Europeana mostra rarità cinematografiche

European Film Gateway offre materiale cinematografico d'archivio. Lanciata da Europeana, la piattaforma coinvolge documenti di 16 paesi europei

Roma – Si chiama European Film Gateway ed è il regalo che la mediateca europea Europeana offre a tutti i cinefili e appassionati di storia cinematografica. Si tratta di un progetto volto alla conservazione e alla digitalizzazione del patrimonio culturale relativo alla settima arte.

Il portale è il risultato raggiunto dopo tre anni di lavoro di raccolta e digitalizzazione dei documenti, coinvolge 22 partner provenienti da 16 paesi del Vecchio Continente ed è in grado di offrire circa 600mila tracce digitali, tra cui film, fotografie, poster, disegni e testi.

Il sito si configura come un nodo che raccoglie materiale cinematografico che fino a ora è rimasto sparso nelle singole piattaforme nazionali. Secondo Claudia Dillmann, direttrice del Filminstitut tedesco e coordinatrice del progetto, i film e le informazioni a essi relative saranno più accessibili, non solo a studiosi, giornalisti e creativi, ma anche a un’audience più larga alla ricerca di chicche riguardanti il grande schermo.

Gran parte del materiale coinvolto è disponibile online per la prima volta: la collezione delle lanterne magiche, film erotici dei primi anni del 20esimo secolo, poster di film danesi e una rassegna delle prime opere dirette dai grandi registi europei, tra cui Rossellini, Antonioni e Comencini. ( C.S. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fool scrive:
    Nessuno a lementarsi oggi
    Azz mica si può parlarsi addosso con 'ste news
  • Prozac scrive:
    Top ten per traffico (Attack Traffic)
    Il rapporto non parla di semplice "traffico", ma di "Attack traffic".Al primo posto c'è il Maynmar. Noi siamo 10 dietro alla Romania (comunque i nostri attacchi sono diminuiti da 3.6% del Q4 2010 al 2.5% del Q1 2011).Ma scorrendolo per bene, si scopre che a generare "attack traffic" reti mobile, siamo al primo posto (praticamente un quarto degli attacchi mondiali generati in reti mobile, sono italiani, anche se siamo in calo pure qui: dal 30% al 25%)Per quanto riguarda la velocità di connessione, più che il 60% di connessioni sopra i 5Mb/s a me impressiona il fatto che se a livello mondiale la velocità di connessione media è di 2,1Mb/s in Corea del Sud viaggiano in MEDIA a 14,4 Nb/s!!!!!
    • nessuno scrive:
      Re: Top ten per traffico (Attack Traffic)
      Oltretutto seguendo il primo link si vede che l'aumento del 23% nella velocitá di connessione é a livello globale. Non mi va di registrarmi al sito, quindi non posso scaricare il rapporto. Ma qual'é l'aumento nella velocitá di connessione in Italia ?Misembra che l'articolo di PI fa parecchia confusione.
      • Prozac scrive:
        Re: Top ten per traffico (Attack Traffic)
        Da una tabella presente nell'appendice del report:% Attack Traffic: 2.5%Unique IP Addresses: 13,632,661Avg. Connection Speed (Mbps): 3.7 (dai siamo sopra la media mondiale ;))Peak Connection Speed (Mbps): 14.9% Above 5 Mbps: 11%% Above 2 Mbps: 85%% Below 256Kbps: 0.9%
Chiudi i commenti