EULA, HP di nuovo in tribunale

Si rinnova l'assalto al produttore statunitense per la questione del software preinstallato. E ADUC lavora anche ad un'azione a livello comunitario

Firenze – HP ancora sulla graticola per l’affaire EULA. Come già accaduto in passato, Hewlett-Packard Italia in un nuovo caso ha negato il rimborso del sistema operativo pre-installato, dichiarando che macchina e sistema operativo sono inscindibili . Da qui, mentre ADUC presenta un esposto all’Antitrust dell’Unione Europea, un nuovo ricorso di un utente italiano.

La prima udienza si è tenuta nelle scorse ore presso l’aula del Giudice di Pace di Firenze . A citare HP Italia, un consumatore assistito dai legali di ADUC, da tempo impegnati in una vera e propria battaglia con l’azienda. In una sentenza precedente, un altro giudice aveva già stabilito che il rimborso è dovuto : pur trattandosi di una sentenza che non costituisce un precedente, è da qui che gli avvocati vogliono ripartire.

Il contratto, d’altra parte, sembra parlar chiaro : “Qualora l’utente non accetti le condizioni del presente contratto, non potrà utilizzare o duplicare il software e dovrà contattare prontamente il produttore per ottenere informazioni sulla restituzione del prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di rimborso in conformità alle disposizioni stabilite dal produttore stesso”.

Dovrebbe quindi essere possibile per l’utente scegliere solo in seguito quale sistema operativo utilizzare , ribadendo l’infondatezza del principio di inscindibilità tra macchina e software ipotizzato da HP. Per conto suo Hewlett-Packard Italia ha sempre risposto che, venendo a mancare il sistema operativo preinstallato, la macchina perderebbe diritto alla garanzia e alla assistenza.

ADUC comunque non si rassegna: visto l’atteggiamento della casa costruttrice, ha presentato un esposto alla commissione Antitrust dell’Unione Europea contro l’abuso di posizione dominante da parte dei produttori di computer. Alla base di tutto vi sarebbe una politica commerciale non lineare, un falso storico che ha consolidato il binomio macchina-software nell’ottica del ready-to-use e, secondo l’organizzazione di difesa dei consumatori, una carenza generale del comparto poiché, fino a poco tempo fa, mancavano alternative free come quelle offerte oggi dal progetto GNU/Linux.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsf
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • web developeee eeeeeeeeee rs scrive:
    Mac OS X
    La GPL v3 influenzerà anche il fatto che samba è integrato anche in OS X?
  • Pino scrive:
    Bel ponte con Mac OS X.....
    Peccato che Mac OS X usa un Samba di oltre 2 anni fa, super bacato e che non permette la comunicazione a 1000Mbit tra il mio PC e il Mac.Sì, qualcuno molto abile puòà prendersi i sorgenti, compilarli, configurare il tutto in OSX sostituendo il nuovo samba a quello originale... preferisco andare a 100Mbit.Certo che alla Apple potrebbero svegliarsi...
    • orlangio scrive:
      Re: Bel ponte con Mac OS X.....
      Penso che il non aggiornamento delle versioni di samba dipenda proprio dalla GPL2 che era "troppo restrittiva",del tipo se inserisci un software GPL2 in OSX tutto OSXdiventa GPL2 (free).
      • Giako scrive:
        Re: Bel ponte con Mac OS X.....
        Non è esatto: il codice di Samba è di Samba... se lo inserisci in Mac OS X come applicazione a parte non accade nulla, MacOS dovrebbe passare a GPLv2 solo se il codice di Samba fosse presente all'interno di quello di qualche componente di MacOS.
        • 0verture scrive:
          Re: Bel ponte con Mac OS X.....
          Ma macos come tutti i sistemi evoluti prevede proprio per ragioni di design e prestazioni, un'integrazione tra applicazioni e componenti altrimenti come puoi vedere i risultati sono quelli che sono.A scuola insegnano che la via più breve tra due punti è una retta. Con il software gpl è un serpente con un numero indefinito di snodi.
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: Bel ponte con Mac OS X.....
            - Scritto da: 0verture
            Ma macos come tutti i sistemi evoluti prevede
            proprio per ragioni di design e prestazioni,
            un'integrazione tra applicazioni e componenti
            altrimenti come puoi vedere i risultati sono
            quelli che
            sono.

            A scuola insegnano che la via più breve tra due
            punti è una retta.

            Con il software gpl è un serpente con un numero
            indefinito di
            snodi.Solo per i furboni che fanno gli equilibrismi tra free software e software proprietario. (cylon)
          • 0verture scrive:
            Re: Bel ponte con Mac OS X.....
            Furboni... loro scrivono un os completo e perchè aggiungono tre righe sotto gpl dovrebbero aprire il culo a stallman ?Anche quello è uno dei tanti esempi del famoso fanatismo che tiene sempre indietro linux
          • Fabio scrive:
            Re: Bel ponte con Mac OS X.....
            Probabilmente se fossero solo 3 righe avrebbero potuto scriversele loro invece di usare software GPL...In realtà è che in Apple vogliono fare i furbetti, riutilizzando quanta più possibile roba "a gratis" dando indietro il meno possibile e mantenendo il resto proprietario. Questo non è sicuramente una cosa etica (sebbene sia legale).Il problema non è la GPL (che funziona bene per quelli che fanno le cose onestamente, vedi Red Hat, Ubuntu, Novell, ...) ma la Apple che vuole risparmiare il più possibile evitando di contribuire come sarebbe lecito aspettarsi da un'azienda che fattura milioni di $$$.
          • 0verture scrive:
            Re: Bel ponte con Mac OS X.....
            Non è per niente vero.Qui si deve lottare per creare dei ponti di comunicazione tra mondi diversi non degli universi separati. Se Stallman non è capace di capire questo allora non è quel gran genio che crede d'essere.
          • krane scrive:
            Re: Bel ponte con Mac OS X.....
            - Scritto da: 0verture
            Non è per niente vero.
            Qui si deve lottare per creare dei ponti di
            comunicazione tra mondi diversi non degli
            universi separati. Se Stallman non è capace di
            capire questo allora non è quel gran genio che
            crede d'essere.Abbiamo un vero esperto nel mettere i bastori tra le ruote e alimentare l'incomunicabilita' : http://natonelbronx.wordpress.com/2007/03/10/storia-di-un-ingiustizia-che-paghiamo-tutti-opengl-vs-directx/
      • krane scrive:
        Re: Bel ponte con Mac OS X.....
        - Scritto da: orlangio
        Penso che il non aggiornamento delle versioni di
        samba dipenda proprio dalla GPL2 che era "troppo
        restrittiva",
        del tipo se inserisci un software GPL2 in OSX
        tutto OSX diventa GPL2 (free).Adesso che hai letto l'articolo anche tu sei sotto GPL3
    • nome e cognome scrive:
      Re: Bel ponte con Mac OS X.....

      Certo che alla Apple potrebbero svegliarsi...Ci sarà da ridere ora che passano a GPL3.
    • FDG scrive:
      Re: Bel ponte con Mac OS X.....
      - Scritto da: Pino
      Peccato che Mac OS X usa un Samba di oltre 2 anni
      fa...$ smbclient --versionVersion 3.0.25b-appleSei o non sei un cassone?
  • Lorem Ipsum scrive:
    E openSuse che fara?
    Se non ricordo male, la GPLv3 impedisce a Novell (e di conseguenza openSuse?) di distribuire SAMBA per via degli accordi stipulati con Microsoft.All'epoca dello stipulamento il team di Samba era stipendiato proprio da Novell e fu causa del licenziamento in massa di tutto il team.andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e forkeranno?
    • Roberto Di scrive:
      Re: E openSuse che fara?
      Si presume di si.
    • pippo scrive:
      Re: E openSuse che fara?
      No. Includeranno l'implementazione CIFS di Microsoft in modo da ottenere un'interoperabilità completa e supportata anche da Microsoft.
    • Funz scrive:
      Re: E openSuse che fara?
      - Scritto da: Lorem Ipsum
      Se non ricordo male, la GPLv3 impedisce a Novell
      (e di conseguenza openSuse?) di distribuire SAMBA
      per via degli accordi stipulati con
      Microsoft.
      Dico solo che gli sta bene, a fare patti col diavolo...
    • kuger scrive:
      Re: E openSuse che fara?
      - Scritto da: Lorem Ipsum
      andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e
      forkeranno?OpenSuse cmq non è legata a quegli accordi.
      • LoL scrive:
        Re: E openSuse che fara?
        - Scritto da: kuger
        - Scritto da: Lorem Ipsum

        andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e

        forkeranno?

        OpenSuse cmq non è legata a quegli accordi.Infatti. OpenSuse è un progetto portato avanti dalla comunità di utenti e Novell non dovrebbe avere voce in capitolo sul software integrato nella distro.Certo, se parliamo di Novell Suse Enterprise, quella è tutta un'altra storia...
        • Lorem Ipsum scrive:
          Re: E openSuse che fara?
          - Scritto da: LoL
          - Scritto da: kuger

          - Scritto da: Lorem Ipsum


          andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e


          forkeranno?



          OpenSuse cmq non è legata a quegli accordi.

          Infatti. OpenSuse è un progetto portato avanti
          dalla comunità di utenti e Novell non dovrebbe
          avere voce in capitolo sul software integrato
          nella
          distro.
          Certo, se parliamo di Novell Suse Enterprise,
          quella è tutta un'altra
          storia...Magari openSuse non risentira' degli accordi che Novell ha stretto con Microsoft, ma sul fatto che non abbia voce in capitolo ti sbagli, chi prende le decisioni in openSuse sono impiegati Novell, come Andreas Jaeger (openSuse project manager). Parte dei soldi frutto dell'accordo con Microsoft sono stati riversati in openSuse, sotto forma di sviluppatori ( http://www.linux.com/articles/58701 )....eppoi, basterebbe leggere il messaggio di benvenuto sul sito openSuse per rendersi conto che openSuse e' "proprieta'" Novellhttp://en.opensuse.org/Welcome_to_openSUSE.org
    • aux scrive:
      Re: E openSuse che fara?
      - Scritto da: Lorem Ipsum
      Se non ricordo male, la GPLv3 impedisce a Novell
      (e di conseguenza openSuse?) di distribuire SAMBA
      per via degli accordi stipulati con
      Microsoft.bella libertà che è sta GPL!

      All'epoca dello stipulamento il team di Samba era
      stipendiato proprio da Novell e fu causa del
      licenziamento in massa di tutto il
      team.e chi ti ha detto questa stronzatasamba è un freesoftware creato dalla comunità di tutto il mondo che lavora a tempo liberoo fai freesoftware o lavori per un'azienda, sceglivoi ipnotizzati da stallman vorreste invece la botte piena e la moglie ubriaca

      andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e
      forkeranno?che tristezza questo mondo GPL
      • babelzeta scrive:
        Re: E openSuse che fara?

        che tristezza questo mondo GPLche tristezza questo tentativo di trollata!!! :D
      • AtariLover scrive:
        Re: E openSuse che fara?
        - Scritto da: aux
        - Scritto da: Lorem Ipsum

        Se non ricordo male, la GPLv3 impedisce a Novell

        (e di conseguenza openSuse?) di distribuire
        SAMBA

        per via degli accordi stipulati con

        Microsoft.

        bella libertà che è sta GPL!
        In realtà non glielo vieta, Samba può entrare a fare parte di Suse, ma se lo facesse Microsoft non potrebbe rivalersi contro nessun utilizzatore di Suse...In ogni caso mi pare che Microsoft sia stata obbligata con una sentenza tempo fa a fornire la documentazione SMB per la compatibilità con prodotti terzi, quindi non vedo perchè ora Novell non debba includerlo...
      • Lorem Ipsum scrive:
        Re: E openSuse che fara?
        - Scritto da: aux

        All'epoca dello stipulamento il team di Samba
        era

        stipendiato proprio da Novell e fu causa del

        licenziamento in massa di tutto il

        team.

        e chi ti ha detto questa stronzata

        samba è un freesoftware creato dalla comunità di
        tutto il mondo che lavora a tempo
        liberohttp://www.linux-watch.com/news/NS8333917561.htmlgiusto, scusa, solo il leader di Samba ha abbandonato Novell dopo l'accordo con Microsoft

        andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e

        forkeranno?

        che tristezza questo mondo GPLA me fanno tristezza le aziende come Novell, che fanno accordi con Microsoft
        • Ciccio Pinotto scrive:
          Re: E openSuse che fara?
          - Scritto da: Lorem Ipsum



          andranno avanti con la versione sotto GPLv2 e


          forkeranno?



          che tristezza questo mondo GPL

          A me fanno tristezza le aziende come Novell, che
          fanno accordi con
          MicrosoftFanno più tristezza simili commenti.
Chiudi i commenti