Facebook, brevetti da Microsoft

Il social network si arma con i titoli originariamente appartenuti ad AOL, recentemente acquisiti da Redmond

Roma – Facebook continua a fagocitare brevetti: stavolta si è gettata su quelli originariamente di AOL e attualmente in mano di Microsoft .

Dopo l’ acquisizione di 750 brevetti da IBM , Facebook continua così a voler rimpinguare il suo portafoglio brevettuale, in modo da avere uno scudo di proprietà intellettuale per difendersi da cause presenti ed eventuali .
Proprio in questo senso, d’altronde, uno degli avvocati del social network ha descritto la nuova strategia: “Un passo significativo nel processo di costruzione di portafoglio di proprietà intellettuale per proteggere gli interessi di Facebook”.

Il social network in blu, d’altronde, la cui origine – com’è noto – è di per sé associata ad una diatriba legata alla paternità dell’idea e del marchio, è diventata una delle grandi imprese ICT ma senza averne del tutto i connotati, almeno dal punto di vista della proprietà intellettuale: al suo attivo ha appena 60 titoli registrati presso l’Ufficio Marchi e Brevetti statunitense ( US Trade and Patent Office , USTPO).
Numeri che impallidiscono davanti alla dinamicità del settore e all’elevato numero (e all’acrimonia) delle cause legate ai brevetti.

Così, dopo la denuncia depositata da Yahoo! nei confronti di Facebook, con al centro dieci brevetti su advertising, personalizzazione dei siti, social networking e scambio di messaggi, il sito in blu ha deciso di armarsi e continua a farlo ora con l’accordo raggiunto con Microsoft: in cambio di 550 milioni di dollari ottiene un pacchetto di 650 brevetti originariamente di AOL più le licenze per altri 275 .

Redmond ha comprato di recente i diritti su questi 925 titoli nell’affare da 1,06 miliardi di dollari con cui si è aggiudicata gran parte dei brevetti AOL, tra cui quelli legati alle tecnologie curiosamente collegabili all’ormai mitico Netscape.

A quanto riferiscono alcune indiscrezioni Facebook avrebbe cercato di ottenere i brevetti direttamente da AOL, ma l’offerta di Microsoft avrebbe superato la sua.

Intanto Facebook entra nel dettaglio sull’acquisto di Instagram: l’ operazione è costata 23 milioni di dollari in proprie azioni più 300 milioni di contanti .
Nel frattempo il sito in blu deve vedersela con una crescita rallentata : un fattore che rischia di compromettere il prossimo esordio in borsa di Facebook dal momento che sono queste le settimane decisive prima dell’offerta pubblica iniziale (IPO).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pianeta Video 2000 scrive:
    ...
    La privacy in internet va giustamente abolita!E naturalmente i DVD si vengono a prendere in videoteca!
    • collione scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      La privacy in internet va giustamente abolita!

      E naturalmente i DVD si vengono a prendere in
      videoteca!giusto!!! e aggiungo che anche la privacy finanziaria va abolita e i dvd si vendono con lo scontrino e la gdf deve avere il via per installare telecamere a circuito chiuso in tutte le videoteche (rotfl)
      • ninjaverde scrive:
        Re: ...


        giusto!!! e aggiungo che anche la privacy
        finanziaria va abolita e i dvd si vendono con lo
        scontrino e la gdf deve avere il via per
        installare telecamere a circuito chiuso in tutte
        le videoteche
        (rotfl)Giustamente, ed anche nei cessi poichè qualcuno li usa per farsi le canne... :o
      • Allibito scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Pianeta Video 2000

        La privacy in internet va giustamente abolita!



        E naturalmente i DVD si vengono a prendere in

        videoteca!

        giusto!!! e aggiungo che anche la privacy
        finanziaria va abolita e i dvd si vendono con lo
        scontrino e la gdf deve avere il via per
        installare telecamere a circuito chiuso in tutte
        le videoteche
        (rotfl)Io faccio un lavoro in cui tutto è blindato, è difficile non fatturare movimenti registrati da chi ha il controllo totale sulle operazioni. Per il resto, sei aconoscenza che esistono telecamenre ovunque? Che le telefonate sono archiviate, hai visto cosa succede quando c'è un grave reato? Sanno ogni mossa, ogni telefonata, il testo di ogni sms antecedente al reato. Con il telepass conoscono i tuoi spostamenti e con le carte di credito conoscono i tuoi gusti. Conosci anche il progetto di registratori di cassa in linea con il fisco? Tutto è lecito se lo scopo è quello di far pagare a tutti la propria parte. Per quanto riguarda le videoteche, visto il momento non credo ci sia un'evasione senza controllo, ma credo che abbiano prima diritto alla tutela del proprio lavoro, lo stato ha un dovere preciso nei loro confronti e contestualmente ha il diritto di chiedere quanto dovuto, con ogni mezzo.
    • aphex twin scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      E naturalmente i DVD si vengono a prendere in
      videoteca!Si , aspettaci che stiamo arrivando....DVD ? Ormai é un supporto arcaico , con le tv on-demand le videoteche han perso la ragione di esistere. Mi spiace, ma la direzione é quella. A meno di avere una videoteca sotto casa il noleggio é troppo caro e scomodo.Riciclati finché sei in tempo.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: ...
      le videoteche non esistono più.
      • panda rossa scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: uno qualsiasi
        le videoteche non esistono più.Antichi mestieri di una volta.[img]http://www.ilpost.it/files/2012/04/estate.jpg[/img][img]http://img.fotocommunity.com/Temi/Il-mondo-del-lavoro/Maniscalco-a19874823.jpg[/img][img]http://www.controcampus.it/wp-content/uploads/2012/04/blockbuster3-300x199.jpg[/img]
    • Videoteca Krane Rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      La privacy in internet va giustamente abolita!

      E naturalmente i DVD si vengono a prendere in
      videoteca!gia rinunciare alla propria libertà in nome della sicurezza è una XXXXXXX, ma rinunciarci in nome del guadagno di 4 falliti che non sanno produrre nulla e campano vendendo fumo è, da pazzi.
    • Funz scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      La privacy in internet va giustamente abolita!

      E naturalmente i DVD si vengono a prendere in
      videoteca!tu sei già morto, ma ancora non lo sai...
  • bomber scrive:
    meno male che c'è Apple
    meno male che c'è Apple che mi da tanti servizi per Internet e un buon browser cosi sono sicuro e protetto mentre navigo.
    • MeX scrive:
      Re: meno male che c'è Apple
      http://support.apple.com/kb/HT4979 tanto per fare un esempio e poi che centra Apple con sto articolo?
    • Sbudellafag iani scrive:
      Re: meno male che c'è Apple
      - Scritto da: bomber
      meno male che c'è Apple che mi da tanti servizi
      per Internet e un buon browser cosi sono sicuro e
      protetto mentre
      navigo.http://www.youtube.com/watch?v=dHYMXFnvmPk&feature=plcp&context=C4f0269aVDvjVQa1PpcFMS0kBXN6MJL5-x7b5sE4mbMDZAcUzOSnw=
    • Haring scrive:
      Re: meno male che c'è Apple
      Patetico!!
  • ThEnOra scrive:
    Il popolo della rete...
    ... questa sconosciuta!Per il gratis si mobilita eccome e, visto che l'argomento "tira", pure la stampa generalista se ne occupa.Per notizie come questa invece è indifferenza totale!Ovvio! Non vi sono interessi economici che fomentano l'opinione pubblica, pardon, il popolo della rete.
    • bubba scrive:
      Re: Il popolo della rete...
      - Scritto da: ThEnOra
      ... questa sconosciuta!

      Per il gratis si mobilita eccome e, visto che
      l'argomento "tira", pure la stampa generalista se
      ne
      occupa.
      Per notizie come questa invece è indifferenza
      totale!

      Ovvio! Non vi sono interessi economici che
      fomentano l'opinione pubblica, pardon, il popolo
      della
      rete.vista la tua indignazione, e stante i 2000 msg, puoi esser certamente qualificato "popolo della rete", potresti agire! e fare una bella donazione ad autistici/inventati o a isole nella rete
      • ThEnOra scrive:
        Re: Il popolo della rete...
        Mica devo difendere tutto, io.Intanto per cavolate come il (C), pure io vengo pagato per scrivre qua, mentre per questioni, forse, che riguardano VERAMENTE la libertà d'espressione, beh, ci si limita ad un articoletto come questo.Hahaha, mi fate ridere!
        • panda rossa scrive:
          Re: Il popolo della rete...
          - Scritto da: ThEnOra
          Mica devo difendere tutto, io.
          Intanto per cavolate come il (C), pure io vengo
          pagato per scrivre qua,fico!Se mi creo un altro account e lo uso per difendere il (C), poi mi pagano pure a me?Questa uscita la dice lunga sul futuro del (C).Ha bisogno di difensori mercenari, perche' uno che si batte perche' crede nella causa non lo trovano. Bisogna trovarne uno a pagamento, che poi, molto probabilmente, una volta portato a termine il compitino, si attacca al mulo e scarica pure lui alla faccia delle major.
          mentre per questioni,
          forse, che riguardano VERAMENTE la libertà
          d'espressione, beh, ci si limita ad un
          articoletto come questo.Non c'e' molto da aggiungere.
          Hahaha, mi fate ridere!E ridi...
          • simple scrive:
            Re: Il popolo della rete...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            Mica devo difendere tutto, io.

            Intanto per cavolate come il (C), pure io
            vengo

            pagato per scrivre qua,

            fico!
            Se mi creo un altro account e lo uso per
            difendere il (C), poi mi pagano pure a
            me?

            Questa uscita la dice lunga sul futuro del (C).
            Ha bisogno di difensori mercenari, perche' uno
            che si batte perche' crede nella causa non lo
            trovano. Bisogna trovarne uno a pagamento, che
            poi, molto probabilmente, una volta portato a
            termine il compitino, si attacca al mulo e
            scarica pure lui alla faccia delle
            major.ma infatti, coi post penosi che scrive a tempo pieno, ThEnOra riesce a malapena a pagarsi la banda larga.LOL
  • uno nessuno scrive:
    tempestività
    "Malgrado l'assordante silenzio che pervade i media tradizionali, a qualcuno non sarà sfuggita l'operazione..."A qualcuno non è sfuggita infatti, ma a voi sì. La notizia mi è giunta una settimana fa, più o meno.
  • uno nessuno scrive:
    tempestività
    "Malgrado l'assordante silenzio che pervade i media tradizionali, a qualcuno non sarà sfuggita l'operazione..."A qualcuno non è sfuggita infatti, ma a voi sì. La notizia mi è giunta una settimana fa, più o meno.
  • spacexion scrive:
    paura
    Cito: "l'FBI ha tolto uno strumento di espressione prezioso agli altri 300 account email presenti e riconducibili a gruppi femministi, attivisti gay, community di vario tipo."300 account... Caspita... Sono davvero preoccupato per la libertà di espressione!(Ma in fondo sono sicuro che questi 300 utenti troveranno una alternativa. I problemi seri, sono ben altri...)
    • Acktive scrive:
      Re: paura
      - Scritto da: spacexion
      Cito: "l'FBI ha tolto uno strumento di
      espressione prezioso agli altri 300 account email
      presenti e riconducibili a gruppi femministi,
      attivisti gay, community di vario
      tipo."

      300 account... Caspita... Sono davvero
      preoccupato per la libertà di
      espressione!

      (Ma in fondo sono sicuro che questi 300 utenti
      troveranno una alternativa. I problemi seri, sono
      ben
      altri...)Non pensare che ogni email corrisponda ad una sola persona: dietro un account di quel tipo ci può stare un canale di comunicazione di un portavoce di un gruppo di attivisti... che si occupano di problemi seri.
    • krane scrive:
      Re: paura
      - Scritto da: spacexion
      Cito: "l'FBI ha tolto uno strumento di
      espressione prezioso agli altri 300 account email
      presenti e riconducibili a gruppi femministi,
      attivisti gay, community di vario
      tipo."
      300 account... Caspita... Sono davvero
      preoccupato per la libertà di espressione!
      (Ma in fondo sono sicuro che questi 300 utenti
      troveranno una alternativa. I problemi seri, sono
      ben altri...)Per noi si, per altri...http://www.amnesty.it/Uganda-minacce-di-morte-attivista-gay
      • uno nessuno scrive:
        Re: paura
        E molto probabilmente questa notizia era anche su siti ospitati da ECN. E c'è ancora, solo che può leggerla solo la digos.
    • uno nessuno scrive:
      Re: paura
      - Scritto da: spacexion
      (Ma in fondo sono sicuro che questi 300 utenti
      troveranno una alternativa. I problemi seri, sono
      ben
      altri...)Non sono 300 utenti, sono 300 gruppi politici che hanno scelto saggiamente di rivolgersi a una realtà che ritenevano a loro affine. Ora rimangono altre 3 realtà, credo, a cui si possono rivolgere se le ritengono altrettanto affini.Ma sono dolente di informarti che i problemi seri sono ESATTAMENTE questi. Ricordati che se hai ancora diritto a uno stipendio, invece che mezza ciotola di riso alla fine di una giornata di lavoro, è solo perché qualcuno lotta (e spesso finisce in galera) al posto tuo.
      • mr_caos scrive:
        Re: paura

        Ricordati che se hai ancora diritto a
        uno stipendio, invece che mezza ciotola
        di riso alla fine di una giornata di lavoro,
        è solo perché qualcuno lotta (e spesso
        finisce in galera) al posto tuo.Questa frase dovresti argomentarla un po', onestamente cosi' com'è sembra ridicola.
        • panda rossa scrive:
          Re: paura
          - Scritto da: mr_caos

          Ricordati che se hai ancora diritto a

          uno stipendio, invece che mezza ciotola

          di riso alla fine di una giornata di lavoro,

          è solo perché qualcuno lotta (e spesso

          finisce in galera) al posto tuo.

          Questa frase dovresti argomentarla un po',
          onestamente cosi' com'è sembra
          ridicola.Dobbiamo supporre che quando a scuola hanno fatto la storia delle lotte sindacali tu stavi bigiando, oppure piu' semplicemente non hai finito la terza media?Siamo passati dalla schiavitu ai salari, mutua, ferie, pensioni, 40 ore settimanali, etc...Qualcuno e' morto per ottenere questo.
          • mr_caos scrive:
            Re: paura
            ...e tu dormivi a grammatica. Il tempo della frase è al presente, ed onestamente, oggi, non vedo queste grandi lotte sociali in corso.La Camusso non ci pensa minimamente a finire dentro per proteggere il mio stipendio. E con questo non voglio intendere che dovrebbe farlo, sia chiaro.
          • Get Real scrive:
            Re: paura
            - Scritto da: panda rossa
            Siamo passati dalla schiavitu ai salari, mutua,
            ferie, pensioni, 40 ore settimanali,
            etc...E ora torniamo alla schiavitù da debito, niente più ferie, pensioni da fame forse a 90 anni, orari flessibili.
            Qualcuno e' morto per ottenere questo.Ed è morto per niente.
          • jackfolla2012 scrive:
            Re: paura
            faceva meglio a fregarsene visti i risultati.....e' quello che faccio io..me ne frego della politica dell'italietta e dei suoi italioti..poracci.
          • jackfolla2012 scrive:
            Re: paura
            ringrazia il tuo napolitano rossi che c ha messo monti....siete sempre voi sinistroidi a fare danni all'italia....l'ideologia non sarebbe sbagliata....sono le persone che la applicano che fanno schifo.
          • simple scrive:
            Re: paura
            - Scritto da: jackfolla2012
            ringrazia il tuo napolitano rossi che c ha messo
            monti....siete sempre voi sinistroidi a fare
            danni all'italia....l'ideologia non sarebbe
            sbagliata....sono le persone che la applicano che
            fanno
            schifo.LOLguarda che Monti è di destra..... on non te ne eri manco accorto??
    • Drummer scrive:
      Re: paura
      http://it.wikipedia.org/wiki/Benaltrismo
  • MeX scrive:
    email...
    che io sappia però l'email ha sempre dovuto garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo per rendere una mail anonima, se si vuole comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi, anche perché l'unico utilizzo che posso immaginare nell'oscuramento della provenienza di una email è fare cose illegali o sgradite (tipo mandare spam etc)Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un servizio del genere?
    • pippo75 scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, Premesso che non conosco il sito.Se davvero si dovesse mettere sempre dati originali, il Phishing come cavolo faresti a farlo.
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spamma cosa pensi, ma con tutta le gente onesta che c'è in giro.
      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?Se tu fossi inseguito da tanti cattivi e devi mandare un amail al servizio segreto dei buoni e devi farlo in maniera nascosta senza che il cattivo lo scopra che sei stato tu.Qualcosa del genere. ;) ;)
      • collione scrive:
        Re: email...
        - Scritto da: pippo75
        Se tu fossi inseguito da tanti cattivi e devi
        mandare un amail al servizio segreto dei buoni e
        devi farlo in maniera nascosta senza che il
        cattivo lo scopra che sei stato
        tu.
        Qualcosa del genere. ;) ;)ma infatti non è raro che siano proprio quel tipo di soggetti ad usare servizi similiper esempio io ho visto un potenziamento netto della rete tor, in concomitanza con l'avvio della cosidetta "privamera araba?"sarà un caso? andreottianamente parlando, direi di no :D
    • Acktive scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, se si vuole
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spam
      etc)

      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?Tipo quando vuoi denunciare un fatto senza che dopo ritrovino il tuo corpo smembrato in un fosso?
      • MeX scrive:
        Re: email...
        quello non è denunciare è fare la spia.
        • krane scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          quello non è denunciare è fare la spia.Tutte quelle spiacce alle ardeatinehttp://latrinadeisettesciacquoni.forumcommunity.net/?t=10944225
        • Struttolo scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          quello non è denunciare è fare la spia.Puoi sempre andare in un Paese dove la democrazia è un lusso riservato alla classe dirigente, la libertà di parola porta dritta ad un campo di rieducazione, le proteste per i propri diritti sono sedate a cannonate e l'esprimere il tuo modo di essere ti fa finire sulla forca, e "vedere l'effetto che fa". E no, non parlo dell'itaglietta. La pensi ancora così da quello che qualcuno direbbe ehm "omertoso" o "allineato al potere"?Tornando in topic: è ovvio che in ogni sistema anonimizzante una minima parte di fetenti che lo usano a scopo illecito ci sarà sempre, ma finché questi programmatori non capiscono due cose importanti non si arriva da nessuna parte:1) un software viene usato in modo diffuso se non ci vuole il libretto di istruzioni della NASA per capire come funziona;2) se chi gestisce i server e i punti di snodo (non importa se intermedi o terminali) può temere per ogni fesseria che succede al mondo di avere agenti di Polizia sotto casa alle 5 di mattina che gli fanno richieste di ogni tipo sul tipo di traffico che è passato dal suo server, nessuno si prenderà mai la briga di tenere su un servizio del genere, a meno di non avere una:a) forte motivazione ideale/ideologica; ob) una forte vocazione masochista.Finché non si risolvono questi due punti, non c'è niente da discutere o frignare.
        • collione scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          quello non è denunciare è fare la spia.ricorda che c'è sempre stata una differenza, ammessa pure dal diritto, tra il delinquente e il terrorista/partigiano divinolo Stato cos'è? l'espressione del più forte nel momento attualee i terroristi? si oppongono ovviamente al più forte, ma se vincono diventano lo Statoè chiaro il concetto no!?! in pratica esistono usi non egoistici e finalizzati solo a far soldi con prostituzione, droga, pedofilia e spam per questi serviziè facile dire "quello è una spia" oppure "quello è un traditore"ragionando così, dovremmo condannare fortemente l'occidente che finanzia i gruppi antigovernativi nei Paesi islamici, perchè questi "combattenti per la libertà" sono nè più nè meno che terroristi
          • MeX scrive:
            Re: email...
            si ma i partigiani mica mandavano email...
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            si ma i partigiani mica mandavano email...Se c'erano le email stai sicuro che le avrebbero usate.
          • Number 6 scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: MeX

            si ma i partigiani mica mandavano email...

            Se c'erano le email stai sicuro che le avrebbero
            usate.Meno male che non c'era Facebook, se no andavano tutti sulla pagina di Mussolini e cliccavano "dislike".E finiva lì.
          • collione scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            si ma i partigiani mica mandavano email...mandavano i pizzini :Docchio però al termine "partigiano divino" che non indica i partigiani del ventennio, bensì l'entità civile ultima, colui che possiede la legittima per pretendere il comandoè un termine coniato dal giurista Francesco Gentile, basandosi sulla teroai del Dio mortale di Hobbes e sulla teoria del partigiano di Schmittil succo è che bisogna lasciare spazio alla possibilità di veicolare idee avverse al regime corrente, altrimenti la società si blocca, incrancrenisce e muorela lotta tra Stato e anti-Stato è un gioco, serve ad introdurre spunti di riflessione tra le masse e scatenare cambiamenti benifici per la totalità delle personequando una società diventa un branco di pecore ossequienti del regime corrente ( com'è oggi con le multinazionali ), lo Stato cessa di avere legittimità, diventa uno spettro al servizio dei poteri forti e la società ( ormai completamente satura e senza capacità autoevolutiva ) marciscedevo dar ragionare a Giulietto Chiesa quando dice che l'elitè appartenente alla "super casta" non ha capacità progettuali, non ha la più pallida idea di come far avanzare il mondo e difende solo i propri privilegi con la corruzione, la paura e la guerra infinita ( non meravigliarti di aver già sentito questo termine )
          • MeX scrive:
            Re: email...
            infatti ripeto che le rivoluzioni si fanno in piazza, non scrivendo email anonime
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            infatti ripeto che le rivoluzioni si fanno in
            piazza, non scrivendo email
            anonimeSBAGLIATOperchè senza un sicuro mezzo di comunicazione non esiste piazza e tantomeno rivoluzione
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            si ma i partigiani mica mandavano email...:|ma adesso sì
    • uno nessuno scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, se si vuole
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spam
      etc)La tracciabilità è sempre stata garantita, puoi dormire sonni tranquilli. Con una minuscola eccezione: se non hai fatto niente di illegale, IN TEORIA, non possono tracciare un'operazione fatta da te.Se la cosa ti infastidisce, sei libero di copiare qui tutte le tue mail degli ultimi 3 mesi.
      • MeX scrive:
        Re: email...
        non hai capito, non intendo dire che le email devono essere "di pubblico dominio"Ma che se io invio una mail A TE, TU devi essere in grado di sapere da dove arriva
        • krane scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          non hai capito, non intendo dire che le email
          devono essere "di pubblico dominio"
          Ma che se io invio una mail A TE, TU devi essere
          in grado di sapere da dove arrivaPer le lettere non e' cosi, ne' per le telefonare.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            le lettere hanno un timbro postale, sai sempre da dove è stata mandata.la telefonata senti la voce dell'interlocutore.Non dico che se mando una mail devono sapere TUTTO di me, ma che è giusto che una mail si sappia da che server è partita e da che server è passata, altrimenti "non è una email"
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            le lettere hanno un timbro postale, sai sempre da
            dove è stata mandata.
            la telefonata senti la voce dell'interlocutore.Wow, che XXXX !
            Non dico che se mando una mail devono sapere
            TUTTO di me, ma che è giusto che una mail si
            sappia da che server è partita e da che
            server è passata, altrimenti "non è una
            email"In certi paesi si rischia la pelle per un'opinione, mi vuoi dire che quello che fanno gli usa e' illegale ?http://www.bluermes.it/2011/06/13/internet-in-valigetta-il-progetto-usa-contro-i-dittatori/
          • MeX scrive:
            Re: email...
            "Valigette che fungono da hot spot, software anti censura e tecnologia di provenienza militare." è diverso dal permettere a CHIUNQUE di mandare email anonime.
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            "Valigette che fungono da hot spot, software anti
            censura e tecnologia di provenienza militare." è
            diverso dal permettere a CHIUNQUE di mandare
            email anonime.Non vedo la differenzam che cosa sono secondo te quei misteriosi ed automagici "software anti censura" ???
          • MeX scrive:
            Re: email...
            la differenza è fornire in certe zone una soluzione contro rendere possibile a chiunque da qualsiasi parte del mondo e con facilità l'invio di email anonime.Ripeto che non vedo L'UTILITÁ a offuscare la provenienza di una email se non per inviare spam o email di minacceInoltre, a parte casi estremi (ma ad un certo punto anche in quelli) quando si protesta bisogna metterci LA FACCIA, perché solo così si da "peso" e "dignità" ad un movimento o ad una causa
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            la differenza è fornire in certe zone una
            soluzione contro rendere possibile a chiunque da
            qualsiasi parte del mondo e con facilità l'invio
            di email anonime.Cioe' dovrebbero aprire un anonymous remailer in cina o negli emirati ?Sapevo che eri un genio, ma questo non lascia dubbi...
            Ripeto che non vedo L'UTILITÁ a offuscare la
            provenienza di una email se non per inviare spam
            o email di minacceVuol dire che nonostante i diversi esempi che ti sono stati fatti non ci arrivi, spiace per te.
            Inoltre, a parte casi estremi (ma ad un certo
            punto anche in quelli) quando si protesta bisogna
            metterci LA FACCIA, perché solo così si da "peso"
            e "dignità" ad un movimento o ad una
            causaDillo ai conesi che hanno spammato la pagina facebook di obamahttp://archiviostorico.corriere.it/2012/febbraio/27/Pagina_web_Obama_occupata_dai_co_9_120227514.shtml
          • MeX scrive:
            Re: email...
            la primavera araba era fatta da persone in piazza non da email anonime dai su...
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            la primavera araba era fatta da persone in
            piazza non da email anonime dai
            su...E ne sono morte parecchie di quelle persone in piazza.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            anche quando impari ad andare in biciclette ti sbucci le ginocchia
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            anche quando impari ad andare in biciclette ti
            sbucci le
            ginocchiaTi hanno proibito di usare le ginocchiere a te? Come ti proibiscono di inviare le mail anonime?
          • MeX scrive:
            Re: email...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Metafora
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            la primavera araba era fatta da persone in
            piazza non da email anonime dai su...Vuoi negare il ruolo della rete nella primavera araba ?http://www.laperfettaletizia.com/2011/08/internet-e-la-primavera-araba.htmlRiguardo alle tue domande sul perche' gli anon:http://utenti.multimania.it/alexfebbo/sezione2/AnonyRem.htmlhttp://unno.altervista.org/arf.htm
          • MeX scrive:
            Re: email...
            non nego il ruolo della rete, anzi, è stato FONDAMENTALE, nego che serva anonimizzare le email
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            non nego il ruolo della rete, anzi, è stato
            FONDAMENTALE, nego che serva anonimizzare le
            emailPer finire cosi' : http://www.jacktech.it/news/lifestyle/web-e-social/blogger-messicani-uccisi-per-aver-diffuso-notizie-sul-narcotraffico.aspx??
          • Struttolo scrive:
            Re: email...
            Dimentichi che l'ufficio postale non sa _chi_ fisicamente ha spedito la lettera, visto che la inserisci nella cassetta postale (a maggior ragione se non lasci impronte). Addirittura se tu spedisci una raccomandata (avente valore legale) con dati di fantasia, se hai pagato e la stordita allo sportello non si ricorda neanche quello che ha fatto il giorno prima, non sei realmente rintracciabile.Perché lo dovrebbe essere una semplice mail?
          • MeX scrive:
            Re: email...
            infatti io non pretendo di sapere il codice fiscale di gina84@gmail.com ma voglio essere sicuro che la mail è stata mandata da quell'account e che server ha "passato" così come pretendo di sapere da dove una lettera è stata inviata
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            infatti io non pretendo di sapere il codice
            fiscale di gina84@gmail.com ma voglio essere
            sicuro che la mail è stata mandata da
            quell'account e che server ha "passato" così come
            pretendo di sapere da dove una lettera è stata
            inviataPerche'? Altrimenti non la leggi.Mi pare che noi qui ci parliamo da tanto, senza che nessuno dei due sappia chi sia l'altro e che server ha passato.Potrei mandarti un pm a mezzo forum: sarebbe una specie di mail anonima.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            no, non è totalmente anonima.Sei "panda rossa"Se mi mandi qualcosa di altamente offensivo/illegale si può eventualmente risalire alla tua vera identità.Se mi scrive "collione" invece potrebbe essere chiunque, ripeto che mi interessa solo avere la certezza che una mail arrivi effettivamente da quell'account e verificare i server da cui è passata
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            no, non è totalmente anonima.

            Sei "panda rossa"
            Se mi mandi qualcosa di altamente
            offensivo/illegale si può eventualmente risalire
            alla tua vera
            identità.Ma non puoi farlo tu da solo. Questo e' quello che conta.
            Se mi scrive "collione" invece potrebbe essere
            chiunque, ripeto che mi interessa solo avere la
            certezza che una mail arrivi effettivamente da
            quell'account e verificare i server da cui è
            passataCome sempre, tu stai a guardare il dito, e ignori completamente la luna.
          • MeX scrive:
            Re: email...

            Ma non puoi farlo tu da solo.
            Questo e' quello che conta.esatto, e nemmeno con la mail puoi farlo Puoi sapere che la mail arriva da gina80@gmail.com punto.
            Come sempre, tu stai a guardare il dito, e ignori
            completamente la
            luna.dai manca la marmotta e la cioccolata e abbiamo completato il repertorio degli esempi di PI
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            no, non è totalmente anonima.
            Sei "panda rossa"
            Se mi mandi qualcosa di altamente
            offensivo/illegale si può eventualmente
            risalire alla tua vera identità.Non tu, la polizia puo', e solo se non ha utilizzato sistemi per rendersi anonimo (banalmente spor wifi pubblico)
            Se mi scrive "collione" invece potrebbe essere
            chiunque, ripeto che mi interessa solo avere la
            certezza che una mail arrivi effettivamente da
            quell'account e verificare i server da cui è
            passataMa sei fuori ??Sono rintracciabili ESATTAMENTE allo stesso modo e nelle stesse condizioni ! Certo non da te ma dalla polizia.
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            mi interessa solo avere la
            certezza che una mail arrivi effettivamente da
            quell'account questo è semplice.se il tizio si firma "Gigi" (nome ipotetico di un tuo amico) e tu conosci uno che si chiama Gigi e la chiave PGP pubblica di Gigi autentica il messaggio, tu hai la certezza MATEMATICA che il messaggio viene da Gigi.
        • simple scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          non hai capito, non intendo dire che le email
          devono essere "di pubblico
          dominio"
          Ma che se io invio una mail A TE, TU devi essere
          in grado di sapere da dove
          arrivaappunto! IO devo poterlo sapere! NON il postino o i vari uffici postali.tra i due interlocutori basta un soprannome, per riconoscersi.non c'è bisogno di un indirizzo e-mail personale.quindi se ricevo una mail - magari criptata - e decriptato il messaggio lo leggo e vedo che è il mio amico Tizio, io da quel momento saprò che mi ha scritto Tizio.Che bisogno c'è di farlo sapere ad altri?Che bisogno c'è poi di far sapere agli intermediari che io e Tizio ci conosciamo?è questo il punto del discorso.
    • bubba scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, se si vuole
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spam
      etc)

      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?Anche se sono conscio che e' come dar aria ai denti... puoi leggere a cosa serve/iva un anon remailer su un vecchio libro del 1998, hostato proprio sul sequestrato ECN (ora redivivo) :Phttp://www.ecn.org/kriptonite/kriptonite/remailer.htmlhttp://www.ecn.org/ per un Q&A sulla faccenda odierna & mixmaster
      • MeX scrive:
        Re: email...
        "I remailer sono importanti anche per attivisti per la democrazia che lavorano sotto regimi repressivi e chiunque voglia diffondere informazioni vitali e importanti che altrimenti non potrebbero essere diffuse."mah ci sono altri modi molto più efficaci per trasmettere informazioni in modo anonimo, continuo a non vedere la necessità di offrire un servizio che rende le email anonime, l'email non è fatta per questo.
        • bubba scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          "I remailer sono importanti anche per attivisti
          per la democrazia che lavorano sotto regimi
          repressivi e chiunque voglia diffondere
          informazioni vitali e importanti che altrimenti
          non potrebbero essere
          diffuse."

          mah ci sono altri modi molto più efficaci per
          trasmettere informazioni in modo anonimo,
          continuo a non vedere la necessità di
          offrire un servizio che rende le email anonime,
          l'email non è fatta per
          questo.torno a imboccarti...."Ora, è senz'altro vero che Mixmaster è una tecnologia antiquata, e che il suo sucXXXXXre Mixminion non è mai stato completato, che il suo uso non è elementare e che il numero dei suoi utenti è limitato. Però è una delle poche tecnologie esistenti che può (e, sottolineo, può) essere usata per ottenere un alto livello di privacy. Da essa poi dipende l'unica (altrettanto antica ed altrettanto unica) tecnologia di server di pseudonimi.Certo, esistono tecnologie più avanzare come Freenet, Tor ed i loro figli, ma non fanno le stesse cose."
          • MeX scrive:
            Re: email...
            guarda che non dico che non "funzioni" dico che non vedo l'utilità PRATICA nel snaturare il servizio email.http://en.wikipedia.org/wiki/Email#Privacy_concernsPer questo esistono le email CRIPTATE, mi sta benissimo PROTEGGERE la privacy è il CONTENUTO di una email, non mi sta bene OFFUSCARE l'origine o il tragitto di una email
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            guarda che non dico che non "funzioni" dico che
            non vedo l'utilità PRATICA nel snaturare il
            servizio email.
            http://en.wikipedia.org/wiki/Email#Privacy_concern
            Per questo esistono le email CRIPTATE, mi sta
            benissimo PROTEGGERE la privacy è il CONTENUTO di
            una email, non mi sta bene OFFUSCARE l'origine o
            il tragitto di una emailIn cina e nel medio oriente lo vedono eccome, va a posti.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            cosa vedono? se la mail è criptata e solo il destinatario ha la chiave per leggere il contenuto?
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            cosa vedono? se la mail è criptata e solo il
            destinatario ha la chiave per leggere il
            contenuto?Vedono chi l'ha mandata e lo sbattono dentro, ma li leggi i giornali esteri ?http://lamuleriadetrieste.forumfree.it/?t=30220109
          • MeX scrive:
            Re: email...
            a parte che non c'è scritto che l'hanno arrestato in base a corrispondenza via email, e poi continui a non comprendere.Non vedo la necessità di usare la email per questo tipo di comunicazioni, la mail non è fatta per questo, e anonimizzare le email non può che portare ad un abuso stesso del mezzo.Tu riesci a mandare SMS anonimi?
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            a parte che non c'è scritto che l'hanno arrestato
            in base a corrispondenza via email, e poi
            continui a non
            comprendere.

            Non vedo la necessità di usare la email per
            questo tipo di comunicazioni, la mail non è fatta
            per questo, e anonimizzare le email non può che
            portare ad un abuso stesso del
            mezzo.

            Tu riesci a mandare SMS anonimi?Certo. Utilizzando uno dei tanti servizi di invio sms che il web mette a disposizione.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            a cui ti DEVI REGISTRARE, non ti garantiscono l'anonimato, ti permetto di mandare SMS non dal tuo numero
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            a cui ti DEVI REGISTRARE, non ti garantiscono
            l'anonimato, ti permetto di mandare SMS non dal
            tuo
            numeroSi, certo.Mi sono registrato come panda rossa, con un indirizzo di mail farlocco.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            e non ci sono i log con il tuo IP?
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            e non ci sono i log con il tuo IP?Si: wi fi pubblico di una biblioteca, c'e' un bel parco fuori dalla biblioteca, ovviamente usando una chiavetta usb per accedervi non la sk interna del portatile.
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: krane
            ovviamente usando
            una chiavetta usb per accedervi non la sk interna
            del
            portatile.mmm puoi anche cambiare il MAC della scheda...non credo che si mettano a cercare il fingerprint del driver usato .. e se anche fosse .. ??
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: simple
            - Scritto da: krane

            ovviamente usando

            una chiavetta usb per accedervi non

            la sk interna del portatile.
            mmm puoi anche cambiare il MAC della scheda...
            non credo che si mettano a cercare il fingerprint
            del driver usato .. e se anche fosse ..
            ??Lo so che si puo' cambiare il MAC, ma e' una cosa in piu' a cui pensare.Se ti beccano mentre sei li' ? L'unica preoccupazione e' lanciare lontano la chiavetta senza farti notare.
          • bubba scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            guarda che non dico che non "funzioni" dico che
            non vedo l'utilità PRATICA nel snaturare il
            servizio
            email.boh prima hai detto qualcosa di un po diverso... cose tipo "non vedo nessuno motivo per rendere una mail anonima" ... te l'ho spiegato il motivo. L'utilita' c'e'.E si, OGGI, ci sono moooolti piu servizi su internet di quanti ce n'erano quando gli anon remailer sono nati (come diceva Calamari), cionondimeno non e' un buon motivo per sopprimerli (come diceva Calamari)
            http://en.wikipedia.org/wiki/Email#Privacy_concern

            Per questo esistono le email CRIPTATE, mi sta
            benissimo PROTEGGERE la privacy è il CONTENUTO di
            una email, non mi sta bene OFFUSCARE l'origine o
            il tragitto di una
            emailL'ovvio motivo del anon remailer e' proteggere il mittente non il contenuto.Quei anon remailer, tra l'altro, sono scomodi e lenti per fare mass spamming (quindi il problema su questo non si pone). L'unico "danno" possibile e' la famigerata mail di ricatto/attentato, usualmente molto meno fastidiose di quelle sul penis enlagement o del "ci dia il suo pin" del sito delle poste
          • MeX scrive:
            Re: email...
            ci sono molti altri modi per passare informazioni anonimamente, ripeto che non vedo il senso di snaturare il servizio email.Ti piacerebbe se facessero un gateway SMS che anonimizza gli SMS?
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            ci sono molti altri modi per passare informazioni
            anonimamente, ripeto che non vedo il senso di
            snaturare il servizio
            email.

            Ti piacerebbe se facessero un gateway SMS che
            anonimizza gli
            SMS?E' pure possibile anonimizzare una telefonata inviando un opportuno prefisso prima del numero che vuoi chiamare.Il destinatario della telefonata non vede il numero chiamante.Ed e' un servizio che non solo e' offerto da tutti i provider ma pure garantito per legge.Trai le conclusioni che preferisci.
          • i puntini sulle i scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: panda rossa
            Il destinatario della telefonata non vede il
            numero
            chiamante.Ma la polizia sì.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            si ma devi anche contraffarre la tua voce
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            si ma devi anche contraffarre la tua voce[yt]kQFYYBN_7oo[/yt]
          • bubba scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            ci sono molti altri modi per passare informazioni
            anonimamente, ripeto che non vedo il senso di
            snaturare il servizio
            email.anch'io ripeto che OGGI non e' IERI... e quello IERI era un buon modo. OGGI e' un po antiquato e ci sono certamente anche altri modi "comuni". Cio non inficia l'idea di usare cmq quel che resta un protocollo & strumento usatissimo su internet (la mail).
            Ti piacerebbe se facessero un gateway SMS che
            anonimizza gli
            SMS?cos'e', una battuta? si puo' fare da 15 anni... mai spedito un sms collegandoti a un sms-c e componendo il pdu?
          • MeX scrive:
            Re: email...
            sto parlando di servizi accessibili da chi non ha alcuna competenza tecnica
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            sto parlando di servizi accessibili da chi non ha
            alcuna competenza
            tecnicaChissenefrega di chi non ha competenza.L'informatica non ammette ignoranza, e chi preferisce restare ignorante, ne patira' le conseguenze.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            infatti il mio punto è proprio consentire a CHIUNQUE di ABUSARE dell'email
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: bubba
            anch'io ripeto che OGGI non e' IERI... e quello
            IERI era un buon modo. OGGI e' un po antiquato e"IERI era un buon modo" ?!?secondo me è anche adesso un OTTIMO modo,meglio ancora di Tor e altri metodi.Infatti se Tor è vulnerabile a time correlation attacks mixminion e simili non lo sono (perchè hanno una latenza alta e casuale).ecco perchè se la prendono tanto con gli anonymous remailers: la NSA in collaborazione con una manciata di EXP può correlare il traffico (che da Tor è diretto verso un sito ) con l'utente d'origine di quella connessione.Questo non è affatto possibile con i remailer anonimi , pochè il messaggio viene inviato dopo un tot di tempo random.W i remailer! W mixmaster e mixminion, ultimo baluardo della privacy!@l'autore dell'articolo:a proposito l'articolo non dice se il servizio tornerà online. Sul sito http://ecn.org dicono che il server gli è stato restituito ma verrà sosttuito per precauzione [devono bonificarlo] aggiornamenti ?
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: bubba
            cos'e', una battuta? si puo' fare da 15 anni...
            mai spedito un sms collegandoti a un sms-c e
            componendo il
            pdu?cioè? per quel che ricordo un numero di telefono (immaginario) tipo: 123 4567890viene scritto come 21436587980mi stai dicendo che è possibile spoofare semplicemente il numero di telefono inserendone uno a piacere ( come si fa per le email spoofate mettendo un indirizzo mittente a piacere) ?!?!azz fico!mi confermi che funziona? (così poi faccio una prova, al momento non ho più il cell, m'han tolto l'abbonamento da anni ormai LOL )
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            guarda che non dico che non "funzioni" dico che
            non vedo l'utilità PRATICA nel snaturare il
            servizio
            email.

            http://en.wikipedia.org/wiki/Email#Privacy_concern

            Per questo esistono le email CRIPTATE, mi sta
            benissimo PROTEGGERE la privacy è il CONTENUTO di
            una email, non mi sta bene OFFUSCARE l'origine o
            il tragitto di una
            emaill'email criptata nasconde il contenuto.l'email criptata e anonima nasconde anche il fatto che la comunicazione è avvenuta fra due utenti precisi.si chiama PRIVACYhttps://en.wikipedia.org/wiki/Privacy
        • iltop scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          "I remailer sono importanti anche per attivisti
          per la democrazia che lavorano sotto regimi
          repressivi e chiunque voglia diffondere
          informazioni vitali e importanti che altrimenti
          non potrebbero essere
          diffuse."

          mah ci sono altri modi molto più efficaci per
          trasmettere informazioni in modo anonimo,dubito esista un modo migliore.È noto che gli anonymous remailer sono il modo migliore per trasmettere informazioni in modo anonimo.
          continuo a non vedere la necessità di
          offrire un servizio che rende le email anonime,
          l'email non è fatta per
          questo.lole chi lo dice?
    • eleirbag scrive:
      Re: email...

      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?Le prime che mi vengono in mente:- Puoi denunciare un reato o chi l'ha commesso senzaesserne direttamente coinvolto. Molti indagini sonobasate su "soffiate anonime".- Puoi inviare un comunicato di denuncia su unasituazione politica o civile, senza subirne leconseguenze sulla pelle.(Vedi wikileaks x esempioo i dissidenti cinesi o siriani solo per citarnealcuni).- Puoi far valere la tua opinione politica a variorgani istituzionali o di stampa senza subirnele conseguenze di persona.Ci sono tante altre situazioni in cui una "denunciaanonima" può salvare molte vite compresa quella dichi l'ha scritta.
      • MeX scrive:
        Re: email...

        - Puoi denunciare un reato o chi l'ha commesso
        senza
        esserne direttamente coinvolto. Molti indagini
        sono
        basate su "soffiate anonime".e che bisogno c'è di restare anonimi per fare una denuncia? Che poi può anche diventare semplicemente una calunnia e intanto ho i carabinieri che mi entrano in casa alle 3 di notte?
        - Puoi inviare un comunicato di denuncia su una
        situazione politica o civile, senza subirne le
        conseguenze sulla pelle.(Vedi wikileaks x esempio
        o i dissidenti cinesi o siriani solo per citarne
        alcuni).ripeto, ci sono mezzi molto più efficaci delle email non vedo il bisogno di anonimizzare le email
        - Puoi far valere la tua opinione politica a vari
        organi istituzionali o di stampa senza subirne
        le conseguenze di persona.ecco, vedi, la chiave è questa fare l'attivista in camera da letto guarda che devi metterti in gioco per cambiare le cose, la primavera araba l'hanno fatta milioni di persone in piazza
        Ci sono tante altre situazioni in cui una
        "denuncia
        anonima" può salvare molte vite compresa quella di
        chi l'ha scritta.le grandi rivoluzioni e i grandi eroi hanno un nome e una faccia
        • panda rossa scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX

          e che bisogno c'è di restare anonimi per fare una
          denuncia? Il non avere l'obbligo di andare a testimoniare in caso di eventuale proXXXXX.
          Che poi può anche diventare
          semplicemente una calunnia e intanto ho i
          carabinieri che mi entrano in casa alle 3 di
          notte?Saranno i carabinieri a valutare se dar seguito ad una segnalazione anonima.

          ripeto, ci sono mezzi molto più efficaci delle
          email non vedo il bisogno di anonimizzare le
          emailIl fatto che non lo veda tu, non significa che non esista.Significa solo che tu non lo vedi.
          ecco, vedi, la chiave è questa fare l'attivista
          in camera da letto guarda che devi metterti in
          gioco per cambiare le cose, la primavera araba
          l'hanno fatta milioni di persone in
          piazzaE invece il referendum contro il nucleare siamo riusciti a vincerlo restando in casa a cliccare...Il mondo progredisce, caro mio.Oggi si possono fare le rivoluzioni in tutta comodita', dal divano di casa, proprio come quelli che usano l'ipad.
          le grandi rivoluzioni e i grandi eroi hanno un
          nome e una facciaMa noi non facciamo grandi rivoluzioni, le facciamo piccole, ma ne facciamo tante.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            http://www.poliziadistato.it/articolo/1096/Che cosa deve contenere la denuncia?La denuncia deve contenere l'esposizione dei fatti ed essere sottoscritta dal denunciante o dal suo avvocato
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            http://www.poliziadistato.it/articolo/1096/

            Che cosa deve contenere la denuncia?
            La denuncia deve contenere l'esposizione dei
            fatti ed essere sottoscritta dal denunciante o
            dal suo
            avvocatoLa telefonata anonima non richiede alcuna sottoscrizione e nessun avvocato.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            ti ho già detto che la telefonata è diversa perché FAI SENTIRE LA TUA VOCE (e inoltre le compagnie telefoniche possono sempre fornire chi era il chinante in caso di denuncia)
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            ti ho già detto che la telefonata è diversa
            perché FAI SENTIRE LA TUA VOCE (e inoltre le
            compagnie telefoniche possono sempre fornire chi
            era il chinante in caso di denuncia)http://www.nanopress.it/cronaca/2012/01/04/perugia-una-telefonata-anonima-fa-scattare-l-allarme-bomba-ad-equitalia_P5374841.htmlhttp://www.repubblica.it/cronaca/2011/07/23/news/telefonata_melania-19507343/http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2012/19-gennaio-2012/telefonata-anonima-falso-allarme-bomba-scuola-1902930029279.shtmlE allora com'e' che questi ancora non li hanno trovati ?
        • eleirbag scrive:
          Re: email...
          Ma cosa stai dicendo ???Le grandi rivoluzioni hanno nome ecognome ?Le grandi rivoluzioni hanno centinai dimigliaia di gente anonima che è restataanonima e per questo e rimasta viva eper questo ha potuto denunciare al mondointero cosa avveniva nei loro paesi.La primavera araba è stata innanzituttofrutto di manifestazioni, anche violente,di migliaia di persone che hanno potutomanifestare rimanendo anonimi e per questovivi. Internet, tramite email, social network,messaging, ecc. ha permesso a questa gentedi far vedere al mondo intero cosa succedevanei loro paesi denunciando in questo modoi sopprusi dei vari regimi.Li quando non vi è stato anonimato vi è stataun repressione militare dei singoli che sonostati identificati, imprigionati, torturati emolte volte uccisi.Informati prima di dire scemenze da dietro imuri del diritto che le scoietà occidentali tihanno sempre garantito e fatti un girettonei paesi dove ci sono conflitti e forse capiraiche Davide rimane illeso dal Golia di turnospessissimo propio grazie alle forme di anonimatoche riesce a costruire attorno a se o che latecnolgia di oggi gli garantisce.Ha propio ragione Calamari; Chi gode di certidiritti e il primo a non capirne il valore.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            [img]http://www.cnj.it/PARTIGIANI/monumenti/SOVIETICI/soviet_olga11.jpg[/img]Io ho detto che le rivoluzioni hanno dei nomi e delle facce, persone che lottano e rischiano la propria vita per combattere, non è la mail anonima lo strumento adatto
          • eleirbag scrive:
            Re: email...
            Ti auguro di tutto cuore, ma veramentee non in senso ironico, che tu non abbiamai bisogno di mandare un messaggio informa anonima, e questo vale anche e nonsolo per un'email, e che da questo dipendala tua sicurezza o quello di qualche altrapersona. E questo vale per chiunque.
          • Get Real scrive:
            Re: email...
            Infatti, chi ne avrebbe bisogno? Non siamo in un film d'azione o di fantascienza, queste cose non servono.Le persone normali lavorano, mangiano, dormono. In poche parole, vivono nella realtà.Non mandano mail anonime, non crittografano messaggi, non rovesciano governi.Non scambiare le tue ingenue fantasie autocelebrative per la realtà, per favore. Dimostri solo di essere molto, molto piccolo.
          • eleirbag scrive:
            Re: email...
            L'ho già detto è facile parlare quandosi sguazza sotto le tutele di uno statodi diritto. Sei un altro che non ha maivisto un paese dove non esiste la democraziao il diritto, e che parla pensando che ilmondo sia tutto uguale a quello di casasua.
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: Get Real
            Infatti, chi ne avrebbe bisogno? Non siamo in un
            film d'azione o di fantascienza, queste cose non
            servono.Siamo nel paese della mafia pero', te lo sei dimenticato ? Le minacce a Saviano giusto per dirne uno famoso. Nel mondo invece: http://www.crimeblog.it/post/4223/messico-scoperta-una-cucina-dei-narcotrafficanti-li-venivano-uccisi-i-nemici-e-disciolti-nellacidohttp://www.zenit.org/article-28686?l=italianhttp://www.jacktech.it/news/lifestyle/web-e-social/blogger-messicani-uccisi-per-aver-diffuso-notizie-sul-narcotraffico.aspx
            Le persone normali lavorano, mangiano, dormono.
            In poche parole, vivono nella realtà.E chi di mestiere fa l'infiltrato ? E chi scrive blog sul narcotraffico ?
            Non mandano mail anonime, non crittografano
            messaggi, non rovesciano governi.E quindi ? Questo non toglie che ci siano persone a cui serve crittografare e mandare mail anonime.
            Non scambiare le tue ingenue fantasie
            autocelebrative per la realtà, per favore.
            Dimostri solo di essere molto, molto
            piccolo.L'unica cosa che c'e' di piccolo qua e' la tua visione, ti fermi al tuo paesello e non ti rendi conto di cosa accade ne' nel mondo ne' nel tuo paesello.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: email...
      contenuto non disponibile
      • MeX scrive:
        Re: email...
        no, combattere quel regime gli avrebbe evitato di essere trucidati
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: email...
          contenuto non disponibile
          • MeX scrive:
            Re: email...
            no ti sto dicendo che ci sono altri modi per comunicare in forma anonima, anonimizzare le email non mi sembra una cosa sensata
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: email...
            contenuto non disponibile
          • MeX scrive:
            Re: email...
            no, ho semplicemente detto che il problema non è se sanno chi ha mandato una mail, il problema è che torturano/ammazzano gente non allineata col regime
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: email...
            contenuto non disponibile
          • MeX scrive:
            Re: email...
            [img]http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcThnsTaSDo7strPiw3lR-k7q-sl3Mu3bo3YilJb5ywwmRsuDexq[/img]
          • eleirbag scrive:
            Re: email...
            Purtroppo, e mi spiace per lui, noncredo stia fingendo! :|
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: eleirbag
            Purtroppo, e mi spiace per lui, non
            credo stia fingendo! :|Quoto, nessuno si sinsulterebbe cosi' da solo...
          • simple scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: eleirbag

            Purtroppo, e mi spiace per lui, non

            credo stia fingendo! :|

            Quoto, nessuno si sinsulterebbe cosi' da solo...ROTFL
    • panda rossa scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, se si vuole
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spam
      etc)

      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?L'anonimato serve per proteggere la persona da chi combatte il messaggio.Per troppo tempo il modo piu' spiccio per combattere idee sgradite e' stato quello di far sparire coloro che le propagavano.Oggi possiamo scindere l'idea dalla persona, e consentire all'idea di circolare senza che le persone che hanno agli occhi di qualcuno il solo torto di sostenere tale idea, possano essere perseguitate.
      • MeX scrive:
        Re: email...
        se le persone che promuovono le idee restano senza volto la loro protesta perde molta forza.La mail non è fatta per comunicazioni anonime.
        • panda rossa scrive:
          Re: email...
          - Scritto da: MeX
          se le persone che promuovono le idee restano
          senza volto la loro protesta perde molta
          forza.Puo' darsi, ma puo' durare di piu'.
          La mail non è fatta per comunicazioni anonime.Non e' fatta neanche per lo spam o per inviare decine di mega in allegato.Pero' c'e' chi lo fa.
          • MeX scrive:
            Re: email...

            Non e' fatta neanche per lo spam o per inviare
            decine di mega in
            allegato.
            Pero' c'e' chi lo fa.per quello è importante poter risalire a chi la sta mandando e da che server passa
          • panda rossa scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX

            Non e' fatta neanche per lo spam o per
            inviare

            decine di mega in

            allegato.

            Pero' c'e' chi lo fa.

            per quello è importante poter risalire a chi
            la sta mandando e da che server
            passaE allora risali!Io la possibilita' di poter non essere risalito, la voglio.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            perchè?
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            perchè?L'art. 15 della Costituzione italianaLa Costituzione italiana ha introdotto la nozione di libertà e segretezza della corrispondenza per la prima volta nello Stato italiano, superando così la visione dello Statuto Albertino che la escludeva. La Costituzione del 1948 supera inoltre la "vecchia" visione di corrispondenza, allargandola a ogni mezzo di comunicazione. L'art. 15 Cost. contiene un principio supremo e recita:La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili.
          • MeX scrive:
            Re: email...
            sgretezza della corrispondenza = email criptate che è diverso dall'anonimato e non tracciabilità
          • krane scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            sgretezza della corrispondenza = email criptate
            che è diverso dall'anonimato e non tracciabilitàhttp://www.libreriauniversitaria.it/diritto-anonimato-anonimato-nome-identita/libro/9788813282356?utm_source=google&utm_medium=organic&utm_term=9788813282356&utm_content=Libri%20Italiani&utm_campaign=google-shopping-lib
          • MeX scrive:
            Re: email...
            http://www.libreriauniversitaria.it/chi-decide-articolo-39-costituzione/libro/9788879375108
          • Passante scrive:
            Re: email...
            - Scritto da: MeX
            http://www.libreriauniversitaria.it/chi-decide-arthttp://annunci.ebay.it/annunci/collezionismo/catania-annunci-catania/rivista-mouse-disney-di-topolino/15293538
    • simple scrive:
      Re: email...
      - Scritto da: MeX
      che io sappia però l'email ha sempre dovuto
      garantire tracciabilità, non vedo nessuno motivo
      per rendere una mail anonima, se si vuole
      comunicare in modo anonimo ci sono altri mezzi,
      anche perché l'unico utilizzo che posso
      immaginare nell'oscuramento della provenienza di
      una email è fare cose illegali o sgradite (tipo
      mandare spam
      etc)

      Qualcuno può illuminarmi su un uso "nobile" di un
      servizio del
      genere?Sì:mandare una mail.:)
  • mr_caos scrive:
    Utente facebook
    Trovo quest'allusione agli utenti Facebook veramente di pessimo gusto.
    • bertuccia scrive:
      Re: Utente facebook
      - Scritto da: mr_caos

      Trovo quest'allusione agli utenti Facebook
      veramente di pessimo gusto.ma se avete sempre accettato ogni sopruso di fb senza batter ciglio almeno fate silenzio
    • Olimpionico scrive:
      Re: Utente facebook
      - Scritto da: mr_caos
      Trovo quest'allusione agli utenti Facebook
      veramente di pessimo
      gusto.Guarda, sono un utente di facebook anche io ma l'allusione è comunque corretta: su facebook ci si iscrive a liste/gruppi/petizioni di ogni stro...ata pazzesca, molte con notizie false o fuorvianti. Delle cose un pò più serie non se ne parla mai. Forse è questo che voleva dire Calamari: di avere più coscienza civile, almeno così l'ho intesa io.E non mi offendo, semplicemente non mi sento preso in causa perchè so come lo uso e cosa ci faccio, non è che bisogna prenderla sempre sul personale.
      • mr_caos scrive:
        Re: Utente facebook
        Io non uso piu' Facebook da qualche tempo, ma mi da comunque fastidio la presunzione.Facebook è un servizio come tanti, che ha uno scopo prettamente ludico. Non si parla di cose serie, perchè non è il posto per farlo. Non perchè gli utenti non siano persone serie. E questo è chiaramente il pensiero di Calamari, lo si evince dal suo commento. Pare che lui si senta intellettualmente superiore a 900 milioni di persone. In base a cosa, mi vien da chiedere? Al fatto di aver postato 3 volte su Twitter? Ci sfinisce con la finta modestia dei suoi "25 utenti", poi se ne esce con una sparata del genere. Tra l'altro vi ricordo che non esiste un Facebook. La pagina che ognuno di noi vede, dipende dai propri amici.Dunque, se aprite Facebook e non trovate altro che iodiozie, è perchè avete una buona parte di amici idioti. Cosa che, per induzione, potrebbe portare a pensare che siate idioti pure voi.
        • Acktive scrive:
          Re: Utente facebook
          - Scritto da: mr_caos
          Io non uso piu' Facebook da qualche tempo, ma mi
          da comunque fastidio la
          presunzione.

          Facebook è un servizio come tanti, che ha uno
          scopo prettamente ludico.

          Non si parla di cose serie, perchè non è il posto
          per farlo. Non perchè gli utenti non siano
          persone serie. Quella mi sa che è solo la tua esperienza personale, di quello che hai fatto tu su Facebook e qualcuno che conosci. Ebbene sì, su Facebook c'è anche chi parla di cose serie. E non c'è neanche bisogno di scomodare la "primavera araba" (che tanto ludica non mi è sembrata), trovi proprio di tutto, dalle aziende, ai Beppe Grillo. Il fatto è che FB raggiunge una quantità enorme di persone e in certe realtà è difficile ignorarlo. Purtroppo molti ne fanno un uso sconsiderato, del tutto inconsapevoli di certe problematiche.Se pensi che il problema di Facebook, che Calamari e altri additano, sia che la gente cazzeggi, non hai capito proprio nulla...
          E questo è chiaramente il pensiero
          di Calamari, lo si evince dal suo commento. Pare
          che lui si senta intellettualmente superiore a
          900 milioni di persone.Questa è una tua supposizione, basata sulla tua interpretazione del suo commento.
          In base a cosa, mi vien da chiedere? Al fatto di
          aver postato 3 volte su Twitter?

          Ci sfinisce con la finta modestia dei suoi "25
          utenti", poi se ne esce con una sparata del
          genere.


          Tra l'altro vi ricordo che non esiste un
          Facebook. La pagina che ognuno di noi vede,
          dipende dai propri
          amici.
          Dunque, se aprite Facebook e non trovate altro
          che iodiozie, è perchè avete una buona parte di
          amici idioti. Cosa che, per induzione, potrebbe
          portare a pensare che siate idioti pure
          voi.
        • bubba scrive:
          Re: Utente facebook
          - Scritto da: mr_caos
          Io non uso piu' Facebook da qualche tempo, ma mi
          da comunque fastidio la
          presunzione.se pensassi a cos'e' facebook, non dovrebbe ...
          Facebook è un servizio come tanti, che ha uno
          scopo prettamente ludico.

          Non si parla di cose serie, perchè non è il posto
          per farlo. Non perchè gli utenti non siano
          persone serie. E questo è chiaramente il pensiero
          di Calamari, lo si evince dal suo commento. Pare
          che lui si senta intellettualmente superiore a
          900 milioni di persone.Curioso... prima dici che e' un servizio come "tanti altri", poi che ha un numero di utenti 10 volte superiore alla popolazione italiana.Poi dici che e' prettamente ludico, pero' la gente ci sbrodola le proprie vite, ci fa battaglie politiche, ci scrivono i galoppini (e non) di tutti i politici del mondo..Un po contradittorio no?
          In base a cosa, mi vien da chiedere? Al fatto di
          aver postato 3 volte su Twitter?

          Ci sfinisce con la finta modestia dei suoi "25
          utenti", poi se ne esce con una sparata del
          genere.Scusa... pontifichi su facebook in modo contradittorio, poi fai sparate su Calamari senza conoscere niente del suo operato, e dai agli altri del presuntuoso?Non e' colpa tua se hai i calzoni corti e altra gente aime' qualche pelo bianco, ma, prima che arrivassero le casalinghe a cazzeggiare su FB con una 20Mbit, la telematica esisteva gia'... meno governata dal Dio Profilazione, eppure ne vedeva(mo) i rischi potenziali... quindi hacktivisti dai diversi cappelli hanno lavorato per diffondere strumenti pro-privacy, anti-schedatura governativa, pro-dissidenti, anti-copyright ecc... questo piu' o meno dalla nascita del modem "casalingo"...Visto che google lo sai usare puoi scavare un po' per farti un'idea del lavoro/frequentazioni del Cala, negli anni...

          Tra l'altro vi ricordo che non esiste un
          Facebook. La pagina che ognuno di noi vede,
          dipende dai propri
          amici.ma anche no. io ho un profilo-ombra con 1 amico ("conoscere x deliberare") eppure di pagine su FB ne vedo milioni :P
          • mr_caos scrive:
            Re: Utente facebook
            Visto che ha qualche capello bianco, la frase ironica e fuori contesto con cui chiude l'articolo, è probabilmente stata messa li per scatenare i commenti. Quindi... gli faccio un favore.
        • Olimpionico scrive:
          Re: Utente facebook

          Facebook è un servizio come tanti, che ha uno
          scopo prettamente ludico.
          Prettamente sociale più che ludico
          Non si parla di cose serie, perchè non è il posto
          per farlo. Non perchè gli utenti non siano
          persone serie. Si hai ragione, infatti l'invito di Calamari, per come lo percepisco io, è quello di perdere meno tempo in svago e impegnarsi di più in cose più importanti. Non è un attacco a Facebook in se ma a quello che rappresenta e cioè la "spensieratezza"
          E questo è chiaramente il pensiero
          di Calamari, lo si evince dal suo commento. Pare
          che lui si senta intellettualmente superiore a
          900 milioni di persone.
          Forse è solo un pò stufo, come tanti, che la "massa" che usa internet ogni giorno non sia un pò più attenta ad i problemi del mezzo che usano.

          Tra l'altro vi ricordo che non esiste un
          Facebook. La pagina che ognuno di noi vede,
          dipende dai propri
          amici.
          Dunque, se aprite Facebook e non trovate altro
          che iodiozie, è perchè avete una buona parte di
          amici idioti. Cosa che, per induzione, potrebbe
          portare a pensare che siate idioti pure
          voi.Infatti, come hai scritto prima facebook è usato principalmente per svago.
        • H5N1 scrive:
          Re: Utente facebook
          - Scritto da: mr_caos
          Io non uso piu' Facebook da qualche tempo, ma mi
          da comunque fastidio la
          presunzione.

          Facebook è un servizio come tanti, che ha uno
          scopo prettamente ludico.No, ha uno scopo prettamente di lucro.
          Non si parla di cose serie, perchè non è il posto
          per farlo. Non perchè gli utenti non siano
          persone serie. E questo è chiaramente il pensiero
          di Calamari, lo si evince dal suo commento. Pare
          che lui si senta intellettualmente superiore a
          900 milioni di persone.E probabilmente lo è.
          In base a cosa, mi vien da chiedere? Al fatto di
          aver postato 3 volte su Twitter?

          Ci sfinisce con la finta modestia dei suoi "25
          utenti", poi se ne esce con una sparata del
          genere.I "25 lettori" sono una metafora sul fatto che, degli argomenti da lui trattati, non frega niente quasi a nessuno.
          Tra l'altro vi ricordo che non esiste un
          Facebook. La pagina che ognuno di noi vede,
          dipende dai propri
          amici.
          Dunque, se aprite Facebook e non trovate altro
          che iodiozie, è perchè avete una buona parte di
          amici idioti. Cosa che, per induzione, potrebbe
          portare a pensare che siate idioti pure
          voi.Non hai compreso la critica: non si criticano gli utenti per COME usano Facebook, ma per il solo fatto di farlo viste le violazioni e gli abusi che subiscono e vista la poca tutela che hanno.
    • uno nessuno scrive:
      Re: Utente facebook
      - Scritto da: mr_caos
      Trovo quest'allusione agli utenti Facebook
      veramente di pessimo
      gusto.Forse perché il tizio ha scritto una cosa scomoda e non stupida?Perdonalo, certa gente è fatta così.
    • Skywalker scrive:
      Re: Utente facebook
      - Scritto da: mr_caos
      Trovo quest'allusione agli utenti Facebook
      veramente di pessimo
      gusto.Perché? Stiamo parlando di gente che usava un servizio per usare internet senza far conoscere la propria identità.Facebook richiede espressamente che tu iscriva con Nome e Cognome reale, e se scopre che usi uno pseudonimo o un nick ti cancella.Prima dell'avvento di Facebook, nessuno dei tutto-sommato-tecnici che hanno messo in piedi servizi su Internet avevano mai pensato di chiedere obbligatoriamente i dati personali senza offire almeno la possibilità di mascherarli dietro un nick. Persino LinkedIn, se vuoi, ti lascia iscrivere con un nick o con la tua professione (es. "IT Manager at IBM"). Facebook no.Cosa avrebbe di "pessimo gusto" dire: "Anche a chi ha dimostrato non interessare proteggere i propri dati personali dovrebbe interessare che sia sparito uno dei pochi posti che lo permetteva a chi ne aveva bisogno"?
      • Olimpionico scrive:
        Re: Utente facebook

        Facebook richiede espressamente che tu iscriva
        con Nome e Cognome reale, e se scopre che usi uno
        pseudonimo o un nick ti
        cancella.
        Sei sicuro?
        • Salame scrive:
          Re: Utente facebook
          - Scritto da: Olimpionico

          Facebook richiede espressamente che tu
          iscriva

          con Nome e Cognome reale, e se scopre che
          usi
          uno

          pseudonimo o un nick ti

          cancella.



          Sei sicuro?SI glielo ha detto suo cugggino :DFaccio notare che su facciabucco ho due nick-fake da 4 anni perfettamente operativi ...
          • pignolo scrive:
            Re: Utente facebook
            - Scritto da: Salame
            - Scritto da: Olimpionico


            Facebook richiede espressamente che tu

            iscriva


            con Nome e Cognome reale, e se scopre
            che

            usi

            uno


            pseudonimo o un nick ti


            cancella.






            Sei sicuro?
            SI glielo ha detto suo cugggino :D
            Faccio notare che su facciabucco ho due nick-fake
            da 4 anni perfettamente operativi
            ...Guarda che non ha detto che su faccialibro non esistono finti profili, ma che per regolamento non sarebbe consentito. http://www.facebook.com/legal/terms sezione 4.Poi che stiano lì a controllare o meno, account per account, è un altro discorso...
          • simple scrive:
            Re: Utente facebook
            - Scritto da: Salame
            - Scritto da: Olimpionico


            Facebook richiede espressamente che tu

            iscriva


            con Nome e Cognome reale, e se scopre
            che

            usi

            uno


            pseudonimo o un nick ti


            cancella.






            Sei sicuro?
            SI glielo ha detto suo cugggino :D
            Faccio notare che su facciabucco ho due nick-fake
            da 4 anni perfettamente operativi
            ...e credi che FB non lo sappia? LOOOOOOOLti credi tanto furbo ma basta che digiti qualche messaggio che s'accorgono subito che si tratta di una sola persona....... a quel punto fanno un merge dei due profiliROTFL
  • eleirbag scrive:
    Stanno chiudendo i cordoni
    della rete.Varie operazioni condotte dall'FBI in collaborazione con analoghi organismidi altri stati nel mondo, stanno chiudendopiù o meno illecitamente(vedasi casoMegaupload o Wikileaks) tutta una serie distrutture di rete che in ogni modo andavano control'autogestione di servizi e contenuti online,spesso scomodi, fastidiosi, e mal tolleratie comunque sempre contrari a quanto governi omultinazionali vorrebbero si pensasse o sifacesse in rete e nel mondo fisico.Insomma piano piano si sta compiendo quel progettoda molti e da molto tempo temuto di riportare larete nel recinto di amologazione politica ecommerciale da sempre tenuto stretto e ben vigilatodai soliti gruppi di amministrazione sociale edeconomica che gestiscono da sempre il mondo reale.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Stanno chiudendo i cordoni
      - Scritto da: eleirbag
      Insomma piano piano si sta compiendo quel progetto
      da molti e da molto tempo temuto di riportare la
      rete nel recinto di amologazione politica e
      commerciale da sempre tenuto stretto e ben
      vigilato
      dai soliti gruppi di amministrazione sociale ed
      economica che gestiscono da sempre il mondo reale.Sì, sì. Poi l'ha detto pure Sergey Brin. Quindi siamo tutti d'accordo eppure la gente preferisce la tv o una internet tivvuzata. Tutto va in quella direzione, le norme italiane le richieste dei parlamentari, delle associazioni varie, le norme estere, le richieste delle multinazionali: tutto.
      • Get Real scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni
        Esattamente. E non c'è proprio nulla da fare per evitarlo. Chi si opporrà è condannato a soccombere.Sono stati 20 anni interessanti, ma è finita.
        • la policy scrive:
          Re: Stanno chiudendo i cordoni
          - Scritto da: Get Real
          Esattamente. E non c'è proprio nulla da fare per
          evitarlo. Chi si opporrà è condannato a
          soccombere.

          Sono stati 20 anni interessanti, ma è finita.No mai mi raccomando eh, ripeti sempre le solite st***ate che sembri molto intelligente.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Stanno chiudendo i cordoni
          contenuto non disponibile
      • uno nessuno scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni

        Sì, sì. Poi l'ha detto pure Sergey Brin. Quindi
        siamo tutti d'accordo eppure la gente preferisce
        la tv o una internet tivvuzata. Tutto va in
        quella direzione, le norme italiane le richieste
        dei parlamentari, delle associazioni varie, le
        norme estere, le richieste delle multinazionali:
        tutto.Non è solo internet, è la comunicazione in generale. Ad esempio, i gruppi che erano su ECN spesso si esprimono con giornali cartacei (fogli A4 fotocopiati in casa, copiati e pinzati a mano, ovviamente). Ma questo è reato di stampa clandestina: per evitarlo bisognerebbe avere i soldi per pagare la registrazione, e sottoporre a censura i propri scritti (cosa inaccettabile per chi vuole esprimere le proprie opinioni scomode). Persino la distribuzione per strada, pur non essendo assolutamente illecita di per sé, spesso viene bloccata dalla polizia.Andare in televisione? Andare in radio? Forse è possibile, a patto di accettare di essere strumentalizzato da qualcuno.Il problema è generale: la libertà di espressione c'è per chi dice le cose giuste, gli altri devono tacere.
        • Allibito scrive:
          Re: Stanno chiudendo i cordoni
          - Scritto da: uno nessuno

          Sì, sì. Poi l'ha detto pure Sergey Brin. Quindi

          siamo tutti d'accordo eppure la gente preferisce

          la tv o una internet tivvuzata. Tutto va in

          quella direzione, le norme italiane le richieste

          dei parlamentari, delle associazioni varie, le

          norme estere, le richieste delle multinazionali:

          tutto.

          Non è solo internet, è la comunicazione in
          generale. Ad esempio, i gruppi che erano su ECN
          spesso si esprimono con giornali cartacei (fogli
          A4 fotocopiati in casa, copiati e pinzati a mano,
          ovviamente). Ma questo è reato di stampa
          clandestina: per evitarlo bisognerebbe avere i
          soldi per pagare la registrazione, e sottoporre a
          censura i propri scritti (cosa inaccettabile per
          chi vuole esprimere le proprie opinioni scomode).
          Persino la distribuzione per strada, pur non
          essendo assolutamente illecita di per sé, spesso
          viene bloccata dalla
          polizia.
          Andare in televisione? Andare in radio? Forse è
          possibile, a patto di accettare di essere
          strumentalizzato da
          qualcuno.
          Il problema è generale: la libertà di espressione
          c'è per chi dice le cose giuste, gli altri devono
          tacere.Però, non mi sembra che ci sia penuria di dissacratori del potere o del governo, capita anche di sentire da Grillo un consiglio a non pagare le tasse perchè non si sa dove vanno a finire i soldi, il che può anche essere condiviso, ma farlo si tratta sempre di reato. celentano istigò all'astensionismo elettorale... La lega voleva spedire a casa tutti gli stranieri, ma la legge dice altro... ogni giorno c'è almeno uno che la fa fuori.
          • H5N1 scrive:
            Re: Stanno chiudendo i cordoni
            ...e anche chi la fa franca, visto che sembra che taluni siano immuni alle accuse per reati come apologia di fascismo, attentato alla costituzione, istigazione a delinquere, affissione abusiva... e andiamo sempre peggio!Salvo poi sequestrare server senza motivazione lecita.Forse dovrei cambiare nick in bombarolo-guy... -.-
    • Acktive scrive:
      Re: Stanno chiudendo i cordoni
      Ovunque un servizio sia fortemente centralizzato o dipenda da una sola azienda o da poche di esse, diventa facile controllarlo o interromperlo.
    • Allibito scrive:
      Re: Stanno chiudendo i cordoni
      - Scritto da: eleirbag
      della rete.
      Varie operazioni condotte dall'FBI in
      collaborazione con analoghi organismi
      di altri stati nel mondo, stanno chiudendo
      più o meno illecitamente(vedasi caso
      Megaupload o Wikileaks) tutta una serie di
      strutture di rete che in ogni modo andavano contro
      l'autogestione di servizi e contenuti online,
      spesso scomodi, fastidiosi, e mal tollerati
      e comunque sempre contrari a quanto governi o
      multinazionali vorrebbero si pensasse o si
      facesse in rete e nel mondo fisico.

      Insomma piano piano si sta compiendo quel progetto
      da molti e da molto tempo temuto di riportare la
      rete nel recinto di amologazione politica e
      commerciale da sempre tenuto stretto e ben
      vigilato
      dai soliti gruppi di amministrazione sociale ed
      economica che gestiscono da sempre il mondo reale.Oppure, si tenta di arginare fenomeni definiti pericolosi, come comunicazioni non rintracciabili o saccheggio di opere protette. Stanno solo facendo il loro dovere, non toccano FB o Wiky, mettono mano solo dove la legge vigente è infranta. Non vogliono sapere quello che scrivi sulle mail se usi virgilio, così come nessuno mette il naso sulle tue foto o quelle che invii agli amici. Non si può appellare sempre alla privacy per non rispettare la legge, mentre invece è sacrosanta quando ci si attiene alle regole.
      • krane scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: eleirbag

        della rete.

        Varie operazioni condotte dall'FBI in

        collaborazione con analoghi organismi

        di altri stati nel mondo, stanno chiudendo

        più o meno illecitamente(vedasi caso

        Megaupload o Wikileaks) tutta una serie di

        strutture di rete che in ogni modo andavano
        contro

        l'autogestione di servizi e contenuti online,

        spesso scomodi, fastidiosi, e mal tollerati

        e comunque sempre contrari a quanto governi o

        multinazionali vorrebbero si pensasse o si

        facesse in rete e nel mondo fisico.



        Insomma piano piano si sta compiendo quel
        progetto

        da molti e da molto tempo temuto di riportare la

        rete nel recinto di amologazione politica e

        commerciale da sempre tenuto stretto e ben

        vigilato

        dai soliti gruppi di amministrazione sociale ed

        economica che gestiscono da sempre il mondo
        reale.
        Oppure, si tenta di arginare fenomeni definiti
        pericolosi, come comunicazioni non rintracciabili
        o saccheggio di opere protette. Stanno solo
        facendo il loro dovere, non toccano FB o Wiky,
        mettono mano solo dove la legge vigente è
        infranta. Non vogliono sapere quello che scrivi
        sulle mail se usi virgilio, così come nessuno
        mette il naso sulle tue foto o quelle che invii
        agli amici. Non si può appellare sempre alla
        privacy per non rispettare la legge, mentre
        invece è sacrosanta quando ci si attiene alle
        regole.Da quando fare una comunicazione anonima e' contro la legge ?
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Stanno chiudendo i cordoni
          - Scritto da: krane
          Da quando fare una comunicazione anonima e'
          contro la legge
          ?Se c'è la possibilità di non ricevere una ritorsione per quello che si dice allora si viene puniti. Non so se la legge lo preveda ma la legge che si ascolta ossessivamente arrivare dal Potere è questa.
          • krane scrive:
            Re: Stanno chiudendo i cordoni
            - Scritto da: Sandro kensan
            - Scritto da: krane

            Da quando fare una comunicazione anonima e'

            contro la legge ?
            Se c'è la possibilità di non ricevere una
            ritorsione per quello che si dice allora si viene
            puniti. Non so se la legge lo preveda ma la legge
            che si ascolta ossessivamente arrivare dal Potere
            è questa.Se non sai quello che dice la legge informati no ?
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Stanno chiudendo i cordoni
            - Scritto da: krane
            Se non sai quello che dice la legge informati no ?A che serve? Ho passato una oretta leggermi alcune sentenze (arbitrati ? non so non sono un legale) fatti dalla giustizia italiana sui nomi a dominio e sul cybersquatting presunto.Molte riassegnazioni sono molto dubbie, non sono portate prove concrete per il cybersquatting, l'idea comune di tutte le sentenza che ho letto è che se uno c'è l'ha più grosso allora ha diritto al dominio.Una sentenza davvero incredibile ma che ha la stessa logica delle altre è questa:http://www.altalex.com/index.php?idnot=5002«Nel caso di specie la Valda Laboratori Farmaceutici S.p.A. (ricorrente) contesta la registrazione e l'uso del domain name valda.it al Maglificio Valda S.p.A. (resistente contumace), titolare del dominio medesimo.»Comunque per non annoiare secondo il giudice la Valda maglificio è un cybersquatter perché ha registrato valda.it, se fosse stata una azienda onesta avrebbe registrato maglificiovalda.it.Questo è il livello della giustizia italiana quando si ha a che fare col Potere: chi c'è l'ha più grosso si prende il boccone dell'altro. Cosa serve sapere le leggi?Cosa serve sapere che:«Sono 3 gli elementi essenziali per l'ottenimento della riassegnazione:1) La titolarità di marchio da parte della ricorrente.2) L'assenza di titolo all'uso del domain name da parte della resistente.3) La provata malafede della resistente.»risposta breve: un emerito ca..o.
      • eleirbag scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni
        "Oppure, si tenta di arginare fenomeni definiti pericolosi"Si vero, sono fenomeni pericolosi per Governi e Multinazionali.Comunque non ho mai detto che sia giusta una cosa o l'altraho solo detto che stanno limitando ciò che prima era liberoo quantomeno non troppo controllato.Comunque inviare una lettera cartacea anonima mi sembra chelo si possa ancora fare. Dunque non capisco perchè un'emailanonima non possa essere spedita.
      • collione scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni
        - Scritto da: Allibito
        facendo il loro dovere, non toccano FB o Wiky,per forza, finchè ti muovi nel loro recinto, ti lasciano fare tutto quello che vuoi :D
        mettono mano solo dove la legge vigente è
        infranta. Non vogliono sapere quello che scrivie per farlo infrangono altrettante leggi e passano sopra altre giurisdizioni
        sulle mail se usi virgilio, così come nessunoe chi lo dice? veramente molti servizi web, negli ultimi anni, sono proprio stati messi sotto accusa perchè ficcanaso nelle mail della gente
        agli amici. Non si può appellare sempre alla
        privacy per non rispettare la legge, mentre
        invece è sacrosanta quando ci si attiene alle
        regole.guarda che è legge anche quella che stabilisce l'inviolabilità senza giustificato motivo delle comunicazioni personali o quella che stabilisce il diritto ad un equo proXXXXX per tutti i cittadini o ancora quelle che stabiliscono i rapporti di interscambio tra diversi Paesila figuraccia che hanno fatto con Dotcom non ti basta?
      • bay out scrive:
        Re: Stanno chiudendo i cordoni
        - Scritto da: Allibito
        Oppure, si tenta di arginare fenomeni definiti
        pericolosi, come comunicazioni non rintracciabili
        o saccheggio di opere protette. Stanno solo
        facendo il loro dovere, non toccano FB o Wiky,
        mettono mano solo dove la legge vigente è
        infranta. Non vogliono sapere quello che scrivi
        sulle mail se usi virgilio, così come nessuno
        mette il naso sulle tue foto o quelle che invii
        agli amici. Non si può appellare sempre alla
        privacy per non rispettare la legge, mentre
        invece è sacrosanta quando ci si attiene alle
        regole.scusa la franchezza eh... ma le cose che hai scritto sono solo XXXXXXXTE
Chiudi i commenti