ESA: abbiamo trovato Phobos-Grunt

L'agenzia spaziale europea sembra aver individuato la sonda russa con cui si era perso ogni contatto. Resta da decidere il futuro della missione
L'agenzia spaziale europea sembra aver individuato la sonda russa con cui si era perso ogni contatto. Resta da decidere il futuro della missione

La European Space Agency ( ESA ) ha ricevuto segnali dalla sonda russa inviata verso il satellite roccioso di Marte noto come Phobos per recuperare campioni dalla più grande luna di Marte.

La missione Phobos-Grunt ha avuto problemi al lancio e i russi non riuscivano più a contattarla: ad averla intercettata ora è stata la stazione Perth dell’agenzia spaziale europea.

Stanotte l’ESA cercherà di avere un nuovo contatto con la sonda russa: l’agenzia sta cercando di avere ulteriori dati per stabilire in maniera più precisa l’orbita che ha assunto la sonda, in modo tale da rendere in futuro più facile mettersi in contatto con essa dalla Terra e avere così un canale attraverso cui aiutare i russi a recuperarla. ( C.T. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti