Ford abbraccia Linux

Il gigante americano delle automobili migrerà buona parte della propria infrastruttura IT verso Linux, andando così a rimpiazzare un congruo numero di sistemi dove prima girava Windows
Il gigante americano delle automobili migrerà buona parte della propria infrastruttura IT verso Linux, andando così a rimpiazzare un congruo numero di sistemi dove prima girava Windows


Detroit (USA) – Ford salta sul carro di quelle aziende ed enti governativi che hanno migrato tutti o parte dei loro sistemi da Windows a Linux.

Il colosso delle automobili americano ha annunciato che utilizzerà Linux come nuova base d’appoggio per la propria infrastruttura informatica, adottandolo in particolare in settori operativi quali quello delle gestione delle vendite, delle risorse umane e delle relazioni con i clienti.

Secondo gli analisti la mossa di Ford rappresenta una delle più grandi “vittorie” di sempre maturate da Linux, soprattutto considerando che il colosso di Detroit intende adottare Linux in tutte le sue sedi sparse per il mondo.

Ford non ha ancora comunicato a quale distribuzione di Linux darà la propria preferenza, tuttavia è facile indovinare che i nomi delle due candidate sono Red Hat e SuSE: è anche possibile, secondo alcuni osservatori del settore, che il produttore scelga la prima per il mercato americano e la seconda per quello europeo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 09 2003
Link copiato negli appunti