Eric Schmidt, ricordi digitali

In attesa del nuovo libro The New Digital Age, il chairman di Google ripercorre la sua esperienza alla guida del colosso californiano. Tra privacy, anonimato e le accuse del fisco di mezza Europa

Roma – Dalla privacy sulle nuove reti di comunicazione elettronica alla contestata chiusura di Reader , dall’importanza dell’anonimato sul web alla visita privata in Corea del Nord. In attesa dell’uscita del suo libro The New Digital Age – scritto con il direttore della divisione Ideas, Jared Cohen – il chairman di Google Eric Schmidt ha ripercorso più di dieci anni d’esperienza alla guida del colosso di Mountain View.

Dopo gli incidenti di Street View e Safari , il presidente esecutivo della Grande G si è scusato con milioni di utenti, pur sottolineando come le attività di raccolta e tracciamento dei dati personali facciano inevitabilmente parte della nuova vita digitale . “Esisterà sempre la possibilità che i contenuti personali vengano pubblicati su Internet, sia per errore che a causa di interferenze criminali”, si legge in un estratto del nuovo saggio di Schmidt.

Se “l’opzione di cancellare tutti i dati personali è una semplice illusione”, l’esplosione delle reti sociali ha indubbiamente legato le nuove esistenze digitali ad una maggiore condivisione delle informazioni in Rete. Lo stesso settore pubblicitario si starebbe muovendo verso le inserzioni in mobilità, decisamente più redditizie perché vicine alle reali abitudini di navigazione degli utenti .

Eppure, l’azienda californiana sarà sempre favorevole alla ricerca anonima, come ammesso dallo stesso Schmidt in una intervista al quotidiano britannico The Guardian . “Se scegliete di navigare loggati, ci permettete di raccogliere più informazioni sulle vostre attività, in modo da fornirvi un servizio migliore. Ma non dovete farlo per forza. L’anonimato è molto importante, specialmente per quelle persone che hanno motivo di credere che il proprio governo possa interferire”.

In un’altra intervista britannica – all’emittente radiofonica BBC Radio 4 – il chairman di BigG è tornato sulle accuse europee in merito alle pratiche fiscali adottate dall’azienda statunitense (così come altre net company) in paesi come l’Irlanda. “Il Regno Unito è un mercato molto importante per noi – ha ammesso Schmidt – Rappresentiamo una parte chiave dell’intero commercio elettronico britannico, che sta guidando la crescita economica del paese”.

In altre parole, Schmidt non sembra gradire le accuse di evasione fiscale dal momento che la sua azienda “è pienamente rispettosa delle leggi nazionali”, ma soprattutto perché Google investe in centinaia di startup per il beneficio economico del paese . Sul sito delle soffiate Wikileaks è infine stata pubblicata la trascrizione di una conversazione finora segreta tra il chairman di Google e il founder Julian Assange. Un incontro di oltre cinque ore mentre Assange era agli arresti domiciliari in una magione nella campagna britannica.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Domanda semplice semplice
    Se un canale televisivo in chiaro trasmette un film sono libero di vederlo e registrarlo. Questo dice la legge.Se poi il canale non ha pagato i diritti sono XXXXX del canale.Bene.Su un canale in chiaro (sopra il 100 e sotto il 200) del digitale terrestre ricevibile legalmente nel capoluogo di una grande regione italiana fanno tutti i lungometraggi Disney.Gli Aristogatti (mai passato in altri canali nazionali).La carica dei 101 (idem).Fantasia (idem).Aladdin (idem).Il Re Leone (idem).Biancaneve e i sette nani (passato solo una volta in Rai).Cenerentola (passato solo una volta in Rai).Dumbo (passato non più di tre volte in Rai).Pinocchio, La spada nella roccia, Robin Hood, Bianca e Bernie (passati poche volte in Rai).Sto parlando di canale locale e gratuito, non di Disney Channel a pagamento...Ah, dimenticavo: senza pubblicità o interruzioni (pubblicità solo tra un film e l'altro) e per una ventina di ore al giorno (ore notturne comprese) intervallato (sempre solo tra un film e l'altro) solo dal TG.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 maggio 2013 17.53-----------------------------------------------------------
  • ciccio scrive:
    12 Miliardi?
    Cioè mi stai dicendo che lamenti mancati incassi per 200 euro a cittadino neonati compresi?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: 12 Miliardi?
      contenuto non disponibile
      • anverone99 scrive:
        Re: 12 Miliardi?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        AHAHAH
        Facciamo 12.000.000 miliardi di miliardi.
        Tanto son sempre stringhe di testo. Che cosa
        cambia?Servirebbero 12.000.000 di baionette
    • Guybrush scrive:
      Re: 12 Miliardi?
      - Scritto da: ciccio
      Cioè mi stai dicendo che lamenti mancati incassi
      per 200 euro a cittadino neonati
      compresi?Ti sta dicendo che per avere indietro 41 euro di mancati incassi per cittadino te ne chiede 200 perché se ne chiedesse 41 ne avrebbe indietro 8,5 (ho mantenuto la proporzione di 25/120)... oh che strano, è proprio il prezzo del biglietto del cinema(senza 3d).GT
      • che dire scrive:
        Re: 12 Miliardi?
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: ciccio

        Cioè mi stai dicendo che lamenti mancati
        incassi

        per 200 euro a cittadino neonati

        compresi?
        Ti sta dicendo che per avere indietro 41 euro di
        mancati incassi per cittadino te ne chiede 200
        perché se ne chiedesse 41 ne avrebbe indietro 8,5
        (ho mantenuto la proporzione di 25/120)... oh che
        strano, è proprio il prezzo del biglietto del
        cinema(senza 3d).sì ecco... allora avevo proprio capito bene:questo signore (scusate l'eufemissmo) sta dicendo razzate, e con il chiaro intento di prendere per il sedere chi lo dovesse ascolatare
  • Scaricone scroccone morto di fame scrive:
    Pietoso
    Facciamo basta di far campare generazioni di nullafacenti con i diritti d'autore postumi.
  • lupoalberto scrive:
    Ma la vogliamo finire ...

    il numero dei biglietti staccati nei cinema italiani è diminuito del 5 per cento dagli inizi del 2012ci sarà mica un po' di crisi in Italia? Ci sono imprenditori per cui un calo del solo 5% sarebbe un sogno!
    Verrebbe chiesto un risarcimento da oltre 12 miliardi di euroSì, e il contribuente paga anche chi pensa che la crisi per lui non debba esistereLa vogliamo finire di mungere l'Italia!!!Mi ricorderò di evitare le produzioni della casa cinematografica indicata, meno cinema e una partita in più con gli amici
    • Allibito scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ...
      - Scritto da: lupoalberto

      il numero dei biglietti staccati nei cinema
      italiani è diminuito del 5 per cento dagli inizi
      del
      2012

      ci sarà mica un po' di crisi in Italia?
      Ci sono imprenditori per cui un calo del solo 5%
      sarebbe un
      sogno!


      Verrebbe chiesto un risarcimento da oltre 12
      miliardi di
      euro

      Sì, e il contribuente paga anche chi pensa che la
      crisi per lui non debba
      esistere
      La vogliamo finire di mungere l'Italia!!!

      Mi ricorderò di evitare le produzioni della casa
      cinematografica indicata, meno cinema e una
      partita in più con gli
      amiciEvita questo e evita l'altro, darai un segnale forte, lo sentiremo al Tg. Qui nessuno vuole mungere l'Italia, siete voi a farlo sul lavoro degli altri, il produttore, accusa lo Stato per l'immobilismo rispetto a un problema che rischia di far sparire il cinema. E allunghiamo la già lunga lista dei disoccupati, tu dormi tranquillo.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ...
        contenuto non disponibile
      • Guybrush scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ...
        - Scritto da: Allibito[...]
        Evita questo e evita l'altro, darai un segnale
        forte, lo sentiremo al Tg. Qui nessuno vuole
        mungere l'Italia, siete voi a farlo sul lavoro
        degli altri, il produttore, accusa lo Stato per
        l'immobilismo rispetto a un problema che rischia
        di far sparire il cinema. E allunghiamo la già
        lunga lista dei disoccupati, tu dormi
        tranquillo.Tornatene nella tua videoteca coi tuoi amici a parlare di quanto vi va bene, a lamentarvi della nuova banconota da 5 euro e della compatibilità coi lettori di banconote (sai, ogni tanto fa bene cambiare disegno, se no i falsari si arrugginiscono, perdono la mano...) e a stilare la classifica dei film più noleggiati, ma tranquillo: torna pure quando vuoi, che non ti copriamo di insulti come fate voialtri quando una voce fuori dal gruppo vi riporta una opinione differente.GT
        • pirataseiunipocrita scrive:
          Re: Ma la vogliamo finire ...
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: Allibito
          [...]

          Evita questo e evita l'altro, darai un
          segnale

          forte, lo sentiremo al Tg. Qui nessuno vuole

          mungere l'Italia, siete voi a farlo sul
          lavoro

          degli altri, il produttore, accusa lo Stato
          per

          l'immobilismo rispetto a un problema che
          rischia

          di far sparire il cinema. E allunghiamo la
          già

          lunga lista dei disoccupati, tu dormi

          tranquillo.
          Tornatene nella tua videoteca coi tuoi amici a
          parlare di quanto vi va bene, a lamentarvi della
          nuova banconota da 5 euro e della compatibilità
          coi lettori di banconote (sai, ogni tanto fa bene
          cambiare disegno, se no i falsari si
          arrugginiscono, perdono la mano...) e a stilare
          la classifica dei film più noleggiati, ma
          tranquillo: torna pure quando vuoi, che non ti
          copriamo di insulti come fate voialtri quando una
          voce fuori dal gruppo vi riporta una opinione
          differente.

          GTLo dicevo io che tu eri un pallone gonfiato (o meglio, un palloncino).Nessuno ti ha coperto di insulti preventivamente. Sei tu che in modo gratuito e sbeffegggiante hai fatto apprezzamenti sulle nostre risorse/conoscenze culturali. Solo a quel punto, dopo mesi in cui frequentavi il fohe, ti è stato detto in modo deciso che se ti permettevi ancora di avere quell'atteggiamento eri fuori. E tu hai reagito come una zitella isterica. A parte che forse zitello lo sei perdavvero, perchè ci hai fatto due palle così con i tuoi quadretti di vita familiare, la scampagnata fuori porta, la mogliettina da svegliare, blablabla, tutte cose molto attinenti in un forum di videonoleggiatori.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ...
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: lupoalberto


        il numero dei biglietti staccati nei cinema

        italiani è diminuito del 5 per cento dagli inizi

        del

        2012



        ci sarà mica un po' di crisi in Italia?

        Ci sono imprenditori per cui un calo del solo 5%

        sarebbe un

        sogno!




        Verrebbe chiesto un risarcimento da oltre 12

        miliardi di

        euro



        Sì, e il contribuente paga anche chi pensa che
        la

        crisi per lui non debba

        esistere

        La vogliamo finire di mungere l'Italia!!!



        Mi ricorderò di evitare le produzioni della casa

        cinematografica indicata, meno cinema e una

        partita in più con gli

        amici
        Evita questo e evita l'altro, darai un segnale
        forte, lo sentiremo al Tg. Qui nessuno vuole
        mungere l'Italia, siete voi a farlo sul lavoro
        degli altri, il produttore, accusa lo Stato per
        l'immobilismo rispetto a un problema che rischia
        di far sparire il cinema. E allunghiamo la già
        lunga lista dei disoccupati, tu dormi
        tranquillo.HAHAHAHAHAHAHAHAHA scusa, mi hai fatto ridere.... :DLi cinema sparisce perchè si son venuti meno biglietti ? Ma il concetto di crisi economica che ha colpito un pò tutti, non ti viene in mente ?
      • Reolix scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ...

        Evita questo e evita l'altro, darai un segnale
        forte, lo sentiremo al Tg. Qui nessuno vuole
        mungere l'Italia, siete voi a farlo sul lavoro
        degli altri, il produttore, accusa lo Stato per
        l'immobilismo rispetto a un problema che rischia
        di far sparire il cinema. E allunghiamo la già
        lunga lista dei disoccupati, tu dormi
        tranquillo.A dire meno fesserie proprio non ci riesci eh?http://www.obs.coe.int/about/oea/pr/mif2012_cinema.html
      • Free world scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ...
        La pirateria o meglio il libero scambio NON a fine di lucro non è un problema ma un comportamento umano naturale e quindi socialmente accettato.Se parli di un problema economico, la soluzione sono le licenze collettive. O quelle o resta tutto come è ora. Ma le major ascoltano le necessità e si adattano e lasciano te escluso.
    • mamma mia scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ...
      risarcimento per 4 skifezze cinematografiche?per i film in alteprima ci pensa sky - non serve scaricareper il resto usi il dt per vedere 30 volte e per 30 anni gli stessi film
    • Be&O scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ...
      5% Ma che vada a FanXXXX, altro che, la gente non si cura più, con un 30% di esami diagnostici in meno con conseguente peggioramento della salute, per i 10 di ticket in più, UN BIGLIETTO DEL CINEMA E PROEBITIVO !!La gente fa fatica a pensare alla salute, e dovrebbe andare al cinema !Sta diminuendo perfino la pirateria, di fatto si rinuncia anche ad internet, visti i costi proebitivi in italia.Ultra Internet in Francia 9.9 Mese !
    • anverone99 scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ...
      - Scritto da: lupoalberto

      il numero dei biglietti staccati nei cinema
      italiani è diminuito del 5 per cento dagli inizi
      del
      2012

      ci sarà mica un po' di crisi in Italia?
      Ci sono imprenditori per cui un calo del solo 5%
      sarebbe un
      sogno!


      Verrebbe chiesto un risarcimento da oltre 12
      miliardi di
      euro

      Sì, e il contribuente paga anche chi pensa che la
      crisi per lui non debba
      esistere
      La vogliamo finire di mungere l'Italia!!!

      Mi ricorderò di evitare le produzioni della casa
      cinematografica indicata, meno cinema e una
      partita in più con gli
      amiciC'e' gente che si suicida perche' non ha piu' nemmeno da mangiare, a cui equitalia ha pignorato casa e pensione, milioni di giovani senza lavoro con nessuna prospettiva per il futuro E QUESTI SI LAMENTANO CHE LA GENTE NON VA AL CINEMA???MA DOVE VIVONO??????
  • Luke1 scrive:
    Class action, quale classe??
    Una class action avanzata da chi?? Nella "classe" di De Laurentiis in Italia ci sono lui e altri 4 come lui, non penso siano sufficienti a definirsi una classe. Utilizzasse i mezzi legali di cui dispone, che certamente considerato il denaro che ha a disposizione gli basteranno, e lasci le class action ai cittadini per i quali sono state create.
    • Leguleio scrive:
      Re: Class action, quale classe??
      - Scritto da: Luke1
      Una class action avanzata da chi?? Nella "classe"
      di De Laurentiis in Italia ci sono lui e altri 4
      come lui, non penso siano sufficienti a definirsi
      una classe. Non esiste un minimo di persone per muovere un'azione di classe. Da un punto di vista pratico, è vero, farla solo in 4 non ha alcun senso. Ma nulla lo impedisce. Anche se non ne è più presidente, De Laurentiis parlava come se fosse il portavoce dell'ANICA, che di aderenti ne ha parecchi.
      Utilizzasse i mezzi legali di cui
      dispone, che certamente considerato il denaro che
      ha a disposizione gli basteranno, e lasci le
      class action ai cittadini per i quali sono state
      create.Mah... non condivido assolutamente la tua visione pauperistica di "cittadino". Sembra quasi che se una persona è ricca e, almeno nel suo campo, influente, cessi di essere cittadino. ;-)
    • Allibito scrive:
      Re: Class action, quale classe??
      - Scritto da: Luke1
      Una class action avanzata da chi?? Nella "classe"
      di De Laurentiis in Italia ci sono lui e altri 4
      come lui, non penso siano sufficienti a definirsi
      una classe. Utilizzasse i mezzi legali di cui
      dispone, che certamente considerato il denaro che
      ha a disposizione gli basteranno, e lasci le
      class action ai cittadini per i quali sono state
      create.E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti bastano centinaia di migliaia di grandi, piccoli imprenditori e tutti i dipendenti di un settore così grande, uniti a tutto l'indotto?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Class action, quale classe??
        contenuto non disponibile
      • Guybrush scrive:
        Re: Class action, quale classe??
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: Luke1

        Una class action avanzata da chi?? Nella
        "classe"

        di De Laurentiis in Italia ci sono lui e altri 4

        come lui, non penso siano sufficienti a
        definirsi

        una classe. Utilizzasse i mezzi legali di cui

        dispone, che certamente considerato il denaro
        che

        ha a disposizione gli basteranno, e lasci le

        class action ai cittadini per i quali sono state

        create.
        E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti bastano
        centinaia di migliaia di grandi, piccoli
        imprenditori e tutti i dipendenti di un settore
        così grande, uniti a tutto
        l'indotto?Sarà un piacere impallinarli -
        legalmente<-Forza, fatevi sotto che stavolta non potete nascondervi dietro a un dito.Non quando il proponente stesso ha causato la perdita di centinaia di posti di lavoro aprendo i suoi "studios" in marocco e mandando così a quel paese CineCittà già nel 2005:http://www.siae.it/edicola.asp?view=4&open_menu=yes&id_news=1913http://www.cinecittastudios.it/studios/cla-studiosPerché se porti all'estero la produzione dei "grandi film" e lasci la fiction a Roma, di fatto togli visibilità (e danneggi) l'industria italiana. L'indotto è stato silurato dai nuovi canali di distribuzione e dalla crisi, avviata grazie alle delocalizzazioni all'estero e, in definitiva, al regime fiscale draconiano cui tutte le imprese sono sottoposte.Quindi che facciamo? Una bella class-action contro De Laurentis per aver messo sul lastrico centinaia di famiglie e di aziende legate a Cinecittà?GT
        • Allibito scrive:
          Re: Class action, quale classe??
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: Allibito

          - Scritto da: Luke1


          Una class action avanzata da chi?? Nella

          "classe"


          di De Laurentiis in Italia ci sono lui
          e altri
          4


          come lui, non penso siano sufficienti a

          definirsi


          una classe. Utilizzasse i mezzi legali
          di
          cui


          dispone, che certamente considerato il
          denaro

          che


          ha a disposizione gli basteranno, e
          lasci
          le


          class action ai cittadini per i quali
          sono
          state


          create.

          E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti
          bastano

          centinaia di migliaia di grandi, piccoli

          imprenditori e tutti i dipendenti di un
          settore

          così grande, uniti a tutto

          l'indotto?
          Sarà un piacere impallinarli -
          legalmente<-
          Forza, fatevi sotto che stavolta non potete
          nascondervi dietro a un
          dito.
          Non quando il proponente stesso ha causato la
          perdita di centinaia di posti di lavoro aprendo i
          suoi "studios" in marocco e mandando così a quel
          paese CineCittà già nel
          2005:
          http://www.siae.it/edicola.asp?view=4&open_menu=ye
          http://www.cinecittastudios.it/studios/cla-studios
          Perché se porti all'estero la produzione dei
          "grandi film" e lasci la fiction a Roma, di fatto
          togli visibilità (e danneggi) l'industria
          italiana.

          L'indotto è stato silurato dai nuovi canali di
          distribuzione e dalla crisi, avviata grazie alle
          delocalizzazioni all'estero e, in definitiva, al
          regime fiscale draconiano cui tutte le imprese
          sono
          sottoposte.

          Quindi che facciamo? Una bella class-action
          contro De Laurentis per aver messo sul lastrico
          centinaia di famiglie e di aziende legate a
          Cinecittà?
          GTNon sei informato, De Laurentis ha annunciato di voler portar via la produzione dall'Italia molto tempo prima, sperava in una mossa del governo che non c'è stata. Non confondere operazioni commerciali lecite con l'illecito. Oggi molte nostra fabbriche sono all'estero, risultato delle politiche interne.
          • Guybrush scrive:
            Re: Class action, quale classe??
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: Guybrush

            - Scritto da: Allibito


            - Scritto da: Luke1



            Una class action avanzata da chi??
            Nella


            "classe"



            di De Laurentiis in Italia ci sono lui

            e altri

            4



            come lui, non penso siano sufficienti
            a


            definirsi



            una classe. Utilizzasse i mezzi legali

            di

            cui



            dispone, che certamente considerato il

            denaro


            che



            ha a disposizione gli basteranno, e

            lasci

            le



            class action ai cittadini per i quali

            sono

            state



            create.


            E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti

            bastano


            centinaia di migliaia di grandi, piccoli


            imprenditori e tutti i dipendenti di un

            settore


            così grande, uniti a tutto


            l'indotto?

            Sarà un piacere impallinarli
            -
            legalmente<-

            Forza, fatevi sotto che stavolta non potete

            nascondervi dietro a un

            dito.

            Non quando il proponente stesso ha causato la

            perdita di centinaia di posti di lavoro aprendo
            i

            suoi "studios" in marocco e mandando così a quel

            paese CineCittà già nel

            2005:


            http://www.siae.it/edicola.asp?view=4&open_menu=ye


            http://www.cinecittastudios.it/studios/cla-studios

            Perché se porti all'estero la produzione dei

            "grandi film" e lasci la fiction a Roma, di
            fatto

            togli visibilità (e danneggi) l'industria

            italiana.



            L'indotto è stato silurato dai nuovi canali di

            distribuzione e dalla crisi, avviata grazie alle

            delocalizzazioni all'estero e, in definitiva, al

            regime fiscale draconiano cui tutte le imprese

            sono

            sottoposte.



            Quindi che facciamo? Una bella class-action

            contro De Laurentis per aver messo sul lastrico

            centinaia di famiglie e di aziende legate a

            Cinecittà?

            GT
            Non sei informato, De Laurentis ha annunciato di
            voler portar via la produzione dall'Italia molto
            tempo prima, sperava in una mossa del governo che
            non c'è stata. Non confondere operazioni
            commerciali lecite con l'illecito. Oggi molte
            nostra fabbriche sono all'estero, risultato delle
            politiche
            interne.Sono contento che adesso mi stai dando ragione, sai?Questo non cambia l'utilità della class action proposta, quella di De Laurentis (con l'appoggio del ministerotfl per i Beni Culturali) ha la stessa utilità di quella proposta da me.GT
      • axl scrive:
        Re: Class action, quale classe??
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: Luke1

        Una class action avanzata da chi?? Nella
        "classe"

        di De Laurentiis in Italia ci sono lui e altri 4

        come lui, non penso siano sufficienti a
        definirsi

        una classe. Utilizzasse i mezzi legali di cui

        dispone, che certamente considerato il denaro
        che

        ha a disposizione gli basteranno, e lasci le

        class action ai cittadini per i quali sono state

        create.
        E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti bastano
        centinaia di migliaia di grandi, piccoli
        imprenditori e tutti i dipendenti di un settore
        così grande, uniti a tutto
        l'indotto?ma ancora ci credi ? 2 anni fa a roma con la storia agcom non c'era nessuno di voialtri.. ma per favore..la famosa petiziona di andrea ? 100 firme... wow.. risultatone eh..
      • Free world scrive:
        Re: Class action, quale classe??

        E se ci fossero tutti i danneggiati? Ti bastano
        centinaia di migliaia di grandi, piccoli
        imprenditori e tutti i dipendenti di un settore
        così grande, uniti a tutto
        l'indotto?Centinaia di migliaia secondo le vcstre RIDICOLE STIME?Sei un disco rotto.
    • Be&O scrive:
      Re: Class action, quale classe??
      Ma Laurentis.....Paga le tasse in Italia ?Versa l'IMU ?
  • tuco scrive:
    ma ci faccia il piacere!
    De Laurentiis:[yt]https://www.youtube.com/watch?v=6bjQOwXMoPk[/yt]
  • M.R. scrive:
    Non sarà, forse,...
    ... che il motivo per cui i biglietti staccati al cinema sono diminuiti per via delle schifezze che vengono prodotte ultimamente? O forse per colpa del 3D che ha tirato solo all' inizio con lo scopo di aumentare il costo dei biglietti (a parte AVATAR che è stato il primo e unico film che ho visto in 3D non ne vedrò mai più nessuno al cinema: sono uscito con gli occhi secchi e che bruciavano...)? A causa del 3D sono stato costretto a rinunciare a molti film perché non era presente anche il corrispettivo tradizionale e come io anche altri che conosco.E che dire della crisi economica che ha colpito (come affermato anche dal resto dell' Europa e dalla stessa commissione europea) in modo molto più marcato i cittadini italiani? Il signor De Laurentiis vive forse su un altro pianeta? Quando capiranno che sono loro a doversi adattare al mercato che è mutato e non viceversa, che le leggi repressive non fanno che indispettire le persone ottenendo l' effetto contrario?E per finire, anche a costo di cadere nel banale e nel detto e ridetto NON E' STATO ANCORA DIMOSTRATO IN NESSUN MODO (CON INDAGINI SERIE, NON DI PARTE E NON COMPRATE) CHE CHI SCARICA AVREBBE ALTRIMENTI COMPRATO (MA PRIMA DEVONO METTERLI IN GRADO DI COMPRARE CON PREZZI E MEZZI GIUSTI ED EQUI): QUELLA COMMISSIONATA DALLA COMMISSIONE EUROPEA HA DIMOSTRATO L' ESATTO CONTRARIO!!!La solita sparata per attirare l' attenzione?
    • Allibito scrive:
      Re: Non sarà, forse,...
      - Scritto da: M.R.
      ... che il motivo per cui i biglietti staccati al
      cinema sono diminuiti per via delle schifezze che
      vengono prodotte ultimamente? O forse per colpa
      del 3D che ha tirato solo all' inizio con lo
      scopo di aumentare il costo dei biglietti (a
      parte AVATAR che è stato il primo e unico film
      che ho visto in 3D non ne vedrò mai più nessuno
      al cinema: sono uscito con gli occhi secchi e che
      bruciavano...)? A causa del 3D sono stato
      costretto a rinunciare a molti film perché non
      era presente anche il corrispettivo tradizionale
      e come io anche altri che
      conosco.
      E che dire della crisi economica che ha colpito
      (come affermato anche dal resto dell' Europa e
      dalla stessa commissione europea) in modo molto
      più marcato i cittadini italiani? Il signor De
      Laurentiis vive forse su un altro pianeta? Quando
      capiranno che sono loro a doversi adattare al
      mercato che è mutato e non viceversa, che le
      leggi repressive non fanno che indispettire le
      persone ottenendo l' effetto
      contrario?
      E per finire, anche a costo di cadere nel banale
      e nel detto e ridetto NON E' STATO ANCORA
      DIMOSTRATO IN NESSUN MODO (CON INDAGINI SERIE,
      NON DI PARTE E NON COMPRATE) CHE CHI SCARICA
      AVREBBE ALTRIMENTI COMPRATO (MA PRIMA DEVONO
      METTERLI IN GRADO DI COMPRARE CON PREZZI E MEZZI
      GIUSTI ED EQUI): QUELLA COMMISSIONATA DALLA
      COMMISSIONE EUROPEA HA DIMOSTRATO L' ESATTO
      CONTRARIO!!!

      La solita sparata per attirare l' attenzione?Una considerazione poco influente... se rubi qualsiasi altra cosa nessuno ti domanda se l'avresti comprata se non fosse stato possibile sottrarla. Sei padronissimo di non comprare, ma questo DEVE voler dire non vedere. Ti sembra normale che alcuni cittadini onesti acquistino quello che vogliono vedere e altri sottraggono senza pagare e si permettono anche di dire che sono tutte schifezze? Ti prego evita la buffonata detta e ridetta sulla sottrazione che di fatto non avviene, ricorda sempre che parliamo di opera e non del suo supporto fisico e quella è sottratta. La crisi, sicuramente ha influito sui numeri, ma senza pirateria non ci sarebbe calo. L'errore è stato non preoccuparsi quando il segno era comunque positivo, il che non vuol dire che non sarebbe stato "più" positivo.
      • krane scrive:
        Re: Non sarà, forse,...
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: M.R.

        La solita sparata per attirare l' attenzione?
        Una considerazione poco influente... se rubi
        qualsiasi altra cosa nessuno ti domanda se
        l'avresti comprata se non fosse stato possibile
        sottrarla.Esatto, proprio come quando rubi una ricetta.
      • Free world scrive:
        Re: Non sarà, forse,...
        Sono allibito dal fatto che ci siano persone che continuano a parlare di furto dove non esiste furto per la legge.
      • M.R. scrive:
        Re: Non sarà, forse,...
        Hai usato in maniera impropria la parola "sottrarre".Quando parlo di schifezze mi viene in mente, per rimanere in tema della persona che vuole denunciare lo stato, la serie di "Vacanze di..." ormai trita e ritrita di cui si lamentano per la scarsa visione.Per come prefigurano loro il reato (furto, appunto) per la legge stessa non esiste e questo basta.Aggiungo poi il famoso decreto che ha imposto una TASSA su qualunque supporto abbia possibilità di memorizzazione (anche gli smartphone, masterizzatori, videoregistratori) indipendentemente dall' utilizzo per compensare gli aventi diritto alle opere tutelate dal diritto d' autore.Io la vedo come una strada dove passano tutti anche se vietato: decidono di metterci un casello per fare pagare il pedaggio all' ingresso e ti fanno una bella multa con foto all' uscita per esserci passato. Morale: "cornuto e mazziato".Non ho certo affermato che se non vado al cinema scarico quello che voglio: andare al cinema adesso in 3-4 persone comporta una spesa che va dai 20,00 (promozioni) ai 40/50 .Io la ritengo una spesa eccessiva e quindi opto per: A) aspetto l' uscita del film e lo noleggio; B) se il film mi piace aspetto l' uscita in Blu-Ray e dopo un paio di mesi me lo compro su Ebay a massimo una decina di euro per vedermelo come, dove, quando, con chi e quanto mi pare; C) se sono un appassionato di cinema a quei prezzi mi faccio un' abbonamento a SKY.Vogliamo poi parlare dei milioni di euro buttati in finanziamento allo spettacolo per produrre (o non produrre) prodotti scadenti? Milioni di euro di tasse dei cittadini? E' forse cultura questa?Se si deve rivedere la legislazione del settore va fatto sentendo tutte le parti in causa trovando l giusto equilibrio e non solo a chi fa comodo.La repressione, ripeto, non porta a niente se non alimentare il risentimento e la voglia di rivalsa di quelle stesse persone che poi ti dovrebbero dare i soldi e , giustamente, poi non lo fanno.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Non sarà, forse,...
        - Scritto da: Allibito
        <b
        rubi </b

        <b
        sottrarla </b

        <b
        sottraggono </b

        <b
        sottrazione </b
        :-o
        ricorda sempre che parliamo di opera
        e non del suo supporto fisico e quella è
        sottratta.Perché, ho mai detto che Matrix l'ho girato io invece dei fratelli Wachosky? In quel caso sarebbe sottrazione.No, non l'ho mai detto, quindi non è sottrazione.
  • Claudio Rossi scrive:
    Class action dei consumatori
    Bene. Facciamo una class action dei consumatori che vorrebero trovare cataloghi ben forniti e a prezzi onesti su internet. Perché, caro il mio De Laurentis, quando cerco di scaricarmi un film LEGALMENTE in internet a noleggio, trovo quasi sempre che il film non c'è e allora devo andare a cercarlo in siti pirata e sorbirmi ore di attesa e magari poi la qualità video e audio fa anche schifo? Perché non si aggiornano un po' questi signori del cinema e iumparano a sfruttare la tecnologia del 2013 e non quella del 1920?
    • Allibito scrive:
      Re: Class action dei consumatori
      - Scritto da: Claudio Rossi
      Bene. Facciamo una class action dei consumatori
      che vorrebero trovare cataloghi ben forniti e a
      prezzi onesti su internet. Perché, caro il mio De
      Laurentis, quando cerco di scaricarmi un film
      LEGALMENTE in internet a noleggio, trovo quasi
      sempre che il film non c'è e allora devo andare a
      cercarlo in siti pirata e sorbirmi ore di attesa
      e magari poi la qualità video e audio fa anche
      schifo? Perché non si aggiornano un po' questi
      signori del cinema e iumparano a sfruttare la
      tecnologia del 2013 e non quella del
      1920?Questa è una buona osservazione, da anni combatto per dare un'offerta legale degna ma sembra che non sia così facile. Ci sono minimi garantiti che scoraggerebbero qualsiasi imprenditore, anche il più ardito. Non sto qui a descrivere che tipo di ostacoli esistono, ma sembra più facile rubare i contenuti che acquistarli. Non ti nascondo che una mancata regolamentazione della rete sia uno di questi ostacoli, anche se non credo che sia più semplice duplicare un file da I-Tunes che da un dvd...
      • panda rossa scrive:
        Re: Class action dei consumatori
        - Scritto da: Allibito
        Questa è una buona osservazione, da anni combatto
        per dare un'offerta legale degna ma sembra che
        non sia così facile.L'offerta degna esiste.Per renderla legale basta abrogare completamente le leggi sul copyright scritte in piena guerra dal governo fascista.
  • prova123 scrive:
    Io ho smesso di andare ...
    al cinema da quando lo hanno infarcito di pubblicità, io pago il biglietto salato e la pubblicità NON LA VOGLIO VEDERE. Alla fine tempo 3/4 anni ed il film lo danno in chiaro le tv commerciali. Se un film non l'ho visto per me è nuovo... io non ho fretta.
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Io ho smesso di andare ...
      - Scritto da: prova123
      al cinema da quando lo hanno infarcito di
      pubblicità, io pago il biglietto salato e la
      pubblicità NON LA VOGLIO VEDERE. Alla fine tempo
      3/4 anni ed il film lo danno in chiaro le tv
      commercialiPerché quelle la pubblicità non ce l'hanno? :|
      • prova123 scrive:
        Re: Io ho smesso di andare ...
        Impara a leggere quello che c'è scritto: "... io pago il biglietto salato e la pubblicità NON LA VOGLIO VEDERE."Tu quando guardi un film in televisione poi fai un bonifico al produttore del film ? (rotfl)Sei un trollino scarso.
        • anverone99 scrive:
          Re: Io ho smesso di andare ...
          - Scritto da: prova123
          Impara a leggere quello che c'è scritto: "... io
          pago il biglietto salato e la pubblicità NON LA
          VOGLIO
          VEDERE."
          Tu quando guardi un film in televisione poi fai
          un bonifico al produttore del film ?
          (rotfl)
          Sei un trollino scarso.Ma paghiamo il canone!
          • Don Draper scrive:
            Re: Io ho smesso di andare ...
            - Scritto da: anverone99
            Ma paghiamo il canone!Non c'entra nulla, il canone è una tassa per il possesso del televisore.
          • Allibito scrive:
            Re: Io ho smesso di andare ...
            - Scritto da: Don Draper
            - Scritto da: anverone99


            Ma paghiamo il canone!

            Non c'entra nulla, il canone è una tassa per il
            possesso del
            televisore.Non hai capito il senso del discorso del nostro amico. Lui dice che pagare 10 e sorbirsi la pubblicità lo infastidisce, preferisce aspettare la TV dove le pubblicità ci sono, ma il film è gratis. A caval donato non si guarda in bocca, se devo acquistarlo, si e in questo gli do ragione.
          • Be&O scrive:
            Re: Io ho smesso di andare ...
            e lo stesso non è contestualizzabile.
          • anverone99 scrive:
            Re: Io ho smesso di andare ...
            - Scritto da: Don Draper
            - Scritto da: anverone99


            Ma paghiamo il canone!

            Non c'entra nulla, il canone è una tassa per il
            possesso del
            televisore.E il biglietto del cinema e' la tassa per il possesso della poltrona per le due ore del film...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 aprile 2013 14.24-----------------------------------------------------------
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Io ho smesso di andare ...
            - Scritto da: anverone99
            - Scritto da: Don Draper

            - Scritto da: anverone99




            Ma paghiamo il canone!



            Non c'entra nulla, il canone è una tassa per
            il

            possesso del

            televisore.

            E il biglietto del cinema e' la tassa per il
            possesso della poltrona per le due ore del
            film...
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 23 aprile 2013 14.24
            --------------------------------------------------Il possesso?Quindi posso ridipingerla e XXXXXXrci sopra...
    • Allibito scrive:
      Re: Io ho smesso di andare ...
      - Scritto da: prova123
      al cinema da quando lo hanno infarcito di
      pubblicità, io pago il biglietto salato e la
      pubblicità NON LA VOGLIO VEDERE. Alla fine tempo
      3/4 anni ed il film lo danno in chiaro le tv
      commerciali. Se un film non l'ho visto per me è
      nuovo... io non ho
      fretta.Giusto, basta aspettare e alla fine ogni film arriva, non è altrettanto giusto accorciare i tempi illegalmente.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Io ho smesso di andare ...
        In tv i film vengono censurati.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Io ho smesso di andare ...
          - Scritto da: Sgabbio
          In tv i film vengono censurati.Non sempre, dipende dal film (e dalla tv che lo trasmette).
      • rockroll scrive:
        Re: Io ho smesso di andare ...
        Giusto, basta aspettare e alla fine ogni film arriva, non è altrettanto giusto accorciare i tempi illegalmente Su questa frase sono daccordissimo, anche perchè lo sto facendo a tappeto da anni (raccolta film da TV DTT, depurati di pubblicità e compressi). Peccato però che se la tua frase la analizziamo non corrisponde ne' al tuo pensiero ne' alla realtà delle cose. Se lo corrispondesse i film che vediamo in TV sarebbero di pubblico dominio , cosa che sarebbe solo giusta, altro che assurdi diritti di sfruttamento secolari! Così come sarebbe solo giusto che mi si permettesse mettere in condivisione la mia raccolta di 5000 film, vista la loro legalissima origine, e non lo farei certo per lucro...
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Pensasse a vendere Cavani piuttosto
    Così i soldi li fa... tanto con quella squadretta di merde dove vuoi che vada
  • e basta scrive:
    vs parassiti
    e perché invece non facciamo una bella class action contro lo stato che non fa leggi adeguate per liberare la gente dallo sfruttamento di questi parassiti?vediamo... possiamo fare 1000 euro di risarcimento a testa... sì dai, diciamo che 60.000.000.000 di euro possono andare bene ...
    • pippo75 scrive:
      Re: vs parassiti
      - Scritto da: e basta
      e perché invece non facciamo una bella class
      action contro lo stato che non fa leggi adeguate
      per liberare la gente dallo sfruttamento di
      questi parassiti?dove devo firmare? porto anche altri.
      vediamo... possiamo fare 1000 euro di
      risarcimento a testa... sì dai, diciamo che
      60.000.000.000 di euro possono andare benecifra tonda e non se ne parla più 100.000.000.000
  • Mario scrive:
    Ovviamente e' colpa della pirateria...
    Ovviamente e' sempre colpa della pirateria...mentre le pay tv come Sky o il dtt non ne hanno colpa vero? Ma si' dai...e' sempre colpa del "demone" Internet.
  • That one scrive:
    Bisogna farla questa legge!
    anzi, a titolo di equo compenso per le infinite colpe della pirateria, propongo che si debba andare al cinema una volta alla settimana per legge!L'ultimo film che ho visto con i miei due bambini dopo una vita mi è costato 29.... moltiplichiamolo per 52 e forse per qualche mese si accontenteranno. Forse. In alternativa questo stato così insensibile ai questi poveri signori potrebbero delegare il fisco a trattenerne il costo equivalente dal 730 di ciascuno...Daltronde, come fanno a sopravvivere con il solo equo compenso sui supporti magnetici, i dritti secolari e gli incassi dei film?
  • Il produttore Lupo de Lupis scrive:
    x i pirati
    Ma mo lasciamo perde quando scaricate ci pagate ci, non ci pagate, il problema vero e proprio è che gli spettatori c'hanno un contratto, quindi dovete andare a vedervele 'ste XXXXX de cose al cinema, altrimenti ce pagate lo stesso.
  • toostressed scrive:
    La gente non ha più i soldi...
    Un venerdì di qualche settimana fa ero ad un grosso multisala alle porte di Milano in fila ci saranno state almeno un centinaio di persone e si vedevano nelle mani di tutti tessere della 3 buoni dell'esselunga e altre varie cose del genere, la gente va con quelle e le sfrutta solo a volte, poi è comodo prendersela con la pirateria, ma del fatto che c'è una crisi nera e che le prime cose che si tagliano sono le spese non necessarie nessuno sembra mai accorgersene
  • Enjoy with Us scrive:
    Class action?
    Ha ragione, andrebbe fatta contro l'industria del cinema che fa cartello e fa pagare prezzi inverosimili per i biglietti!Ma qui stanno uscendo fuori di testa... si lamentano di un calo del fatturato negli ultimi due anni? Ma no! Cosa credevano che la crisi non colpisse un settore voluttuario come il cinema?Cosa facciamo allora cause collettive da parte di albergatori e ristoratori e imprenditori edili perchè il declino del loro giro di affari è legato all'utilizzo di internet che riduce il desiderio di vacanze e di case nuove da parte degli Italiani?Siamo proprio alla follia... ma un minimo di autocritica sulla qualità dei film proiettati negli ultimi due anni no vero?Cavolo ho fatto fatica a trovare in due anni 20 titoli (a livello internazionale) che fossero degni di essere rivisti... non c'è stato un titolo di fantascienza degno di questo nome, un film di animazione decente, una commediolina godibile...
  • Sgabbio scrive:
    E il capitano d'industria frignò!
    allora, il caro frignatore di turno, si dimentica varie cosine che forse dovrebbe esaminare prima di sbraitare contro la pirateria, come una vergine che tenta di sfuggire al tentativo di stupro di un omone stereotipato.1) Crisi economia varie, ha portato alla chiusura di molte aziende e con la conseguenza di perdite di posti di lavoro, ovvero redditto per singoli e famiglie.Quindi i soldi da spendere per l'intrattenimento generale, sono i primi a subire grossi ridimensionamenti. 2)Prezzo del biglietto che con scuse varie aumenta in maniera sempre inaudita anche nei giorni infrasettimanali, nonostante nei cinema devi sorbirti la pubblicità prima dell'inizio del film.3)Poco interesse di molte produzioni cinematografiche italiana, visto lo scarso sforzo creativo nel creare qualcosa di degno, se non le solite commedie già viste e qualche film "comico" ma solo di nome, la gente alla lunga si stufa, non è un caso che i film stranieri vadano meglio....PS: Il mio è un caso particolare però, l'ultimo film di batman, alla prima, in un giorno infrasettimanale aveva fatto il pieno.... Qualcuno qui racconta palle.
    • Stefano cremo scrive:
      Re: E il capitano d'industria frignò!
      SGABBIO io sono d'accordissimo con te....aggiungo che chiudono i cine i tutte le città come chiudono migliaia di negozi (svariati settori)....abbigliamento alimentari e vari...........e la pirateria nn ha nulla a che fare con quel genere di negozi ...........perciò la pirateria nn ha nulla a che fare con il calo di biglietti.Ma la pirateria ormai (nel settore) viene usata come scusa per pararsi il c..lo perchè nn producono film meritevoli
      • Il produttore Lupo de Lupis scrive:
        Re: E il capitano d'industria frignò!
        - Scritto da: Stefano cremo
        Ma la pirateria ormai (nel settore) viene usata
        come scusa per pararsi il c..lo perchè nn
        producono film
        meritevoliE tu dacce 7-800 Euro all'anno che i film meritevoli poi li producemo, no?
      • thebecker scrive:
        Re: E il capitano d'industria frignò!
        - Scritto da: Stefano cremo
        SGABBIO io sono d'accordissimo con te....

        aggiungo che chiudono i cine i tutte le città Strano da me stanno costruendo un multisalda da 11 sale è forse una 4D con parcheggio, fastfood..ecc. Diciamo che chiudono quelle sale che non si sanno aggiornare e poi piagono dando la colpa alla pirateria.
        come chiudono migliaia di negozi (svariati
        settori)....abbigliamento alimentari e
        vari...........e la pirateria nn ha nulla a che
        fare con quel genere di negozi
        ...........

        perciò la pirateria nn ha nulla a che fare con il
        calo di
        biglietti.

        Ma la pirateria ormai (nel settore) viene usata
        come scusa per pararsi il c..lo perchè nn
        producono film
        meritevoliQuoto.
    • coriandolo - Daniela Vivarelli scrive:
      Re: E il capitano d'industria frignò!
      Appunto! Non ci abbiamo i soldi.Molte persone neanche per comprare il mangiare fino alla fine del mese. E questi stanno a piangere.Questi come Mazza, De Laurentiis, cercano di giustificare l'ingiustificabile, in Italia non si fa più cultura e filmetti spazzatura i vari Natale a ... In Crociera con... non sono meritevoli dei nostri pochi soldi, neanche li dessero a liquidazione con ingresso a 3 euro.Per citare un Gande:".....ma ci facci il piacere!!! "
      • thebecker scrive:
        Re: E il capitano d'industria frignò!
        - Scritto da: coriandolo - Daniela Vivarelli
        Appunto! Non ci abbiamo i soldi.
        Molte persone neanche per comprare il mangiare
        fino alla fine del mese.

        E questi stanno a piangere.
        Questi come Mazza, De Laurentiis, cercano di
        giustificare l'ingiustificabile, in Italia non si
        fa più cultura e filmetti spazzatura i vari
        Natale a ... In Crociera con... non sono
        meritevoli dei nostri pochi soldi, neanche li
        dessero a liquidazione con ingresso a 3
        euro.
        Per citare un Gande:".....ma ci facci il
        piacere!!!
        "Quoto.Poi chi è sano di mente non scarica di certo dal mulo, dal web o torrent i film di De Laurentis. (rotfl)(rotfl). Quindi di cosa si lamenta, non vedo nessun motivo per guardare anche gratis i suoi film (rotfl).
        • coriandolo - Daniela Vivarelli scrive:
          Re: E il capitano d'industria frignò!
          Torrent? Cosa sono i torrent? roba di altri tempi, come l'eskimo e le clark, roba da pionieri del web.I ragazzi mica scaricano dai torrent, per altro lentissimi, anzi non scaricano nulla.Se scaricano, lo fanno da da youtube, altrimenti guardano e ascoltano in streaming . E su YT film e musica ce li mettono i legittimi proprietari. Che facciamo? Chiudiamo you tube?
          • Sgabbio scrive:
            Re: E il capitano d'industria frignò!
            - Scritto da: coriandolo - Daniela Vivarelli
            Torrent? Cosa sono i torrent? roba di altri
            tempi, come l'eskimo e le clark, roba da pionieri
            del
            web.
            I ragazzi mica scaricano dai torrent, per altro
            lentissimi, anzi non scaricano
            nulla.
            Se scaricano, lo fanno da da youtube, altrimenti
            guardano e ascoltano in streaming . E su YT film
            e musica ce li mettono i legittimi proprietari.

            Che facciamo? Chiudiamo you tube?Torrent lenti ? Dipende dalla fonte :D
          • bubba scrive:
            Re: E il capitano d'industria frignò!
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: coriandolo - Daniela Vivarelli

            Torrent? Cosa sono i torrent? roba di altri

            tempi, come l'eskimo e le clark, roba da
            pionieri

            del

            web.

            I ragazzi mica scaricano dai torrent, per altro

            lentissimi, anzi non scaricano

            nulla.

            Se scaricano, lo fanno da da youtube, altrimenti

            guardano e ascoltano in streaming . E su YT film

            e musica ce li mettono i legittimi proprietari.



            Che facciamo? Chiudiamo you tube?

            Torrent lenti ? Dipende dalla fonte :Dtanto piu che mettere in contrapposizione "streaming" e "torrent" non ha alcun senso.. (aka un film che stai guardando al volo=streaming magari lo stai scaricando da un tracker)
          • Sgabbio scrive:
            Re: E il capitano d'industria frignò!
            Ma mentre viene scaricato dal tracker, non c'è il rischio che si veda "a pezzi" visto che torrent prende il frammento del file da più fonti ?
  • Stefano cremo scrive:
    paese governato da ANZIANI
    sono ottusi e scaricano la colpa sulla pirateria. Se un genitore ha due figli e nn ha un lavoro col cavolo che porta i figli al cine.........................24 euro di biglietti in 3 (la moglie lasciamola a casa) senza parlare di popcorn salasgiochi e Mc.Con 24 euro ci satmpa i curriculum e mette la benz per portarli in giro negli uff preposti.Questo paese è in mano a vecchi obsoleti e nn cambierà mai. Aurelio De Laurentiis ha 63 e nn saprà neanche cosè una pendrive ma ha tanti tanti tanti soldi..........paese vecchio lo dimostrano le elezioni del Presidente della Repubblica....il Nostro presidente...........ma de chè........lo hanno eletto in 1000 teste di .......... e nn noi italiani
  • Stefano cremo scrive:
    crisi
    ma nn capiscono che le persone nn vanno più al cine perchè nn ci sono soldi.......................................
  • boxgabry scrive:
    Chimera
    E De Laurentiis crede che lo Stato italiano così come e' messo attualmente sia nelle condizioni di legiferare e soprattutto di riconoscerli i 12 miliardi da lui richiesti quale risarcimento dei danni, stato che non ha nemmeno i soldi per pagare la gente che non arriva alla fine del mese e che non gli frega nulla del cinema.
    • Il produttore Lupo de Lupis scrive:
      Re: Chimera
      - Scritto da: boxgabry
      E De Laurentiis crede che lo Stato italiano così
      come e' messo attualmente sia nelle condizioni di
      legiferare e soprattutto di riconoscerli i 12
      miliardi da lui richiesti quale risarcimento dei
      danni, stato che non ha nemmeno i soldi per
      pagare la gente che non arriva alla fine del mese
      e che non gli frega nulla del
      cinema.Mo, ecco, a parlà chiaro se va, tu al cinema ci devi andare e non se ne parla più!
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Chimera
        - Scritto da: Il produttore Lupo de Lupis
        - Scritto da: boxgabry

        E De Laurentiis crede che lo Stato italiano
        così

        come e' messo attualmente sia nelle
        condizioni
        di

        legiferare e soprattutto di riconoscerli i 12

        miliardi da lui richiesti quale risarcimento
        dei

        danni, stato che non ha nemmeno i soldi per

        pagare la gente che non arriva alla fine del
        mese

        e che non gli frega nulla del

        cinema.

        Mo, ecco, a parlà chiaro se va, tu al cinema ci
        devi andare e non se ne parla
        più!Io me ne vado al ristorante cinese. Almeno quello che pago diventa mio e finisce nel mio stomaco. Se il ristoratore vuole rifarlo, deve cucinarlo daccapo ed è per questo che viene pagato ogni volta.Il film invece lo girano una volta sola e pretendono di guadagnarci tutte le volte che viene visto...
        • Il produttore Lupo de Lupis scrive:
          Re: Chimera
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          Mo, ecco, a parlà chiaro se va, tu al cinema
          ci

          devi andare e non se ne parla

          più!

          Io me ne vado al ristorante cinese. Almeno quello
          che pago diventa mio e finisce nel mio stomaco.
          Se il ristoratore vuole rifarlo, deve cucinarlo
          daccapo ed è per questo che viene pagato ogni
          volta.
          Il film invece lo girano una volta sola e
          pretendono di guadagnarci tutte le volte che
          viene
          visto...Il problema vero e proprio ora è questo, se te guardi il film hai firmato un contratto dietro le clausole, che sei un po' cecato?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Chimera
            - Scritto da: Il produttore Lupo de Lupis
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            Mo, ecco, a parlà chiaro se va, tu al
            cinema

            ci


            devi andare e non se ne parla


            più!



            Io me ne vado al ristorante cinese. Almeno
            quello

            che pago diventa mio e finisce nel mio
            stomaco.

            Se il ristoratore vuole rifarlo, deve
            cucinarlo

            daccapo ed è per questo che viene pagato ogni

            volta.

            Il film invece lo girano una volta sola e

            pretendono di guadagnarci tutte le volte che

            viene

            visto...

            Il problema vero e proprio ora è questo, se te
            guardi il film hai firmato un contratto dietro le
            clausole, che sei un po'
            cecato?Se io guardo il film non ho firmato un bel niente, dimostrami dov'è la firma...
          • Il produttore Lupo de Lupis scrive:
            Re: Chimera
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Se io guardo il film non ho firmato un bel
            niente, dimostrami dov'è la
            firma...Tu rompi un po' i XXXXXXXX, rompi eh.
  • Leguleio scrive:
    Interessante
    Ovviamente si tratta solo di chiacchiere a ruota libera, di un'intervista. Però sarebbe interessante un'azione di classe contro uno Stato (in questo caso quello italiano) non per qualche danno arrecato o qualche omissione colposa, ma solo perché non fa le leggi come le vorrebbe qualcuno. :-)
    • panda rossa scrive:
      Re: Interessante
      - Scritto da: Leguleio
      Ovviamente si tratta solo di chiacchiere a ruota
      libera, di un'intervista.

      Però sarebbe interessante un'azione di classe
      contro uno Stato (in questo caso quello italiano)
      non per qualche danno arrecato o qualche
      omissione colposa, ma solo perché non fa le leggi
      come le vorrebbe qualcuno.
      :-)Sai che ti dico, hai proprio ragione.Che facciano una causa contro lo stato.Che la perdano.Che paghino le salatissime spese legali che il giudice sentenziera' di pagare.Questi parassiti devono smetterla di inveire contro il progresso solo per difendere una immeritata e medievale rendita di casta.
      • Leguleio scrive:
        Re: Interessante
        - Scritto da: panda rossa
        Questi parassiti devono smetterla di inveire
        contro il progresso solo per difendere una
        immeritata e medievale rendita di
        casta.Aurelio De Laurentiis è più simile a un imprenditore, però: esamina una sceneggiatura, decide che vale la pena rischiare, mette i soldi per girare il film... e se ha sucXXXXX incassa. Altrimenti perde.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2013 15.10-----------------------------------------------------------
        • panda rossa scrive:
          Re: Interessante
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Questi parassiti devono smetterla di inveire

          contro il progresso solo per difendere una

          immeritata e medievale rendita di

          casta.

          Aurelio De Laurentiis è più simile a un
          imprenditore, però: esamina una sceneggiatura,
          decide che vale la pena rischiare, mette i soldi
          per girare il film... e se ha sucXXXXX incassa.
          Altrimenti
          perde.Tutto questo nelle sale cinematografiche, nella vendita di dischi di plastica col buco al centro o nei diritti nei confronti di tv varie.L'archiviazione personale a scopo di conservazione del patrimonio artistico nazionale nulla ha a che vedere con i profitti di cui sopra e per questo motivo l'ipotizzata azione legale nei confronti dello stato italiano deve essere rigettata e il querelante condannato a pagare le spese processuali.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: panda rossa
            L'archiviazione personale a scopo di
            conservazione del patrimonio artistico nazionaleahahaahahahah ma per favore (rotfl)Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale del patrimonio nazionale" ! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            L'archiviazione personale a scopo di

            conservazione del patrimonio artistico
            nazionale

            ahahaahahahah ma per favore (rotfl)

            Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale
            del patrimonio nazionale" !
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ridi ridi!Quando uscira' l'articolo sulla trimestrale di apple, smetterai di ridere...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Interessante
            contenuto non disponibile
          • stroll scrive:
            Re: Interessante

            ahahaahahahah ma per favore (rotfl)

            Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale
            del patrimonio nazionale" !
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)copiare è diverso da rubare..copieresti mai una macchina? ...se potessi...downloaderesti mai un appartamento? ...magari!
          • thebecker scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: aphex_twin
            Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale
            del patrimonio nazionale" !
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/R/rapina.shtmlrapina[ra-pì-na] s.f. 1 Reato che consiste nell'impossessarsi attraverso la minaccia o la violenza di beni altrui: r. a mano armata ===================Insomma per te scaricare/copiare equivale alla rapina. Ripassati la lingua italiana prima di postare (rotfl)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: aphex_twin
            Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale
            del patrimonio nazionale" !
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Il rapinatore ti TOGLIE qualcosa che ora hai <b
            E DOPO CHE TE L'HA TOLTA, TU NON CE L'HAI PIU' </b
            quindi sarai costretto a ricomprarla.Io invece mi copio un cd che tu hai, dimmi, il cd ti sparisce? Non puoi più ascoltare quel CD? Per ascoltarlo di nuovo devi pagare daccapo?Questa semplice dimostrazione, che è alla portata di qualunque moccioso di due anni, dimostra quanto tu e chi la pensa come te siate stupidi.Se tu hai un handicap mentale mi dispiace per te ma questo non rende i tuoi sragionamenti migliori dei nostri ragionamenti.COPIA = QUELLO CHE VIENE COPIATO E' ANCORA AL SUO POSTOFURTO = QUELLO CHE VIENE RUBATO NON E' PIU' AL SUO POSTO
          • prova123 scrive:
            Re: Interessante
            Mi spieghi come mai da sempre non è proibito vendere i dispositivi atti a registrare i programmi televisivi? ... non è una domanda retorica.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: prova123
            Mi spieghi come mai da sempre non è proibito
            vendere i dispositivi atti a registrare i
            programmi televisivi? ... non è una domanda
            retorica.Ci fu una sentenza che fece scuola è che disse che uno strumento che ha usi leciti, non può essere illegale a prescindere.Fu fatto con i primi videoregistratori betamax... idea partorita da Sony per difendersi delle major...quelle che dissero che il videoregistratore era come lo strangolatore di boston....ipocritamente Sony usa l'opposto di questo ragionamento, ora.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: prova123
            Mi spieghi come mai da sempre non è proibito
            vendere i dispositivi atti a registrare i
            programmi televisivi? ... non è una domanda
            retorica.Sentenza Betamax negli USA, che ha dato torto alle major.http://www.veoh.com/watch/v44632543KrmbHpNY da 22:15 in poi
          • anverone99 scrive:
            Re: Interessante
            - Scritto da: aphex_twin

            ahahaahahahah ma per favore (rotfl)

            Un rapinatore é quindi un "archiviatore personale
            del patrimonio nazionale" !
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Un rapinatore pianifica l'azione e preda il bene con la forza. Un "archiviatore personale del patrimonio nazionale" lo raccatta con due click usando il legalissimo Google.. Dopo dirgli " Eh, ma non dovresti usufruirne perche' e' illegale" e' un discorso da ebeti!
        • marco scrive:
          Re: Interessante
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Questi parassiti devono smetterla di inveire

          contro il progresso solo per difendere una

          immeritata e medievale rendita di

          casta.

          Aurelio De Laurentiis è più simile a un
          imprenditore, però: esamina una sceneggiatura,
          decide che vale la pena rischiare, mette i soldi
          per girare il film... e se ha sucXXXXX incassa.
          Altrimenti
          perde.
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 22 aprile 2013 15.10
          --------------------------------------------------E' un imprenditore ma:1° delle agevolazioni pubbliche all'industria cinematografica non ne parla. O me lo sono perso.2° del prezzo medio del biglietto non cita se nello stesso periodo aumenta o diminuisce.3° la crisi (intesa come calo generalizzato dei consumi) sembra che non lo tocchi.4° vorrei vedere lo stato nelle funzioni del ministero dei beni culturali che fa causa a se stesso.In ogni caso sembra che tirare in ballo la pirateria sia un mantra da recitare per avere soldi da qualunque parte.
    • ma che c scrive:
      Re: Interessante
      sto guardando wikipedia...negli ultimi 10 anni (2002-2012) su 24 film prodotti 9 sono 'Natale da qualche parte'ah De Laurentiis!!!!!!!mavaffffff!!!
      • Leguleio scrive:
        Re: Interessante
        - Scritto da: ma che c
        sto guardando wikipedia...
        negli ultimi 10 anni (2002-2012) su 24 film
        prodotti 9 sono 'Natale da qualche
        parte'

        ah De Laurentiis!!!!
        !!!mavaffffff!!!C'è anche <I
        Le barzellette </I
        di Carlo Vanzina. E, andando un po' indietro nel tempo, <I
        Uomini uomini uomini </I
        di Christian de Sica. Film di spessore, insomma. :-)
        • gerry scrive:
          Re: Interessante
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: ma che c

          sto guardando wikipedia...

          negli ultimi 10 anni (2002-2012) su 24 film

          prodotti 9 sono 'Natale da qualche

          parte'



          ah De Laurentiis!!!!

          !!!mavaffffff!!!

          C'è anche <I
          Le barzellette </I

          di Carlo Vanzina. E, andando un po' indietro nel
          tempo, <I
          Uomini uomini uomini </I

          di Christian de Sica. Film di spessore, insomma.
          :-)Per non far ballare il tavolino potrebbero andare. Ma i libri sono sempre meglio.
      • embe scrive:
        Re: Interessante
        - Scritto da: ma che c
        sto guardando wikipedia...
        negli ultimi 10 anni (2002-2012) su 24 film
        prodotti 9 sono 'Natale da qualche
        parte'

        ah De Laurentiis!!!!
        !!!mavaffffff!!!Vabbè... chiamalo scemo... mica colpa di De Laurentis se in italia c'è così tanta gente con QI a 2 cifre che tutti gli anni riempie le sale con "natale a stica**i"...http://it.wikipedia.org/wiki/Film_di_maggiore_incasso_in_Italia(8 film di Neri Parenti nella top 50... povera patria!!!)
        • ma che c scrive:
          Re: Interessante

          Vabbè... chiamalo scemo... mica colpa di De
          Laurentis se in italia c'è così tanta gente con
          QI a 2 cifre che tutti gli anni riempie le sale
          con "natale a
          stica**i"...
          http://it.wikipedia.org/wiki/Film_di_maggiore_inca
          (8 film di Neri Parenti nella top 50... povera
          patria!!!)Troppo buono, qi a 2 decimali...pur essendo film da decerebrati (non me ne vogliano gli esimatori del genere...) porta a casa pacchi di soldi e rompe ancora i cosiddetti!!!rinnovo il mio invito...adelauré, ma vaff.....
    • bubba scrive:
      Re: Interessante
      - Scritto da: Leguleio
      Ovviamente si tratta solo di chiacchiere a ruota
      libera, di un'intervista.

      Però sarebbe interessante un'azione di classe
      contro uno Stato (in questo caso quello italiano)
      non per qualche danno arrecato o qualche
      omissione colposa, ma solo perché non fa le leggi
      come le vorrebbe qualcuno.
      :-)peccato nessuno abbia raccolto realmente la tua "sollecitazione" nel thread... (con tutto che il danno del cineasta e' del tutto ipotetico e indimostrabile)pensa che robe ci salterebbero fuori.. classaction dei venditori di cd per la tassa sul macinato siae ,classaction dei produttori di decoder sat per la legge "frega-cittadini&mangia tele+",ecc... ( mhh oh pero' a pensarci su non sarebbe poi mica cosi male :P )
Chiudi i commenti