Firefox 1.5 dietro l'angolo

Tra pochi giorni verrà rilasciata la prima beta di Firefox 1.5 a cui seguirà, entro un paio di mesi, la release definitiva. E mentre Mozilla Foundation affila il suo browser, Microsoft ne riconosce la minaccia


Washington (USA) – Il rilascio della prima versione beta di Firefox 1.5 è stato fissato dal team di sviluppo per il prossimo 8 settembre, dunque tra pochi giorni. A questa release dovrebbe seguire una seconda beta all’inizio di ottobre e, infine, una sola release candidate per la fine dello stesso mese: ciò significa che la versione definitiva arriverà a novembre.

“I tempi di questa release sono più lunghi delle aspettative ma l’addizionale lavoro di testing e correzione dei bug ci aiuterà a garantire che Firefox 1.5 e tutti i futuri aggiornamenti abbiano un’elevata qualità”, ha affermato sul proprio blog Asa Dotzler, celebre sviluppatore di Mozilla Foundation.

Lo scorso luglio, Mozilla Foundation ha annunciato che la prossima major release del proprio browser open source sarà la 1.5 e non, come inizialmente previsto, la 1.1: la novità è stata giustificata con la volontà di mettere in evidenza le molte migliorie e novità che caratterizzeranno Firefox 1.5 (anche noto con il nome in codice di Deer Park ).

Proprio nei giorni scorsi i tester delle attuali nightly build (versioni sperimentali) di Firefox e Thunderbird hanno iniziato a provare una delle novità più importanti delle prossime major release: un rinnovato sistema di aggiornamento automatico in grado di notificare, scaricare e installare automaticamente non solo nuove versioni del software ma anche singole patch. In questo modo gli utenti non saranno costretti a riscaricare l’intero programma ogni qual volta se ne renda necessario – solitamente per motivi di sicurezza – l’aggiornamento. La nuova funzionalità di auto-update è inoltre in grado di tenere traccia di tutti gli aggiornamenti installati e di avvertire in anticipo l’utente se un update è incompatibile con le proprie estensioni.

Tra le altre novità di Deer Park vi è un più aggiornato ed efficiente motore di rendering (Gecko), il supporto allo standard grafico vettoriale SVG e una suite di strumenti per la creazione di interfacce e applicazioni client basate su Firefox. A tal proposito si veda anche la recente notizia Le rosse novità di Firefox – Deer Park Alpha 2 e roadmap
.

In un recente rapporto finanziario consegnato alla Securities and Exchange Commission (SEC), Microsoft sembra riconoscere per la prima volta che software come Firefox rappresentano, sotto il punto di vista della competitività, una minaccia reale. “Concorrenti come Mozilla offrono software che competono con le funzionalità di navigazione web di Internet Explorer”, si legge nel documento del big di Redmond.

Microsoft ha poi affermato che le vulnerabilità di sicurezza di IE potrebbero renderla bersaglio di eventuali cause legali. “Sebbene i nostri contratti di licenza in genere contengano clausole che eliminano o limitano la nostra responsabilità, non c’è garanzia che queste misure siano realmente efficaci sotto l’effetto di certe leggi o sentenze”, ha ammesso il colosso.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La teoria della rana
    Cari signori, avete presente la c.d. teoria della rana?Quella che afferma che se butti una rana nell'acqua bollente quella schizza via all'istante, ma se la immergi nell'acqua fredda e poi incrementi gradatamente la temperatura si lascia bollire viva.Tanto per capirci.Per il c.d. Palladium la situazione è la stessa e gli allarmismi sono non solo inutili, ma deleteri.Quello che viene definito "Palladium", che poi tecnicamente è una terminologia inesatta, è un rischio gravissimo, ma deve essere inquadrato correttamente.Questo miscuglio di tecnologie hardware/software, che noi chiamiamo, per brevità Palladium, ha come scopo principale quello di toglierci il controllo del pc e ridurre quest'ultimo al famoso "scatolotto cifrato" tante volte citato.Non si tratta solo di impedire la copia di musica e film (e di impedire la visione/ascolto di copie non "autorizzate) ma di rendere il pc chiuso nei confronti dell'utente. Chi ha chiaro il meccanismo della cifratura dei contenuti sa che il fine di Palladium non può essere altro che questo.Per il pc il "nemico" sarà lo stesso utente. Il pc "sicuro" in questa ottica è quello inaccessibile al suo proprietario.Lo scopo del post è però un altro: leggo di alcuni che sono pronti a mobilitarsi ed altri pronti a boicottare ecc.Tutto giusto e comprensibile, mi associo in pieno, ma ricordatevi che l'applicazione del "lucchetto" sarà molto graduale. E questo rende la minaccia ancora più grave perché più subdola. I vincoli e limiti (e qualcuno lo ha giustamente scritto) saranno introdotti progressivamente, un tassellino alla volta. Questo per dire che è opportuno avvertire il più possibile gli utenti e creare consapevolezza del problema, ma attenzione ad agitare spauracchi a breve termine ("Attenzione! Con Vista non potrai più rippare i cd!!!") perché si cade nel rischio della famosa storiella "Al lupo! Al lupo".State tranquilli che Vista non introdurrà limiti clamorosi.Occore invece vigilare sulle piccole cose e sui piccoli limiti, perché anticipatori di quelli grandi che seguiranno se non ci saranno reazioni. E qui la chiave sono le nuove tecnologie hardware che stanno cercando di sbolognarci. Le intenzioni del consorzio dietro Palladium sono chiare, ma ricordatevi che si spingeranno fino al punto in cui noi glielo consentiremo, perché - loro - sono dei venditori e noi siamo i clienti. Puntiamo i piedi subito e con decisione, ma con realismo e lucidità.SalutiProspero
  • pippo75 scrive:
    finalmente una bella notizia

    numerose tecnologie per contrastare
    la pirateria multimediale. permettera' di comprare i dischi a basso prezzo?
    La proposta di Microsoft, tesa ad acquisire
    lo status di piattaforma domestica
    preferenziale per la riproduzione di video e musica il lettore DVD/Divx/Mp3/CDAudio/CdFoto/......si accende in meno di 4 secondi, basta inserire il disco e questo parte, l'unico necessario e' il tasto "espelli disco", se proprio voglio esaltarmi posso usareplay, stop, pause, avanti, indietro, se poi voglio farei l ganzo allora ho un telecomando pieno di strani tasti con cui divertirmi e fare una bella figura con gli altri.Costo del lettore circa 50 euro.Windows: per partire almeno 30-40 secondi.Mettere il discoAspettare il prorgamma che parta.Alt-invio per mettere a schermo intero.Sperare di avere il codec......Costo del solo windows (versione oem) almeno 80 euro.
    digitale ad alta definizione, partirà
    dall'implementazione della cosiddetta
    tecnologia "Protected Video Path".poi magari, in molto casi e' veroalta definizione dell'immaginebassa qualita' del film
    supporto ottico oppure un'emittente digitale,
    il flusso viene cifrato con una chiave a 56 bit.che delusione speravo almeno 128.
    Le grandi aziende sperano che questo
    nuovo standard, già supportato da molti televisori
    ed apparecchi "HD" (High Definition)
    renderà più difficile la diffusione di pellicole
    e canzoni piratate. mettere errori sul disco rendeva impossibile copiare dischi......... poi venne Double Image
    multimediale non autorizzato, non conforme
    agli standard per il DRM, potrà automaticamente
    terminarlo.solo questo mi invoglia aprenderlo, poi dopo venti minuti lo porto dal negoziante dicendo che non funziona e mi rifarei dare i soldi.
    La vita dei cosiddetti ripper,
    coloro che copiano DVD diventera' piu' incentivata, in genere queste persone sono stimolate dalle protezioni nuove..
    Tutta la parte di Windows Vista adibita
    alla decodifica multimediale sarà blindata
    ed inaccessibile.Nessuno potra' copiare oltre la traccia 35, poi sono giunti i Nibbler Copy e simili.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente una bella notizia
      - Scritto da: pippo75

      supporto ottico oppure un'emittente digitale,

      il flusso viene cifrato con una chiave a 56 bit.


      che delusione speravo almeno 128.Infatti è già stato sviluppato un nuovo formato, solo che per quando uscirà Vista saranno ancora troppo pochi gli schermi che lo implementano.
      • pippo75 scrive:
        Re: finalmente una bella notizia




        che delusione speravo almeno 128.

        Infatti è già stato sviluppato un nuovo formato,
        solo che per quando uscirà Vista saranno ancora
        troppo pochi gli schermi che lo implementano.ma se questa protezione la sviluppa MS, visti i precedenti nel giro di pochi mesi chi non scarichera gli aggiornamenti la trovera' craccata in automatico da remoto (i nuovi virus saranno anche utili).ciao.p.s. e lo dice un winaro :-), non ho letto tutti i messaggi, qualche linaro per caso l'aveva gia' scritta una cosa simile? Cattivi :-).ciao
  • Anonimo scrive:
    La protezione sicura non esiste.
    La protezione sicura non esiste e non esisterà mai.Tutte le protezioni , i sistemi anticopia e affini usciti negli ultimi tempi, e che si credevano inviolabili, e blindatissimi sono stati tutti sistematicamente scardinati.Per quanto riguarda il nuovo S.O. Microsoft sono convinto che avremo già il crack in giro prima ancora dell'uscita del sistema stesso.Non sottovalutiamo i milioni di cervelli pensanti su cui può contare il popolo della rete, se è la guerra che vogliono, allora guerra avranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: La protezione sicura non esiste.
      huh -.- bella questa .... :-)i super programmatori stra - pagati di mamma WindoZ non hanno nemmeno + il gusto della sfida -.-periranno miseramente
  • Anonimo scrive:
    Re: La dittatura consumistica

    Bella poesia!
    Ma la soluzione per alcuni versi c'è:
    telefonini
    non compri quelli col lucchetto!
    psx
    non la compri!
    cd/dvd
    non li compri!
    automobili
    non compri marche fetecchie (f_i_a_t
    & c.) e ti assicuri che non ci sia il problema
    officina autorizzata!
    caldaie
    come sopra!
    impianti
    la sicurezza è necessaria anche per
    te, ma assicurati che sia fatto realmente il
    controllo altrimenti soldi nisba!
    ricerca
    perchè sono rimasti ancora DEI
    RICERCATORI in Italia?
    cultura
    in biblioteca li prestano i libri senza
    necessità di fotocopie!
    sport in tv
    boicotta il DT ed il nano! La
    domenica fatti un bel giro all'aria aperta: ci
    guadagnerai in salute!
    pc
    boicotta i pc nuovi!
    8)Ooooh Yess!!! Abbiamo la stessa visione!Se ti vogliono spremere dopo queste "contromisure" ti dovranno puntare una pistola alla testa. Gente, alla fine dipende sempre da noi! :D
    • ElfQrin scrive:
      Re: La dittatura consumistica
      - Scritto da: Anonimo

      pc
      boicotta i pc nuovi!

      8)

      Ooooh Yess!!! Abbiamo la stessa visione!
      Se ti vogliono spremere dopo queste
      "contromisure" ti dovranno puntare una pistola
      alla testa.
      Gente, alla fine dipende sempre da noi!
      :DCerto possiamo scegliere di fare gli eremiti e vivere nelle grotte, ma non credo sia neanche questa la strada giusta...
      • pippo75 scrive:
        Re: La dittatura consumistica


        Certo possiamo scegliere di fare gli eremiti e
        vivere nelle grotte, ma non credo sia neanche
        questa la strada giusta...dalle mie parti c'e' un eremita, pero'sembra che ogni settimana ci siano donne che vanno a trovarlo.ho visto delle sue foto, era circondato da fanciulle ventenni.tutto sommato non e' neanche sbagliata :-).ciao
  • Anonimo scrive:
    NON avete capito niente
    Le tecnologie di protezione scattano solo se il file è digitalmente protetto con quella tecnologia, quindi basta non abbonarsi a siti che vengono file su internet e comprare i cd e dvd come sempre e fare gli mp3 e i divx con i programmi che avete sempre usato. Se voi non prevedete esplicitamente la protezione, quella non scatterà mai. Capito o no?????!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON avete capito niente
      - Scritto da: Anonimo
      Le tecnologie di protezione scattano solo se il
      file è digitalmente protetto con quella
      tecnologia, quindi basta non abbonarsi a siti che
      vengono file su internet e comprare i cd e dvd
      come sempre e fare gli mp3 e i divx con i
      programmi che avete sempre usato. Se voi non
      prevedete esplicitamente la protezione, quella
      non scatterà mai. Capito o no?????!!!!Ecco appunto, ci sono sempre le pecore... :|
  • Anonimo scrive:
    ma quanto robusto è il forte ?
    Intendo .. io non ho conoscenze superiori ... una cosa del genere quando può reggere ? ore , giorni , mesi .. anni ... per sempre ?io ho qualche dubbio che una volta ke il PC è a casa la gente con le palle non lo rivolti con un calzino ...crackkando DRM e buffonate varie in poco tempo ..
  • Anonimo scrive:
    Informazione
    Concordo con tutti coloro che ritengono l'avvento del DRM/TCPA/Palladium un rischio ENORME per le nostre libertà.Qua si sta cercando di trasformare il PC, una piattaforma APERTA da sempre in un sistema chiuso analogo alle consolle: adesso iniziano con la storia della pirateria (e ci sarebbe MOLTO da disquisire su queste misure, in quanto in queste implementazioni la presunzione è sempre di colpevolezza dell'utente quando questo vuol fare qualcosa che ai detentori dei diritti può non piacere, come ad es. copiare un file che ha comprato legalmente), in futuro potrebbero bloccare i programmi "scomodi", ad es. quelli open source.La cosa forse più indegna però è che pubblicizzano questo passaggio come una misura necessaria per la sicurezza degli utenti o per il terrorismo.Secondo me, oltre che parlare di questo nei forum specializzati, dovremmo cercare di far apparire la notizia anche nei media mainstream.Credo che tutti, non solo gli appassionati, abbiano il diritto di sapere, e un'eventuale campagna di boicottaggio che non coinvolgesse almeno in parte il grande pubblico sarebbe solo un fallimento.Inoltre credo che una presa di coscienza collettiva sulla situazione copyright/brevetti e un dialogo aperto e ad ampia partecipazione sia l'unico modo per tentare di porre rimedio o almeno non peggiorare la situazione in cui ci troviamo. I brevetti e i copyright da strumento creato per favorire l'innovazione e la creatività si sono trasformati in armi contro la concorrenza e protezioni selettive di società che hanno esaurito la loro funzione storica con l'avvento della rete (cosa di cui son ben conscie)
  • Anonimo scrive:
    Noooooooo!!!
    Se voglio tenermi l'attuale monitor e sk grafica non potrò usare Vista! Nooooooo!!! Waaaaaaaaaaaaahhh!!!Come farò senza Vista!!! Ancora non lo conoscevo e già lo amavo alla follia!!!(e mo' faccio come un mio prozio che alla morte della seconda moglie pianse e si disperò due ore, poi decise che aveva pianto abbastanza, calò il silenzio, dopo un po' accorsero i parenti preoccupati, ma si rassicurarono subito appena furono a portata di naso per l'odore dell'amatriciana che il vedovo inconsolabile si stava preparando)
  • Anonimo scrive:
    Re: La dittatura consumistica
    per tutti i lucchetti esistono gli scassinatori ;)
  • Anonimo scrive:
    BENE! USEREMO TUTTI MAC E LINUX
    Benissimo!Nessuno userà Windows Vista. Forse rimarrà qualche Windows XP in giro, fino a che MAC OS X non lo avrà TERMI NATO. Vi ricordo che Mac OS X Tiger costa euro 107,00 (da Data Trade, San Marino) e la versione con 5 licenze 199,0 euro o meno. Non solo... Windows XP costa attualmente 489,00 euros (Media World, versione FULL), esattamente 10 euros in meno dell'ultimo COMPUTER APPLE, il MAC MINI. Ordunque; è possibile che Redmond debba far pagare un sistema operativo come un Computer con dentro il sistema operativo (che tra l'altro va molto meglio?); per quanto tempo ancora abbiamo/avete intenzione di farci/farvi prendere in giro da Bill Gates & Co?Se poi LINUX riuscirà a colmare il GAP con Windows e Mac OS (soprattutto dipendenze dei pacchetti di installazione, mancanza di drivers per molte periferiche, frammentazione delle distribuzioni) vivremo finalmente in un mondo TUTTO UNIX !!!
  • lele2 scrive:
    la legge della domanda e dell'offerta
    sono d'accordo che palladium e' uno schifo e che noi utenti non abbiamo niente da quadagnarci da tutto cio'quindi ci saranno molti utenti che lo rifiuteranno e cercheranno alternativea questo punto seguendo la logica di mercato, la domanda genera dell'offerta, ci sara qualche produttore di hardware che produrra' computer lettori DVD CD e aggeggi vari, senza palladiume chi se ne frega se non possiamo comprare l'mp3 da internet perche il nostro hardware non a la protezionema possiamo infilarci dentro i CD e DVD masterizzati dell'amico del cugino ecc.. ecc..
    • Skaven scrive:
      Re: la legge della domanda e dell'offert
      - Scritto da: lele2
      a questo punto seguendo la logica di mercato, la
      domanda genera dell'offerta, ci sara qualche
      produttore di hardware che produrra' computer
      lettori DVD CD e aggeggi vari, senza palladiumè quello che spero anch'io! ma dimentichi che questa gente è talmente potente da potersi far fare delle leggi ad hoc.Ah i politici...
  • Anonimo scrive:
    DRM
    Io acquisto la musica on-line, perchè non trovo esagerato il prezzo di 99 cent per pagare un canzone e perchè trovo più comedo è veloce comprarla che usare un programma p2p, inoltre le canzni hanno una qualità superiore, perlomeno quelle date da iTunes.Ma non trovo assolutamente giusto vincolare quello che una persona acquista. Io compro una cosa e ci voglio fare quello che voglio!E così bello ppoter trasferire la propria musica dal PC su di un cd-mp3 ed ascoltarlo sull'auto, ma peccato che lo stereo alpine che ho non mi legga i file m4p di apple e wma con drm di microsoft.Bella ifatti sta storia, che paga ha ler mani legate e che scarica illegalmente può fare quel che voule con le canzoni.Poi arriva questa storia che la MS voule vendere un OS che riproduce solo musica con DRM....Io mi sto stufando!Se lo metteranno sul mercato così, con questa tecnologia a favore del DRM IO NON LO COMPRERO'!E se non iniazia a vendere musica senza DRM torno a scaricare la musica con il p2p, gratis.Meglio che mi preparo mentalmente ad usare mac os x o una distribuzione linux....
  • Anonimo scrive:
    Be`, in definitiva...
    ...chi se ne frega! Apri un programma di p2p e trovi tutto quello che ti pare. Gia` craccato. In vita mia non ho mai visto dal vivo uno di questi mitici dvd o file col drm. Dicono che dai siti di vendita online li danno cosi`. Embe`? Non so che farmene dei siti di vendita. Sul mio computer manco funzionano!Quindi morale della storia voi continuate a scaricare tutto, tanto anche se non siete piu` capaci voi ci sara` sempre qualcuno che e` capace e/o ha i mezzi/conoscenze per mettere in giro roba "sprotetta".Se volete essere legali comprate il dvd/cd e archiviatelo in soffitta.Tanto prima o poi finira` anche questa storia come tutto.
  • Anonimo scrive:
    fortuna che ce linux
    viva l'open source
  • beka scrive:
    Tradimento
    Anche Sun partecipa...Sono profondamente deluso.Mi ero illuso che avessero capito qualcosa ma niente, poteva essere la loro occasione di riscuotere quel successo che da un pò manca loro.Speriamo nei cinesi, non credo che una potenza mondiale con quelle paranoie da terza guerra mondiale voglia installare macchine "sicure" progettate dal suo amico-nemico, o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tradimento
      .. sta sicuro ke pure i cinesi ci stanno .. tanto per tenere + sotto i centinaia di milioni di schiavi che hanno là ...cmq non oso pensare cosa succederebbe se la potenza unilaterale fosse la cina ... :)
  • Anonimo scrive:
    Dopo le scarpe...
    dalla Cina arriveranno anche i processori...forsefinchè gli USA non gli dichiareranno guerra perché nascondono "armi di distruzione di drm" forse possiamo accontentarci :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Dopo le scarpe...
      la cina è 1 covo di fetenti .... spero ke tu non voglia mettere cina e stati uniti sullo stesso piano ...se c'è da scegliere fra stati uniti e cina non esito ...cercati 1 po "titan rain "
  • Anonimo scrive:
    Per me se lo possono tenere :-)
    Sono passato a Win Xp per la grande stabilità rispetto a Win9x. Ora a me Win Xp va più che bene, in più i miei pc non ce la farebbero a far girare Vista...che cambio a fare? Che se lo tengano 8)
  • Anonimo scrive:
    Non ci interessa...
    Un sistema operativo che faccia a meno del DRM, ci interessa invece il kit di eliminazione del DRM per diversi sistemi operativi, quello che avrà successo in futuro di SO sarà quello con il miglior kit Hw & Sw di craccaggio della protezione.Su questo bisogna lavorare, ma non per essere liberi di copiare, che alla fine non è giusto, ma serve solo a mantenere il controllo delle nostre macchine, dei nostri pc, se non vi rendete conto questa tecnologia è davvero l'anticipazione del grande fratello.Possono decidere che ci sono altre cose che è bene che non facciate... allora sì che dovete preoccuparvi, non tanto perchè non potete copiare più un disco.Questo si aggiunge al controllo delle comunicazioni e dei vostri spostamenti via telefonino,ora anche il pc vi controllerà, e potrà avvisare chi di dovere.Quei ciula dei no global dove sono, dovrebbero gridare come dei matti, ma sono dei ciula... poi la nostra sinistra che ha paura delle dittature dov'è ???I soldi fanno comodo anche a loro e mai mettersi contro l'industria, ma c'è qualcosa che li distingua dalla destra se non la voglia di riempirci di immigrati ormai ?
  • Anonimo scrive:
    Anche Linux non scherza...
    B'è... non so se ne eravate a conoscenza, ma anche linux dal punto di vista del TCPA nn scherza:http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torvalds/linux-2.6.git;a=blob;h=049d128ae7f07de2605cd5cd2e3d4c4efdba26ac;hb=02459eaab98a6a57717bc0cacede148fc76af881;f=drivers/char/tpm/tpm.c http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa/
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche Linux non scherza...
      - Scritto da: Anonimo
      B'è... non so se ne eravate a conoscenza, ma
      anche linux dal punto di vista del TCPA nn
      scherza:

      http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torv

      http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa/il tcpa è una cosa, palladium una cosa diversa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche Linux non scherza...
        Palladium è l'implementazione su piattaforma MS.TCPA è la tecnologia base, comune a tutte le piattaforme, Linux, MS, Apple and so on...
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche Linux non scherza...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        B'è... non so se ne eravate a conoscenza, ma

        anche linux dal punto di vista del TCPA nn

        scherza:




        http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torv



        http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa/

        il tcpa è una cosa, palladium una cosa diversa.Palladium è visto come il fumo negli occhi anche dalle major, perché in materia di DRM dà un potere esagerato a MS chiunque sia il detentore dei diritti, mentre il TCPA "liscio" dà potere assoluto solo al detentore dei diritti, ma permette a chiunque di essere un certificatore indipendente e può avere usi anche utili all'utente finale, che può chiedere, per esempio, certificazioni di sicurezza rilasciate da enti certificatori ritenuti affidabili.Con Palladium le autorità di certificazione indipendenti, almeno sulla documentazione MS che ho consultato in passato, sono assenti, comanda solo MS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche Linux non scherza...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          B'è... non so se ne eravate a conoscenza, ma


          anche linux dal punto di vista del TCPA nn


          scherza:








          http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torv





          http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa/



          il tcpa è una cosa, palladium una cosa diversa.
          Palladium è visto come il fumo negli occhi anche
          dalle major, perché in materia di DRM dà un
          potere esagerato a MS chiunque sia il detentore
          dei diritti, mentre il TCPA "liscio" dà potere
          assoluto solo al detentore dei diritti, ma
          permette a chiunque di essere un certificatore
          indipendente e può avere usi anche utili
          all'utente finale, che può chiedere, per esempio,
          certificazioni di sicurezza rilasciate da enti
          certificatori ritenuti affidabili.
          Con Palladium le autorità di certificazione
          indipendenti, almeno sulla documentazione MS che
          ho consultato in passato, sono assenti, comanda
          solo MS.guarda che tcpa è il primo passo per creare una infrastruttura hw/sw indissolubile. Oggi il tcpa, domani tcpa/palladium integrato e NON disattivabile.A quel punto tanto vale prendere un powerpc con tcpa, l'intel compatibile è ormai 'cosa' di M$... inutile bisogna cambiare piattaforma hw per essere sicuri di non prenderla nel...
    • grassman scrive:
      Re: Anche Linux non scherza...
      - Scritto da: Anonimo
      B'è... non so se ne eravate a conoscenza, ma
      anche linux dal punto di vista del TCPA nn
      scherza:

      http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torv

      http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa/Ma puoi sempre escluderlo dalla compilazione, se non ti piace.Anzi, sarebbe bello studiare i codici dek drm...
  • Anonimo scrive:
    Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ram
    per fare girare solo Vista...( testato sul pc di un mio collaboratore beta tester: amd Athlon 64 Bit 3200 e 2 giga di ram....un giga era pressocchè in uso e il bello è che ancora sta beta 1, non è completa!!!....manca Avalon!! )poi mettete office, av e altri programmi...e come minumo parte in GB di Ram...ma che se lo tengano sto Vista, è già un aborto ancor prima di uscire sto nuovo OS
    • jojoman scrive:
      Re: Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ra
      - Scritto da: Anonimo
      per fare girare solo Vista...( testato sul pc di
      un mio collaboratore beta tester: amd Athlon 64
      Bit 3200 e 2 giga di ram....un giga era
      pressocchè in uso e il bello è che ancora sta
      beta 1, non è completa!!!....manca Avalon!! )poi
      mettete office, av e altri programmi...e come
      minumo parte in GB di Ram...ma che se lo tengano
      sto Vista, è già un aborto ancor prima di uscire
      sto nuovo OSSe si scende nel discorso tecnico, e si lascia quello filosofico che spinge veramente a preoccuparsi del sistema «Palladium» che cresce, sarei tentato di dirti che mi sembra ovvio che occupi così tanta memoria in versione beta: non è mica la versione release, dalla quale toglieranno un mucchio di informazioni debug dai componenti del sistema che girano sotto. Ergo, in beta componenti di dimensioni maggiore e che occupano più memoria: in release, credo che non si attesterà sopra i 512 MB di occupazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ra
        Un XP-SP1 ben ripulito se ne sta intorno ai 100 MBytes ... Windows 2000 molto più giù. Si può sapere cosa ci dovrà essere nei restanti 400 MBytes ?Saluti,Piwi
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ra
          spyware =)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ra
          - Scritto da: Anonimo
          Un XP-SP1 ben ripulito se ne sta intorno ai 100
          MBytes ... Windows 2000 molto più giù. Si può
          sapere cosa ci dovrà essere nei restanti 400
          MBytes ?

          Saluti,
          PiwiFinestre e bottoni coloratissimi, una figata! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci vogliono tra i 600 e 750 MB di Ra
          - Scritto da: Anonimo
          Un XP-SP1 ben ripulito se ne sta intorno ai 100
          MBytes ... Windows 2000 molto più giù. Si può
          sapere cosa ci dovrà essere nei restanti 400
          MBytes ?

          Saluti,
          PiwiIo direi compatibilita' con applicazioni legacy, voglio dire, ancora oggi puoi far girare applicazioni scritte per windos95, da qualche parte ci dovra' pure essere un costo, forse l'uso della memoria per mantenere piu' librerie in uso e' uno di questi...
  • Anonimo scrive:
    non usate Linux
    ... o non usatelo per pirateria audio/video; se le major si accorgono che la percentuale di utenti Linux sale, ci verranno a rompere i co.... anche a noi, tenetevi XP
    • Anonimo scrive:
      Re: non usate Linux
      - Scritto da: Anonimo
      ... o non usatelo per pirateria audio/video; se
      le major si accorgono che la percentuale di
      utenti Linux sale, ci verranno a rompere i co....
      anche a noi, tenetevi XPQuoto.Ascoltatevi poca musica dalla radio (magari registrandola) e non comprate CD, se voltete risparmiare.
      • barbanera scrive:
        Re: non usate Linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... o non usatelo per pirateria audio/video; se

        le major si accorgono che la percentuale di

        utenti Linux sale, ci verranno a rompere i
        co....

        anche a noi, tenetevi XP
        Quoto.
        Ascoltatevi poca musica dalla radio (magari
        registrandola) e non comprate CD, se voltete
        risparmiare.ma secondo me non vale neanche la pena di ascoltare musica e vedere film, il 90% della produzione è semplicemente mediocre, si salva giusto Lucas che da trenta anni ci regala film meravigliosi (tutti rigorosamente comprati originali :D )
        • Anonimo scrive:
          Re: non usate Linux
          - Scritto da: barbanera

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ... o non usatelo per pirateria audio/video;
          se


          le major si accorgono che la percentuale di


          utenti Linux sale, ci verranno a rompere i

          co....


          anche a noi, tenetevi XP

          Quoto.

          Ascoltatevi poca musica dalla radio (magari

          registrandola) e non comprate CD, se voltete

          risparmiare.

          ma secondo me non vale neanche la pena di
          ascoltare musica e vedere film, il 90% della
          produzione è semplicemente mediocre, si salva
          giusto Lucas che da trenta anni ci regala film
          meravigliosi (tutti rigorosamente comprati
          originali :D )... si salvano solo le produzioni hard, secondo me...
  • Anonimo scrive:
    Non è vero!!!
    Tutta la parte di Windows Vista adibita alla decodifica multimediale sarà blindata ed inaccessibile???Ma chi lo dice? Ma siete proprio sicuri? Io non lo sarei, queste protezioni non faranno altro che attirare l'attenzione dei più grandi Cracker del mondo e in pochi giorni saranno violate, quindi è inutile implementare queste tecnologie perchè ci sarà sempre qualcuno che riuscirà ad aggirarle.
  • Anonimo scrive:
    Stringono il loro cappio...
    ... e non ci vedo nulla di strano o sbagliato in questapolitica che la microsoft si accinge a condurre da qui a breve...Hanno goduto della pirateria quando faceva loro comodoper diffondere e standarizzare il loro SO e adesso vogliono raccogliere tutto il denaro che questo standardde facto puo' dargli.L'unico appunto che si puo' fare e' vedere se "Adesso"e' troppo presto per loro o e' oramai troppo tardi per noi.Dunque staremo a vedere se i tempi sono maturi per loro oppure non lo sono ancora definitivamente(per fortuna) per noi...gl
  • Anonimo scrive:
    Ma tanto chi ha bisogno di un nuovo OS?
    Lunga vita a Windows Xp...... :)
  • Anonimo scrive:
    vista fara' il gioco di linux
    .....
  • Anonimo scrive:
    Ricerchine per scuola
    Mia sorella minore doveva mettere un?immagine di Schindler?s List nella ricerchina che aveva fatto per scuola.Aveva il dvd trovato in una rivista quindi sembrava fosse un lavoretto da poco.Non è stato così.Ha dovuto aspettare che tornassi a casa io perché lo screenshot, senza particolari programmi, è pressocché impossibile.Avevo due possibilità: scaricarmi PowerDVD e fare gli screenshot con quello o fare un divX e prendermi i fotogrammi con VirtualDub.O almeno, queste sono le soluzioni che mi sono venute in mente (o devo essere un programmatore anche per fare uno screenshot?).Ho scelto la seconda perché non sapevo dove scaricare PowerDVD e non lo volevo di certo comprare.Hanno paura che possa copiare i film a forza di screenshot? (magare rimontando tutti i frame in gif?)Immagino che di questo passo i miei figli ?Schindler?s List? non lo potranno neppure scrivere, sulle loro tesine, magari dovranno scrivere ?il noto film in cui tolgono la libertà alla gente?...Il ctrl+c sarà il prossimo a sparire?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricerchine per scuola
      - Scritto da: Anonimo
      Mia sorella minore doveva mettere un?immagine di
      Schindler?s List nella ricerchina che aveva fatto
      per scuola.
      Aveva il dvd trovato in una rivista quindi
      sembrava fosse un lavoretto da poco.
      Non è stato così.
      Ha dovuto aspettare che tornassi a casa io perché
      lo screenshot, senza particolari programmi, è
      pressocché impossibile.
      Avevo due possibilità: scaricarmi PowerDVD e fare
      gli screenshot con quello o fare un divX e
      prendermi i fotogrammi con VirtualDub.
      O almeno, queste sono le soluzioni che mi sono
      venute in mente (o devo essere un programmatore
      anche per fare uno screenshot?).
      Ho scelto la seconda perché non sapevo dove
      scaricare PowerDVD e non lo volevo di certo
      comprare.
      Hanno paura che possa copiare i film a forza di
      screenshot? (magare rimontando tutti i frame in
      gif?)

      Immagino che di questo passo i miei figli
      ?Schindler?s List? non lo potranno neppure
      scrivere, sulle loro tesine, magari dovranno
      scrivere ?il noto film in cui tolgono la libertà
      alla gente?...

      Il ctrl+c sarà il prossimo a sparire?1° non puoi usare un immagine soggetta a (c) senza il consenso dell'autore!2° non puoi usare un programma scaricato soggetto a (c)!Non ti basta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricerchine per scuola

        1° non puoi usare un immagine soggetta a (c)
        senza il consenso dell'autore!Per scopo di recensione si. A meno che una scuola media non usi ricerchine di bambini per venderle a testate giornalistiche o per altri scopi...
        2° non puoi usare un programma scaricato soggetto
        a (c)!Infatti non l'ho scaricato, l'avevo precisato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ricerchine per scuola
          - Scritto da: Anonimo

          1° non puoi usare un immagine soggetta a (c)

          senza il consenso dell'autore!
          Per scopo di recensione si. A meno che una scuola
          media non usi ricerchine di bambini per venderle
          a testate giornalistiche o per altri scopi...
          E anche a scopo didattico, anche se la porzione copiabile di una singola opera è stata ridotta rispetto al passato.(La legge di Mussolini in materia era di gran lunga più liberale dell'attuale e fino a pochi anni fa era ancora in vigore).
  • Anonimo scrive:
    Linux è la risposta
    si , la risposta al tentativo di controllo e oppressione delle corporations!!!!!!!!!move your mind!digital rights NOW!
  • Anonimo scrive:
    Embè ???
    Ma dai, non state a fare delle polemiche assurde: se a uno non piace tutto 'sto DRM, Palladium, ecc. si installa Linux e buonanotte al secchio. No? :) :) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Embè ???
      - Scritto da: Anonimo
      Ma dai, non state a fare delle polemiche assurde:
      se a uno non piace tutto 'sto DRM, Palladium,
      ecc. si installa Linux e buonanotte al secchio.
      No?

      :) :) :)no! no! no! http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1114183&tid=1114183&p=1&r=PI#1114183
  • Anonimo scrive:
    Maddai,provate a riflettere!
    Penso che ste protezioni siano alquanto farlocche. Microsoft sa benissimo cosa significherebbe avere un SO su cui un utente non potrà vedere il film scaricato da internet. D'altronde Windows è così diffuso grazie alla pirateria (un SO protetto unicamente con una chiave banalissima). Ricordate quante PS1 vendette sony? Il motivo? Trovavi i giochi nei mercatini a 5?.Microsoft non è stupida, un'azione del genere significherebbe tirarsi na zappa abnorme sui piedi.Secondo me lo dicono per far contenti quelli della Riaa,mpaa,siae, così da loro ottengono un pò di fondi; la protezione sarà farlocca e bypassata nel giro di qualche ora dall'uscita da Vista e tutti saranno felici e contenti.Non dovesse esser così, beh Microsoft assisterà ad una pesante migrazione verso Linux / Mac Osx. D'altronde ormai sono sempre meno gli utonti che senza windows non campano...
    • Anonimo scrive:
      Re: Maddai,provate a riflettere!
      Mi dispiace deluderti e disilluderti, ma per simili questioni bisogna allargare l'orizzonte di comprensione.Devi vedere tutto questo nell'ottica del new world order, nella leadership mondiale usa e nel futuro governo unico mondiale.E' iniziata una guerra al'ultimo sangue dei governi contro le masse per la repressione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Maddai,provate a riflettere!
      - Scritto da: Anonimo
      Penso che ste protezioni siano alquanto
      farlocche. Microsoft sa benissimo cosa
      significherebbe avere un SO su cui un utente non
      potrà vedere il film scaricato da internet.
      D'altronde Windows è così diffuso grazie alla
      pirateria (un SO protetto unicamente con una
      chiave banalissima). Ricordate quante PS1
      vendette sony? Il motivo? Trovavi i giochi nei
      mercatini a 5?.
      Microsoft non è stupida, un'azione del genere
      significherebbe tirarsi na zappa abnorme sui
      piedi.

      Secondo me lo dicono per far contenti quelli
      della Riaa,mpaa,siae, così da loro ottengono un
      pò di fondi; la protezione sarà farlocca e
      bypassata nel giro di qualche ora dall'uscita da
      Vista e tutti saranno felici e contenti.

      Non dovesse esser così, beh Microsoft assisterà
      ad una pesante migrazione verso Linux / Mac Osx.
      D'altronde ormai sono sempre meno gli utonti che
      senza windows non campano...Perfettamente d'accordo! La pirateria non sarà mai sconfitta, semplicemente si cerca di arginarla almeno pubblicamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Maddai,provate a riflettere!
      - Scritto da: Anonimo
      Penso che ste protezioni siano alquanto
      farlocche. Microsoft sa benissimo cosa
      significherebbe avere un SO su cui un utente non
      potrà vedere il film scaricato da internet.
      D'altronde Windows è così diffuso grazie alla
      pirateria (un SO protetto unicamente con una
      chiave banalissima). Ricordate quante PS1
      vendette sony? Il motivo? Trovavi i giochi nei
      mercatini a 5?.
      Microsoft non è stupida, un'azione del genere
      significherebbe tirarsi na zappa abnorme sui
      piedi.
      Occhio che Sony su tutto quello che gira su PS1, 2, etc prende una royalty, quindi ha avuto interesse a non combattere troppo la pirateria solo quanto bastava per diffondere le sue console quanto bastava per pareggiare o superare con il concorrente allora più forte e quindi attrarre altrettanti o più sviluppatori: non faciliterà mai la pirateria più di tanto, altrimenti il beneficio della diffusione non arriverebbe a compensare le mancate royalties, danneggiando sé stessa, gli sviluppatori amici e la propria immagine presso di loro.MS invece, almeno sul PC, ha target diversi, non incassa royalties sui programmi compatibili, se non quelle dovute per strumenti di sviluppo non royalty-free, la sua mira è di far sì che la quasi totalità delle SW house sviluppi solo per Windows e che la stragrande maggioranza degli utenti gli paghi le licenze del SW e per far ciò usa la forza della sua base installata, di cui solo in passato ha avuto convenienza di favorirne la crescita anche con la tolleranza verso la pirateria, ora che ha quasi il monopolio del desktop i pirati si possono attaccare...
  • Guybrush scrive:
    Sapere ti rendera' libero...
    ...sara' per questo che la scuola sta facendo sempre piu' schifo e la qualita' dei diplomati/lureati/graduati vari.Per il video e' (ancora) complicato, ma per l'audio...vediamo un po', come funziona?Una bobina circonda un magnete (e fin qui).Una membrana e' incollata alla bobina.Una corrente percorre la bobina e fa vibrare la membrana.Questo dispositivo ha quasi un secolo e non e' mai stato cambiato.Ne' si potra' cambiare fino a che per fare musica sara' necessario produrre del suono.Ciodetto, che corrente passa nella bobina?Come viene prodotta?Be' dall'altra parte del filo c'e' qualcosa che produce una corrente adatta.Prendiamo il microfono ad esempio: lo spostamento d'aria prodotto dal suono fa vibrare una membrana, a questa membrana e' incollata una bobina e quest'ultima passa attorno ad un magnete.Oh? Se prendiamo un conduttore (come la bobina che e' e di rame) e lo facciamo passare attraverso un campo magnetico, alle estremita' del conduttore misureremo una Differenza Di Potenziale (corrente).Questa ddp variera' in funzione della velocita' dello spostamento, dell'intensita' del campo magnetico, del diametro del conduttore (o meglio della sezione attraversata dalle linee del campo) ecc... se tutti i parametri sono costanti e l'unica variabile e' lo spostamento del conduttore...(per fare la prova collegate una cuffia alla presa del microfono e provate ad usarla come microfono, qualcosa registrerete comunque).Dunque l'aria fa produrre al microfono una debole corrente che puo' essere usata per "pilotare" la membrana di un altoparlante anche a km di distanza, conduttore permettendo.Tutto chiaro?Bene.Torniamo alla cassa.La bobina dell'altoparlante e' attraversata da una corrente che e' stata "generata" da un suono e ne riproduce ogni dettaglio.Ai giorni nostri tra il microfono e l'altoparlante ci sono tante altre cosette come amplificatori, filtri & C. ma alla fine della trafila, la cassa per funzionare ha sempre bisogno di una corrente "analogica" per funzionare.Anche nel caso delle stafighissime casse "digitali" per cui, in linea teorica, si potrebbero ipotizzare tecniche di protezione digitale.Quella bobina deve essere per forza percorsa da una corrente analogica.Metti un lavoretto di saldatore. Una cosa minima eh?Che collega quel filo ad un chippino, un DSP (digital signal processo) che contiene, tra le altre cose, un DA/ADC (Digital to analogic/analogic to digital converter) o, se preferisci, un registratore a cassette.Sai dove va a finire tutta quella meravigliosa cifratura del menga? Sul solito lenzuolo del solito vu'cumpra'.Per il video e' piu' difficile: si tratta di smontare un monitor e collegarsi al circuito di controllo della matrice (o dei cannoni elettronici) e attingere direttamente da li.Di fatto, come qualcuno ha gia' detto prima di me, il tutto si risolvera' installando un chip, alla peggio.Come dico sempre: "Nulla è" (incopiabile).Un saluto e buon mal di testa pure a voialtri
    GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapere ti rendera' libero...
      Il problema è che il ricampionamento ti fa sempre perdere qualcosa in qualità, e poi sarebbe meglio campionare il segnale PRIMA dell'amplificatore di potenza, perché questo introduce sempre distorsioni.Guido
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapere ti rendera' libero...
      - Scritto da: Guybrush
      La bobina dell'altoparlante e' attraversata da
      una corrente che e' stata "generata" da un suono
      e ne riproduce ogni dettaglio.
      Ai giorni nostri tra il microfono e
      l'altoparlante ci sono tante altre cosette come
      amplificatori, filtri & C. ma alla fine della
      trafila, la cassa per funzionare ha sempre
      bisogno di una corrente "analogica" per
      funzionare.

      Anche nel caso delle stafighissime casse
      "digitali" per cui, in linea teorica, si
      potrebbero ipotizzare tecniche di protezione
      digitale.
      Quella bobina deve essere per forza percorsa da
      una corrente analogica.
      Metti un lavoretto di saldatore. Una cosa minima
      eh?
      Che collega quel filo ad un chippino, un DSP
      (digital signal processo) che contiene, tra le
      altre cose, un DA/ADC (Digital to
      analogic/analogic to digital converter) o, se
      preferisci, un registratore a cassette.
      Sai dove va a finire tutta quella meravigliosa
      cifratura del menga? Sul solito lenzuolo del
      solito vu'cumpra'.

      Per il video e' piu' difficile: si tratta di
      smontare un monitor e collegarsi al circuito di
      controllo della matrice (o dei cannoni
      elettronici) e attingere direttamente da li.

      Di fatto, come qualcuno ha gia' detto prima di
      me, il tutto si risolvera' installando un chip,
      alla peggio.
      Come dico sempre: "Nulla è" (incopiabile).

      Un saluto e buon mal di testa pure a voialtri

      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapere ti rendera' libero...
        - Scritto da: Anonimo
        No, questa non è una battaglia che si può vincere
        sedendosi sulla riva del fiume. Non si può
        vincere cercando di aggirare il problema. Va
        fermata finchè il nemico è debole, finchè non ha
        raggiunto la massa critica, il punto di non
        ritorno.Interessante osservazione con la quale concordo.Se i signorotti di hollywood saranno lasciati liberi tra qualche decina di anni nessuno trovera' strano pagare qualche euro ogni volta che che vuole vedersi un film anche vecchio di 50 o 100 anni, anche se gli attori/regista/sceneggiatori sono morti da tempo e i soldi che il film ha reso superano di ordini di grandezza i costi.D'altra parte, il concetto di "equo compenso" (*) non fa parte del bagaglio culturale di un numero sempre piu' ristretto di persone... :((*) non mi riferisco alla tassa SIAE sui supporti vergini, ma al fatto che non deve esistere un lavoro che ti fa guadagnare fantastiliardi. Detesto questo sistema dove un cialtrone come meneguzzi guadagna tanti di quei soldi da comprarsi piu' di uno yacht (lui e quelli che gli stanno dietro ovviamente) Quanto dovremmo pagare allora un medico che ci salva la vita ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapere ti rendera' libero...
      - Scritto da: Guybrush
      Metti un lavoretto di saldatore. Una cosa minima
      eh?[cut]
      Di fatto, come qualcuno ha gia' detto prima di
      me, il tutto si risolvera' installando un chip,
      alla peggio.
      Come dico sempre: "Nulla è" (incopiabile).Ci sono protezioni dagli attachi fisici, bisognerà solo vedere se ogni prodotto le implementerà perfettamente.
  • Anonimo scrive:
    Una chiave a 56 bit???
    Ho capito bene? Una chiave a 56 bit?Ma la si trova in una giornata con un attacco brute force!Creare il crack è poi un gioco da bambini.....Mah...... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Una chiave a 56 bit???
      guarda che una chiave a 56 bit è enorme... un pc a 3 ghz non la trova in anni e anni di lavoro!!!!!!
      • radel scrive:
        Re: Una chiave a 56 bit???
        - Scritto da: Anonimo
        guarda che una chiave a 56 bit è enorme... un pc
        a 3 ghz non la trova in anni e anni di
        lavoro!!!!!!A tempo perso (della cpu) puoi farlo in ore, non anni!Certo non vedrai i film in tempo reale, ma in differita non te li leva nessuno!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una chiave a 56 bit???
          Un singolo computer PC a 3,8Ghz ci metterebbe circa 130 giorni, non mi sembra così impossibile per i crackers (un po' organizzati) far circolare le chiavi....
  • Anonimo scrive:
    x chi non vuole passare a Linux...
    ...c'è ReactOS. Supportatelo in qualsiasi modo potete (anche semplicemente parlandone sui forum).www.reactos.orgMarco Radossevich
    • Anonimo scrive:
      Re: x chi non vuole passare a Linux...
      Ma, concretamente, quante possibilità di diffondersi ha questo sistema? (è una domanda vera, non retorica!).L'idea di un OS simil-windows ma open source è molto bella, ma è fattibile su grande scala?
    • Anonimo scrive:
      Re: x chi non vuole passare a Linux...
      - Scritto da: Anonimo
      ...c'è ReactOS. Supportatelo in qualsiasi modo
      potete (anche semplicemente parlandone sui
      forum).Bellina l'idea... però...http://reactos.com/var/storage/images/reactos_user_site/screens/reactos_window_system/23903-2-eng-GB/reactos_window_system.pngPure il registry dovevano copiare? :s
  • Anonimo scrive:
    Something fishy's going on...
    di Bruce Schneier:http://news.com.com/Something+fishys+going+on/2010-7350_3-5844412.htmlgiusto per non lasciare Crazy a urlare nel deserto. :p N.B. e' di ieri, e' aggiornato, parla di M$ Vista.
  • Anonimo scrive:
    Andiamo a fondo...
    Paghiamo a morteI telefonini ci svuotano le taschePaghiamo la TV che una volta non pagavamoL'acqua da bere ora la devi prendere minerale e la paghiOgni operazione che potrebbe essere a prezzo non dico zero ma molto molto poco viene fatta pagare come oro dalle banche e dalla posta.Tessere e tesserine fanno il loro lavoro e aiutano a svuotare le tascheSe devi comperare un CD devi fare un leasingMa vi rendete conto che grazie a tutte queste tecnologie saremo il nuovo terzo mondo ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Andiamo a fondo...
      - Scritto da: Anonimo
      Paghiamo a morteSe muori non paghi più nulla (forse i tuoi eredi, ma chissenefrega).
      I telefonini ci svuotano le tascheE tu usali solo quando serve, e non per fare conversazione.
      Paghiamo la TV che una volta non pagavamoIl canone si è sempre pagato. La pubblicità pure (chi credi che paghi gli sponsor dei film in TV, alla fine?). Se poi ti riferisci a Sky/Digitaleterrestre, puoi farne a meno. Anzi io faccio a meno anche della TV finto-gratuita.
      L'acqua da bere ora la devi prendere minerale e
      la paghiHmmm... questo è già più grave...
      Ogni operazione che potrebbe essere a prezzo non
      dico zero ma molto molto poco viene fatta pagare
      come oro dalle banche e dalla posta.I cari vecchi contanti...
      Tessere e tesserine fanno il loro lavoro e
      aiutano a svuotare le tascheVedi sopra.
      Se devi comperare un CD devi fare un leasingE tu non comprarlo.
      Ma vi rendete conto che grazie a tutte queste
      tecnologie saremo il nuovo terzo mondo ?Si che me ne rendo conto. Ma molte di queste sono superflue.
  • Anonimo scrive:
    soluzione
    i pirati continueranno a usare windows vecchi per crackare musica e dati
    • Guybrush scrive:
      Re: soluzione
      Be', la mia copia di Win 2000 c'e' sempre.La licenza pure.Ho svariati CD con sopra programmi adatti allo scopo, driver NON aggiornati e hardware altrettanto vecchio da non sapere cosa voglia dire DRM.Se proprio sara' guerra... ci sara' da ridere.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: soluzione
        - Scritto da: Guybrush
        Be', la mia copia di Win 2000 c'e' sempre.
        La licenza pure.

        Ho svariati CD con sopra programmi adatti allo
        scopo, driver NON aggiornati e hardware
        altrettanto vecchio da non sapere cosa voglia
        dire DRM.

        Se proprio sara' guerra... ci sara' da ridere.


        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: soluzione
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Guybrush

          Be', la mia copia di Win 2000 c'e' sempre.

          La licenza pure.



          Ho svariati CD con sopra programmi adatti allo

          scopo, driver NON aggiornati e hardware

          altrettanto vecchio da non sapere cosa voglia

          dire DRM.



          Se proprio sara' guerra... ci sara' da ridere.




          GT
          Tu fai "guerra" alla MS con i suoi stessi
          prodotti???Agli americani hanno sparato in Iraq con armi americane, no ??Quindi che c'è di strano ?
  • Anonimo scrive:
    DOMANDE ..
    ma scusate 1 roba ... ma se la protezione sta sul computer di casa ... "gli smanettoni" nel giro di 1 week la bucano ...e poi una crittografia a 56 bit non fa ridere ?
  • TADsince1995 scrive:
    Io non ci credo.
    Questa cosa è pura follia. Alla Microsoft non saranno certo dei geni dell'informatica, ma di sicuro lo sono da altri punti di vista e non è possibile che non si rendano conto che impedire alla gente che usa Windows di scopiazzare e scaricare allegramente sarebbe mettere la parola fine al monopolio di Windows. Il mondo sarà pieno di utonti che seguono i dettami MS ciecamente, ma fino a un certo punto. Quando togli all'utonto la possibilità di scaricarsi la canzonetta hit del momento, perfino l'utonto aprirà gli occhi e comincerà a cercare alternative. Se no cosa fa? Improvvisamente milioni di scaricatori e utilizzatori di materiale pirata si ravvedono e cominciano a pagare sti file con il DRM e/o a utilizzare player "autorizzati"!?!?!? No. Vogliono eliminare il p2p e la pirateria, ma questo è un passo troppo brusco e netto. Hanno fatto i loro comodi per decenni, ma ora stanno giocando con gli interessi degli utenti e anche dei provider, stanno giocando col fuoco e penso proprio che stavolta se non fanno marcia indietro si scotteranno davvero.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non ci credo.
      Purtroppo molti utenti inesperti, di fronte ad una qualsiasi banalissima difficoltà nello scaricare un file da una qualsiasi rete p2p corrono sul sito di rossoalice (piuttosto che qualsiasi altro music-store) e lo comprano perchè "non hanno micca tempo da perdere..."Tutti questi utenti (e sono tanti) si piegheranno senza fare una grinza... anzi, saranno felicissimi di non avere alternative, così avranno anche di che lamentarsi al bar perchè i cd musicali costano troppo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non ci credo.
        - Scritto da: Anonimo
        Tutti questi utenti (e sono tanti) si piegheranno
        senza fare una grinza... anzi, saranno
        felicissimi di non avere alternative, così
        avranno anche di che lamentarsi al bar perchè i
        cd musicali costano troppo..Resta il fatto che i CD/DVD non si mangiano, e i soldi non si raccolgono sugli alberi: detto in modo piu' chiaro, le vendite di CD/DVD non e' che si innalzeranno di picco, mentre e' possibile che i consumatori si rivolgano ad altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non ci credo.
        - Scritto da: Anonimo
        Purtroppo molti utenti inesperti, di fronte ad
        una qualsiasi banalissima difficoltà nello
        scaricare un file da una qualsiasi rete p2p
        corrono sul sito di rossoalice (piuttosto che
        qualsiasi altro music-store) e lo comprano perchè
        "non hanno micca tempo da perdere..."

        Tutti questi utenti (e sono tanti) si piegheranno
        senza fare una grinza... anzi, saranno
        felicissimi di non avere alternative, così
        avranno anche di che lamentarsi al bar perchè i
        cd musicali costano troppo..Se devono mettere mano al portafogli, stai sicuro che il tempo da perdere lo trovano...Lieutenant
    • frog scrive:
      Re: Io non ci credo.
      Non credo, piuttosto vogliono gabbare le stesse case dicografiche che li appoggeranno ciecamente.Vogliono prendere i classici "2 piccioni con una fava".Appena avranno un sostegno tangibile $$$$$$$$$ dalle major...................qualche "smanettone" "trovera'" la maniera di craccarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non ci credo.
      potrebbero tentare di mettere fuori legge le installazioni di sistemi prive di "datapath protetto"
  • Crazy scrive:
    i TASSELLI di PALLADIUM... Combaciano!!!
    CIAO A TUTTIquesta volta, non mi dilunghero` nelle solite prediche e consigli di Boicottaggio di Windows Vista, Pentium D & tutto cio` che contiene DRM o che e` approvato dal TCPA, questa volta, ho messo insieme una scaletta arricchita di Link ad articoli che fa vedere come in realta` ci stanno prendendo in giro e Palladium continua ad avanzare verso di noi... abbiate pazienza di clikkare in questi Link e forse noterete che non c'e` bisogno di commenti sul fatto che malgrado tutti cio` che a volte ci viene detto, Palladium sta divenendo una realta`... che si parli di TIA (Terrorism Infromation Awarness), TCPA (Trusted Computing Plattform Alliance), DRM (Digital Right Management), si tratta sempre della stessa cosa, detta in un modo o nell'altro, una richiama l'altra... Palladium:I TASSELLI DI PALLADIUM SI METTONO ASSIEME:0) con la scusa degli attentati dell'11 Settembre, la Microsoft e la Intel avviano lo sviluppo di un progetto Microsoft per la protezione di Copyright che viola palesemente la Privacy mascherandolo sotto la scusa che e` un sistema anti-terrorismo, qualcuno ne inizia a parlare in Internet, ma viene preso per fanatico scalmanato e considerano quelle voci di rete solamente delle scemenze dette per dar fastidio alla grosse multinazionali.Passano gli anni e la sensazione dell'esistenza di Palladium si fa sempre piu` forte negli Utenti, ma ancora molti non ci credono ed in qualche modo, le promotrici del progetto Palladium cercano di fomentare le voci di una cosa inventata: Palladium.1) La Intel dichiara ufficialmente che nei suoi processori denominati "Pentium D" ci sara` un sistema di controllo di DRM... la reazione del mondo Infromatico e` violenta, la minaccia di Boicottaggio e` forte ed il giorno dopo, la Intel dichiara che nel "Pentium D" Palladium e` disabilitato:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=53232 "2) La Apple improvvisamente dichiara che dal prossimo anno non utilizzaera` piu` i processori PPC e passera` ad Intel, ed il che suona strano dato che giusto in questo periodo Apple sta facendo la sua fortuna con "iPod" e l'unica cosa che le continua ad essere chiesta dalle case discografiche e` di implementare un sistema di DRM piu` solido... perche` passare quindi ad X86, la piattaforma piu` crakkata e dove Intel ha dichiarato che il DRM e` teoricamente morto... la faccenda puzza, perche` DRM non e` morto, e` solo disabilitato, in ogni caso, Mac se ne va ad Intel, promotrice di Palladium:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=53254 "3) la Microsoft, in conseguenza ai fatti riscontrati da Intel dichiara che anche nel futuro "Windows Vista" non ci sara` Palladium e molti nel mondo informatico esultano alla notizia della "Morte di Palladium":" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54160 "4) A questo punto, sembrerebbe quindi che Palladium sia morto definitivamente, la Apple non e` membro del TCPA e quindi, se Mac gira su Intel, vuol dire che Palladium e` morto perche` come sappiamo, su hardware TCPA, puo` girare solo Software TCPA, ma un fatto inaspettato mette finalmente alla luce la dura e cruda verita`... TCPA avanza, Palladium, e` in continuo sviluppo, nella menzogna di Palladium morto, viene riscoperto grazie ad una sorta fi furto proprio nel nuovo sistema operativo "Mac OS":" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54438 "5) Ormai e` chiaro a tutti, la notizia che Palladium non esiste e` una fandonia, quindi, pian piano, tutte le aziende che fanno parte di questo progetto iniziano a mettere alla luce piccoli particolari spacciandoli per innovazioni in modo da farli digerire meglio, ma se mettiamo assieme tutto, vediamo che alla fine, queste innovazioni non sono altro che Palladium, a partire dalle nuove Schede Video destinate a diventare Standard costringendoci a cambiare pure i monitor:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54541&r=PI "6) Ormai sta diventando chiaro a tutti che in realta` Palladium esiste e sta avanzando, anche se doveva essere disabilitato, ed anche la Intel ammette che nei suoi prossimi processori Palladium sara` presente:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54565&r=PI "7) Tutti sanno che Palladium non consiste solo in un sistema di controllo Software, ma anche a livello Hardware un Chip, sara` destinato a controllare la validita` di tutto quanto, una scheda madre Palladium accettera` solo Hardware approvato dal TCPA e su Hardware approvato dal TCPA girera` solo Software approvato dal TCPA e quindi intriso di DRM, ed il punto che allaccia da sempre Hardware a Software e` il BIOS, ecco che cosi`, anche una nota versione di BIOS, la Phoenix, cichiara che il suo prossimo BIOS sara` Blindato da Palladium:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54625&r=PI "8-) Ormai non c'e` piu` nulla da dire, anche le persone che ne capiscono meno hanno capito che Palladium e` vivo e vegeto ed e` piu` che chiaro che la Microsoft non ha buttato anni ed anni di sviluppi nel gabinetto facendo affidamento sulla percentuale di utenze che ci sono nel mondo che non sanno cosa e` Palladium e finalmente ammette che "Windows Vista" sara` intriso di DRM, alias Palladium:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54685&r=PI "9) Mettendo tutte queste informazioni assieme, alla fine, purtroppo si ottiene quello che molti temono da anni e che io ed i miei colleghi abbiamo spiegato piu` volte nel modo piu` semplice possibile perche` fosse capibile anche da chi di Informatica non ne capisce... Palladium esiste, ma non e` ancora una realta` e si puo` ancora fare qualcosa:" http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1101790&tid=1101790&p=1&r=PI "Il prossimo punto, quello che diverra` il decimo, spero sia il punto in cui potro` scrivere che " 10) Grazie al grande Boicottaggio nei confronti dei prodotti approvati dal TCPA, le aziende membre e promotrici di Palladium si sono smembrate per tornare a produrre componenti Hardware senza Chip di protezione e Software privo di sistemi di controllo", ma questo sta a tutti noi decidere se farlo accadere o meno.DISTINTI SALUTIALTRI LINK UTILI:" http://www.complessita.it/tcpa / "" http://www.againsttcpa.com/tcpa-faq-it.html "" http://www.pcimprover.it/articoli/vedi.php/id=64 "" http://www.softwarelibero.it/GNU/nemici/palladium.shtml "" http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=73 "==================================Modificato dall'autore il 01/09/2005 3.38.45
    • Anonimo scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      Certamente un post più utile dei precedenti (o meglio del precedente) se qualcuno non credeva che il tcp stesse venendo implementato, ma quegli 8 link non cambiano lo status del nono (che è IL Link, per chi non l'avesse ancora guardato).
    • Anonimo scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      Ma che cattivoni non permetteranno di piratarsi musica e film :-D :D:D:D:D:D:D.Per chi non lo sapesse è reato. 8)
      • Crazy scrive:
        Distinguiamo Pirateria da Approvazione
        - Scritto da: Anonimo
        Ma che cattivoni non permetteranno di piratarsi
        musica e film :-D :D:D:D:D:D:D.
        Per chi non lo sapesse è reato. 8)Piratare e` reato, ma non e` reato installarsi un programma che in realta` e` gratuito... cosa intendo?Semplice, i programmatori, per ottenere l'autorizzazione TCPA dovranno pagare, quindi, programmi tipo WinAmp non potrebbero piu` essere gratuiti, o meglio, se saranno gratuiti, di fatto non saranno approvati, ed infatti e` cosi`: la Nullsoft, Software House produttrice di WinAmp non e` approvata da TCPA e pure Real non e` accettata... chi ci dice che in realta` Real non abbia fatto la richiesta di entrare nel TCPA e non sia stata accettata?Pensate ai vantaggi, Media Player e Quick Time avrebbero il Monopolio insiscusso e intoccabile... questo pero` non e` piratare, e` impedire all'utenza di scegliere che programmi utilizzare nei proprio Computer...
        • Quasar scrive:
          Re: Distinguiamo Pirateria da Approvazio
          - Scritto da: Crazy
          [...] i programmatori, per ottenere
          l'autorizzazione TCPA dovranno pagareI programmatori non dovranno pagare un bel niente perchè non c'è nessuna autorizzazione TCPA da richiedere.Documento:https://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/bestpractices/Best_Practices_Principles_Document_v1.0.pdfPagina 10, footnote 8: The concern for owner and user controllability is another reason for the deliberate absence of a single TCG root Stesso documento, pagina 8, footnote 6: the specifications foresee selfcertification of conformance by component manufacturers , possibly backed by independent certification organizations
          la Nullsoft, Software House produttrice di WinAmp
          non e` approvata da TCPA e pure Real non e`
          accettata... chi ci dice che in realta` Real non
          abbia fatto la richiesta di entrare nel TCPA e
          non sia stata accettata?E chi ci dice che invece abbia fatto richiesta? In effetti il fatto che il consorzio TCPA/TCG sia un consorzio che promulga specifiche hardware e quindi di interesse a produttori hardware, ed il fatto che invece Nullsoft e RealNetworks siano produttori software non ti suggerisce che a Nullsoft e a RealNetworks non gliene ne può fregà de meno di entrare nel consorzio TCPA/TCG? Ah, già ma tu sei convinto che solo chi sta nel consorzio avrà l'autorizzazione a lavorare. Rileggi quanto ho scritto sopra. Anzi, no, leggiti una buona volta le specifiche.
          Pensate ai vantaggi, Media Player e Quick Time
          avrebbero il Monopolio insiscusso e
          intoccabile... questo pero` non e` piratare, e`
          impedire all'utenza di scegliere che programmi
          utilizzare nei proprio Computer...Stesso documento, pagina 10: The TCG security model enforces the owner's security policy using TCG mechanisms. It is therefore natural that the owner will have the ultimate choice over the use and operation of the TPM and associated functions. It is also the owner whose positive action is required to allow any other party to use any part of the TCG functionality
          • Anonimo scrive:
            Re: Distinguiamo Pirateria da Approvazio
            - Scritto da: Quasar
            The TCG security model enforces the
            owner's security policy using TCG
            mechanisms. It is therefore natural that the
            owner will have the ultimate choice
            over the use and operation of the TPM and
            associated functions. It is also the
            owner whose positive action is required
            to allow any other party to use any
            part of the TCG functionalityTutto bello.Adesso viene la domandina difficile: chi e' l'owner?Hint: parliamo ad esempio di un telefonino 'brandizzato'...
          • Quasar scrive:
            Re: Distinguiamo Pirateria da Approvazio

            Adesso viene la domandina difficile: chi e'
            l'owner?Difficile? tsk! ci vuole altro ;)Ecco qua:Documento:https://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/specifications/TCPA_Main_TCG_Architecture_v1_1b.zipGlossario, definizione di Owner: The entity that owns the platform in which a TPM is installed. Since there is, by definition, a one-to-one relationship between the TPM and the platform, the Owner is also the Owner of the TPM. The Owner of the platform is not necessarily the ?user? of the platform (e.g., in a corporation, the Owner of the platform might be the IT department while the user is an employee.) The Owner has administration rights over the TPM Documento:https://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/bestpractices/Best_Practices_Principles_Document_v1.0.pdfPagina 4, primo capoverso: Although today implementers typically assume that the user of a machine is the platform owner, TCG terminology separates these two roles . Stessa pagina, secondo capoverso: In the corporate setting , it is typical that the platform owner is the corporation , [...], while the user is a particular employee . In the case of the home user, both roles are usually filled by the same person
            Hint: parliamo ad esempio di un telefonino
            'brandizzato'...Il certificato di conformità del TPM lo emette chi costruisce il chip, perciò se il chip è integrato ad es. nel processore allora il certificato lo emette chi costruisce il processore (ad es. Intel per il PXA270)Il certificato di conformità della piattaforma (che in questo caso è un telefono) lo emette il costruttore della piattaforma medesima (es. Nokia)Il certificato di credenziali del telefono lo emette il brand (es. Tim)Il certificato di validità di un software installabile sul telefono (ad es. Opera Browser) lo emette chi fa il software (ad es. Opera Corporation)L'Owner del telefono è chi lo compra e decide volta volta se lo stato software del telefono aggrada i suoi desideri. Inoltre decide chi può installarci cosa , il che ha senso ovviamente quando il telefono è di proprietà di un'azienda che lo da in uso ai propri dipendenti (vd. differenza tra Owner e User)
          • Anonimo scrive:
            Re: Distinguiamo Pirateria da Approvazio
            Anche il digitale terrestre e' gratuito no?...umhh, beh escuso le partite di pallone a 3 euro l'una,...ehh, no scusa da quest'anno costano 5 euro,...'zzo, ma da quest'anno puoi comprare anche film!ma se i film te li fanno pagare, quelli che trasmettono gratis che schifo saranno? (sempre se resteranno gratis).E l'informazione? beh! questo non e' un problema, tanto i TG seri stanno morendo uno dopo l'altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
        per chi non lo sapesse ha implicazioni molto + grosse di musica e film ....se non vogliono ke 1 programma giri sul tuo PC non te lo fanno girare .... praticamente compri1 prodotto ke decidono LORO cosa ci fai ...praticamente violano 1 diritto costituzionale ..praticamente la tecnologia sarà le nostre catene ..
    • Anonimo scrive:
      sw a pagamento...
      Dunque se ho capito bene se mi vorrò guardare un film dovrò comprare un determinato sw approvato da quei cafoni?Se vorrà ascoltare musica idem? ma siamo pazzi!?!?!?Personalmente non vedo l'ora che arrivi questo palladium. Sarebbe ora che tutti noi ci svegliassimo e la smettessimo di prendercela in quel posto da vari M$, intel ecc.
      • IppatsuMan scrive:
        Re: sw a pagamento...
        - Scritto da: Anonimo
        Dunque se ho capito bene se mi vorrò guardare un
        film dovrò comprare un determinato sw approvato
        da quei cafoni?
        Se vorrà ascoltare musica idem? ma siamo
        pazzi!?!?!?

        Personalmente non vedo l'ora che arrivi questo
        palladium. Sarebbe ora che tutti noi ci
        svegliassimo e la smettessimo di prendercela in
        quel posto da vari M$, intel ecc.Se continua così io inizio a farmi una bella scorta di hardware e software che, per ora, non ha DRM, Palladium e marchingegni del genere... in modo da sopravvivere all'inverno nucleare (tecnologicamente parlando) dovuto a tutte queste idee vessatorie, anticostituzionali, inique e pure strunze (quanno ce vò, ce vò).
    • Anonimo scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      Compliment sincerii a crazy per il lavorone svolto ed ordinato.Il fatto però è che inserendo nel computer un chip apposta per il controllo dell'autenticità di ciò che si scarica pagheremo noi tutti i controlli che in realtà dovrebbero fare RIIA & company. Complimenti ad Intel ed a chi ha fatto questa pensata geniale.Inoltre non essendo software sarà difficilissimo disabilitarlo e non ci si potrà rivogere all'open source. Vedrai che anche AMD si adeguerà dicendo che è "ANTITERRORISMO"che ormai è la barzelletta con cui si fa passare tutto ciò che è antipatico e liberticida
      • attackment scrive:
        Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
        raga aspettiamo e vediamo se questa palladium uscira davvero(tanti dubbi)perche se lo mettono tempo 3 mesi succede un disastro e nn vendono piu na sega,cmq sono sempre piu riluttante a credere che palladium verra messo mi pare piu che chi scrive i post su esso faccia di tutto per alimentare sta "fobia"spero che abbia torto se nn lo ha amen, pero se ha ragione spero che qui nessuno compri hardware simile ne sw ne vada a comprare cd o dvd(al max noleggiarli).ci vorra poco anche per l'utente capire che non potra piu usare il pc come vuole e li scatta di sicuro una rivolta nn da poco.cmq una soluzione c'ètenetevi i pc attuali ;)
        • marcoweb scrive:
          Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
          - Scritto da: attackment
          raga aspettiamo e vediamo se questa palladium
          uscira davvero(tanti dubbi)perche se lo mettono
          tempo 3 mesi succede un disastro e nn vendono piu
          na sega,
          cmq sono sempre piu riluttante a credere che
          palladium verra messo mi pare piu che chi scrive
          i post su esso faccia di tutto per alimentare sta
          "fobia"

          spero che abbia torto se nn lo ha amen, pero se
          ha ragione spero che qui nessuno compri hardware
          simile ne sw ne vada a comprare cd o dvd(al max
          noleggiarli).
          ci vorra poco anche per l'utente capire che non
          potra piu usare il pc come vuole e li scatta di
          sicuro una rivolta nn da poco.

          cmq una soluzione c'è
          tenetevi i pc attuali ;)Non saremo noi a comprare questa roba, ma la gente che non sa nulla di pc. Se i palladium verrà implementato migrerò sicuramente a linux...
          • attackment scrive:
            Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
            - Scritto da: marcoweb

            - Scritto da: attackment

            raga aspettiamo e vediamo se questa palladium

            uscira davvero(tanti dubbi)perche se lo mettono

            tempo 3 mesi succede un disastro e nn vendono
            piu

            na sega,

            cmq sono sempre piu riluttante a credere che

            palladium verra messo mi pare piu che chi scrive

            i post su esso faccia di tutto per alimentare
            sta

            "fobia"



            spero che abbia torto se nn lo ha amen, pero se

            ha ragione spero che qui nessuno compri hardware

            simile ne sw ne vada a comprare cd o dvd(al max

            noleggiarli).

            ci vorra poco anche per l'utente capire che non

            potra piu usare il pc come vuole e li scatta di

            sicuro una rivolta nn da poco.



            cmq una soluzione c'è

            tenetevi i pc attuali ;)
            Non saremo noi a comprare questa roba, ma la
            gente che non sa nulla di pc.
            Se i palladium verrà implementato migrerò
            sicuramente a linux...piuttosto di passare a linux mi tengo l'atttuale xp, ma questa è solo una considerazione personale, piu che altro speriamo che anche la gente che nn sa nulla se ne renda conto
          • bugybugy scrive:
            Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
            Ecco arrivato il volpone, forse non hai capito che ti costringeranno a passare di OS, oppure per applicare SP3 dovrai forzatamente abilitare DRM...è così difficile da capire??Poi magari non succederà nulla e siamo qui tutti a parlare di stupidaggini, ma se un giorno diventerà realtà le soluzioni saranno solo te: passi ad un OS DRM-free, ti metti in ginocchio e svucchi, ti tieni il tuo bel OS bacato senza patch :P- Scritto da: attackment
            piuttosto di passare a linux mi tengo l'atttuale
            xp, ma questa è solo una considerazione
            personale, piu che altro speriamo che anche la
            gente che nn sa nulla se ne renda conto
        • LinoX scrive:
          Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
          Naaaa...é una tattica molto ben precisa di chi sviluppa software/hardware...Intanto pongo le infrastrutture hardware/software per fare ciò che voglio, gli infilo delle novità e vendo ciò che produco.. Lascio tutte le feature sgradevoli inattive ma resenti!Vi vendo:1) Un sistema video che promette l'HD e ci infilo dentro anche la "compatibilità con cifratura del segnale e DRM"2) Una mainboard con "chip progettato e ottimizzato per l'esecuzione di algoritmi di cryptazione/decryptazione RSA,AES ecc per proteggere le tue transazioni su internet" (che mi servirà per crittare/decrittare velocemente ciò che mi pare, software compresi)3) Un bios che gestirà il chip4) Un processore che eseguirà SOLO codice che si trova in particolari posizioni della memoria (il famosissimo No-eXecute, ormai presente in ogni processore spacciandosi per una protezione contro i buffer-overflows, è fondamentalmente una protezione che impedisce l'injection di codice in pagine di dati, cosa che viene spessissimo usata dai vari "LOADER" per il cracking "in-ram" di un processo già decryptato)5) Un sistema operativo che avrà una grafica fantastica che sarà compatibile con tutte queste tecnologie...Vi vendo la tecnologia, informandovi dei pro e ancor meno dei contro.. aspetto.. aspetto.. aspetto.. senza cambiar nulla in ciò che è.. continuate a fare i pirati, a rippare dvd, a scambiare musica nel p2p....ignari che avete una bomba in casa di cui io ho il telecomando...1, 2, 5 anni...Appena la cosa si è diffusa abbastanza, l'hardware vecchio "non proteggibile" sarà pressocchè introvabile... TAC accendo l'interruttore.....e ve la prendete tutti in quel posto..Già molti di voi ci sono cascati e trovare processori senza l'NX è impossibile...Datemi retta...Conservate una copia di Windows 2000, e il vostro bel P4 2 ghz.... Vi serviranno...
    • Anonimo scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      Crazy, ti offro una pagina sul mio sito al posto di scrivere sui forum del pianeta dovrai ricordarti solo di un link! Se ti interessa: scrivi a marioCHIOCCIOLApippo.it
    • LinoX scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      Hai dimenticato il palladium-bios.. (notizia di qualche giorno fa) e il palladium-display (un nuovo standard di trasmissione dei dati video) (notizia sempre di qualche giorno fa)Cerca su punto informatico.. :)
    • jojoman scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      D'accordissimo su tutto, tranne che sul punto 2. Secondo me, Apple sta facendo di tutto per appostarsi dietro l'angolo, in attesa che Microsoft possa compiere qualche scivolone: passare ad architettura x86 è un passo verso quei consumatori da sempre sospettosi dei PPC (utonti, o tecnici che dovrebbero tornare sui banchi di scuola: la frequenza dei PPC è minore, ma la potenza matematica è notevolmente superiore a quella dei x86: installate GNU/Linux su un PPC e poi ditemi se non gira 10 volte meglio rispetto alla stessa distro x86).
      • Anonimo scrive:
        Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
        - Scritto da: jojoman
        D'accordissimo su tutto, tranne che sul punto 2.
        Secondo me, Apple sta facendo di tutto per
        appostarsi dietro l'angolo, in attesa che
        Microsoft possa compiere qualche scivolone:
        passare ad architettura x86 è un passo verso quei
        consumatori da sempre sospettosi dei PPC (utonti,
        o tecnici che dovrebbero tornare sui banchi di
        scuola: la frequenza dei PPC è minore, ma la
        potenza matematica è notevolmente superiore a
        quella dei x86: installate GNU/Linux su un PPC e
        poi ditemi se non gira 10 volte meglio rispetto
        alla stessa distro x86).Forse non lo sai ma Microsoft possiede una parte di Apple! Quindi fatti due conti! Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTIcut

      ==================================
      Modificato dall'autore il 01/09/2005 3.38.45Una domanda sola: MA CHI VI OBBLIGA A COMPRARE I PC-PALLADIUM ED USARE VISTA????Tenetevi il vecchio pc con xp o linux ed avvertite chi conoscete di evitare quelle porcate!Quando tutti i compagni di merende di RIAA & c. vedranno i fatturati precipitare e non guadagneranno più una mazza faranno un grosso passo indietro rendendosi conto della caxxata che hanno fatto!!! 8)
      • jojoman scrive:
        Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
        - Scritto da: Anonimo

        Una domanda sola: MA CHI VI OBBLIGA A COMPRARE I
        PC-PALLADIUM ED USARE VISTA????
        Tenetevi il vecchio pc con xp o linux ed
        avvertite chi conoscete di evitare quelle
        porcate!
        Quando tutti i compagni di merende di RIAA & c.
        vedranno i fatturati precipitare e non
        guadagneranno più una mazza faranno un grosso
        passo indietro rendendosi conto della caxxata che
        hanno fatto!!!
        8)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1114157&tid=1113755&p=1&r=PI#1114157
      • Anonimo scrive:
        Re: i TASSELLI di PALLADIUM... Combacian
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Crazy

        CIAO A TUTTI
        cut



        ==================================

        Modificato dall'autore il 01/09/2005 3.38.45

        Una domanda sola: MA CHI VI OBBLIGA A COMPRARE I
        PC-PALLADIUM ED USARE VISTA????
        Tenetevi il vecchio pc con xp o linux ed
        avvertite chi conoscete di evitare quelle
        porcate!
        Quando tutti i compagni di merende di RIAA & c.
        vedranno i fatturati precipitare e non
        guadagneranno più una mazza faranno un grosso
        passo indietro rendendosi conto della caxxata che
        hanno fatto!!!
        8)chi li 'obbliga' ? http://www.repubblica.it/2005/g/sezioni/scienza_e_tecnologia/affin3/affin3/affin3.html
    • Crazy scrive:
      DEFINIAMO Software CONFORME...
      DALL'ARTICOLO" se Vista identificherà, ad esempio, il lancio di un lettore multimediale non autorizzato, non conforme ... "* * *Bene, e` semplice capire quali sono i Software non conformi che Windows Vista blocchera` all'avvio se non addirittura al momento dell'installazione... tutti i Software prodotti da Software House che non appaiono su questa lista, non sono conformi:" https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/members "Ovviamente i Software prodotti dalle aziende che vedete in questa lista sono tutti conformi e gireranno tranquiullamente nel PC.Il mio consiglio di sempre rimane:BOICOTTATE TUTTI I PRODOTTI DELLE AZIENDE CHE APPAIONO IN QUELLA LISTA
      • Anonimo scrive:
        Re: DEFINIAMO Software CONFORME...
        trovati uno scopo nella vita, altrimenti sei utile solo come produttore di rifiuti urbani e anidride carbonica
        • francescone scrive:
          Re: DEFINIAMO Software CONFORME...
          Il tuo di scopo?
          • vince65 scrive:
            Re: DEFINIAMO Software CONFORME...
            - Scritto da: francescone
            Il tuo di scopo?Rompere le scatole, scrivere cretinate su PI e rendere tutti quanti partecipi del suo QI sottozero e della sua mediocrità... cosa vinco? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: DEFINIAMO Software CONFORME...
        si ma se boicotto la lista non compro il computer -.-amd e intel e ? -.- solo 2 possibilità
        • Crazy scrive:
          Re: DEFINIAMO Software CONFORME...
          - Scritto da: Anonimo
          si ma se boicotto la lista non compro il computer
          -.-

          amd e intel e ? -.- solo 2 possibilitàRicordati, non esistono solo i processori X86, esistono anche i PowerPC, i MIPS, i RISC, gli AAlpha e tatni begli altri, solo che in quelli non ci gira nel Windows ne Mac, ma sono liberi totalmente da Palladium... a mio avviso, il gioco vale la candela e quindi passo ad un Sistema Operativo che funzioni con questi processori... un esempio? Linux!Basta boicottare tutto cio` che e` approvato dal TCPA, a te poi sta la scelta
  • xarface scrive:
    Per chi non ci crede
    Datosi che scorrendo il forum trovo un sacco di post di gente più o meno scettica, mi permetto di segnalare questo link: http://www.microsoft.com/whdc/device/stream/output_protect.mspxRoba del mese di aprile, amichetti miei, mica di ieri pomeriggio. Roba già pensata, masticata e digerita: accordi commerciali fatti, algoritmi pronti, etc etc.Per i più sgobboni: leggetevi anche il documento word [cosa se no?] allegato: http://download.microsoft.com/download/5/D/6/5D6EAF2B-7DDF-476B-93DC-7CF0072878E6/output_protect.docpoi fatemi sapere se si tratta del solito allarmismo acchiappatroll di Punto Informatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi non ci crede
      me sa che al debutto ne venderanno molti di questo SO
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi non ci crede
        - Scritto da: Anonimo
        me sa che al debutto ne venderanno molti di
        questo SOSisisi, faranno a botte per comprarlo!!!!!! :D :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi non ci crede
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          me sa che al debutto ne venderanno molti di

          questo SO

          Sisisi, faranno a botte per comprarlo!!!!!!
          :D :D :D :DIo ho già lubrificato lo sfollagente telescopico per pronto impiego :D
      • grassman scrive:
        Re: Per chi non ci crede
        - Scritto da: Anonimo
        me sa che al debutto ne venderanno molti di
        questo SONe venderanno tante copie quante sono oggi di quelle windows 2000 + windows XP. Se non di più.Ti ci costringeranno.O ti aggiorni o non ti girano più i programmi.Altrimenti perchè la gente ha smesso di usare windows 98se che è 10 volte più veloce di windows 2000 o XP?
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi non ci crede

          O ti aggiorni o non ti girano più i programmi.

          Altrimenti perchè la gente ha smesso di usare
          windows 98se che è 10 volte più veloce di windows
          2000 o XP?per lo stesso motivo per cui molti sono passati da win 3.1a win 98.ci fai piu' cose, gira piu' roba e si pianta di meno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi non ci crede
          - Scritto da: grassman

          - Scritto da: Anonimo

          me sa che al debutto ne venderanno molti di

          questo SO

          Ne venderanno tante copie quante sono oggi di
          quelle windows 2000 + windows XP. Se non di più.

          Ti ci costringeranno.

          O ti aggiorni o non ti girano più i programmi.
          Be' quando ho aggiornato all'inizio mi girava qualcos'altro..... :s
          Altrimenti perchè la gente ha smesso di usare
          windows 98se che è 10 volte più veloce di windows
          2000 o XP?
    • gerry scrive:
      Re: Per chi non ci crede
      - Scritto da: xarface
      Datosi che scorrendo il forum trovo un sacco di
      post di gente più o meno scettica, mi permetto di
      segnalare questo link:
      http://www.microsoft.com/whdc/device/stream/output
      ...a safer environment for audio playback, as well as checking that the enabled outputs are consistent with what the content allows Cioè: una volta avevi il telecomando e controllavi l'audio.Ora invece sarà l'audio che telecomanderà te.
  • Anonimo scrive:
    E non finisce qui...
    ...vogliono pure "uccidere" OpenGL, per legare mani e piedi gli sviluppatori di SW 3D (sia ludico che tecnico) a DirectX e quindi a MS, OpenGL funzia anche su SO non MS, come OSX, linux, *BSD, unix, a MS questo non piace, facilita, sia pur di poco se la parte grafica non è preponderante, la scrittura di SW portabile su diverse piattaforme.Le ridicole, goffe e inefficaci bacchettate dei vari Antitrust nel mondo non hanno minimamente scalfito le mire monopoliste di MS, anzi, sembra siano in pieno delirio d'onnipotenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: E non finisce qui...
      - Scritto da: Anonimo
      ...vogliono pure "uccidere" OpenGL, per legare
      mani e piedi gli sviluppatori di SW 3D (sia
      ludico che tecnico) a DirectX e quindi a MS,
      OpenGL funzia anche su SO non MS, come OSX,
      linux, *BSD, unix, a MS questo non piace,
      facilita, sia pur di poco se la parte grafica non
      è preponderante, la scrittura di SW portabile su
      diverse piattaforme.
      Le ridicole, goffe e inefficaci bacchettate dei
      vari Antitrust nel mondo non hanno minimamente
      scalfito le mire monopoliste di MS, anzi, sembra
      siano in pieno delirio d'onnipotenza.Link?
    • Anonimo scrive:
      Re: E non finisce qui...
      A chi ha chiesto il link:http://www.opengl.org/discussion_boards/cgi_directory/ultimatebb.cgi?ubb=get_topic;f=12;t=000001
      • Anonimo scrive:
        Re: E non finisce qui...
        - Scritto da: Anonimo
        A chi ha chiesto il link:
        http://www.opengl.org/discussion_boards/cgi_directIn pratica useranno un metodo simile a quello adottato per cercare di uccidere java: chi non avrà voglia o capacità di "sbattersi" per far funzionare al meglio sia Aeroglass che OpenGL si ritroverà di default con Aeroglass al meglio di sé e OpenGL in versione antiquata e oltretutto rallentata nelle prestazioni rispetto agli Windows attuali.
    • Anonimo scrive:
      Re: E non finisce qui...
      - Scritto da: Anonimo
      ...vogliono pure "uccidere" OpenGLa parte che non uccidono un bel niente, quindi prima sparare cavolate, è meglio che ti informi.forse perchè sono migliori le DirectX? forse perchè il 99% dei giochi usa le DirectX e quindi vuol dire che i produttori di giochi preferiscono le DirectX?Microsoft sta facendo un ottimo lavoro di riarchitettura del sistema operativo, eliminando i retaggi del passato. Chi ci guadagna è solo l'utente finale che avrà un sistema operativo ancora più leggero, stabile e con un boost prestazionale senza precedenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: E non finisce qui...
        - Scritto da: Anonimo
        a parte che non uccidono un bel niente, quindi
        prima sparare cavolate, è meglio che ti informi.Comincia tu, allora...
        forse perchè sono migliori le DirectX? forse
        perchè il 99% dei giochi usa le DirectX e quindi
        vuol dire che i produttori di giochi preferiscono
        le DirectX?Ha importanza? Il fatto e' che tra un po' non avranno neanche scelta...
        Microsoft sta facendo un ottimo lavoro di
        riarchitettura del sistema operativo, eliminando
        i retaggi del passato.OpenGL un retaggio del passato? Tu non sai di che parli... gia' ma questo era ovvio. :p
        Chi ci guadagna è solo
        l'utente finale che avrà un sistema operativo
        ancora più leggero, stabile e con un boost
        prestazionale senza precedenti.(rotfl)Ma ci credi davvero???
  • Anonimo scrive:
    TCPA anche nelle periferiche
    anche le periferiche future aderiranno al TCPA e cioè non funzioneranno se non trovano un S.O. conforme al TCPA per cui su che minchia girerà LINUX in dual trial quadrial boot?Ovviamente se qualche distributore di LINUX avrà pagato per conformarsi al TCPA allora anche la sua distribuzione girerà sull' hardware TCPA.In poche parole ho letto che nelle periferiche ci sarà, in parole povere, il chippettone ("cerca TCPA FRITZ su google") che colloquia col S.O. ( immagino che il colloquio sia cifrato da una chiave a 2milionidimiliardi di bit)per trovare il certificato di licenza TCPA e se non la trova la periferica non viene attivata. Una cosa simile a quella che avverrà tra software e S.O. Il bello è che non solo le periferiche da PC ma anche gli elettrodomestici saranno dotati del chippettone FRITZ per cui due elettrodomestici col chippettone funzioneranno tra di loro (dvd e tv per esempio) mentre il vecchio lettore dvd senza chippettone non lo si potrò usare con la tv nuova col chippettoneVabbè ho cercato di tagliare ma la realtà è questa....il DRM è reale e diventerà realtà molto presto ma è solo una minima parte di quello che ci aspetta.....a mio modo di vedere il futuro sarà fatto di fessure dove infilare carte di credito per pagare (ovviamente a prezzi salati per la cacca che si compra) i contenuti da vedere e carte di credito che si infilano dentro le nostre fessure posterioriA qualcuno sembrerà assurdo questo scenario ma è la realtàBye
    • Anonimo scrive:
      5 --
      Si fritz fritz, meno spritz dai
      • Crazy scrive:
        Fritz Hollings
        - Scritto da: Anonimo
        Si fritz fritz, meno spritz daiEd invece e` proprio Firtz, nome che deriva dal nome del senatore Fritz Hollings, ex senatore del South Carolina, forte promotore di questo progetto denominato Palladium... e` stato intitolato a lui il Chip base che permettera` a questo sistema di controllo di funzionare
        • Anonimo scrive:
          Re: Fritz Hollings
          - Scritto da: Crazy

          Si fritz fritz, meno spritz dai


          Ed invece e` proprio Firtz, nome che deriva dal
          nome del senatore Fritz Hollings, ex senatore del
          South Carolina, forte promotore di questo
          progetto denominato Palladium... e` stato
          intitolato a lui il Chip base che permettera` a
          questo sistema di controllo di funzionareNo, il "Chip" base non si chiama Fritz, FINE (speriamo).
    • Anonimo scrive:
      Re: TCPA anche nelle periferiche
      - Scritto da: Anonimo
      anche le periferiche future aderiranno al TCPA e
      cioè non funzioneranno se non trovano un S.O.
      conforme al TCPA per cui su che minchia girerà
      LINUX in dual trial quadrial boot?

      Ovviamente se qualche distributore di LINUX avrà
      pagato per conformarsi al TCPA allora anche la
      sua distribuzione girerà sull' hardware TCPA.

      In poche parole ho letto che nelle periferiche ci
      sarà, in parole povere, il chippettone ("cerca
      TCPA FRITZ su google") che colloquia col S.O. (
      immagino che il colloquio sia cifrato da una
      chiave a 2milionidimiliardi di bit)per trovare il
      certificato di licenza TCPA e se non la trova la
      periferica non viene attivata. Una cosa simile a
      quella che avverrà tra software e S.O.

      Il bello è che non solo le periferiche da PC ma
      anche gli elettrodomestici saranno dotati del
      chippettone FRITZ per cui due elettrodomestici
      col chippettone funzioneranno tra di loro (dvd e
      tv per esempio) mentre il vecchio lettore dvd
      senza chippettone non lo si potrò usare con la tv
      nuova col chippettone

      Vabbè ho cercato di tagliare ma la realtà è
      questa....il DRM è reale e diventerà realtà molto
      presto ma è solo una minima parte di quello che
      ci aspetta.....a mio modo di vedere il futuro
      sarà fatto di fessure dove infilare carte di
      credito per pagare (ovviamente a prezzi salati
      per la cacca che si compra) i contenuti da vedere
      e carte di credito che si infilano dentro le
      nostre fessure posteriori

      A qualcuno sembrerà assurdo questo scenario ma è
      la realtà

      ByeSolo se gli viene permesso.Basta NON COMPRARE i modelli col chippettone...vedrai come smettono in fretta.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: TCPA anche nelle periferiche
        quando TUtti i modelli avranno il chippettone ...tu non portai ke comprarli o giustamente ... farne a meno -.--
  • Anonimo scrive:
    Fortuna che c'è Linux
    Provate ad immaginare se Linux non esistesse, come minimo sarebbe gia da qualche anno che palladium era in circolazione , una perfetta DITTATURA e nessuno avrebbe potuto farci niente , purtroppo anche i winari se fanno un minimo di onesta riflessione devono ringraziare il pinguino (ultimo baluardo contro la dittatura) direi proprio che è ora di svegliarci
    • Anonimo scrive:
      Re: Fortuna che c'è Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Provate ad immaginare se Linux non esistesse,
      come minimo sarebbe gia da qualche anno che
      palladium era in circolazione , una perfetta
      DITTATURA e nessuno avrebbe potuto farci niente ,
      purtroppo anche i winari se fanno un minimo di
      onesta riflessione devono ringraziare il pinguino
      (ultimo baluardo contro la dittatura) direi
      proprio che è ora di svegliarciGuarda che l'alternativa al Palladium non è solo Linux, basta tenersi XP.
      • Guybrush scrive:
        Re: Fortuna che c'è Linux
        Win 2000, XP purtroppo per te e' gia' in grado di fare qualche scherzetto al riguardo.E pure Win 2000 se installi il media player 10 non e' che rimanga proprio tranquillo.
        GT
      • starise scrive:
        Re: Fortuna che c'è Linux

        Guarda che l'alternativa al Palladium non è solo
        Linux, basta tenersi XP.Ti faccio notare però che anche la più stupida distribuzione linux con kernel aggiornato, è avanti a XP di anni luce...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fortuna che c'è Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Provate ad immaginare se Linux non esistesse,
      come minimo sarebbe gia da qualche anno che
      palladium era in circolazione , una perfetta
      DITTATURA e nessuno avrebbe potuto farci niente ,
      purtroppo anche i winari se fanno un minimo di
      onesta riflessione devono ringraziare il pinguino
      (ultimo baluardo contro la dittatura) direi
      proprio che è ora di svegliarciGli sforzi, anche stile gpl, si sarebbero concentrati su un sistema operativo migliore invece che una brutta copia degli unix.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fortuna che c'è Linux
        - Scritto da: Anonimo
        Gli sforzi, anche stile gpl, si sarebbero
        concentrati su un sistema operativo migliore
        invece che una brutta copia degli unix.Se sia una brutta copia non lo so, ma sinceramente io mi trovo più a mio agio con i sistemi basati su unix che con quelli windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fortuna che c'è Linux
          - Scritto da: Anonimo

          Gli sforzi, anche stile gpl, si sarebbero

          concentrati su un sistema operativo migliore

          invece che una brutta copia degli unix.

          Se sia una brutta copia non lo so, ma
          sinceramente io mi trovo più a mio agio con i
          sistemi basati su unix che con quelli windows.Cazzo non penserai che le uniche tipologie di sistema operativo possibili siano unix e windows!
      • Anonimo scrive:
        Re: Fortuna che c'è Linux
        - Scritto da: Anonimo
        Gli sforzi, anche stile gpl, si sarebbero
        concentrati su un sistema operativo migliore
        invece che una brutta copia degli unix.E io cosa dovrei metterci sul desktop? BSD?
        • Anonimo scrive:
          Re: Fortuna che c'è Linux
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Gli sforzi, anche stile gpl, si sarebbero

          concentrati su un sistema operativo migliore

          invece che una brutta copia degli unix.

          E io cosa dovrei metterci sul desktop? BSD?Già più sensato di Linux, ma è sempre uno Unix perdio
  • Anonimo scrive:
    La fine di Windows
    La sento sempre più vicina.Si stanno scavando la fossa.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fine di Windows
      Infatti. E se le cose stanno così, il loro nuovo S.O. se lo possono pure tenere. Vorrà dire che lo installeranno solo pochi intimi.
      • Anonimo scrive:
        Re: La fine di Windows

        ........ Vorrà dire che
        lo installeranno solo pochi intimi.I betatester?
      • Anonimo scrive:
        Re: La fine di Windows
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti. E se le cose stanno così, il loro nuovo
        S.O. se lo possono pure tenere. Vorrà dire che
        lo installeranno solo pochi intimi.E una banalità trita e ritrita. A NON installarlo saranno pochi intimi, e questo non perchè ci sia incetta di utonti nel mondo (o non solo per quello). Sfruttando il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 196/2003), ad esempio, si è stabilito che tutte le aziende o gli studi di liberi professionisti debbano garantire la sicurezza dei dati dei propri clienti attraverso la configurazione sicura dei propri sistemi informatici e la conseguente redazione di un DPS (acronimo che sta per «Documento Programmatico di Sicurezza», se non erro).Ora, sarà molto semplice obbligare per legge le aziende ed i liberi professionisti ad installare Palladium, al fine di superare la certificazione DPS, che non può mancare (altrimenti pesantissime sanzioni e l'impossibilità di lavorare).Il libero professionista o l'impiegato/dirigente d'azienda che si trovi a mettere Windows Vista e quindi anche il nuovo software TCPA (ad esempio, Microsoft Office: scordatevi OpenOffice perchè Palladium di certo gli impedirà di partire) sarà obbligato ad installare il tutto anche a casa, per poter lavorare anche quando non è in ufficio: come farebbe con GNU/Linux a garantirsi compatibilità, se il Palladium all'ufficio gli respingerebbe i documenti creati con un altro sistema operativo ed altri programmi, «non sicuri»? A loro volta, saranno spronate ad installare Palladium anche tutte le persone che collaborano saltuariamente con gli impiegati/dirigenti e con i liberi professionisti, o che con loro stanno in contatto.E' una catena che non si spezza dicendo "tanto mi tengo il computer vecchio", o "tanto non lo comprerà nessuno", ecc. ecc. A meno che non sediate sugli scranni di chi davvero comanda, e di chi fa leggi (e qui non c'è destra o sinistra che tenga: Microsoft e le majors discografiche e cinematografiche vanno damore e d'accordo con tutti) - e quindi a meno che non possiate garantire che non richiederete simili standard per la certificazione DPS - vi suggerisco di aprire gli occhi e di svegliarvi.
        • Anonimo scrive:
          Re: La fine di Windows
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Infatti. E se le cose stanno così, il loro nuovo

          S.O. se lo possono pure tenere. Vorrà dire che

          lo installeranno solo pochi intimi.

          E una banalità trita e ritrita. A NON installarlo
          saranno pochi intimi, e questo non perchè ci sia
          incetta di utonti nel mondo (o non solo per
          quello).
          Sfruttando il nuovo codice in materia di
          protezione dei dati personali (d.lgs. 196/2003),
          ad esempio, si è stabilito che tutte le aziende o
          gli studi di liberi professionisti debbano
          garantire la sicurezza dei dati dei propri
          clienti attraverso la configurazione sicura dei
          propri sistemi informatici e la conseguente
          redazione di un DPS (acronimo che sta per
          «Documento Programmatico di Sicurezza», se non
          erro).
          Ora, sarà molto semplice obbligare per legge le
          aziende ed i liberi professionisti ad installare
          Palladium, al fine di superare la certificazione
          DPS, che non può mancare (altrimenti pesantissime
          sanzioni e l'impossibilità di lavorare).
          Il libero professionista o l'impiegato/dirigente
          d'azienda che si trovi a mettere Windows Vista e
          quindi anche il nuovo software TCPA (ad esempio,
          Microsoft Office: scordatevi OpenOffice perchè
          Palladium di certo gli impedirà di partire) sarà
          obbligato ad installare il tutto anche a casa,
          per poter lavorare anche quando non è in ufficio:
          come farebbe con GNU/Linux a garantirsi
          compatibilità, se il Palladium all'ufficio gli
          respingerebbe i documenti creati con un altro
          sistema operativo ed altri programmi, «non
          sicuri»?
          A loro volta, saranno spronate ad installare
          Palladium anche tutte le persone che collaborano
          saltuariamente con gli impiegati/dirigenti e con
          i liberi professionisti, o che con loro stanno in
          contatto.
          E' una catena che non si spezza dicendo "tanto mi
          tengo il computer vecchio", o "tanto non lo
          comprerà nessuno", ecc. ecc. A meno che non
          sediate sugli scranni di chi davvero comanda, e
          di chi fa leggi (e qui non c'è destra o sinistra
          che tenga: Microsoft e le majors discografiche e
          cinematografiche vanno damore e d'accordo con
          tutti) - e quindi a meno che non possiate
          garantire che non richiederete simili standard
          per la certificazione DPS - vi suggerisco di
          aprire gli occhi e di svegliarvi.Per quanto riguarda il discorso aziendale può essere vero ciò che dici, però sul pc di casa mia ci metto quello che pare a me.E poi chi ti dice che io non abbia due computers uno nuovo su cui installare ciò che vuole la Microsoft ed un altro meno recente su cui ci faccio quello che mi pare ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La fine di Windows
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Infatti. E se le cose stanno così, il loro
            nuovo


            S.O. se lo possono pure tenere. Vorrà dire
            che


            lo installeranno solo pochi intimi.



            E una banalità trita e ritrita. A NON
            installarlo

            saranno pochi intimi, e questo non perchè ci sia

            incetta di utonti nel mondo (o non solo per

            quello).

            Sfruttando il nuovo codice in materia di

            protezione dei dati personali (d.lgs. 196/2003),

            ad esempio, si è stabilito che tutte le aziende
            o

            gli studi di liberi professionisti debbano

            garantire la sicurezza dei dati dei propri

            clienti attraverso la configurazione sicura dei

            propri sistemi informatici e la conseguente

            redazione di un DPS (acronimo che sta per

            «Documento Programmatico di Sicurezza», se non

            erro).

            Ora, sarà molto semplice obbligare per legge le

            aziende ed i liberi professionisti ad installare

            Palladium, al fine di superare la certificazione

            DPS, che non può mancare (altrimenti
            pesantissime

            sanzioni e l'impossibilità di lavorare).

            Il libero professionista o l'impiegato/dirigente

            d'azienda che si trovi a mettere Windows Vista e

            quindi anche il nuovo software TCPA (ad esempio,

            Microsoft Office: scordatevi OpenOffice perchè

            Palladium di certo gli impedirà di partire) sarà

            obbligato ad installare il tutto anche a casa,

            per poter lavorare anche quando non è in
            ufficio:

            come farebbe con GNU/Linux a garantirsi

            compatibilità, se il Palladium all'ufficio gli

            respingerebbe i documenti creati con un altro

            sistema operativo ed altri programmi, «non

            sicuri»?

            A loro volta, saranno spronate ad installare

            Palladium anche tutte le persone che collaborano

            saltuariamente con gli impiegati/dirigenti e con

            i liberi professionisti, o che con loro stanno
            in

            contatto.

            E' una catena che non si spezza dicendo "tanto
            mi

            tengo il computer vecchio", o "tanto non lo

            comprerà nessuno", ecc. ecc. A meno che non

            sediate sugli scranni di chi davvero comanda, e

            di chi fa leggi (e qui non c'è destra o sinistra

            che tenga: Microsoft e le majors discografiche e

            cinematografiche vanno damore e d'accordo con

            tutti) - e quindi a meno che non possiate

            garantire che non richiederete simili standard

            per la certificazione DPS - vi suggerisco di

            aprire gli occhi e di svegliarvi.

            Per quanto riguarda il discorso aziendale può
            essere vero ciò che dici, però sul pc di casa mia
            ci metto quello che pare a me.
            E poi chi ti dice che io non abbia due computers
            uno nuovo su cui installare ciò che vuole la
            Microsoft ed un altro meno recente su cui ci
            faccio quello che mi pare ?meno recente ? i dischi fissi si rompono, le ram si bruciano, le ventole si bloccano... per quanto puoi 'resistere' ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La fine di Windows


            Per quanto riguarda il discorso aziendale può

            essere vero ciò che dici, però sul pc di casa
            mia

            ci metto quello che pare a me.

            E poi chi ti dice che io non abbia due
            computers

            uno nuovo su cui installare ciò che vuole la

            Microsoft ed un altro meno recente su cui ci

            faccio quello che mi pare ?

            meno recente ? i dischi fissi si rompono, le ram
            si bruciano, le ventole si bloccano... per quanto
            puoi 'resistere' ?Il discorso non è questo....Alla microsoft e soci non interessa che tu il pc lo usi, a loro basta che gli dai i soldi.Se poi spendi e poi non usi hai doppiamente perso !
      • soulista scrive:
        Re: La fine di Windows
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti. E se le cose stanno così, il loro nuovo
        S.O. se lo possono pure tenere. Vorrà dire che
        lo installeranno solo pochi intimi.tu parli di utenti, che saranno il 5-10% contro la restante percentuale di utonti!Finché i programmi Microsoft saranno preinstallati su qualsiasi PC acquistabile all'ipermercato la morte dell'azienda sarà molto lontana. E poi, prova ad immaginare: con che faccia l'utonto si lamenterà del fatto che nel suo "compiute" non può ascoltare il cd masterizzato dall'amico, vedersi un divx registrato con la videocamera al cinema (bleah) o ad installare un programma con codice crackato?Bill Gates ha voluto un computer su ogni scrivania così da poter rifilare qualsiasi merda all'utonto medio facendola sembrare oro colato.
  • Anonimo scrive:
    Qua non ci siamo capiti
    Il problema principale non è per i contenuti proprietari, ma per i contenuti propri autoprodotti.Sia in fase di produzione che di codifica. Quindi lo scopo principale di un pc che dovrebbe essere la produzione viene meno...cioè ci riduciamo ad avere un computer che fa poco più di un volgare lettore dvd multimediale, ma con una potenza di calcolo spropositata.Inoltre lo sviluppo di software alternativi dovrà forzatamente abbandonare la piattaforma windows, almeno nel compo multimediale.Ovvero la concorrenza va a farsi benedire!
    • Anonimo scrive:
      Re: Qua non ci siamo capiti
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema principale non è per i contenuti
      proprietari, ma per i contenuti propri
      autoprodotti.

      Sia in fase di produzione che di codifica. Quindi
      lo scopo principale di un pc che dovrebbe essere
      la produzione viene meno...cioè ci riduciamo ad
      avere un computer che fa poco più di un volgare
      lettore dvd multimediale, ma con una potenza di
      calcolo spropositata.

      Inoltre lo sviluppo di software alternativi dovrà
      forzatamente abbandonare la piattaforma windows,
      almeno nel compo multimediale.

      Ovvero la concorrenza va a farsi benedire!Ma quando mai bloccheranno le autoproduzioni. Un file per essere protetto da un drm deve averlo....
    • frog scrive:
      Re: Qua non ci siamo capiti
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema principale non è per i contenuti
      proprietari, ma per i contenuti propri
      autoprodotti.Bhe, se funzionasse anche sui software, non credo che sarebbe utilizzabile.Se faccio uno stupido scriptino in python per automatizzare un' operazione, questo non funziona?Anche la gente che lo usa per lavoro cambierebbe S.O.
  • carbonio scrive:
    Lo scatolozzo!
    Venghino signori , venghino...Qua potete ammirare Lo Scatolozzo, non spingete gente. lo so che e' bruttino ma e' quello che fa' che conta, Lo Scatolozzo costa poco, e' fatto con conponenti un po' superati ma, reggetevi forte, legge i cd e dvd senza rompervi le scatole con inutili richieste, non comunica i vostri dati e le vostre playlist a nessuno, pensate che si puo' anche spegnere e riaccendere senza chiamare il call center.Lo so che vi sembra incredibile gente con Lo Scatolozzo e' possibile installare software e hardware senza il permesso del server del comune, potete giocare con i vostri giochi senza dover inserire il codice della carta di credito ad ogni partita, potete visitare anche i siti diversi da .drm, pensate che ce ne sono milioni, .com . it .eu .uk e tanti altri.Con Lo Scatolozzo dimenticatevi i vostri aSMS bMMS cEMMS vari a 3 euro l'uno, qua potete usare la e-mail, si gente, avete sentito bene, la mi-ti-ca e-mail, quella che avete sentito nei racconti, esiste davvero e dentro Lo Scatolozzo c'e'.Gente affrettatevi ne tengo solo 10, tutta roba buona, fine 2005No ragazzo tranquillo, sWista sp3 non ci gira... ci mancherebbe.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scatolozzo!
      - Scritto da: carbonio
      Venghino signori , venghino...
      Qua potete ammirare Lo Scatolozzo, non spingete
      gente. lo so che e' bruttino ma e' quello che fa'
      che conta, Lo Scatolozzo costa poco, e' fatto con
      conponenti un po' superati ma, reggetevi forte,
      legge i cd e dvd senza rompervi le scatole con
      inutili richieste,
      non comunica i vostri dati e le vostre playlist a
      nessuno, pensate che si puo' anche spegnere e
      riaccendere senza chiamare il call center.
      Lo so che vi sembra incredibile gente con Lo
      Scatolozzo e' possibile installare software e
      hardware senza il permesso del server del comune,
      potete giocare con i vostri giochi senza dover
      inserire il codice della carta di credito ad ogni
      partita, potete visitare anche i siti diversi da
      .drm, pensate che ce ne sono milioni, .com . it
      .eu .uk e tanti altri.
      Con Lo Scatolozzo dimenticatevi i vostri aSMS
      bMMS cEMMS vari a 3 euro l'uno, qua potete usare
      la e-mail, si gente, avete sentito bene, la
      mi-ti-ca e-mail, quella che avete sentito nei
      racconti, esiste davvero e dentro Lo Scatolozzo
      c'e'.
      Gente affrettatevi ne tengo solo 10, tutta roba
      buona, fine 2005
      No ragazzo tranquillo, sWista sp3 non ci gira...
      ci mancherebbe.MITICO :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scatolozzo!
      - Scritto da: carbonio
      Venghino signori , venghino...
      Qua potete ammirare Lo Scatolozzo[cut]Ne prenoto uno per il 2006, grazie :)
    • vince65 scrive:
      Re: Lo scatolozzo!
      Davvero carina! Complimenti... :)
  • Anonimo scrive:
    Ecco la news ufficiale
    http://news.com.com/FAQ+Vistas+strong%2C+new+antipiracy+protections/2100-1025_3-5844071.html?tag=nefd.ac
  • Anonimo scrive:
    togli la pirateria, uccidi i tuoi client
    almeno secondo me se microsoft inserisce cosi' pesantemente DRM e palladium, perde la fetta piu' grossa di clienti, ovvero non l'appassionato ma l'utente medio.Quello che vuole leggere la posta.Quello che vuole navigare.Quello che vuole scaricare mp3 ogni tanto (ma che non puo' piu').Quello che vuole copiarsi il DVD noleggiato (ma che non puo' piu')Quello che vuole copiarsi il cd musicale dell'amico (ma che non puo' piu').Quello che vuole vedersi il DivX che suo cuGGino ha scaricato da internet (ma che non puo' piu').Quello che vuole installare Age Of Empires IV piratato (ma che non puo' piu').Ora, tralasciando il discorso "sicuramente ci saranno dei metodi per aggirarlo" (l'utente medio vuole una cosa che vada e subito, no sbattimenti vari) e il discorso "e' giusto uccidere la pirateria" (sono d'accordo) , non vedo che vantaggio possa avere microsoft a privare i suoi utenti di quello che loro vogliono. La maggior parte di loro crede che internet=internet explorer, copiare cd=nero e inviare posta=outlook express....se gli fai vedere l'alternativa rischi di perdere dei clienti, e secondo me anche tanti.In sostanza questa notizia mi puzza, a redmond non sapranno fare sitemi operativi affidabili, ma sanno fare marketing, e sono i migliori sulla faccia della terra, non credo facciano una boiata di tale portata. A meno che abbiano calcolato gia' tutto, ma saremmo alla preveggienza :|
    • Anonimo scrive:
      Re: togli la pirateria, uccidi i tuoi cl
      - Scritto da: Anonimo
      almeno secondo me se microsoft inserisce cosi'
      pesantemente DRM e palladium, perde la fetta piu'
      grossa di clienti, ovvero non l'appassionato ma
      l'utente medio.

      Quello che vuole leggere la posta.
      Quello che vuole navigare.e quello che vuole lavorare. Questi non li perde.
      Quello che vuole scaricare mp3 ogni tanto (ma che
      non puo' piu').
      Quello che vuole copiarsi il DVD noleggiato (ma
      che non puo' piu')
      Quello che vuole copiarsi il cd musicale
      dell'amico (ma che non puo' piu').
      Quello che vuole vedersi il DivX che suo cuGGino
      ha scaricato da internet (ma che non puo' piu').
      Quello che vuole installare Age Of Empires IV
      piratato (ma che non puo' piu').

      In sostanza questa notizia mi puzza, a redmond
      non sapranno fare sitemi operativi affidabili, ma
      sanno fare marketing, e sono i migliori sulla
      faccia della terra, non credo facciano una boiata
      di tale portata. A meno che abbiano calcolato
      gia' tutto, ma saremmo alla preveggienza :|Vedremo i risultati.
    • Emc2 scrive:
      Re: togli la pirateria, uccidi i tuoi cl
      ... E' la stessa cosa che ho sempre pensato anch'io...
      • Anonimo scrive:
        Re: togli la pirateria, uccidi i tuoi cl
        film e cd audio una volta si copiavano in analogico, se è giusto per rivederli ogni tanto, se proprio ti piacciono non fa male comprarli originale, i giochi li trovi a prezzi stracciati originali, se non li trovi subito aspetti le versioni budget non muori se non ci giochi subito
        • Anonimo scrive:
          Re: togli la pirateria, uccidi i tuoi cl
          - Scritto da: Anonimo
          i giochi li trovi a prezzi stracciati
          originalieeeh!?i casi sono due: o nuoti nell'oro o sei convinto che i CD sulle bancarelle siano originali.
    • ishitawa scrive:
      Re: togli la pirateria, uccidi i tuoi cl
      sono d'accordo, anche sull'idea Microsoft di diventare la "piattaforma preferenziale" per il multimedia in salottoma siamo proprio sicuri che la gente correrà a comprare i pc multimedia sapendo che non può vedersi il dvd copiato, il cd con gli mp3, probabilmente non potrà nemmeno più registrarsi le trasmissioni tv e che dovrà pagare per qualunque cosa?
  • Anonimo scrive:
    Lasciamolo sugli scaffali
    E con vista lasciamo sugli scaffali ogni software e hardware legato ad esso. Cosi' "La bara è già imbottita", dira' Matthias, "spetta solo a noi decidere se partecipare al funerale oppure starne fuori"
    • avvelenato scrive:
      ot: rotfl
      - Scritto da: Anonimo
      E con vista lasciamo sugli scaffali ogni software
      e hardware legato ad esso. Cosi' "La bara è già
      imbottita", dira' Matthias, "spetta solo a noi
      decidere se partecipare al funerale oppure starne
      fuori"hahahahah bellissima (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    [OT] Per Crazy, sul DRM
    Ciao,ho letto (spesso :D ) il tuo post sul DRM qui nei forum di PI.Mi chiedevo se potessi rielaborarlo un pochino e magari renderlo più sintetico perchè sarei interessato, e come me credo altri, a pubblicarlo sul mio blog per far sì che sempre più gente sia perlomeno informata sulla questione, poi ognuno trarrà le proprie conclusioni a riguardo.Senza fretta, ovviamente.Ciao e grazie,fammi sapere! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
      - Scritto da: casteredandblue
      Ciao,
      ho letto (spesso :D ) il tuo post sul DRM qui
      nei forum di PI.
      Mi chiedevo se potessi rielaborarlo un pochino e
      magari renderlo più sintetico perchè sarei
      interessato, e come me credo altri, a pubblicarlo
      sul mio blog per far sì che sempre più gente sia
      perlomeno informata sulla questione, poi ognuno
      trarrà le proprie conclusioni a riguardo.Perchè non ti informi e sintetizzi per conto tuo visto che le informazioni che dà Crazy sono vecchie di anni e gia allora di terza mano? Evitiamo di diffondere scemenze ulteriormente, il modo migliore per contrastare eventuali tecnologie pericolose è di dire la verità. Trovi le specifiche del TCP a www.trustedcomputinggroup.org e abbondanti informazioni e specifiche sulle altre tecnologie con Google.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè non ti informi e sintetizzi per conto tuo
        visto che le informazioni che dà Crazy sono
        vecchie di anni e gia allora di terza mano?Per il semplice fatto che essendo un suo scritto mi sembrava più corretto chiedere a lui un riarrangiamento dello stesso.Nonostante molte delle informazioni che Crazy dà siano "vecchie di anni", le reputo, per la maggior parte, valide.Nonostante siano di "terza mano", attribuisco a Crazy la paternità del "collage" di informazioni sul DRM quindi a lui mi rivolgo per la richiesta del mio primo post.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
          - Scritto da: casteredandblue
          Nonostante molte delle informazioni che Crazy dà
          siano "vecchie di anni", le reputo, per la
          maggior parte, valide.Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una sintesi del post di Crazy?P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese invito fatto prima
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo
            Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere
            giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una
            sintesi del post di Crazy?

            P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese
            invito fatto primaNon credo che "valide" equivalga a "vere". P.S. : Poichè tu SAI che ciò che Crazy dice non è la verità, potresti gentilmente fornirmi dei link per avvalorare la tua tesi? Non link generici a siti, link a documenti che smentiscano tutte le sue tesi e senza dubbio alcuno.Se sarai così gentile, IMHO noterai che anche la tua opinione non è basata su verità, ma su qualcosa che tu reputi "valido", qualcosa che, nel caso DRM, descrive uno scenario futuro che tu reputi possibile, probabile o comunque avverabile.Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e scenari futuri e in quanto tali dovresti trattarle.Ciao :)
          • avvelenato scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: casteredandblue


            - Scritto da: Anonimo


            Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere

            giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una

            sintesi del post di Crazy?



            P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese

            invito fatto prima

            Non credo che "valide" equivalga a "vere".

            P.S. : Poichè tu SAI che ciò che Crazy dice non è
            la verità, potresti gentilmente fornirmi dei link
            per avvalorare la tua tesi? Non link generici a
            siti, link a documenti che smentiscano tutte le
            sue tesi e senza dubbio alcuno.
            Se sarai così gentile, IMHO noterai che anche la
            tua opinione non è basata su verità, ma su
            qualcosa che tu reputi "valido", qualcosa che,
            nel caso DRM, descrive uno scenario futuro che tu
            reputi possibile, probabile o comunque
            avverabile.

            Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può
            fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e
            scenari futuri e in quanto tali dovresti
            trattarle.

            Ciao :)se leggi su, te l'ha già dato, il link. Che è quello UFFICIALE con le SPECIFICHE, una parola molto semplice e oggettiva per descrivere caratteristiche oggettive. Se poi i paranoici complottisti sostengono che potrebbero esistere api non descritte nelle specifiche, al fine di sodomizzarci meglio e di nascosto, rispondo: in futuro come anche adesso. Che ne sanno infatti che i nostri telefoni non includano un sistema x spedire le nostre conversazioni e nostri sms a sistemi di intercettazione? Se tuttavia vogliamo basare la nostra converazione su dati oggettivi piuttosto che su ipotesi, illazioni e dubbi più o meno giustificati, l'unica è leggersi le specifiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: avvelenato
            se leggi su, te l'ha già dato, il link. Che è
            quello UFFICIALE con le SPECIFICHE, una parola
            molto semplice e oggettiva per descrivere
            caratteristiche oggettive.Che non è l'unico comunque, nel tcp non sono presenti tutte le tecnologie implicate ma c'è comunque la grande maggioranza
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: casteredandblue


            - Scritto da: Anonimo


            Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere

            giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una

            sintesi del post di Crazy?



            P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese

            invito fatto prima

            Non credo che "valide" equivalga a "vere".

            P.S. : Poichè tu SAI che ciò che Crazy dice non è
            la verità, potresti gentilmente fornirmi dei link
            per avvalorare la tua tesi? Non link generici a
            siti, link a documenti che smentiscano tutte le
            sue tesi e senza dubbio alcuno.
            Se sarai così gentile, IMHO noterai che anche la
            tua opinione non è basata su verità, ma su
            qualcosa che tu reputi "valido", qualcosa che,
            nel caso DRM, descrive uno scenario futuro che tu
            reputi possibile, probabile o comunque
            avverabile.

            Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può
            fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e
            scenari futuri e in quanto tali dovresti
            trattarle.

            Ciao :)Guarda che l'unica fonte scredibile sull'argomento sono le specifiche e lui giustamente non ti ha postato opinioni generiche, basate sul nulla, ma le specifiche del progetto. Se parli di un progetto software stiamo parlando di software science (2+2=4) e non di chiacchere da bar. Comunque Palladium è morto da un pezzo e la stessa MS ha aderito al progetto TCG che con Palladium non ha nulla a che fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che l'unica fonte scredibile
            sull'argomento sono le specifiche e lui
            giustamente non ti ha postato opinioni generiche,
            basate sul nulla, ma le specifiche del progetto.Guarda comunque che l'unica cosa che davvero interessa e' l'implementazione.
            Se parli di un progetto software stiamo parlando
            di software science (2+2=4) Tu si' che hai capito tutto: infatti e' una piattaforma HW-SW... e la parte che preoccupa e' quella in HW.
            Comunque Palladium è morto da un pezzo e
            la stessa MS ha aderito al progetto TCG che con
            Palladium non ha nulla a che fare.Be', certo che se a te basta un cambio di nome per depistarti...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo

            Guarda che l'unica fonte scredibile

            sull'argomento sono le specifiche e lui

            giustamente non ti ha postato opinioni generiche,

            basate sul nulla, ma le specifiche del progetto.

            Guarda comunque che l'unica cosa che davvero
            interessa e' l'implementazione.Allora aspetta l'implementazione, che cazzo vuoi dire?

            Comunque Palladium è morto da un pezzo e

            la stessa MS ha aderito al progetto TCG che con

            Palladium non ha nulla a che fare.

            Be', certo che se a te basta un cambio di nome
            per depistarti...Non è un cambio di nome
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: casteredandblue

            Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere

            giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una

            sintesi del post di Crazy?



            P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese

            invito fatto prima

            Non credo che "valide" equivalga a "vere". Non ci è possibile conoscere la verità ma c'è sempre la verita "più vera" o "meno vera", se dobbiamo essere precisi non possiamo usare la parola verità in nessun contesto.
            P.S. : Poichè tu SAI che ciò che Crazy dice non è
            la verità, potresti gentilmente fornirmi dei link
            per avvalorare la tua tesi? Non link generici a
            siti, link a documenti che smentiscano tutte le
            sue tesi e senza dubbio alcuno.E no bello se vuoi imparare la "verità" devi leggerla di prima mano, so che gli smanettoni preferiscono prendere il primo documento eclatante scritto dallo sconosciuto in cerca di notorietà e lo usano come bibbia per anni, ma non è così che si fa. Se cerchi documenti che smentiscano senza dubbio alcuno è paradossale chiedere documenti di seconda mano.
            Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può
            fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e
            scenari futuri e in quanto tali dovresti
            trattarle.Sono SPECIFICHE, non ci sono solo i documenti dei 40enni inetti in cerca di notorietà. Puoi anche ipotezzare che siano solo delle "esche" o quello che vuoi ma sono quanto di più vicino alla verità tu possa avere. Oltre a quelle comunque è opportuno cercare eventuali voci (sempre di prima mano però) per farsi un'idea completa.
          • Garson Poole scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            Sono pienamente d'accordo con te sul tono e il contenuto della tua risposta all ' "ubriaco" tecnofilo imbevuto di ideologia pseudo-scientifica:"Se parli di un progetto software stiamo parlando di software science (2+2=4) e non di chiacchere da bar"Software science!!!Ma imparate a pensare con la vostra testa drogati di consumismo tecnicoide "sc sc scentifico" !!!Come detto da casteredandblue:"Non credo che "valide" equivalga a "vere"....[cut]noterai che anche la tua opinione non è basata su verità, ma su qualcosa che tu reputi "valido"...Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e scenari futuri e in quanto tali dovresti trattarle."- Scritto da: casteredandblue


            - Scritto da: Anonimo


            Se sai di cosa parla tanto da poter esprimere

            giudizi sulla sua veridicità a cosa ti serve una

            sintesi del post di Crazy?



            P.S. Lo so che non lo sai e rinnovo il cortese

            invito fatto prima

            Non credo che "valide" equivalga a "vere".

            P.S. : Poichè tu SAI che ciò che Crazy dice non è
            la verità, potresti gentilmente fornirmi dei link
            per avvalorare la tua tesi? Non link generici a
            siti, link a documenti che smentiscano tutte le
            sue tesi e senza dubbio alcuno.
            Se sarai così gentile, IMHO noterai che anche la
            tua opinione non è basata su verità, ma su
            qualcosa che tu reputi "valido", qualcosa che,
            nel caso DRM, descrive uno scenario futuro che tu
            reputi possibile, probabile o comunque
            avverabile.

            Non stiamo parlando di matematica, dove 2 + 2 può
            fare solo 4, sono opinioni su fenomeni presenti e
            scenari futuri e in quanto tali dovresti
            trattarle.

            Ciao :)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
        - Scritto da: Anonimo
        Trovi
        le specifiche del TCP a
        www.trustedcomputinggroup.org e abbondanti
        informazioni e specifiche sulle altre tecnologie
        con Google.Infatti la lettura delle specifiche e' piuttosto terrificante... Si arriva al ridicolo, quando per esempio si parla delle Validation Credential, e si dice che, si, in effetti ci potrebbero essere dei bug (sic!) nei componenti hardware, ma il problema dovrebbe essere risolto (in qualche modo non specificato) dal venditore...Piu' in generale, la cosa che sfugge ai saputelli del 'leggiti le specifiche', e' che queste ultime descrivono un certo tipo di struttura di validazione, ma non indicano _chi_ gestisce le chiavi, che e' il punto di tutta la faccenda...
        • avvelenato scrive:
          Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Trovi

          le specifiche del TCP a

          www.trustedcomputinggroup.org e abbondanti

          informazioni e specifiche sulle altre tecnologie

          con Google.

          Infatti la lettura delle specifiche e' piuttosto
          terrificante... Si arriva al ridicolo, quando per
          esempio si parla delle Validation Credential, e
          si dice che, si, in effetti ci potrebbero essere
          dei bug (sic!) nei componenti hardware, ma il
          problema dovrebbe essere risolto (in qualche modo
          non specificato) dal venditore...
          Piu' in generale, la cosa che sfugge ai saputelli
          del 'leggiti le specifiche', e' che queste ultime
          descrivono un certo tipo di struttura di
          validazione, ma non indicano _chi_ gestisce le
          chiavi, che e' il punto di tutta la faccenda...cosa intendi dire, che il tcpa è una p_ttanata? beh, potremmo anche essere d'accordo! Comunque, una cosa è certa, di sicuro non ha niente a che vedere con le esclamazioni maniacali di quel pazzo di Crazy!
        • Quasar scrive:
          Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
          Ciao anonimo, sono uno di quei "saputelli" e ho un paio di domande da porti:1) dove sta scritta quella cosa che hai detto sulle Validation Credential? nome documento e numero pagina, thanx2) Il punto della questione, in questo thread , è se le "verità" di Crazy trovino riscontro nella realtà dei fatti. Tu che hai letto le specifiche ti sembra che le cose stiano esattamente come dice lui? forse non a caso hai portato proprio l'esempio delle Validation Credentials, che sarebbero proprio l'elemento delle specifiche chiamato direttamente in causa da un scenario tipo quello descritto da Crazy. Ebbene rivolgo a te la stessa domanda che tu stesso hai posto nel tuo messaggio: chi gestisce le chiavi nel caso delle Validation Credentials? più in generale, chi emette le Validation Credentials ? e inoltre, le Validation Credential presentano forse la caratteristica di dover essere contro-firmate da un Third-Party? infine, chi decide quali Validation Credential sono accettabili su un determinato computer? Secondo le "verità" di Crazy le risposte a quelle domande sono rispettivamente e inappellabilmente: 1) il consorzio TCG, 2) il consorzio TCG, 3) si, 4) il consorzio TCG. Ma se hai letto le specifiche dovresti ben sapere che lo cose non stanno così manco per niente . Molti sono convinti che la risposta alle domande 1, 2 e 3 sia addirittura Microsoft, Microsoft e Microsoft, come se il consorzio TCG fosse Microsoft e basta e propinano questa "verità", evidentemente "dimenticandosi" gli altri promotori del consorzio al pari di Microsoft. Se non è ignoranza e disinformazione questa.... La soluzione a questa ignoranza e disinformazione è solo una: entrare nel giro dei "saputelli"
          Piu' in generale, la cosa che sfugge ai saputelli
          del 'leggiti le specifiche', e' che queste ultime
          descrivono un certo tipo di struttura di
          validazione, ma non indicano _chi_ gestisce le
          chiavi, che e' il punto di tutta la faccenda...Ma che dici? i documenti lo dicono eccome, ne portano degli esempi chiari persino nelle specifiche più tecniche, e lo descrivono più a chiare lettere nel recente documento Best practices and principles, destinato espressamente a chi non è un tecnico.Leggere ragazzi, leggere, diventare dei "saputelli".Poi si può anche rimanere contrari, gli estremi per rimanere contrari ci sono, ma è ora di farla finita con le puttanate inventate di sana pianta e spacciate come verità assoluta.O' vvìa! :D 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Quasar
            Ciao anonimo, sono uno di quei "saputelli" e ho
            un paio di domande da porti:

            1) dove sta scritta quella cosa che hai detto
            sulle Validation Credential? nome documento e
            numero pagina, thanx"TCG_1_0_Architecture_Overview", pag. 12, punto 4.2.5.4.4.1.
            2) Il punto della questione, in questo
            thread, è se le "verità" di Crazy trovino
            riscontro nella realtà dei fatti.Realta' dei fatti: applicazione.
            Tu che hai
            letto le specifiche ti sembra che le cose stiano
            esattamente come dice lui?Ha davvero importanza? Quella e' una _specifica_.L'importante e' come sara' realizzata.
            Ma che dici? i documenti lo dicono eccome, ne
            portano degli esempi chiari persino nelle
            specifiche più tecniche,Nome del documento, pagina, ecc. ecc. :p
            e lo descrivono più a
            chiare lettere nel recente documento Best
            practices and principles, destinato espressamente
            a chi non è un tecnico.Leggiti l'articolo di ieri di Bruce Schneier (un saputello degno del nome, pero', lo dovrebbe gia' aver letto... :p ).Direi che quello che scrive (guarda anche i link) risponde alle tue affermazioni.
          • Quasar scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM


            1) dove sta scritta quella cosa che hai detto

            sulle Validation Credential? nome documento e

            numero pagina, thanx

            "TCG_1_0_Architecture_Overview", pag. 12, punto
            4.2.5.4.4.1.Ok, e ti posso dire che hai sbagliato interpretazione: i componenti di una piattaforma TCPA non sono solo hardware. Se leggi in quella stessa pagina nel punto gerarchico superiore (4.2.5.4.4) troverai l'elenco delle tipologie di componenti e tra queste si cita espressamente anche il software. In schede hardware ci sono spesso parti software, il cosiddetto firmware, che anch'esso come qualsiasi altro software è suscettibile ad aggiornamenti, quindi in questo senso è del tutto normale che anche un componente hardware (scheda di rete, controller RAID, ecc.) abbia bisogno di bugfix. Quindi cosa c'è di ridicolo? Poi, dice anche un'altra cosa ovvia, e cioè che l'aggiornamento di un componente (ad es. l'aggiornamento di un software) genera inevitabilmente una discordanza tra il valore hash del componente aggiornato ed il valore hash contenuto nel vecchio Validation Certificate di quel componente. Succede la stessa cosa quando pubblichi ad es. un tar.gz: se non pubblichi anche l'MD5 che lo accompagna non c'è più concordanza e l'eventuale verifica fallisce. La altrettanto ovvia conseguenza di ciò è che, incredibile a dirsi 8), il VC dovrebbe essere aggiornato contestualmente al rispettivo componente. Infine ti dice che il consorzio TCG non emanerà direttive particolari a cui i produttori dovranno attenersi per aggiornare tali VC e lasceranno perciò i vendor liberi di usare il metodo più appropriato, e il motivo di questa scelta è ovvio: i metodi di aggiornamento dei VC dipendono strettamente dal tipo di componente; aggiornare il VC di un software potrà ad esempio richiedere la semplice sostituzione di un file che accompagna il software e che rappresenta il VC di quel software ma aggiornare il VC di un BIOS, o del firmware di un controller disco, o di una scheda di rete potrebbe richiedere procedimenti ben diversi quale ad esempio la trasmissione del VC in una apposita NVRAM centrale che contenga la lista dei VC di tutte le periferiche hardware correntemente installate nella macchina.Ebbene dove sta la ridicolaggine in tutto questo? i bug non stanno nel meccanismo di VC come trapelava dalla tua affermazione (o avevo capito male io?). E visto che scherni il TCG perchè "non definisce bene come i vendor si dovrebbero comportare", perchè il TCG dovrebbe imporre regole ai vendor? com'è questa storia? si accusa il TCG di voler essere "l'ombelico del mondo" che controlla tutto e tutti e poi ti lamenti su un punto dove il TCG lascia invece ampia libertà?

            2) Il punto della questione, in questo

            thread, è se le "verità" di Crazy trovino

            riscontro nella realtà dei fatti.

            Realta' dei fatti: applicazione.Allora si parla di ipotesi, congetture, eventualità! Allora mi può stare bene. Come ho detto, gli estremi per rimanere contrari al TCPA ci sono, ma bisogna dire che quelle sono ipotesi, possibili degenerazioni dovute esclusivamente ad abuso. Anche di un fiammifero posso farne un abuso se lo uso per accendere un incendio nel bosco, vogliamo allora bandire tutti i fiammiferi?

            Tu che hai

            letto le specifiche ti sembra che le cose stiano

            esattamente come dice lui?

            Ha davvero importanza? [...]Si che ha importanza! E' importantissimo dire la verità, dire come stanno veramente le cose, perchè se io acceco la gente con falsi allarmi (allarmi spropositati), se gli getto il fumo negli occhi, poi non sarà più in grado di distinguere la vera minaccia quando questa arriverà, li avrò resi prigionieri delle mie bugie (anche se le ho dette in buona fede), incapaci di distinguere le cose da soli

            Ma che dici? i documenti lo dicono eccome, ne

            portano degli esempi chiari persino nelle

            specifiche più tecniche,

            Nome del documento, pagina, ecc. ecc. :p Giusto :) ecco qua:TCPA_Main_TCG_architecture_v1_1bhttps://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/specifications/TCPA_Main_TCG_Architecture_v1_1b.zipCominciando dal Validation Certificate, punto 9.5.4, nello schema leggi il riquadro relativo all' Issuer: tipically, but not necessarily, the manufacturer of the component . Il manufacturer di Office o di Windows sarà la Microsoft, il m. di PC-Cillin sarà TrendMicro, il m. di WinAmp sarà Nullsoft, ... , il manufacturer del mio programmino sarò IOPunto 9.5.3, Platform Conformance Credential, stesso riquadro Issuer: this may be the platform manufacturer or a conformance test laboratory . Lo stesso vale per il Platform Endorsement Credential (9.5.2). Un platform manufacturer può essere ad esempio la Nokia o la Motorola per i propri cellulari, la Asus o la Tyan per le proprie schede madri, la IBM (anzi, la Lenovo) la HP, la Dell per i propri computer, la Microsoft per le Xbox, ecc.Qualcosa di molto simile per il TPM Endorsement Credential (9.5.1); qui la cosa è un pò più astratta perchè tutto dipende da dove sta il TPM: se il TPM è un chip a parte allora il certificato lo emette ad esempio la National Semiconductor, o la STMicroelectronics, se invece sta nel processore allora lo emette la Intel o la AMD o la Via, ecc.
            Leggiti l'articolo di ieri di Bruce Schneier (un
            saputello degno del nome, pero', lo dovrebbe gia'
            aver letto... :p )Come sei esigente! :D vabbè per stavolta non attenderò il 15 del mese per l'arrivo di cryptogram! Rimani connesso che nel corso della giornata vado a leggere e poi ti dico
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Quasar
            Si che ha importanza! E' importantissimo dire la
            verità, dire come stanno veramente le cose,
            perchè se io acceco la gente con falsi allarmi
            (allarmi spropositati), se gli getto il fumo
            negli occhi, poi non sarà più in grado di
            distinguere la vera minaccia quando questa
            arriverà, li avrò resi prigionieri delle mie
            bugie (anche se le ho dette in buona fede),
            incapaci di distinguere le cose da soliMa allarmismi o no, ma tutto questo sistema ci serve davvero?Ma se quello che da un computer tutti si chiede è maggiore velocità e versatilità, allora tutta questa solfa di protezioni e certificazioni, a che cavolo serve?Per impedire la diffusione di virus basta progettare bene un os e i suoi software e servizi e risolvere velocemente i bug quando questi vengono scoperti.Per risolvere i problemi legati allo spam bisogna agire a livello di miglioramento della rete e dei protocolli come l'SMTP che è nato in un periodo in cui c'era maggiore fiducia negli utilizzatori di internet, più che sulle macchine degli utenti.Se il computing dai tempi del Apple Lisa, Vic20/C64 e poi Amiga, e Mac e i PC scatole "vuote" sempre più veloci è stato di innovare e velocizzare, riempire di features utili,questa porcheria ci serve veramente?Davvero non c'è altro modo di cobattere spam, phishing, pirateria?Tutto ciò solo per il furto di qualche canzonetta e dei film di dubbio gusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo
            Ma allarmismi o no, ma tutto questo sistema ci
            serve davvero?A noi, utenti generici? No, non ci serve affatto.Anche se in determinati ambiti avrebbe la sua ragione d'essere...
          • Quasar scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo
            Ma allarmismi o no, ma tutto questo sistema ci
            serve davvero?"Ci" chi? alla massa delle persone secondo me non un granchè. Certo dipende da quanto si percepiscono pericolosi certi problemi tipo il phishingAi professionisti come me, ni. Su alcune cose, per alcuni clienti, potrebbe essere senz'altro d'aiuto ma ritengo di poter fare senza, risolvendo le stesse problematiche in altri modiAlle aziende, specie alcuni tipi di aziende (banche, pubbliche amministrazioni, ambiti militari, ...) probabilmente si. Dico probabilmente perchè non conosco quelle realtà quindi non so dire con esattezza, posso solo ritenere verosimile che in quei contesti un sistema TCPA potrebbe essere oggettivamente parecchio utile.Naturalmente sto parlando di un TCPA assolutamente benigno, altrimenti non ci piove che la risposta è sempre no in tutti e tre i casi!
            Tutto ciò solo per il furto di qualche canzonetta
            e dei film di dubbio gusto?In ambito consumer, temo proprio di si, per la pirateria di massa in generale (quindi anche il software)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Quasar


            1) dove sta scritta quella cosa che hai detto


            sulle Validation Credential? nome documento e


            numero pagina, thanx



            "TCG_1_0_Architecture_Overview", pag. 12, punto

            4.2.5.4.4.1.

            Ok, e ti posso dire che hai sbagliato
            interpretazione:Ti rendi conto da solo che questo e' un problema? Voglio dire, il solo fatto che siano possibili almeno due interpretazioni non e' una bella cosa.
            i componenti di una piattaforma
            TCPA non sono solo hardware.Ti ribalto il discorso: i componenti della piattaforma TCPA non sono solo software, ecc. e sappiamo tutti che anche l'HW e' bacato.Ti renderai conto da solo che dire: se c'e' un problema, il vendor provvedera', lascia un buchino, anzi una possibile voragine, in termini di sicurezza.Che senso ha creare tutta questa infrastruttura, se il primo lettore DVD difettoso permette al vendor di saltare tutte le autenticazioni per aggiornare il firmware della periferica?
            i bug non stanno nel meccanismo di VC come
            trapelava dalla tua affermazione (o avevo capito
            male io?).I buchi stanno nelle specifiche. Una specifica del tipo: TIZIO fara' un po' come vuole, non e' molto seria, IMHO.
            E visto che scherni il TCG perchè "non
            definisce bene come i vendor si dovrebbero
            comportare", perchè il TCG dovrebbe imporre
            regole ai vendor? com'è questa storia? si accusa
            il TCG di voler essere "l'ombelico del mondo" che
            controlla tutto e tutti e poi ti lamenti su un
            punto dove il TCG lascia invece ampia libertà?Il senso di tutta la faccenda e' la costruzione di una catena di componenti 'trusted'. La mancata regolazione, anzi l'esplicita previsione di mancanza di regole mi lascia perplesso.
            TCPA_Main_TCG_architecture_v1_1b
            https://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/spQuesto e' un .doc? Ma non potevano usare un formato piu' serio? :| Scusa, ma dovro' organizzarmi un pochettino prima di riuscire a leggerlo...
            Punto 9.5.3, Platform Conformance Credential,
            stesso riquadro Issuer: this may be the
            platform manufacturer or a conformance test
            laboratory.This may be, or may be not.Non mi sembra un gran che come specifica...
            Leggiti l'articolo di ieri di Bruce Schneier (un

            saputello degno del nome, pero', lo dovrebbe
            gia'

            aver letto... :p )

            Come sei esigente! :D vabbè per stavolta non
            attenderò il 15 del mese per l'arrivo di
            cryptogram! Rimani connesso che nel corso della
            giornata vado a leggere e poi ti dico :D Sarei curioso di sapere cosa ne pensi di quanto scritto qui: http://cyberlaw.stanford.edu/blogs/bechtold/archives/003155.shtml
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo

            Ok, e ti posso dire che hai sbagliato

            interpretazione:

            Ti rendi conto da solo che questo e' un problema?
            Voglio dire, il solo fatto che siano possibili
            almeno due interpretazioni non e' una bella cosa.Se leggi le cose di fretta qualunque testo può avere mille interpretazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM
            - Scritto da: Anonimo
            Se leggi le cose di fretta qualunque testo può
            avere mille interpretazioniNo, se leggo in fretta una formula matematica non la capisco, non 'la interpreto male'...
          • Quasar scrive:
            Re: [OT] Per Crazy, sul DRM



            "TCG_1_0_Architecture_Overview", pag. 12,
            punto


            4.2.5.4.4.1.



            Ok, e ti posso dire che hai sbagliato

            interpretazione:

            Ti rendi conto da solo che questo e' un problema?
            Voglio dire, il solo fatto che siano possibili
            almeno due interpretazioni non e' una bella cosa.Scusa eh, non ci sono due interpretazioni, ce n'è solo una. Se fossero possibili due interpretazioni allora non ci sarebbe una interpretazione "sbagliata" e una "giusta"; in quel piccolo paragrafo non ci sono termini o concetti indefiniti quindi non è suscettibile a diverse interpretazioniIl paragrafo: Components having validation credentials may require bug fixing, updates or upgrades that would nullify expected results contained in original validation credentials. TCG believes the processes governing VC creation and component updates are vendor specific. The platform-specific specifications will address component-VC consistency issues. La tua interpretazione: Si arriva al ridicolo, quando per esempio si parla delle Validation Credential, e si dice che, si, in effetti ci potrebbero essere dei bug (sic!) nei componenti hardware, ma il problema dovrebbe essere risolto (in qualche modo non specificato) dal venditore Se con la frase "il problema dovrebbe essere risolto dal venditore" ti riferisci ai bug nei componenti allora è ovvio che debba essere il produttore del componente ad occuparsi dei bugfix dei propri prodotti. Il TCG mica può dire al produttore come correggere i bug della roba che produce!Ho pensato invece che ti riferissi ad un bug delle specifiche ma allora o non hai inteso bene le specifiche, o non hai inteso bene gli scopi di TCG oppure mi dovresti gentilmente spiegare dove sta il bug!
            Ti renderai conto da solo che dire: se c'e' un
            problema, il vendor provvedera', lascia un
            buchino, anzi una possibile voragine, in termini
            di sicurezza.Le specifiche TCG mica hanno ambiscono a garantire la qualità dei prodotti! Magari! ambiscono a garantire che il software e i firmware installati sul computer corrispondano con quanto dichiarato dal produttore di ciascun software e firmware nonchè con quanto riconosciuto ed accettato dall'Owner. Se poi un software o un firmware è bacato son cavoli del produttore, e le operazioni necessarie per effettuare il bugfix dipendono fortemente dal tipo di componente, quindi il TCG non può dare alcuna direttiva il tal senso
            Che senso ha creare tutta questa infrastruttura,
            se il primo lettore DVD difettoso permette al
            vendor di saltare tutte le autenticazioni per
            aggiornare il firmware della periferica?Se il lettore DVD ha il firmware difettoso il TPM mica segnala nulla! A lui è stato passato il valore hash che quel firmware deve avere, verifica che sia effettivamente quello e poi basta. Lui segnala solo se il firmware non ha più il valore hash indicato nel Validation Certificate. Hai presente il software "tripwire"? ecco, funziona esattamente con lo stesso criterio. Se poi il firmware che genera quell'hash è bacato, sfiga, la macchina parte lo stesso, altro che "saltare le autenticazioni per aggiornare il firmware"!!! non salta proprio nulla, siee! magari facesse controlli di qualità!
            Il senso di tutta la faccenda e' la costruzione
            di una catena di componenti 'trusted'. La mancata
            regolazione, anzi l'esplicita previsione di
            mancanza di regole mi lascia perplesso.Ma guarda che di trusted nel vero senso della parola c'è solo il fatto che le informazioni fornite dal TPM sono veritiere (e lo sono fin tanto che la crittografia asimmetrica rimane praticamente incraccabile). Tutto il resto è costruito su questa base e sulla eventuale fiducia o meno che ciascun attore del sistema TCG (Privacy CA, componenti, Owner, User, ...) decide di riporre in ciò che i certificati asseriscono
            This may be, or may be not.
            Non mi sembra un gran che come specifica...Aspetta di leggere il documento prima di commentare. Nel documento quella frase è scritta come nota esemplificativa. In un documento strettamente tecnico è già molto che ci sia scritto quel poco! Le descrizioni più ampie stanno in altri documenti
            Sarei curioso di sapere cosa ne pensi di quanto
            scritto qui:
            http://cyberlaw.stanford.edu/blogs/bechtold/archivUna bella disamina, onesta, oggettiva, lucida. Su alcuni punti da lui criticati io sarei stato anche più veemente, mentre su altri avrei messo meno enfasi, ma per la maggior parte la penso esattamente come lui. L'unico punto che vedo in maniera significativamente diversa da lui è quello sui cellulari, ma giusto quello, per il resto e nel complesso condivido tuttoGrosso modo stesso discorso per lo scritto di Schneier, almeno per le critiche oggettive (che ricalcano quelle dell'altro), mentre sulle questioni dietro le quinte non posso dire nulla dato che non ho ovviamente riscontri oggettivi. L'unico punto dove mi cade è il link alle idiote faq di Anderson. Li mi cade davvero ma per il resto condivido
    • Crazy scrive:
      RISPOSTA da Crazy
      CIAOgrazie innanzi tutto per aver avuto pazienza di leggere in Papiro che ho scritto con l'aiuto di altre persone interessate all'argomento.Gia` da un po', comunque, sto pensando di ridurre un po' il testo in questione, comunque, per oggi, ho cercato di mettere assieme vari articoli per dimostrare che per quanto tanti dicano che Palladium e` morto, la piu` grande falsita` rimane proprio questa... Palladium in verita` e` in continuo sviluppo e metteno assieme vari articoli raccolti negli anni il risultato e` questo:" http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1113863&r=PI "Se poi volete altri Link riguardanti Palladium, ne ho messi vari nel mio Post Kilometrico solito:" http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1101790&tid=1101790&p=1&r=PI "Comunque quelli che io reputo piu` importanti sono quelli che si trovano alla fine di tutto il testo, quindi al nono post, e sono vari siti dove cercano di spiegare cosa succedera` per colpa di Palladium o TCPA o quel che lo si voglia chiamare e se vuoi fare un po' di collage, qui di sicuro potrai trovare informazioni utili allo scopo in attesa del futuro riassunto che mi impegnero` a fare, a voi tutti un po' di Link:" http://www.complessita.it/tcpa / "" http://www.againsttcpa.com/tcpa-faq-it.html "" http://www.pcimprover.it/articoli/vedi.php/id=64 "" http://www.softwarelibero.it/GNU/nemici/palladium.shtml "" http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=73 "Grazie per il supporto datomiDISTINTI SALUTIP.S.: fino a qualche mese fa, in questo forum ben poco si parlava di Palladium, ora, dopo mesi di insistenti Post in cui ho cercato il piu` possibile di attirare l'attenzione su questo porgetto, vedo finalmente muoversi qualcosa di piu` concreto contro questo progetto. CONTINUIAMO COSI`
      • Anonimo scrive:
        Re: RISPOSTA da Crazy
        - Scritto da: Crazy
        per oggi,
        ho cercato di mettere assieme vari articoli per
        dimostrare che per quanto tanti dicano che
        Palladium e` morto, la piu` grande falsita`
        rimane proprio questa... Palladium in verita` e`
        in continuo sviluppo e metteno assieme vari
        articoli raccoltiPalladium è UN'ALTRA COSA.
        qui di sicuro
        potrai trovare informazioni utili allo scopo in
        attesa del futuro riassunto che mi impegnero` a
        fare, a voi tutti un po' di Link:[lista di link di terza mano facenti riferimento tutti alla stessa fonte] Crazy pochi sono favorevoli all'ipotetico "palladium" ma dovresti scrivere di meno e leggere (studiare) di più.
        P.S.: fino a qualche mese fa, in questo forum ben
        poco si parlava di PalladiumMa per favore
      • Anonimo scrive:
        Re: RISPOSTA da Crazy
        Scoperta la differenza tra algoritmo e "logaritmo" ? :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Ma guarda un po' chi è tornato :-D
        Anche volendo è difficile non mettere l'unico sito dove si parla di tecnologie e non di chiacchere:https://www.trustedcomputinggroup.org/homePrima di parlare di qualsiasi tecnologia è buona norma leggersi le SPECIFICHE.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma guarda un po' chi è tornato :-D
          - Scritto da: Anonimo
          Anche volendo è difficile non mettere l'unico
          sito dove si parla di tecnologie e non di
          chiacchere:
          https://www.trustedcomputinggroup.org/home
          Prima di parlare di qualsiasi tecnologia è buona
          norma leggersi le SPECIFICHE.....Quel sito è fortemente falso e tendenzioso.Le specifiche sono nebulose e lasciano adito a dubbi ed erronee interpretazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma guarda un po' chi è tornato :-D
            - Scritto da: Anonimo

            https://www.trustedcomputinggroup.org/home

            Prima di parlare di qualsiasi tecnologia è buona

            norma leggersi le SPECIFICHE.....

            Quel sito è fortemente falso e tendenzioso.
            Le specifiche sono nebulose e lasciano adito a
            dubbi ed erronee interpretazioni.Certo la VERITA' sta in Ross Anderson, gli è stata rivelata per mezzo di un'ispirazione divina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma guarda un po' chi è tornato :-D
            Per caso credi ancora pure a Babbo Natale? :P Hai fatto il bravo bimbo quest'anno? Credi davvero che le multinazionali facciano gli interessi degli utenti qualunque? :D Già da questa deduzione LOGICA dovresti essere in grado di capire che quello che ci spacciano per trusting computing è solo un modo per loro avere molti + $$$ sicuri :P (in teoria...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma guarda un po' chi è tornato :-D
            - Scritto da: Anonimo
            Per caso credi ancora pure a Babbo Natale? :P Hai
            fatto il bravo bimbo quest'anno? Credi davvero
            che le multinazionali facciano gli interessi
            degli utenti qualunque?Ma no, ti ho detto, credo che la verità risieda in Ross Anderson, chissà se gli è comparsa la Madonna.
    • Anonimo scrive:
      [SemiOT] A titolo di cronaca
      La sentenza Betamax non è mai crollata...la Corte ha semplicemente stabilito che non si può pubblicizzare un prodotto dicendo andate e piratate....Se affrontate l'argomento Palladium allo stesso modo è normale che vengano fuori le cose più strane.
      • Anonimo scrive:
        Re: [SemiOT] E qui ti sbagli
        - Scritto da: Anonimo
        La sentenza Betamax non è mai crollata...la Corte
        ha semplicemente stabilito che non si può
        pubblicizzare un prodotto dicendo andate e
        piratate....
        Se affrontate l'argomento Palladium allo stesso
        modo è normale che vengano fuori le cose più
        strane.Su questo punto IMHO ti sbagli.Tra le motivazioni che hanno portato a quel tipo di sentenza vi è stato anche il fatto che i programmi "NON IMPLEMENTAVANO SISTEMI DI FILTRAGGIO ATTI A COMBATTERE IL POTENZIALE USO ILLEGITTIMO DEGLI STESSI."( ne parlavo qui: http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1046106&tid=1046106&p=1&r=PI , commentando questa notizia: http://punto-informatico.it/p.asp?i=53726&r=PI )E qui ci vedo alla lontana uno scenario Palladium-like, ove i programmi senza DRM saranno illegali o non usabili in quanto non filtranti il potenziale uso illegittimo degli stessi.Tornando In-Topic, ovvio che basandomi sulle specifiche attuali DRM non abbia prove di quel che accadrà in futuro, ma credo che neppure quelli del No-Palladium-Cattivo-In-Futuro possano averne, parliamo di scenari futuri basandoci anche sui segnali che ogni giorno ci arrivano dal mondo informatico e su questi ognuno basa le proprie opinioni.
  • Anonimo scrive:
    Non lo faranno mai.
    M$ ha vissuto e prosperato di pirateria ed ora non cambierà certo atteggiamento. Vuole ammorbidire le major, per evitare di incorrere in beghe legali, ma sa bene che se windows non può più essere usato per fini multimediali, la gente inizierà ad installare versioni ad hoc di linux, e da lì il passo è breve.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non lo faranno mai.

      M$ ha vissuto e prosperato di pirateriaquesto è indiscutibilmente vero
      ed ora non cambierà certo atteggiamento.forse qui ti sbagli: una volta la pirateria è servita a instaurare uno standard. Senza i SO piratati, winzoz e micro$oft non sarebbe quella che è adesso...Però ora... boh, bisognerà vedere.
      ... ma sa bene che se windows non può
      più essere usato per fini multimediali, la gente
      inizierà ad installare versioni ad hoc di linux,
      e da lì il passo è breve.Io lo faccio già =P
      • Anonimo scrive:
        Re: Non lo faranno mai.
        - Scritto da: Anonimo

        M$ ha vissuto e prosperato di pirateria

        questo è indiscutibilmente vero


        ed ora non cambierà certo atteggiamento.

        forse qui ti sbagli: una volta la pirateria è
        servita a instaurare uno standard. Senza i SO
        piratati, winzoz e micro$oft non sarebbe quella
        che è adesso...Che senso ha installare Windows piratato visto che te lo trovi già installato originale quando comperi il PC?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non lo faranno mai.
          - Scritto da: Anonimo

          forse qui ti sbagli: una volta la pirateria è

          servita a instaurare uno standard. Senza i SO

          piratati, winzoz e micro$oft non sarebbe quella

          che è adesso...

          Che senso ha installare Windows piratato visto
          che te lo trovi già installato originale quando
          comperi il PC?Prima o poi esce un'altra versione.
        • avvelenato scrive:
          Re: Non lo faranno mai.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          M$ ha vissuto e prosperato di pirateria



          questo è indiscutibilmente vero




          ed ora non cambierà certo atteggiamento.



          forse qui ti sbagli: una volta la pirateria è

          servita a instaurare uno standard. Senza i SO

          piratati, winzoz e micro$oft non sarebbe quella

          che è adesso...

          Che senso ha installare Windows piratato visto
          che te lo trovi già installato originale quando
          comperi il PC?perché quello che avevi installato crasha sempre e non ci trovi più nessun driver e nessun supporto ( tipo windows ME rd ) ad esempio
          • Anonimo scrive:
            Re: Non lo faranno mai.
            - Scritto da: avvelenato

            Che senso ha installare Windows piratato visto

            che te lo trovi già installato originale quando

            comperi il PC?


            perché quello che avevi installato crasha sempre
            e non ci trovi più nessun driver e nessun
            supporto ( tipo windows ME rd ) ad esempioGià... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Non lo faranno mai.
      Sempre se il chip che installeranno ti permetterà di installare linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non lo faranno mai.
        - Scritto da: Anonimo
        Sempre se il chip che installeranno ti permetterà
        di installare linux.B asta saperlo prima e comprarne uno che lo permetta
  • Anonimo scrive:
    E ti pareva!
    Un lettore multimediale non autorizzato non funzionerà.E come si farà ad autorizzarlo? L'azienda che produce un innovativo lettore multimediale come dovrà fare per essere certa che l'utente lo possa usare? dovrà comprare la licenza dalla microsoft? No scusate, ma non è abuso di posizione dominante?Dierremme di qua, dierremme di la... sapete, ho smesso di regalare a parenti e amici CD, DVD, videocassette, e videogiochi. E ho detto a tutti loro che se proprio vogliono farmi regali alle ricorrenze, questi articoli non sono assolutamente graditi. Piuttosto optino per un libro, di quelli DI CARTA, NO ebook. Se non li leggerò tutti adesso, potrò sempre farlo da vecchio: fra 50 anni quelli li potrò leggere ancora, un DVD fra 50 anni non servirà più a niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: E ti pareva!
      - Scritto da: Anonimo
      Un lettore multimediale non autorizzato non
      funzionerà.
      E come si farà ad autorizzarlo? L'azienda che
      produce un innovativo lettore multimediale come
      dovrà fare per essere certa che l'utente lo possa
      usare? dovrà comprare la licenza dalla microsoft?
      No scusate, ma non è abuso di posizione
      dominante?no è abuso di stron******ma figuriamoci... il solito allarmismo di pi per attirare flame..pensaci un pò e tutte le perifeche ante-vista che fine dovrebbero fare?o sarà possibile utilizzarle lo stesso o vista non lo prenderà nessuno perchè a nessuno interessa ricomprare tutte le periferiche nuove.

      Dierremme di qua, dierremme di la... sapete, ho
      smesso di regalare a parenti e amici CD, DVD,
      videocassette, e videogiochi. E ho detto a tutti
      loro che se proprio vogliono farmi regali alle
      ricorrenze, questi articoli non sono
      assolutamente graditi. Piuttosto optino per un
      libro, di quelli DI CARTA, NO ebook. Se non li
      leggerò tutti adesso, potrò sempre farlo da
      vecchio: fra 50 anni quelli li potrò leggere
      ancora, un DVD fra 50 anni non servirà più a
      niente.
      • Anonimo scrive:
        Re: E ti pareva!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Un lettore multimediale non autorizzato non

        funzionerà.

        E come si farà ad autorizzarlo? L'azienda che

        produce un innovativo lettore multimediale come

        dovrà fare per essere certa che l'utente lo
        possa

        usare? dovrà comprare la licenza dalla
        microsoft?

        No scusate, ma non è abuso di posizione

        dominante?

        no è abuso di stron******
        ma figuriamoci... il solito allarmismo di pi per
        attirare flame..pensaci un pò e tutte le
        perifeche ante-vista che fine dovrebbero fare?
        o sarà possibile utilizzarle lo stesso o vista
        non lo prenderà nessuno perchè a nessuno
        interessa ricomprare tutte le periferiche nuove.E tu pensi che Vista girerà su un P4 con meno di 6 Ghz? ovvio che dovremo cambiare tutto l'hardware...oppure fornitore di sistemi operativi...
        • Anonimo scrive:
          Re: E ti pareva!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Un lettore multimediale non autorizzato non


          funzionerà.


          E come si farà ad autorizzarlo? L'azienda che


          produce un innovativo lettore multimediale
          come


          dovrà fare per essere certa che l'utente lo

          possa


          usare? dovrà comprare la licenza dalla

          microsoft?


          No scusate, ma non è abuso di posizione


          dominante?



          no è abuso di stron******

          ma figuriamoci... il solito allarmismo di pi per

          attirare flame..pensaci un pò e tutte le

          perifeche ante-vista che fine dovrebbero fare?

          o sarà possibile utilizzarle lo stesso o vista

          non lo prenderà nessuno perchè a nessuno

          interessa ricomprare tutte le periferiche nuove.

          E tu pensi che Vista girerà su un P4 con meno di
          6 Ghz?no non penso ne sono sicuro.a differenza di te le cose prima le provo e poi ne parloc'è in giro la beta scaricala e vedi che gira e come solo che tu poverino non lo sapevi...non sapevi niente ma dovevi per forza dire la tua
          ovvio che dovremo cambiare tutto
          l'hardware...
          oppure fornitore di sistemi operativi...certo come no
      • Anonimo scrive:
        Re: E ti pareva!

        ma figuriamoci... il solito allarmismo di pi per
        attirare flame..purtroppo è molto probabile che sia la verità.Non è una novità che micro$oft faccia accordi con i potenti per metterla in quel posto alla propria clientela, pur di guadagnare.Solo che questa volta si è spinta un po' troppo oltre, imho.
        pensaci un pò e tutte le
        perifeche ante-vista che fine dovrebbero fare?
        o sarà possibile utilizzarle lo stesso o vista
        non lo prenderà nessuno perchè a nessuno
        interessa ricomprare tutte le periferiche nuove.In realtà, se pensi che il S.O. di micro$oft verrà preinstallato nel 99% delle macchine vendute, non è proprio così assurda, come cosa...E quelli che han il pc vecchio? beh, per il momento si tengono quanto hanno (cioè winzoz xp)... quando aggiorneranno il sistema, si ritroveranno con hardware certificato TCPA... che è anche peggio =|
        • Anonimo scrive:
          Re: E ti pareva!
          ma chi se ne frega, se è vero che entro 15 anni cambiano internet, fino ad allora i nostri attuali pc coi nostri sistemi operativi vanno e andranno + che bene a meno che ci vogliamo inventare qualche uso particolare, io continuo a far tutto ancora col mio portatilino a 500 mhz, (tranne vedere divx che scattano alle alte risoluzioni) e col 98se!
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            Anche io propendo per l'esagerazione di certi allarmismi: lasciando da parte tutti gli altri discorsi,il problema più grosso è che non funzionerebbero più nemmeno nemmeno moltissimi cd(tutti quelli prodotti più di qualche anno fa,non contengo di certo drm che li identifichi come originali)e parecchi dei dvd più vecchi(per lo stesso motivo dei cd).Non credo che tutti sarebbero contenti di doverseli ricomprare o di scoprire che,con vista,non si possono più copiare gli mp3 sul loro lettore,pur avendo cd originali.
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            - Scritto da: Anonimo
            Anche io propendo per l'esagerazione di certi
            allarmismi: lasciando da parte tutti gli altri
            discorsi,il problema più grosso è che non
            funzionerebbero più nemmeno nemmeno moltissimi
            cd(tutti quelli prodotti più di qualche anno
            fa,non contengo di certo drm che li identifichi
            come originali)e parecchi dei dvd più vecchi(per
            lo stesso motivo dei cd).
            Non credo che tutti sarebbero contenti di
            doverseli ricomprare o di scoprire che,con
            vista,non si possono più copiare gli mp3 sul loro
            lettore,pur avendo cd originali.pi ci fa flame (click=pubblicità), i fanatici di linux sono contenti perchè così possono consigliarti di passare alla pincopallo-distro prima che windows vista distrugga il mondo...ed in mezzo a questo scempio poi c'è la ragione....ovvio che si esagera e si parla a sproposito, a ms non frega niente di fare un os che ti costringe a cambiare il lettore cd, il lettore dvd, il masterizzatore, il monitor, il tv tuner, ......., i vecchi cd e dvd magari originali ma che non aderiscono allo standard drm.non gli frega non certo per pura filantropia ma perchè sa che un sistema di questo tipo non lo installerebbe nessuno: ne l'utente consumer che già deve correre dientro i continui aggiornamenti di schede video sempre più spinte (e che cmq non vedrebbe di buon occhio non poter neanche più farsi una copia lecita in locale di un cd musicale regolarmente acquisito), ne le aziende che non hanno certo voglia di cambiare anche le periferiche.troppo allarmismo...qualche cosa nella direzione sbagliata (è una mia opinione) si sta muovendo ma è lontano anni luce dall'allarmismo che pi e i soliti evengelizzatori vogliono farci credere.
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            - Scritto da: Anonimo
            a ms non frega niente di fare un os
            che ti costringe a cambiare il lettore cd, il
            lettore dvd, il masterizzatore, il monitor, il tv
            tuner, ......., i vecchi cd e dvd magari
            originali ma che non aderiscono allo standard
            drm.Certo, se lo dici tu, sei disposto a scommettere una sommetta?
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            a ms non frega niente di fare un os

            che ti costringe a cambiare il lettore cd, il

            lettore dvd, il masterizzatore, il monitor, il
            tv

            tuner, ......., i vecchi cd e dvd magari

            originali ma che non aderiscono allo standard

            drm.

            Certo, se lo dici tu, sei disposto a scommettere
            una sommetta?Basta un po' di cervello per capirlo. Ma voi volete solo un link a qualche sito che lo provi. Vi basta questo, come se il fatto di aver trovato un'informazione in rete significhi che sia vera. Collegare il cervello prima di digitare, no vero? Troppo sforzo. E' meno faticoso ricompilare il kernel
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            - Scritto da: Anonimo

            Certo, se lo dici tu, sei disposto a scommettere

            una sommetta?

            Basta un po' di cervello per capirlo. Ma voi
            volete solo un link a qualche sito che lo provi.
            Vi basta questo, come se il fatto di aver trovato
            un'informazione in rete significhi che sia vera.
            Collegare il cervello prima di digitare, no vero?
            Troppo sforzo. E' meno faticoso ricompilare il
            kernelAllora vuoi rispondere o non hai capito proprio un cazzo? Ci scambiano i dati per e-mail e fra un paio d'anni vediamo chi aveva ragione, facciamo un 100, 150 euro, ti va?
          • Anonimo scrive:
            Re: E ti pareva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Certo, se lo dici tu, sei disposto a
            scommettere


            una sommetta?



            Basta un po' di cervello per capirlo. Ma voi

            volete solo un link a qualche sito che lo provi.

            Vi basta questo, come se il fatto di aver
            trovato

            un'informazione in rete significhi che sia vera.

            Collegare il cervello prima di digitare, no
            vero?

            Troppo sforzo. E' meno faticoso ricompilare il

            kernel

            Allora vuoi rispondere o non hai capito proprio
            un cazzo? Ci scambiano i dati per e-mail e fra un
            paio d'anni vediamo chi aveva ragione, facciamo
            un 100, 150 euro, ti va?ti senti nostradamus?io preferisco riflettere!l'intelligenza alla lunga rende più dell'azzardo.
          • Anonimo scrive:
            [OT] in risposta a quello sopra
            - Scritto da: Anonimo
            ti senti nostradamus?
            io preferisco riflettere!
            l'intelligenza alla lunga rende più dell'azzardo.Tu preferisci calunniare, non hai fatto pacate riflessioni, con i tipi come te viene da desiderare che non ci fosse possibilità di anonimato su internet
        • Anonimo scrive:
          Re: E ti pareva!

          In realtà, se pensi che il S.O. di micro$oft
          verrà preinstallato nel 99% delle macchine
          vendute, non è proprio così assurda, come cosa...
          E quelli che han il pc vecchio? beh, per il
          momento si tengono quanto hanno (cioè winzoz
          xp)... quando aggiorneranno il sistema, si
          ritroveranno con hardware certificato TCPA... che
          è anche peggio =|vabbé ma la gente andrà al negozio nello stesso modo in cui va oggi a comprare lo stereo"aoh ma me li legge i masterizzati?""non è garantito perchè vede dipende da...""si si, ciaobbello, se vedemo"e tu non vendi.e lui non ha lo stereo.finchè qualcuno non fa lo stereo che legge i masterizzati.e infatti."aoh sciaobbello, cellhai quello che legge i'emmepittre? da dvd riscrivibbile?""beh non è garantito che possa funzionare perchè dipende se le specifiche....""ciaoooooooooooooooooooooooooooo"e non vendi.se la gente non può fare quel che gli serve fare in modo economico e con risultati qualitativi al passo coi tempi (qualità a cui LORO ci hanno abituato, altrimenti andremmo a musicassette tranquillamente - anzi, è già così: nei supermercati ci sono gli stereo con triplo lettore cd che legge cd-rw-mp3 e sotto ha la doppia CASSETTA) allora rinuncia all'acquisto.Se ne frega.E il mercato di chi produce quella roba COLLASSA.E' invece probabile che Microsoft farà semplicemente in modo da rendere abbastanza facile bypassare il tutto, strada che ha sempre consentito di andare alla grande, con tutti i suoi software.
      • Anonimo scrive:
        Re: E ti pareva!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Un lettore multimediale non autorizzato non

        funzionerà.

        E come si farà ad autorizzarlo? L'azienda che

        produce un innovativo lettore multimediale come

        dovrà fare per essere certa che l'utente lo
        possa

        usare? dovrà comprare la licenza dalla
        microsoft?

        No scusate, ma non è abuso di posizione

        dominante?

        no è abuso di stron******
        ma figuriamoci... il solito allarmismo di pi per
        attirare flame..pensaci un pò e tutte le
        perifeche ante-vista che fine dovrebbero fare?
        o sarà possibile utilizzarle lo stesso o vista
        non lo prenderà nessuno perchè a nessuno
        interessa ricomprare tutte le periferiche nuove.in una serie di post di Luca Schiavoni si legge il contrario, invece.Lui sostiene che dopo un po' cambi comunque l'hardware se vuoi restare al passo coi tempi, specie se sei un professionista.Dice che con un pc di 10 anni fa oggi non saprebbe come andare avanti.io sto andando avanti con un pc di 10 anni fa; certo non ci posso vedere i divx superpotenti, ma posso vedrci mpg, far girare photoshop fino alla versione 5 come dei mostri di potenza; non posso fare montaggio video...però prima o poi i masterizzatori finiscono le ore di esercizio "garantite" e magari ad un certo punto della loro usura esisteranno solo quelli "con DRM".Ma non potrai farne a meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: E ti pareva!
      - Scritto da: Anonimo
      Dierremme di qua, dierremme di la... sapete, ho
      smesso di regalare a parenti e amici CD, DVD,
      videocassette, e videogiochi. E ho detto a tutti
      loro che se proprio vogliono farmi regali alle
      ricorrenze, questi articoli non sono
      assolutamente graditi. Piuttosto optino per un
      libro, di quelli DI CARTA, NO ebook. Se non li
      leggerò tutti adesso, potrò sempre farlo da
      vecchio: fra 50 anni quelli li potrò leggere
      ancora, un DVD fra 50 anni non servirà più a
      niente.Occhio che il tipo di carta utilizzata oggi per i libri è di qualità tale che non ci arriva a 50 anni. Dopo 10 è giallastra, e dopo 30 comincia a sbriciolarsi. Non pensare che i tuoi nipoti possano leggere i libri che hai comprato tu (come ho fatto io con quelli di mio nonno). E' il progresso....
  • Anonimo scrive:
    A proposito.....
    ...non si sente più parlare della condanna Europea contro la Microsoft per la storia dei media player e delle altre questioncine in sospeso per cui Microsoft era stata condannata in via definitiva....A che punto è la questione?Qualcuno ne sa qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito.....
      da quel che ricordo ha pagato $cifrone_da_far_rizzare_i_capelli_euro di multa !
      • Anonimo scrive:
        Re: A proposito.....
        io ricordo che avevano fatto ricorso... non ci sono riusciti e hanno detto "Paghiamo e facciamo uscire Winslow XP N senza media player"ancora nei negozi vedo sempre i pc con merdia player che trasmette video idioti... :
  • Anonimo scrive:
    Alla fine....
    ....il dual boot ci salvera.:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla fine....
      - Scritto da: Anonimo
      ....il dual boot ci salvera.Se sarà ancora possibile (chi ti dice che Vista non rilevi la presenza di un bootloader 'non sicuro' e lo spazzi via inserendoci il suo, senza dirti nulla? o peggio, un SO 'non sicuro'?)e comunque il dual boot l'ho abolito da un pezzo, ora ho solo linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla fine....
        (chi ti dice che Vista
        non rilevi la presenza di un bootloader 'non
        sicuro' e lo spazzi via inserendoci il suo, senza
        dirti nulla? o peggio, un SO 'non sicuro'?)capirai, sta cosa gia' succede all'installazione di windows 95/98/me/200/xp/2003grub-install:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla fine....
          - Scritto da: Anonimo
          (chi ti dice che Vista

          non rilevi la presenza di un bootloader 'non

          sicuro' e lo spazzi via inserendoci il suo,
          senza

          dirti nulla? o peggio, un SO 'non sicuro'?)

          capirai, sta cosa gia' succede all'installazione
          di windows 95/98/me/200/xp/2003

          grub-install
          che diavolo è?
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla fine....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ....il dual boot ci salvera.

        Se sarà ancora possibile (chi ti dice che Vista
        non rilevi la presenza di un bootloader 'non
        sicuro' e lo spazzi via inserendoci il suo, senza
        dirti nulla? o peggio, un SO 'non sicuro'?)

        e comunque il dual boot l'ho abolito da un pezzo,
        ora ho solo linux.il mio miglior ripper (e non ci sono paragoni in giro) è Exact Audio Copy, però.e non esiste per linuxe non è opensource.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla fine....
          - Scritto da: Anonimo
          il mio miglior ripper (e non ci sono paragoni in
          giro) è Exact Audio Copy, però.Certo, per voi winari che non sapete cosa sia cdparanoia
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla fine....
      - Scritto da: Anonimo
      ....il dual boot ci salvera.


      :)E del trial boot ke mi dici? Io son curioso di provare Mac OS X su x86 :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla fine....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ....il dual boot ci salvera.





        :)

        E del trial boot ke mi dici? Io son curioso di
        provare Mac OS X su x86 :Pche sarà pieno di palladium pure quello...prova, prova.. tanto c'è linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla fine....

          che sarà pieno di palladium pure quello...
          prova, prova.. tanto c'è linux.E a cosa credi che punti la prima voce di lilo? :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine....
            tanto knoppix parte dal cd..vista non cancella i cd rom :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine....
            - Scritto da: Anonimo
            tanto knoppix parte dal cd..vista non cancella i
            cd rom :DSecondo me lo farà in futuro, non se è già in sviluppo questa idea ma in effetti è ottima, ZAP bruciato il cd...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine....
            - Scritto da: Anonimo
            tanto knoppix parte dal cd..vista non cancella i
            cd rom :Dche ripper usi sotto knoppix per audio e video?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine....
            Si ma quel maledetto chip come si chiama friz,,, non potrebbe impedire l'installazione di linux ?????
          • Rex1997 scrive:
            Re: Alla fine....
            - Scritto da: Anonimo
            Si ma quel maledetto chip come si chiama friz,,,
            non potrebbe impedire l'installazione di linux
            ?????Beh, in teoria potrebbe, ma i produttori si main-board si troverebbero nella situazione di dover avere due linee separate di hardware: una per chi usa sVista e una per tutti gli altri, che guarda caso sono anche delle amministrazione statali, con tutte le conseguenze del caso....importazione parallela, contrabbando, doppio magazzino (l'incubo dei manager commerciali)....Chi vincerà è presto per dirlo, ma si prospettano tempi d'oro per i trafficanti...:$:|:'(
  • Anonimo scrive:
    5 --
    ...sarà la volta buona che anche i TONTOLONI si allontaneranno dallo smargiasso di Redmond.
  • Anonimo scrive:
    Tutto inutile...
    ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi sistema che si vanno ad inventare sarà sempre bypassabile!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi
      sistema che si vanno ad inventare sarà sempre
      bypassabile!!!Dipende. Se entra in gioco anche una protezione hw, diventa difficilotto.Ed esistono già schede audio che si bloccano se si sta eseguendo audio non autorizzato.Non è paranoia da Palladium, è la dura realtà.Per fortuna abbiamo alternative (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...
        Mah, cos' come per le console, avremo bisogno dei modchip anche per il PC :LOL
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...

        Dipende. Se entra in gioco anche una protezione
        hw, diventa difficilotto.

        Ed esistono già schede audio che si bloccano se
        si sta eseguendo audio non autorizzato.

        Non è paranoia da Palladium, è la dura realtà.

        Per fortuna abbiamo alternative (linux)Quali alternative? se la protezione è hardware non c'è s.o. che tenga.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...
          - Scritto da: Anonimobbiamo alternative (linux)


          Quali alternative? se la protezione è hardware
          non c'è s.o. che tenga.Difatti "terra" l'Hardware e il software alternativo...difatti MS e Intel non sono gli uni produttori dei medesimi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...
          - Scritto da: Anonimo


          Non è paranoia da Palladium, è la dura realtà.



          Per fortuna abbiamo alternative (linux)


          Quali alternative? se la protezione è hardware
          non c'è s.o. che tenga.Se il sistema non supporta questo tipo di feature, non può funzionare. L'hardware da solo non può decidere una cosa del genere. Avrà bisogno di integrarsi con il sistema operativo.Al massimo, può rifiutarsi di installare ed eseguire linux, ma sarebbe, credo, un rischio enorme per MS, che allora sì, si troverebbe condannata per abuso di posizione dominante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto inutile...
            - Scritto da: Anonimo
            Al massimo, può rifiutarsi di installare ed
            eseguire linux, ma sarebbe, credo, un rischio
            enorme per MS, che allora sì, si troverebbe
            condannata per abuso di posizione dominante.Vabbé, paghi qualche miliardata di dollari e ti levi dalle scatole un concorrente. Che ci vuole?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto inutile...
            - Scritto da: Anonimo
            Se il sistema non supporta questo tipo di
            feature, non può funzionare. L'hardware da solo
            non può decidere una cosa del genere. Avrà
            bisogno di integrarsi con il sistema operativo.Leggiti le specifiche: il controllo viene fatto al momento del boot, prima ancora di caricare l'OS.Se non ci sono credenziali valide (leggasi: il boot-loader non viene riconosciuto), il sistema non parte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...

        Ed esistono già schede audio che si bloccano se
        si sta eseguendo audio non autorizzato.Spero che ti stia riferendo alle schede da 50 euro, non oso immaginare la reazione di un musicista professionista se la sua bella scheda audio da 1000 euro si rifiutasse di suonare qualcosa perchè il "copyright dice..."
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...
          - Scritto da: Anonimo

          Ed esistono già schede audio che si bloccano se

          si sta eseguendo audio non autorizzato.

          Spero che ti stia riferendo alle schede da 50
          euro, non oso immaginare la reazione di un
          musicista professionista se la sua bella scheda
          audio da 1000 euro si rifiutasse di suonare
          qualcosa perchè il "copyright dice..."No, non ci siamo capiti. Hai presente i wma protetti?Ecco, una cosa del genere... pensata con una combinazione sw-hw... se il file non è autorizzato, la scheda non da outputMentre se tu ti crei il TUO audio non è protetto e te lo copi pure 100 volteNon c'entra nulla professionista o meno :)
    • Anonimo scrive:
      Andran ad ingigantire il BloatWare
      Cioè, fatemi capire, già quella specie di porcheria sarà un madornale bloatware, in più, piuttosto che aumentare compatibilità, aumentare sicurezza, o meglio, rimuovere gli errori, stan ad aggiungere centinaia di migliaia di righe di codice buggato fino al midollo? Secondo me, alla fine, il tutto si concluderà in un mega crash, talmente grande che manco il PC vorrà più saperne di riaccendersi. Anzi no, si auto manderà a cagare tutto il filesystem, navigando nell'HD come un enorme asteroide desolato e privo di vita nello spazio siderale, prima della successiva formattazione e dell'installazione di un qualsiasi altro OS che implementi l'esecuzione degli eseguibili compilati (es. il progetto ReactOS).
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto inutile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi
      sistema che si vanno ad inventare sarà sempre
      bypassabile!!!Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi

        sistema che si vanno ad inventare sarà sempre

        bypassabile!!!

        Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?si!de-cifratura in tempo reale con algoritmi superiori a 56 bit.....pensa riesco a farlo anche live....capisco perfettamente quello che mi urla dietro la mia portinaia che tra arteriosclerosi, una mezza paresi, e demenza senile cifra tutto l'audio in uscita a 1024 byte :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...
          - Scritto da: Anonimo

          Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?

          si!
          de-cifratura in tempo reale con algoritmi
          superiori a 56 bit.....pensa riesco a farlo anche
          live....capisco perfettamente quello che mi urla
          dietro la mia portinaia che tra arteriosclerosi,
          una mezza paresi, e demenza senile cifra tutto
          l'audio in uscita a 1024 byte :DROTFLMAO
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi

        sistema che si vanno ad inventare sarà sempre

        bypassabile!!!

        Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?lo farò l'hardware al posto mio, quello autorizzato, e appena dopo, proprio un pelo dopo, ci sarà qualcosa che legge il contenuto decrittato.alla fine ci deve essere sempre e comunque la decrittazione; appena dopo, ci si mette il ripper.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...
          - Scritto da: Anonimo

          Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?

          lo farò l'hardware al posto mio, quello
          autorizzato, e appena dopo, proprio un pelo dopo,
          ci sarà qualcosa che legge il contenuto
          decrittato.

          alla fine ci deve essere sempre e comunque la
          decrittazione; appena dopo, ci si mette il
          ripper.Ci sono protezioni contro l'intrusione fisica
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto inutile...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ...possibile che non lo capiscono? Qualsiasi

        sistema che si vanno ad inventare sarà sempre

        bypassabile!!!

        Tu li sai decifrare i messaggi crittografati?I casi sono due, o ti forniscono via internet una chiave a tempo, o addirittura devi usare il loro sito per decifrare i file, oppure file e chiave sono entrambi presenti sul PC, che è fisicamente nelle tue mani, questa ultima alternativa implica necessariamente l'aggirabilità del sistema, perchè la sicurezza si riduce a una mera "security by obscurity" (in pratica per un po' di tempo nessuno saprà da dove e come tirare fuori la chiave e/o l'algoritmo usato, ma solo per un po' di tempo, poi...), che nessun esperto di crittografia considera un sistema serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto inutile...

          I casi sono due, o ti forniscono via internet una
          chiave a tempo, o addirittura devi usare il loro
          sito per decifrare i file, oppure file e chiave
          sono entrambi presenti sul PC, che è fisicamente
          nelle tue mani, questa ultima alternativa implica
          necessariamente l'aggirabilità del sistema,
          perchè la sicurezza si riduce a una mera
          "security by obscurity" (in pratica per un po' di
          tempo nessuno saprà da dove e come tirare fuori
          la chiave e/o l'algoritmo usato, ma solo per un
          po' di tempo, poi...), che nessun esperto di
          crittografia considera un sistema serio.Exactly!!!Finché hardware e software sono nelle tue mani non c'è protezione che possa tenere. In un futuro, forse non molto lontano, quando le lineee di casa saranno da 1 Gbps magari priveranno il pc del disco rigido e di qualsiasi altra memoria di massa, il boot sarà fatto via rete, il software risiederà su un server e solo così avranno il controllo di tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto inutile...
            - Scritto da: Anonimo

            I casi sono due, o ti forniscono via internet
            una

            chiave a tempo, o addirittura devi usare il loro

            sito per decifrare i file, oppure file e chiave

            sono entrambi presenti sul PC, che è fisicamente

            nelle tue mani, questa ultima alternativa
            implica

            necessariamente l'aggirabilità del sistema,

            perchè la sicurezza si riduce a una mera

            "security by obscurity" (in pratica per un po'
            di

            tempo nessuno saprà da dove e come tirare fuori

            la chiave e/o l'algoritmo usato, ma solo per un

            po' di tempo, poi...), che nessun esperto di

            crittografia considera un sistema serio.

            Exactly!!!
            Finché hardware e software sono nelle tue mani
            non c'è protezione che possa tenere. In un
            futuro, forse non molto lontano, quando le lineee
            di casa saranno da 1 Gbps magari priveranno il pc
            del disco rigido e di qualsiasi altra memoria di
            massa, il boot sarà fatto via rete, il software
            risiederà su un server e solo così avranno il
            controllo di tutto.Si ! C'è solo un piccolo particolare: che nè io nè nessun altro accetterà mai di lasciare tutti i suoi dati e i suoi files, nelle mani di un altro.
Chiudi i commenti