Facebook e fake news: Zuckerberg deve chiarire

Facebook e fake news: Zuckerberg deve chiarire

Un gruppo di 13 senatori ha chiesto a Zuckerberg di fornire alcuni dettagli sulle misure attuate per limitare la diffusione di fake news su Facebook.
Un gruppo di 13 senatori ha chiesto a Zuckerberg di fornire alcuni dettagli sulle misure attuate per limitare la diffusione di fake news su Facebook.

Un gruppo di 13 senatori democratici degli Stati Uniti ha inviato una lettera firmata a Mark Zuckerberg per chiedere informazioni sulle misure attuate durante la campagna elettorale del 2020 e su quelle che intende adottare in occasione delle future elezioni per evitare la diffusione di fake news su Facebook. Nella lettera viene citata la testimonianza della ex dipendente Frances Haugen.

Facebook non ha bloccato le fake news

La lettera è stata inviata a pochi giorni dall'anniversario dell'attacco a Capitol Hill del 6 gennaio 2021. Proprio l'insurrezione da parte degli estremisti di destra (sostenitori dell'ex Presidente Donald Trump) è uno degli argomenti citata dai senatori democratici, secondo i quali Facebook non ha impedito la diffusione di false informazioni (elezioni truccate) e la pianificazione della rivolta.

I senatori citano in particolare gli articoli pubblicati dal Wall Street Journal e altre testate giornalistiche che hanno riportato il contenuto dei documenti raccolti dalla ex dipendente Frances Haugen. Quest'ultima ha dichiarato che Facebook ha rimosso in anticipo le “salvaguardie” attivate prima delle elezioni del 2020, causando un incremento del numero di fake news e la proliferazione di gruppi estremisti sulla piattaforma.

L'azienda di Menlo Park ha inoltre sciolto il Civic Integrity Team creato per combattere la disinformazione su Facebook e non ha condotto uno studio sul ruolo del social network in merito all'insurrezione, come chiesto dal Comitato per il controllo. I 13 senatori chiedono quindi a Zuckerberg di rispondere ad alcune domande entro il 7 gennaio 2022.

I senatori vogliono sapere perché sono stati disattivati i controlli “anti fake news”, perché è stato sciolto il Civic Integrity Team, quale divisione di Meta è attualmente impegnata nel contrasto alla disinformazione e quanti dipendenti sono stati assegnati a questo compito. I senatori chiedono inoltre quali misure verranno attuate per garantire l'integrità delle future elezioni. All'inizio di novembre, alcuni politici hanno presentato una proposta di legge per consentire la disattivazione dell'algoritmo del News Feed.

Fonte: Engadget
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 12 2021
Link copiato negli appunti