Firefox 1.5, ultima beta?

Mozilla Foundation l'ha ora messa a disposizione dei tester. Il nuovo sistema di aggiornamento incrementale permette di scaricare un update di poche centinaia di kappa


Roma – Firefox 1.5 fa un nuovo, importante passo verso la luce con il rilascio della seconda versione beta, anche nota come 1.8 Beta 5. In questa release, indirizzata a tester e sviluppatori, Mozilla Foundation ha concentrato i propri sforzi nel correggere i bug e le falle di sicurezza, migliorare il sistema per l’aggiornamento automatico e limare il motore di rendering delle pagine Web.

Grazie al nuovo sistema di updating, gli utenti della Beta 1 possono aggiornare il browser scaricando un aggiornamento incrementale della dimensione di soli 700 KB: in precedenza tale operazione avrebbe richiesto il download dell’intero programma.

Un elenco completo delle correzioni e delle modifiche apportate dagli sviluppatori alla nuova beta di Firefox 1.5 si trova qui . La versione integrale del software può invece essere scaricata dall’ home page di Firefox o dalla directory FTP di Mozilla.org.

Secondo la roadmap ufficiale , la nuova release del browser è l’ultima versione beta di Firefox 1.5: a questa dovrebbe seguire una sola release candidate e poi, tra novembre e dicembre, la versione definitiva.

Negli scorsi giorni Mozilla Foundation ha rilasciato anche la seconda beta di Thunderbird 1.5 , il cui sviluppo è ormai quasi allineato a quello di Firefox.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    [OT] Dopo Grillo, anche il Luttazzi BLOG
    Anche il comico Daniele Luttazzi ha aperto un blog! Di questo passo l'italia sarà il primo paese al mondo con lo spostamento dell'entertainment dalla TV ai blog! Ed a differenza di Beppe Grillo ha anche i PODCAST! http://news.danieleluttazzi.it/ Peccato che il favoloso motore di ricerca dei Podcast di Yahoo non lo indicizza ancora:http://podcasts.yahoo.com/
  • Mechano scrive:
    Il potere del Tronchetto
    E sì. E' sempre lui l'artefice con il suo amico il nano malefico che lo aiuta.E' il potere del Tronchetto e dell'ottavo nano da Arcore.E il nuovo ministro delle TLC non altro che l'ennesima marionetta in mano al nano.Il Tronchetto va dal nano a piangere, lo ripaga con investimenti pubblicitari nelle sue reti TV e in cambio ne ha il blocco di provvedimenti dell'antitrust, e di tecnologie che potrebbero fargli male minandone il monopolio.E noi a chiederci se si può andare col WiFi su suolo pubblico, a roderci il fegato per capire perché non si wifizza l'Italia, e perché un povero cristo non può collegarsi il PC di casa con quello che ha nel magazzino dall'altra parte di una strada pubblica, che se lo beccano vengono gli omoni Telecom coi Carabinieri a spezzargli le "antenne".--Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Il potere del Tronchetto
      si tutto vero ma nel caso domani sara' la stessa cosa con la sinistra che non mi pare abbia mai detto qualcosa al riguardo, a parte il mandare avanti molto simbolicamente il non supportato Cortiana.con la tecnica del contributo a pioggia sono tutti corrotti e nessuno e' corrotto, be' come sempre del resto.se ho un po' di febbre devo andare in farmacia a prendere una scatola da venti aspirine ovviamente senza ricetta. poi la prossima volta decido di prendere un'aspirina dalla scatola ancora piena e non devo chiedere il permesso a nessuno. pero' non sono abbastanza maturo per andare a comprare una scatola di asprina al supermercato. chissa' perche'.io non so rispondere ed e' segno evidente della mia immaturita', quindi e' sicuramente meglio che mi affidi all'amorevole tuela del ministro in carica... chiunque sia. per questo e per altro col cavolo che vado a votare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il potere del Tronchetto

      E noi a chiederci se si può andare col WiFi su
      suolo pubblico, a roderci il fegato per capire
      perché non si wifizza l'Italia, e perché un
      povero cristo non può collegarsi il PC di casa
      con quello che ha nel magazzino dall'altra parte
      di una strada pubblica, che se lo beccano vengono
      gli omoni Telecom coi Carabinieri a spezzargli le
      "antenne".Fai un piccolo esame di elettronica/radiotecnica (a quiz), consegui la patente di radioamatore (e successiva autorizzazione generale) e potrai trasmettere sulla gamma 2300-2450 MHz con potenze fino a 500 watt... E installare antenne (paraboloidi) con guadagno di 24dB e più...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il potere del Tronchetto
        - Scritto da: Anonimo


        E noi a chiederci se si può andare col WiFi su

        suolo pubblico, a roderci il fegato per capire

        perché non si wifizza l'Italia, e perché un

        povero cristo non può collegarsi il PC di casa

        con quello che ha nel magazzino dall'altra parte

        di una strada pubblica, che se lo beccano
        vengono

        gli omoni Telecom coi Carabinieri a spezzargli
        le

        "antenne".

        Fai un piccolo esame di elettronica/radiotecnica
        (a quiz), consegui la patente di radioamatore (e
        successiva autorizzazione generale) e potrai
        trasmettere sulla gamma 2300-2450 MHz con potenze
        fino a 500 watt... E installare antenne
        (paraboloidi) con guadagno di 24dB e più...Veramente manco serve, visto che il codice delle comunicazioni permette di installare radiolan ad uso privato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il potere del Tronchetto

          Veramente manco serve, visto che il codice delle
          comunicazioni permette di installare radiolan ad
          uso privato.Si ma un privato non può modificare assolutamente la potenza irradiata dall'AP nè collegarvi antenne diverse da quella fonita in dotazione.Se volete vedere quello che hanno sviluppato i radioamatori in questi ultimi anni nel campo wi-fi sono disponibili questi URL:http://www.quantotira.net/http://www.aribg.it/HamTech/WiFi/Vallebrembana_1.htmhttp://wireless.has.it/
          • Faus74 scrive:
            Re: Il potere del Tronchetto
            - Scritto da: Anonimo
            si tutto vero ma nel caso domani sara' la stessa
            cosa con la sinistra che non mi pare abbia mai
            detto qualcosa al riguardo, a parte il mandare
            avanti molto simbolicamente il non supportato
            Cortiana.Infatti mi vien da ridere solo a pensarci,ma tanto lo vedremo presto cosa cambierà :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Il potere del Tronchetto
      Ricordi chi ha venduto Telecom (infrastrutture comprese: grave errore) a Tronchetti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il potere del Tronchetto
        - Scritto da: Anonimo
        Ricordi chi ha venduto Telecom (infrastrutture
        comprese: grave errore) a Tronchetti? Finché non ci sarà la democrazia diretta a garantire la trasparenza, la politica continuerà a fare i suoi sporchi affari sulla nostra pelle. Io al prossimo giro voto Internetcrazia, perché mi sono stancato dello schifo che c'è in italia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il potere del Tronchetto
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          Ricordi chi ha venduto Telecom (infrastrutture

          comprese: grave errore) a Tronchetti?

          Finché non ci sarà la democrazia diretta a
          garantire la trasparenza, la politica continuerà
          a fare i suoi sporchi affari sulla nostra pelle.
          Io al prossimo giro voto Internetcrazia, perché
          mi sono stancato dello schifo che c'è in italia.Me sei sempre il solito predicatore alla ricerca di proseliti?Ma almeno ha effetto la tua campagna acquisti? :p
  • Anonimo scrive:
    Ho un dubbio piccolo piccolo
    Ma a cosa servirebbe coprire città già largamente coperte da ADSL?io voglio il wi-fi in campagna ed in periferia porca miseriaccia!!!!
    • Xendorf scrive:
      Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
      - Scritto da: Anonimo
      Ma a cosa servirebbe coprire città già largamente
      coperte da ADSL?
      io voglio il wi-fi in campagna ed in periferia
      porca miseriaccia!!!!Quoto in pieno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
      Era ovvio che alla fine andasse così.Eppure, anche nei notiziari in tv, avevano sottolineato che questa legge era soprattutto per gli UNDICI MILIONI di italiani ancora non coperti da banda larga.Evidentemente, quelle persone che qui in Italia sono nella posizione di poter cambiare le cose, non hanno orecchie per sentire.Bah..
    • DuDe scrive:
      Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
      - Scritto da: Anonimo
      Ma a cosa servirebbe coprire città già largamente
      coperte da ADSL?
      io voglio il wi-fi in campagna ed in periferia
      porca miseriaccia!!!!Concordo che dovrebbero essere le zone "disagiate" a beneficiare della copertura wifi, ma pure in citta' non sarebbe male avere una rete wifi che mi svincoli dai fili di mamma telecom e di quanti possono permettersi di portarmi il filo, non sventri la citta' non spendi in cavo ma in access point con tutti i crismi di sicurezza, magari usando le celle gsm/umts come antenne.Certo che in campagna o in paesini sarebbe la manna dal cielo , ci potrebbero essere societa' che comprano un accesso a che so' 10 mega, e tramite wifi lo distribuiscono agli utenti che lo desiderano, pagando un giusto canone
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
      - Scritto da: Anonimo
      Ma a cosa servirebbe coprire città già largamente
      coperte da ADSL?
      io voglio il wi-fi in campagna ed in periferia
      porca miseriaccia!!!!Anche in città ha la sua utilità perché non dipendi da telecom per l'attivazione dell'ADSL.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma a cosa servirebbe coprire città già
        largamente

        coperte da ADSL?

        io voglio il wi-fi in campagna ed in periferia

        porca miseriaccia!!!!

        Anche in città ha la sua utilità perché non
        dipendi da telecom per l'attivazione dell'ADSL.certamente, il wi-fi è semplice da utilizzare, il turista o il non residente stanziale che magari sta i città settimana, un mese 3 mesi mica puo' farsi l'allacciamento adsl e pagare un contratto annuale, e poi tutte quelle situazioni in cui è necessario disporre di internet tramite un ortatile in viagio etc.Sicuramente anche nelle città piu' fornite di adsl il wi-fi avrà un mercato ampio e favorevole.Pi naturamenlte beneficieranno quelle zone non ancora servite da adsl. Non so le campagne , perchè se sono troppo lontane dai centri abitati allora bisognera' attendere il wimax che sarà la futura soluzione definitiva alla copertura totale del territorio.
        • Faus74 scrive:
          Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
          - Scritto da: Anonimo
          Eppure, anche nei notiziari in tv, avevano
          sottolineato che questa legge era soprattutto per
          gli UNDICI MILIONI di italiani ancora non coperti
          da banda larga.Ehm,non undici,ma QUINDICI MILIONI :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
            - Scritto da: Faus74
            - Scritto da: Anonimo

            Eppure, anche nei notiziari in tv, avevano

            sottolineato che questa legge era soprattutto
            per

            gli UNDICI MILIONI di italiani ancora non
            coperti

            da banda larga.

            Ehm,non undici,ma QUINDICI MILIONI :)Per non contare quelli semi-coperti (a casa si, al lavoro no oppure viceversa).Alla fine quelli messi male sono molti più di 15 milioni
          • Faus74 scrive:
            Re: Ho un dubbio piccolo piccolo
            Verissimo,diciamo che mi sono tenuto basso...
  • TomSawyer scrive:
    concordo
    le infrastrutture non si possono privatizzare!puoi privatizzare i servizi, ma le infrastrutture sono nostre senza lucro e in tutta sicurezza.
  • liberx scrive:
    WIFI REVOLUTIONS
    Sottoscrivo tutto Mantellini ma non sono sicuro che Gore capisca esattamente quello che sta dicendo. Io sto usando un computer Windows, mi collego tramite Telecom e leggo le news di Repubblica (dopo quelle di PI), cioe' ogni mattina utilizzo tre prodotti di tre Corporation. Non vedo in che modo il WIFI potrebbe cambiare tutto questo.
    • Anonimo scrive:
      Re: WIFI REVOLUTIONS
      La tua miopia deriva dal fatto che usi Windows, un sistema che intorpidisce le menti. Passa a Macintosh, e vedrai piu' chiaro (se non altro perche' il wi-fi e' integrato da 5 anni a questa parte).Per farti capire un po', immagina di aver scritto 10 anni fa:"Sottoscrivo tutto Giachettoni, ma non sono sicuro che Goru capisca esattamente quello che sta dicendo. Io sto usando un telefono Telecom, mi collego tramite Telecom e ascolto le previsioni del tempo di Meteo (dopo quelle di IP), cioe' ogni mattina utilizzo tre prodotti di tre Corporation. Non vedo in che modo il cellulare potrebbe cambiare tutto questo."Lo ha cambiato?
  • Anonimo scrive:
    Domanda agli esperti
    Non vorrei sembrare paranoico, ma... ci farà bene stare in mezzo a tutte queste onde wi-fi?Non è che poi stiamo tutti come quei poveracci che abitano vicino ai ripetetori di Radio Vaticana?Preciso che la mia è una domanda, in quanto sono totalmente ignorante in materia di eventuali danni derivati da onde.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda agli esperti
      - Scritto da: Anonimo
      Non vorrei sembrare paranoico, ma... ci farà bene
      stare in mezzo a tutte queste onde wi-fi?

      Non è che poi stiamo tutti come quei poveracci
      che abitano vicino ai ripetetori di Radio
      Vaticana?

      Preciso che la mia è una domanda, in quanto sono
      totalmente ignorante in materia di eventuali
      danni derivati da onde.E' una cosa che mi chiedo anche io.Io apporterei questa soluzione:Uno se vuole trasmettere sol wifi nell'etere deve andare sul sito del ministero dove può inserire il suo indirizzo.Poi grazie a una mappa tipo google maps può vedere se nella sua zona c'è una concentrazione troppo alta di wifi e se così è il server non dà la possibilità di avere l'autorizzazione dal ministero. Al contrario se non ci sono wifi in zona l'utente è autorizzato e riceve tramite mail un pdf con il permesso del ministero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda agli esperti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non vorrei sembrare paranoico, ma... ci farà
        bene

        stare in mezzo a tutte queste onde wi-fi?



        Non è che poi stiamo tutti come quei poveracci

        che abitano vicino ai ripetetori di Radio

        Vaticana?



        Preciso che la mia è una domanda, in quanto sono

        totalmente ignorante in materia di eventuali

        danni derivati da onde.

        E' una cosa che mi chiedo anche io.

        Io apporterei questa soluzione:
        Uno se vuole trasmettere sol wifi nell'etere deve
        andare sul sito del ministero dove può inserire
        il suo indirizzo.
        Poi grazie a una mappa tipo google maps può
        vedere se nella sua zona c'è una concentrazione
        troppo alta di wifi e se così è il server non dà
        la possibilità di avere l'autorizzazione dal
        ministero. Al contrario se non ci sono wifi in
        zona l'utente è autorizzato e riceve tramite mail
        un pdf con il permesso del ministero.Rispondo io..che oltre tutto sono uno dei tanti poveracci sono l'antenna di Radio Vaticana.Le potenze in gioco per il wifi sono bassissime; un solo apparato wifi trasmette ad una potenza che è almeno un quinto di un telefonino cellulare.Ora, immaginate che un cellulare uno se lo tiene attaccato alla testa per tot minuti.Gli ap, in generale staranno sui tetti o su pali, quindi a diversi metri dalla nostra testa, e quelli sui portatili stanno comunque lontani e le potenze sono ancora più basse.Non è il wifi a doverci preoccupare, con i suoi 100 mW al massimo.Sono i 70-80 W (quando va bene) dei ripetitori per cellulari e le non so quante migliaia di watt dei ripetitori per radio o tv per esempio...saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda agli esperti

          - Scritto da: Anonimo
          Rispondo io..che oltre tutto sono uno dei tanti
          poveracci sono l'antenna di Radio Vaticana.Mi spiace... ho seguito molto la vicenda, e ho saputo che avete vinto una causa (eravate voi?) Come vanno le cose adesso?
          Le potenze in gioco per il wifi sono bassissime;
          un solo apparato wifi trasmette ad una potenza
          che è almeno un quinto di un telefonino
          cellulare.Beh se è così direi che è abbastanza rassicurante... o almeno lo è pensando alla quantita' di ripetitori per telefonini che abbiamo in giro, al confronto è una bazzecola.
          • sh4d scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            senza considerare i migliaia di watt che arrivano dal cielo dai satelliti. quei ghz li non li considera nessuno?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: sh4d
            senza considerare i migliaia di watt che arrivano
            dal cielo dai satelliti. quei ghz li non li
            considera nessuno?Ma io sapevo che i satelliti avevano emissioni bassissime, qualcuno ne sa qualcosa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: sh4d

            senza considerare i migliaia di watt che
            arrivano

            dal cielo dai satelliti. quei ghz li non li

            considera nessuno?

            Ma io sapevo che i satelliti avevano emissioni
            bassissime, qualcuno ne sa qualcosa?basta fare una divisione: 1000 watt distribuiti su 10 milioni di kmq fa la bellezza di 0,0001 watt per metro quadro !!!! insomma, quanto basta per riscaldare una pizza delle dimensioni di un'ameba.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: sh4d
            senza considerare i migliaia di watt che arrivano
            dal cielo dai satelliti. quei ghz li non li
            considera nessuno?No, perchè se ti serve una parabola da 80 cm per elevare il segnale a -60db, significa che i segnali sono veramente troppo bassi per fare male. E poi figurati, i satelliti non possono emettere segnali troppo forti perchè sono alimentati a pannelli solari! Immagina, se anche un satellite emettesse 1 megawatt (è un'esagerazione colossale), comunque li trasmetterebbe su un'area della Terra di centinaia di milioni di km quadrati, ovvero centinaia di migliaia di miliardi di metri quadrati. Su ogni metro quadrato arriverebbe quindi un centomilamiliardesimo di megawatt, un centomilionesimo di watt!Per avere un termine di paragone, un cellulare a 10 metri di distanza significa -20db. Se calcoli che ogni 3 db l'emissione raddoppia, trovi che il cellulare è circa 10.000 volte più pericoloso.
          • Kudos scrive:
            Re: Domanda agli esperti

            li
            trasmetterebbe su un'area della Terra di
            centinaia di milioni di km quadrati,ehm.... 100 milioni di km quadrati equivalgono ad un quadrato di lato 100 milioni di km. mi spieghi come fa ad esserci un'area simile se l'equatore terrestre è largo poco più di 40000 km? :| cmq per il resto il discorso fila...
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Kudos

            li

            trasmetterebbe su un'area della Terra di

            centinaia di milioni di km quadrati,


            ehm.... 100 milioni di km quadrati equivalgono ad
            un quadrato di lato 100 milioni di km. mi spieghi
            come fa ad esserci un'area simile se l'equatore
            terrestre è largo poco più di 40000 km? :|




            cmq per il resto il discorso fila...No, ti sei confuso...Se la geometria non è un paracarro l'area di un quadrato di 10 cm x 10 cm è 100 cm2.Quindi 100 milioni di km quadrati equivalgono ad un quadrato di lato 10.000 km. 10.000 x 10.000 = 100.000.000
          • Kudos scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Kudos


            li


            trasmetterebbe su un'area della Terra di


            centinaia di milioni di km quadrati,





            ehm.... 100 milioni di km quadrati equivalgono
            ad

            un quadrato di lato 100 milioni di km. mi
            spieghi

            come fa ad esserci un'area simile se l'equatore

            terrestre è largo poco più di 40000 km? :|









            cmq per il resto il discorso fila...


            No, ti sei confuso...
            Se la geometria non è un paracarro l'area di un
            quadrato di 10 cm x 10 cm è 100 cm2.
            Quindi 100 milioni di km quadrati equivalgono ad
            un quadrato di lato 10.000 km. 10.000 x 10.000 =
            100.000.000si si scusate ho messo uno zero in più la seconda volta, ma il concetto è quello....
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Kudos
            ehm.... 100 milioni di km quadrati equivalgono ad
            un quadrato di lato 100 milioni di km. mi spieghi
            come fa ad esserci un'area simile se l'equatore
            terrestre è largo poco più di 40000 km? :| aspetta: 100 metri quadrati equivalgono ad un quadrato di lato 100 metri? Io penso che sia un quadrato con lato 10 metri, sai: 10x10=100.Concordo comunque che 100 milioni di km quadrati sembrano tantini...
          • puntomediatico scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Kudos

            li

            trasmetterebbe su un'area della Terra di

            centinaia di milioni di km quadrati,


            ehm.... 100 milioni di km quadrati equivalgono ad
            un quadrato di lato 100 milioni di km.http://www.google.it/search?hl=it&q=sqrt%28100000000%29
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: sh4d
            senza considerare i migliaia di watt che arrivano
            dal cielo dai satelliti. quei ghz li non li
            considera nessuno?Watt o GHZ ? deciditi !
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            Beh se è così direi che è abbastanza
            rassicurante... o almeno lo è pensando alla
            quantita' di ripetitori per telefonini che
            abbiamo in giro, al confronto è una bazzecola.Però i ripetitori non è che li mette uno di testa sua una mattina che c'ha voglia. Sono regolamentati. E il wifi anche se ha emissioni più basse mi sembra giusto sia regolamentato.Immaginate in una zona con alta densità di popolazione se per caso in tanti mettono il wifi, magari qualche danno lo fa. Meglio prevenire che curare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Beh se è così direi che è abbastanza

            rassicurante... o almeno lo è pensando alla

            quantita' di ripetitori per telefonini che

            abbiamo in giro, al confronto è una bazzecola.

            Però i ripetitori non è che li mette uno di testa
            sua una mattina che c'ha voglia. Sono
            regolamentati. E il wifi anche se ha emissioni
            più basse mi sembra giusto sia regolamentato.
            Immaginate in una zona con alta densità di
            popolazione se per caso in tanti mettono il wifi,
            magari qualche danno lo fa. Meglio prevenire che
            curare.Ma se anche tenessi 5 access point in casa non avresti problemi, perchè siamo quotidianamente sottoposti a emissioni molto più forti di onde radio.Se metti venti access point in un punto solo, ottieni 2 watt. Se stai attaccato alle antenne, hai lo stesso risultato di una telefonata con un solo cellulare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            Ma se anche tenessi 5 access point in casa non
            avresti problemi, perchè siamo quotidianamente
            sottoposti a emissioni molto più forti di onde
            radio.Ok ma quelli che vendono usati per coprire aree esterne sei sicuro che non abbiano emissioni più forti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti

            Ok ma quelli che vendono usati per coprire aree
            esterne sei sicuro che non abbiano emissioni più
            forti?Sì, sono vietati per legge. La potenza massima erp (all'antenna) non deve superare i 100 milliWatt.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            Sì, sono vietati per legge. La potenza massima
            erp (all'antenna) non deve superare i 100
            milliWatt.E con questa potenza che distanza si può coprire se uno volesse fare queste famose rete locali cittadine?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sì, sono vietati per legge. La potenza massima

            erp (all'antenna) non deve superare i 100

            milliWatt.

            E con questa potenza che distanza si può coprire
            se uno volesse fare queste famose rete locali
            cittadine?Sinceramente non lo so, so solo che di più non possono usare. Probabilmente il cliente dovrà avere delle antenne direttive in ricezione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            Sinceramente non lo so, so solo che di più non
            possono usare. Probabilmente il cliente dovrà
            avere delle antenne direttive in ricezione.Cioè uno da una parte mette un'antenna in trasmissione che però non supera la potenza che hai detto e un altro ne mette una in ricezione?Comunque se non ricordo male queste antenne non costano proprio due euro, è veramente realizzabile una rete del genere?Anche perché ci vogliono abitanti vicini con la stessa passione e appunto con queste antenne.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sinceramente non lo so, so solo che di più non

            possono usare. Probabilmente il cliente dovrà

            avere delle antenne direttive in ricezione.

            Cioè uno da una parte mette un'antenna in
            trasmissione che però non supera la potenza che
            hai detto e un altro ne mette una in ricezione?

            Comunque se non ricordo male queste antenne non
            costano proprio due euro, è veramente
            realizzabile una rete del genere?
            Anche perché ci vogliono abitanti vicini con la
            stessa passione e appunto con queste antenne.certo che è realizzabile, esistono intere città coperte da w-fi., specialmente in America.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            certo che è realizzabile, esistono intere città
            coperte da w-fi., specialmente in America.Sì, ma mi pare siano coperte grazie a progetti del comune. Anche in italia ho letto articoli di piccoli comuni che hanno coperto il paese col wifi. Mi pare che sia necessaria solo l'autorizzazione che per un comune non credo sia difficile da ottenere.Quindi alla fine gli ISP saranno autorizzati, i comuni volendo possono farlo... restano i privati, ma quante reali possibilità ci sono in Italia di creare delle comunità wireless?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            certo che è realizzabile, esistono intere città

            coperte da w-fi., specialmente in America.

            Sì, ma mi pare siano coperte grazie a progetti
            del comune. Anche in italia ho letto articoli di
            piccoli comuni che hanno coperto il paese col
            wifi. Mi pare che sia necessaria solo
            l'autorizzazione che per un comune non credo sia
            difficile da ottenere.
            Quindi alla fine gli ISP saranno autorizzati, i
            comuni volendo possono farlo... restano i
            privati, ma quante reali possibilità ci sono in
            Italia di creare delle comunità wireless?beh in attesa del wimax qualcosa dovrebbe nascere anche in italia, specialmente nei centri non ancora coperti da ADSL
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sinceramente non lo so, so solo che di più non

            possono usare. Probabilmente il cliente dovrà

            avere delle antenne direttive in ricezione.[cut]
            Comunque se non ricordo male queste antenne non
            costano proprio due euro, è veramente
            realizzabile una rete del genere?[cut]!!! http://www.usbwifi.orcon.net.nz/ !!! (la più stana: http://www.usbwifi.orcon.net.nz/petals.jpg ) 8) Come al solito, per tutte le cose, le vie sono 2:1) o ti compri quello che ti serve [e spendi X]2) o le cose le le fai [e spendi X/100~1000]![questo vale x quasi tutti i campi...e internet/google èil miglior alleato!]con un'antenna simile ahttp://www.usbwifi.orcon.net.nz/dumptri.jpgho fatto un ponte [illegale, sembrerebbe...] di quasi 2km !shdx
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Beh se è così direi che è abbastanza

            rassicurante... o almeno lo è pensando alla

            quantita' di ripetitori per telefonini che

            abbiamo in giro, al confronto è una bazzecola.

            Però i ripetitori non è che li mette uno di testa
            sua una mattina che c'ha voglia. Sono
            regolamentati. E il wifi anche se ha emissioni
            più basse mi sembra giusto sia regolamentato.
            Immaginate in una zona con alta densità di
            popolazione se per caso in tanti mettono il wifi,
            magari qualche danno lo fa. Meglio prevenire che
            curare.ma che fai scherzi ? o a casa mia cio' il wi-fi e nessuno me lo puo' proibire, ed ognuno a casa sua è libero di mettersi tutti i wi-fi che vuole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            ma che fai scherzi ? o a casa mia cio' il wi-fi e
            nessuno me lo puo' proibire, ed ognuno a casa sua
            è libero di mettersi tutti i wi-fi che vuole.
            Dai su, si parlava evidentemente del wifi fuori delle pareti di casa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ma che fai scherzi ? o a casa mia cio' il wi-fi
            e

            nessuno me lo puo' proibire, ed ognuno a casa
            sua

            è libero di mettersi tutti i wi-fi che vuole.



            Dai su, si parlava evidentemente del wifi fuori
            delle pareti di casa.be' adesso è stato liberalizzato no ? anche i privati possono mettere antenne per coprire un'intero quartiere o no ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo
            be' adesso è stato liberalizzato no ? anche i
            privati possono mettere antenne per coprire
            un'intero quartiere o no ?Mi pare che la liberalizzazione riguardi gli ISP.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda agli esperti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Rispondo io..che oltre tutto sono uno dei tanti

            poveracci sono l'antenna di Radio Vaticana.

            Mi spiace... ho seguito molto la vicenda, e ho
            saputo che avete vinto una causa (eravate voi?)
            Come vanno le cose adesso?Si eravamo noi..come vanno adesso le cose?..bhè i water non ricevono più ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda agli esperti
      - Scritto da: Anonimo
      Non vorrei sembrare paranoico, ma... ci farà bene
      stare in mezzo a tutte queste onde wi-fi?

      Non è che poi stiamo tutti come quei poveracci
      che abitano vicino ai ripetetori di Radio
      Vaticana?

      Preciso che la mia è una domanda, in quanto sono
      totalmente ignorante in materia di eventuali
      danni derivati da onde.Stai tranquillo, l'emissione wi-fi è per legge limitata a 100 milliwatt ERP su ogni apparecchio. ERP significa che i 100 milliwatt devono essere totali, calcolando anche il guadagno dell'antenna.Per fare un paragone, il cellulare gsm (anche se su frequenze più basse, 900 - 1800 mhz) emette più di un watt... e vicino al cervello. Il discorso della distanza non è da trascurare: visto che le onde radio si trasmettono in tutte le direzioni, l'intensità cala con il cubo della distanza. Se hai un access point a 10 metri di distanza, ti arriva un segnale debolissimo.Le antenne di radio vaticana non so che potenza abbiano di preciso. So solo che sul mercato ci sono finali fm da 6 kilowatt, e che ci sono emittenti che buttano nell'etere più di un megawatt.Il Wireless lo considero tutto sommato sicuro:1. perchè è stato regolamentato fin dal principio in fatto di potenza in uscita2. perchè è digitale, e come tale basta un segnale molto più debole rispetto all'analogico3. perchè è distribuito: nel caso di una rete d'accesso metropolitana, è meglio avere un access point di 100 milliwatt in casa che le antenne dei cellulari sopra il tetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda agli esperti

      Non è che poi stiamo tutti come quei poveracci
      che abitano vicino ai ripetetori di Radio
      Vaticana?Risponda prima a questa. Radio vaticana sta li dal 1927nel 1980 ha fatto un potenziamentoSia i sindaci che gli utenti quando hanno costruito casa e quando hanno permesso il potenziamento lo sapevano che vogliono recriminare ora???C'è ora una legge europea che limita l'impatto elettromagnetico ma il comune ha già rilasciato la licenza... chi paga ora lo spostamento!! e chi si deve spostarsi? le nuove abitazioni o radio vaticana?- Scritto da: Anonimo
      Non vorrei sembrare paranoico, ma... ci farà bene
      stare in mezzo a tutte queste onde wi-fi?
      dal punto di vista fisicole onde a bassa frequenza sono quelle con maggior energia ma la perdono velocemente con la distanza (dip dalla freq )quelle a media frequenza se hanno la stessa lunghezza d'onda della molecola o dell'atomo li fanno vibrare scaldandolo(microonde e magnetoterapia)quelle ad altissima frequenza (raggi gamma o raggi x)sfaldano gli atomi e sono radioattiveDal punto di vista medico:Non ci sono ricerche storiche di rilievo.Le uniche situazioni storiche note, sono quelle degli effetti delle frequenze elettriche (50Hz ad alta tensione) sulla popolazione poste a 50 metri:anche se controvesa pare siano cancerogene (1 causa legale negli stati uniti e ricerche fatte da varie società ma poi oscurate).Personalmente credo che è meglio stare lontano dai cavi alta tensione e quelli del trenoPoi per le altre credo che non diano problemi ( a patto che non siano radiattive). I vari ripetitori sparsi nel mondo non mai evidenziato morti di persone, animali o vegetali "particolari" nelle vicinanzeNessuno comunque svolge o finanzia ricerche mediche di questo tipo e come ragione mi sembra molto misera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda agli esperti
      Quando ti asciughi i capelli muovi un campo elettromagnetico di 1000-1200 watt senza alcuna schermatura a pochi centimetri dalla tua testa... dubito che il wi-fi possa farti alcunché.
Chiudi i commenti