Facebook, festa mesta

Copia e inoltra a milioni di utenti un invito per un festa di compleanno di una ragazza 16enne. In qualche giorno oltre 200mila erano gli intenzionati a partecipare. Il ragazzo rischia tre anni di reclusione

Roma – Un ragazzo di diciassette anni è stato individuato dalla polizia e arrestato per aver assunto l’identità di una ragazza australiana che aveva pubblicato e inoltrato degli inviti su Facebook ai suoi amici più stretti per festeggiare il suo sedicesimo compleanno.

Il ragazzo avrebbe modificato l’invito originale preparato dalla festeggiata e, completo di tutti i dati della ragazza compreso il numero di cellulare, lo avrebbe re-inoltrato a molti utenti del sito blu. In neanche 24 ore , più di 20mila persone avevano accettato il falso invito della sedicenne e fino a martedì erano quasi 200mila i potenziali invitati intenzionati a partecipare al party .

Il padre della ragazza, che ha chiesto di non essere identificato pubblicamente, ha dichiarato alla stampa che sua figlia aveva invitato gli amici più stretti su Facebook ma che ignorava le impostazioni sulla privacy necessarie per impedire agli sconosciuti di visualizzare le informazioni personali. “Mia figlia è stata una vittima innocente di una grande beffa”.

La giovane studentessa è stata costretta ad annullare la sua festa di compleanno, mentre l’artefice dello scherzo è stato individuato dalla polizia e arrestato nella notte. Le forze dell’ordine hanno sequestrato due dei suoi hard disk e il ragazzo è stato accusato di uso del servizio del social network per molestie e offese.

Il ragazzo, che raggiungerà la maggior età questa settimana, dovrà comparire presso il tribunale dei minori di Hornsby il 7 di aprile. Il ragazzo rischierebbe, se dichiarato colpevole, un massimo di tre anni di reclusione.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • markoer scrive:
    Un attimino di chiarezza...
    - Scritto da: MegaJock
    - Scritto da: MeX

    ma il GSM trasmette "audio" ?

    Il GSM trasmette dati in forma digitale. Puoi
    trasmettere audio, il diario di Bridget Jones, il
    gatto disintegrato dal laser Shiva e l'unico
    neurone nel cervello di Brittany di
    "Glee".Ma anche no. Vediamo di mettere ordine tra scemenze e facezie.Le specifiche GSM sono ben precise, e trasmettono AUDIO e altri SEGNALI. È vero che la trasmissione GSM prevede la trasmissione dati sul "trasport" GSM, però è MENO ottimizzata di quella audio, che è sempre stato il vero scopo e il motivo originario della trasmissione GSM.A proposito della criptazione della chiamata, una trasmissione GSM è di per sé criptata, tra il terminale mobile e la cella a cui è connessa (e magari oltre nelle nuove tecnologie come LTE, ma sono dettagli che non cambiano la sostanza in questo contesto); quale algoritmo venga usato (A5/1 o A5/3 di solito) dipende dall'operatore. Ci sono limitati casi di operatori locali in India o in altri posti assurdi che non usano nessuna criptazione (A5/0) ma sono sporadici nell'industria.Quindi non serve alcun software per criptare la conversazione. Nonostante quel che si dice in giro, intercettare e decriptare una comunicazione GSM di uno specifico utente "on the air" è - anche con la vecchia criptazione A5/1 - ancora abbastanza complicato (se non altro perché entrambe le cose assieme - intercettare e decriptare - non sono di per sé semplici per motivi su cui non mi dilungherò).Quello che è possibile fare è la "lawful interception", ovvero intercettare la comunicazione dal lato operatore. La criptazione avviene tra il terminale e la cella (o il GGSN o l'E-GGSN nelle nuove tecnologie LTE, il principio è lo stesso) ma lato operatore, nella backbone, la trasmissione avviene in chiaro. La legge richiede che, su richiesta di un inquirente e dopo approvazione di un giudice, gli operatori siano tenuti a fornire gli strumenti per intercettare le comunicazioni di una utenza.Detto fra i denti, questo è bene perché la criminalità organizzata (e quella politica in Italia...) viene smascherata in genere esattamente così. Non viviamo più ai tempi di Sherlock Holmes dove si cercano gli indizi con la lente, le intercettazioni sono lo strumento principale in mano ai PM al giorno d'oggi.Inoltre, tanto per essere chiari, questo avviene sia per il fisso che per il mobile indifferentemente e non costituisce alcuna peculiarità delle reti mobili. Pertanto se si usa questo argomento specificamente per giustificare il non utilizzo di un cellulare si sta toppando alla grnade e clamorosamente. Avrebbe al massimo dovuto dire che non usa alcun tipo di telefono in generale.Chiaro che in mano a un dittatore, questo meccanismo possa essere usato in modo distorto. Ma secondo voi Beria non intercettava il telefono fisso ai bei tempi? Questo credo che sistemi il capitolo "intercettazione".Riferendosi alla localizzazione, questa può essere fatta in due modi: tramite le celle GSM e il GPS integrato.Nel primo caso, il dato è in mano all'operatore e vale la stessa considerazione fatta sulla lawful interception. Anche se tutto il software del telefono fosse open source, la localizzazione è implicita nei meccanismi del GSM ed è necessaria, perché terminale mobile e cella si scambiano continuamente informazioni circa la qualità del segnale - e quindi indirettamente, sulla distanza dalla cella - che servono a regolare la potenza di emissione del segnale e far consumare meno batteria; inoltre serve a regolare l'hand-over tra le celle. La traduzione di un dato che di per sé è puramente tecnico in una geolocalizzazione usata per altri fini è un passo successivo, che dipende dalla politica degli operatori o magari dal software del tuo telefono, ma anche qua, potrebbe essere tutto open source, e comunque tu non potresti impedire all'operatore di raccogliere questo dato. Per cui anche in questo caso, Stallman sbrocca clamorosamente: rendere tutto open source non risolve un bel nulla e il problema va casomai affrontato diversamente, come stanno cercando di fare certi parlamentari tedeschi sollevando la questione della privacy con gli operatori e il Governo.L'unico caso in cui Stallman può avere ragione è quello in cui un software chiuso accende maliziosamente il GPS e trasmette le tue informazioni di localizzazione senza avvisarti. Ma esistono molti modi per ovviare: 1) disabilitare il GPS, 2) sconfigurare l'APN o disabilitare l'acXXXXX dati dove possibile (i.e. nei Blackberry), o 3) comprare un Nokia da 29 o comunque un telefono sprovvisto di GPS del tutto.Insomma se davvero Stallman si è espresso così mi sembrano più che altro scuse da pezzente che non può permettersi un cellulare, o da misantropo che si sente figo ad apparire "diverso". In ogni caso, mi sa che non conosce bene l'argomento.Cordiali saluti
    • Pippo Pippo scrive:
      Re: Un attimino di chiarezza...
      Stallman toppa ogni volta che l'ho sentito parlare. Lui non è oggettivo. Lui dice solo che "open source è bene, tutto il resto è male". E' lo stesso principio dei dogmi religiosi, si crede in qualcosa anche se tutti gli elementi dimostrano il contrario, si arriva a negare l'evidenza. Non è di Stallman che il mondo della tecnologia ha bisogno.
      • panda rossa scrive:
        Re: Un attimino di chiarezza...
        - Scritto da: Pippo Pippo
        Stallman toppa ogni volta che l'ho sentito
        parlare. Non stupisce, non sapendo tu distinguere un computer da una lavatrice.
        Lui non è oggettivo. Lui dice solo che
        "open source è bene, tutto il resto è male".Lui ha ragione!
        E'
        lo stesso principio dei dogmi religiosi, si crede
        in qualcosa anche se tutti gli elementi
        dimostrano il contrario, In questo caso pero' tutti gli elementi dimostrano che e' vero.
        si arriva a negare l'evidenza.Si, c'e' gente che nega che winsozz sia un giocattolo per giocare.
        Non è di Stallman che il mondo della
        tecnologia del marketing ha
        bisogno.Fixed. 8)
        • Pippo PIppo scrive:
          Re: Un attimino di chiarezza...
          "Lui ha ragione!"XXXXXXXte su XXXXXXXte. E' come dire che gli iPhone costruiti in Cina sono meglio degli Apple solo perchè costano meno. Gratis non è sinonimo di qualità.
          • Darwin scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: Pippo PIppo
            XXXXXXXte su XXXXXXXte. E' come dire che gli
            iPhone costruiti in Cina sono meglio degli Apple
            solo perchè costano meno.Dipende dalla sveglia in dotazione :)
            Gratis non è sinonimo
            di
            qualità.Concordo. Non lo è per forza, ma può esserlo.Ad esempio, la qualità del codice presente nel kernel Linux è di altissimo livello.Con questo però non voglio asserire che i software proprietari sono tutti scadenti. Anche perchè non è vero: Potrei citare i software AVID come ProTools che è proprietario, ma che non ha rivali in quel campo.Quello che l'open source cerca di costruire è semplicemente del software di qualità.E al di là di tutte le trollate, ci riesce benissimo. L'apertura e la qualità sono un qualcosa che una azienda come Microsoft non potrà mai ottenere.Ma non perchè Microsoft è cattiva o incompetente (anche se a guardare i suoi prodotti verrebbe da pensarlo). Semplicemente il software open source si evolve più rapidamente, perchè c'è più gente che ha la possibilità di guardare la sua infrastruttura.Questo cosa comporta? Che ognuno di noi è un potenziale tester e developer, oltre ad essere un utente comune. Ad tutti noi è permesso cercare di innovare, senza sottostare ad un padrone (che sia una multinazionale o un vagabondo squattrinato, non ha importanza. Il peso legale è lo stesso in termini di validità di una licenza) che ha del puro interesse economico (nella maggiorparte dei casi).Come è giusto che sia, al software proprietario interessa il numero di utenza, non la qualità del software che viene scritto. Al contrario all'open source interessa la qualità del codice, non il numero di utenza.Quello che rende Linux (ma anche Apache) un ottimo software è il non perdere gli obbiettivi iniziali. Questo ha attratto capitali anche di aziende come HP e IBM o addirittura invidie da parte di aziende come Microsoft, Apple, Oracle e la disgraziata SCO.Inoltre il software open source è sinonimo di evoluzione e progresso, oltre che di qualità. Anche le aziende più invidiose apprezzano in fondo il software open. Come lo dimostri? Semplice. Microsoft ha integrato lo stack di rete di OpenBSD (che si sa essere uno dei migliorisistemi al mondo, dal punto di vista della sicurezza e della qualità del codice) in Windows NT. Apple ha usato FreeBSD per unirlo a Mach e dare vita a Darwin (e poi a Mac OS X), ha sviluppato l'ottimo CUPS e WebKit. Oracle ha creato Oracle Linux Enterprise (basato su RHEL) con Unbreakable Kernel e ha finanziato lo sviluppo di Btrfs (anche se continua ad avere una politica oltranzista nei confronti di ZFS e della sua licenza CDDL). Insomma, l'open source fa gola a tutti. Non basatevi sulle dichiarazioni di Ballmer o Jobs che, al di là di ogni culto personale fatto dai fanboy, devono fare marketing per tirare acqua verso il proprio mulino (come è giusto che sia. Sono aziende con un fatturato...non campano di aria). Ballmer nel 2001 affermava "Linux is a cancer that attaches itself in an intellectual property sense to everything it touches", per poi dover ammettere, nel 2009, la dura realtà: http://www.osnews.com/story/21035/Ballmer_Linux_Bigger_Competitor_than_Apple.Chiuso quest'argomento, passo a Stallman.Ho avuto l'opportunità di ascoltarlo dal vivo, nella mia città.Quello che io credo è che l'estremizzazione (sia da una parte, che dall'altra) sia sbagliata.L'open source deve crescere e in molti settore non è lontanamente comparabile con la controparte proprietaria (come con AVID).Stallman purtroppo è bravo a profetizzare, ma conclude ben poco. Lui parla di software libero come la risposta, ma questo non è vero.Lui parla di errore di Torvalds nell'includere firmware non-free nella mainline del kernel. Ha ragione, ma non si deve dimenticare che quei firmware SERVONO a tutti coloro che hanno bisogno ad un supporto per tali periferiche. Quindi, finchè le alternative open non saranno pronte e sufficientemente competitive non potranno essere rimossi. Rimuoverli, significa creare problemi agli utenti che ne avranno bisogno, solo per un tuo capriccio personale. E questo non è buono. Questo è lo stesso comportamento di Jobs, visto alla rovescia. È facile criticare chiunque usi software proprietario, ma non dimentichiamoci che negli ambiti dove quest'ultimo la fa da padrone, gli sviluppatori open stanno cercando di reimplementare le stesse caratteristiche attraverso un reverse engineering, cosa molto più difficile (come accade nei nouveau). Detto questo, non si può dire all'utente: tu comunque non devi usare software proprietario, perchè è cattivo! Loro ti risponderanno giustamente: e io cosa uso? Mi attacco? Perchè Stallman mi impone un modo di pensare? Non nelle quattro libertà del software, l'uso del suddetto per ogni scopo legittimo? E l'usare software proprietario, regolarmente licenziato, non è forse legittimo? Certo che lo è. Ovviamente è eticamente sbagliato, ma finchè una alternativa open source, non sarà altrettanto valida, non sarò possibile cercare di invitare gli utenti verso soluzioni alternative.Quindi Stallman prima di criticare, dovrebbe prima cercare di usare il cervello e capire che soluzioni non ci sono.E potrei citare il caso dei driver NVIDIA. Secondo Stallman, è male usare quelli. Conviene usare i driver liberi.Ma che me ne faccio dei nouveau, se a livello di accelerazione grafica sono ancora acerbi? E se devo lavorare di grafica 3D che faccio? Se mi serve l'accelerazione grafica che faccio? Non la uso? E come lavoro? Non lavoro? No, al momento l'unica soluzione sono i proprietari e uso quelli, fintanto i driver open non saranno all'altezza, come lo sono nel 2D.Al di là delle trollate, io la penso così.
        • markoer scrive:
          Re: Un attimino di chiarezza...
          - Scritto da: panda rossa[...]

          Lui non è oggettivo. Lui dice solo che

          "open source è bene, tutto il resto è male".

          Lui ha ragione!Per quanto sia un sostenitore dell'open source questo mi sembra un po' dogmatico, non credi?[...]
          In questo caso pero' tutti gli elementi
          dimostrano che e' vero.In questo specifico caso, no. L'open source o meno semplicemente non c'entra nulla se si parla di privacy nel mondo GSM e si sta sbagliando il focus.Sicuramente usare un sistema open aiuta, ma un operatore di rete ti serve sempre. Se il Governo - che dà le licenze agli operatori - ti chiede di fare specifiche cose, l'operatore per legge deve obbedire. Come è sucXXXXX in Egitto. Open source o meno non c'entrano un fico secco, e Stallman ha semplicemente risposto con il suo solito "template" dogmatico.

          si arriva a negare l'evidenza.
          Si, c'e' gente che nega che winsozz sia un
          giocattolo per giocare.Per quanto non mi piaccia Windows, chi si esprime così di sicuro non dimostra di essere un professionista dell'informatica ma un ragazzino che si balocca con Ubuntu, al massimo.Discorsi del genere danno punti ai sostenitori di Windows, al contrario. Danno voce a chi dice che gli utenti Linux sono cantinari. E qualche volta mi pare che non sbaglino nemmeno troppo.Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]


            Lui non è oggettivo. Lui dice solo che


            "open source è bene, tutto il resto è male".



            Lui ha ragione!

            Per quanto sia un sostenitore dell'open source
            questo mi sembra un po' dogmatico, non
            credi?Se sosteniamo l'open source non possiamo fare a meno di prendere Stallman come riferimento.Lo ha inventato lui l'open source.
            Sicuramente usare un sistema open aiuta, ma un
            operatore di rete ti serve sempre. Oggi serve perche' la rete e' fatta in questo modo.Ma pensa se tutti avessero il loro telefono con wifi in modo che ogni telefono sia collegabile in wifi con altri telefoni.Hai creato una rete senza bisogno dell'operatore di rete!Sono i terminali stessi a creare la rete!
            Se il Governo
            - che dà le licenze agli operatori - ti chiede di
            fare specifiche cose, l'operatore per legge deve
            obbedire. Come è sucXXXXX in Egitto.Invece con una rete creata da tutti gli apparecchi wifi, il governo non puo' proprio fare niente.


            si arriva a negare l'evidenza.

            Si, c'e' gente che nega che winsozz sia un

            giocattolo per giocare.

            Per quanto non mi piaccia Windows, chi si esprime
            così di sicuro non dimostra di essere un
            professionista dell'informatica ma un ragazzino
            che si balocca con Ubuntu, al
            massimo.Siamo sul forum di PI, bisogna adeguarsi.
            Discorsi del genere danno punti ai sostenitori di
            Windows, al contrario. Danno voce a chi dice che
            gli utenti Linux sono cantinari. E qualche volta
            mi pare che non sbaglino nemmeno
            troppo.L'importante e' dare connotazione positiva al termine "cantinaro".
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            "Lo ha inventato lui l'open source."CHE COSAAAAA????"Hai creato una rete senza bisogno dell'operatore di rete!Sono i terminali stessi a creare la rete!"Dì la verità, hai mai visto come funziona una rete? :)... Adesso viene fuori che gli operatori di rete non servono... Facciamo una rete coi nostri cellulari... Certo...
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            Tu sai quanti dati transitavano in una BBS e quanti ne transitano su una rete mobile, vero....?
          • shevathas scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...

            La qualita' di una rete telefonica condivisa
            potra' anche essere piu' bassa di quella offertadirei praticamente nulla.
            Le BBS funzionavano cosi'.1) le bbs avevano pochi nodi2) per le comunicazioni in ogni caso si appoggiavano ad una rete telefonica esistente, ed efficiente nella consegna delle comunicazioni.
            Oggi il wifi permette ai nodi di essere sempre
            connessi.
            Puo' funzionare.satureresti immediatamente la banda. Una cosa è una rete con pochi nodi, una cosa una rete con qualche milione di nodi. Impiegheresti una vita per scoprire qual'è il nodo che ti interessa.
          • markoer scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Se sosteniamo l'open source non possiamo fare a
            meno di prendere Stallman come
            riferimento.
            Lo ha inventato lui l'open source.Credo che tu abbia poche idee ma confuse. Stallman ha fondato la FSF, ma la definizione di "open source" viene da Eric Raymond.Stai confondendo free software con open source. Va bene che la differenza pratica è minima, ma se dobbiamo stabilire gli "inventori" allora è bene mettere i punti sulle "i".

            Sicuramente usare un sistema open aiuta, ma un

            operatore di rete ti serve sempre.

            Oggi serve perche' la rete e' fatta in questo
            modo.Serve perché il GSM è fatto così. Se usi un sistema GSM non ci sono tecnicamente altre soluzioni.
            Ma pensa se tutti avessero il loro telefono con
            wifi in modo che ogni telefono sia collegabile in
            wifi con altri telefoni.Bella cagata.
            Hai creato una rete senza bisogno dell'operatore
            di rete!
            Sono i terminali stessi a creare la rete!Funzionerebbe proprio bene, sì. Un protocollo *orripilante* come il WiFi, LOL! che non ha nemmeno l'hand-over tra le celle. Anzi manco ha il concetto di terminale in movimento.Per fortuna che non sono certi cantinari presuntuosi a decidere le politiche di telefonia mobile...Comunque, mettiamo anche che esista una tecnologia che ti permetta il peer to peer tra i terminali. (tra parentesi, lo sai cosa sono le radio UHF? ci sono già da decenni, e funzionano benissimo. Non serve usare quella cosa imbarazzante che stratifica l'IP sopra un protocollo creato in fretta da qualche vendor di schede di rete chiamato WiFi. E ci sono terminali UHF portatili, sono usatissimi. Non solo, ci sono sistemi come il TETRA - https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Terrestrial_Trunked_Radio - o i ssitemi DECT che sono stati distribuiti per un po' in Italia).Dicevo, mettiamo che ci sia questa tecnologia. Ti serve comunque una directory centrale che segnali la tua posizione rispetto alla cella più vicina e il tuo stato nella rete. Alla fine questa "directory", quando scali su una cosina tipo 20 milioni di utenti, comincia a diventare un servizio un pochino importante. E personalmente preferisco che sia regolamentato a livello legislativo, come avviene per gli operatori GSM.
            Invece con una rete creata da tutti gli
            apparecchi wifi, il governo non puo' proprio fare
            niente.A parte l'impossibilità tecnica, come è chiaro a chiunque abbia delle basi di radiofonia: secondo te questo è bene o male?[...]
            Siamo sul forum di PI, bisogna adeguarsi.OK, adesso so con chi ho a che fare - non mi serve rispondere ulteriormente sull'argomento.
            L'importante e' dare connotazione positiva al
            termine "cantinaro".In effetti non era il mio caso.Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Se sosteniamo l'open source non possiamo fare a

            meno di prendere Stallman come

            riferimento.

            Lo ha inventato lui l'open source.

            Credo che tu abbia poche idee ma confuse.
            Stallman ha fondato la FSF, ma la definizione di
            "open source" viene da Eric
            Raymond.

            Stai confondendo free software con open source.
            Va bene che la differenza pratica è minima, ma se
            dobbiamo stabilire gli "inventori" allora è bene
            mettere i punti sulle
            "i".E va bene, diamo a Cesare quel che e' di Cesare.L'Open Source a Raymond e la FSF a Stallman


            Sicuramente usare un sistema open aiuta, ma un


            operatore di rete ti serve sempre.



            Oggi serve perche' la rete e' fatta in questo

            modo.

            Serve perché il GSM è fatto così. Se usi un
            sistema GSM non ci sono tecnicamente altre
            soluzioni.Bisogna quindi affiancare alla rete GSM una rete piu' democratica.

            Ma pensa se tutti avessero il loro telefono con

            wifi in modo che ogni telefono sia collegabile
            in

            wifi con altri telefoni.

            Bella cagata.Perche'?

            Hai creato una rete senza bisogno dell'operatore

            di rete!

            Sono i terminali stessi a creare la rete!

            Funzionerebbe proprio bene, sì. Un protocollo
            *orripilante* come il WiFi, LOL! che non ha
            nemmeno l'hand-over tra le celle. Anzi manco ha
            il concetto di terminale in
            movimento.Bisogna vedere pregi e difetti.Se la mia esigenza e' quella di non voler essere tracciato ed intercettato, posso anche accettare tutte le limitazioni.
            Per fortuna che non sono certi cantinari
            presuntuosi a decidere le politiche di telefonia
            mobile...Tu la chiami fortuna.Io invece osservo che se fossero i cantinari presuntuosi a decidere tante politiche, si avrebbero prodotti piu' etici, piu' democratici, piu' trasparenti, piu' sicuri, e soprattutto meno costosi.Invece chi ha questi poteri decisionali tiene sempre in considerazione:1) il ricavo2) il controllonon necessariamente in quest'ordine.
            Comunque, mettiamo anche che esista una
            tecnologia che ti permetta il peer to peer tra i
            terminali. (tra parentesi, lo sai cosa sono le
            radio UHF? ci sono già da decenni, e funzionano
            benissimo. Non serve usare quella cosa
            imbarazzante che stratifica l'IP sopra un
            protocollo creato in fretta da qualche vendor di
            schede di rete chiamato WiFi. E ci sono terminali
            UHF portatili, sono usatissimi. Non solo, ci sono
            sistemi come il TETRA -
            https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Ter

            Dicevo, mettiamo che ci sia questa tecnologia. Ti
            serve comunque una directory centrale che segnali
            la tua posizione rispetto alla cella più vicina e
            il tuo stato nella rete. Alla fine questa
            "directory", quando scali su una cosina tipo 20
            milioni di utenti, comincia a diventare un
            servizio un pochino importante. E personalmente
            preferisco che sia regolamentato a livello
            legislativo, come avviene per gli operatori
            GSM.Tu puoi preferire quello che ritieni di preferire.A me piace cercare soluzioni teoriche che permettano di risolvere problemi di costi e di controllo.

            Invece con una rete creata da tutti gli

            apparecchi wifi, il governo non puo' proprio
            fare

            niente.

            A parte l'impossibilità tecnica, come è chiaro a
            chiunque abbia delle basi di radiofonia: secondo
            te questo è bene o
            male?Secondo me e' un bene.Perche' mai un governo dovrebbe voler vietare un diritto sancito anche dalla costituzione (Art. 21) ?
          • markoer scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            Quoto te perché penso che tu abbia risposto bene a PandaRossa. Aggiungo solo qualcosa.- Scritto da: shevathas[...]
            beh se vuoi fare/ricevere chiamate devi far
            sapere alla rete dove sei. se fai sapere alla
            rete dove sei, sei tracciabile.Questa è una delle cose fondamentali del GSM. L'architettura della rete è parte dello standard - fino alla definizione dei singoli componenti che ne fanno parte. Ed è stata pensata per un routing efficiente nello scalare.Si pensi che si è passati da migliaia di utenti a decine di milioni sparsi in tutto il mondo. Supportati perfettamente, senza cambiare nulla nello standard. Ben poche altre tecnologie possono vantare un sucXXXXX simile.[...]
            con il rischio di tirare fuori utopie non
            funzionanti come la tua idea sulle comunicazioni
            radiocellulari.Non avrei saputo esprimermi meglio :-)Ci sono standard definiti alla pene di segugio (per l'appunto il WiFi) e quelli progettati con grande accuratezza come è stato il GSM.In ogni caso non si può far fare ad una tecnologia quello per cui non è stata pensata. Il WiFi è stato creato come mero ethernet on the air. Non è una piattaforma per gli utenti in mobilità.[...]
            vietare no ma regolamentare si. Credo che avresti
            qualcosa da dire se io venissi ad esercitare il
            mio diritto alla libertà di espressione con un
            impianto di amplificazione da concerto alle due
            del mattino sotto casa tua...Esatto, le radiofrequenze sono un bene di tutti. Per questo devono essere regolamentate. Il GSM è (anche) un servizio pubblico. Così è stato concepito, almeno.Per inciso, in alcuni paesi - non in Italia, ma in Olanda e Germania sì - è possibile licenziare per uso personale una fascia dello spettro GSM ben precisa - e costa qualche centinaia di Euro.https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Mobile_Network_Code cercare per "OpenBSC Test Network".Se uno crede di poter far meglio, e riuscire a fare la sua "rete democratica" sul serio - non solo sparare razzate sul WiFi -, è liberissimo di provarci. Sono sicuro che il Chaos Computer Club sarà più che felice di lavorarci assieme.Cordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: panda rossa[...]
            La qualita' di una rete telefonica condivisa
            potra' anche essere piu' bassa di quella offerta
            dai provider, ma ha il pregio di essere sicura e
            gratuita, quindi si puo' anche aspettare.Tra "aspettare" e "non sapere mai" se un utente è libero, occupato o è solo andato in timeout, c'è una differenza abissale.Nessun utente abituato alla efficienza della telefonia GSM sarà mai disposto ad abbandonarla per questa patetica rete che prima si intoppa a livello di trasporto (LOL, WiFi!!!) e anche quando "prendi" (ovvero stai fermo in un punto con buona ricezione, nessuno sta attaccando la base con AirCrack e non ci sono altri utenti...) si perde a livello di protocollo.Per quanto riguarda "sicura" quello sì che è divertente: non si sa chi gestisce la directory degli utenti, non si sa chi veramente ti sta comunicando il suo stato nella rete e se ti sta dicendo il vero, non sai se veramente l'utente che stai chiamando è quello che intendi chiamare o è uno spoof, e soprattutto viaggia via WiFi, notoriamente il transport più sicuro mai creato.[...]
            Le BBS funzionavano cosi'.Ancora: poche idee, ma ESTREMAMENTE confuse.
            Oggi il wifi permette ai nodi di essere sempre
            connessi.Oggi il wifi ti permette di usare il tuo laptop a casa tua. Punto. Per tutto il resto è solo una bella speranza oppure paghi per usare l'AP più vicino...
            Puo' funzionare.Nemmeno nei sogni. E non abbiamo ancora discusso di che XXXXXio sarebbe un terminale WiFi, con un consumo di elettricità X 10 rispetto al GSM...Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            La qualita' di una rete telefonica condivisa

            potra' anche essere piu' bassa di quella offerta

            dai provider, ma ha il pregio di essere sicura e

            gratuita, quindi si puo' anche aspettare.

            Tra "aspettare" e "non sapere mai" se un utente è
            libero, occupato o è solo andato in timeout, c'è
            una differenza
            abissale.I piccioni viaggiatori hanno funzionato per secoli, e mi dicono che funzionino tuttora.
            Nessun utente abituato alla efficienza della
            telefonia GSM sarà mai disposto ad abbandonarla
            per questa patetica rete che prima si intoppa a
            livello di trasporto (LOL, WiFi!!!) e anche
            quando "prendi" (ovvero stai fermo in un punto
            con buona ricezione, nessuno sta attaccando la
            base con AirCrack e non ci sono altri utenti...)
            si perde a livello di
            protocollo.La cronaca recente racconta che per non subire il controllo qualcuno comunicasse tramite pizzini.
            Per quanto riguarda "sicura" quello sì che è
            divertente: non si sa chi gestisce la directory
            degli utenti, non si sa chi veramente ti sta
            comunicando il suo stato nella rete e se ti sta
            dicendo il vero, non sai se veramente l'utente
            che stai chiamando è quello che intendi chiamare
            o è uno spoof, e soprattutto viaggia via WiFi,
            notoriamente il transport più sicuro mai
            creato.Vabbe', mi stai bocciando l'idea.Pazienza, ne troveremo altre.
            [...]

            Le BBS funzionavano cosi'.

            Ancora: poche idee, ma ESTREMAMENTE confuse.Poche forse, confuse mica tanto.Le BBS funzionavano instradando i messaggi verso nodi prefissati.La directory era predeterminata.Ma chiunque entrando nella rete poteva ottenere un range piu' alto e diventare nodo a sua volta.

            Oggi il wifi permette ai nodi di essere sempre

            connessi.

            Oggi il wifi ti permette di usare il tuo laptop a
            casa tua. Punto. Per tutto il resto è solo una
            bella speranza oppure paghi per usare l'AP più
            vicino...Perche' dovrei pagare per usare l'AP piu' vicino?L'idea e' proprio quella di avere tanti AP liberi nel raggio del mio terminale.

            Puo' funzionare.

            Nemmeno nei sogni. E non abbiamo ancora discusso
            di che XXXXXio sarebbe un terminale WiFi, con un
            consumo di elettricità X 10 rispetto al
            GSM...Discutiamone.
          • markoer scrive:
            Re: Un attimino di chiarezza...
            - Scritto da: panda rossa[...]
            I piccioni viaggiatori hanno funzionato per
            secoli, e mi dicono che funzionino
            tuttora.Certo, e mio nonno aveva un carretto e un ciuco.
            Vabbe', mi stai bocciando l'idea.
            Pazienza, ne troveremo altre.Cosa è questo plurale majestatis? mi sa che sei da solo, perché più di un cervello l'avrebbe già scartata automaticamente...
            Poche forse, confuse mica tanto.
            Le BBS funzionavano instradando i messaggi verso
            nodi prefissati.
            La directory era predeterminata.
            Ma chiunque entrando nella rete poteva ottenere
            un range piu' alto e diventare nodo a sua volta.Una BSS non si muove. Piccolo dettaglio. Se vuoi fare directory di indirizzi che non si muovono, ce n'è una chiamata "DNS", la conosci?In ogni caso, stai di nuovo creando una directory di utenti. E chi la gestisce? chi la controlla? come? tutte cose già risolte nel GSM, e che se vuoi gestire efficientemente devi fare in modo simile.
            Perche' dovrei pagare per usare l'AP piu' vicino?
            L'idea e' proprio quella di avere tanti AP liberi
            nel raggio del mio terminale.Bella idea, la implementi tu? e come li connetti gli AP alla backbone? e la backbone chi la paga?

            Nemmeno nei sogni. E non abbiamo ancora discusso

            di che XXXXXio sarebbe un terminale WiFi, con un

            consumo di elettricità X 10 rispetto al

            GSM...

            Discutiamone.Direi che sei già stato demolito, cos'altro vuoi discutere?Cordiali saluti
  • Pippo PIppo scrive:
    Ma finiscila Stallman
    Stallman, ma smettila con queste affermazioni anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e non certo grazie a quelli come te. Il software è un bene immateriale prodotto dall'ingegno umano, perchè mai non dovrebbe essere venduto come tutte le altre cose? Forse perchè si può "craccare", e questo fa comodo a quelli come te? ;)
    • sentichipar la scrive:
      Re: Ma finiscila Stallman
      - Scritto da: Pippo PIppo
      Stallman, ma smettila con queste affermazioni
      anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e non
      certo grazie a quelli come te. Il software è un
      bene immateriale prodotto dall'ingegno umano,
      perchè mai non dovrebbe essere venduto come tutte
      le altre cose? Forse perchè si può "craccare", e
      questo fa comodo a quelli come te?
      ;)tu invece dovresti smettere di XXXXXre.
    • linuxpowerr rrr scrive:
      Re: Ma finiscila Stallman
      - Scritto da: Pippo PIppo
      Stallman, ma smettila con queste affermazioni
      anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e non
      certo grazie a quelli come te. Il software è un
      bene immateriale prodotto dall'ingegno umano,
      perchè mai non dovrebbe essere venduto come tutte
      le altre cose? Forse perchè si può "craccare", e
      questo fa comodo a quelli come te?
      ;)tipico commento di chi non ha capito un XXXXX.Dai, piccolo idiota, corrì a leccare le palle a Steve ;)
    • tool scrive:
      Re: Ma finiscila Stallman
      - Scritto da: Pippo PIppo
      Stallman, ma smettila con queste affermazioni
      anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e non
      certo grazie a quelli come te.Visto che questa affermazione c'entra meno di zero con il contenuto dell'articolo, mi permetto di farti notare che il mondo dell'informatica e per estensione gran parte del mondo che conosci, vanno avanti proprio grazie a Stallman.Una su tutti: gcc. O pensi che i miliardi di sistemi embedded circolanti montino tutti windows CE o XPE?Per non parlare del 70% (mi si perdoni se la cifra non e` accurata, ma non ho voglia/tempo di aggiornarmi) dei server (e gli smartphone android?) in circolazione che montano Linux, il cui kernel notoriamente e` compilato con visual c++... ma forse mi sbaglio...Collega il cervello al debugger e verificane il funzionamento, prima di parlare.
      • Pippo PIppo scrive:
        Re: Ma finiscila Stallman
        Il mondo va avanti grazie a chi col software ci ha fatto il business, se fosse per Stallman e gli pseudo-paladini del software gratis sempre e comunque, adesso saremmo ancora alle schede perforate.Sai quanti sono i sistemi che montano OS open? Uno sputo, in confronto a quanti personal computer montano sistemi operativi a pagamento. Un motivo ci sarà, e non tiriamo fuori la solita patetica scusa "eh ma sono i costruttori brutti cattivi che hanno fatto accordi con Microsoft per monopolizzare il mercato".
        • tool scrive:
          Re: Ma finiscila Stallman

          Sai quanti sono i sistemi che montano OS open?Se riduci tutti i "sistemi" a "personal computer", di cui sotto (che io peraltro non ho mai tirato in ballo), allora sto sprecando battute sulla tastiera.Ti voglio giusto chiedere se sai il rapporto tra proXXXXXri per PC e quelli per sistemi embedded che vengono venduti annualmente. Qualche tempo fa ero rimasto ad un rapporto di 1 a 100, circa.Primo, sulla maggior parte degli embedded non c'e` alcun OS, ne` open ne` no. Secondo, tantissimi di questi sistemi si programmano con toolchain basate su software GNU. Il collegamento con Stallman te lo lascio come compito a casa.
          Uno sputo, in confronto a quanti personal
          computer montano sistemi operativi a pagamento.Nel mio post non c'era alcun riferimento a "personal computer". Si parlava principalmente di gcc e sistemi embedded. E Linux nel mondo server.
          Un motivo ci sarà, e non tiriamo fuori la solita
          patetica scusa "eh ma sono i costruttori brutti
          cattivi che hanno fatto accordi con Microsoft per
          monopolizzare il
          mercato".Ti pare che io abbia fatto riferimento a costruttori cattivi e/o monopoli vari?
      • stallman_la vati scrive:
        Re: Ma finiscila Stallman
        - Scritto da: tool
        - Scritto da: Pippo PIppo

        Stallman, ma smettila con queste affermazioni

        anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e
        non

        certo grazie a quelli come te.

        Visto che questa affermazione c'entra meno di
        zero con il contenuto dell'articolo, mi permetto
        di farti notare che il mondo dell'informatica e
        per estensione gran parte del mondo che conosci,
        vanno avanti proprio grazie a
        Stallman.

        Una su tutti: gcc. O pensi che i miliardi di
        sistemi embedded circolanti montino tutti windows
        CE o
        XPE?
        Per non parlare del 70% (mi si perdoni se la
        cifra non e` accurata, ma non ho voglia/tempo di
        aggiornarmi) dei server (e gli smartphone
        android?) in circolazione che montano Linux, il
        cui kernel notoriamente e` compilato con visual
        c++... ma forse mi
        sbaglio...

        Collega il cervello al debugger e verificane il
        funzionamento, prima di
        parlare.Ma scendi dal pero!!! Magari assieme al Barbapuzzone, che sarebbe ora!
      • ruppolo scrive:
        Re: Ma finiscila Stallman
        - Scritto da: tool
        - Scritto da: Pippo PIppo

        Stallman, ma smettila con queste affermazioni

        anacronistiche e miopi. Il mondo va avanti, e
        non

        certo grazie a quelli come te.

        Visto che questa affermazione c'entra meno di
        zero con il contenuto dell'articolo, mi permetto
        di farti notare che il mondo dell'informatica e
        per estensione gran parte del mondo che conosci,
        vanno avanti proprio grazie a
        Stallman.Ma piantala di dire XXXXXXXte. Ma pensi che il mondo vada avanti grazie a Linux?
        Una su tutti: gcc. O pensi che i miliardi di
        sistemi embedded circolanti montino tutti windows
        CE o
        XPE?
        Per non parlare del 70% (mi si perdoni se la
        cifra non e` accurata, ma non ho voglia/tempo di
        aggiornarmi) dei server (e gli smartphone
        android?) in circolazione che montano Linux, il
        cui kernel notoriamente e` compilato con visual
        c++... ma forse mi
        sbaglio...Server che se cessano di funzionare ora, cambia un piffero.
        Collega il cervello al debugger e verificane il
        funzionamento, prima di
        parlare.Senti chi parla.
        • tool scrive:
          Re: Ma finiscila Stallman

          Ma pensi che il
          mondo vada avanti grazie a
          Linux?Dove hai letto che io abbia detto che Stallman = Linux? Oppure "il mondo va avanti grazie a Linux"?In effetti si chiama Linux, non Richarx ;-)Quello che io ho detto e` soltanto che Stallman = gcc (per dirne una), e che gcc da solo sta dietro non solo a Linux ma a migliaia di programmi, molti dei quali fanno funzionare cosine e cosette che stanno tutte intorno a te, per dirla col noto spot. E non parlo di PC/MAC et similia.
          Server che se cessano di funzionare ora, cambia
          un
          piffero.Deve essere proprio cosi`, non ci avevo mai pensato.Grazie per l'illuminante rivelazione.
          • Pippo Pippo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Ridurre stallman al solo GCC mi sembra un po'... riduttivo.... Stallman è un fanatico estremista, cosa di cui non c'è bisogno nell'informatica così come nella politica. Anche perchè se il mondo dell'IT avesse seguito i suoi predicozzi, oggi il 90% degli informatici farebbe un altro lavoro, perchè saremmo ancora in quattro gatti a usare i terminali a caratteri e nessuno avrebbe bisogno di un professionista informatico. Lode alle multinazionali dell'IT, che nel bene e nel male, hanno portato il PC in tutte le case e il cellulare in tutte le tasche.
          • tool scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Ridurre stallman al solo GCC mi sembra un po'...
            riduttivo.... Hai proprio ragione http://directory.fsf.org/GNU/certo non li ha scritti tutti lui...
            Anche perchè se il mondo
            dell'IT avesse seguito i suoi predicozzi,Per fortuna che c'e` l'oracolo di Delfi, per illuminarmi su come sarebbe andata la storia SE questo si fosse verificato!Ammetto in tutta franchezza che io non sarei in grado di dire se saremmo alle schede perforate o cosa per esse.Sai anche - per caso - come saremmo messi SE adolfo avesse vinto la seconda guerra?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo Pippo
            Ridurre stallman al solo GCC mi sembra un po'...
            riduttivo.... Stallman è un fanatico estremista,
            cosa di cui non c'è bisogno nell'informatica così
            come nella politica. Anche perchè se il mondo
            dell'IT avesse seguito i suoi predicozzi, oggi il
            90% degli informatici zappaterra farebbe un altro lavoro,
            perchè saremmo ancora in quattro gatti a usare i
            terminali a caratteri e nessuno avrebbe tutti avrebbero bisogno
            di un professionista informatico.
            Lode Morte alle
            multinazionali dell'IT, che nel bene e nel male, soprattutto nel male
            hanno portato il PC in tutte le case e il
            cellulare in tutte le
            tasche. e parecchi miliardi nelle loro. Fixed. 8)
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Scrivi solo XXXXXXX, permettimi di dirlo. Sei anche comunista?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Scrivi solo XXXXXXX, permettimi di dirlo. Sei
            anche
            comunista?Le XXXXXXX le hai scritte tu.Io ho solo rettificato.E no, non sono comunista.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Se tu zappi la terra non so che farci, io faccio l'informatico e mi piace anche il mio lavoro. "perchè saremmo ancora in quattro gatti a usare i terminali a caratteri e tutti avrebbero bisogno"Questa frase dimostra che non hai capito un XXXXX. Perchè gli unici ad averne bisogno sarebbero altrettanti quattro gatti nella silicon valley, mentre in italia avremmo ancora i moduli di carta anche per fare un prelievo in banca.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Se tu zappi la terra non so che farci, io faccio
            l'informatico e mi piace anche il mio lavoro.Ok, la barzelletta di oggi l'hai raccontata.Mi hai fatto ridere.
            "perchè saremmo ancora in quattro gatti a usare i
            terminali a caratteri e tutti avrebbero bisogno"

            Questa frase dimostra che non hai capito un
            XXXXX. Perchè gli unici ad averne bisogno
            sarebbero altrettanti quattro gatti nella silicon
            valley, mentre in italia avremmo ancora i moduli
            di carta anche per fare un prelievo in
            banca.Questa frase dimostra che non hai mai fatto un prelievo in banca, dove c'e' un bellissimo terminale a caratteri per fare le operazioni.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Nella TUA banca.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Nella TUA banca.La mia banca e' differente.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Sarà, io intanto non entro in una banca da secoli e faccio tutto da casa e dal cellulare. Siamo arrivati a questo grazie all'open source? Non credo proprio...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Sarà, io intanto non entro in una banca da secoli
            e faccio tutto da casa e dal cellulare. Siamo
            arrivati a questo grazie all'open source? Non
            credo
            proprio...Il cellulare e' una interfaccia a caratteri!Il protocollo di comunicazione tra il cellulare e la banca e' open source.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            MachecXXXXX di cellulare hai? :) E' ora di cambiarlo!!
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Il cellulare e' una interfaccia a caratteri!
            Il protocollo di comunicazione tra il cellulare e
            la banca e' open
            source.ROTFL, scusa panda ma come può essere un protocollo open source ? al più possono essere open source i programmi che quel protocollo implementano.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Se il protocollo fra banca e cellulare fosse open source credo che molti si divertirebbero a modificarlo ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Se il protocollo fra banca e cellulare fosse open
            source credo che molti si divertirebbero a
            modificarlo
            ;)E poi il server non ti risponde piu'.
          • markoer scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Se il protocollo fra banca e cellulare fosse open
            source credo che molti si divertirebbero a
            modificarlo
            ;)La stragrande maggioranza delle aziende, banche incluse, usano sistemi di criptazione come IPSec o SSL, che sono standard open.Stavolta hai sparato una razzata ;-)Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas

            Il cellulare e' una interfaccia a caratteri!

            Il protocollo di comunicazione tra il cellulare
            e

            la banca e' open

            source.

            ROTFL, scusa panda ma come può essere un
            protocollo open source ? al più possono essere
            open source i programmi che quel protocollo
            implementano.Protocollo libero e standard, liberamente implementabile, senza dover rendere conto a nessuno.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Lo sai che anche solo per trasmettere via radio nel vecchio modo analogico, che più open non si può, ci vuole una licenza? Adesso mi implemento il GSM e trasmetto da casa mia... Tanto è open e libero.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Lo sai che anche solo per trasmettere via radio
            nel vecchio modo analogico, che più open non si
            può, ci vuole una licenza? Lo sai che il mondo e' un po' piu' grande dell'italia.E che se trasmetti da una barca in acque internazionali non devi pagare nessuna licenza?
            Adesso mi implemento
            il GSM e trasmetto da casa mia... Tanto è open e
            libero.Puoi gia' farlo col wifi.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Piccolo problema, un trasmettitore wifi deve essere omologato, non te lo puoi costruire tu....
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Piccolo problema, un trasmettitore wifi deve
            essere omologato, non te lo puoi costruire
            tu....Qui lo hanno fatto col lego.http://mylegonetwork.wikia.com/wiki/Wi-Fi_Transmitter
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Pippo PIppo

            Piccolo problema, un trasmettitore wifi deve

            essere omologato, non te lo puoi costruire

            tu....

            Qui lo hanno fatto col lego.
            http://mylegonetwork.wikia.com/wiki/Wi-Fi_Transmit??? mi sembra tanto la descrizione di un gadget di un videogioco on line
          • markoer scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Lo sai che anche solo per trasmettere via radio
            nel vecchio modo analogico, che più open non si
            può, ci vuole una licenza? Adesso mi implemento
            il GSM e trasmetto da casa mia... Tanto è open e
            libero.Le specifiche GSM sono "open e libere" e liberamente accessibili a chi le sa cercare - peccato che ben pochi - pochissimi - perdano veramente tempo a leggerle.Puoi gugolare "openbts" ed imparare qualcosa. Ma rimane sempre il fatto che ti serve un operatore.In ogni caso, sarebbe interessante crearsi un terminale veramente libero - incluso il firmware.Cordiali saluti
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Protocollo libero e standard, liberamente
            implementabile, senza dover rendere conto a
            nessuno.è un protocollo libero e standard. L'open source non c'entra niente, non c'è alcun codice sorgente da vedere, solo specifiche ben documentate. Alla fine voler infilare il termine "open source" in ogni dove serve solo a trasformarlo nell'ennesima inutile filosofia totalizzante.
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman


            90% degli informatici zappaterra
            farebbe un altro
            lavoro,
            aggiungici anche il 90% degli informatici competenti che servono oggi. Basta pensare alla situazione negli anni '70 e '80. Pochi grossi server centralizzati e al più terminali, stupidi, negli uffici.E per gestire i terminali basta una scimmia che sia in grado di attaccare o staccare i cavi. Rimarrebbero due o tre sistemisti che si spupazzano il server.

            perchè saremmo ancora in quattro gatti a usare i

            terminali a caratteri e nessuno avrebbe
            tutti avrebbero
            bisogno

            di un professionista informatico.
            corollario: però la richiesta di professionisti informatici crollerebbe miseramente. Dubito che la gente si precipiti a comperare un mainframe da tenere a casa.

            Lode Morte alle

            multinazionali dell'IT, che nel bene e nel male,
            soprattutto nel male

            hanno portato il PC in tutte le case e il

            cellulare in tutte le

            tasche.
            e parecchi miliardi nelle loro.
            e con questo ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 marzo 2011 09.20-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas


            90% degli informatici
            zappaterra

            farebbe un altro

            lavoro,


            aggiungici anche il 90% degli informatici
            competenti che servono oggi. Basta pensare alla
            situazione negli anni '70 e '80. Invece no. Pensa pure alla situazione negli anni 70 e 80 e moltiplicala per tutte le realta' che nel frattempo si sono informatizzate.Tutti gli informatici competenti trovano posto da qualche parte, oggi.
            Pochi grossi
            server centralizzati e al più terminali, stupidi,
            negli uffici.
            E per gestire i terminali basta una scimmia che
            sia in grado di attaccare o staccare i cavi.E ci siamo ritornati, con applicazioni web based che girano sulla intranet.
            Rimarrebbero due o tre sistemisti che si
            spupazzano il
            server.Esatto. Lo mantengono e ci scrivono pure le applicazioni.


            perchè saremmo ancora in quattro gatti a
            usare
            i


            terminali a caratteri e nessuno avrebbe

            tutti avrebbero

            bisogno


            di un professionista informatico.



            corollario: però la richiesta di professionisti
            informatici crollerebbe miseramente. Non mi pare che la richiesta di meccanici e gommisti stia calando.
            Dubito che
            la gente si precipiti a comperare un mainframe da
            tenere a casa.La gente a casa si tiene uno smartphone ormai.E comunque lavorare su un computer domestico e' una delle peggiori disgrazie.


            Lode Morte alle


            multinazionali dell'IT, che nel bene e nel
            male,

            soprattutto nel male


            hanno portato il PC in tutte le case e il


            cellulare in tutte le


            tasche.

            e parecchi miliardi nelle loro.


            e con questo ?E con questo, W l'open source!
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Invece no. Pensa pure alla situazione negli anni
            70 e 80 e moltiplicala per tutte le realta' che
            nel frattempo si sono
            informatizzate.realtà che si sono informatizzate anche per "vendere" servizi agli utenti, utenti che si son pigliati il computer perché c'aveva windows e i giochini, non di certo per farci girare Apache. D'altra parte che se ne farebbe, tanto per dirne una, una banca di gestire l'home banking se gli utenti non avessero il computer a casa ?

            E ci siamo ritornati, con applicazioni web based
            che girano sulla
            intranet.


            Rimarrebbero due o tre sistemisti che si

            spupazzano il

            server.

            Esatto. Lo mantengono e ci scrivono pure le
            applicazioni.
            forse qualche applicazione semplice come degli script. Dubito che lo sviluppo di applicazioni critiche vengano dato in mano esclusivamente ai sistemisti.

            Non mi pare che la richiesta di meccanici e
            gommisti stia
            calando.
            perché ci sono molte macchine in giro.
            La gente a casa si tiene uno smartphone ormai.
            E comunque lavorare su un computer domestico e'
            una delle peggiori
            disgrazie.
            dipende da cosa ci devi fare.

            E con questo, W l'open source!e W laXXXXX già che ci siamo.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman


            Non mi pare che la richiesta di meccanici e
            gommisti stia
            calando.
            "perché ci sono molte macchine in giro."Esatto!!! Pensa come sarebbe un'auto open source. Ti regalerebbero un kit di montaggio e dovresti fare un corso da meccanico per montarla. Certo, potremmo ripararci l'auto da soli e ne conosceremmo tutti i segreti, ma le strade sarebbero ancora piene di cavalli :). Pero' ci sentiremmo fighi, perchè noi l'auto la sappiamo montare e non dobbiamo rendere conto a nessuno. Questo è Stallman. Questa è l'ignoranza.
          • tool scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Esatto!!! Pensa come sarebbe un'auto open source.
            Ti regalerebbero un kit di montaggio e dovresti
            fare un corso da meccanico per montarla. Certo,
            potremmo ripararci l'auto da soli e ne
            conosceremmo tutti i segretiOpen sorcio non vuol dire che TUTTI DEBBANO o VOGLIANO fare le pulci a tutte le linee di codice dei programmi che utilizzano.Ma SE ti serve (o ti va) di fare le pulci o apportare modifiche, lo PUOI fare (se ne sei in grado).Allo stesso modo, l'auto open sorcia non significa che TUTTI DEBBANO o VOGLIANO fare i meccanici e ripararsela da sola.Ma, parimenti, SE ti serve (o ti va) di metterci mano, lo PUOI fare (se ne sei in grado).Ergo: cambia esempio, che e` meglio ;-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas

            Invece no. Pensa pure alla situazione negli anni

            70 e 80 e moltiplicala per tutte le realta' che

            nel frattempo si sono

            informatizzate.

            realtà che si sono informatizzate anche per
            "vendere" servizi agli utenti, utenti che si son
            pigliati il computer perché c'aveva windows e i
            giochini, non di certo per farci girare Apache.E' un modo piu' legale per fare quello che facevano i dialers.Da una parta qualcuno che vuole fare soldi, dall'altra qualcuno idiota.
            D'altra parte che se ne farebbe, tanto per dirne
            una, una banca di gestire l'home banking se gli
            utenti non avessero il computer a casa ?Per fare l'home banking non ti serve un computer, ti basta un terminale.I primi servizi di home banking risalgono ai tempi del Minitel in Francia, anni 80.E oggi anche se hai un computer, lo usi comunque come terminale per fare home banking.

            E ci siamo ritornati, con applicazioni web based

            che girano sulla

            intranet.




            Rimarrebbero due o tre sistemisti che si


            spupazzano il


            server.



            Esatto. Lo mantengono e ci scrivono pure le

            applicazioni.


            forse qualche applicazione semplice come degli
            script. Dubito che lo sviluppo di applicazioni
            critiche vengano dato in mano esclusivamente ai
            sistemisti.Certo che no, ma la loro configurazione e manutenzione si.Soprattutto se l'applicazione poi si appoggia ad un db.

            Non mi pare che la richiesta di meccanici e

            gommisti stia

            calando.


            perché ci sono molte macchine in giro.E siccome ci sono in giro piu' computer/telefonini/media center di macchine...

            La gente a casa si tiene uno smartphone ormai.

            E comunque lavorare su un computer domestico e'

            una delle peggiori

            disgrazie.


            dipende da cosa ci devi fare.Trovami una sola attivita' informatica che e' un piacere da fare in casa di un privato.



            E con questo, W l'open source!

            e W laXXXXX già che ci siamo.Sempre!
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            "Invece no. Pensa pure alla situazione negli anni 70 e 80 e moltiplicala per tutte le realta' che nel frattempo si sono informatizzate.Tutti gli informatici competenti trovano posto da qualche parte, oggi."Ma piantala di dire XXXXXXX, con il solo open source nel frattempo non si sarebbe MOLTIPLICATA una beata mazza. L'informatizzazione c'è stata perchè il PC è entrato nelle case, grazie a MS-DOS prima e Windows poi, non grazie a Unix.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            "Invece no. Pensa pure alla situazione negli anni
            70 e 80 e moltiplicala per tutte le realta' che
            nel frattempo si sono
            informatizzate.
            Tutti gli informatici competenti trovano posto da
            qualche parte,
            oggi."

            Ma piantala di dire XXXXXXX, con il solo open
            source nel frattempo non si sarebbe MOLTIPLICATA
            una beata mazza. L'informatizzazione c'è stata
            perchè il PC è entrato nelle case, grazie a
            MS-DOS prima e Windows poi, non grazie a
            Unix.L'informatizzazione non ha nulla a che vedere con la penetrazione dei computer nelle case.La diffusione dei computer nelle case ha solo prodotto gente presuntuosa come Pippo Pippo che siccome sa cliccare anche col destro crede di essere chissa' chi, e' riuscito a gabolare qualcuno e trovare lavoro come "esperto" informatico, e ben si guarda dalla diffusione di linux, che farebbe solo scoprire a tutti la sua incompetenza in materia.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            "L'informatizzazione non ha nulla a che vedere con la penetrazione dei computer nelle case."Ma che XXXXXXX dici????? L'informatizzione E' DIRETTA CONSEGUENZA della penetrazione del computer nelle case.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            "e ben si guarda dalla diffusione di linux"Ma quale diffusione? Ha una diffusione di pochissimi punti percentuali, nonostante esista da secoli. Chissà perchè, Mac e Win si pagano ma sono comunque riusciti a fagocitare più fette di mercato di una cosa gratis. Curioso vero?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            "e ben si guarda dalla diffusione di linux"

            Ma quale diffusione? Ha una diffusione di
            pochissimi punti percentuali, nonostante esista
            da secoli. Chissà perchè, Mac e Win si pagano ma
            sono comunque riusciti a fagocitare più fette di
            mercato di una cosa gratis. Curioso
            vero?Eh gia', davvero curioso come la pubblicita' e il marketing aggressivo riescano ad imporre un prodotto.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Eh sì, ricordo le pubblicità di MS-DOS e Windows 3.1 in TV :) :), ma smettilaaaa...E ovviamente, i produttori brutti e cattivi che fanno accordi con Microsoft per IMPORRE il loro sistema operativo... Infatti vedo cortei di protesta che vorrebbero Linux sul proprio portatile... Pieno così di cortei, tutti con la barba lunga e che non si lavano.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            tutti con la barba lunga e che
            non si
            lavano.Tipico dell'ignorante informatico: non avendo modo di valutare l'intelligenza e la capacita' delle persone, allora ci si rifa' a parametri che non c'entrano nulla, quali l'aspetto o l'eleganza.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Beh, l'abito non fa il monaco... Ma se uno puzza e ci devo lavorare vicino, permetti che è un parametro da prendere in considerazione ;)
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Comunque mi devi ancora spiegare dov'è l'aggressiva pubblicità di Windows... E anche come mai quando vado a comprare un portatile in negozio non c'è gente che chiede perchè non vendano PC con Linux...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Comunque mi devi ancora spiegare dov'è
            l'aggressiva pubblicità di Windows... E' preinstallato.
            E anche
            come mai quando vado a comprare un portatile in
            negozio non c'è gente che chiede perchè non
            vendano PC con
            Linux...La risposta e' insita nella domanda: perche' vai a comprarlo in negozio.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Ah ok, quindi la preinstallazione sarebbe pubblicità... Se lo dici tu. Secondo te i produttori preinstallano quello che vogliono loro e non quello che la maggior parte dei consumatori e del mercato chiede? Che fessi...."La risposta e' insita nella domanda: perche' vai a comprarlo in negozio."Ah scusa, il prossimo lo comprerò su un forum di nerd...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Ah ok, quindi la preinstallazione sarebbe
            pubblicità... No, ma la pubblicita' non serve perche' tanto vendono lo stesso, tu compri e neanche te ne accorgi.Proprio l'ideale per chi vende.
            Se lo dici tu. Secondo te i
            produttori preinstallano quello che vogliono loro
            e non quello che la maggior parte dei consumatori
            e del mercato chiede? Che
            fessi....La maggior parte dei consumatori del mercato non chiede: subisce!Hanno mai provato a vendere un computer senza SO, e poi il SO lo compri a parte, potendo scegliere tra linux gratis o windows 100 euro?
            "La risposta e' insita nella domanda: perche' vai
            a comprarlo in
            negozio."

            Ah scusa, il prossimo lo comprerò su un forum di
            nerd...Lo vedi che piu' esprimi il tuo pensiero e piu' appare la tua invidia nei confronti di chi il computer lo sa usare e il tuo terrore di venire scoperto da chi ti paga, che piu' di un click non sai fare?Dovresti vergognarti e startene muto, invece di esternare la tua estrema incompetenza.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Sarà, chi mi paga è soddisfatto del mio lavoro, tanto su Linux che su Windows che su MAC. Solo che su Windows e MAC faccio molto più in fretta ;). Del resto, la qualità si paga.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Sarà, chi mi paga è soddisfatto del mio lavoro,
            tanto su Linux che su Windows che su MAC. Solo
            che su Windows e MAC faccio molto più in fretta
            ;). Del resto, la qualità si
            paga.Farai la polvere ai monitor: e' l'unica attivita' che mi viene in mente che uno possa svolgere contemporaneamente su win, mac e linux.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Vedo che non sai argomentare molto le tue affermazioni, al massimo raccontare qualche storiella... Fammi un po' capire perchè l'open source è meglio sempre e comunque, va... Che mi sfugge.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Vedo che non sai argomentare molto le tue
            affermazioni, al massimo raccontare qualche
            storiella...Tu invece prova un po' a raccontare quale attivita' sistemistica ti permette di operare indistintamente tra windows, mac, linux, reti, database, applicativi, gestioni utenti e non so che altro?
            Fammi un po' capire perchè l'open
            source è meglio sempre e comunque, va... Che mi
            sfugge.Una cosa fatta per funzionare e' meglio di una fatta per essere venduta.Se non ci arrivi, continua pure ad usare la roba in vendita.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            "Tu invece prova un po' a raccontare quale attivita' sistemistica ti permette di operare indistintamente tra windows, mac, linux, reti, database, applicativi, gestioni utenti e non so che altro?"Se tu sapessi cosa vuol dire lavorare nell'informatica sapresti che è necessario essere volubili al massimo, e saper fare installazioni ad esempio sia su server Unix che Linux che Windows Server. E' così strano?"Una cosa fatta per funzionare e' meglio di una fatta per essere venduta.Se non ci arrivi, continua pure ad usare la roba in vendita."Vai a raccontare questa panzana a un grafico e digli che GIMP funziona meglio di Photoshop. Ti riderà in faccia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            "Tu invece prova un po' a raccontare quale
            attivita' sistemistica ti permette di operare
            indistintamente tra windows, mac, linux, reti,
            database, applicativi, gestioni utenti e non so
            che
            altro?"

            Se tu sapessi cosa vuol dire lavorare
            nell'informatica sapresti che è necessario essere
            volubili al massimo, e saper fare installazioni
            ad esempio sia su server Unix che Linux che
            Windows Server. E' così
            strano?Si, e' strano.Le realta' aziendali non sono una arlecchinata di sistemi operativi.
            "Una cosa fatta per funzionare e' meglio di una
            fatta per essere
            venduta.
            Se non ci arrivi, continua pure ad usare la roba
            in
            vendita."

            Vai a raccontare questa panzana a un grafico e
            digli che GIMP funziona meglio di Photoshop. Ti
            riderà in faccia.Portami un grafico che ha PAGATO il suo photoshop e avro' il piacere di dirglielo in faccia.P.S. tu invece non hai ancora imparato a quotare, con tutta la tua profonda conoscenza di installazioni di sistemi operativi.
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman

            Portami un grafico che ha PAGATO il suo photoshop
            e avro' il piacere di dirglielo in
            faccia.
            ma se nessuno paga photoshop come mai la adobe è così fessa da continuare a metterlo in vendita ?
          • Darwin scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas
            ma se nessuno paga photoshop come mai la adobe è
            così fessa da continuare a metterlo in vendita
            ?Per lo stesso motivo per il quale Microsoft continua a produrre Windows "in scatola" pur non vendendo nessuna licenza Retail, ma solo OEM.
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: shevathas

            ma se nessuno paga photoshop come mai la adobe è

            così fessa da continuare a metterlo in vendita

            ?
            Per lo stesso motivo per il quale Microsoft
            continua a produrre Windows "in scatola" pur non
            vendendo nessuna licenza Retail, ma solo
            OEM.Non spariamo cavolate per favore. Credi davvero che al supermercato tutti i PC abbiano photoshop OEM ?
          • Darwin scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas
            Non spariamo cavolate per favore. Credi davvero
            che al supermercato tutti i PC abbiano
            photoshop OEM
            ?Non ho detto che Photoshop viene preinstallato. Ho detto che i motivi sono gli stessi che spingono Microsoft a produrre Windows in scatola, nonostante esso venda principalmente OEM.
          • shevathas scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: shevathas

            Non spariamo cavolate per favore. Credi davvero

            che al supermercato tutti i PC abbiano

            photoshop OEM

            ?
            Non ho detto che Photoshop viene preinstallato.
            Ho detto che i motivi sono gli stessi che
            spingono Microsoft a produrre Windows in scatola,
            nonostante esso venda principalmente
            OEM.cioè vendere il prodotto e realizzare un profitto ? mah...
          • TrollBuster scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: shevathas
            cioè vendere il prodotto e realizzare un profitto
            ?
            mah...No. Chiudere un occhio sulla pirateria degli utenti comuni per diventare standard de facto e far acquistare le licenze in ambito di produzione.
          • Darwin scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: TrollBuster
            No. Chiudere un occhio sulla pirateria degli
            utenti comuni per diventare standard de facto e
            far acquistare le licenze in ambito di
            produzione.Esattamente...
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            "Si, e' strano.Le realta' aziendali non sono una arlecchinata di sistemi operativi."Ne ho viste decine, sono TUTTE un'arlecchinata. Inoltre non lavoro sempre la stessa realtà aziendale, quindi mi devo adeguare. Forse sei tu a non averle mai viste..."Portami un grafico che ha PAGATO il suo photoshop e avro' il piacere di dirglielo in faccia."Volentieri, colleghi che lavorano hanno società di grafica e comunicazione. Non usano photoshop craccato, anche perchè i controlli nelle azienlde sono un pelino più pesanti di quelli nel tuo scantinato. Credimi, preferirebbero risparmiare un sacco di soldi di licenze, e non li spendono per divertimento, li spendono perchè è necessario per essere competitivi sul mercato.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Fra l'altro, che c'entra se il grafico di turno ha pagato o meno photoshop? La discussione riguarda il fatto che un prodotto fatto per essere "venduto" è in questo caso indiscutibilmente superiore ad uno fatto per "funzionare". Che è esattamente l'opposto di quanto tu sostieni in modo assoluto e dogmatico. Vogliamo poi parlare come se la cava un DB open source con 1 miliardo di record, rispetto a Oracle o SQL Server?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Vogliamo poi parlare come se la cava un DB open
            source con 1 miliardo di record, rispetto a
            Oracle o SQL
            Server?Perche' quando ti sbatto in faccia i 50 computer piu' grossi al mondo, mi vieni a dire che quelle sono applicazioni dedicate, e poi cerchi di usare come metro per un db, una cosetta come un miliardo di record?Per un miliardo di record, ti serve piu' di un sistemista, e a quel punto usare mySQL o Oracle e' meno importante.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Veramente su Oracle in cluster un miliardo di record vanno che è un piacere... E mica un oracle dedicato o hardware dedicato. E' un normale Oracle Enterprise edition (11g). Mica stiamo parlando di supercomputer
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Veramente su Oracle in cluster un miliardo di
            record vanno che è un piacere... E mica un oracle
            dedicato o hardware dedicato. E' un normale
            Oracle Enterprise edition (11g). Mica stiamo
            parlando di
            supercomputerNo, ma una applicazione che genera un miliardo di record presuppone una struttura di una certa dimensione.Qui dove sto io, e abbiamo Oracle, c'e' una applicazione che scrive qualche milionata di record la settimana, ma ci sono fior di processi e transazioni dietro.Un sistemista che si occupi del solo DB e' fondamentale.
          • Pippo Pippo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            bene, ora migra quel miliardo di record su un DB gratuito e open source. Visto che il tuo amico stallman dice che l'open source è la panacea di tutti i mali, vuol dire che sicuramente funzionerà meglio e non dovrai pagare licenze. Perchè usare Oracle?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo Pippo
            Perchè usare
            Oracle?Perche' c'era gia'.Non sono io che decido.Io amministro.Il giorno che dovessi impostare una struttura da zero in una nuova realta', comincerei con mySQL o Postgres.
          • Pippo PIppo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Buona fortuna allora, per quando cercherai di gestire un miliardo di righe con postgres... Ne avrai bisogno molta :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo
            Buona fortuna allora, per quando cercherai di
            gestire un miliardo di righe con postgres... Ne
            avrai bisogno molta
            :)Non credo che la fortuna mi servira' per gestirle.La fortuna mi servira' per avere un cliente da un miliardo di record, che non sono mica tanti.
          • markoer scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Portami un grafico che ha PAGATO il suo photoshop
            e avro' il piacere di dirglielo in faccia.Praticamente TUTTI i grafici professionisti degni di tal nome. Non solo, adesso esistono versioni scaricabili casalinghe a prezzi molto abbordabili, e i libri sul fotoritocco per newbies si sprecano in ogni libreria; per cui conosco almeno tre hobbisti di fotografia che si sono pagati Photoshop.Cordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo PIppo[...]
            L'informatizzazione c'è stata
            perchè il PC è entrato nelle case, grazie a
            MS-DOS prima e Windows poi, non grazie a
            Unix.Veramente la prima informatizzazione la si deve agli Apple e ai Commodore... l'MS-DOS è venuto dopo ed ha abbassato il livello, non certo alzato :-/Cordiali saluti
          • Pippo Pippo scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            Pientamente d'accordo, non parlavo del primo PC entrato in casa in assoluto. Parlavo del momento in cui c'è stato il boom del pc casalingo, periodo d'oro dell'Olivetti diciamo... Alla fine il PC nelle scuole hanno iniziato a insegnarlo col dos e con windows, che erano gli unici OS consumer abbordabili e accessibili all'epoca.
          • Darwin scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: Pippo Pippo
            Pientamente d'accordo, non parlavo del primo PC
            entrato in casa in assoluto. Parlavo del momento
            in cui c'è stato il boom del pc casalingo,
            periodo d'oro dell'Olivetti diciamo... Alla fine
            il PC nelle scuole hanno iniziato a insegnarlo
            col dos e con windows, che erano gli unici OS
            consumer abbordabili preinstallati
            e accessibili conosciuti
            all'epoca.Fixed ;)
          • markoer scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: tool[...]
            Quello che io ho detto e` soltanto che Stallman =
            gcc (per dirne una), Ma anche no! avrà scritto il software all'inizio, ma il 90% del lavoro adesso è fatto da gente pagata da RedHat (previously Cygwin).E non parliamo delle minchi@te che ha fatto con Emacs.Stallman avrà pure fatto qualcosa di buono anni fa, ma adesso fa soltanto il "guru" sputasentenze. Francamente non so quanto serva veramente la causa del software libero/open source.Cordiali saluti
          • tool scrive:
            Re: Ma finiscila Stallman
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: tool
            [...]

            Quello che io ho detto e` soltanto che Stallman
            =

            gcc (per dirne una),

            Ma anche no! avrà scritto il software all'inizio,Vabbuo`, va meglio se scrivo che "no Stallman, no gcc"?E se fosse "no gcc", forse sarebbe il caso di chiedere "pippopippo l'oracolo di delfi" cosa si userebbe al posto del gcc al giorno d'oggi :-)
            ma il 90% del lavoro adesso è fatto da gente
            pagata da RedHat (previously
            Cygwin).Gia`, ma e` piu` che comprensibile, no?Credo sia la normale evoluzione della "carriera" di una persona che, piaccia o meno, ha avuto sucXXXXX a suo modo. Si parte dalla gavetta per arrivare a ruoli dirigenziali, organizzativi, e se vuoi, quei ruoli nei quali e` importante fornire una visione del futuro. Per poterla perseguire.
            E non parliamo delle minchi@te che ha fatto con
            Emacs.Esempio? (senza intenti polemici)
            Stallman avrà pure fatto qualcosa di buono anni
            fa, ma adesso fa soltanto il "guru"
            sputasentenze. Francamente non so quanto serva
            veramente la causa del software libero/open
            source.Potresti chiederlo (anche qui, senza vena polemica) ai programmatori di RedHat che scrivono il 90% del gcc attuale a chi torna utile il free/open. Ma forse e` meglio chiederlo al signor RedHat in persona, che e` quello che ci fa i baiocchi.
      • Nibelungo scrive:
        Re: Ma finiscila Stallman
        Certo che se ci fosse un premio per chi spara più bagianate... non avresti rivali.
  • sentinel scrive:
    Cellulare o no...
    ...Comunque adesso con Facebook sono tutti giàschedati, oltre ad essere facilmente individuabilida dove stanno chattando...
    • Public Domain scrive:
      Re: Cellulare o no...
      - Scritto da: sentinel
      ...Comunque adesso con Facebook sono tutti già
      schedati, oltre ad essere facilmente individuabili
      da dove stanno chattando...La montagna di XXXXX cresce ogni giorno di più con badilate di ignoranza, irrazionalità e teste vuote che capiscono quel che vogliono, fra una fallacia e l'altra. Facebook è il recinto della stupidità, che fuori corre libera. Purtroppo l'ignoranza è temporanea, la stupidità è per sempre.
  • bucky scrive:
    accessi remoti
    Sono molti i casi i cui FBI e agenzie simili sono stati in grado di metter mano a malavitosi e criminali utilizzando i loro cellulari come cimici. Di articoli in inglese su queste tecniche se ne trovano in qtà. In italiano ho trovato questo: http://www.disinformazione.it/fbi_controllo_cellulari.htmconsiglio di approfondire. Stallman le sue buone ragioni ce le ha
    • markoer scrive:
      Re: accessi remoti
      L'articolo parla di aver "fisicamente introdotto una cimice". Non di aver attivato a distanza i microfoni dei cellulari.E comunque come sito non mi sembra il massimo dell'attendibilità... dice che il terremoto in Giappone è stato causato artificialmente, e parla di "radiazioni dai cellulari" che è un non-senso scientifico - una banana emette più radiazioni di un cellulare!...Lasciamo perdere le altre boiate quelle sul glutammato e l'aspartame... non ho visto se ci sono anche le scie chimiche, se ci sono è uno dei siti più divertenti del web in italiano. Ma guai a prenderlo sul serio...Cordiali saluti
  • Nibelungo scrive:
    Che pena leggere i vostri commenti
    Ingrati, arroganti con uno come Stallman e poi li a beccarsi per un iPhone, o un tests su IE9 o a difendere Chrome.... siete ridicoli e patetici, solo perché possedete 3 o 4 gsm.Ed invece io credo che ci sia bisogno un grande bisogno di gente che ribadisca queste visioni e salvi la gente dal conformismo e dall'ottuso consumismo. Svegliatevi, ormai date l'impressione di sapere tutto, dall'informatica alla vita. che pena
    • w3nT scrive:
      Re: Che pena leggere i vostri commenti
      - Scritto da: Nibelungo
      Ingrati, arroganti con uno come Stallman e poi li
      a beccarsi per un iPhone, o un tests su IE9 o a
      difendere Chrome.... siete ridicoli e patetici,
      solo perché possedete 3 o 4
      gsm.
      Ed invece io credo che ci sia bisogno un grande
      bisogno di gente che ribadisca queste visioni e
      salvi la gente dal conformismo e dall'ottuso
      consumismo. Svegliatevi, ormai date l'impressione
      di sapere tutto, dall'informatica alla vita. che
      penaStraquoto, non tutti sono informatizzati quanto noi, già il fatto che si stia parlando del fatto che "sia una scoperta o meno la mancanza di privacy" fra informatici (e pseudo informatici) non ha senso. Domani parlane con uno di economia, vedrai come verrai visto come il messiah della giungla delle tecnologie.
    • Criptainer scrive:
      Re: Che pena leggere i vostri commenti
      - Scritto da: Nibelungo
      Ingrati, arroganti con uno come Stallman e poi li
      a beccarsi per un iPhone, o un tests su IE9 o a
      difendere Chrome.... siete ridicoli e patetici,
      solo perché possedete 3 o 4
      gsm.Confermo in tutto. Per'altro ho letto dei commenti deliranti di persone che credono che il terminale mobile spento mantenga instaurate le comunicazioni con le BTS, altri credono che Stallman non abbia capito nulla poiché i GSM sono comunque rintracciabili, mentre lui si riferiva ovviamente alle applicazioni che si legano all'hardware del terminale moltiplicando le possibilità di monitoring, ed altre amenità assortite...La differenza? Sarà che mi premuro di studiare questi oggetti tecnologici che uso direttamente od indirettamente per esserne consapevole e conoscitore il che, giova ribadirlo, sono due cose ben distinte.Non pretendo che tutti lo facciano, alla maggior parte delle persone basterebbe anche solo la consapevolezza. Mi pare ovvio che non sia necessario conoscere i dettagli circuitali o protocollari di un sistema di comunicazione GSM/UMTS, ma almeno avere la consapevolezza di quali siano le interazioni che luso di questi oggetti può comportare nella nostra vita e nella sfera privata, almeno questo!Spero solo che quanto letto fin'ora non sia stato scritto da un campione rappresentativo della moderna gioventù italica; sarebbe (ma ho timore già lo sia) molto deprimente
      • markoer scrive:
        Re: Che pena leggere i vostri commenti
        - Scritto da: Criptainer[...]
        mentre lui si riferiva
        ovviamente alle applicazioni che si legano
        all'hardware del terminale moltiplicando le
        possibilità di monitoring, ed altre amenità
        assortite...Non è affatto evidente, visto che ci sono GSM da 29 Euro che non possono montare alcun software di questo tipo, e quindi la cosa non giustificherebbe questa avversione per i cellulari. Per me può benissimo riferirsi ai firmware per le funzionalità GSM, quello sì che è e sempre sarà closed source.È esattamente questo pappone incompetente che viene da qualcuno che ha il potere di creare proseliti che mi spaventa, non il fatto che la "gioventù italica" sia superficiale.Cordiali saluti
  • oltre scrive:
    L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
    Eh gia! se non era stallman a dirlo. A scoperto l'acqua calda
    • minnie scrive:
      Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
      "A" voce del verbo avere...
      • ... scrive:
        Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
        so che a volte si prova piacere nel correggere gli errori grammaticali degli altri, ma in questo caso HAI proprio fatto la figura del c.....e.Pensare 10 volte, sempre, prima di scrivere/parlare.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
          - Scritto da: ...
          so che a volte si prova piacere nel correggere
          gli errori grammaticali degli altri, ma in questo
          caso HAI proprio fatto la figura del
          c.....e.
          Non hai nemmeno capito la sua battuta
          Pensare 10 volte, sempre, prima di
          scrivere/parlare.

          Saluti.Infatti...
          • Public Domain scrive:
            Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: ...

            so che a volte si prova piacere nel correggere

            gli errori grammaticali degli altri, ma in
            questo

            caso HAI proprio fatto la figura del

            c.....e.



            Non hai nemmeno capito la sua battuta



            Pensare 10 volte, sempre, prima di

            scrivere/parlare.



            Saluti.

            Infatti...Già, oltre sgrammaticati, pure con seri problemi di comprensione della lettura. Andiamo bene!
    • Nibelungo scrive:
      Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
      Detto da uno come te la dice lunga.... Lo vedi che alla fine quelli che fanno simili affermazioni denotano una scarsa conoscenza dell'informatica in generale e della grammatica italiana uberalles.
      • markoer scrive:
        Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
        - Scritto da: Nibelungo
        Detto da uno come te la dice lunga.... Lo vedi
        che alla fine quelli che fanno simili
        affermazioni denotano una scarsa conoscenza
        dell'informatica in generale e della grammatica
        italiana uberalles.Beh, tu ignori quella tedesca, visto che si scrive "über alles". E sono d'accordo, quello di Stallmann è un commento estemporaneo, fatto da un non addetto ai lavori che non sa di cosa sta parlando, e se voleva sollevare un problema è in clamoroso ritardo visto che molti l'hanno già fatto - e molto meglio di lui - molto prima di lui.Mi pare più che altro una scusa da pezzente che non possa pagarsi un cellulare. Mi sbaglierò...Cordiali saluti
      • oltre scrive:
        Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
        ...da uno come me. Perchè? ci conosciamo? si, ho dimenticato una H, ma punto-informatico non mi fa corregere i commenti. Giusto per rinfrescare la tua mente bacata ho 20 anni di unix sulle spalle. Rilassati!
    • astix scrive:
      Re: L'ACQUA CALDA DI STALLMAN
      - Scritto da: oltre
      Eh gia! se non era stallman a dirlo. A scoperto
      l'acqua
      caldaScoprisse anche il sapone ed imparasse ad usarli assieme...
  • MeX scrive:
    non è solo Stallman...
    a non usare il cellulare, anche Silvio ne fa a meno...
    • kinder scrive:
      Re: non è solo Stallman...
      ... del suo ! :D
    • sentinel scrive:
      Re: non è solo Stallman...
      - Scritto da: MeX
      a non usare il cellulare, anche Silvio ne fa a
      meno...LOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)Solo che uno è un Grande dell'Informatica, l'altro... Beh...
      • stallman_la vati scrive:
        Re: non è solo Stallman...
        - Scritto da: sentinel
        - Scritto da: MeX

        a non usare il cellulare, anche Silvio ne fa a

        meno...

        LOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)

        Solo che uno è un Grande dell'Informatica,
        l'altro...
        Beh...Si, è anche un Grande della Lotta contro l'Igiene Personale...In comune hanno che sono 2 puzzoni...
    • rover scrive:
      Re: non è solo Stallman...
      Sì, ma per altri motivi. Più prosaici, direi..
  • Nome e cognome scrive:
    è un XXXXXXXXXX.
    Cosa se ne fa di un cellulare? Non credo esca mai dalla cantina di sua madre.
  • shevathas scrive:
    stavolta stallman ha detto una cavolata
    "Non mi voglio portar dietro un dispositivo di tracciamento che registra in ogni momento dove vado e un dispositivo di sorveglianza che può essere attivato per intercettarmi". (...)La via da seguire per salvarsi dalla tecnologia è invece sempre la stessa: il free software che permette agli utenti di utilizzare, modificare e distribuire il software come desidera. Permettendo, per esempio, all'utente di escludere in linea teorica anche la possibilità di essere intercettato o pedinato.(...) peccato che per trasmettere e ricevere chiamate il cellulare debba "presentarsi" all'antenna o alle antenne della propria zona. E che sia facile con un paio di triangolazioni identificare, con buona approssimazione, la posizione del terminale. E questo si può fare sempre, indipendentemente dal software installato sul cellulare. Idem per le intercettazioni, quelle possono sempre venire fatte in centrale telefonica. Se hai un cellulare puoi venire tracciato ed intercettato.
    • nah hum scrive:
      Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
      - Scritto da: shevathas
      "Non mi voglio portar dietro un dispositivo di
      tracciamento che registra in ogni momento dove
      vado e un dispositivo di sorveglianza che può
      essere attivato per intercettarmi".
      (...)
      La via da seguire per salvarsi dalla tecnologia è
      invece sempre la stessa: il free software che
      permette agli utenti di utilizzare, modificare e
      distribuire il software come desidera.
      Permettendo, per esempio, all'utente di escludere
      in linea teorica anche la possibilità di essere
      intercettato o
      pedinato.
      (...)

      peccato che per trasmettere e ricevere chiamate
      il cellulare debba "presentarsi" all'antenna o
      alle antenne della propria zona. E che sia
      facile con un paio di triangolazioni
      identificare, con buona approssimazione, la
      posizione del terminale. E questo si può fare
      sempre, indipendentemente dal software installato
      sul cellulare. peccato che hai estrapolato due parti distinte dell'articolo, le hai associate e TU hai poi tratto delle conclusioni che non ci sono né nell'articolo né nelle parole di stallmanstallman dice: chi usa un cell puo' essere tracciato (localizzato), per cui io non uso un cell. punto.
      Idem per le intercettazioni,
      quelle possono sempre venire fatte in centrale
      telefonica. Se hai un cellulare puoi venire
      tracciato ed intercettato.idem no.se hai un cell puoi essere tracciato/localizzato (e questa è una cosa)se hai un cell puoi essere intercettato, ma:- se hai un cell "proprietario" allora parli "in chiaro" o in forma criptata MA non avendo il controllo esclusivo del software e/o delle chiavi di cifratura, allora puoi anche essere intercettato- se hai un cell su cui il produttore e il provider NON possono "mettere mano" e su cui c'è solo software libero, allora puoi criptare le conversazioni e per intercettarti in tempo reale ci vogliono tutti i server della cia e dalla nsa messi insieme a lavorare solo suilla tua telefonata...
      • MeX scrive:
        Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
        come fai a criptare una chiamata GSM solo tramite software?
        • panda rossa scrive:
          Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
          - Scritto da: MeX
          come fai a criptare una chiamata GSM solo tramite
          software?Cripti il segnale audio in locale, lo trasmetti al remoto, il remoto lo decripta in locale e lo ascolta.Si fa sempre via software.Un chip dedicato serve solo a fare piu' velocemente o non appesantire la cpu.
          • MeX scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            ma il GSM trasmette "audio" ?
          • MegaJock scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: MeX
            ma il GSM trasmette "audio" ?Il GSM trasmette dati in forma digitale. Puoi trasmettere audio, il diario di Bridget Jones, il gatto disintegrato dal laser Shiva e l'unico neurone nel cervello di Brittany di "Glee".
    • aldo baglio scrive:
      Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
      Bisogna inventare il proxy anonimo telefonico!!!!
      • panda rossa scrive:
        Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
        - Scritto da: aldo baglio
        Bisogna inventare il proxy anonimo telefonico!!!!Non si chiamava skype una volta?
        • kinder scrive:
          Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
          Con quale IP ti presenti al server di Skype se non usi nessun proxy ?
          • panda rossa scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: kinder
            Con quale IP ti presenti al server di Skype se
            non usi nessun proxy
            ?Anche se mi presentassi col mio, non viene associato ne' al destinatario, ne' soprattutto al contenuto della conversazione.Risulterebbe solo che alle ore x:y panda rossa ha chiamato skype.Come dire che alle 15:10 panda rossa stava leggendo il forum di punto informatico, anzi, neanche: il computer di panda rossa lo stava facendo, chi ci fosse alla tastiera non e' noto.
          • tuttinoi scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: kinder

            Con quale IP ti presenti al server di Skype se

            non usi nessun proxy

            ?

            Anche se mi presentassi col mio, non viene
            associato ne' al destinatario, ne' soprattutto al
            contenuto della
            conversazione.

            Risulterebbe solo che alle ore x:y panda rossa ha
            chiamato
            skype.

            Come dire che alle 15:10 panda rossa stava
            leggendo il forum di punto informatico, anzi,
            neanche: il computer di panda rossa lo stava
            facendo, chi ci fosse alla tastiera non e'
            noto.anzi, visto che cazzeggi al lavoro :D , neanche: il l'idirizzo pubblico del proxy server del tuo ufficio era collegato alle 15:10 à punto informatico
          • Public Domain scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: tuttinoi
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: kinder


            Con quale IP ti presenti al server di Skype se


            non usi nessun proxy


            ?



            Anche se mi presentassi col mio, non viene

            associato ne' al destinatario, ne' soprattutto
            al

            contenuto della

            conversazione.



            Risulterebbe solo che alle ore x:y panda rossa
            ha

            chiamato

            skype.



            Come dire che alle 15:10 panda rossa stava

            leggendo il forum di punto informatico, anzi,

            neanche: il computer di panda rossa lo stava

            facendo, chi ci fosse alla tastiera non e'

            noto.

            anzi, visto che cazzeggi al lavoro :D , neanche:
            il l'idirizzo pubblico del proxy server del tuo
            ufficio era collegato alle 15:10 à punto
            informaticoTanto lui lavora gratis (rotfl)
          • kinder scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: kinder

            Con quale IP ti presenti al server di Skype se

            non usi nessun proxy

            ?

            Anche se mi presentassi col mio, non viene
            associato ne' al destinatario, ne' soprattutto al
            contenuto della
            conversazione.
            Immagino tu sia andato nelle sale macchine di Skype per appurarlo. E anche lo avessi fatto nonn ne avresti la certezza.
            Risulterebbe solo che alle ore x:y panda rossa ha
            chiamato
            skype.
            E tu sei sicuro che i pacchetti che transitano dai loro server non vengono sniffati ? Sicuro sicuro ?
            Come dire che alle 15:10 panda rossa stava
            leggendo il forum di punto informatico, anzi,
            neanche: il computer di panda rossa lo stava
            facendo, chi ci fosse alla tastiera non e'
            noto.La macchina é la tua , l'IP é il tuo , se poi lo fai usare a cani e porci é tua responsabilita'.
          • panda rossa scrive:
            Re: stavolta stallman ha detto una cavolata
            - Scritto da: kinder
            La macchina é la tua , l'IP é il tuo , se poi lo
            fai usare a cani e porci é tua
            responsabilita'.Oppure la macchina e' del collega che si e' assentato e non ha lockato la postazione...Che ne sappiamo?
  • pippo75 scrive:
    Strallman perde colpi
    Titolo provocatorio?Basta accendere il telefonino quando serve e spegnerlo quando non serve.Per quanto riguarda la storia "sanno dove sono", possiamo approfittarne a nostro vantaggio. Dovesse succedere un incidente speriamo che usino questa posizione in modo da aiutare la persona in difficoltà.Se poi non vogliamo essere tracciati, stiamo senza o spegniamolo e basta con "sempre lamentele".
    • panda rossa scrive:
      Re: Strallman perde colpi
      - Scritto da: pippo75
      Titolo provocatorio?

      Basta accendere il telefonino quando serve e
      spegnerlo quando non serve.Questo ha senso solo se hai un telefonino che usi tu per chiamare gli altri.Ma siccome molti di questi "altri" fanno lo stesso ragionamento tuo, i telefonini verrebbero usati per parlare con segreterie vocali o ascoltare segreterie vocali, con doppio traffico e gran gioia dei provider.A questo punto tanto vale usare sms o mail.
      Per quanto riguarda la storia "sanno dove sono",
      possiamo approfittarne a nostro vantaggio.
      Dovesse succedere un incidente speriamo che usino
      questa posizione in modo da aiutare la persona in
      difficoltà.In realta' sanno dov'e' l'apparecchio, non dove sei tu.Perche' quando succede effettivamente qualcosa di grave (vedi giappone) il tuo telefonino acceso che segnala dove sei, puoi benissimo usarlo ficcandotelo dove sai previa impostazione della modalita' vibracall.
      Se poi non vogliamo essere tracciati, stiamo
      senza o spegniamolo e basta con "sempre
      lamentele".Come per fessbuk: se non vuoi essere profilato non usarlo...Non per questo smettiamo di ripeterlo ad ogni pie' sospinto.Quindi non ci vedo niente di male nel messaggio di Stallman (uomo al cui cospetto tu devi solo abbassare la testa), e se il suo messaggio ti da' cosi' fastidio, vuol solo dire che tu sei il classico italiano con tre cellulari, quattro sim, che manda sms mentre guida e riceve chiamate anche quando e' in chiesa.
      • pippo75 scrive:
        Re: Strallman perde colpi

        In realta' sanno dov'e' l'apparecchio, non dove
        sei tu.generalmente uno quado va a spasso il telefonino lo tiene in tasca non a 10 km di distanza.Trovata la tasca, trovato chi lo usa ( se poi dovessero rubarlo .... ).
        Perche' quando succede effettivamente qualcosa di
        grave (vedi giappone) il tuo telefonino acceso
        che segnala dove sei, puoi benissimo usarlo
        ficcandotelo dove sai previa impostazione della
        modalita' vibracall.Io pensavo a qualcosa di più limitato, una persona va a passeggio, dopo un giorno che non torna magari il telefonino può essere utile a cercarla.Magari no, magari si.Non garantisco che sia sempre utile, ma potrebbe
        cosi' fastidio, vuol solo dire che tu sei il
        classico italiano con tre cellulari, quattro sim,
        che manda sms mentre guida e riceve chiamate
        anche quando e' in
        chiesa.Posso dirti che ho un Nokia da 29 euro, SMS ne mando meno di 5 all'anno, spendo circa 10 euro all'anno di ricarica, il telefonino lo uso quando mi serve.Visto che siamo in un paese libero, posso ancora dare la mia opinione su Stallman.
        • jfk scrive:
          Re: Strallman perde colpi
          - Scritto da: pippo75

          In realta' sanno dov'e' l'apparecchio, non dove

          sei tu.

          generalmente uno quado va a spasso il telefonino
          lo tiene in tasca non a 10 km di
          distanza.
          Trovata la tasca, trovato chi lo usa ( se poi
          dovessero rubarlo ....
          ).
          Geni tutti e due.Avete idea di come funziona un telefono cellulare?Per non essere rintracciato, bisogna spegnerlo, ma spegnerlo sul serio.L'apparecchio anche quando non vedi nulla sul display, perche' secondo voi spento continua a comunicare con le antenne. L'unico modo e' togliergli la fonta di alimentazione che in questo caso altro non e' che la batteria.
          • me stesso scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            link prego? Che non sia 'spento' mi sta bene(Altrimenti la sveglia come potrebbe funzionare..)ma che sia collegato alle antenne non mi risulta. Se hai link te ne sono grato.Ciao
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: me stesso
            link prego? Che non sia 'spento' mi sta
            bene(Altrimenti la sveglia come potrebbe
            funzionare..)Stai parlando per caso dell'iPhone? (rotfl)
          • kinder scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            Solito commento "ad XXXXXXXm" per cercare di essere simpatico ? Mmmmh cambia tecnica.Quanto sia vero non lo so , ma parlando col mio account manager mi ha fatto capire che possono rintracciare un cellulare , se non troppo distante dall'antenna, anche se spento, l'importante é che la batteria abbia un minimo di carica e sia inserita. Poi fanno tutto loro :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: kinder
            Solito commento "ad XXXXXXXm" per cercare di
            essere simpatico ? Mmmmh cambia
            tecnica.Io non sto affatto cercando di essere simpatico.E' non e' colpa mia se c'e' gente che ha buttato 500 euro per un oggetto che non e' capace neanche di visualizzare un'ora piu' o meno precisa, cosa che e' perfino alla portata degli orologi che si trovano nel fustino di dixan.
            Quanto sia vero non lo so , ma parlando col mio
            account manager mi ha fatto capire che possono
            rintracciare un cellulare , se non troppo
            distante dall'antenna, anche se spento,
            l'importante é che la batteria abbia un minimo di
            carica e sia inserita. Poi fanno tutto loro
            :DQuindi quel lungo elenco di persone scomparse che si trova in tutte le questure, e' li' solo per nascondere le crepe sul muro?
          • MeX scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            L'ora dell'iPhone è sempre precisa essendo sincronizzata via internet, il bug dell'ora legale è un'altra cosa... ma capisco che è cosa ghiotta per trolleggiare
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: MeX
            L'ora dell'iPhone è sempre precisa essendo
            sincronizzata via internet, il bug dell'ora
            legale è un'altra cosa... Sara' anche un'altra cosa, ma quando si cacciano tanti euri per un oggetto bugged by design, a me viene naturale ridere in faccia a chi butta via i soldi.
          • Mattacchion e scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            L'iPhone non da orari sbagliati, semplicemente quel genio di Jobs ha deciso che tutti gli iPhone del mondo devono essere sincronizzati col suo orologio da polso, che essendo di Jobs è magico ed infallibile.
          • Ichigo scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            E mi sa che ti ha detto una grossa stupidaggine...Quando è spento il cellulare non è rintracciabile
          • Rover scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            Quando è spento è un pezzo di plastica. Certo che se lo spegni e poi non ti sposti è facile trovarti!
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            Il tuo account manager non capisce una cippa di telefonia
          • nah hum scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: jfk
            - Scritto da: pippo75
            [...]
            Per non essere rintracciato, bisogna spegnerlo,
            ma spegnerlo sul
            serio.
            L'apparecchio anche quando non vedi nulla sul
            display, perche' secondo voi spento continua a
            comunicare con le antenne. L'unico modo e'
            togliergli la fonta di alimentazione che in
            questo caso altro non e' che la
            batteria.hum... condensatori?
          • me stesso scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            condensatori cosa? quanto pensi possano durare delle dimensioni compatibili con un cellulare..
          • zerbino scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            non sapete nulla di tecnologia cellulare.Se un cell è spento, la Centrale NON può sapere dove si trova in quel momento. Conosce, al più, l'ultima cella agganciata dal terminale. Inoltre, tutto ciò è valido se il terminale viene spento correttamente (tasto rosso); viceversa, se gli togli la batteria da acceso la Centrale non riceve nessun messaggio di "disconnessione" però non riesce cmq a comunicare col terminale, ragion per cui si presume sia fuori copertura.
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: zerbino
            non sapete nulla di tecnologia cellulare.
            Se un cell è spento, la Centrale NON può sapere
            dove si trova in quel momento. Conosce, al più,
            l'ultima cella agganciata dal terminale. Inoltre,
            tutto ciò è valido se il terminale viene spento
            correttamente (tasto rosso); viceversa, se gli
            togli la batteria da acceso la Centrale non
            riceve nessun messaggio di "disconnessione" però
            non riesce cmq a comunicare col terminale, ragion
            per cui si presume sia fuori
            copertura.Buono a sapersi, quindi bisogna avere l'accortezza di non spegnere mai il cellulare, ma rimuovere la batteria al terminale acceso.Oppure attendere un SO piu' intelligente che consenta di spegnere SENZA inviare la disconnessione al provider.
          • zerbino scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa
            Buono a sapersi, quindi bisogna avere
            l'accortezza di non spegnere mai il cellulare, ma
            rimuovere la batteria al terminale
            acceso.
            Oppure attendere un SO piu' intelligente che
            consenta di spegnere SENZA inviare la
            disconnessione al
            provider.non hai capito: se spegni invii l'apposito segnale alla rete; se spegni brutalmente non quel segnale non lo invii. Ovvio che poi, per una questione di timeout, la rete si accorgerà che il telefono non è più attivo e procederà normalmente (come se lo avessi spento in modo corretto).Per esempio, le sveglie (come il mio vecchio samsung) che funzionano a cell spento: cioè all'ora X il cell si accende e la sveglia suona.Mi dici come cavolo funziona il software anche se il telefono è ufficialmente spento? È ovvio che qualcosa in tensione c'è sempre, no?Se poi, il telefono viene sottoposto fisicamente a "modifica" (all'insaputa del proprietario) allora è un altro paio di maniche.Del resto, se vai a commettere un reato, non ti porti appresso il tuo cell tantomeno acceso, come hanno fatto quelle due volpi di zio Michele e figlia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: zerbino
            - Scritto da: panda rossa

            Buono a sapersi, quindi bisogna avere

            l'accortezza di non spegnere mai il cellulare,
            ma

            rimuovere la batteria al terminale

            acceso.

            Oppure attendere un SO piu' intelligente che

            consenta di spegnere SENZA inviare la

            disconnessione al

            provider.
            non hai capito: se spegni invii l'apposito
            segnale alla rete; se spegni brutalmente non quel
            segnale non lo invii. Ovvio che poi, per una
            questione di timeout, la rete si accorgerà che il
            telefono non è più attivo e procederà normalmente
            (come se lo avessi spento in modo
            corretto).Ho capito benissimo.Io voglio poter spegnere il terminale ma senza comunicare al provider la mia intenzione di farlo.Se il provider puo' equivocare con l'assenza di campo, tanto meglio per me: io posso spegnere senza manifestare la mia intenzione di farlo e dare la colpa al provider per assenza di campo.
            Per esempio, le sveglie (come il mio vecchio
            samsung) che funzionano a cell spento: cioè
            all'ora X il cell si accende e la sveglia
            suona.Poi ci sono i portatili ben piu' costosi del tuo vecchio samsung, dove imposti l'ora X, ma non e' detto che la sveglia suoni all'ora X.
            Mi dici come cavolo funziona il software anche se
            il telefono è ufficialmente spento? È ovvio che
            qualcosa in tensione c'è sempre, no?Non sono io a doverlo dire a te: e' il produttore che deve dirlo come funziona, e spiegare la differenza tra spegnimento, ibernazione, sospensione, stand by, e tutte le situazioni che portano ad un risveglio dell'apparecchio.
            Se poi, il telefono viene sottoposto fisicamente
            a "modifica" (all'insaputa del proprietario)
            allora è un altro paio di
            maniche.Con "proprietario" chi intendi?
            Del resto, se vai a commettere un reato, non ti
            porti appresso il tuo cell tantomeno acceso, come
            hanno fatto quelle due volpi di zio Michele e
            figlia.Certo che no: avro' cura di scambiare il mio cell con quello di un altro, andare a fare il colpo, e poi riscambiare i cellulari di nuovo.
          • zerbino scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa
            Ho capito benissimo.
            Io voglio poter spegnere il terminale ma senza
            comunicare al provider la mia intenzione di
            farlo.allora devi togliere la batteria a cell acceso, così avrai un pò di minuti di "vantaggio" per poter così depistare le eventuali indagini in corso su di te, lasciano appunto il beneficio del dubbio.
            Non sono io a doverlo dire a te: e' il produttore
            che deve dirlo come funziona, e spiegare la
            differenza tra spegnimento, ibernazione,
            sospensione, stand by, e tutte le situazioni che
            portano ad un risveglio
            dell'apparecchio.appunto: tranne lo spegnimento, nessuno degli stati da te citati risulta essere un definitivo e certo power off.
            Con "proprietario" chi intendi?il proprietario dell'apparecchio, colui che lo ha acquistato: io, tu ecc.
            Certo che no: avro' cura di scambiare il mio cell
            con quello di un altro, andare a fare il colpo, e
            poi riscambiare i cellulari di
            nuovo.ma è sempre un rischio: lasciarlo proprio spento o fisicamente altrove no eh?
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: zerbino

            Con "proprietario" chi intendi?
            il proprietario dell'apparecchio, colui che lo ha
            acquistato: io, tu
            ecc.Ah, ecco, allora dipende dall'apparecchio e dal software installato.Perche' per alcune marche, senza voler far nomi ma solo la frutta, il proprietario non e' l'utente che ha pagato, ma il burattinaio che regge i fili da remoto.

            Certo che no: avro' cura di scambiare il mio
            cell

            con quello di un altro, andare a fare il colpo,
            e

            poi riscambiare i cellulari di

            nuovo.
            ma è sempre un rischio: lasciarlo proprio spento
            o fisicamente altrove no
            eh?Allora lo lascio acceso in camera mia, mi impadronisco di un cellulare altrui, vado a fare il colpo, restituisco il cellulare, e torno in camera a riprendere il mio.E' importante sapere come avvengono le indagini per potersi costruire gli alibi.Pensa a quel poveraccio che ha una villa ad Arcore proprio nel viale dove vanno a battere quelle dell'olgettina, che ha permesso di inventare la storia del bunga bunga!
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            Come alibi, oltre all'idea del cell, dovresti allora programmare uno script che pubblichi qualche tuo post su PI mentre fai la rapa. Eh marescià mica sono stato io... stavo a massacrà sor Ruppolo su PI non vede? C'hò mica er dono dell'obliquità!:)))
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: zerbino[...]
            appunto: tranne lo spegnimento, nessuno degli
            stati da te citati risulta essere un definitivo e
            certo power off.Ma in nessuno di questi stati si verifica comunque un VLR update, perché non sei registrato su nessuna rete. Dal punto di vista del tracciamento non c'è differenza.In quasi tutti i telefoni puoi anche semplicemente disabilitare il GSM del tutto lasciando il telefono acceso. Si chiama in genere "in flight mode" perché è una precisa richiesta dell'uso a bordo di aereo, quello di avere la rete GSM disattivata. Non puoi essere tracciato quando sei in questa modalità. E il telefono è bello che acceso e funzionante.Cordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Ho capito benissimo.
            Io voglio poter spegnere il terminale ma senza
            comunicare al provider la mia intenzione di
            farlo.A che pro, se mi permetti? non cambia nulla, il tuo gestore di telefonia ("provider" come lo hai chiamato tu) sa comunque tutti i tuoi spostamenti fino al momento dello spegnimento. Che il segnale di disconnessione GSM sia stato inviato alla cella o che sia espirato per timeout è un fatto puramente tecnico che non cambia affatto il tuo tracciamento.
            Se il provider puo' equivocare con l'assenza di
            campo, tanto meglio per me: io posso spegnere
            senza manifestare la mia intenzione di farlo e
            dare la colpa al provider per assenza di campo.Al tuo "provider" interessa questo dettaglio soltanto nel senso che può raccogliere l'informazione per ottimizzare il servizio. Di solito vengono raccolti i di roaming tra le celle per migliorare la rete. Con questo comportamento non sei affatto meno tracciato e semplicemente impedisci di raccogliere dati tecnici sensati.[...]
            Non sono io a doverlo dire a te: e' il produttore
            che deve dirlo come funziona, e spiegare la
            differenza tra spegnimento, ibernazione,
            sospensione, stand by, e tutte le situazioni che
            portano ad un risveglio dell'apparecchio.Quoto. Questo è generalmente documentato, non solo ma ci sono specifiche GSMA che lo specificano (se non che cellulari come l'iPhone se ne sono XXXXXXX allegramente di molte di quelle specifiche, ma questo è un'altro argomento...).Nessun utente se ne interessa, piuttosto fanno girare leggende metropolitane sul fatto che i cellulari possono essere rintracciati anche da spenti. LOL.Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Ho capito benissimo.

            Io voglio poter spegnere il terminale ma senza

            comunicare al provider la mia intenzione di

            farlo.

            A che pro, se mi permetti? non cambia nulla, il
            tuo gestore di telefonia ("provider" come lo hai
            chiamato tu) sa comunque tutti i tuoi spostamenti
            fino al momento dello spegnimento. Che il segnale
            di disconnessione GSM sia stato inviato alla
            cella o che sia espirato per timeout è un fatto
            puramente tecnico che non cambia affatto il tuo
            tracciamento.Naturalmente non cambia per quanto riguarda il tracciamento.Cambia per quanto riguarda la volonta' di non essere tracciato.Se io spegnessi, sono io che ho voluto.Se invece espira per timeout, io posso sostenere senza tema di smentita che non sono io che ho spento.

            Se il provider puo' equivocare con l'assenza di

            campo, tanto meglio per me: io posso spegnere

            senza manifestare la mia intenzione di farlo e

            dare la colpa al provider per assenza di campo.

            Al tuo "provider" interessa questo dettaglio
            soltanto nel senso che può raccogliere
            l'informazione per ottimizzare il servizio. Di
            solito vengono raccolti i di roaming tra le celle
            per migliorare la rete. Con questo comportamento
            non sei affatto meno tracciato e semplicemente
            impedisci di raccogliere dati tecnici
            sensati.Esatto. Proprio quello voglio impedire.
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi

            Se io spegnessi, sono io che ho voluto.
            Se invece espira per timeout, io posso sostenere
            senza tema di smentita che non sono io che ho
            spento.
            due o tre considerazioni:il caso singolo è statisticamente irrilevante e spesso viene semplicemente scartato quando si fanno le analisi per il dimensionamento della rete.che tu stacchi o che esca fuori campo è irrilevante per le ditte di telecomunicazioni. Loro devono dimensionare la loro rete sulla base sia del numero medio di utenti attesi in una antenna, sia sulla base delle comunicazioni che partono da quell'antenna. Paradossalmente, se rilevassero molti stacchi per timeout potrebbero pensare ad un effetto dovuto alla scarsa potenza del segnale, magari alcuni edifici schermano. E per evitare troppe proteste per segnale debole potrebbero preventivamente potenziare le antenne...

            Esatto. Proprio quello voglio impedire.perché ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: shevathas



            Esatto. Proprio quello voglio impedire.

            perché ?Perche' non mi pagano mica per fare da tester, quindi non faccio da tester.Se posso assumere una qualunque condotta comportamentale che li infastidisca, lo faccio!
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Perche' non mi pagano mica per fare da tester,
            quindi non faccio da tester.
            Se posso assumere una qualunque condotta
            comportamentale che li infastidisca, lo
            faccio!Scusami tanto, ma questa è una boiata, e sai di dirla pure tu anche se non lo ammetti!Nel mondo GSM non esiste "testing". Come giustamente ti hanno risposto il singolo caso non fa testo e ci sono troppe variabili da considerare - non è che una telco può testare la ricezione di ogni tipo di terminale in ogni punto della rete. Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Perche' non mi pagano mica per fare da tester,

            quindi non faccio da tester.

            Se posso assumere una qualunque condotta

            comportamentale che li infastidisca, lo

            faccio!

            Scusami tanto, ma questa è una boiata, e sai di
            dirla pure tu anche se non lo
            ammetti!

            Nel mondo GSM non esiste "testing". Come
            giustamente ti hanno risposto il singolo caso non
            fa testo e ci sono troppe variabili da
            considerare - non è che una telco può testare la
            ricezione di ogni tipo di terminale in ogni punto
            della rete.Non lo so, lo dici tu e ci credo.Io so solo che, e mi viene confermanto anche in questo forum, c'e' una differenza tra quando spengo io, e quando va in timeout.Siccome se spengo io, appare la mia volonta' di spegnere l'apparecchio, mentre se riesco a forzare il timeout, posso dire che non l'ho spento intenzionalmente, io preferisco la seconda modalita'.Non fosse mai che qualcuno per qualunque motivo mi possa accusare di aver spento intenzionalmente il cellulare.Chiamala se vuoi paranoia, ma fa parte della mia privacy anche questo.
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi

            Non lo so, lo dici tu e ci credo.
            Io so solo che, e mi viene confermanto anche in
            questo forum, c'e' una differenza tra quando
            spengo io, e quando va in
            timeout.
            e allora ?
            Siccome se spengo io, appare la mia volonta' di
            spegnere l'apparecchio, mentre se riesco a
            forzare il timeout, posso dire che non l'ho
            spento intenzionalmente, io preferisco la seconda
            modalita'.
            ma a chi dovrebbe interessare ? Se il tuo capo ha la possibilità di venire a sapere se hai spento il cellulare di servizio o no dalla società di telecomunicazioni allora non credo che riesca a fregarlo con il giochetto di staccare la batteria.
            Non fosse mai che qualcuno per qualunque motivo
            mi possa accusare di aver spento intenzionalmente
            il
            cellulare.e che reato è lo spegnimento di cellulare ? Beh o sei di reperibilità e quindi è tuo preciso dovere essere reperibile, ma in tal caso non fa differenza che tu l'abbia spento, sia fuori campo o se lo sia mangiato godzilla oppure sei libero di spegnere il cellulare come e quanto ti piace.

            Chiamala se vuoi paranoia, ma fa parte della mia
            privacy anche
            questo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: shevathas
            e che reato è lo spegnimento di cellulare ? Non e' mica un reato
            Beh o
            sei di reperibilità e quindi è tuo preciso dovere
            essere reperibile, ma in tal caso non fa
            differenza che tu l'abbia spento, sia fuori campo
            o se lo sia mangiato godzilla oppure sei libero
            di spegnere il cellulare come e quanto ti
            piace.Come no, fa differenza si'.Io il cellulare lo tenevo acceso.Mica e' colpa mia se non c'e' campo...La reperibilita' mi obbliga a tenere il cellulare acceso, non a stare in luoghi dove c'e' campo.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Come no, fa differenza si'.
            Io il cellulare lo tenevo acceso.
            Mica e' colpa mia se non c'e' campo...
            La reperibilita' mi obbliga a tenere il cellulare
            acceso, non a stare in luoghi dove c'e'
            campo.Io non so che contratto tu abbia, ma almeno da noi, quando si fa reperibilità la si fa per bene, e c'è un obbligo specifico non solo di essere reperibile, ma anche di stare ad un massimo numero di TOT KM dalla sede principale e/o dal Data Centre, nel caso che ci si debba andare di urgenza.Per cui se non funziona il tuo cellulare, devi essere reperibile al fisso. Non è che puoi allegramente andartene al cinema togliendo la batteria...Cordiali saluti
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas


            e che reato è lo spegnimento di cellulare ?

            Non e' mica un reato


            Beh o

            sei di reperibilità e quindi è tuo preciso
            dovere

            essere reperibile, ma in tal caso non fa

            differenza che tu l'abbia spento, sia fuori
            campo

            o se lo sia mangiato godzilla oppure sei libero

            di spegnere il cellulare come e quanto ti

            piace.

            Come no, fa differenza si'.
            Io il cellulare lo tenevo acceso.
            Mica e' colpa mia se non c'e' campo...mi spiace ma, per contratto, se sei di reperibilità, e il disturbo ti viene pagato in busta paga, è un tuo preciso obbligo essere reperibile. Il rendersi irreperibile, durante la reperibilità, è sanzionabile dal datore di lavoro.
            La reperibilita' mi obbliga a tenere il cellulare
            acceso, non a stare in luoghi dove c'e'
            campo.ti obbliga ad essere reperibile, nelle modalità concordate con l'azienda. Poi è tua responsabilità il farti trovare.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: shevathas[...]
            e che reato è lo spegnimento di cellulare ? Beh o
            sei di reperibilità e quindi è tuo preciso dovere
            essere reperibile, ma in tal caso non fa
            differenza che tu l'abbia spento, sia fuori campo
            o se lo sia mangiato godzilla oppure sei libero
            di spegnere il cellulare come e quanto ti
            piace.Quoto :-)

            Chiamala se vuoi paranoia, ma fa parte della mia

            privacy anche questo.Beh, come detto, è un dettaglio poco rilevante, rispetto al fatto che l'operatore ha tracciato ogni tuo movimento e chiamata fino al momento precedente alla disconnessione...Cordiali saluti
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi

            Perche' non mi pagano mica per fare da tester,
            quindi non faccio da
            tester.in ogni caso fai da utente.
            Se posso assumere una qualunque condotta
            comportamentale che li infastidisca, lo
            faccio!non capisco il motivo del tuo comportamento, a mio avviso abbastanza infantile. Considerando che ripetute perdite di segnale da parte di un imei fanno semplicemente sospettare un malfunzionamento del dispositivo e, logicamente, i dati non vengono statisticamente considerati.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Naturalmente non cambia per quanto riguarda il
            tracciamento.
            Cambia per quanto riguarda la volonta' di non
            essere tracciato.Ovvero? che tu lo "voglia" o meno, sei tracciato. Non c'è "volontà" che tenga.
            Se io spegnessi, sono io che ho voluto.Lasciamo perdere il congiuntivo, và... ;-)
            Se invece espira per timeout, io posso sostenere
            senza tema di smentita che non sono io che ho
            spento.Spiegami quale sarebbe il tuo scopo: dimostrare che non volevi evitare il tracciamento di proposito per poter commettere un crimine? Lo spegnere in modo drastico il terminale rimuovendo la batteria non è visto dall'ultima cella a cui eri connesso differentemente dal fatto di essere finito fuori campo o aver terminato la batteria, o essere incappato in qualche errore di handshake nel passaggio da una cella all'altra (a volte capita anche questo).Sapendo questo, nessuna possibilità può essere esclusa - non puoi usarlo come alibi[...]

            Con questo comportamento

            non sei affatto meno tracciato e semplicemente

            impedisci di raccogliere dati tecnici

            sensati.

            Esatto. Proprio quello voglio impedire.Cioè tu vuoi impedire la raccolta di dati tecnici per il miglioramento della rete? e magari poi ti inXXXXX pure quando non hai copertura?... :-)Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Naturalmente non cambia per quanto riguarda il

            tracciamento.

            Cambia per quanto riguarda la volonta' di non

            essere tracciato.

            Ovvero? che tu lo "voglia" o meno, sei tracciato.
            Non c'è "volontà" che
            tenga.Io sono tracciato, ma non viene tracciata la mia volonta' di spegnere.

            Se io spegnessi, sono io che ho voluto.

            Lasciamo perdere il congiuntivo, và... ;-)Che cos'ha di male il congiuntivo?

            Se invece espira per timeout, io posso sostenere

            senza tema di smentita che non sono io che ho

            spento.

            Spiegami quale sarebbe il tuo scopo: dimostrare
            che non volevi evitare il tracciamento di
            proposito per poter commettere un crimine?Per esempio.
            Lo
            spegnere in modo drastico il terminale rimuovendo
            la batteria non è visto dall'ultima cella a cui
            eri connesso differentemente dal fatto di essere
            finito fuori campo o aver terminato la batteria,
            o essere incappato in qualche errore di handshake
            nel passaggio da una cella all'altra (a volte
            capita anche
            questo).E' visto in modo diverso dallo spegnimento con apposito pulsante?Se si, mi basta.
            Sapendo questo, nessuna possibilità può essere
            esclusa - non puoi usarlo come
            alibiCerto che no, ma lascerei intatto il beneficio del dubbio.Se invece lo spegnessi intenzionalmente, emergerebbe dai log la mia volonta' di rendermi irrintracciabile da quel momento in poi.Capisci che le cose sono diverse...


            Con questo comportamento


            non sei affatto meno tracciato e semplicemente


            impedisci di raccogliere dati tecnici


            sensati.



            Esatto. Proprio quello voglio impedire.

            Cioè tu vuoi impedire la raccolta di dati tecnici
            per il miglioramento della rete? e magari poi ti
            inXXXXX pure quando non hai copertura?...
            :-)Io mi inXXXXX se non ho copertura perche' pago per avere copertura.Impedisco la raccolta di dati tecnici perche' nessuno mi paga per farla.E' una mera questione contrattuale.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Io sono tracciato, ma non viene tracciata la mia
            volonta' di spegnere.Puoi sempre giustificarti, dicendo che volevi "salvare" la batteria per dopo - non hai spento perché non volevi essere rintracciato.Insomma, spegnere o staccare la batteria o perdere il segnale - nessuno di questi casi secondo me in tribunale o in una investigazione può essere veramente usato contro di te, se sai come funziona, puoi avere la scusa giusta[...]

            Spiegami quale sarebbe il tuo scopo: dimostrare

            che non volevi evitare il tracciamento di

            proposito per poter commettere un crimine?

            Per esempio.Come detto, secondo me, se sai essere convincente, qualsiasi dato tecnico può essere giustificato. Puoi anche dire che avevi importato il tuo telefono per spegnersi automaticamente ad una certa ora e tu non ti sei accorto che si è spento... per l'operatore non c'è differenza tra questo o il tuo premere deliberatamente "off"[...]
            E' visto in modo diverso dallo spegnimento con
            apposito pulsante?
            Se si, mi basta.Come detto la differenza è tra un terminale che si de-registra spontaneamente da un VLR ed uno che perde la connessione. I motivi per cui entrambe le cose avvengono possono essere i più vari.

            Sapendo questo, nessuna possibilità può essere

            esclusa - non puoi usarlo come

            alibi

            Certo che no, ma lascerei intatto il beneficio
            del dubbio.
            Se invece lo spegnessi intenzionalmente,
            emergerebbe dai log la mia volonta' di rendermi
            irrintracciabile da quel momento in poi.
            Capisci che le cose sono diverse...Capisco, ma puoi lasciare questo dubbio anche nel primo caso. Secondo me, eh!...[...]
            Io mi inXXXXX se non ho copertura perche' pago
            per avere copertura.
            Impedisco la raccolta di dati tecnici perche'
            nessuno mi paga per farla.

            E' una mera questione contrattuale.Se tu non usi il servizio in maniera appropriata - ovvero nel modo in cui è stato tecnicamente concepito -, non puoi XXXXXXXrti se non funziona... anche questa è una questione contrattuale.Più che altro, vedo scomodo il rimuovere la batteria come metodo per spegnere un telefono. Soprattutto con un iPhone, dovresti scorticarlo :-)La rimozione della batteria è qualcosa che è previsto specificamente nelle specifiche GSMA, tra parentesi. Per cui non sono sicuro che gli operatori non si accorgano anche di questo. Per es. un Blackberry distingue tra le due condizioni - "off" software e rimozione della batteriaCordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            La rimozione della batteria è qualcosa che è
            previsto specificamente nelle specifiche GSMA,
            tra parentesi. Per cui non sono sicuro che gli
            operatori non si accorgano anche di questo. Per
            es. un Blackberry distingue tra le due condizioni
            - "off" software e rimozione della
            batteria
            Azz... e se lo chiudessi in un contenitore con spesse pareti di piombo?
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: markoer


            La rimozione della batteria è qualcosa che è

            previsto specificamente nelle specifiche GSMA,

            tra parentesi. Per cui non sono sicuro che gli

            operatori non si accorgano anche di questo. Per

            es. un Blackberry distingue tra le due
            condizioni

            - "off" software e rimozione della

            batteria



            Azz... e se lo chiudessi in un contenitore con
            spesse pareti di
            piombo?basta una opportuna gabbia di faraday.
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: shevathas

            Azz... e se lo chiudessi in un contenitore con

            spesse pareti di

            piombo?

            basta una opportuna gabbia di faraday.Non sono mica sicuro che basti: in auto e in aereo il cellulare prende, eppure sono delle gabbie di faraday per quanto riguarda i fulmini.
          • shevathas scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: shevathas



            Azz... e se lo chiudessi in un contenitore con


            spesse pareti di


            piombo?



            basta una opportuna gabbia di faraday.

            Non sono mica sicuro che basti: in auto e in
            aereo il cellulare prende, eppure sono delle
            gabbie di faraday per quanto riguarda i
            fulmini.ma non per quanto riguarda le onde em nella banda di frequenza del cellulare.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Azz... e se lo chiudessi in un contenitore con
            spesse pareti di
            piombo?Basta un condominio di quelli costruiti bene qua in Krukkolandia ;-)
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: zerbino[...]
            Per esempio, le sveglie (come il mio vecchio
            samsung) che funzionano a cell spento: cioè
            all'ora X il cell si accende e la sveglia
            suona.Comunque, se mantieni la buona pratica di usare un PIN per attivare la tua SIM, anche se il tuo cellulare si accende, non si aggancia a nessuna rete, per cui nessuno può rintracciarlo.Stesso dicasi per i Blackberry, che non si spengono veramente quando usi il tasto rosso "off" ma vanno come in "suspend". Perdono comunque la connessione con le celle
            Mi dici come cavolo funziona il software anche se
            il telefono è ufficialmente spento? È ovvio che
            qualcosa in tensione c'è sempre,
            no?
            Se poi, il telefono viene sottoposto fisicamente
            a "modifica" (all'insaputa del proprietario)
            allora è un altro paio di maniche.Per quanto tu possa modificarlo, non credo che alcun software funzioni se l'hardware su cui deve girare viene spento :-)
            Del resto, se vai a commettere un reato, non ti
            porti appresso il tuo cell tantomeno acceso, come
            hanno fatto quelle due volpi di zio Michele e
            figlia.Basta infatti procurarsi un prepagato con false generalità se proprio ti serve un telefono per commettere un reato, e poi gettarloCordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: jfk[...]
            Geni tutti e due.
            Avete idea di come funziona un telefono cellulare?Io sì, e tu?
            Per non essere rintracciato, bisogna spegnerlo,
            ma spegnerlo sul serio.Ovvero? col tasto "off" non va bene? :-)
            L'apparecchio anche quando non vedi nulla sul
            display, perche' secondo voi spento continua a
            comunicare con le antenne.E come? poteri telepatici? :-)Guarda che basta metterlo vicino ad una radiolina/autoradio della macchina e scopri quando "comunica con le antenne" (SOB!). Si chiama "VLR update" ed è il classico disturbo "tadada-tadada" che senti nella radio. L'apparecchio sta sincronizzando la propria posizione nella cella (o "antenna" come l'hai battezzata tu) in cui si sta registrando.
            L'unico modo e'
            togliergli la fonta di alimentazione che in
            questo caso altro non e' che la batteria.Quindi secondo te un telefono spento per essere veramente disconnesso da una cella deve essere privato della batteria?Chi te le racconta queste panzanate? il TG1?Oppure tu te li fumi, i cellulari? o li tieni sempre incollati all'orecchio e ti hanno bruciato i due neuroni?Mai sentita una idiozia più grande - un apparecchio elettronico che funziona da spento!ROTFL!!!
          • filoberto scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            non esiste il Wake on Lan per i cellulari? sto scherzando! :Do no?!?!!? :-P
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: filoberto
            non esiste il Wake on Lan per i cellulari?

            sto scherzando! :D

            o no?!?!!? :-PIl Wake on Lan funziona su cavo elettrico. Come lo implementeresti tu su un dispositivo wireless spento? :-)Se ci riesci, puoi candidarti al nobel, credo :-)Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: filoberto

            non esiste il Wake on Lan per i cellulari?



            sto scherzando! :D



            o no?!?!!? :-P

            Il Wake on Lan funziona su cavo elettrico. Come
            lo implementeresti tu su un dispositivo wireless
            spento?
            :-)

            Se ci riesci, puoi candidarti al nobel, credo :-)
            Beh, c'e' poco da ironizzare: sono cose ovvie per chi le sa, ma per chi non le sa c'e' un sacco di disinformazione e leggende urbane in giro...A me hai chiarito un dubbio, dicendo queste cose, per esempio.
    • Cbuttius scrive:
      Re: Strallman perde colpi
      Beh, il ragionamento di RMS e' corretto e lineare: il pericolo del tracciamento esiste ed e' sempre piu' presente nelle nostre vite anche se nella quasi totalita' dei casi la gente non se ne rende conto. Questo IMHO e' soprattutto un fatto culturale: basti pensare che oggi il 90% delle persone usa degli strumenti che non conosce e nemmeno si da' la pena di capire cosa siano. Il discorso di Stallman e' perfettamente valido e coerente con un mondo dove la digital inclusion si fa' sempre piu' avanti tra l'ignoranza dei piu' che porta spesso ad usi sconsiderati di mezzi che non si comprendono.I fatti sono questi, poi sta a noi l'agire di conseguenza e scegliere come affrontare questi problemi: RMS ha sempre evitato di scendere a compromessi (e quindi nella sua ottica e' logico che abbia rinunciato a certe cose), in generale noi dobbiamo valutare bene se e quali compromessi accettare in base alle nostre esigenze e ai nostri ideali. IMHO l'importante e' farlo consapevolmente.
      • pippo75 scrive:
        Re: Strallman perde colpi


        I fatti sono questi, poi sta a noi l'agire di
        conseguenza e scegliere come affrontare questi
        problemi: RMS ha sempre evitato di scendere a
        compromessiStallman vs Aristotele: In medio stat virtusAristotele intendo il giocatore della Longobarda :)
        che abbia rinunciato a certe cose), in generale
        noi dobbiamo valutare bene se e quali compromessi
        accettare in base alle nostre esigenze e ai
        nostri ideali. IMHO l'importante e' farlo
        consapevolmente.Lo so e mi sta bene, sanno sempre dove sono, speriamo che questa info sia utile.Come le tessere dei supermercati, in cambio di mie info ho il buono sconto, quando voglio l'anonimato vado in un supermercato dove non mi conoscono e non uso ne soldi ne carte di credito.
        • panda rossa scrive:
          Re: Strallman perde colpi
          - Scritto da: pippo75



          I fatti sono questi, poi sta a noi l'agire di

          conseguenza e scegliere come affrontare questi

          problemi: RMS ha sempre evitato di scendere a

          compromessi

          Stallman vs Aristotele: In medio stat virtus

          Aristotele intendo il giocatore della Longobarda
          :)Quello era Aristoteles[yt]WwPiA_y7aw8[/yt]

          che abbia rinunciato a certe cose), in generale

          noi dobbiamo valutare bene se e quali
          compromessi

          accettare in base alle nostre esigenze e ai

          nostri ideali. IMHO l'importante e' farlo

          consapevolmente.

          Lo so e mi sta bene, sanno sempre dove sono,
          speriamo che questa info sia
          utile.

          Come le tessere dei supermercati, in cambio di
          mie info ho il buono sconto, quando voglio
          l'anonimato vado in un supermercato dove non mi
          conoscono e non uso ne soldi ne carte di
          credito.Usi il passamontagna o agisci a volto scoperto?
        • pippo75 scrive:
          Re: Strallman perde colpi

          Come le tessere dei supermercati, in cambio di
          mie info ho il buono sconto, quando voglio
          l'anonimato vado in un supermercato dove non mi
          conoscono e non uso ne soldi ne carte di
          credito.volevo scrivere ne carte di credito ne tessere.
      • marco scrive:
        Re: Strallman perde colpi
        - Scritto da: Cbuttius
        Beh, il ragionamento di RMS e' corretto e
        lineare: il pericolo del tracciamento esiste ed
        e' sempre piu' presente nelle nostre vite anche
        se nella quasi totalita' dei casi la gente non se
        ne rende conto. Questo IMHO e' soprattutto un
        fatto culturale: basti pensare che oggi il 90%
        delle persone usa degli strumenti che non conosce
        e nemmeno si da' la pena di capire cosa siano.Non capisco cosa intendi.Dovrei essere un meccanico di auto per guidare un'auto ?
        Il
        discorso di Stallman e' perfettamente valido e
        coerente con un mondo dove la digital inclusion
        si fa' sempre piu' avanti tra l'ignoranza dei
        piu' che porta spesso ad usi sconsiderati di
        mezzi che non si
        comprendono.
        Hai una tv a casa ? La usi ?Raccontami in grandi linee come viene formata immagine , partendo dall'antenna fino allo schermo.
        • pippo75 scrive:
          Re: Strallman perde colpi


          Non capisco cosa intendi.

          Dovrei essere un meccanico di auto per guidare
          un'auto
          ?Credo che intendesse dire che poche persona sanno veramente usare quello che usano, più o meno ci riescono, ma potrebbero imparare a gestire le cose meglio. ( vedi sotto, dove si parla di TV )

          Hai una tv a casa ? La usi ?

          Raccontami in grandi linee come viene formata
          immagine , partendo dall'antenna fino allo
          schermo.Quello sarebbe il massimo ma penso che intendesse altre cose.Quante persone sono in grado di utilizzare un TV, quante leggono il manuale, senza pensare alla parte elettronica, limitiamoci solo a cercare i canali, con le ultime TV sono poche le persone capaci ( poi di metterli anche in un certo ordine per fare in modo di non avere i canali sparsi ).Con la storia del DTT molti pensavano che la TV a tubo catodico andava eliminata e altre cose simili. Ma se collego il Vic20 al nuovo televisore, dite che il suo segnale viene riconosciuto?
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: pippo75
            Ma se collego il Vic20 al nuovo televisore, dite
            che il suo segnale viene
            riconosciuto?Se il nuovo televisore ha solo il DDT e non legge piu' l'UHF, col tuo vic 20 puoi giusto tenere aperta la porta della camera.
          • kinder scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            OT : ma tu rispondi sempre in maniera cosí spocchiosa ? Sei irritante IMHO
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: kinder
            OT : ma tu rispondi sempre in maniera cosí
            spocchiosa ? Sei irritante
            IMHONon e' una risposta spocchiosa, non era quella la mia intenzione.A volte capita di fraintendere il tono.Che faccina devo mettere per non apparire spocchioso? (newbie)
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Se il nuovo televisore ha solo il DDT e non legge
            piu' l'UHF, col tuo vic 20 puoi giusto tenere
            aperta la porta della camera.Non è vero, puoi avere un convertitore che ha una uscita SCART, che è poi lo stesso segnale che DVI (digitale). Non puoi usare il vecchio "ingresso antenna" ma in genere questo viene tenuto nelle TV anche nuove dove esiste la TV via cavo (come in Germania dove vivo io).Forse non in Italia visto che con la cippa che avrete mai la TV o Internet via cavo ;-)Cordiali saluti
          • panda rossa scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Se il nuovo televisore ha solo il DDT e non
            legge

            piu' l'UHF, col tuo vic 20 puoi giusto tenere

            aperta la porta della camera.

            Non è vero, puoi avere un convertitore che ha una
            uscita SCART, che è poi lo stesso segnale che DVI
            (digitale). Non puoi usare il vecchio "ingresso
            antenna" ma in genere questo viene tenuto nelle
            TV anche nuove dove esiste la TV via cavo (come
            in Germania dove vivo
            io).Mi stai insinuando il tarlo del dubbio e la memoria non mi aiuta: il vic 20 che uscite aveva? Ricordo l'antenna, ma c'era anche quella video diretta?
            Forse non in Italia visto che con la cippa che
            avrete mai la TV o Internet via cavo
            ;-)La tv via internet ci sarebbe, ma non e' molto ben vista dal governo.
          • markoer scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Mi stai insinuando il tarlo del dubbio e la
            memoria non mi aiuta: il vic 20 che uscite aveva?
            Ricordo l'antenna, ma c'era anche quella video
            diretta?S`- c'era una uscita "composite". I Commodore erano venduti anche con il monitor, non dovevano andare per forza sulla TV. Io, avendo una TV con presa SCART, mi sono costruito un cavo SCART molto facilmente partendo da quell'uscita e funzionava molto nitidamente - come nei monitor.

            Forse non in Italia visto che con la cippa che

            avrete mai la TV o Internet via cavo

            ;-)

            La tv via internet ci sarebbe, ma non e' molto
            ben vista dal
            governo.Chissà perché... :-)Cordiali saluti
        • Cbuttius scrive:
          Re: Strallman perde colpi
          - Scritto da: marco[...]

          Dovrei essere un meccanico di auto per guidare
          un'auto?
          No, ma dovresti sapere alcune cose basilari (ad esempio che e' un mezzo di trasporto, che va a benzina e che la benzina e' altamente infiammabile)[...]

          Hai una tv a casa ? La usi ?

          Raccontami in grandi linee come viene formata
          immagine , partendo dall'antenna fino allo
          schermo.Il mio discorso non era questo.Il fatto e' che molte persone non sanno quello che usano: tornando al tuo esempio della tv, molti alla domanda "cos'e' il televisore?" risponderebbero "ci guardo il tg e la De Filippi" o "ci danno il Grande Fratello" o "e' del Berlusca".
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Strallman perde colpi
            E questa è la dimostrazione scientifica che i neuroni non ricrescono! In molti casi sono pure poco diffusi.... Mi riferisco non a te ma alle "molte persone che non sanno quello che usano" ;-)D'altronde, questo è il prezzo da pagare per la massificazione di qualsiasi tecnologia.
    • Nibelungo scrive:
      Re: Strallman perde colpi
      La questione del cellulare e i casi d'emergenza mi fanno ridere, sono la unica deplorevole giustificazione. La verità é che questo strumento inutile é diventato una necessita che prima non esisteva, si é creato nell'uomo un nuovo falso bisogno che per essere giustificato si elencano infinite bagianate di casi in cui sarebbe o é necessario l'utilizzo del gsm.A chi fa comodo davvero sono le case produttrici, i vari providers & co e lo stato.Quoto e straquoto Stallman!!!
      • pippo75 scrive:
        Re: Strallman perde colpi

        giustificazione. La verità é che questo strumento
        inutile é diventato una necessita che prima non
        esistevaneanche le auto esistevano, quindi sono inutili pure loro.Forse dovremmo uscire dal medioevo e smettere di vedere tutto come diabolico.Io l'ho preso, potevo farne a meno vero, ma posso usarlo anche per motivi utili ( avvisare casa nel caso fossi in ritardo ).
        si é creato nell'uomo un nuovo falso
        bisogno che per essere giustificato si elencano
        infinite bagianate di casi in cui sarebbe o é
        necessario l'utilizzo del gsm.il fatto che poi si abusi dei mezzi non vuol dire che questi siano sempre inutili.

        A chi fa comodo davvero sono le case produttrici,
        i vari providers & co e lo
        stato.

        Quoto e straquoto Stallman!!!
Chiudi i commenti