ti ho dato sono tuoi, li restituisci poco alla volta. Con interesse, ovvio. ;-)
        • MeX scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          ho comprato i Pink Floyd!!!!
          • Izio01 scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: MeX
            ho comprato i Pink Floyd!!!!No, hai comprato un CD dei Pink Floyd :)Ed è tuo, ci puoi fare quello che ti pare. Puoi romperlo, mangiarlo, prestarlo o regalarlo. Non puoi copiarlo perché è vietato dalla legge.Se però lo copi, la legge la violi TU, non chi ha fabbricato il CD.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Izio01
            Non puoi copiarlo perché è vietato dalla
            legge.Falso, esiste il diritto alla copia privata.
            Se però lo copi, la legge la violi TU, non chi ha
            fabbricato il CD.Falso, esiste il diritto alla copia privata.Tra l'altro i CD musicali non hanno (più) DRM da un sacco di tempo, quindi non hai nemmeno la scusa che la legge impedisce di scavalcarli (a parte che non hai bisogno di scavalcarli, basta fare una copia mettendo in REC il registratore di suoni, e non hai scavalcato un bel niente perché la copia è "analogica" o meglio è passata da digitale ad analogica e poi riconvertita in digitale, ma tutto interno alla scheda audio).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 novembre 2015 17.01-----------------------------------------------------------
          • Izio01 scrive:
            Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Izio01

            Non puoi copiarlo perché è vietato dalla

            legge.

            Falso, esiste il diritto alla copia privata.


            Se però lo copi, la legge la violi TU, non
            chi
            ha

            fabbricato il CD.

            Falso, esiste il diritto alla copia privata.Non sono stato abbastanza specifico, chiedo venia (ma non dire che non avevi capito il senso). Non puoi copiarlo e regalare copie a destra e a manca, ok? QUESTO è sicuramente vietato dalla legge, anche in Italia. Nei paesi anglosassoni, invece, il diritto alla copia privata non c'è. Non ricordo dove abiti Mex, ma forse è in USA.In ogni caso è irrilevante, perché a me premeva evidenziare come l'utilizzo potenzialmente illegale di un CD (che sia quello sorgente o quello vergine su cui vai a copiarlo) non ha reso fuorilegge né i CD musicali, né quelli vergini. In definitiva, trovo del tutto soggettiva e discutibile l'interpretazione del giudice, che sostiene che le cartucce nascano per incoraggiare la pirateria. Ho l'impressione che si sia basato unicamente sulle lamentazioni di parte e non su dati oggettivi, che sarebbero praticamente impossibili da ottenere.
      • prova123 scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        Assolutamente no!1. I negozi che danno i dispositivi in comodato d'uso devono mettere all'ingresso "QUI NON SI VENDE NULLA!" i dispositivi sono dati solo in comodato d'uso. In questo caso la garanzia non vale solo 2 anni, siccome il dispositivo non è mio deve essere loro cura ritirare il dispositivo guasto e restituirmelo riparato a spese loro anche dopo 2 anni.2. Se io dico al negoziante "Vorrei acquistare questo dispositivo" e lui non mi risponde "NON GLIELO POSSO VENDERE" allora io sono il proprietario, in quanto chiedo di acquistare un dispositivo e con lo scontrino si conclude la cessione del bene. Se non c'è cessione del bene allora devono fare firmare in duplice copia un documento dove è scritto che non c'è cessione del bene, ma con cui il proprietario del dispositivo si inpegna a sostituire/riparare il dispositivo a sue spese a causa di usura/guasti.Se tutto questo non avviene allora io sono il proprietario e ci faccio quello che cazz* mi pare e poi vediamo se il proprietario (?) del dispositivo è tecnicamente in grado di imperdirlo. C'est la vie! :)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        edit-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 novembre 2015 18.58-----------------------------------------------------------
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        - Scritto da: Ospite

        Quella console E' mia.

        Questo è il punto: * NON E' TUA * !!! Ti è
        conXXXXX l'uso della console ma non è di tua
        proprietà.1) Se ti abboni a Sky col decoder in comodato d'uso (quindi non è tuo ma te ne concedono l'uso), te lo danno solo dopo che hai firmato un bel po' di volte. E se recedi devi restituirlo (se non lo fai paghi una forte penale e hai accettato ciò quando hai firmato).2) Se vai in un negozio di Sky e vuoi comprare un decoder, paghi e te lo danno e non devi firmare niente, né restituire alcunché, visto che diventa TUO.Quando compri una console, quale caso succede, il n.1 o il n.2 ?
        • prova123 scrive:
          Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
          Inoltre nel caso 1 in qualsiasi momento si guasta te lo sostituiscono con un altro funzionante perchè i proprietari sono loro.Invece nel caso 2 ci sono i 2 anni di garanzia perchè loro non sonop i proprietari.
    • MeX scrive:
      Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
      tutto giusto.Ma non puoi condividere le tue modifiche con altri, soprattutto scopo di lucro :D
      • panda rossa scrive:
        Re: anni anni e ANNI sempre sulle stesse
        - Scritto da: MeX
        tutto giusto.

        Ma non puoi condividere le tue modifiche con
        altri, Questo e' quanto gli piacerebbe...La voglia di conoscenza umana invece va nella direzione opposta e favorisce la condivisione.Il medioevo finira' prima o poi.
        soprattutto scopo di lucro
        :D"soprattutto" non e' un termine giuridico. O si puo' o non si puo'.
  • panda rossa scrive:
    Adesso tocchera' a Beretta.
    Sulla base di questa sentenza mi aspetto che venga inquisita anche la Beretta, nota fabbrica di armi, i cui prodotti sono utilizzati principalmente per violare la legge.Ormai abbiamo sdoganato il proXXXXX alle intenzioni, e corriamo a grandi passi verso il medioevo.Speriamo a questo punto che l'ISIS e la sharia possano portarci un po' di modernita' e ci aiutino ad uscire da questi secoli bui.
    • maxsix scrive:
      Re: Adesso tocchera' a Beretta.

      Speriamo a questo punto che l'ISIS e la sharia
      possano portarci un po' di modernita' e ci
      aiutino ad uscire da questi secoli
      bui.Tu sei fuori con la testa.Speriamo che qualcuno ti tolga il prima possibile quella tastiera che per congiunzione astrale ti sei ritrovato in mano e ti dia il giusto badile.Perché è decisamente ora.
    • povero me scrive:
      Re: Adesso tocchera' a Beretta.
      - Scritto da: panda rossa
      Sulla base di questa sentenza mi aspetto che
      venga inquisita anche la Beretta, nota fabbrica
      di armi, i cui prodotti sono utilizzati
      principalmente per violare la
      legge.

      Ormai abbiamo sdoganato il proXXXXX alle
      intenzioni, e corriamo a grandi passi verso il
      medioevo.

      Speriamo a questo punto che l'ISIS e la sharia
      possano portarci un po' di modernita' e ci
      aiutino ad uscire da questi secoli
      bui.Perchè proprio beretta? Ce ne sono tante fabbriche di armi.
      • Pianeta Sarcasmo scrive:
        Re: Adesso tocchera' a Beretta.
        - Scritto da: povero me
        Perchè proprio beretta? Ce ne sono tante
        fabbriche di
        armi.perché fanno anche i salumi, sti infedeli!
        • barcollo scrive:
          Re: Adesso tocchera' a Beretta.
          - Scritto da: Pianeta Sarcasmo
          perché fanno anche i salumi, sti infedeli!LOL!anche se è umor nero... purtroppo :(
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            Humor Nero, non è il male.
          • barcollo scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            Per carità di Giove tonante!purtroppo per via delle morti.Non ho inneggiato certo alla censura o volevo fare moralismi di sorta :)
    • MeX scrive:
      Re: Adesso tocchera' a Beretta.
      uhm no... beretta fa armi seguendo le leggi.Beretta avrebbe problemi a fare armi in plastica non rilevabili dal metal dectetor per esempio
      • panda rossa scrive:
        Re: Adesso tocchera' a Beretta.
        - Scritto da: MeX
        uhm no... beretta fa armi seguendo le leggi.

        Beretta avrebbe problemi a fare armi in plastica
        non rilevabili dal metal dectetor per
        esempioMa la sentenza dice che "l'uso prevalente della R4 e' quello di compiere illegalita'" allora anche l'uso prevalente della Beretta e' quello di compiere illegalita'.
        • MeX scrive:
          Re: Adesso tocchera' a Beretta.
          ma l'arma non é stata creata per facilitarne un uso illegale
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            - Scritto da: MeX
            ma l'arma non é stata creata per facilitarne un
            uso
            illegaleL'arma e' stata creata.L'uso che ne viene fatto puo' essere legale o illegale.Molti usi dell'arma sono illegali.E ogni volta che ci scappa il morto, colui che ha sparato viene sempre e comunque inquisito.L'abitudine di fare un proXXXXX alle intenzioni e' proprio dura a morire.
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            - Scritto da: MeX
            ma l'arma non é stata creata per facilitarne un
            uso illegaleDimostralo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            - Scritto da: MeX
            ma l'arma non é stata creata per facilitarne un
            uso illegaleL'omicidio è illegale.Il ferimento è illegale.E i tentativi di entrambi pure.Persino il tentato suicidio lo è (o almeno lo era).Dimostrami altri usi possibili di un'arma da fuoco, che non siano possibili ad esempio con altri tipi di oggetti molto meno pericolosi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 novembre 2015 17.05-----------------------------------------------------------
          • MegaJock scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            Tiro a segno sugli sfigati.
          • vattelapesca scrive:
            Re: Adesso tocchera' a Beretta.
            Si, infatti io la uso per sturare il WC
Chiudi i commenti