Fox Linux si fa Professional

Nuova e più completa versione di una giovane distribuzione italiana di Linux


Roma – A tre mesi dall’uscita della versione Lite , il team italiano di foxlinux.org ha rilasciato la nuova FoX Desktop Professional 1.0, una distribuzione di Linux basata su Fedora.

La nuova edizione estende le funzionalità della versione Lite mantenendo la stessa base con tutto il software aggiornato e corretto.

“Nella versione Professional, che pesa poco più di 3 GB, trovano spazio GNOME, diverse tecnologie della versione 5 di Fedora Core, il supporto a tutte le lingue e molti altri programmi che per ragioni di spazio non erano stati inclusi nella versione Lite”, ha spiegato Matteo Pettenuzzo, portavoce del FoX Linux Team, a Punto Informatico. “La versione Professional si presenta leggermente più matura anche in termini di look, con uno stile un po’ rivisto e certamente ancora più accattivante”.

FoX Desktop 1.0 Professional, la cui ISO DVD può essere scaricata da qui , contiene oltre 2.000 pacchetti software, tra cui le ultime release di KDE, GNOME, Mono, Beagle, F-Spot, TomBoy, e un nuovo gestore automatico della frequenza del processore. Il kernel è il 2.6.15 con driver per NTFS, ndiswrapper, ATI Radeon e NVidia GeForce.

Le note di rilascio si trovano qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SENTITE QUESTA!!!!!!
    Guardatevi questo:http://www.comune.san-benedetto-del-tronto.ap.it/epoll/Lo abbiamo fatto nel 2000, costava poco e ha funzionato MAGNIFICAMENTE.Problema: NON SI POTEVA BARARE!Così i Signori del Ministero ci hanno fatto fuori, anche perchè la nostra piccola azienda non era certo paragonabile alla RTI truffa di oggi....Quando ci arrabbiammo, arrivo anche Gimmi Ghione con Striscia la Notizia... tutto fatto ma poi, all'ultimo momento, marcia indietro... la cosa scottava troppo?Meditate gente, meditate.Mauro Cecchi - MET Informatica
  • qwerty scrive:
    eccocomeha funzionato ilvoto elettronico
    Le società interessate sono EDS, Telecom Italia ed altre.In brevissimo la cosa funziona così:- in ciascun seggio si procede allo spogli delle schede per via manuale ed elettronica in parallelo.- si verifica che i dati elettronici siano coerenti con lo spoglio manuale- alla presenza del presidene di seggio, un tecnico inserisce i dati finali dello spoglio su una chiavetta USB (in chiaro e senza alcuna protezione o certificazione dei dati!!!!! Assurdo!)- la chiavetta USB viene portata da un tecnico di una delle aziende coinvolte (senza alcun controllo!!!) ad una centrale di elaborazione dati che trasmetti in forma elettronica i risultati dei seggi al ministero- a quel punto i dati sono processati come gli altri provenienti dalle sezioni con scrutinio manualeIn caso di contestazioni (e solo in questo caso), si può richiedere la verifica della consistenza dei dati tra i verbali cartacei rimasti ai seggi ed i dati utilizzati dal ministero.A quanto mi risulta, quei coglioni (e questa volta davvero) della sinistra non hanno chiesto nessun controllo.Per cui, i dati relativi alle regioni "in bilico" (che guarda caso sono andate tutte al centrodestra, al contrario di tutti gli exit-poll e delle prime proiezioni) potrebbero essere stati tranquillamente manipolati.P.S.: alcuni dettagli interessanti:- lo scrutinio eletronico è stato decretato con una legge del 28 gennaio 2006- visti i tempi ristretti, non è stata fatta una gara, ma l'appalto è stato assegnato per trattativa privata dalla Presidenza del Consiglio- i 15.000 incaricati del trasporto delle chiavette USB con i risultati di seggio sono stati assunti con contratto temporaneo senza alcun controllo o trasparenza (ad es.: potrebbero essere tutti iscritti di Forza Italia)- l'amministratore delegato di una delle società che ha gestito il sistema è il figlio del ministro dell'inerno Pisanu.Io, da parte mia, dando una valutazione tecnica del sistema, ritengo che sia stato appositamente disegnato per manipolare i dati delle regioni in bilico. L'unica alternativa, è che le persone responsabili del progetto siano tutti una massa di assoluti incometenti (cosa che io non credo).infine vi segnalo questa circolare da cui si evince che i voti conteggiati sono quelli elettronici e NON quelli cartacei ...http://www.diario.it/content/documents/dl000111.prefettoserra.pdf di nuovo vi saluto, vi auguro buon lavoro e spero possiate approfondire la questione ..
  • qwerty scrive:
    ERRORI CALCOLATI ! ECCO COME HANNO FATTO
    innanzitutto guardate qui per capire qual'è il problema :http://www.informationguerrilla.org/scrutinio-elettronico-e-brogli-in-vista/quindi la trasmissione dei voti del 20% dell'elettorato era affidata a una società privatadel figlio di pisanu ..non c'era crittografia , non c'era niente ..a questo punto se io avessi voluto barare avrei semplicemente inserito degli errori progressivi con un programma automatico distribuiti su tutte le sezioni a favore del centro destra ..un po' come si fà quando si rubbano i soldi dai correntisti delle banche ..una tecnica del genere ha alcuni vantaggi :per capirla sul serio bisogna fare una cosa impossibile in pratica : ricontrollare a mano 10 milioni di schede !! questo perchè si cambiano poche schede per sezione ,per cui per rendersi conto della portata del danno bisogna ricontrollare fisicamente tutte le sche in cui la trasmissione elettronica era attiva ..e anche quando si dovesse scoprire per una sezione si potrebbe sempre dire , essendo un piccola differenza, che si tratta di uno sbaglio non doloso ..questo spiega anche come mai questo 20% di trasmissione elettronica sia stata sperimentata nelle regioni in bilico ..cioè in quelle regioni dove c'erano maggiori possibilità di guadagno da un sistema del genere (premi di maggioranza su base regionale) ..che ne pensate ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ERRORI CALCOLATI ! ECCO COME HANNO F
      - Scritto da: qwerty[cut]
      non c'era crittografia , non c'era niente ..
      a questo punto se io avessi voluto barare avrei
      semplicemente inserito degli errori progressivi
      con un programma automatico distribuiti su tutte
      le sezioni a favore del centro destra ..[cut] Penso che c'è un sistema molto molto più semplice, che si può applicare alla trasmissione.I dati vanno trasmessi, no? Dove? e a chi? Cosa succede DURANTE la trasmissione?Qualcuno può intercettarli e modificarli mentre vengono trasmessi?Chi li "riversa" in un calderone unico che poi darà un risultato generale, li ha riversati in modo corretto?E chiunque potrebbe continuare per ore e ore.Anche volendo eliminare il "cattivo pensiero", un sistema di questo tipo è foriero di migliaia di problemi, come direbbe un ingengere elettromeccanico: "molti contatti == molti falsi contatti", Non capisco infatti perchè tutta stà complicazione di chiavette USB, trasmissioni da un unico server, verso un'altro server, ecc.E' Antieconomico.Anche la storia del doppio monitor: se poi vengono sempre verificati i registri in stampato, a che serve?E a che serve un registro stampato "in loco" ? L'architettura generale ha una quantità veramente impressionante di buchi di sicurezza e fa acqua da tutte le parti.Le domande a questo punto sono:1) Quelle **blasonatissime** aziende sono composte solo da deficienti incapaci di progettare una **normalissima** architettura tecnologica?2) Le solite cose all'italiana? Credo che a pensar male spesso non si faccia peccato, e se peccato si fa, allora si dovrebbe rivedere l'immagine che abbiamo della capacità di queste aziende di implementare architetture tecnologiche.
  • qwerty scrive:
    MA NON VI SEMBRA TUTTO MOLTO STRANO ?
    guardate secondo me è molto strano che i sondaggi e gli exit pool davanoconcordemente 5 punti di distacco .. e i voti reali li annullano ...non ha senso ..secondo me è successo qualcosa ..devono aver trovato il modo di barare su larga scala ....c'era un sacco di gente scontenta di berlusconi che alle scorse elezionil'aveva votato..e a queste non lo votava piu'..probabilmente sarà qualcosa legata con la trasmissione informatica dei voti..perchè hanno sperimentato il voto elettronico proprio in queste elezioni ?a chi dice che i sondaggi potevano essere sbagliati , rispondo che si trattava di 3 agenzie indipendenti , oltre quelle europee , tutte perfettamente concordanti , tranne si intende il sondaggio "di copertura" americano ..e inoltre..scusate che senso ha che il centro destra perde tranquillamentetutte le ultime elezioni .. e vince o pareggia questa .. dopo tra l'altrouna campagna elettorale disastrosa per loro ?in particolare per esempio il lazio dove recentemente per il governatore havinto marazzo e ora vince il centro destra ?inoltre questo spiegherebbe perfettamente perchè i voti dell'estero sono in controtendenza, perchè dato il sistema di aquisizione diverso, evidentemente lì non hanno potuto barare ..che ne pensate ?a proposito avete notato che gli americani ANCORA NON SI CONGRATULANO col governo Prodi ??
    • Anonimo scrive:
      Re: MA NON VI SEMBRA TUTTO MOLTO STRANO
      - Scritto da: qwerty
      che ne pensate ?Che hai scritto una montagna di cazzate in 3 messaggi.
      a proposito avete notato che gli americani ANCORA
      NON SI CONGRATULANO col governo Prodi ??Perché stanno cercando il tuo numero di telefono per congratularsi con te della montagna di coglionerie che sei riuscito a mettere giù in 4 minuti di forum.
  • exedre scrive:
    Voto elettronico/2: resoconto della gior
    COMUNICATO/2 di Emmanuele Somma, fellow della Free Software Foundation e rappresentante di lista per la Rosa nel Pugno a RomaROMA 11 Aprile 2006 - ore 00:01 - Il resoconto di questa giornata elettorale, vista con gli occhi di un professionista informatico prestato al controllo democratico sulla procedura elettronica di rilevazione dello scrutinio, si può riassumere in una semplice esclamazione: è scandaloso!Sono uscito da pochi minuti dal commissariato di San Basilio dove ho riportato del materiale ritrovato nei pressi di un cassonetto dei rifiuti. In una busta gialla di cui gli operatori informatici si sono liberamente disfatti erano presenti alcuni moduli di verbale, il cdrom contenente il programma di rilevazione e quello di spedizione oltre ad un foglio contenente i codici d'accesso al sistema informativo del voto elettronico, e accessori della penna USB. Tutto abbandonato dai rilevatori in un momento in cui lo spoglio elettorale non è ancora concluso.Io non so che cosa ci si sarebbe potuto fare con questo CD perché ho riconsegnato il materiale intatto alla Polizia, dove mi hanno 'rassicurato' dicendo che questo comportamento è stato comune in tutti i seggi. C'è da dire che non più di una decina di minuti prima, avevo richiesto esplicitamente il programma, e l'operatore informatico di plesso, evidentemente infastidito dal mio controllo pressante per tutta la giornata, mi aveva risposto che il programma utilizzato fosse segreto e non divulgabile. Ovviamente io, nella mia qualità di rappresentante di lista, valevo meno del cestino di rifiuti fuori dal seggio.Certamente non mi sembra indice di grande professionalità e correttezza che, a spoglio ancora in corso, questi strumenti mai divulgati in precedenza e segreti fino a minuti prima, si trovino nei cassonetti fuori dai seggi elettorali, anche se mi sembra appropriato al livello con cui tale rilevazione è stata promossa e realizzata. Mi chiedo se i ritardi nelle rilevazioni non possano essere attribuiti all'uso improprio o fraudolento di questi sistemi.Mi sembra chiaro che la rilevazione in corso sia da considerare completamente fallimentare e sono propenso a sostenere che compito prioritario del prossimo governo sia quello di determinare le responsabilità, anche di natura penale, relative alla distorsione delle procedure elettorali mettendo in serio pericolo la comunicazione pubblica del risultato elettorale.C'è però in me un senso di rabbia e di frustrazione ulteriore dovuto alle condizioni di lavoro degli operatori informatici presenti presso i seggi e i plessi, buttati a lavorare in prima linea, con competenze operative modeste, con soverchie responsabilità, formati con grande pressapochismo e avendo a disposizione procedure fallate e poche o nulle informazioni significative, per i quali bastava certo la buona volontà mostrata nel tentare di superare problemi di gran lunga superiori a loro e su cui ricadrà, probabilmente, il biasimo del fallimento dell'operazione.Nulla ha funzionato come doveva e il fallimento è sistemico e non localizzato.Se veramente questa operazione è costata 37 milioni di euro, dobbiamo farci ridare indietro i soldi!Quanto ai brogli - io non ho potuto, ovviamente, seguire l'afflusso dei dati al viminale, spero che qualcuno possa ricostruire le serie storiche - se l'arrivo degli dati tarda di molto e il lasso di tempo tra il 10 e il 90 percentile è molto ampio esistono notevoli possibilità di broglio 'sistemico' del voto cartaceo (l'informatica non c'entrerebbe nulla), specialmente in quelle regioni in bilico in cui il voto elettronico ha permesso di estendere ulteriormente questo tempo. Sono dell'idea che vada meglio approfondita la questione 'temporale' dell'afflusso dei voti al sistema informativo del Viminale perché ho la sensazione che possa riservare qualche sorpresa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Voto elettronico/2: resoconto della
      - Scritto da: exedre
      COMUNICATO/2 di Emmanuele Somma, fellow della
      Free Software Foundation e rappresentante di
      lista per la Rosa nel Pugno a RomaQuesta intestazione serve a convincerci della tua attendibilità come esperto informatico? MA LOL!!!
      ROMA 11 Aprile 2006 - ore 00:01 - Il resoconto di
      questa giornata elettorale, vista con gli occhi
      di un professionista informatico prestato al
      controllo democratico sulla procedura elettronica
      di rilevazione dello scrutinio, si può riassumere
      in una semplice esclamazione: è scandaloso!Sono scandalose le tonnellate di FUD che stai vomitando da 3 giorni...
      Sono uscito da pochi minuti dal commissariato di
      San Basilio dove ho riportato del materiale
      ritrovato nei pressi di un cassonetto dei
      rifiuti. In una busta gialla di cui gli operatori
      informatici si sono liberamente disfatti erano
      presenti alcuni moduli di verbale, il cdrom
      contenente il programma di rilevazione e quello
      di spedizione oltre ad un foglio contenente i
      codici d'accesso al sistema informativo del voto
      elettronico, e accessori della penna USB. Tutto
      abbandonato dai rilevatori in un momento in cui
      lo spoglio elettorale non è ancora concluso.Ometti, mi raccomando, delle 18 scatole VOTATE e abbandonate. Poi convincimi di cosa possa essere peggiore visto la "preminente autorità" (come riportato nel testo del decreto) del dato di scrutinio tradizionale su quello informatico.
      Io non so che cosa ci si sarebbe potuto fare con
      questo CD perché ho riconsegnato il materiale
      intatto alla Polizia, dove mi hanno 'rassicurato'
      dicendo che questo comportamento è stato comune
      in tutti i seggi. Balle: a fine lavoro si chiamava il corriere e si attendeva il recupero dei pacchi. Qualcuno, nella migliore tradizione italiana del lavoro, appena terminato avrà scaricato tutto lì davanti andandosene frettolosamente a casa e attendendo che passasse autonomamente il corriere a ritirare tutto. E' un'attimo scoprire il responsabile di tutta quella roba, ed è altrettanto un attimo avviare le opportune azioni contro di lui.Questo è un caso isolato.
      C'è da dire che non più di una
      decina di minuti prima, avevo richiesto
      esplicitamente il programma, e l'operatore
      informatico di plesso, evidentemente infastidito
      dal mio controllo pressante per tutta la
      giornata, mi aveva risposto che il programma
      utilizzato fosse segreto e non divulgabile.
      Ovviamente io, nella mia qualità di
      rappresentante di lista, valevo meno del cestino
      di rifiuti fuori dal seggio.Ma tu chi sei per chiedere ed ottenere un programma ministeriale? Chi ha abbandonato per terra quella roba non avrebbe fatto cosa certamente migliore a dartene copia. E' un coglione ora che si sa che ha abbandonato la merce in strada e lo sarebbe stato doppiamente se l'avesse regalata a tutti quanti ne avessero fatto richiesta.
      Certamente non mi sembra indice di grande
      professionalità e correttezza che, a spoglio
      ancora in corso, questi strumenti mai divulgati
      in precedenza e segreti fino a minuti prima, si
      trovino nei cassonetti fuori dai seggi
      elettorali, anche se mi sembra appropriato al
      livello con cui tale rilevazione è stata promossa
      e realizzata. Mi chiedo se i ritardi nelle
      rilevazioni non possano essere attribuiti all'uso
      improprio o fraudolento di questi sistemi.Sì sì... bravo... ecco a voi "Somma il sommo". Tiriamo di tutta l'erba un fascio? Facciamo un po' di qualunquismo? Al pari di quello che dici tu qui sopra io mi sento autorizzato a ribadire che tutti i rappresentanti di lista sono degli scassacazzo come te e andrebbero mandati a fare lavori seri.
      Mi sembra chiaro che la rilevazione in corso sia
      da considerare completamente fallimentare e sono
      propenso a sostenere che compito prioritario del
      prossimo governo sia quello di determinare le
      responsabilità, anche di natura penale, relative
      alla distorsione delle procedure elettorali
      mettendo in serio pericolo la comunicazione
      pubblica del risultato elettorale.Non sarà difficile: scoprire l'intestatario di quei colli è banale. Sporgi denuncia. E' una faccenda di singoli, non è affatto andata ovunque così e lo dimostra la quantità di personale impiegato nell'attività che ha scritto in questo forum dandoti merda e dicendo in maniera molto chiara che tutto è andato per il meglio.
      C'è però in me un senso di rabbia e di
      frustrazione ulteriore dovuto alle condizioni di
      lavoro degli operatori informatici presenti
      presso i seggi e i plessi, buttati a lavorare in
      prima linea, con competenze operative modeste,
      con soverchie responsabilità, formati con grande
      pressapochismo e avendo a disposizione procedure
      fallate e poche o nulle informazioniMa cosa ne sai!?!?!!?!? MA COSA NE SAI!?!?!? MA perché non parli quando piscia la gallina?
      significative, per i quali bastava certo la buona
      volontà mostrata nel tentare di superare problemi
      di gran lunga superiori a loro e su cui ricadrà,
      probabilmente, il biasimo del fallimento
      dell'operazione.bla bla bla
      Nulla ha funzionato come doveva e il fallimento è
      sistemico e non localizzato.Sì? Strano. Io ho fatto il giro di ben 16 plessi accompagnando i pacchi sul furgone del corriere dopo essermi assicurato la totale e corretta trasmissione dei dati. E i miei colleghi hanno fatto la medesima cosa. Generalizza nell'orto di casa tua.
      Se veramente questa operazione è costata 37
      milioni di euro, dobbiamo farci ridare indietro i
      soldi!POPOLO!! RIVOLUZIONE!! ROTFL!!!
      Quanto ai brogli - io non ho potuto, ovviamente,
      seguire l'afflusso dei dati al viminale, spero
      che qualcuno possa ricostruire le serie storiche
      - se l'arrivo degli dati tarda di molto e il
      lasso di tempo tra il 10 e il 90 percentile è
      molto ampio esistono notevoli possibilità di
      broglio 'sistemico' del voto cartaceo
      (l'informatica non c'entrerebbe nulla),
      specialmente in quelle regioni in bilico in cui
      il voto elettronico ha permesso di estendere
      ulteriormente questo tempo. Sono dell'idea che
      vada meglio approfondita la questione 'temporale'
      dell'afflusso dei voti al sistema informativo del
      Viminale perché ho la sensazione che possa
      riservare qualche sorpresa.E qui come darti torto. Se ti limitassi a dire solo cose che conosci o a pensare prima di sparare sentenze universali potresti raccogliere ampi successi.
  • Anonimo scrive:
    Bastava un pò di buon senso!
    Dunque, io ho fatto lo scrutatore elettronico a queste elezioni. Premetto che da me è andato tutto bene, abbiamo collaborato tutti in completa tranquillità(scrutatori, presidente e rappresentanti di lista di opposti colori) senza battibbecchi o sbroccate come quelle qui sopra...tral'altro gli scrutatori tradizionali capivano benissimo che l'operatore al computer era un lavoratore esattamente come loro e non un marziano. Inoltre:- la circolare di cui parlate era probabilmente sul tavolo accanto al computer, tutti gli operatori ne avevano due copie.- sul contratto c'è scritta l'assegnazione del plesso ed il nominativo dell'operatore, non era così difficile risalire a chi fosse- il secondo monitor del pc era orientato verso gli altri presenti in aula che avevano la situazione perennemente sotto controllo, se il tizio che ha scritto questo articolo non l'ha visto probabilmente ha bisogno degli occhiali- il rappresentante di lista può sicuramente fare quello che gli pare ma sarebbe opportuno che controllasse le operazioni di scrutinio, invece di andare a postare su internet per poi tornare e rompere i maroni a tutti perchè le cose non funzionano
    • exedre scrive:
      Re: Bastava un pò di buon senso!

      - la circolare di cui parlate era probabilmente sul tavolo accanto al computer, tutti gli operatori ne avevano due copie.Falso. Non c'era come constatato dal presidente di seggio e confermato dall'operatore di plesso.
      - sul contratto c'è scritta l'assegnazione del plesso ed il nominativo dell'operatore, non era così difficile risalire a chi fosseIl contratto non ha alcun valore ai fini della composizione del seggio elettorale. Quella persona, per la legge italiana, non poteva neppure essere presente nel seggio, non essendo né uno scrutatore, né un rappresentante -tutti nominati con atto pubblico- né un elettore della sezione. Anche la sola presenza dell'operatore informatico senza decreto di nomina era un grave 'vulnus' alle regole democratiche delle votazioni.
      - il secondo monitor del pc era orientato verso gli altri presenti in aula che avevano la situazione perennemente sotto controllo, se il tizio che ha scritto questo articolo non l'ha visto probabilmente ha bisogno degli occhialiIl tizio che ha scritto l'articolo gli occhiali ce li ha, è ha visto tanto bene quel monitor da verificare i pasticci realizzati dagli operatori nel seggio. La risposta alla quale non è riuscito ad avere risposta è: era possibile o no modificare i dati prima della firma di conformità?
      - il rappresentante di lista può sicuramente fare quello che gli pare ma sarebbe opportuno che controllasse le operazioni di scrutinio, invece di andare a postare su internet per poi tornare e rompere i maroni a tutti perchè le cose non funzionanoC'erano già tre altri rappresentati di lista, di centrodestra e centrosinista, le operazioni di scrutinio non hanno avuto sostanziali problemi (nessuna scheda contestata). Che io sappia, in tutti i seggi in cui un informatico professionista controllava l'operazione di rilevazione dello scrutinio sono stati verificati gravi problemi, non mi stupisce che dove non c'era nessuno a controllare gli operatori informatici possano aver pasticciato liberamente quel che gli pareva senza che gli altri capissero nulla. Era quello l'obiettivo!Emmanuele
  • Anonimo scrive:
    cialtroneria
    C'è un'enorme differenza tra i giochini elettronici e la democrazia.Ringrazio Emanuele per la sua testimonianza.i.m.
    • Anonimo scrive:
      Re: cialtroneria
      - Scritto da: mivana
      C'è un'enorme differenza tra i giochini
      elettronici e la democrazia.
      Ringrazio Emanuele per la sua testimonianza.
      i.m.In effetti fin'ora si sentiva la mancanza di una solenne cazzata come questa. Grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: cronache romane
        il linguaggio e l'anonimato qualificano l'ignoto interlocutore. Non desidero leggere altri suoi messaggi e mi stupisco che un sito che si definisce professionale accetti posta non firmata. Se dovesse ripetersi cancellerò l'iscrizione.i.m.
        • Anonimo scrive:
          Re: cronache romane
          - Scritto da: mivana
          Non desidero leggere altri suoi messaggi e mi
          stupisco che un sito che si definisce
          professionale accetti posta non firmata. Questa non è posta, è un forum nel quale si discute.Nelle discussioni c'è anche chi non la pensa come te e chi si esprime in modo colorito. Un atteggiamento di superiorità come quello che stai tenendo serve solo a far inasprire di più gli animi: dietro la tastiera siamo tutti uguali, le tue opinioni contano quanto le altre.
          Se dovesse ripetersi cancellerò l'iscrizione.Se vuole essere una minaccia o un ricatto nei confronti della rivista credo che lasci il tempo che trova.
  • Anonimo scrive:
    Scrutinio elettronico: cagliari
    Volevo raccontare anche la mia avventura di capo plesso nel seggio di Guasila, un piccolo paese della provincia di Cagliari. E' vero, la disorganizzazione è stata regina assoluta dello scrutinio elettronico, c'è da dire però che una cosa del genere non si è mai fatta in 4 regionii contemporaneamente e che quindi, da parte mia, il pressapochismo lo perdonerei, considerando anche che era un esperimento, soprattutto per valutare (secondo me) l'impatto sulle persone votanti e sulle persone addette allo scrutinio. Sono rimasto sorpreso del fatto che anche lo scrutatore che da 20 anni è abituato alla carta sia rimasto affascinato e compiaciuto dell'utilità pratica dello schermo che riassume tutti i voti registrati con pochi clic. Certo il SW, almeno quello che usavo io, va sicuramente migliorato (e di molto anche), figuratevi che un operatore che lavorava con me ad un certo punto ha involonatriamete effettuato una "gestura" del mouse, e che cosa è saltato fuori?Un avviso che diceva che il sito di google non era raggiungibile?!Cosa??per fortuna non c'era nessun collegamento internet su quel portatile....comunque vorrei fare un ulteriore riflessione: scusate, ma da quando in informatica esiste il SW che nasce senza errori, oppure, da quando tutti utilizziamo esclusimante SW esente da errori?Mai!...E' sempre un continuo esperimento, per cui dico solo che da qualche parte bisognava pure cominciare, non possiamo stare in eterno a votare come analfabeti (mettiamo croci gigantesche)....comunque credo che la carta, il buon vecchio sistema cartaceo non morirà mai dovunque lo si utilizzi....per cui credo che sia giusto criticare, ma che sia almeno una critica costruttiva.....valentino pistis (Guasila (CA))
  • Anonimo scrive:
    Speriamo di non arrivarci mai
    http://bigpicture.typepad.com/writing/images/e_vote_418x445.jpg
  • Anonimo scrive:
    hassssssh zu hassssh
    Questa storia delle penne U:S:B ha di un grottesco sconfinato.Cosa pazzo si intende quando si dice che i risultati degli scrutini sono stati trasportati su penne U:S:B? C'havranno fatto (che sò) un archivio criptato (gpg/pgp)accompagnato da relativo hash inviato per diverso canale o comunque separatamente(dò per implicito la busta siggillata etc etc)?È proprio banana republic style sta storia della penna usb, la penna del figlio del presidente del seggio, quella che di solito viene usata per salvarci crack, foto e filmati pornarelli.
    • david74 scrive:
      Re: hassssssh zu hassssh
      - Scritto da: Anonimo
      Questa storia delle penne U:S:B ha di un
      grottesco sconfinato.
      Cosa pazzo si intende quando si dice che i
      risultati degli scrutini sono stati trasportati
      su penne U:S:B?
      C'havranno fatto (che sò) un archivio criptato
      (gpg/pgp)accompagnato da relativo hash inviato
      per diverso canale o comunque separatamente(dò
      per implicito la busta siggillata etc etc)?
      È proprio banana republic style sta storia della
      penna usb, la penna del figlio del presidente del
      seggio, quella che di solito viene usata per
      salvarci crack, foto e filmati pornarelli.Le penne USB utilizzate, una per la Camera ed una per il Senato, erano nuove e sigillate fino al loro utilizzo. Bla bla bla bla bla bla bla... sapete solo chiacchierare a vanvera...
  • Anonimo scrive:
    Un consiglio
    Devi comunicare a tutti i partiti di centro sinistra, compresa la tua Rosa nel Pugno, quello che hai scritto. Si potrebbero ricontare le schede, fanno fede quelle.
  • Anonimo scrive:
    Ancora campagna elettorale??
    E no, Somma, ora basta, hai rotto le palle per mesi con sta rosa nel pugno e il software libbero, adesso basta.Solo a vedere Capezzone mi viene da vomitare... gente che passa da destra a sinistra peggio di Mastella... :@
  • Anonimo scrive:
    cioè, clicco invece di optodecodificare?
    ma stiamo scherzando? forse qualcuno avrà già sollevato il problema nn ho letto tutti i 3rd, cioè io pensavo che nel processdo di rilevazione elettronica ci fosse anche il riconoscimento automatico del segno sul logo del partito.Invece no, questi leggono la scheda e cliccano sul bottone corrispondente... a questo punto potevano fare un foglio excel e morta li.Ma che schifo :( :( :'( :'(
    • david74 scrive:
      Re: cioè, clicco invece di optodecodific
      - Scritto da: Anonimo
      ma stiamo scherzando? forse qualcuno avrà già
      sollevato il problema nn ho letto tutti i 3rd,
      cioè io pensavo che nel processdo di rilevazione
      elettronica ci fosse anche il riconoscimento
      automatico del segno sul logo del partito.
      Invece no, questi leggono la scheda e cliccano
      sul bottone corrispondente... a questo punto
      potevano fare un foglio excel e morta li.

      Ma che schifo :( :( :'( :'(Ah già, è vero... che scemi che non ci abbiano pensato... Peccato che la sicurezza dei dati, in una cosa come le elezioni, sia un tantino fondamentale... ;)
  • Anonimo scrive:
    Linux per il RIS
    Ho apprezzato l'intervento di Emmanuele Somma sul Rilevamento Informatizzato dello Scrutinio. Anche io ho assistito come rappresentante di lista dei DS alle operazioni di scrutinio. Condivido in pieno tutt le considerazioni che fa Emanuele. Ma accanto alle considerazioni pratiche o magari politiche che si potrebbero fare per lo spreco di denaro pubblico per una operazione inutile dal punto di vista pratico, è interessante il fatto che il software che veniva utilizzato girava sotto Linux.Ho assistito infatti al reboot di un paio delle macchine utilizzate e ho riconosciuto la familiare schermata di Knoppix 4.1 su DVD.Ho chiesto informazioni agli operatori, ma questi erano solo stati addestrati ad utilizzare io software e non avevano neanchenidea del fatto che ci fosse Linux sotto il software che impiegavano.Immagino che fosse una versione adattata allo scopo o forse il programma e le impostazioni venivano lette dalla chiavetta USB in dotazione.Credo che lo scopo fosse quello di impiegare migliaia di portatili nuovi da rivendere usati dopo qualche settimana lasciando intatto il disco fisso.E chiaramente la distribuzione Live di Knoppix era la soluzione migliore.Sebbene pensi tutto il male possibile di questa sperimentazione inutile, che sostituisce il mouse alla matita e al verbale cartaceo senza alcun vantaggio se non di avere la somma finale (cosa che può fare anche una calcolatrice degli anni '70), mi ha sorpreso piacevolmente trovare un prodotto open source impiegato da una amministrazione pubblica centrale.Sebastiano Alemà
    • david74 scrive:
      Re: Linux per il RIS
      - Scritto da: Anonimo
      Ho apprezzato l'intervento di Emmanuele Somma sul
      Rilevamento Informatizzato dello Scrutinio. Anche
      io ho assistito come rappresentante di lista dei
      DS alle operazioni di scrutinio. Condivido in
      pieno tutt le considerazioni che fa Emanuele. Ma
      accanto alle considerazioni pratiche o magari
      politiche che si potrebbero fare per lo spreco di
      denaro pubblico per una operazione inutile dal
      punto di vista pratico, è interessante il fatto
      che il software che veniva utilizzato girava
      sotto Linux.
      Ho assistito infatti al reboot di un paio delle
      macchine utilizzate e ho riconosciuto la
      familiare schermata di Knoppix 4.1 su DVD.Knoppix 4.0 live on DVD-ROM.
      Ho chiesto informazioni agli operatori, ma questi
      erano solo stati addestrati ad utilizzare io
      software e non avevano neanchenidea del fatto che
      ci fosse Linux sotto il software che impiegavano.
      Immagino che fosse una versione adattata allo
      scopo o forse il programma e le impostazioni
      venivano lette dalla chiavetta USB in dotazione.Le applicazioni venivano richiamate dalle 2 chiavi usb in dotazione con il kit di sezione, una per la Camera ed una per il Senato. I software erano criptati e "bloccati", cioè preparati per garantire l'utilizzo delle macchine esclusivamente per la rilevazione informatizzata dello scrutinio.
      Credo che lo scopo fosse quello di impiegare
      migliaia di portatili nuovi da rivendere usati
      dopo qualche settimana lasciando intatto il disco
      fisso.Le macchine, sigillate con pellicole trasparenti, non avevano al loro interno alcun hard disk, per garantire la totale trasparenza e l'impossibilità di modificare i dati raccolti, che comunque, data la funzione puramente sperimentale dell'iniziativa, venivano raccolti con il solo scopo di fare delle statistiche di valutazione sulle tempistiche e l'affidabilità di un sistema informatizzato che possa sostituire parzialmente l'enorme volume di documentazione cartacea che ad ogni elezione viene prodotto dagli scrutini. Naturalmente il sistema è migliorabile in molti punti, ma è già un passo avanti...
      E chiaramente la distribuzione Live di Knoppix
      era la soluzione migliore.
      Sebbene pensi tutto il male possibile di questa
      sperimentazione inutile, che sostituisce il mouse
      alla matita e al verbale cartaceo senza alcun
      vantaggio se non di avere la somma finale (cosa
      che può fare anche una calcolatrice degli anni
      '70), mi ha sorpreso piacevolmente trovare un
      prodotto open source impiegato da una
      amministrazione pubblica centrale.

      Sebastiano AlemàLa cosa ha fatto piacere a molte persone che masticano un minimo di informatica, ed anche "addetti ai lavori" come me (che sono sistemista da oltre 10 anni) hanno apprezzato in pieno la scelta di utilizzare Linux, sicuramente più affidabile in termini di sicurezza rispetto a sistemi operativi come Windows...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux per il RIS
        Immagino che i dati venissero salvati e firmati elettronicamente (e magari anche codificati) con una chiave privata a disposizione nella chiavetta, per poi decodificarli e controllarne l'autenticita' in ministero verificando la firma elettronica.A questo punto mi sorgono dei dubbi:1) Ma che algoritmo hanno usato per la codifica dei dati sulla chiave usb? 1024 bit non e' il nome di un'algoritmo, e' solo la dimensione della chiave (immagino sia DSA o RSA, ma chiedo per conferma..).Ma poi perche' non usare 2048 o 4096? non ci sono problemi di performance in questo caso, meglio avere una chiave piu' robusta!2) Dove viene conservata la chiave privata?Se e' a disposizione dell'operatore informatico, questo puo' firmare e codificare quello che diavolo vuole, anche dati diversi da quelli corretti (ovviamente prima firma quelli reali, e successivamente potrebbe firmare quelli falsati).3) i dati stanno nella stessa chiave dove vi e' la chiave privata?Se e' cosi' tutto il sistema e' un'emerita stronzata.I sistemi di crittografia a chiave privata, basano la loro sicurezza su un'assunto FONDAMENTALE, e cioe' che la chiave privata non deve MAI E POI MAI essere compromessa.Se questa e' a disposizione dell'operatore informatico, o di chiunque altro nel seggio, tutta la sicurezza del voto elettronico se ne va' a $donne_da_facili_costumi.In sostanza TUTTA la sicurezza di questo sistema dipende dalla chiave privata usata per firmare elettronicamente i dati.Se una persona entra in possesso di questa chiave, puo' firmare elettronicamente dati falsati, ed eventualmente codificarli con la chiave pubblica del ministero (che sicuramente sara' nella stessa chiave usb).Se sono stati codificati, solo il ministero poi potra' decodificare i dati presenti nella chiavetta, ma questa e' una cosa che non interessa, dato che qui deve essere solo garantito che il dato non sia stato manomesso, e che sia proveniente dal seggio e non da un'altra entita'.Non e' una polemica ovviamente, ma se questo dovesse essere in futuro l'unico sistema di votazione, allora sarei molto preoccupato!
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux per il RIS
          - Scritto da: Anonimo
          Immagino che i dati venissero salvati e firmati
          elettronicamente (e magari anche codificati) con
          una chiave privata a disposizione nella
          chiavetta, per poi decodificarli e controllarne
          l'autenticita' in ministero verificando la firma
          elettronica.

          A questo punto mi sorgono dei dubbi:

          1) Ma che algoritmo hanno usato per la codifica
          dei dati sulla chiave usb? 1024 bit non e' il
          nome di un'algoritmo, e' solo la dimensione della
          chiave (immagino sia DSA o RSA, ma chiedo per
          conferma..).
          Ma poi perche' non usare 2048 o 4096? non ci sono
          problemi di performance in questo caso, meglio
          avere una chiave piu' robusta!

          2) Dove viene conservata la chiave privata?
          Se e' a disposizione dell'operatore informatico,
          questo puo' firmare e codificare quello che
          diavolo vuole, anche dati diversi da quelli
          corretti (ovviamente prima firma quelli reali, e
          successivamente potrebbe firmare quelli falsati).

          3) i dati stanno nella stessa chiave dove vi e'
          la chiave privata?
          Se e' cosi' tutto il sistema e' un'emerita
          stronzata.

          I sistemi di crittografia a chiave privata,
          basano la loro sicurezza su un'assunto
          FONDAMENTALE, e cioe' che la chiave privata non
          deve MAI E POI MAI essere compromessa.
          Se questa e' a disposizione dell'operatore
          informatico, o di chiunque altro nel seggio,
          tutta la sicurezza del voto elettronico se ne va'
          a $donne_da_facili_costumi.

          In sostanza TUTTA la sicurezza di questo sistema
          dipende dalla chiave privata usata per firmare
          elettronicamente i dati.
          Se una persona entra in possesso di questa
          chiave, puo' firmare elettronicamente dati
          falsati, ed eventualmente codificarli con la
          chiave pubblica del ministero (che sicuramente
          sara' nella stessa chiave usb).
          Se sono stati codificati, solo il ministero poi
          potra' decodificare i dati presenti nella
          chiavetta, ma questa e' una cosa che non
          interessa, dato che qui deve essere solo
          garantito che il dato non sia stato manomesso, e
          che sia proveniente dal seggio e non da un'altra
          entita'.

          Non e' una polemica ovviamente, ma se questo
          dovesse essere in futuro l'unico sistema di
          votazione, allora sarei molto preoccupato!Certo dovresti guardare questo videohttp://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3337
        • david74 scrive:
          Re: Linux per il RIS
          - Scritto da: Anonimo
          Immagino che i dati venissero salvati e firmati
          elettronicamente (e magari anche codificati) con
          una chiave privata a disposizione nella
          chiavetta, per poi decodificarli e controllarne
          l'autenticita' in ministero verificando la firma
          elettronica.
          La supposizione è esatta.
          A questo punto mi sorgono dei dubbi:

          1) Ma che algoritmo hanno usato per la codifica
          dei dati sulla chiave usb? 1024 bit non e' il
          nome di un'algoritmo, e' solo la dimensione della
          chiave (immagino sia DSA o RSA, ma chiedo per
          conferma..).
          Ma poi perche' non usare 2048 o 4096? non ci sono
          problemi di performance in questo caso, meglio
          avere una chiave piu' robusta!
          Probabilmente sono stato informato male dai miei amici in EDS... è probabile che fosse anche a 4096 bit, la chiave... credo che fosse RSA.
          2) Dove viene conservata la chiave privata?
          Se e' a disposizione dell'operatore informatico,
          questo puo' firmare e codificare quello che
          diavolo vuole, anche dati diversi da quelli
          corretti (ovviamente prima firma quelli reali, e
          successivamente potrebbe firmare quelli falsati).
          Le chiavi di cifratura erano integrate nell'applicativo, che non poteva minimamente essere manomesso, né dall'operatore (che non aveva comunque la minima conoscenza a riguardo) né tantomeno da altre persone (visto che comunque l'operatore era obbligato a rimanere incollato alla postazione fino al momento della chiusura dello scrutinio, per entrambe le sessioni, quando a postazione spenta riconsegnava la chiave usb al coordinatore di plesso per la trasmissione dei dati al VIminale).
          3) i dati stanno nella stessa chiave dove vi e'
          la chiave privata?
          Se e' cosi' tutto il sistema e' un'emerita
          stronzata.
          La chiave, da quello che mi hanno detto in EDS, risiedeva nel dvd-rom di avvio del sistema, opportunamente "personalizzato" per l'occasione.
          I sistemi di crittografia a chiave privata,
          basano la loro sicurezza su un'assunto
          FONDAMENTALE, e cioe' che la chiave privata non
          deve MAI E POI MAI essere compromessa.
          Se questa e' a disposizione dell'operatore
          informatico, o di chiunque altro nel seggio,
          tutta la sicurezza del voto elettronico se ne va'
          a $donne_da_facili_costumi.

          In sostanza TUTTA la sicurezza di questo sistema
          dipende dalla chiave privata usata per firmare
          elettronicamente i dati.
          Se una persona entra in possesso di questa
          chiave, puo' firmare elettronicamente dati
          falsati, ed eventualmente codificarli con la
          chiave pubblica del ministero (che sicuramente
          sara' nella stessa chiave usb).
          Se sono stati codificati, solo il ministero poi
          potra' decodificare i dati presenti nella
          chiavetta, ma questa e' una cosa che non
          interessa, dato che qui deve essere solo
          garantito che il dato non sia stato manomesso, e
          che sia proveniente dal seggio e non da un'altra
          entita'.
          Come ti ho spiegato poc'anzi, la chiave non era rintracciabile, poiché il sistema operativo era stato opportunamente configurato per funzionare solo ed esclusivamente con gli applicativi installati nelle chiavi usb (una per la Camera, l'altra per il Senato, utilizzate separatamente per le due sessioni di scrutinio). Quindi né la chiave di cifratura, né tantomeno i dati relativi alle votazioni potevano essere manipolati o copiati. Anche perché, nel passaggio dalla postazione di sezione a quella del coordinatore di plesso che provvedeva poi (attraverso un'apposita procedura anch'essa "bloccata") alla trasmissione dei dati al server di raccolta dati al Viminale, era di circa 3 o 4 secondi... il tempo di cambiare di mano... ;)
          Non e' una polemica ovviamente, ma se questo
          dovesse essere in futuro l'unico sistema di
          votazione, allora sarei molto preoccupato!Tutte le critiche sono naturalmente ben accette, ci mancherebbe, specialmente quando, come nel tuo caso, sono volte a migliorare un sistema sicuramente non perfetto. Ad ogni modo puoi dormire sonni tranquilli, perché non è sicuramente questo il sistema di votazione del futuro per il nostro paese.
  • Anonimo scrive:
    Te lo do io il Brasile?
    Tanto di cappello al Brasile che si sta comportando veramente con "il paese del futuro" sotto molti aspetti. Uno fra i tanti è l'utilizzo di apparecchi elettronici per le votazioni. Funzionano, sono precisi, veloci ed è un prodotto nazionale. Li stanno anche esportando quindi magari ci potrebbero aiutare!!!Emmanuel
    • david74 scrive:
      Re: Te lo do io il Brasile?
      - Scritto da: Anonimo
      Tanto di cappello al Brasile che si sta
      comportando veramente con "il paese del futuro"
      sotto molti aspetti. Uno fra i tanti è l'utilizzo
      di apparecchi elettronici per le votazioni.
      Funzionano, sono precisi, veloci ed è un prodotto
      nazionale. Li stanno anche esportando quindi
      magari ci potrebbero aiutare!!!
      EmmanuelIn Gran Bretagna utilizzano schede con codici a barre sotto i simboli dei partiti, e lettori di codici a barre nelle cabine elettorali.Negli Stati Uniti utilizzano dei touch-screen che, al semplice tocco della persona, registrano il voto su un server previa conferma da parte della persona che vota.Ora... in Brasile fanno qualcosa di simile, e come per i succitati UK e USA, tanto di cappello... ma ce la vedi la nonnetta 87enne con il morbo di Parkinson a votare con un lettore di barcode o toccare un touch-screen? E poi, come glielo spieghi a tutta questa gente che non devono più usare la matita ma un congegno elettronico di cui ignoravano totalmente l'esistenza? Non è semplice...
  • Anonimo scrive:
    Scrutatore vs rappresentante di lista
    Mi riservo di verificare la normativa al riguardo, ma se non ricordo male, la figura di rappresentante di lista è assolutamente incompatibile con l'ufficio di scrutatore. Qualora si sia verificato quanto si evincie dall'articolo sarà mia cura segnalare l'accaduto all'autorità giudiziaria.Spero, per l'autore, che si tratti di una imprecisione nella stesura dell'articolo e non di omessa comunicazione alla comissione elettorale comunale.
    • exedre scrive:
      Re: Scrutatore vs rappresentante di list
      ?!?In che senso scusa. Io ero rappresentante di lista e basta.Dove hai avuto una differente sensazione?EmmanuelePS - ho capito... colpa del titolo aggiunto da PI, che è errato.==================================Modificato dall'autore il 13/04/2006 0.23.34
  • Anonimo scrive:
    che sciocchezze
    anche io ho fatto l'operatoreha funzionato tutto benissimo. il presidente ha per ogni seggio la possibilità di controllare che voti si stanno inserendo, avendo un monitor tutto per lui per controllare cosa scrive l'operatore. Non ha bisogno di NESSUNA competenza informatica, è sufficiente che sappia leggere per vedere se quanto da lui letto sulla scheda scrutinata sia quanto l'operatore ha inserito nel computer.se poi è capitato che il sistema non funzionava è un altro discorso. e comunque il computer andavano testati il venerdi mattina e la domenica mattina alle 10 per dare modo di sostituire il pc in tempo. non sarà che questo emmanuele, invece di testare il pc, ha passato la mattina a contestare delle scartoffie. e poi dovrebbe essere ben grato di aver guadagnato piu del presidente di seggio, per 4-5 ore di lavoro in tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: che sciocchezze
      - Scritto da: Anonimo
      anche io ho fatto l'operatore
      ha funzionato tutto benissimo. il presidente ha
      per ogni seggio la possibilità di controllare che
      voti si stanno inserendo, avendo un monitor tutto
      per lui per controllare cosa scrive l'operatore.
      Non ha bisogno di NESSUNA competenza informatica,
      è sufficiente che sappia leggere per vedere se
      quanto da lui letto sulla scheda scrutinata sia
      quanto l'operatore ha inserito nel computer.
      se poi è capitato che il sistema non funzionava è
      un altro discorso. e comunque il computer
      andavano testati il venerdi mattina e la domenica
      mattina alle 10 per dare modo di sostituire il pc
      in tempo. non sarà che questo emmanuele, invece
      di testare il pc, ha passato la mattina a
      contestare delle scartoffie. e poi dovrebbe
      essere ben grato di aver guadagnato piu del
      presidente di seggio, per 4-5 ore di lavoro in
      tutto.sei un perdente;)
    • exedre scrive:
      Re: che sciocchezze
      Forse se leggessi potresti evitare di scrivere sciocchezze.Riprova, sarai più fortunato :-)Emmanuele
  • Anonimo scrive:
    Lo scrutatore che nessun vorrebbe
    Uno scrutatore pignolo e tritaco***oni come questo è una vera sciagura per il seggio elettorale. Io sono stato segretario e francamente l'ultima cosa che mi è passata per la testa è stata quella di pretendere la nomina dell'operatore informatico. Se il signore della lettera vuole a tutti costi andare a cercare il pelo nell'uovo buon per lui, ma fossi stato il presidente non so come avrei reagito a queste sue prese di posizione. Nel mio seggio lo scrutinio elettronico ha funzionato benissimo, basta un minimo di collaborazione fra i componenti del seggio e l'operatore. Con questo spirito di ostilità e di contrapposizione è evidente che qualcosa va storto.
  • Anonimo scrive:
    Come adesso torno nel seggio???
    Ma il tizio che ha scritto l'articolo non sa che non ci ci può allontanare dal seggio durante le operazioni di scrutinio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come adesso torno nel seggio???
      - Scritto da: Anonimo
      Ma il tizio che ha scritto l'articolo non sa che
      non ci ci può allontanare dal seggio durante le
      operazioni di scrutinio?se uno deve pisciare usa il pappagallo? ci sarà una procedura che permette di allontanarsi momentaneamente no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Come adesso torno nel seggio???
        é ammesso allontananrsi dal seggio purchè siano sempre presenti almenu tre componenti tra cui il presidente o il vice presidente.
    • david74 scrive:
      Re: Come adesso torno nel seggio???
      - Scritto da: Anonimo
      Ma il tizio che ha scritto l'articolo non sa che
      non ci ci può allontanare dal seggio durante le
      operazioni di scrutinio?
      Il tizio che ha scritto l'articolo non è un componente del seggio, ma un rappresentante di lista, e la sua presenza è assolutamente facoltativa e non indispensabile. Tant'è vero che, come nel caso del citato articolo, il presidente di seggio avrebbe dovuto e potuto allontanare il soggetto in questione poiché ha palesemente turbato la fase di scrutinio e deliberatamente trasgredito alla circolare ministeriale che sanciva il diritto e dovere di presenza da parte dell'operatore di sezione. Circolare che tutti ignoravano nella circostanza, non avendone preso visione presso la postazione della rilevazione informatizzata prima della fase di scrutinio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come adesso torno nel seggio???
      - Scritto da: Anonimo
      Ma il tizio che ha scritto l'articolo non sa che
      non ci ci può allontanare dal seggio durante le
      operazioni di scrutinio?
      Gli scrutatori, il presidente e il segretario non possono allontanarsi ma lui è un rappresentante di lista quindi può presenziare per verificare che non ci siano imbrogli e credo entrare ed usicre quando crede. Se poi ha qualche cosa da dire che la dica e verrà messa a verbale ma lui da come si firma è un rappresentante di lista e non uno scrutatore!
  • Anonimo scrive:
    Il mio scrutino elettronico
    una scheda in cartoncino una busta per riporre la schedaurne sigillate a fine voto rappresentanti partiti che accompagnano le urne alla sede per li conteggliouna scanner per riconoscimento marcature shedead alta velocità(tipo contasoldi banche)tempo 4 ore risultati definitivibrogli pressochè impossibili
  • Anonimo scrive:
    Voto elettronico ????
    http://www.beppegrillo.it/muro_del_pianto/politica/index.html (C'è uno strano odore nell'aria... 1 e 2)
  • Anonimo scrive:
    "Prodi: parità tornare al voto"..
    La serietà al governo.. ehhh! "Prodi: se finisse in parita' si dovra' tornare al voto."02 apr 23:07http://it.wrs.yahoo.com/_ylt=A9htfGbZdTtEN0MB2YsgDQx./SIG=13dukn81h/EXP=1144833881/**http%3a//it.news.yahoo.com/02042006/2/prodi-se-finisse-in-parita-si-dovra-tornare-voto.htmlROMA - "Se le prossime politiche si risolvessero in un pareggio "allora se c' incertezza si deve andare a rivotare" . Lo ha detto il leader dell'Unione Romano Prodi, alla trasmissione 'In mezz'ora di Lucia Annunziata, sottolineando che leggerebbe un dato del genere come una sconfitta, ma che comunque non risulta da alcun sondaggio che il centrosinistra abbia perso voti."Gli italiani - ha ribadito Prodi - sanno che nella nostra coalizione si discute, ma quando si prende un impegno alla fine quello resta. E l'elettore decide sull'impegno. La gente non vuole politici che parlano solo per compiacerla, senno' si fa la fine dei dati della trimestrale di cassa che ci hanno dato ieri". Al Professore ha fatto immediatamente eco il portavoce della Presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti, che cosi' ha commentato: "Pareggio? Prodi sente sul collo il fiato di Berlusconi e della Cdl". Intanto un nuovo attacco al leader dell'Unione e' giunto dal Presidente del Senato Marcello Pera: "Il professor Prodi, ha un programma politico - ha detto, parlando al Palazzo dei Congressi a Bologna - oppure e' costretto a indossare le vesti di Arlecchino?". "A Prodi - ha detto ancora la seconda carica dello Stato - piace parlare della famiglia, ma poi da Rifondazione comunista si apprende che questa si articola in una vasta molteplicita' di opzioni e di libere unioni". Sottolineando che alle politiche si scontreranno due opposte visioni del mondo, Pera ha infine concluso che il 9 e 10 aprile " in discussione il nostro futuro, ma noi eviteremo di perdere". Da Napoli, il Presidente dei Ds Massimo D'Alema punta invece il dito contro le divisioni interne alla Casa delle Liberta': "Altro che schieramento a tre punte - ha detto - con la CdL stiamo assistendo al sistema delle tre carte. Tu scegli la carta dove c' Fini, ma poi la giri e trovi Berlusconi". Parole cui fanno eco, da Trapani, quelle del segretario dei Ds Piero Fassino: "La Cdl ha un leader del quale non sa come sbarazzarsi. Lo fanno capire ogni giorno con le loro dichiarazioni Fini e Casini"."Berlusconi per questo Paese - ha aggiunto Fassino - non e' la soluzione mai il problema".BERLUSCONI: I DS FANNO AFFARI NELL'OMBRA - "Prodi, Bertinotti, Rutelli... sono come la gramigna, che infesta tutto ed e' difficile da estirpare". Lo afferma Silvio Berlusconi in un'intervista al mensile Pocket, nella quale attacca a testa bassa l'opposizione e la magistratura. "Non ho mai sognato e desiderato di diventare presidente del Consiglio. L'ho dovuto, lo devo e credo che lo dovro' ancora fare per sottrarre il mio Paese ad un destino confuso e illiberale. Ancora oggi mi trovo ad essere con Forza Italia l'unico ostacolo tra la sinistra e il potere. Per questo mi detestano cosi' tanto. In Italia - prosegue Berlusconi - esiste una corrente culturale e politica cattocomunista che vede nel profitto, nel successo e nell'affermazione individuale un'opera del diavolo. In realta' si tratta di un'invidia sociale che sentono quelle persone prive di iniziativa, incapaci di realizzare qualsiasi progetto. A tal proposito mi vengono in mente molti campioni della sinistra". "I Ds fanno affari da anni nell'ombra, in un intreccio perverso tra politica e finanza". Il nuovo attacco al partito di Fassino, Silvio Berlusconi lo sferra in una lunga intervista al mensile "Pocket". "Tutti gli italiani - dice il premier - sanno che Berlusconi un imprenditore e quali sono le imprese che ha fondato. E' una situazione chiara, trasparente, alla luce del sole, e quindi sotto il controllo dell'opinione pubblica. I Ds, le vestali della moralita', i campioni dell'indignazione a singhiozzo, fanno affari da anni nell'ombra, in un intreccio perverso tra politica e finanza, raccontando innanzitutto ai loro elettori in buona fede che essi si sono finanziati con le feste dell'Unita' e le collette popolari. Un tempo ricevevano dollari da Mosca. Poi, caduta l'Urss, hanno scoperto il mercato. E, come tutti i neofiti, invece di fare impresa hanno fatto gli affaristi". "In questi cinque anni - aggiunge Berlusconi - la sinistra si e' opposta a tutto.Un'opposizione strumentale e demagogica che ha fatto male al Paese piu' che al governo. Un atteggiamento che fa male ai fondamentali principi della democrazia che consente un confronto serrato in campagna elettorale, ma pretende poi il rispetto per l'espressione della volonta' popolare. Questa la regola di un grande Paese come gli Stati Uniti, questo il nostro comportamento quando siamo stati in minoranza e consideravamo la sinistra un avversario, non un nemico".'CENTRODESTRA SENZA DI ME NON IPOTESI ATTUALE' "Il centrodestra senza Berlusconi non un'ipotesi attuale cosi' come la sinistra al governo non e' un'ipotesi auspicabile.La Cdl vincera' le elezioni. Subito dopo il mio obiettivo sara' quello di creare insieme ai nostri alleati, il Partito dei Moderati, un'alleanza delle Liberta'". Lo afferma il presidente del Consiglio intervistato dal direttore Daniele Quinzi sul nuovo numero del mensile Pocket. Berlusconi parla poi del rinnovamento della classe dirigente: "Sono convinto che in Italia, piu' che in ogni altro Paese europeo, esista un problema di valorizzazione dei giovani, soprattutto di quelli capaci e meritevoli. Un giovane per ogni over 50? Sono contrario alle quote perch prescindono dai meriti individuali. Posso, pero', assicurare che nei prossimi cinque anni in testa alle nostre preoccupazioni ci sara' la formazione di una nuova e giovane classe dirigente". (ANSA)
    • Anonimo scrive:
      Re: "Prodi: parità tornare al voto"..

      BERLUSCONI: I DS FANNO AFFARI NELL'OMBRA -
      . "I Ds fanno
      affari da anni nell'ombra, in un intreccio
      perverso tra politica e finanza".Sarebbe interessante sapere che ne pensa Berlusconi della confessione di Fiorani, che dice di essersi messo d'accordo con Previti e Dell'Utri........ ma io non ci credo, Previti e Dell'Utri sono due galantuomini e non posso credere che stiano in mezzo ad affari poco puliti. Saranno stati i magistrati che avranno usato con Fiorani le stesse torture medievali usate con l'avvocato Mills, che so, lo stringipollici oppure la Vergine di Norimberga.davvero!
      • Anonimo scrive:
        Re: "Prodi: parità tornare al voto"..
        - Scritto da: Anonimo

        BERLUSCONI: I DS FANNO AFFARI NELL'OMBRA -

        . "I Ds fanno

        affari da anni nell'ombra, in un intreccio

        perverso tra politica e finanza".

        Sarebbe interessante sapere che ne pensa
        Berlusconi della confessione di Fiorani, che dice
        di essersi messo d'accordo con Previti e
        Dell'Utri....

        .... ma io non ci credo, Previti e Dell'Utri sono
        due galantuomini e non posso credere che stiano
        in mezzo ad affari poco puliti. Saranno stati i
        magistrati che avranno usato con Fiorani le
        stesse torture medievali usate con l'avvocato
        Mills, che so, lo stringipollici oppure la
        Vergine di Norimberga.

        davvero!Sì certo perchè attorno a Fiorani non c'entra nulla Unipol, non c'entrano nulla i DS e le Coop, eh ?
        • Anonimo scrive:
          Re: "Prodi: parità tornare al voto"..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          BERLUSCONI: I DS FANNO AFFARI NELL'OMBRA -


          . "I Ds fanno


          affari da anni nell'ombra, in un intreccio


          perverso tra politica e finanza".



          Sarebbe interessante sapere che ne pensa

          Berlusconi della confessione di Fiorani, che
          dice

          di essersi messo d'accordo con Previti e

          Dell'Utri....



          .... ma io non ci credo, Previti e Dell'Utri
          sono

          due galantuomini e non posso credere che stiano

          in mezzo ad affari poco puliti. Saranno stati i

          magistrati che avranno usato con Fiorani le

          stesse torture medievali usate con l'avvocato

          Mills, che so, lo stringipollici oppure la

          Vergine di Norimberga.



          davvero!

          Sì certo perchè attorno a Fiorani non c'entra
          nulla Unipol, non c'entrano nulla i DS e le Coop,
          eh ? Comincia a leggerti il libro di Oddi va la...
        • Anonimo scrive:
          Re: "Prodi: parità tornare al voto"..


          Sì certo perchè attorno a Fiorani non c'entra
          nulla Unipol, non c'entrano nulla i DS e le Coop,
          eh ? Ma si', c'entreranno pure DS e Coop. Non sarebbe bello se ci mettessimo tutti d'accordo, destra e sinistra, per dire "IN GALERA I LADRI"? invece di stare sempre a dire "pero' voi ci avete quegli altri..." mettiamoci d'accordo tutti e diciamo:"quando e' chiaro che qualcuno commette una illegalita', siamo tutti d'accordo che costui deve essere punito, deve scontare la sua pena e sarebbe auspicabile che esca dalla politica; indipendentemente dallo schieramento in cui milita"Ma ci vuole cosi' tanto? Allora, amico mio, di' pure tu insieme a me:"se qualcuno di DS ha commesso illegalita', vogliamo tutti che sia punito ed esca fuori dalla politica, esattamente come se qualcuno di Forza Italia ha commesso illegalita', vogliamo tutti insieme che sia punito ed esca fuori dalla politica".Sei d'accordo pure tu?
    • Anonimo scrive:
      Re: "Prodi: parità tornare al voto"..
      - Scritto da: Anonimo
      La serietà al governo.. ehhh!

      "Prodi: se finisse in parita' si dovra' tornare
      al voto."
      02 apr 23:07guarda che abbiamo vinto mica pareggiato
      • Anonimo scrive:
        Re: "Prodi: parità tornare al voto"..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La serietà al governo.. ehhh!



        "Prodi: se finisse in parita' si dovra' tornare

        al voto."

        02 apr 23:07

        guarda che abbiamo vinto mica pareggiatoAh, adesso avete vinto ? Ma roba da pazzi. Solo il peggiore dei mali può venire dal governo di D'Alema + Hamas noglobal !
      • Anonimo scrive:
        Re: "Prodi: parità tornare al voto"..
        Thread[OT] Re: "Prodi: parità tornare al voto"..scritto il 11/04/06 alle 15:18 (+ Forum book)- Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo


        La serietà al governo.. ehhh!





        "Prodi: se finisse in parita' si dovra' tornare


        al voto."


        02 apr 23:07



        guarda che abbiamo vinto mica pareggiato

        Ah, adesso avete vinto ?
        Ma roba da pazzi.
        Solo il peggiore dei mali può venire dal governo di
        D'Alema + Hamas noglobal !vabbe' dai ma ora non rosicarep.s. che palle sto OT davanti al titolo del post, costringe a fare un paio di clic in più
  • Anonimo scrive:
    Malafede
    Ho lavorato come coordinatore di plesso. L'articolo è completamente in malafede e pregiudizio cercando motivi pretestuosi per denigrare un sistema di voto a cui vengono adombrate possibilità e volontà di brogli ed imprecisioni.Che il sistema sperimentato sia criticabile (un mero duplicato dello scrutinio cartaceo) ed in parte improvvisato (la gestione della cosa ha necessitato il frettoloso reclutamento ed addestramento di elevati numeri di personale) è una cosa, tacciare la sperimentazione di sabotaggio del voto è una cosa ben diversa. Semmai la discussione dovrebbe vertere sulle problematiche del voto e il superamento di pratiche vetuste che risalgono ad un'epoca pre-informatica.L'autore dell'articolo non ha fatto altro che ostacolare per meri motivi ideologici un povero operatore sprovveduto, non pensando che quello era solo un precario che per guadagnare qualche soldo si era dovuto mettere alle dipendenze di una agezia interinale. Complimenti!Noi gli unici problemi di scrutinio non li abbiamo avuti dagli operatori ma dai presidenti di seggio e dagli scrutatori, persone ancora più improvvisate dei nostri operatori. Ho potuto verificare che ci sono persone che ancora non sono riusciti ad imparare a contare e si mettono a fare i presidenti di seggio. Gente che faceva i conti con la calcolatrice del cellulare. E aveva invece nel seggio un computer con cui fare ben altri calcoli. Un seggio ci ha fornito i risultati finali alle 16.30, un'altro invece è riuscito ad aprire (!!!) le urne alle 20.30...
    • Anonimo scrive:
      Re: Malafede
      - Scritto da: Anonimo
      Che il sistema sperimentato sia criticabilefatto
      (un
      mero duplicato dello scrutinio cartaceo) ed in
      parte improvvisato inaccettabile in un simile contesto(la gestione della cosa ha
      necessitato il frettoloso reclutamento ed
      addestramento di elevati numeri di personale)inaccettabile in un simile contesto
      è
      una cosa, tacciare la sperimentazione di
      sabotaggio del voto è una cosa ben diversa.infatti
      Semmai la discussione dovrebbe vertere sulle
      problematiche del voto e il superamento di
      pratiche vetuste che risalgono ad un'epoca
      pre-informatica.certo non da fare sul campo con questo grado di precisione e competenza.
      L'autore dell'articolo non ha fatto altro che
      ostacolaresei uno di quelli che considerano la critica un OSTACOLO e così qualsiasi osservazione di scorrettezza verso qualcosa che avrebbero personalmente apprezzato :)la cosa simpatica è che il meccanismo naturale nell'uomo per rimuovere gli ostacoli è la rabbia: ne sento parecchia
      per meri motivi ideologici un povero
      operatore sprovvedutoinaccettabile in un simile contesto
      , non pensando che quello
      era solo un precario che per guadagnare qualche
      soldo si era dovuto mettere alle dipendenze di
      una agezia interinale. Complimenti!inaccettabile in un simile contesto
      Noi gli unici problemi di scrutinio non li
      abbiamo avuti dagli operatori ma dai presidenti
      di seggio e dagli scrutatori, persone ancora più
      improvvisate dei nostri operatori.inaccettabile in un simile contestoma bastava seguire le istruzioni.
      Ho potuto
      verificare che ci sono persone che ancora non
      sono riusciti ad imparare a contare e si mettono
      a fare i presidenti di seggio.strano, mi pare debbano essere laureati o diplomati
      Gente che faceva i
      conti con la calcolatrice del cellulare. preferivi un Pentium 7 o un palmare?o l'euroconvertitore nanico?insomma, sei per l'innovazione ma ti rode il cubo se uno usa la calcolatrice eh? :)ma tu non sei di parte.
      E aveva
      invece nel seggio un computer con cui fare ben
      altri calcoli.tipo le somme, dato che si tratta di conteggi :-)una bilancia contapezzi faceva lo stesso lavoro ;-))
      Un seggio ci ha fornito i
      risultati finali alle 16.30, un'altro invece è
      riuscito ad aprire (!!!) le urne alle 20.30...quindi per dire che ha torto ci racconti di altri casini.per me vanno risolti tutti, sia quelli citati nell'articolo, che quelli dei quali parli.ed eviterei il voto elettronico finchè non siano state simulate centinaia di "votazioni", con persone prese a caso tra le classiche liste.
      • david74 scrive:
        Re: Malafede
        - Scritto da: Anonimo
        inaccettabile in un simile contesto
        E uno...
        inaccettabile in un simile contesto
        E due...

        L'autore dell'articolo non ha fatto altro che

        ostacolare

        sei uno di quelli che considerano la critica un
        OSTACOLO e così qualsiasi osservazione di
        scorrettezza verso qualcosa che avrebbero
        personalmente apprezzato :)Allora apprezza almeno l'impegno dell'operatore, ed attieniti al TUO lavoro di rappresentante di lista. Visto che non sai di cosa si sta parlando, perché è evidente che non lo sai, non puoi metterti a contestare un foglio di carta che ha puro valore STATISTICO! Inoltre, per tua informazione, è stato impartito agli operatori di sezione di allontanare dalla postazione chiunque si avvicini per sbirciare, commentare, criticare, o contestare il lavoro e la procedura, rappresentanti di lista in primis, perciò Emanuele ha trasgredito ad una normativa enunciata nella circolare ministreriale e nella copia della Gazzetta Ufficiale che l'operatore aveva con se in postazione nella busta contrassegnata "OPERATORE DI SEZIONE"! Se vogliamo essere pignoli, il presidente di sezione a quel punto avrebbe dovuto allontanare sedutastante Emanuele e tutti gli altri rappresentanti di lista dalla stanza.
        inaccettabile in un simile contesto
        E tre...
        inaccettabile in un simile contesto
        E quattro...
        inaccettabile in un simile contesto
        E cinque...
        per me vanno risolti tutti, sia quelli citati
        nell'articolo, che quelli dei quali parli.

        ed eviterei il voto elettronico finchè non siano
        state simulate centinaia di "votazioni", con
        persone prese a caso tra le classiche liste.
        Inaccettabile è il fatto che non ti vada bene una mazza! Leggi quante volte hai usato la ridicola frase "inaccettabile in un simile contesto"... Credi forse che gli operatori siano stati forniti del kit di sezione e della postazione senza essere stati formati e senza aver fatto prove su prove?! Abbiamo fatto dei test in continuazione, sia in fase di formazione che durante la giornata dell'8 aprile, ed anche il 10 aprile in mattinata, con ben 4 ore di tempo per verificare che le apparecchiature funzionassero perfettamente, che non fossero state manomesse e che la procedura fosse a posto... perciò, prima di criticare il lavoro altrui, INFORMATEVI!!! E SOPRATTUTTO NON PERMETTETEVI MAI PIU' DI INTROMETTERVI NEL LAVORO ALTRUI, SOPRATTUTTO QUANDO VI VIENE VIETATO DALLA LEGGE!!!
    • pikappa scrive:
      Re: Malafede
      - Scritto da: Anonimo
      Che il sistema sperimentato sia criticabile (un
      mero duplicato dello scrutinio cartaceo) ed in
      parte improvvisato (la gestione della cosa ha
      necessitato il frettoloso reclutamento ed
      addestramento di elevati numeri di personale) è
      una cosa, tacciare la sperimentazione di
      sabotaggio del voto è una cosa ben diversa.
      Semmai la discussione dovrebbe vertere sulle
      problematiche del voto e il superamento di
      pratiche vetuste che risalgono ad un'epoca
      pre-informatica.Mah io l'ho intesa proprio in questo modo, ossia che il tutto sia stato fatto con poca cura, in maniera dozzinale e frettolosa, oltre che mal progettata dal principio (chiavi usb???)

      L'autore dell'articolo non ha fatto altro che
      ostacolare per meri motivi ideologici un povero
      operatore sprovveduto, non pensando che quello
      era solo un precario che per guadagnare qualche
      soldo si era dovuto mettere alle dipendenze di
      una agezia interinale. Complimenti!Daccordo, ma perchè una persona del genere, senza alcuna competenza, deve far parte di una sperimentazione del genere?Ia cosa, secondo me ancor più grave, è che il fallimento di questa sperimentazione, non deriva dalla volontà di fare brogli, ma dalla semplice ignoranza
      • Anonimo scrive:
        Re: Malafede
        - Scritto da: pikappa
        Ia cosa, secondo me ancor più grave, è che il
        fallimento di questa sperimentazione, non deriva
        dalla volontà di fare brogli, ma dalla semplice
        ignoranzapermettimi, l'ignoranza puo' anche essere incolpevole, l'incompetenza noe non mi riferisco al povero operatore informatico interinale precario sfigato che per tirar su due lire ha dovuto rivolgersi ad una società di lavoro temporaneomi riferisco esplicitamente a chi mette in produzione un sistema inaffidabile. come ha scritto qualcuno, il male cercato non è mai abbastanza.vuoi introdurre un nuovo sistema? ok. rendilo inattaccabile. non lasciar spazio a critiche.questi invece pensano di fare le nozze coi fichi secchi...
      • david74 scrive:
        Re: Malafede
        - Scritto da: pikappa

        Mah io l'ho intesa proprio in questo modo, ossia
        che il tutto sia stato fatto con poca cura, in
        maniera dozzinale e frettolosa, oltre che mal
        progettata dal principio (chiavi usb???)

        Se ogni volta che lo Stato Italiano si muove per organizzare formazione professionale facesse le cose così come le ha fatte per formare gli operatori ed i coordinatori come in questa occasione, funzionerebbero meglio molte cose qui...E cmq si, chiavi USB, perché con il sistema ideato da EDS per questa sperimentazione non era possibile leggerne i contenuti se non tramite l'apposita procedura, utilizzata esclusivamente dal coordinatore di plesso, blindata anche quella. Perciò, segretezza dei dati garantita al 101% dal portatile del coordinatore di plesso (che, come tutti i portatili delle postazioni di sezione, era senza hard disk, perciò impossibilitato a memorizzare e copiare dati) fino al Viminale, che disponeva di un apposito server che riceveva attraverso un modem GPRS/GSM i dati cifrati con una connessione sicura SSL.
        Ia cosa, secondo me ancor più grave, è che il
        fallimento di questa sperimentazione, non deriva
        dalla volontà di fare brogli, ma dalla semplice
        ignoranzaAppunto... ignoranza... E' anche quella che vedo in questo forum, quando tutti parlano di cose che non hanno neanche visto, o che hanno intravisto quando sono andati ad esprimere il proprio voto ieri mattina... a postazioni spente... Il sistema è stato progettato per fare esclusivamente una rilevazione ad esclusivo carattere statistico, pertanto le tabelle riepilogative scaturite dalla rilevazione informatizzata dello scrutinio non potevano assolutamente modificare il valore dei verbali di votazione, né tantomeno sostituirli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Malafede
          quanto ti quoto in tutto!!!!!!Ho fatto anche io il coordinatore. fortunatamente non ho avuto problemi ne' col nostro lavoro ne' nei rapporti con i rappresentanti e presidenti,tanto hanno fanno come gli pare, cioe' usando il metodo ILLEGALE dei mucchietti. Se si usasse il metodo legale (usato in 3 delle mie 7 sezioni) questo esperimento e' utile al 100%.Fatto sta che la gente e' ignorante,e vedendo i computer nei seggi chissà cosa ha pensato....senza sapere che noi col pc non contavamo niente ai fini del risultato ufficiale!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Molto deluso da te Somma
    Pensavo fossi un uomo intelligente e disposto a costruire sempre qualsiasi cosa, ma mi accorogo che anche in te cova un senso di rabbia, in quanto nel tuo articolo, come commentato da molti, molto approssimativo e poco organizzato, non proponi niente di migliuorativo, ma critichi tutto senza inquadrare il seppur minimo lato positivo, dato dal fatto che almeno qualcosa si è mosso nel panorama infomratico politico. Si sono d'accordo con te sul fatto che ci sono stati molti problemi, ma se non ci sono problemi sarebbe un sistema perfetto e quindi nessuno lo controllerebbe, politica Microsoft per motlo tempo, mentre il fatto di avere un sistema che on funziona ti permette di migliorarti/ci e di portare avanti nuovi schemi solutivi.Quindi rinnovo la mia delusione, data dalla chiusura che spesso e volentieri ha creato muri di incomprensione insormontabili.Enzo Silvestri, Coordinatore di Plesso, felice di aver fatto una esperienza nuova.
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto deluso da te Somma
      - Scritto da: Anonimo
      Pensavo fossi un uomo intelligente e disposto a
      costruire sempre qualsiasi cosa, ma mi accorogo
      che anche in te cova un senso di rabbia, in
      quanto nel tuo articolo, come commentato da
      molti, molto approssimativo e poco organizzato,
      non proponi niente di migliuorativo, ma critichi
      tutto senza inquadrare il seppur minimo lato
      positivo, dato dal fatto che almeno qualcosa si è
      mosso nel panorama infomratico politico. ma scherzi? metti in produzione senza testing???
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto deluso da te Somma
      Il compito dell'autore dell'articolo è di dare la fotografia di una situazione, non di riprogettare l'operato di altri. Sarebbe come a dire che, un cronista, per ogni incidente autostradale raccontato, debba promuovere/inventarsi sistemi per ridurre la mortalia'. Non solo, stiamo parlando di voti elettorali e di uno scherzetto che è costato alle nostre tasche qualcosa come 35 milioni di euro (qualcuno mi corregga se la cifra non è esattamente questa). Due condizioni che mi pare possano, come dire, richiedere la massima serieta' per arrivare con soluzioni perfette sul campo. Come al solito il dibattito non puo' essere vissuto in maniera serena, visto che da subito, in mancanza di argomentazioni, si rinvigoriscono insulti personali, del tono di "pensavo fosse una persona seria", ecc, che non si capisce in che modo possano giovare al discorso. Infine, vorrei sottolineare come le elezioni non siano un modo per permettere a delle persone di "fare delle nuove esperienze", ma siano un momento cruciale/fondamentale della vita democratica, e che come tale vadano vissute nella massima serieta' e diligenza da persone competenti e con uno spiccato senso del dovere nei confronti dei cittadini e dello Stato. Poco serio sarebbe stato, a mio avviso, sostenere la bonta' dell'esito dell'operazione. Non vedo come si possa pensare di risolvere i problemi sottrandosi all'evidenza dei fatti.Cordiali saluti,Andrea Gelmini (andrea.gelmini@gmail.com)
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • exedre scrive:
      Re: Molto deluso da te Somma
      Ti ringrazio delle caratteristiche che mi attribuisci alle quali non mi sento di aver derogato minimamente. Come qualcuno ti ha fatto notare non sono stato io ad essere pagato 34 milioni di euro per organizzare questa cosa. Non credo che il mio ruolo fosse quello di costruire un bel niente. Il mio mestiere nello specifico era verificare che i cittadini italiani non potessero essere presi in giro.E lo sono stati. Per quanto mi riguarda senza possibile prova d'appello. Come ho scritto in un mio successivo comunicato, scritto a mezzanotte di lunedì dopo essere persino andato alla Polizia:"C'è però in me un senso di rabbia e di frustrazione ulteriore dovuto alle condizioni di lavoro degli operatori informatici presenti presso i seggi e i plessi, buttati a lavorare in prima linea, con competenze operative modeste, con soverchie responsabilità, formati con grande pressapochismo e avendo a disposizione procedure fallate e poche o nulle informazioni significative, ai quali non bastava certo la buona volontà mostrata nel tentare di superare problemi di gran lunga superiori a loro e su cui ricadrà, probabilmente, il biasimo del fallimento dell'operazione."Il problema essenziale è questo, per me: per quanto quei due ragazzi che ho avuto di fronte abbiano chiaramente pasticciato in una situazione dove avrebbero dovuto muoversi come in una cristalleria preferendo piuttosto non portare a termine il proprio compito che barare, come a me sembra che abbiano fatto, hanno sicuramente dato il meglio di sé per risolvere tutti i problemi. A mio avviso un regalo verso le società che hanno organizzato questa indecenza che proprio non si meritavano.Il 100% delle responsabilità è infatti da attribuire a chi li ha messi in queste situazioni, non certo a loro. Ma i giovani, si sa, cercano di dare il meglio di sé, specie quando hanno un'occupazione precaria.Poi c'è sempre il riflesso psicologico dell'informatico ignorante che si nasconde dietro una sostanziale incapacità di dialogo ed intolleranza (vedi david74) ma questo, semai, è l'aspetto folcloristico della questione.Capisco che per qualcuno l'inaspettato regalo di qualche centinaio di euro per poche orette di lezione e un po' di click a caso per un mezzo pomeriggio, e soprattutto la prospettiva di poterlo ripetere di qui a poco, possa essere significativo. Ma il senso di responsabilità per questo paese deve avere la meglio. E dietro questo scrutinio elettronico può esserci un baratro.Questa rilevazione dello scrutinio non è solo una presa in giro, non solo non ha prodotto i risultati sperati, non solo è stata una occasione di spreco, da un lato, le nostre tasche, e di utile improprio dall'altro, quelle dei soliti noti, ma è pericolosa per la democrazia. Non so quante saranno e quanto peseranno queste 'conformità', ma sono pronto a scommettere che se avessi a disposizione la struttura informatica utilizzata in questo scrutinio, troverei più o meno facilmente il modo di travolgerla (o almeno saprei a chi rivolgermi per farlo). Con buona pace di tutte le chiacchiere sulla sua sicurezza.Se questo è un passo verso un prossimo voto elettronico (e tutto fa intendere che lo sia, altrimenti lo spoglio scheda per scheda non avrebbe alcun senso logico), allora seriamente c'è da avere paura.Infine, c'è da ricordare, che le elezioni si sono tenute 'a scadenza'. Che la precedente sperimentazione, sostanzialmente equivalente s'era tenuta quasi un anno fa. Eppure s'è fatto tutto con procedura d'urgenza, e con fretta incredibile. Perchè?Io spero solo che ad una prossima eventuale operazione di scrutinio elettronico possano essere presenti informatici 'indipendenti' in ogni seggio, e che non si verifichino le condizioni che ho visto.Ma se dovessi decidere io, prenderei una seria pausa di riflessione sull'introduzione della tecnologia in un ambito così critico, tanto più perché, come si vede, la tentazione dei brogli è ben poco sopita nei nostri cari partiti.Emmanuele
      • david74 scrive:
        Re: Molto deluso da te Somma
        - Scritto da: exedre
        Il mio mestiere nello specifico era verificare
        che i cittadini italiani non potessero essere
        presi in
        giro.

        E lo sono stati. Per quanto mi riguarda senza
        possibile prova d'appello.Se ti sei sentito preso in giro è un tuo problema. Ma non per questo puoi arrogarti il diritto di ammorbare l'Italia intera per un TUO problema!
        Come ho scritto in un mio successivo comunicato,
        scritto a mezzanotte di lunedì dopo essere
        persino andato alla
        Polizia:E che ci sei andato a fare? Così, per curiosità...
        "C'è però in me un senso di rabbia e di
        frustrazione ulteriore dovuto alle condizioni di
        lavoro degli operatori informatici presenti
        presso i seggi e i plessi, buttati a lavorare in
        prima linea, con competenze operative modeste,
        con soverchie responsabilità, formati con grande
        pressapochismo e avendo a disposizione procedure
        fallate e poche o nulle informazioni
        significative, ai quali non bastava certo la
        buona volontà mostrata nel tentare di superare
        problemi di gran lunga superiori a loro e su cui
        ricadrà, probabilmente, il biasimo del fallimento
        dell'operazione."Non so se te l'ho già chiesto in un altro post, ma ti faccio la domanda comunque: Hai partecipato al corso di formazione degli operatori e dei coordinatori? Con questo virgolettato hai dato dell'imbranato imbecille a tante persone che sono andate lì per lavorare serenamente e senza nessuna voglia di dare fastidio a nessuno! Tu invece evidentemente non sai proprio a chi dare fastidio per sfogare le tue frustrazioni... è evidente.
        Il problema essenziale è questo, per me: per
        quanto quei due ragazzi che ho avuto di fronte
        abbiano chiaramente pasticciato in una situazione
        dove avrebbero dovuto muoversi come in una
        cristalleria preferendo piuttosto non portare a
        termine il proprio compito che barare, come a me
        sembra che abbiano fatto, hanno sicuramente dato
        il meglio di sé per risolvere tutti i problemi. A
        mio avviso un regalo verso le società che hanno
        organizzato questa indecenza che proprio non si
        meritavano.Il problema essenziale è che un TUO problema è diventato un problema di tutto il forum!!!
        Il 100% delle responsabilità è infatti da
        attribuire a chi li ha messi in queste
        situazioni, non certo a loro.E allora perché hai martoriato tutto il seggio, povero operatore incluso, per questa tua fisima?!
        Ma i giovani, si sa, cercano di dare il meglio di
        sé, specie quando hanno un'occupazione
        precaria.Scusa, ma tu quanti anni hai?
        Poi c'è sempre il riflesso psicologico
        dell'informatico ignorante che si nasconde dietro
        una sostanziale incapacità di dialogo ed
        intolleranza (vedi david74) ma questo, semai, è
        l'aspetto folcloristico della
        questione.Il vero aspetto folcloristico della vicenda, caro mio, è la tua ostentazione di superiorità nei confronti di tutti! Ti senti un padreterno perché stavi a fare il rappresentante di lista, uno che non conta proprio una mazza! Aveva più valore la presenza delle matite copiative in quel seggio che non la tua inopportuna presenza, visto il tuo modo arrogante di relazionarti con il resto della popolazione italiana. Quanto all'ignoranza sulla materia informatica, dammi la tua e-mail che ti mando il mio curriculum di 6 pagine in cui descrivo 11 anni di carriera nel settore... poi ne parliamo...
        Capisco che per qualcuno l'inaspettato regalo di
        qualche centinaio di euro per poche orette di
        lezione e un po' di click a caso per un mezzo
        pomeriggio, e soprattutto la prospettiva di
        poterlo ripetere di qui a poco, possa essere
        significativo. Ma il senso di responsabilità per
        questo paese deve avere la meglio. E dietro
        questo scrutinio elettronico può esserci un
        baratro.I click a caso mi sa che li fai tu con il solitario di Windows... non chi lavora veramente. Tu, piuttosto... ce l'hai un lavoro? Pensa a quello va...
        Questa rilevazione dello scrutinio non è solo una
        presa in giro, non solo non ha prodotto i
        risultati sperati, non solo è stata una occasione
        di spreco, da un lato, le nostre tasche, e di
        utile improprio dall'altro, quelle dei soliti
        noti, ma è pericolosa per la democrazia.Una rilevazione puramente statistica mina il nostro governo?! Cazzarola, sono un terrorista! ARRESTATEMI!!!
        Non so quante saranno e quanto peseranno queste
        'conformità', ma sono pronto a scommettere che se
        avessi a disposizione la struttura informatica
        utilizzata in questo scrutinio, troverei più o
        meno facilmente il modo di travolgerla (o almeno
        saprei a chi rivolgermi per farlo). Con buona
        pace di tutte le chiacchiere sulla sua
        sicurezza.Giuro che se ci riesco, mi faccio dare uno di quei portatili dai miei amici in EDS, con il software, le chiavi ed il modem GPRS e te li porto! Poi voglio proprio vedere come fai a decodificare i dati criptati e violare la connessione sicura per la trasmissione al Viminale!
        Se questo è un passo verso un prossimo voto
        elettronico (e tutto fa intendere che lo sia,
        altrimenti lo spoglio scheda per scheda non
        avrebbe alcun senso logico), allora seriamente
        c'è da avere
        paura.Posso solo aver paura, e pena, dei rompiscatole come te.
        Infine, c'è da ricordare, che le elezioni si sono
        tenute 'a scadenza'. Che la precedente
        sperimentazione, sostanzialmente equivalente
        s'era tenuta quasi un anno fa. Eppure s'è fatto
        tutto con procedura d'urgenza, e con fretta
        incredibile.
        Perchè?E' un anno e mezzo che questa procedura viene sperimentata in EDS... dov'è la fretta di cui parli?
        Io spero solo che ad una prossima eventuale
        operazione di scrutinio elettronico possano
        essere presenti informatici 'indipendenti' in
        ogni seggio, e che non si verifichino le
        condizioni che ho
        visto.Io spero che invece i rappresentanti di lista come te non vengano più fatti entrare nei seggi.
        Ma se dovessi decidere io, prenderei una seria
        pausa di riflessione sull'introduzione della
        tecnologia in un ambito così critico, tanto più
        perché, come si vede, la tentazione dei brogli è
        ben poco sopita nei nostri cari
        partiti.Per fortuna non sei tu a decidere... di Berlusconi ne basta già uno a questo paese...!
        Emmanuele
  • Anonimo scrive:
    Sono stato Presidente di Seggio:
    Da me le cose sono andate lisce, la signorina che è venuta nel mio seggio non aveva una nomina è vero, ma il suo nominativo risultava in quello di un elenco fornitomi dal comune e quindi non ho avuto problemi ad ammetterla al seggio. Lo spoglio l'ho fatto tirando fuori shceda per scheda e declamando ad alta voce i partiti, alla ragazza ho detto: vedi se riesci a starmi dietro che le schede le tiro fuori velocemente (le tabelle di scrutinio manuale avrebbero comportato un netto ritardo e come al solito sono state compilate a spoglio effettuato), alla fine i dati dello spoglio e del conteggio delle schede a mano non tornavano con i suoi, le ho firmato una dichiarazione di non conformità, Qundi ha inserito i dati giusti forniti da me, che sono quelli che sono stati inoltrati al viminale. Nel senato ci sono stati molti dati discordanti, mentre alla camera la ragazza aveva "preso la mano" e solo due partiti non avevano i dati giusti.Lo scrutinio elettronico in sé non riveste importanza perché i dati che contano sono quelli forniti dal presidente, che sono stati salvati nella chiavetta USB e trasferiti immediatamente al viminale, brogli non possono esserci perché questi dati sono visualizzabili sul sito del viminale e devono corrispondere con quelli nei verbali redatti a mano, senza contare che gli stessi dati sono stati presi anche dai rappresentanti di lista. E comunque non dimentichiamo che si è trattato di un esperimento, discutibilissimo, ma non rilevante ai fini del risultato elettorale.SalutiRenatohttp://nightpassage.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stato Presidente di Seggio:
      --
      Lo spoglio l'ho fatto tirando fuori shceda per scheda e declamando ad alta voce i partiti, alla ragazza ho detto: vedi se riesci a starmi dietro che le schede le tiro fuori velocemente (le tabelle di scrutinio manuale avrebbero comportato un netto ritardo e come al solito sono state compilate a spoglio effettuato),
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stato Presidente di Seggio:
      - Scritto da: Anonimo
      Da me le cose sono andate lisce, la signorina che
      è venuta nel mio seggio non aveva una nomina è
      vero, ma il suo nominativo risultava in quello di
      un elenco fornitomi dal comune e quindi non ho
      avuto problemi ad ammetterla al seggio. Lo
      spoglio l'ho fatto tirando fuori shceda per
      scheda e declamando ad alta voce i partiti, alla
      ragazza ho detto: vedi se riesci a starmi dietro
      che le schede le tiro fuori velocemente (le
      tabelle di scrutinio manuale avrebbero comportato
      un netto ritardo e come al solito sono state
      compilate a spoglio effettuato)ma stiamo scherzando...le tabelle di scrutinio vanno aggiornate per ogni voto con un confronto diretto tra le due.ma per favore, e' tanto che non t'arrestano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono stato Presidente di Seggio:
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Da me le cose sono andate lisce, la signorina
        che

        è venuta nel mio seggio non aveva una nomina è

        vero, ma il suo nominativo risultava in quello
        di

        un elenco fornitomi dal comune e quindi non ho

        avuto problemi ad ammetterla al seggio. Lo

        spoglio l'ho fatto tirando fuori shceda per

        scheda e declamando ad alta voce i partiti, alla

        ragazza ho detto: vedi se riesci a starmi dietro

        che le schede le tiro fuori velocemente (le

        tabelle di scrutinio manuale avrebbero
        comportato

        un netto ritardo e come al solito sono state

        compilate a spoglio effettuato)

        ma stiamo scherzando...
        le tabelle di scrutinio vanno aggiornate per ogni
        voto con un confronto diretto tra le due.
        ma per favore, e' tanto che non t'arrestano.Eccone uno che non ha mai fatto lo scrutinatore :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stato Presidente di Seggio:
          -
          Eccone uno che non ha mai fatto lo scrutinatore
          :D
          tre volte, l'ultima ieri.solo che noi facciamo le cose regolarmente.va a mangiare va.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            La sequenza di operazioni da effettuare durante lo spoglio è normata in maniera estremamente precisa e ripetuta sia sulle istruzioni che sui verbali. L'estrarre le schede ad ammonticchiarle (come viene fatto in altri paesi d'Europa) in Italia é TASSATIVAMENTE VIETATO e comporta pesanti sanzioni penali.
          • guerrierodipace scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            - Scritto da: Anonimo

            -

            Eccone uno che non ha mai fatto lo scrutinatore


            :D



            tre volte, l'ultima ieri.
            solo che noi facciamo le cose regolarmente.
            va a mangiare va.quoto il sottoscritto fa il presidente di seggio dal 1991,sempre seguita la procedura da "manuale" e soprattuto da "norme" dello stato italiano,che finchè non cambiano sono leggi!!!!!!!!!!Io dei messi del comune me ne sbatto i cosiddetti....E vi assicuro che dopo aver avuto la fortuna di essere chiamato 2 volte alla commissione che nella fase successiva ricopia i dati dei verbali delle sezioni da mandare a Roma,ho capito che la maggior parte dei seggi lavora alla "cazzo"; verbali non compilati o bianchi,errori grossolani che hanno spostato centinaia di voti!!!x fortuna erano tutti palesemente errori di ignoranza o negligenza,niente brogli.Insomma una vergogna che si conferma da alcuni commenti qui: io faccio così altrimenti ci metto troppo.Ma che cavolo mica contate i piselli!!!!!ps: sono del tutto contrario all'uso dell'elettronica nei seggi
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono stato Presidente di Seggio:
        - Scritto da: Anonimo
        ma stiamo scherzando...
        le tabelle di scrutinio vanno aggiornate per ogni
        voto con un confronto diretto tra le due.
        ma per favore, e' tanto che non t'arrestano.Di norma sì, ma il Presidente ha potere decisionale, e se tutti sono d'accordo (rappresentanti di lista e scrutatori) quasi sempre si procede così, riempire le tabelle di scrutinio porta via troppo tempo perché gli scrutatori devono girare pagina 8ogni partito è in una pagina) etc. Ti assicuro che si fa notte quando hai un seggio sul migliaio di elettori. Altrimenti arrivano i messi dal comune a rompere le balle e a dire di sbrigarci:) CiaoRenatohttp://nightpassage.org
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stato Presidente di Seggio:
          Mi dispiace contraddirti ma questo non rientra nei poteri decisionali del Presidente (anche se poi tutti fanno finta che lo sia). La legge al riguardo è ben chiara (addirittura, conoscendo "la prassi" è scritto in grassetto sulle istruzioni che non si può).Che il sistema sia arcaico, vetusto, macchinoso, lento ... e che nel resto d'Europa si usi rovesciare le schede sul tavolo è risaputo ma è comunque vietato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            - Scritto da: Anonimo
            Che il sistema sia arcaico, vetusto, macchinoso,
            lento ... e che nel resto d'Europa si usi
            rovesciare le schede sul tavolo è risaputo ma è
            comunque vietato.D'atro canto se ci fai caso quando fanno vedere ai TG immagini riprese ai seggi durante lo spoglio vedi tavolate di schede!Renatohttp://nightpassage.org
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            Lo spoglio a norma ha un ritmo (in casi ottimali) di 2 schede al minuto (120 all'ora). Un seggio normalmente frequentato (800 votanti) impiega circa un'ora e 1/2 (30 minuti per le operazioni preliminari) a dare una base per le proiezioni e 800 e 7 ore circa per dare i risultati per il Senato. dalle 15 alle 22 di cosa parlerebbero i politici ? indi facciamo finta di non sapere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:

            D'atro canto se ci fai caso quando fanno vedere
            ai TG immagini riprese ai seggi durante lo
            spoglio vedi tavolate di schede!Quindi, poichè molti rubano, posso cominciare a rubare anch'io?ciao,gelma (andrea.gelmini@gmail.com)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Che il sistema sia arcaico, vetusto, macchinoso,

            lento ... e che nel resto d'Europa si usi

            rovesciare le schede sul tavolo è risaputo ma è

            comunque vietato.

            D'atro canto se ci fai caso quando fanno vedere
            ai TG immagini riprese ai seggi durante lo
            spoglio vedi tavolate di schede!
            Renato
            http://nightpassage.org
            Anche se le si estrae una alla volta come da procedura cmq dopo le si appoggia sul tavolo in base al voto per una successiva verifica. Mica puoi contarla e poi rimetterla dentro con quelle da contare! Inoltre alla fine bisgona fare dei pacchettini in base al voto (da inserire nelle varie buste) quindi se al TG vedi le schede in piccoli mucchietti sul tavolo potrebbe essere che le abbiano anche tirate fuori una alla volta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stato Presidente di Seggio:
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ma stiamo scherzando...

          le tabelle di scrutinio vanno aggiornate per
          ogni

          voto con un confronto diretto tra le due.

          ma per favore, e' tanto che non t'arrestano.

          Di norma sì, ma il Presidente ha potere
          decisionale, e se tutti sono d'accordo
          (rappresentanti di lista e scrutatori) quasi
          sempre si procede così, riempire le tabelle di
          scrutinio porta via troppo tempo perché gli
          scrutatori devono girare pagina 8ogni partito è
          in una pagina) etc. Ti assicuro che si fa notte
          quando hai un seggio sul migliaio di elettori.
          Altrimenti arrivano i messi dal comune a rompere
          le balle e a dire di sbrigarci:)
          Ciao
          Renato
          http://nightpassage.org1156, votanti quasi 1000.abbiamo finito tutto alle 21 (intendo pure le buste).la pigrizia non e' un buon motivo per agire irregolarmente...i messi del comune noi si usa ignorarli se vengono a rompere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stato Presidente di Seggio:
            - Scritto da: Anonimo

            1156, votanti quasi 1000.
            abbiamo finito tutto alle 21 (intendo pure le
            buste).
            la pigrizia non e' un buon motivo per agire
            irregolarmente...
            i messi del comune noi si usa ignorarli se
            vengono a rompere.Usando le tabelle di scrutinio manuali e rimettendo dentro le schede una a una ripiegata è umanamente impossibile (qualcuno nel thread ha anche fatto calcoli:-) Altra cosa è tirare, sì fuori le schede una a una, ma senza compilare le famigerate tabelle e ripiegarle che sono le cose che fanno perdere tempo. Si fanno dei bei mucchietti ordinati prtito per partito e si contano alla fine. E comunque l'importante è che alla fine tornino i conti fra votanti e schede spogliate. Qualunque sia il metodo usato, alle prefetture alla fine importa questo, senno' so' cazzi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stato Presidente di Seggio:
      In sostanza, mi corregga se sbaglio, nulla di quanto da lei descritto confuta minimamente il quadro della situazione rilevato dall'autore dell'articolo. Non solo, va a delineare ulteriormente una situzione dove le problematiche non siano state frutto di particolari coincidenze sfavorevoli, ma figlie del modo stesso in cui è stato progettato il voto elettronico. Meno male che l'incipit è stato "Da me è filato tutto liscio"...Cordiali saluti,gelma (andrea.gelmini@gmail.com)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono stato Presidente di Seggio:
        - Scritto da: Anonimo
        In sostanza, mi corregga se sbaglio, nulla di
        quanto da lei descritto confuta minimamente il
        quadro della situazione rilevato dall'autore
        dell'articolo. Non solo, va a delineare
        ulteriormente una situzione dove le problematiche
        non siano state frutto di particolari coincidenze
        sfavorevoli, ma figlie del modo stesso in cui è
        stato progettato il voto elettronico. Meno male
        che l'incipit è stato "Da me è filato tutto
        liscio"...In sostanza, mi corregga se sbaglio, niente di ciò che ha appena detto ha stretto legame con il fatto dello scrutinio elettronico, quanto piuttosto ne ha con le vecchie e irregolari prassi di scrutinio che storicamente si portano avanti da decenni.In sostanza ha appena fatto un intervento inutile e fine a sé stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stato Presidente di Seggio:
          - Scritto da: Anonimo

          In sostanza ha appena fatto un intervento inutile
          e fine a sé stesso.Vedo che in mancanza di argomentazioni si eludono, al solito, gli argomenti... Non c'è peggior sordo...cordiali saluti,gelma (andrea.gelmini@gmail.com)
  • miomao scrive:
    In informatica non bastano i titoli...
    ...per questo la adoro. :p
    • Anonimo scrive:
      Re: In informatica non bastano i titoli.
      - Scritto da: miomao
      ...per questo la adoro.
      :pOvvio, basta un cantinaro con quella porcheria di Windows: "[...] Però a quel punto ci è stato comunicato che il sistema non era funzionante e che quindi era necessario bloccare le operazioni di scrutinio per due ore per attendere l'arrivo di un nuovo sistema funzionante. [...]"Se già in Italia ci sono pochi informatici e questi lavorano o all'estero o in aziende serie, da dove trovano uno sfigato che deve fare il conteggio dei voti?Poi usano PC con Windows, con tutti i problemi che tale sistema si porta dietro (virus, spywares, trojan, blocchi di sistema...).Scommetto poi che per fare i conteggi hanno usato semplicemente Excel con una tabellina, e poi Excel si è bloccato e Windows non sapeva che fare...Insomma, davanti a cose serie come il voto, si sperimenta con ciò che più inadeguato esista.W l'Italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: In informatica non bastano i titoli.
        knoppix.a meno che non l'abbiano utilizzato solo nel mio seggio...ci sono critiche ben piu' serie da fare.tra le altre la sicurezza della chiave usb con i dati, in mano a una ventenne non registrata da nessuna parte, mentre io e gli altri abbiamo messo firme anche sui muri perche' non c'era piu' spazio sulla carta.
        • Anonimo scrive:
          Re: In informatica non bastano i titoli.
          - Scritto da: Anonimo
          knoppix.
          a meno che non l'abbiano utilizzato solo nel mio
          seggio...
          ci sono critiche ben piu' serie da fare.
          tra le altre la sicurezza della chiave usb con i
          dati, in mano a una ventenne non registrata da
          nessuna parte, mentre io e gli altri abbiamo
          messo firme anche sui muri perche' non c'era piu'
          spazio sulla carta.Nella mia (lo ammetto) polemica, ho dimenticato la critica alla chiavetta USB... Ma i dati non potevano essere codificati con criptazione AES a 2048 bit (esiste nel Trusted Computing) e trasmessi via telematica tramite protocollo HTTPS?Troppo moderno, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: In informatica non bastano i titoli.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            knoppix.

            a meno che non l'abbiano utilizzato solo nel mio

            seggio...

            ci sono critiche ben piu' serie da fare.

            tra le altre la sicurezza della chiave usb con i

            dati, in mano a una ventenne non registrata da

            nessuna parte, mentre io e gli altri abbiamo

            messo firme anche sui muri perche' non c'era
            piu'

            spazio sulla carta.

            Nella mia (lo ammetto) polemica, ho dimenticato
            la critica alla chiavetta USB... Ma i dati non
            potevano essere codificati con criptazione AES a
            2048 bit (esiste nel Trusted Computing) e
            trasmessi via telematica tramite protocollo
            HTTPS?

            Troppo moderno, eh?Forse troppo difficile imbrogliare ;) .
        • david74 scrive:
          Re: In informatica non bastano i titoli.
          - Scritto da: Anonimo
          knoppix.
          a meno che non l'abbiano utilizzato solo nel mio
          seggio...
          ci sono critiche ben piu' serie da fare.
          tra le altre la sicurezza della chiave usb con i
          dati, in mano a una ventenne non registrata da
          nessuna parte, mentre io e gli altri abbiamo
          messo firme anche sui muri perche' non c'era piu'
          spazio sulla carta.Le chiavi usb registravano i dati con crittografia SSL a 1024 bit, e questi dati venivano decifrati solo dai server del Ministero una volta ricevuti i file dalla postazione del coordinatore di plesso attraverso l'apposita procedura (anch'essa bloccata come quelle per le postazioni di sezione), che trasmetteva i file tramite un modem GPRS in connessione sicura, perciò impossibile da rintracciare e modificare.==================================Modificato dall'autore il 11/04/2006 17.05.13
      • david74 scrive:
        Re: In informatica non bastano i titoli.
        - Scritto da: Anonimo
        Se già in Italia ci sono pochi informatici e
        questi lavorano o all'estero o in aziende serie,
        da dove trovano uno sfigato che deve fare il
        conteggio dei voti?Sono uno di quegli sfigati che ha fatto i conteggi... e sono sistemista da 11 anni...
        Poi usano PC con Windows, con tutti i problemi
        che tale sistema si porta dietro (virus,
        spywares, trojan, blocchi di sistema...).Non mi risulta che Knoppix sia made in Microsoft...
        Scommetto poi che per fare i conteggi hanno usato
        semplicemente Excel con una tabellina, e poi
        Excel si è bloccato e Windows non sapeva che
        fare...Vedi sopra... Knoppix live da DVD-ROM ed applicazioni sviluppate ad hoc da EDS e registrate su due chiavi usb... una per la Camera ed una per il Senato...
        Insomma, davanti a cose serie come il voto, si
        sperimenta con ciò che più inadeguato esista.

        W l'Italia.Davanti a cose a voi sconosciute, si sperimenta la vostra totale ignoranza in materia... W l'Italia.
        • Anonimo scrive:
          Re: In informatica non bastano i titoli.
          ...steso!Per questo odio questo forum, appena esce una notizia inizia la guerra a Microsoft e Windows senza sapere di cosa si parla.Fortunamente qualcuno con il cervello esiste sempre..complimenti per la risposta
  • Anonimo scrive:
    Il software usato
    e i file a cui si appoggia, sono tutti proprietari?c'è quache specifica ufficiale?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il software usato
      Hanno usato Linux Knoppix, quelche dettaglio nel mio blog:http://nightpassage.org
      • marcopb scrive:
        Re: Il software usato
        Prima che giungesse l'omino addetto al data entry... si parlava dell'us dello scrutinio elettronico per il futuro;dicendo la mia, ho detto che sarebbe stato difficile portarlo avanti senza legarsi/fidarsi degli attuali strumenti informatici.Quando ho visto la schermata iniziale della distro Knoppix, mi sono parzialmente ricreduto... considerandolo cmq un buonissimo inizio.Di problemi tecnici non ce ne sono stati... solo qualche problema di linea con il GPRS.Ciao,Marco
    • david74 scrive:
      Re: Il software usato
      - Scritto da: Anonimo
      e i file a cui si appoggia, sono tutti
      proprietari?

      c'è quache specifica ufficiale?Knoppix 4.0 live ed applicazioni sviluppate ad hoc registrate su due pen drive usb (una per la Camera, una per il Senato), non modificabili, e che non consentono l'uso di altri applicativi. Ho partecipato alla rilevazione informatizzata degli scrutini in un plesso di Roma, e non è affatto ammissibile quello che ha scritto Emanuele. I rappresentanti di lista non avevano alcun diritto di guardare il lavoro degli operatori di sezione, né tantomeno avevano voce in capitolo per la tabella riepilogativa ristampata, in quanto previsto dalla procedura di rilevazione informatizzata, la quale, dato il carattere puramente sperimentale, aveva valore esclusivamente statistico e non legale, quindi non inficiava minimamente il risultato delle elezioni.L'operatore di sezione in questione ha seguito alla lettera la procedura, ed il rappresentante di lista non aveva alcun diritto di seguirne il lavoro, anzi ANDAVA ALLONTANATO DALLA POSTAZIONE! Inoltre, nella busta consegnata all'operatore, c'era copia della circolare ministeriale che ammetteva gli operatori nelle sezioni, spiegando per filo e per segno la nostra attività, il tutto corredato da una copia della Gazzetta Ufficiale della Repubblica nella quale si annunciava l'iniziativa sperimentale e si autorizzava l'ingresso nei plessi e nelle sezioni interessate da parte degli operatori e del coordinatore. Emanuele ha sbagliato in pieno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il software usato
        - Scritto da: david74

        - Scritto da: Anonimo

        e i file a cui si appoggia, sono tutti

        proprietari?



        c'è quache specifica ufficiale?

        Knoppix 4.0 live ed applicazioni sviluppate ad
        hoc registrate su due pen drive usb (una per la
        Camera, una per il Senato), non modificabili, e
        che non consentono l'uso di altri applicativi. Ho
        partecipato alla rilevazione informatizzata degli
        scrutini in un plesso di Roma, e non è affatto
        ammissibile quello che ha scritto Emanuele. I
        rappresentanti di lista non avevano alcun diritto
        di guardare il lavoro degli operatori di sezione,
        né tantomeno avevano voce in capitolo per la
        tabella riepilogativa ristampata, in quanto
        previsto dalla procedura di rilevazione
        informatizzata, la quale, dato il carattere
        puramente sperimentale, aveva valore
        esclusivamente statistico e non legale, quindi
        non inficiava minimamente il risultato delle
        elezioni.
        L'operatore di sezione in questione ha seguito
        alla lettera la procedura, ed il rappresentante
        di lista non aveva alcun diritto di seguirne il
        lavoro, anzi ANDAVA ALLONTANATO DALLA POSTAZIONE!
        Inoltre, nella busta consegnata all'operatore,
        c'era copia della circolare ministeriale che
        ammetteva gli operatori nelle sezioni, spiegando
        per filo e per segno la nostra attività, il tutto
        corredato da una copia della Gazzetta Ufficiale
        della Repubblica nella quale si annunciava
        l'iniziativa sperimentale e si autorizzava
        l'ingresso nei plessi e nelle sezioni interessate
        da parte degli operatori e del coordinatore.
        Emanuele ha sbagliato in pieno.Con che modalità siete stati scelti? O almeno quali iter hai dovuto seguire per poter esercitare la procedura di scrutinatore elettronico.
        • david74 scrive:
          Re: Il software usato
          - Scritto da: Anonimo
          Con che modalità siete stati scelti? O almeno
          quali iter hai dovuto seguire per poter
          esercitare la procedura di scrutinatore
          elettronico.Premesso che sono un sistemista da 11 anni e che quindi conosco perfettamente gli strumenti con cui ho lavorato, c'è da dire che nella selezione del personale, tanto per la figura di operatore di sezione che per quella di coordinatore di plesso, c'erano persone di qualsiasi tipo, dallo studente al ragioniere, passando per il disoccupato. La selezione è avvenuta dopo un corso di formazione durato una giornata, al quale sono succedute delle esercitazioni in classe con simulazione di un seggio elettorale e la compilazione di quiz attitudinali. Solo chi rispondeva esattamente a tutte le domande dei quiz ed eseguiva regolarmente gli esercizi a fine corso, veniva poi ricontattato per fare questo lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Commento all'articolo

    [...]
    lo scrutinio elettronico è risultato affetto da
    numerosi intoppi di natura tecnologica e organizzativa,
    A mio parere la sperimentazione sul campo si è rivelata un'ottima cosa, perché ha messo in luce problematiche che, in un semplice beta-testing "da laboratorio", non sarebbero emerse.
    Innanzitutto l'operatore informatico è presente al seggio senza alcun
    decreto di nomina, come previsto dalle apposite circolari ministeriali.Problemi burocratici, che esulano comunque dal corretto funzionamento della parte informatica.
    il presidente di seggio ha ragionevolmente deciso di procedere comunque
    con la rilevazione informatizzata, in parallelo a quella manuale.E ha fatto bene: tanto fa fede solo la rilevazione manuale.
    il computer si è magicamente rimesso a funzionare.Quanto ho letto questo commento ho pensato: "Ecco, uno dei soliti 'digiuni' di informatica che pensano che il mondo dei computer sia permeato di magia e di mistero", poi sono rimasto interdetto quando ho letto l'autore dell'articolo...
    Prima della stampa di conformità è stato da me verificato che per un
    errore d'inserimento,Anche nello spoglio manuale a volte capitano errori di conteggio, e infatti le schede vengono ricontrollate almeno due volte. Dopotutto sono sempre ESSERI UMANI ad inserire i dati nel computer, e come tali non sono infallibili.
    Ciò che è peggio, l'attività degli operatori informatici appariva
    completamente separataIo la chiamo "attività parallela", vedendola come un vantaggio perché si risparmia tempo e si utilizzano a pieno ritmo tutte le risorse umane disponibili.
    non immediatamente controllabile dagli altri
    componenti del seggio, in particolar modo dal presidente del seggio,
    visto da un lato la necessità di avere competenze informatiche per
    seguire le operazioniEhi, è una sperimentazione!Se fosse stata una procedura VALIDA AI FINI DI LEGGE, allora si sarebbero scelti presidenti e scrutatori con adeguate competenze informatiche: quando lo scrutinio informatico diventerà realtà, i componenti del seggio verranno adeguatamente formati.
    Una sperimentazione che ha significato un aggravio rilevante della
    procedura manuale, e che, sotto un accurato presidio professionale,
    rappresenta un totale e sostanziale fallimento dei propri obiettivi.Peccato che l'autore abbia una visione superficiale e limitata della sperimentazione (poiché relativa ad un solo seggio): i dati, una volta raccolti, non si fermano lì, ma vengono raggruppati ed elaborati ulteriormente: prima di sentenziare negativamente bisognerebbe informarsi su TUTTO l'iter della procedura, e non solo su una piccola parte.
    Se questo è una parte, piccola, del prossimo voto elettronico, allora
    va profondamente ripensato.Non si possono paragonare due cose completamente diverse: - voto su supporto cartaceo CON scrutinio manuale riportato su strumenti informatici; - voto su supporto elettronico SENZA scrutinio manuale.Il voto elettronico è, infatti, tutta un'altra cosa: è direttamente il cittadino ad indicare, su un dispositivo elettronico/informatico, il candidato o la lista a cui dare la preferenza, e non ci sarà (ovviamente) bisogno di scrutinio manuale.
    Emmanuele "exedre" Somma (*)
    (*) fellow della Free Software Foundation e rappresentante di lista perUn articolo di inutile e sterile polemica: l'autore doveva limitarsi a riportare gli aspetti da migliorare che la sperimentazione ha evidenziato, soprattutto dal punto di vista tecnico (considerato anche il campo in cui l'autore opera).Daniele Margotti
    • HotEngine scrive:
      Re: Commento all'articolo
      - Scritto da: Anonimo
      A mio parere la sperimentazione sul campo si è
      rivelata un'ottima cosa, perché ha messo in luce
      problematiche che, in un semplice beta-testing
      "da laboratorio", non sarebbero emerse.La disorganizzazione non ha nulla a che vedere con la sperimentazione.
      Problemi burocratici, che esulano comunque dal
      corretto funzionamento della parte informatica.LOL...

      il computer si è magicamente rimesso a
      funzionare.
      Quanto ho letto questo commento ho pensato:
      "Ecco, uno dei soliti 'digiuni' di informatica
      che pensano che il mondo dei computer sia
      permeato di magia e di mistero", poi sono rimasto
      interdetto quando ho letto l'autore
      dell'articolo...E' evidente che tu l'articolo l'hai letto a smozzichi o non l'hai capito.". Però a quel punto ci è stato comunicato che il sistema non era funzionante e che quindi era necessario bloccare le operazioni di scrutinio per due ore per attendere l'arrivo di un nuovo sistema funzionante. Di fronte alla richiesta di non bloccare completamente e per un tempo rilevante lo spoglio ma continuare solo con il sistema manuale, come peraltro previsto dalle circolari ministeriali in caso di indisponibilità dei sistemi elettronici, il computer si è magicamente rimesso a funzionare."Te lo traduco: secondo *l'esperto* addetto al computer il sistema andava cambiato e necessitava di due ore di attesa. Messo di fronte al fatto che al seggio se ne sbattevano del sistema elettronico *l'esperto* ha sentenziato che il computer si era magicamente rimesso a funzionare. Un tentativo andato a male di ritardare lo scrutinio ? Mah.
      quando lo scrutinio informatico diventerà realtà,
      i componenti del seggio verranno adeguatamente
      formati.Interessante modo di fare sperimentazione. Complimenti.
      sentenziare negativamente bisognerebbe informarsi
      su TUTTO l'iter della procedura, e non solo su
      una piccola parte.E' una famosa legge della statistica: se parti da dati incoerenti e/o sbagliati il risultato non potrà che essere sbagliato.
      candidato o la lista a cui dare la preferenza, e
      non ci sarà (ovviamente) bisogno di scrutinio
      manuale.Spero non accada mai.
      Un articolo di inutile e sterile polemica:
      l'autore doveva limitarsi a riportare gli aspetti
      da migliorare che la sperimentazione ha
      evidenziato, soprattutto dal punto di vista
      tecnico (considerato anche il campo in cui
      l'autore opera).Come avevo intuito. Tu l'articolo non l'hai capito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Commento all'articolo

        Te lo traduco: secondo *l'esperto* addetto al
        computer il sistema andava cambiato e necessitava
        di due ore di attesa. Messo di fronte al fatto
        che al seggio se ne sbattevano del sistema
        elettronico *l'esperto* ha sentenziato che il
        computer si era magicamente rimesso a funzionare.
        Un tentativo andato a male di ritardare lo
        scrutinio ? Mah.Parli senza sapere. L'addetto al PC non era affatto l'esperto. L'"esperto" rispondeva ad un'apposito centro di assistenza evidentemente saturo di chiamate e per il quale i tempi di attesa al telefono sono stati veramente spaventosi (ho partecipato anche io alle fasi di scrutinio elettronico). Sostituire il portatile è un operazione da 2 minuti, non da 2 ore. Evidentemente l'operatore aveva un dubbio o un problema ed è rimasto in attesa di risposte dal centro servizi per una valanga di tempo, durante la quale a tentativi è riuscito a mettere in funzione il tutto (un sistema software di una semplicità vergognosa).In ogni caso il presidente di seggio sapeva che in caso di difficoltà trascinate troppo a lungo nel tempo avrebbe potuto mandare avanti comunque le operazioni di spoglio. Al termine sarebbe stato onere dell'operatore al pc memorizzare SOLO le tabelle riassuntive (e non, come fatto nella sezione di Somma, cliccando rapidamente sui simboli di partito per attribuire i voti).Come sempre però i corsi di formazione per questo genere di incarichi vengono svolti ad minchiam e parimenti i partecipanti non manifestano interesse e serietà sufficienti per gli incarichi che dovrebbero svolgere. Il vero problema degli italiani è questo.
        • HotEngine scrive:
          Re: Commento all'articolo
          - Scritto da: Anonimo

          Te lo traduco: secondo *l'esperto* addetto al

          computer il sistema andava cambiato e
          necessitava

          di due ore di attesa. Messo di fronte al fatto

          che al seggio se ne sbattevano del sistema

          elettronico *l'esperto* ha sentenziato che il

          computer si era magicamente rimesso a
          funzionare.

          Un tentativo andato a male di ritardare lo

          scrutinio ? Mah.

          Parli senza sapere. L'addetto al PC non era
          affatto l'esperto. L'"esperto" rispondeva adParli senza capire. Secondo te cosa ci stavano a fare gli asterischi che delimitano l'appellativo di *esperto* ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Commento all'articolo
        - Scritto da: HotEngine
        - Scritto da: Anonimo

        Te lo traduco: secondo *l'esperto* addetto al
        computer il sistema andava cambiato e necessitava
        di due ore di attesa. Messo di fronte al fatto
        che al seggio se ne sbattevano del sistema
        elettronico *l'esperto* ha sentenziato che il
        computer si era magicamente rimesso a funzionare.
        Un tentativo andato a male di ritardare lo
        scrutinio ? Mah.
        E per quale motivo ritardare lo scrutinio?L'autore ha ammesso di non aver avuto alcuna possibilità di controllo sul sistema informatico utilizzato, quindi può solo fare supposizioni su ciò che è accaduto: magari era solo una configurazione o un parametro da settare, e il tecnico addetto allo scrutinio informatico ci è arrivato solo dopo qualche minuto (anziché aver capito ALL'ISTANTE da cosa poteva dipendere l'anomalia).

        quando lo scrutinio informatico diventerà
        realtà,

        i componenti del seggio verranno adeguatamente

        formati.

        Interessante modo di fare sperimentazione.
        Complimenti.
        Stavolta convivevano scrutinio MANUALE e scrutinio INFORMATICO: ovviamente dovevano esserci scrutatori tradizionali assieme ad un tecnico che riportasse i risultati su computer.Quando (e se) lo scrutinio diventerà unicamente informatico, gli scrutatori che apriranno le schede dovranno avere anche conoscenze informatiche e saper usare il sistema che registrerà i voti (adesso il "sistema" è composto da carta e penna, e tutti sanno usarlo...).Perché richiedere ADESSO scrutatori informaticamente preparati?Per la sperimentazione erano sufficienti gli scrutatori tradizionali affiancati dal tecnico.

        sentenziare negativamente bisognerebbe
        informarsi

        su TUTTO l'iter della procedura, e non solo su

        una piccola parte.

        E' una famosa legge della statistica: se parti da
        dati incoerenti e/o sbagliati il risultato non
        potrà che essere sbagliato.
        Da che punto della catena i dati erano incoerenti?L'autore ha ammesso di aver verificato i dati inseriti e di averne corretto qualcuno per sopperire agli inevitabili errori umani e allineare la situazione elettronica a quella cartacea, dunque i dati erano COERENTI a quelli scrutati manualmente.

        candidato o la lista a cui dare la preferenza, e

        non ci sarà (ovviamente) bisogno di scrutinio

        manuale.

        Spero non accada mai.
        Ciò non toglie che l'autore abbia confrontato le mele con le pere.

        Un articolo di inutile e sterile polemica:

        l'autore doveva limitarsi a riportare gli
        aspetti

        da migliorare che la sperimentazione ha

        evidenziato, soprattutto dal punto di vista

        tecnico (considerato anche il campo in cui

        l'autore opera).

        Come avevo intuito. Tu l'articolo non l'hai
        capito.L'ho capito benissimo, invece.Ma qui siamo su "Punto-Informatico", e della procedura informatica utilizzata NON SI È FATTO ALCUN CENNO, si è solo parlato della poca organizzazione a livello logistico.Com'era il software?Che livelli di sicurezza, di affidabilità, di ergonomicità, di intuitività aveva?Perché non si è fatto alcun accenno alla tanto criticata scelta della chiavetta USB? Si potevano utilizzare altri mezzi (floppy, CD-ROM, trasmissione telematica, ecc...)?Sono stati utilizzati PC desktop, PC portatili, o altro? Tale scelta poteva essere diversa? E se sì, perchè?Sono le risposte a queste domande che io mi aspetto da un informatico!E in questo articolo non le ho avute...   Daniele
        • Anonimo scrive:
          Re: Commento all'articolo
          - Scritto da: Anonimo
          Com'era il software?A questo ti posso rispondere io.
          Che livelli di sicurezza, di affidabilità, di
          ergonomicità, di intuitività aveva?Intuitivo era intuitivo, poco elastico di sicuro. Io ho fatto il tecnico di volante (itinerante da un seggio all'altro) e la maggior parte dei problemi era legata al fatto che il software ESIGEVA mouse, stampante, chiavette inserite ASSOLUTAMENTE in porte assegnate. Ovviamente gli operatori sapevano, ma superficialmente non hanno prestato attenzione a questo dettaglio, facendomi fare km su km per spegnere un portatile e spostare due connettori. A livello di sicurezza non ho dati certi...
          Perché non si è fatto alcun accenno alla tanto
          criticata scelta della chiavetta USB? Si potevano
          utilizzare altri mezzi (floppy, CD-ROM,
          trasmissione telematica, ecc...)?Si è scelto di usare portatili, senza HD (o meglio, disattivato dal bios e protetto da pw), quindi un solo lettore cd da usare per l'OS e l'applicativo. Aggiungere un masterizzatore esterno avrebbe causato ulteriori problemi, senza contare che, per quel che ho potuto constatare (ma non ne sono certo), al termine di ogni trasmissione le chiavette usb venivano cancellate per evitarne l'eventuale copia.
          Sono stati utilizzati PC desktop, PC portatili, o
          altro? Tale scelta poteva essere diversa? E se
          sì, perchè?No, non credo, scelta quasi obbligata, visto che in alcuni comuni la copertura gprs (utilizzato per la trasmissione preferenziale dei dati) è parziale e quindi si è reso necessario per noi volanti "itinerare" su e giù alla caccia di qualche "tacca" di segnale per inviare i tanto sospirati risultati. Sarebbe interessante capire perché qualche volta è capitato che la connessione di backup da rete fissa non abbia funzionato... credo a causa di un sovraccarico sul numero predisposto a ricevere le connessioni.
          Sono le risposte a queste domande che io mi
          aspetto da un informatico!
          E in questo articolo non le ho avute...Spero di averti accontentato, nel mio piccolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Commento all'articolo

            Spero di averti accontentato, nel mio piccolo...Ottimo, grazie! :-)   Daniele
          • pikappa scrive:
            Re: Commento all'articolo
            - Scritto da: Anonimo
            Si è scelto di usare portatili, senza HD (o
            meglio, disattivato dal bios e protetto da pw),
            quindi un solo lettore cd da usare per l'OS e
            l'applicativo. Aggiungere un masterizzatore
            esterno avrebbe causato ulteriori problemi, senza
            contare che, per quel che ho potuto constatare
            (ma non ne sono certo), al termine di ogni
            trasmissione le chiavette usb venivano cancellate
            per evitarne l'eventuale copia.Se non sbaglio il programma girava sotto linux avviato da CD, giusto?Altra domanda, ma sulle chiavette venivano scritti i dati in chiaro oppure c'era qualche sistema di cifratura o firma dei dati?
          • Anonimo scrive:
            Re: Commento all'articolo
            - Scritto da: pikappa
            Se non sbaglio il programma girava sotto linux
            avviato da CD, giusto?Sì
            Altra domanda, ma sulle chiavette venivano
            scritti i dati in chiaro oppure c'era qualche
            sistema di cifratura o firma dei dati?Questo non so dirtelo. Ma tieni presente che le chiavette a parte gli identificativi di seggio/sezione sono state vuote per tutto il tempo.Tranne che durante lo scrutinio, al termine del quale dovevano essere consegnate immediatamente al responsabile per la trasmissione evento che, ti ripeto, mi pare di aver capito ne generasse l'immediata cancellazione (ma non lo giurerei) dopo diverse verifiche di integrità.Tramite quei pc era impossibile fare operazioni di lettura/copia delle chiavette visto che il software obbligava solo poche operazioni. Chiaramente uno si porta il suo pc appresso e copia tutto il contenuto della chiave PRIMA dell'invio... non ho provato (e non mi è nemmeno passato per la mente di rischiare per una cazzata simile), ma essendo una circonstanza abbastanza banale sono propenso a credere che i dati fossero in qualche modo cifrati.Diciamo che lo spero vivamente...
          • david74 scrive:
            Re: Commento all'articolo
            - Scritto da: pikappa
            Se non sbaglio il programma girava sotto linux
            avviato da CD, giusto?Giusto.
            Altra domanda, ma sulle chiavette venivano
            scritti i dati in chiaro oppure c'era qualche
            sistema di cifratura o firma dei dati?I dati relativi alle votazioni venivano registrati su una chiave usb apposita (una per la Camera, una per il Senato) con cifratura RSA a 4096 bit. Le chiavi, una volta terminata la sessione di scrutinio, venivano riconsegnate al coordinatore di plesso, il quale, dalla sua postazione, anch'essa con l'hard disk disabilitato da bios (che era comunque protetto da password), provvedeva alla trasmissione in connessione sicura su modem GPRS/GSM al Viminale, dove un server autenticava la macchina che richiedeva la connessione, scaricava i dati e decifrava il contenuto per immettere il tutto in un database che poi è servito al MInistero per fornire dati più precisi quasi in tempo reale sulle affluenze alle urne e sull'orientamento statistico delle votazioni.
  • Anonimo scrive:
    grande!
    Meno male che ogni 31203 persone ce n'è una seria
    • david74 scrive:
      Re: grande!
      - Scritto da: Anonimo
      Meno male che ogni 31203 persone ce n'è una seriaTienitelo stretto, il tuo rappresentante di lista, mi raccomando...
  • Anonimo scrive:
    Ho qualche dubbio
    Mi sembra strano che uno scrutinatore come lei sia anche rappresentante di lista, per di più sembra che lei abbia contestato solo i voti del centrodestra passandoli al centrosinistra e che infine si sia assentato dal seggio durante le operazioni di scrutinio per scrivere questo suo messaggio. Lei esperto informatico, non sarà di parte? Io, misero scrutatore ho bloccato tre voti nulli (due segni X su due partiti della stessa coalizione) per il centrosinistra e uno per il centrodestra. Spero abbia tenuto uno sguardo accurato anche sul voto manuale.Dav
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho qualche dubbio
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra strano che uno scrutinatore come lei
      sia anche rappresentante di lista, per di più
      sembra che lei abbia contestato solo i voti del
      centrodestra passandoli al centrosinistra e che
      infine si sia assentato dal seggio durante le
      operazioni di scrutinio per scrivere questo suo
      messaggio.tra senato e camera probabilmente era possibile.lo era?
      Lei esperto informatico, non sarà di
      parte? e lei, qualunque cosa faccia, non lo è?di qualunque parte sia, dovrebbe essere contento che ci sia gente che vuol garantire serietà nel meccanismo che serve a QUALUNQUE parte
      Io, misero scrutatore ho bloccato tre voti
      nulli (due segni X su due partiti della stessa
      coalizione) per il centrosinistra e uno per il
      centrodestra. io negli anni passati non ho nemmeno badato a chi fossero.e ho fatto il mio dovere di cittadino.come te, come lui
      Spero abbia tenuto uno sguardo
      accurato anche sul voto manuale.basta leggere l'articolo
    • exedre scrive:
      Re: Ho qualche dubbio
      Ho già risposto. L'errore è della titolazione di PI che mi indica come scrutatore. Ovviamente io nel mio comunicato avevo sempre e solo parlato di rappresentante di lista.Poco male. Se è per questo l'ANSA ha combinato ben peggiori pasticci.Emmanuele
  • mda scrive:
    invece di elettronica
    Invece di elettronica, perchè non votare con il TIMBRO, come avviene in parecchi Stati democratici ? :@ La decisione del tipo di timbro e colore (inchiostro indelebile) avviene solo pochi minuti prima dell'apertura del seggio, non è CANCELLABILE come la MATITA COPIATIVA ! Non credete, provate ! (idea)Questo evita la maggioranza dei trucchi.Sono convinto che il voto del sud sarebbe stato completamente diverso ! p) Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: invece di elettronica
      - Scritto da: mda
      Invece di elettronica, perchè non votare con il
      TIMBRO, come avviene in parecchi Stati
      democratici ?
      :@

      La decisione del tipo di timbro e colore
      (inchiostro indelebile) avviene solo pochi
      minuti prima dell'apertura del seggio, non è
      CANCELLABILE come la MATITA COPIATIVA ! Non
      credete, provate !
      (idea)Quella matita è indelebile
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: invece di elettronica
        - Scritto da: Anonimo
        Quella matita è indelebileUna matita che si legge appena?e poi dovrei credere a uno di quella metà di italiani che favoreggia la mafia? Tsk TskLa prossima volta io vado con il pennarello indelebile con la punta modello evideziatore
        • david74 scrive:
          Re: invece di elettronica
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo


          Quella matita è indelebile

          Una matita che si legge appena?

          e poi dovrei credere a uno di quella metà di
          italiani che favoreggia la mafia?

          Tsk Tsk

          La prossima volta io vado con il pennarello
          indelebile con la punta modello evideziatoreQuelle matite sono fatte con un procedimento particolare che impedisce la cancellazione del segno dalla carta, al pari dell'inchiostro. Il giorno che voterai con il tuo pennarello non avrai fatto altro che perdere tempo e far perdere tempo a chi sta lì per lavorare, visto che il tuo voto diventerà una scheda nulla... complimenti.Per curiosità... quanti anni hai?
        • Anonimo scrive:
          Re: invece di elettronica
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo


          Quella matita è indelebile

          Una matita che si legge appena?

          e poi dovrei credere a uno di quella metà di
          italiani che favoreggia la mafia?

          Tsk Tsk

          La prossima volta io vado con il pennarello
          indelebile con la punta modello evideziatoreQUANTA IGNORANZA!E' una matita speciale, prova a scrivere sopra un foglio bianco e col cazzo che la cancelli!
        • Anonimo scrive:
          Re: invece di elettronica
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo


          Quella matita è indelebile

          Una matita che si legge appena?

          e poi dovrei credere a uno di quella metà di
          italiani che favoreggia la mafia?

          Tsk Tsk

          La prossima volta io vado con il pennarello
          indelebile con la punta modello evideziatorela prossima volta portati un piccolo fogliettino bianco e scrivici sopra un segnopoi vedrai se riesci a cancellarlo!
    • Anonimo scrive:
      Re: invece di elettronica
      Non mi sembra una gran soluzione, un timbro non offre molta più sicurezza delle misure attuali.(un'idea? basta applicare un sottile strato di colla vinilica dove verrà posto il tibro, lasciarla asciugare... è flessibile, è trasparente e aderisce perfettamente, in pratica una pellicola invisibile, dopo il timbro basta rimuoverla e il gioco è fatto)
    • Anonimo scrive:
      9 --
      MODERATORE PEZZO DI MERDA, DEVI MORIRE DI CANCRO.
    • Anonimo scrive:
      Re: invece di elettronica
      - Scritto da: mda
      non è
      CANCELLABILE come la MATITA COPIATIVA ! Non
      credete, provate !Evidentemente tu non hai provato.Io si, fai prima a fare un buco sulla carta che a cancellarla.
      • Anonimo scrive:
        Re: invece di elettronica
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: mda


        non è

        CANCELLABILE come la MATITA COPIATIVA ! Non

        credete, provate !

        Evidentemente tu non hai provato.
        Io si, fai prima a fare un buco sulla carta che a
        cancellarla.È vero, ne ho qualcuna a casa (non rubate ai seggi!). Se la inumidisci scrive come un pennarello viola a punta fine, molto carino ma leggermente velenoso se per inumidirla si usa la lingua.
  • scala40 scrive:
    Un ringraziamento ad Emanuele :-d
    Un saluto a tutti voi che mi leggete col sorriso :-d .....Ringrazio Emanuele Somma che ha svolto il proprio lavoro con controllo e tenendoci informati di cosa sia successo col voto elettronico , ringrazio tutte le persone che sono state con occhi aperti e vigili , vi invio un grande sorriso che entrino nelle vostre case e nelle case di tutto il mondo :-d .Dalla vostra amica sorella Angela :-d
    • wishyou scrive:
      Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
      Già, ma non dimostra di conoscere molto bene le leggi.....Contesta che bisogna fare un click per ogni voto assegnato ad una lista, come non sapesse che lo spoglio deve essere fatto una scheda per volta (mettendo le croci sui verbali ad ogni scheda scrutinata) e non tutte assieme dividendole per partita.Quindi ha senso la procedura un click = un voto
      • Anonimo scrive:
        Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
        - Scritto da: wishyou
        Già, ma non dimostra di conoscere molto bene le
        leggi.....

        Contesta che bisogna fare un click per ogni voto
        assegnato ad una lista, come non sapesse che lo
        spoglio deve essere fatto una scheda per volta
        (mettendo le croci sui verbali ad ogni scheda
        scrutinata) e non tutte assieme dividendole per
        partita.
        Quindi ha senso la procedura un click = un votonon se vedi i conteggi precedenti e ti metti a cliccare finchè non raggiungi lo stesso numero che c'è dall'altra
      • Anonimo scrive:
        Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
        - Scritto da: wishyou
        Già, ma non dimostra di conoscere molto bene le
        leggi.....

        Contesta che bisogna fare un click per ogni voto
        assegnato ad una lista, come non sapesse che lo
        spoglio deve essere fatto una scheda per volta
        (mettendo le croci sui verbali ad ogni scheda
        scrutinata) e non tutte assieme dividendole per
        partita.
        Quindi ha senso la procedura un click = un votoHai ragione. Questa è la legge. Personalmente posso dirti che in 15 anni (ho fatto lo scrutatore per tale periodo) non l'ho mai vista applicare. Ovviamente con il consenso di tutti, dal Presidente ai rappresentanti di lista. Poi su quale sia il senso di sostituire una matita da 2 euro con un computer, un LCD e una chiavetta (totale 1800 euro), aggiungendo un operatore in più che ne sostituisce due (abolizione del controllo incrociato?) senza ottenere il minimo vantaggio lascio il giudizio a chi legge.
        • xWolverinex scrive:
          Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
          e soprattutto senza neanche un minimo di controllo per "l'operatore informatico" come per quanto avviene per gli altri scrutatori. Dovrebbero esserci almeno "due" operatori informatici per "validare" i dati cosi' ottenuti. E soprattutto la nomina di questi "operatori" dovrebbe seguire lo stesso percorso di quella degli scrutatori. Giusto per avere un minimo di "garanzie"
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            Ma perché parlate senza sapere niente di ciò che dite?Lo scrutinio elettronico sperimentato aveva il solo scopo di accelerare la trasmissione di dati ATTENDIBILI in ministero il più rapidamente possibile.Ecco perché in caso di tabelle riassuntive dei voti non conformi era OBBLIGATORIO far quadrare i conti rispetto al verbale dello scrutinio manuale ed ecco perché un rappresentante di lista non avrebbe dovuto alterare le procedure stabilite dalla legge e delle quali sia gli operatori dello scrutinio elettronico erano perfettamente informati al pari dei vari presidenti di seggio. In buona sostanza Somma non avrebbe dovuto contestare un bel niente, l'operatore al pc, visto il suo obbligo di non interferire IN ALCUN MODO con i dati di scrutinio manuale, avrebbe dovuto comunque far quadrare le tabelle col verbale del segretario anche in caso di EVIDENTE errore commesso durante lo scrutinio manuale e il presidente di seggio non avrebbe dovuto cedere alle lamentele di Somma e avrebbe dovuto ESIGERE un rapporto riassuntivo dei voti elaborato dal pc conforme al verbale stilato dal segretario, al fine di inviare RAPIDAMENTE (come desiderato) i dati ragionevolmente (salvo contestazioni) esatti al ministero in tempo quasi reale.Grazie al geniale interessamento di Somma quella sezione presumibilmente ha inviato dati non conformi, cosa che AUTOMATICAMENTE invalida i dati inviati in forma elettronica a favore del verbale stilato a mano. Complimenti vivissimi, Somma, a dimostrazione del fatto che i rappresentanti di lista, sono il vero tassello da rimuovere per snellire il lavoro di scrutinio elettorale nei seggi, qualora ci fosse bisogno di farlo notare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: Anonimo
            Complimenti vivissimi,
            Somma, a dimostrazione del fatto che i
            rappresentanti di lista, sono il vero tassello da
            rimuovere per snellire il lavoro di scrutinio
            elettorale nei seggi, qualora ci fosse bisogno di
            farlo notare.Ma si, togliamo tutti i contrappesi studiati per rendere più difficile manipolare i dati. Mi piacerebbe sapere se sei in malafede o semplicemente non capisci cosa siano i pesi e contrappesi (check and balances).
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: Anonimo
            Ma si, togliamo tutti i contrappesi studiati per
            rendere più difficile manipolare i dati.
            Mi piacerebbe sapere se sei in malafede o
            semplicemente non capisci cosa siano i pesi e
            contrappesi (check and balances).Non sono in malafede, sono contro i rompicoglioni, e i rappresentanti di lista troppo spesso sono lì esclusivamente a rompere i coglioni con sterili polemiche. Hai mai assistito allo scempio che avviene in fase di scrutinio? Altro che truffe informatiche organizzate (che peraltro col sistema sperimentato erano impossibili visto che fa fede il verbale redatto a mano in caso di dubbi)...
          • Anonimo scrive:
            Elettronico=sicuro?
            - Scritto da: Anonimo
            Non sono in malafede, sono contro i
            rompicoglioni, e i rappresentanti di lista troppo
            spesso sono lì esclusivamente a rompere i
            coglioni con sterili polemiche. Hai mai assistito
            allo scempio che avviene in fase di scrutinio?
            Altro che truffe informatiche organizzate (che
            peraltro col sistema sperimentato erano
            impossibili visto che fa fede il verbale redatto
            a mano in caso di dubbi)...Massì di che dubbi stiamo parlando? Quanto credibile ti sembra l'opzione di ricontrollare tutti i verbali d'Italia per contestare il conteggio elettronico? Ti è capitato di far acquisti al supermercato e poi alla cassa aver dei dubbi tra il prezzo pagato (ricavato dal sistema leggendo il codice prodotto dalle barre) e il cartellino stampato sullo scaffale? Controllare tutto è impossibile, e per qualche scontrino che viene corretto, decine passano errati (visto che lo stesso prodotto è presente in decine di unità di vendita).Una volta che un sistema elettronico ha preso piede diventa inarrestabile, senza dimenticare che in questo caso ci sono troppi "man-in-the middle" per esserci garanzia di affidabilità secondo le regole di information security.Se mi fregano alla cassa 40 centesimi, vabbè, ma se mi fregano alle elezioni? (N.B. volutamente non faccio nomi di schieramenti: il problema sarebbe comunque che chi controlla il sistema controlla l'esito). Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Elettronico=sicuro?
            - Scritto da: Anonimo
            Massì di che dubbi stiamo parlando? Quanto
            credibile ti sembra l'opzione di ricontrollare
            tutti i verbali d'Italia per contestare il
            conteggio elettronico? Eh, è proprio qui la sperimentalità della cosa. Se il presidente di seggio ha firmato il verbale di conformità delle tabelle (sotto la sua responsabilità) allora RAGIONEVOLMENTE il ministero che riceve i dati di scrutinio elettronico li reputa attendibili.Diversamente è necessario il controllo dei verbali tradizionali.In caso di qualsiasi contestazione (come quelle che si stanno già verificando) si provvederà come previsto alla consultazione dei verbali tradizionali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            se non sei in malafede allora devo dedurre che non capisci una sega della parola "democrazia"... d'altro canto cosa c'è da aspettarsi da chi preferisce sparare a zero piuttosto che prendere coscienza di quali siano i reali problemi, da chi è magari d'accordo che la raccolta differenziata sia uno spreco di tempo e denaro, da chi preferisce che le tasse non si paghino, da chi stronzo o ignorante che sia, non si rende conto che lo sfascio delle conquiste sociali è autorizzato e legittimato da chi si lascia imbambolare da ridicoli quanto pericolosi proclami populistici...Mi dispiace, mi dispiace davvero tanto di apprendere in modo così triste che l'italia vuole essere lasciata in mano a ladri mafiosi, sfruttatori e aguzzini, mi dispiace dover ammettere che forse questo popolo merita di marcire sotto la coltre di merda che si è creata addosso...krugio
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            E poi parli di qualunquismo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            certo, di cos'altro se no? questi sono fatti, la realtà va vissuta, analizzata, scandagliata, quantomeno per farsi un'idea propria e non preconfezionata da qualcun altro... beh, ti assicuro che me la sono fatta, anche se non volevo crederci io stesso... ho sperato fino all'ultimo un un sussulto degno di questo nome di fronte alla sfacciataggine della prepotenza, ma se le cose stanno così come sappiamo e si pensa che la soluzione dei problemi sia (come ho sentito dire e visto fare in palese malafede per 5 anni) nello svuotamento delle garanzie democratiche e delle funzioni e istituzioni di pubblico interesse, le cause possibili sono 2 o 3, magari - sicuramente - concomitanti, e si deducono da quanto già ho detto...Il mio problema è che ci sto sascando di nuovo, dovrei invece rassegnarmi al fatto che almeno la metà dei miei interlocutori possibili disquisiscono a partire da assunti assoluti, il che azzera la possibilità di ragionare, e tutto ciò che può venir fuori da eventuali discussioni sarebbe nient'altro che sterile litigio...krugio
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: Anonimo
            disquisiscono a partire da assunti assoluti, il
            che azzera la possibilità di ragionare, e tutto
            ciò che può venir fuori da eventuali discussioni
            sarebbe nient'altro che sterile litigio...Guarda che riguardo l'argomento "scrutinio elettronico" chi sta disquisendo per assunti assoluti o per sentito dire sei tu... se poi tenessi d'occhio gli altri miei interventi ti saresti reso immediatamente conto di come il senso di ciò che volevo dire non è quello contro il quale stai continuando a battere. E di certo non è mia intenzione quella di fare sterile polemica.Di certo sono infastidito dal fatto che tutti quanti stanno puntando contro lo scrutinio informatizzato senza avere la benché minima idea di come il flusso delle operazioni si sia svolto e di come i dati generati e inviati siano a prova di manipolazione. Le manipolazioni potevano avvenire solo in fase di scrutinio manuale e qualora ci fossero state, il malcapitato operatore avrebbe dovuto fare spallucce e riportarli pari-pari nelle tabelle elettroniche.Questo nella sezione nella quale Somma è stato rappresentante di lista non è potuto avvenire a causa della sua inopportuna e inopportunamente assecondata contestazione che ha fatto deviare e alterare le procedure generando involontariamente di fatto ciò che potrebbe essere definito un "quasi broglio".Di qui il mio sfogo contro questo genere di rappresentanti di lista, pronti soltanto a contestare tutto e tutti deragliando dai binari delle loro competenze in fase di spoglio e il più delle volte generando problemi e falsi piuttosto che rendersi utili per evitarli.Veramente, non mi capacito di come si possa applaudire a ciò che è successo in quella sezione, visto che sono tutti colpevoli di qualcosa.Tutti i risvolti politici non mi interessano e non sono pertinenti all'argomento del forum, che dovrebbe essere quello della tecnica di scrutinio informatico.Spero di averti chiarito la mia posizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            io non so dove vivi tu, ma nei seggi della mia zona, in cui regna un clan familiare da 100 anni (e non è un modo di dire...), ciò che si vede nelle strade prima delle elezioni e nei seggi e fuori di essi durante, ti assicuro, è uno spettacolo indecente, degno di una società medievale; non può certo definirsi consolante denunciare al presidente del seggio e alle forze dell'ordine che lo presidiano tutte le irregolarità possibili e immaginabili, tutte le violazioni delle regole democratiche, tutte le regole fondamentali di convivenza e rispetto e scontrarsi contro un muro di ostruzionismo, ti rendi conto che intorno a te, attraverso una fitta rete di relazioni allacciate grazie a clientele, ricatti morali e non, soprusi e prepotenze, c'è una trappola mortale, e ti appelli alla legge, ma gli uomini della legge non ti ascoltano, sono collusi col potere, nel 90% dei casi fanno quel lavoro perché l'assessore, il consigliere, il parlamentare di turno lo hanno raccomandato in cambio della sua anima, anzi rischi pesantemente di diventare bersaglio di ritorsioni di ogni genere... e molto altro che non sto qui a raccontare!Basta solo dire che, seppure le cose in Italia sono andate sempre un po' così, da un po' di tempo ogni più schifosa angheria è praticamente legittimata, e da chi? da gente che questo popolo ha legittimato a sua volta, e che continua a farlo, mnonostante l'evidenza... ecco dunque il problema, ecco che l'infelice frase sui rappresentanti di lista mi ha scatenato...Se ti sei ben informato, il giochino del trascrizione pura e semplice dello scrutinio in forma elettronica è costato le bellezza di 34 milioni di euro e per fare che? e se riesci a procurarti le informazioni necessarie potrai anche sapere a chi andrà la fetta più grande di questa enormità inutile: non è difficile, basta togliersi i paraocchi, puoi farcela... d'altra parte è scritto in atti pubblici, a meno che qualcuno non ti faccia credere che sono riservati (come è successo amico, uno di quei rappresentanti di lista rompicoglioni come dici tu, che chiedendo il testo della legge elettorale per togliersi un dubbio ad un agente di polizia provinciale del seggio si è sentito negare questa possibilità con la motivazione "sono documenti privqati" (???!!!!)... c'è un termine che serve a descrivere la situazione, ma ormai è inflazionato, e la reiterazione mediatica unitamente ai veleni che lo hanno farcito in modo strumentale, lo hanno quasi svuotato del suo gravissimo e serissimo significato...rompicoglioni? è indubbio che ci siano i galoppini del potere e i deficienti tra loro, ma dire che sarebbe meglio toglierli di mezzo è soltanto avallare tutte le nefandezze che abbiamo visto in Italia da sempre e infinitamente di più negli ultimi anni.Basta, ora, ognuno di noi ha i mezzi per rendersi conto di come stanno le cose, ognuno sceglierà, o meglio ha già scelto, ognuno farà i conti con la propria coscienza, se ancora ne disporrà, un giorno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            Ti ripeto, non voglio entrare in merito ai vari giochi di potere che sono stati contestuali all'attuazione di questo progetto di scrutinio elettronico. Sono d'accordo con te quando dici delle somme esagerate e dei beneficiari dei vari appalti che, stranamente sono sempre i soliti noti, ma questo non è l'argomento centrale della mia discussione che voleva essere soltanto centrata sugli aspetti tecnici delle operazioni di scrutinio informatico a prescindere da tutto il contorno.Che l'intervento di Somma (così come di molti altri rappresentanti di lista) sia stato animato da buoni propositi indotti da tutto un sistema di sfiducia generale e di malafede nei confronti di questo tipo di "innovazione" sarà certamente verissimo.Ciò non toglie che nel contesto prettamente tecnico del corretto svolgimento delle operazioni ha sbagliato, coinvolgendo nell'errore i vari membri del seggio e portando a "falsare" in un certo qual modo i risultati della sperimentazione (che, a parer mio, andrebbe profondamente rivista nella logistica...)
          • exedre scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            Mi dispiace dover notare che hai travisato completamente quello che ho scritto.Gli operatori informatici hanno, per quello che ho visto io, tentato di rendere conformi i dati prima della firma del presidente per ottenere la conformità.Poi hanno fatto marcia indietro e reso di nuovo non conformi i dati, fatto la stampa.Successivamente, come previsto dalla procedura, hanno riportato i dati corretti sulla chiavetta USB.Non credo -ma non posso saperlo ovviamente- che abbiano spedito i dati sbagliati.È molto grave, però, che abbiano tentato di 'taroccare' il risultato.Ovviamente quello che dici sui rappresentanti di lista ti qualifica e ben rende l'idea di come le società informatiche vorrebbero gestire la questione.Emmanuele Somma
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            Fammi capire, tu stai dicendo che l'operatore informatico ha inserito i dati giusti, ha fatto la stampa e ottenuto la conformità dal presidente. Successivamente è "tornato indietro" ha provato a mettere dei dati sbagliati e ha cercato di far inviare quelli? Ho capito bene?!? E perché l'avrebbe fatto? Lo sai che il coordinatore che poi manda i dati delle chiavi usb al viminale deve poi portare una copia firmata dal presidente della stampa in questione.. i dati vengono verificati, siamo all'inizio di un progetto dopo due anni di sperimentazione (che a quanto pare è stato bocciato), vi siete letti la legge? Il risultato del conteggio elettronico "non ha alcuna incidenza sul procedimento ufficiale di proclamazione dei risultati e di convalida degli eletti". Come diceva qualcuno prima, sono d'accordo che 34 milioni di euro sono troppi e che si tratta di uno spreco, ma queste sono opinioni. Non hanno a che vedere con i fatti in questione (che si riferiscono alla legge e alle procedure utilizzate dagli operatori informatici)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: exedre
            Gli operatori informatici hanno, per quello che
            ho visto io, tentato di rendere conformi i dati
            prima della firma del presidente per ottenere la
            conformità.

            Poi hanno fatto marcia indietro e reso di nuovo
            non conformi i dati, fatto la stampa.
            Successivamente, come previsto dalla procedura,
            hanno riportato i dati corretti sulla chiavetta
            USB.E hanno fatto bene, caro ficcanaso: in questo modo c'è un pezzo di carta che attesta la non conformità firmato dal presidente. Poi c'è una correzione dei dati e il conseguente allineamento. Poi c'è l'ulteriore stampa con relativa verifica di conformità da firmare (e ti consiglio di non tentare di dire che non c'è stata: il programma OBBLIGA la stampa dei dati per proseguire e in caso di esplosione della stampante ci sono i moduli prestampati da compilare a mano. E il responsabile di plesso non spedisce una cippa che non sia accompagnata da relativa dichiarazione di conformità firmata.)
            È molto grave, però, che abbiano tentato di
            'taroccare' il risultato.Lo vedi che non hai capito niente? Parli perché hai visto fare cose che non conoscevi e NON DOVEVI NECESSARIAMENTE CONOSCERE. Volevi fare l'operatore di sezione?I taroccamenti ci sono stati sempre e sempre ci saranno col metodo attuale. Tant'è vero che durante i corsi di formazione era l'eventualità più prevista e per la quale fummo pregati di non contestare niente e riportare pari pari anche eventuali errori purché accompagnati da certificato di NON CONFORMITA'.Questo ti accontenta o vuoi altri dettagli?
            Ovviamente quello che dici sui rappresentanti di
            lista ti qualifica e ben rende l'idea di come le
            società informatiche vorrebbero gestire la
            questione.Somma, la morale valla a fare altrove: da che mondo è mondo TUTTI i presidenti di seggio e scrutatori non amano i rappresentati di lista e non li amano perché hanno la porca abitudine, come hai ampiamente dimostrato e continui a fare, di contestare qualsiasi cosa vedano, sia a ragione che, spesso, a torto. I rappresentanti di lista sono lì per far conteggiare i voti in modo regolare, non per sindacare sulle procedure per le quali i vari partecipanti allo spoglio sono stati addestrati.E poi il fatto che tu ti sia allontanato tra spoglio di Senato e Camera smanioso di dare al mondo la tua notizia del cazzo, ti qualifica e ti inquadra perfettamente in quella schiera di persone accecate dall'ottusità e dalla voglia di dimostrare a tutti i costi che queste elezioni sono finite in parità solo grazie a presunti brogli elettronici/informatici.Salvo poi che un'innocente scrutatore a roma "perde" 18 scatole di schede valide... e andate a cercare la truffa nel conteggio col PC?!?!?! Ma lo vedete cosa succede nei seggi?!? Ognuno fa il cazzo che gli pare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            i rappresentanti di lista sono una delle garanzie democratiche previste nelle operazioni di scrutinio, ma è evidente che gli italiani ormai votati al qualunquismo, alla superficialità più becera, all'illegalità istituzionalizzata e alla sfrenata volontà di fottere il prossimo, ritengano forse superfluo tutto ciò che in quanto regola democratica possa intralciare la coltivazione del proprio umanamente miserevole orto...krugio (uno che ha cercato con tutto se stesso di amare il belpaese...)
          • Anonimo scrive:
            Confusione tra democrazia e impresa
            - Scritto da: Anonimo
            Ma perché parlate senza sapere niente di ciò che
            dite?
            Lo scrutinio elettronico sperimentato aveva il
            solo scopo di accelerare la trasmissione di dati
            ATTENDIBILI in ministero il più rapidamente
            possibile.Non mi sembra che queste fossero le finalità dichiarate. Si è parlato chiaramente di sperimentare una modalità alternativa di conteggio e trasmissione dei voti.
            ed ecco perché un rappresentante di lista non
            avrebbe dovuto alterare le procedure stabilite
            dalla legge e delle quali sia gli operatori dello
            scrutinio elettronico erano perfettamente
            informati al pari dei vari presidenti di seggio. Non ero presente, ma quanto descritto non dimostra una "perfetta informazione degli operatori".
            Grazie al geniale interessamento di Somma quella
            sezione presumibilmente ha inviato dati non
            conformi, Questo da cosa lo deduci?
            a dimostrazione del fatto che i
            rappresentanti di lista, sono il vero tassello da
            rimuovere per snellire il lavoro di scrutinio
            elettorale nei seggiSnellire non vuol dire eliminare garanzie democratiche, e se i rappresentanti delle liste coinvolte (di intrambi gli schieramenti, s'intende) vogliono far verbalizzare dei punti mi sembra che non sia questo a far rallentare lo scrutinio. Sicuramente ci sono nei seggi casi di verifiche pretestuose o contestazioni senza fondamento, ma non vedo perchè generalizzare e rinunciare allo strumento in toto. Tra l'altro nel caso raccontato lo spoglio stava per fermarsi per DUE ore proprio per colpa dello scrutinio elettronico, non per le obiezioni sollevate.DI fondo, c'è la confusione che le repubbliche si governino con lo stesso tipo di logiche e strumenti delle imprese che viceversa, come il mio capo non si stanca di ripetere, non sono organizzate per funzionare come democrazie (quindi decide lui ;) ).
          • Anonimo scrive:
            Re: Confusione tra democrazia e impresa
            - Scritto da: Anonimo
            Non mi sembra che queste fossero le finalità
            dichiarate. Si è parlato chiaramente di
            sperimentare una modalità alternativa di
            conteggio e trasmissione dei voti.Per quel che riguarda i vari operatori, l'obiettivo MINIMO da raggiungere era la trasmissione di dati conformi (quindi attinenti con quanto scrutinato in aula) entro massimo un'ora dal termine dello scrutinio stesso (sia per camera che, separatamente, per senato).

            ed ecco perché un rappresentante di lista non

            avrebbe dovuto alterare le procedure stabilite

            dalla legge e delle quali sia gli operatori
            dello

            scrutinio elettronico erano perfettamente

            informati al pari dei vari presidenti di
            seggio.

            Non ero presente, ma quanto descritto non
            dimostra una "perfetta informazione degli
            operatori".Infatti, questo è il vero problema del sistema di conteggio elettronico: il fatto che chi dovrebbe essere stato addestrato è stato addestrato male oppure ha svolto il suo lavoro in modo superficiale. La colpa la attribuisco sempre e comunque alle persone.

            Grazie al geniale interessamento di Somma quella

            sezione presumibilmente ha inviato dati non

            conformi,

            Questo da cosa lo deduci?Dal fatto che ha contestato e impedito l'allineamento delle tabelle sul pc con quanto scrutinato e messo a verbale dal segretario (facendo a sua volta verbalizzare la contestazione). Qui ci sono 3 vizi di forma: 1) il rappresentante di lista non avrebbe dovuto interferire con lo svolgimento dello scrutinio ma attenersi al suo ruolo relativamente all'attribuzione delle singole preferenze di voto; 2) l'operatore al pc non avrebbe dovuto ascoltare somma e avrebbe dovuto allineare i dati per renderli conformi (gli operatori al pc nel processo di scrutinio avevano il veto di interferire in alcun modo con quanto avveniva in aula. Per quel che riguarda il mio corso siamo stati pregati di evitare di parlare o addirittura lanciare occhiate per influenzare l'andamento delle operazioni... un'esagerazione, forse, ma è per rendere l'idea di come sarebbero dovute andare i fatti); 3) il presidente di seggio, anche lui adeguatamente informato sulle procedure parallele di conteggio manuale/elettronico, non avrebbe dovuto ascoltare somma e avrebbe dovuto procedere come previsto dalle procedure.In questo modo invece di collaborare si è semplicemente ostacolato il lavoro di tutti.

            a dimostrazione del fatto che i

            rappresentanti di lista, sono il vero tassello
            da

            rimuovere per snellire il lavoro di scrutinio

            elettorale nei seggi

            Snellire non vuol dire eliminare garanzie
            democratiche, e se i rappresentanti delle liste
            coinvolte (di intrambi gli schieramenti,
            s'intende) vogliono far verbalizzare dei punti mi
            sembra che non sia questo a far rallentare lo
            scrutinio. Sicuramente ci sono nei seggi casi di
            verifiche pretestuose o contestazioni senza
            fondamento, ma non vedo perchè generalizzare e
            rinunciare allo strumento in toto.Ok, non è quello che volevo dire... la cosa andava intesa come "QUEI rappresentanti di lista". Ossia quella categoria quasi facinorosa che prende quasi possesso delle operazioni esasperando e rallentando il lavoro contestando ogni minima sciocchezza. Parlo per esperienza personale. Diventa veramente snervante, il clima non è disteso e gli errori aumentano in modo esponenziale. Così non va affatto bene.
            Tra l'altro
            nel caso raccontato lo spoglio stava per fermarsi
            per DUE ore proprio per colpa dello scrutinio
            elettronico, non per le obiezioni sollevate.Questo non sarebbe dovuto succedere. Il presidente comunque aveva la libertà di procedere allo scrutinio manuale. Se non l'ha fatto significa che reputava veritiero l'inconveniente e ha scelto di assecondare i tempi dell'operatore. Che per fortuna si sono abbassati.
          • david74 scrive:
            Re: Confusione tra democrazia e impresa
            - Scritto da: Anonimo
            Non mi sembra che queste fossero le finalità
            dichiarate. Si è parlato chiaramente di
            sperimentare una modalità alternativa di
            conteggio e trasmissione dei voti.Si è parlato? Chi ne ha parlato? Voci di corridoio? Allora fatti raccontare da chi, come me, era su una di quelle postazioni... La finalità della sperimentazione era semplicemente quella di verificare la possibilità di snellire il lavoro cartaceo ed umano velocizzando e rendendo teoricamente più sicure le votazioni, non avendo pezzi di carta scritti a mano, e quindi più soggetti ad un broglio rispetto ad un pen drive contenente dati decodificabili esclusivamente dall'apposita procedura di raccolta e trasmissione dati al Viminale, installata in un'altro pen drive ed utilizzata esclusivamente dal coordinatore di plesso. Inoltre, dato il carattere puramente sperimentale dell'iniziativa, i dati raccolti sono stati utilizzati solo ed esclusivamente per scopi statistici dal Ministero dell'Interno, e non hanno alcun valore legale ai fini delle votazioni. Ecco di cosa si tratta... ed è ben diverso dalle tantissime corbellerie che ho sentito sparare per i corridoi della scuola nella quale ho prestato questo servizio.
            Non ero presente, ma quanto descritto non
            dimostra una "perfetta informazione degli
            operatori".Hai frequentato i corsi anche tu? Non credo...Eri in uno dei seggi predisposti per la sperimentazione? Non credo...

            Grazie al geniale interessamento di Somma quella

            sezione presumibilmente ha inviato dati non

            conformi,

            Questo da cosa lo deduci?Semplicissimo! Il rappresentante di lista in questione, come tutti gli altri, NON DOVEVA ASSOLUTAMENTE GUARDARE IL MONITOR DELLA POSTAZIONE INFORMATICA NE' AVEVA IL DIRITTO DI CONTESTARE I RISULTATI DELLA RILEVAZIONE INFORMATIZZATA! E questo non l'ho deciso io, che sono stato operatore di sezione, ma una circolare ministeriale e la copia della Gazzetta Ufficiale di cui tutti noi operatori eravamo equipaggiati. Lui invece ha contestato un documento STATISTICO (e non LEGALE ai fini della votazione), facendo fornire de facto dati non veritieri al Ministero, e rischiando dunque de facto di falsare le votazioni di un'intera sezione! Fortuna vuole che quei pezzi di carta stampati dall'operatore non abbiano valore legale per le votazioni.
            Snellire non vuol dire eliminare garanzie
            democratiche, e se i rappresentanti delle liste
            coinvolte (di intrambi gli schieramenti,
            s'intende) vogliono far verbalizzare dei punti mi
            sembra che non sia questo a far rallentare lo
            scrutinio. Sicuramente ci sono nei seggi casi di
            verifiche pretestuose o contestazioni senza
            fondamento, ma non vedo perchè generalizzare e
            rinunciare allo strumento in toto. Tra l'altro
            nel caso raccontato lo spoglio stava per fermarsi
            per DUE ore proprio per colpa dello scrutinio
            elettronico, non per le obiezioni sollevate.Non diciamo boiate, per favore!!! Le contestazioni dei rappresentanti di lista sono storicamente una delle cause principali dei mostruosi ritardi con cui escono i verbali dagli scrutini elettorali! L'operatore, per lento che potesse essere a cliccare o digitare i numeri dei voti ricevuti dai vari schieramenti politici, non ci avrebbe messo più di quaranta minuti ad essere generosi. E parlo con cognizione di causa, visto che sono stato uno di loro...! Se tutti i rappresentanti di lista fossero come questo, sarebbe una tragedia ad ogni scrutinio!
            DI fondo, c'è la confusione che le repubbliche si
            governino con lo stesso tipo di logiche e
            strumenti delle imprese che viceversa, come il
            mio capo non si stanca di ripetere, non sono
            organizzate per funzionare come democrazie
            (quindi decide lui ;) ).Beh, non è che Governo Italiano SpA funzionasse tanto diversamente da un'azienda, ultimamente... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d

            Lo scrutinio elettronico sperimentato aveva il
            solo scopo di accelerare la trasmissione di dati
            ATTENDIBILI in ministero il più rapidamente
            possibile.Ma allora a cosa serviva? se i totali dovevano comunque coincidere a tutti i costi con il totale calcolato a mano, non si faceva prima a riempire una semplice tabellina con i totali desunti dal calcolato a mano? Perche' fare click click click...click... per 100 volteinvece di digitare direttamente 100 voti alla lista X?Cosa abbiamo sperimentato, la robustezza del pulsante sinistro del mouse?Invece una bella form protetta da certificati tosti su un sito web del viminale, da cui ciascun presidente di seggio con la propria userid e password (che si modificava da se' prima dell'inizio delle votazioni) non era meglio? un sitarello apache con mysql sul server, un pc con modem nelle varie sedi ed era fatto. Naturalmente dopo il riempimento della form si stampava la videata di conferma, si timbrava e si allegava con il cartaceo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: Anonimo

            Lo scrutinio elettronico sperimentato aveva il

            solo scopo di accelerare la trasmissione di dati

            ATTENDIBILI in ministero il più rapidamente

            possibile.

            Ma allora a cosa serviva? se i totali dovevano
            comunque coincidere a tutti i costi con il totale
            calcolato a mano, non si faceva prima a riempire
            una semplice tabellina con i totali desunti dal
            calcolato a mano? Perche' fare
            click click click...click... per 100 volte

            invece di digitare direttamente

            100 voti alla lista X?E' stata la mia stessa perplessità. Credo che comunque, si volesse provare una procedura passo-passo per poter successivamente compiere uno spoglio completamente informatizzato senza passare per i verbali cartacei e il sospetto me lo avvalla il fatto che al termine di ogni operazione di "click" del voto il risultato venisse memorizzato subito nella chiavetta... in pratica credo ci siano 2 cose fondamentali nella chiavetta: 1) progressivo con orario delle varie attribuzioni di voto - analogo del verbale redatto dal segretario; 2) tabella riassuntiva dei voti.In caso di errore in fase di scrutinio, visto che comunque si inviano e fanno fede i verbali "a mano", stavolta si è stati disposti a "sacrificare" il "verbale elettronico" trasmettendo solo i dati riassuntivi. Diversamente in ministero arrivano entrambi i contenuti. (Sono tutte supposizioni eh...)Funzionare, come progetto, funziona... ma se l'evoluzione di questo sistema deve essere quella di fare il medesimo scrutinio soltanto cliccando i voti col mouse per abolire un po' di carta siamo veramente dei pagliacci... ed è quello che temo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            se lo scrutinio elettronico serve per ricevere dati attendibili piu rapidamente, allora perche' per avere una certezza su chi vinceva ci sono volute quasi 24 ore.????(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un ringraziamento ad Emanuele :-d
            - Scritto da: Anonimo
            se lo scrutinio elettronico serve per ricevere
            dati attendibili piu rapidamente, allora perche'
            per avere una certezza su chi vinceva ci sono
            volute quasi 24 ore.

            ????
            (linux)Vediamo un po'... forse perché funzionava solo in 4 regioni? ;-)
          • Enrico Poli scrive:
            Dato su affidabilità volutamente falsato

            Ecco perché in caso di tabelle riassuntive dei
            voti non conformi era OBBLIGATORIO far quadrare i
            conti rispetto al verbale dello scrutinio manualeStento a credere a quello che leggo. Se spendo 37 milioni di euro in una prova di un sistema, voglio spremere dalla prova *tutti* i dati statistici, nessuno escluso.Un dato statistico fondamentale è quello sull'affidabilità dei dati che mi arrivano - la velocità conta poco se i dati arrivano sbagliati: è come se ti vendessi un'abbonamento a Internet velocissimo, solo che ti arriva tutto ingarbugliato come coi modem da 600bps quando c'era temporale. Qui questo dato era banale ottenerlo, essendo la prova organizzata in parallelo allo scrutinio normale. E tu mi dici che questo dato statistico, lì a portata di mano, con 37 milioni di euro volati dalla finestra, è stato *volutamente* falsato, facendo "quadrare i conti" (cosa che, ovviamente, se non fosse stata una prova e lo scrutinio fosse stato solo elettronico, non sarebbe stata possibile)?Ma chi ha messo questi a lavorare dove lavorano? Ma li mandiamo via o no?
    • Anonimo scrive:
      PENOSI SONDAGGI SINISTRARI,PERDENTI!
      GOVERNATE IL PAESE....CON 4 POVERACCI VOTANTI IN PIU'??..AHHHHHHHHHHHSENATO E' NOSTRO..SI VA A RIVOTAREEEEIL COLMO E CHE ALLE 3 DI MATTINA,AVETE ESALTATO PURE LA VITTORIA....MA,NON VI RENDETE CONTO,QUANTO SIETE RIDICOLIIII???VISTO CHE DOVEVATE STRAVINCERE....AVETE FALLLITO.....PERDENTI....SEMPRE....GOVERNERETE 6 MESI..FORSE....COMPLIMENTI AI MORTADELLARI COGLIONI...AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
      • Anonimo scrive:
        Re: PENOSI SONDAGGI SINISTRARI,PERDENTI!
        - Scritto da: Anonimo
        GOVERNATE IL PAESE....CON 4 POVERACCI VOTANTI IN
        PIU'??..AHHHHHHHHHHHQuesta notte ho sperato che vincesse Berlusconi .....così i TDK (testa di Kaxxo) come te se lo sorbivano x altri 5 anni e questo paese finalmente toccava il fondo ...e capivate che paese di merdx state creando ....così si poteva ripartire e avere finalmente una destra normale che anche io avrei potuto votare !!!Ma con un paese così diviso e un tale Caxxone che non ha perso un voto .....ci spetta almeno un decennio di merdx ....a meno che madre natura ci dia una mano togliendocelo dalle pallx o fulminandolo come ha fatto con Bossi Saluti depressi
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        5 --
      • Anonimo scrive:
        9 --
  • Anonimo scrive:
    votiamo da casa
    sogno il giorno in cui voteremo da casa.Il sistema ci identifica tramite scansione biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri figli non perderanno giorni di scuola.
    • mda scrive:
      Re: votiamo da casa
      - Scritto da: Anonimo
      sogno il giorno in cui voteremo da casa.
      Il sistema ci identifica tramite scansione
      biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri
      figli non perderanno giorni di scuola.Dopo 20anni d'informatica ....... sono sicuro che stranamente il voto non corrisponderà alla decisione del popolo !
      • Anonimo scrive:
        Re: votiamo da casa
        - Scritto da: mda

        - Scritto da: Anonimo

        sogno il giorno in cui voteremo da casa.

        Il sistema ci identifica tramite scansione

        biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri

        figli non perderanno giorni di scuola.

        Dopo 20anni d'informatica ....... sono sicuro che
        stranamente il voto non corrisponderà alla
        decisione del popolo !
        io credo che i più scettici sul voto elettronico siano quelli che più conoscono ed AMANO informatica e tecnologie.io per esempio non lo farei mai
    • Anonimo scrive:
      Re: votiamo da casa
      - Scritto da: Anonimo
      sogno il giorno in cui voteremo da casa.
      Il sistema ci identifica tramite scansione
      biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri
      figli non perderanno giorni di scuola.E i risultati del voto saranno magicamente decisi dagli stessi che oggi decidono i nomi degli eletti.Bel progresso.
    • Anonimo scrive:
      Re: votiamo da casa
      - Scritto da: Anonimo
      sogno il giorno in cui voteremo da casa.
      Il sistema ci identifica tramite scansionebravo.poi quando arrivano in sede li manipolano e nessuno lo sa.tu clicchi, loro se ne fottono.e via.senza scrutatori, niente testimoni, niente controlli
      biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri
      figli non perderanno giorni di scuola.uh?tuo figlio ha perso giorni di scuola?davvero?
    • Anonimo scrive:
      Re: votiamo da casa
      - Scritto da: Anonimo
      sogno il giorno in cui voteremo da casa.
      Il sistema ci identifica tramite scansione
      biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri
      figli non perderanno giorni di scuola.Massì una bella scansione biometrica, perchè non usare il nostro dna, non siamo già abbastanza sotto controllo?
    • Anonimo scrive:
      Re: votiamo da casa
      - Scritto da: Anonimo
      sogno il giorno in cui voteremo da casa.
      Il sistema ci identifica tramite scansione
      biometrica, noi voteremo tranquilli ed i nostri
      figli non perderanno giorni di scuola.certo voterai da casa con un sms per decidere se fare uscire dalla casa prodi o berlusconi e i risultati li leggera' in diretta la marcuzzi
  • Anonimo scrive:
    A questo punto spero vinca la destra
    Chi vince con questi numeri dura un paio di mesi e poi crolla. Quindi meglio far fare boom al berlusca.
    • Anonimo scrive:
      Re: A questo punto spero vinca la destra
      - Scritto da: Anonimo
      Chi vince con questi numeri dura un paio di mesi
      e poi crolla. Quindi meglio far fare boom al
      berlusca.Cosa te lo fa pensare che crolli?Berlusconi e stato ben attento a non affossare gli alleati.
      • Anonimo scrive:
        Re: A questo punto spero vinca la destra
        - Scritto da: Anonimo
        Cosa te lo fa pensare che crolli?
        Berlusconi e stato ben attento a non affossare
        gli alleati.Ha fatto fatica a tenerli buoni con una maggioranza mostruosa, figurati con questi numeri.
        • Anonimo scrive:
          Re: A questo punto spero vinca la destra
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Cosa te lo fa pensare che crolli?

          Berlusconi e stato ben attento a non affossare

          gli alleati.

          Ha fatto fatica a tenerli buoni con una
          maggioranza mostruosa, figurati con questi
          numeri.Non credo siano cosi' stupidi da non capire che se non fosse stato per lui, che ne ha fatte di tutti i colori, avrebbero preso sonore bastonate.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo
            Non credo siano cosi' stupidi da non capire che
            se non fosse stato per lui, che ne ha fatte di
            tutti i colori, avrebbero preso sonore bastonate.Il politico è un animale strano, ama sempre fare i giochetti. D'altro canto anche nel 94 crollò il governo dopo 9 mesi.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non credo siano cosi' stupidi da non capire che

            se non fosse stato per lui, che ne ha fatte di

            tutti i colori, avrebbero preso sonore
            bastonate.

            Il politico è un animale strano, ama sempre fare
            i giochetti. D'altro canto anche nel 94 crollò il
            governo dopo 9 mesi.Purtroppo io la vedo in maniera differente: chiunque vinca, anche al fotofinish e con maggioranze differenti tra senato e camera, proverà comunque a governare e non credo che gli alleati della CDL faranno cadere il governo.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Montanelli aveva detto "lasciatelo governare, gli italiani a quel punto capiranno", ma guardate dove siamo finiti: dopo 5 anni l'hanno rivotato ancora!Scusate lo sfogo, ma mi vergogno di essere italiano! Vorrei andare in Francia, dove le palle ce le hanno davvero e le usano!:'(
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Io mi vergogno di essere italiano vedendo tutti i voti di rifondazione comunista, un partito che in una società democratica non dovrebbe esistere. L'estrema sinistra sì che garantirà governabilità... E se per palle intendi andare a sfasciare vetrine, beh, credo che ti possa trasferire direttamente in francia a vandalizzare le città.
          • botafogo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Se in una societa', un partito non dovrebbe esistere, questa societa' NON PUO' essere chiamata democratica.
            rifondazione comunista, un partito che in
            una società democratica non dovrebbe esistere.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Il partito fascista è vietato dalla costituzione, eppure tu quella costituzione la chiami democratica giusto?Solo perchè in Italia abbiamo sperimentato il fascismo e non il comunismo non vuol dire che quest'ultimo sia la forma di governo migliore... basta guardarsi attorno... comunismodemocrazia, e questa non è un'opinione, è un dato di fatto!
          • Anonimo scrive:
            "questa non è un'opinione, è un fatto!"
            - Scritto da: Anonimo
            Il partito fascista è vietato dalla costituzione,
            eppure tu quella costituzione la chiami
            democratica giusto?
            Solo perchè in Italia abbiamo sperimentato il
            fascismo e non il comunismo non vuol dire che
            quest'ultimo sia la forma di governo migliore...
            basta guardarsi attorno... comunismodemocrazia, e
            "questa non è un'opinione, è un dato di fatto!"splendida quest'ultima.hai altra democrazia da mostrarci?
          • Anonimo scrive:
            Re: "questa non è un'opinione, è un fatt
            Non capisco cosa intendi, devo mostrarti un'altra democrazia?Il fatto che non sia una mia opinione è sotto gli occhi di tutti, prendi tutti i paesi che hanno un governo comunista, quanti di questi sono paesi democratici?
          • Anonimo scrive:
            Re: "questa non è un'opinione, è un fatt
            - Scritto da: Anonimo
            Non capisco cosa intendi, devo mostrarti un'altra
            democrazia?
            Il fatto che non sia una mia opinione è sotto gli
            occhi di tutti, prendi tutti i paesi che hanno un
            governo comunista, quanti di questi sono paesi
            democratici?L'italia ha avuto comunisti al governo. Dei fascisti invece mi ricordo la marcia su roma che di democratico ha ben poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: "questa non è un'opinione, è un fatt
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non capisco cosa intendi, devo mostrarti
            un'altra

            democrazia?

            Il fatto che non sia una mia opinione è sotto
            gli

            occhi di tutti, prendi tutti i paesi che hanno
            un

            governo comunista, quanti di questi sono paesi

            democratici?

            L'italia ha avuto comunisti al governo. Dei
            fascisti invece mi ricordo la marcia su roma che
            di democratico ha ben poco.Infatti i problemi in Italia che ci portiamo dietro da decenni sono dovuti a quei comunisti DC e PSI/PCI che hanno governato il paese nella prima repubblica.
          • Anonimo scrive:
            Re: "questa non è un'opinione, è un fatt
            DC comunisti?PSI comunisti?PCI al governo?in che film?
          • Anonimo scrive:
            Re: "questa non è un'opinione, è un fatt
            - Scritto da: Anonimo
            Infatti i problemi in Italia che ci portiamo
            dietro da decenni sono dovuti a quei comunisti DC
            e PSI/PCI che hanno governato il paese nella
            prima repubblica.O sei un ragazzino che non ha vissuto quel periodo, oppure stai delirando.DC e PSI di Craxi col comunismo c'entrano zero. Il PCI nella prima repubblica non è mai andato al governo.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: botafogo
            Se in una societa', un partito non dovrebbe
            esistere, questa societa' NON PUO' essere
            chiamata democratica.spettacolare.scommetto che anche tu intendi "siamo liberi anche di ammazzare , altrimenti non siamo liberi"
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo
            Io mi vergogno di essere italiano vedendo tutti i
            voti di rifondazione comunista, un partito che in
            una società democratica non dovrebbe esistere.Sì la società democratica, guarda che la costituzione in Italia è nata e stata scritta anche grazie al contributo dei comunisti. In Italia i comunisti non hanno niente di cui vergognarsi perché hanno sempre combattuto battaglie giuste. Prima l'antifascismo e poi la difesa dei diritti dei lavoratori.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Il comunismo è uno e uno solo, internazionale come il suo inno e terribile quanto i danni che provoca.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra

            In
            Italia i comunisti non hanno niente di cui
            vergognarsi perché hanno sempre combattuto
            battaglie giuste. Ah.. io pensavo non avessero nulla di cui vergognarsi perchè non hanno mai vinto e quindi non hanno potuto mettere in pratica le loro idee...Dai a parte gli scherzi, sono passati un po' di nni, ormai lo si può anche ammettere che il PCI di democratico aveva ben poco. Se avesse vinto saremmo passati dalla parte dell'URSS... la consideri ancora una prospettiva desiderabile? buona per la democrazia?
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Perche',essera passati dalla parte degli USA la consideri una cosa desiderabile e buona per la democrazia?
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo
            Perche',essera passati dalla parte degli USA la
            consideri una cosa desiderabile e buona per la
            democrazia?Ma no, certo, passiamo dalla parte della Cina e di Hamas adesso. Ci pensa l'arabo comunista D'Alema. Siamo messi bene sì, proprio bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            Io dalla parte di Hamas ci sono da tempo. Dalla parte delle loro rivendicazioni,sia chiaro,non dei mezzi che intendono usare.La cina invece mi sta proprio sulle OO,quasi quanto gli USA. Almeno la cina non rompe a livello mondiale quanto gli esportatori di democrazia.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Io mi vergogno di essere italiano vedendo tutti
            i

            voti di rifondazione comunista, un partito che
            in

            una società democratica non dovrebbe esistere.

            Sì la società democratica, guarda che la
            costituzione in Italia è nata e stata scritta
            anche grazie al contributo dei comunisti. In
            Italia i comunisti non hanno niente di cui
            vergognarsi beh non puoi ignorare che appena dopo il fascismo la rappresaglia sia stata SANGUINARIAforse potremmo comprenderla come comprendiamo il padre di un bambino che uccide gli assassini di un piccolo, se ne ha la possibilità ... ma resta giustizia sommaria. E quindi un continuo alimentare l'ingiustizia.e la violenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: A questo punto spero vinca la destra
            - Scritto da: Anonimo
            Montanelli aveva detto "lasciatelo governare, gli
            italiani a quel punto capiranno", ma guardate
            dove siamo finiti: dopo 5 anni l'hanno rivotato
            ancora!
            Scusate lo sfogo, ma mi vergogno di essere
            italiano! Vorrei andare in Francia, dove le palle
            ce le hanno davvero e le usano!
            :'(Montanelli era un grandissimo, ma con la vecchiaia ha perso un pò del suo proverbiale cinismo caustico diventando un pò sentimentalista verso il popolino di questo paese.
  • Anonimo scrive:
    perché, c'erano dei dubbi?
    - sperimentazione svolta con la consulenza di Accenture, famigerata multinazionale nota per la stretta commistione con la cricca che gestisce l'amministrazione USA- importante ruolo in Accenture coperto dal figlio del nostro ministro degli interni- utilizzo, per la memorizzazione dei dati, di chiavette USB (nemmeno dei cdrom, che almeno sarebbero stati read only!!!)- trasferimento dei dati raccolti non in prefettura ma in uffici Telecom Italia per la trasmissione verso il ministero- gestione allegra della presenza di "operatori informatici" presso i seggi (ci voleva tanto a mettere un operatore della polizia, della gdf o dei carabinieri?)sono di parte? silecito aspettarsi dei problemi? silecito sospettare manipolazioni? siavanti fasci, dite pure le vostre trollate, tanto la verità la sapete anche voi.che schifo
    • Anonimo scrive:
      9 --
      • Anonimo scrive:
        UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII....AH
        E DOVEVANO STRAVINCERE...MANCO SI SONO FATTI VIVI...D'ALEMINO,FASSINELLO,RUTELLA,DILIBERTA.....AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHPERDENTI...SI VERGOGNANO.....ERANO GROSSI VINCITORI.....AVETE UN CONDOMINIO DI VOTI IN PIU' PER ORA ALLA CAMERA.....FALLITI....GRANDE ER NANOOOO!!!!.AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
        • Anonimo scrive:
          Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
          Ma io dico dove vivi??? apparte che per ora abbiamo vinto alla camera risicato a no abbiamo vinto al senato siamo li e si deve attendere l'esterto che per ora vedo in vantaggio il centro sinistra ma poi dico PRIMO si so fatti la legge elettorale proprio perche sapevano con il maggioriatario(con il quale berlsconi è stato eletto) di perdere si sono creati questa astrussima legge elettorale proprio su misura(infatti tutto quello che andava dicendo il centrosinistra si è avverato)il premio di maggioranza regionale al senato che pena SECONDO abbiamo vinto contro colui che in italia detiene un impero televisivo che fino in fondo a ripetutamente violato la par condicio come è quando le parso(vedi anke sms) terzo hai uno strano concetto di perdita per ora quello che conta Camera all'unione senato un seggio in piu al centrodestra con in arrivo i voti dall'estero favorevoli per ora al centrosinistra ah si dimenticavo ma tutti quei giovanatti nel lazio che hanno votato anche al senato pur non potendo????
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            Il cdx si è fatto una legge per limitare la sconfitta.Se lasciava quella che c'era vinceva.Ben gli sta.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            A si un altra cosa il voto è stato incerto ma in un paese come il ns dove la massima aspirazione di un ragazzo è fare il calciatore e di una ragazza è fare la velina è gia tanto che il centrosinistra(da sempre fatto da persone che lavorano e pensano) abbia raggiunto sto risultato per molti e questo si sa votare a destra è piu uno status symbol che coscienza di voto perche votare a destra fa fico mentre votare a sinistra vuole dire essere figli di operai e questo è meno fico
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            Ma non diciamo fesserie, da sempre votare sinistra è bello, è cool, è giovane, fa molto intellettuale, mentre votare destra viene visto con disprezzo da tutti.Per chi dice che l'informazione è manipolata rispondo: ma li leggete i giornali? Magari se in campagna elettorale vi foste comprati e letti almeno 3/4 giornali al giorno avreste anche capito da che parte stava l'informazione in Italia, il corriere si è schierato apertametne a sinistra, la repubblica non ne parliamo, l'unità è organo di partito, il manifesto idem.Gli unici giornali schierati a destra sono giornali di media-bassa tiratura (il giornale, il foglio).Prima di parlare di informazione manipolata vedete di non essere già stati manipolati voi.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            è No mio caro ma vuoi mettere il risalto che si da alla televisione con quello dei giornali?? ma va la vuoi, dire che la gente che legge è piu di quella che vede la tv????è no anzi in europa siamo il paese che legge di meno e anche sul fatto della sinistra non sta proprio cosi:parla con i giovani e chiedeli cosa sanno di politica e poi chiedli l'orientamento politico e vedrai dati alla mano che nei giovani prevale il pensiero di destra anche perche i giovani di oggi sono sempre meno impegnati politcamente(cosa completamente ad appannaggio di un giovane di sinistra e non di destra)per quanto riguarda i giornali non siete messi male nemmeno voi se è per quello ne potrei citare altri tipo:LIbero poi continuando diciamo "affiliati" nell ordine di dati di pubblicazione ci sono:Il Mattino il Messagero (questi del gruppo Caltagirone) poi il Resto del Carlino ed il Giorno (Gruppo MOnti-Riffeser) e poi La Padania quindi lasciamo stare anche la stampa
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            Guarda le tirature dei giornali e ti farai un'idea, lo hanno ammesso tutti, in questa campagna la stampa è stata a senso unico.Per quanto riguarda la tv, mah, la guardo poco e per quel poco che la guardo non mi sembra così palesemente schierata come vorrebbero farci credere, tutte frottole per spaventare.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            A me risulta 1.500.000 di copie e poco piu centro sinistra contro quasi 1.000.000 centro destra quindi non mi sembra tutto sto divario considerando che in questa stima non ho considerato testate minori legate al centodestra e di giornali che non dicano di quale orientamento sono ma si capisce come la pensano vedi per esempio il secolo xix, italia oggi,ed altri ancora se poi nelle stime ci vogliamo mettere anche il sole 24 il divario si assottiglia ancora poi mettici le tv e siamo arrivati :D
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            A me i numeri risultano diversi. Ma siamo sempre lì... inutile andare avanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            - Scritto da: Anonimo
            A me risulta 1.500.000 di copie e poco piu centro
            sinistra contro quasi 1.000.000 centro destra
            quindi non mi sembra tutto sto divario
            considerando che in questa stima non ho
            considerato testate minori legate al centodestra
            e di giornali che non dicano di quale
            orientamento sono ma si capisce come la pensano
            vedi per esempio il secolo xix, italia oggi,ed
            altri ancora se poi nelle stime ci vogliamo
            mettere anche il sole 24 il divario si
            assottiglia ancora poi mettici le tv e siamo
            arrivati :DA te risultano le fantasie. Ma da dove li tiri fuori quei numeri dei giornali ? Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            Pensa te da un blog di centodestra ahahahahah
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda le tirature dei giornali e ti farai
            un'idea, lo hanno ammesso tutti, in questa
            campagna la stampa è stata a senso unico.
            Per quanto riguarda la tv, mah, la guardo poco e
            per quel poco che la guardo non mi sembra così
            palesemente schierata come vorrebbero farci
            credere, tutte frottole per spaventare.a senso unico è stata solo l'attività di governo, direttamente o indirettamente svolta nell'interesse del nano pelato
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            Intanto mi ha regalato un anno di vita grazie all'abolizione della leva... e di questo io sono grato, troppo facile dire ceh non ha fatto nient di buono.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNIONE=MASSA DI PENOSI PERDENTIIII..
            - Scritto da: Anonimo
            Intanto mi ha regalato un anno di vita grazie
            all'abolizione della leva... e di questo io sono
            grato, troppo facile dire ceh non ha fatto nient
            di buono.penso che un anno di naja non ti avrebbe fatto male
        • Anonimo scrive:
          9 --
    • Anonimo scrive:
      Re: perché, c'erano dei dubbi?

      sono di parte? siSono d'accordo, sei di parte e carico di pregiudizi.Lo ammetti? Benissimo.
      lecito aspettarsi dei problemi? siSono d'accordo.
      lecito sospettare manipolazioni? siSono d'accordo.
      avanti fasci, dite pure le vostre trollate, tanto
      la verità la sapete anche voi.Che c'entra questo? Ah si dimenticavo che sei di parte e quindi, pur avanzando argomenti validi, sei incapace di condurre una critica serena.
      • Anonimo scrive:
        Re: perché, c'erano dei dubbi?
        Beh, diciamo che questi operatori informatici erano inutili e sembra non fossero muniti neppure di regolare nomina.Poi nei seggi si timbra e sigilla tutto, e i dati viaggiano su una chiavetta USB data in mano ad un illustre sconosciuto assunto ad hoc da una società di cui conosciamo le imprese, e trasmessi non attraverso la rodata catena del Viminale, ma da società private.Che fosse un test per verificare come si può alterare l'esito del voto per futuri appuntamenti elettorali?
        • Anonimo scrive:
          Re: perché, c'erano dei dubbi?
          - Scritto da: Anonimo
          Beh, diciamo che questi operatori informatici
          erano inutili e sembra non fossero muniti neppure
          di regolare nomina.
          Poi nei seggi si timbra e sigilla tutto, e i dati
          viaggiano su una chiavetta USB data in mano ad un
          illustre sconosciuto assunto ad hoc da una
          società di cui conosciamo le imprese, e trasmessi
          non attraverso la rodata catena del Viminale, ma
          da società private.
          Che fosse un test per verificare come si può
          alterare l'esito del voto per futuri appuntamenti
          elettorali?Aspetta, fammi indovinare: i dati registrati sulla chiavetta erano codificati con un algoritmo di cifratura proprietario di cui non sono stati resi noti i sorgenti.sisi proprio prove tecniche di broglio :p .
      • Anonimo scrive:
        Re: perché, c'erano dei dubbi?


        sono di parte? si

        Sono d'accordo, sei di parte e carico di
        pregiudizi.
        Lo ammetti? Benissimo.io non ammetto, io lo dichiaro.e benissimo un cazzo, ma dove vivi?
        Che c'entra questo? Ah si dimenticavo che sei di
        parte e quindi, pur avanzando argomenti validi,
        sei incapace di condurre una critica serena.vedi il primo reply di questo thread, poi dimmi se c'entrava o meno
        • Anonimo scrive:
          Re: perché, c'erano dei dubbi?
          - Scritto da: Anonimo


          sono di parte? si

          Sono d'accordo, sei di parte e carico di

          pregiudizi.

          Lo ammetti? Benissimo.
          io non ammetto, io lo dichiaro.Esponilo come ti pare. Comunque si vedeva.
          e benissimo un cazzo, ma dove vivi?Nel magico mondo del sarcasmo dove tu non sei mai giunto.

          Che c'entra questo? Ah si dimenticavo che sei di

          parte e quindi, pur avanzando argomenti validi,

          sei incapace di condurre una critica serena.
          vedi il primo reply di questo thread, poi dimmi
          se c'entrava o menoVisto che la vuoi mettere sul piano "anche lui e' cattivo" dato che lui risponde a te, hai iniziato tu.Tra l'altro, non e' che le stupidate che scrivono gli altri giustifichino le tue.
    • Anonimo scrive:
      Re: perché, c'erano dei dubbi?
      Hai ragione è tutto un complotto, in realtà in italia sono stai in 10, forse 12 a votare per la destra.... ma per piacere!
      • Anonimo scrive:
        Re: perché, c'erano dei dubbi?
        Grande la sicilia che vota a destra, è da 40 anni che votano a destra mai una volta a sinistra e continuano ad avere disocuppazione mancanza di infrastrutture mancanza di legalita edilizia a pezzi l'omerta LA MAFIA quindi a sto punto penso che vogliano proprio cosi perche li conviene non lavorare e non fare"fatica" e tutte le piccole situazione che ne derivano(vedi falsi invalidi collusioni etc non li sto a fare tutti gli esempi questi ritengo possono gia essere calzanti) a sto punto sono proprio contento che versino in quelle condizioni ed a sto punto do ragione alla lega FUORI DALL'ITALIA a sto punto è anke lecito dire che il voto in sicilia è UN VOTO PRETTAMENTE MAFIOSO AH per ricordare na cosa in sicilia esponenti di forza italia nel tempo sono stati indagati e condannati per mafia
        • Anonimo scrive:
          Re: perché, c'erano dei dubbi?
          Anche esponenti di sinistra se è per questo, Di Pietro è indagato per gestione sospetta dei fondi del partito (bei valori nella sua Italia).La mafia non è certo nata col governo di destra, non tiriamo fuori i soliti luoghi comuni da volantino rosso.Nai confronti della mafia tuttii governi sono uguali.
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            IO fazioso io leggo i dati da 40 anni a sta parte si lamentano che non hanno lavoro che non hanno niente che lo stato si è dimenticato di loro che la Mafia è bella"lo dicano i siciliani sta cosa non io" e quindi perche una volta non dare un voto di rottura no mi spiace ma io proprio non li compatisco male cercato non è mai troppo
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            e ti diro di piu io capisco regioni come il Veneto la Lombardia il Friuli dove ci sono moltissimi piccoli medi e grandi impreditori che votano cdl, loro si sono capibili, perche gli fanno le leggi per loro ed è giusto perche in fondo la cdl rappresenta quella parte di popolazione ma quando vedo tipo a napoli forza italia oltre il 20% in sicilia con quelle percentuali allora no non li capisco non li comprendo:5 anni hanno avuto per governare non hanno creato posti di lavoro(piccola nota sapete come fanno a calcolare i nuovi posti di lavoro:allora se una persona lavora anche un solo giorno non è piu nelle liste dei disoccupati e quindi si intende che un posto di lavoro è stato creato Questa cosa è drammatica!!!!!!)la delinquenza non è calata per il mezzogiorno non è stato fatto assolutamente niente tanto è che dovete venire nel settentrione o nel centro italia per trovare lavoro dico cosa Beep la votate a fare la CDL
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            Eh si, la destra fa le leggi per le piccole medie imprese e la sinistra per gli operai (o preferisci che li chiami proletari, ti da più l'illusione di una lotta di classe ormai terminata per palese inutilità).Svegliaaaaaaaaaaaaaa non guardate sempre il mondo attraverso le lenti rosse che vi mettono davanti, provate a cambiare e vedrete che magari la ragione non sta tutta nemmeno dall'altra parte, ma sicurametne avrete una visione più chiara di quello che vi circonda.
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            Be non ho una visione marxista della vita ormai è finita da tempo quell'utopia :D pero dire che la destra fa le leggi per chi lavora mi sembra veramente troppo poi vedi te :D CMQ ultima notizia 5 seggi all'estero per il centrosinistra a 60 seggi della fine :D
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            OPs non seggi ma sezioni ancora 60 :D e poi VITTORIA
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            - Scritto da: Anonimo
            IO faziososi TU.E anche semplicistico (oltre che profondamente offensivo) ad attribuire milioni di voti di siciliani alla mafia. Tanto semplicistico che poi per spiegare gli stessi voti a Napoli dici che non capisci come possa essere (ed evitiamo di tirare furori anche la camorra, per cortesia). La realta' non e' mica tanto lineare, sai il discorso sulle mille sfaccettature, i vari motivi alla base di a scelta, ecc? Ma te lo deve dire un anonimo su di un forum??? Evidentemente si.
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            Si il voto siciliano lo dimostra la storia vuoi par paura vuoi per connivenza vuoi per cultura è da sempre un voto mafioso per Napoli ti ricordo che al tempo della dc i vari boss passavano per le case dei poveri dando una scarpa e se votavano per la dc davano l'altra ormai giu nel sud di italia questo è quello che si meritano a si e non venite a cercare il lavoro in Toscana(ROSSA)visto che qui almeno c'è e c'è pure la certezza dello stato perche i cittadini sono con lo stato non come da voi
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?
            ed anche ammesso e non concesso che il voto siciliano non è un voto di mafia perche votate La cdl cosa vi ha dato negli ultimi 5anni Lavoro?Stato?vi hanno fatto stare meglio vi hanno fatto opere pubbliche vi hanno tolto la mafia il degrado cosa hanno fatto per rivotarli cosi in massa???Dai che vi conviene che in sicilia resti cosi, piu facile lamentarsi che darsi da fare per cambiare le cose Votate la cdl dove al nord c'è un alleato che vi ripugna che dice che non fate parte dell'italia ma come fate spiegamelo???
          • Anonimo scrive:
            Re: perché, c'erano dei dubbi?

            Nai confronti della mafia tuttii governi sono
            uguali.Ma alcuni sono più uguali degli altri :D
        • Anonimo scrive:
          Re: perché, c'erano dei dubbi?
          - Scritto da: Anonimo
          ...a sto punto è anke lecito dire
          che il voto in sicilia è UN VOTO PRETTAMENTE
          MAFIOSOSe votavano a sinistra erano illuminati liberali, ma siccome sei fazioso e volgare fino alle ossa non ti resta che insultare milioni di persone per poter emergere un po' dalla bassezza morale in cui vivi.
      • Anonimo scrive:
        Re: perché, c'erano dei dubbi?
        Scritto da: Anonimo

        ...a sto punto è anke lecito dire

        che il voto in sicilia è UN VOTO PRETTAMENTE

        MAFIOSO
        Se votavano a sinistra erano illuminati liberali, ma
        siccome sei fazioso e volgare fino alle ossa non ti resta
        che insultare milioni di persone per poter emergere un
        po' dalla bassezza morale in cui vivi.ah beh, dalla bassezza morale non si può, bisogna essere bassi fisicamente per poterlo fare... ma vergognati!
  • Anonimo scrive:
    A BUFFONI
    Dovevate stravince...e invece... a poracci annateve a nasconne!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: A BUFFONI
      - Scritto da: Anonimo
      Dovevate stravince...
      e invece... a poracci annateve a nasconne!!!Mi pare un pò squallido attaccare uno che si è fatto il mazzo per conto di EFF per garantire trasparenza nelle procedure solo perché non ti piace la sua appartenenza politica.Forse fai parte del popolino che si fa regolarmente ipnotizzare dal tubo catodico.
      • Anonimo scrive:
        Re: A BUFFONI
        LA DESTRA, IL NIDO DEI CHEATER.I PADRI CHEATTANO LE ELEZIONI, I FIGLI COUNTER STRIKE!
      • Anonimo scrive:
        MA TACI,CHE E MEGLIO,LA TRASPARENZA..
        DE CHE'......POLITICANTI DI P.I......AVETE PRESO UN ABBAGLIO....CON LA VOSTRA STRAVITTORIAA.....E POI,LA PROSSIMA VOLTA...SIATE ARBITRI...E NON DI PARTE......E POI LASCIATE PERDERE LA POLITICA...CHE PRENDETE SOLO LANTERNE PER LUCCIOLE...CHE PENAA....DOVEVANO STRAVINCEREEEE.....COGLIONI!!
        • Anonimo scrive:
          Re: MA TACI,CHE E MEGLIO,LA TRASPARENZA.
          La politica non è una partita di calcio. Nella situazione di stallo attuale siamo tutti nella cacca.
    • Anonimo scrive:
      Re: A BUFFONI..STRABBUFFONI....FETENTI..
      http://img331.imageshack.us/img331/9112/11441920677892mk.jpg
    • Anonimo scrive:
      BUFFONI,DOVEVANO STRAVINCERE...AHHH
      CHE PENOSI....MA CHI VI DA' RETTA...LUNGA VITA AL NANO IMPRENDITORE...MEGLIO DI VOI 10000 VOLTEE!!POVERACCI....PER 20 VOTI...IN PIU....FATE PENA.....AMMAZZATEVE...COL GASS!!
  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Quale risultato, se non viene contestato, conta?Quello elettronico o quello manuale? Cioè, i dati che leggo sulle elezioni riportano solo risultati ottenuti tramite scrutinio manuale oppure vengono riportati anche i risultati di questi scrutini elettronici?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: Anonimo
      Quale risultato, se non viene contestato, conta?
      Quello elettronico o quello manuale? Cioè, i dati
      che leggo sulle elezioni riportano solo risultati
      ottenuti tramite scrutinio manuale oppure vengono
      riportati anche i risultati di questi scrutini
      elettronici?credo che per ben 15000 sezioni sono riportati solo quelli dello scrutinio elettronico.chi sà smenitsca
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Quale risultato, se non viene contestato, conta?

        Quello elettronico o quello manuale? Cioè, i
        dati

        che leggo sulle elezioni riportano solo
        risultati

        ottenuti tramite scrutinio manuale oppure
        vengono

        riportati anche i risultati di questi scrutini

        elettronici?

        credo che per ben 15000 sezioni sono riportati
        solo quelli dello scrutinio elettronico.

        chi sà smenitscapongo una domanda anchio visto che tutto l'aspetto del voto elettronico me lo sono perso.come funziona?siamo davanti ad una sperimentazione per cui i voti elettronici sono simbolici e il cittadino preso come test deve comunque votare a manina oppure vengono contati anche questi e-voti?la seconda ipotesi mi pare assurda, confortatemi please.
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Quale risultato, se non viene contestato,
          conta?


          Quello elettronico o quello manuale? Cioè, i

          dati


          che leggo sulle elezioni riportano solo

          risultati


          ottenuti tramite scrutinio manuale oppure

          vengono


          riportati anche i risultati di questi scrutini


          elettronici?



          credo che per ben 15000 sezioni sono riportati

          solo quelli dello scrutinio elettronico.



          chi sà smenitsca

          pongo una domanda anchio visto che tutto
          l'aspetto del voto elettronico me lo sono perso.
          come funziona?siamo davanti ad una
          sperimentazione per cui i voti elettronici sono
          simbolici e il cittadino preso come test deve
          comunque votare a manina oppure vengono contati
          anche questi e-voti?la seconda ipotesi mi pare
          assurda, confortatemi please.A queste domande solo pochi potranno risponderti, penso bisognerebbe chiedere a qualche scrutatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda
            L'elettore ha votato nel modo tradizionale.Lo scrutinio è stato eseguito in parallelo in modo tradizionale e informatico.Mentre i dati dello spoglio manuale sono riportati su 2 tabelle di scrutinio e 2 verbali, che vanno in destinazioni diversi, i dati elettronici vanno su una chiavetta USB, che recapitata in un apposito ufficio viene inserita in un PC e invia i dati al Viminale.A me è sembrato un inutile spreco di soldi.In pratica hanno duplicato la tabella di scrutinio su un file.Ma non era più semplice un PC per plesso con una chiavetta USB per sezione, in custodia al presidente di seggioAlla fine dello spoglio il presidente avrebbe fatto inserire i dati nella chiave USB, e sarebbero stati trasmessi velocemente al Viminale.Visto come è andata, in fatto di tempi per sapere il risultato, direi che l'esperimento è perfettamante FALLITO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda
            - Scritto da: Anonimo
            L'elettore ha votato nel modo tradizionale.
            Lo scrutinio è stato eseguito in parallelo in
            modo tradizionale e informatico.
            Mentre i dati dello spoglio manuale sono
            riportati su 2 tabelle di scrutinio e 2 verbali,
            che vanno in destinazioni diversi, i dati
            elettronici vanno su una chiavetta USB, che
            recapitata in un apposito ufficio viene inserita
            in un PC e invia i dati al Viminale.
            A me è sembrato un inutile spreco di soldi.
            In pratica hanno duplicato la tabella di
            scrutinio su un file.
            Ma non era più semplice un PC per plesso con una
            chiavetta USB per sezione, in custodia al
            presidente di seggio
            Alla fine dello spoglio il presidente avrebbe
            fatto inserire i dati nella chiave USB, e
            sarebbero stati trasmessi velocemente al
            Viminale.
            Visto come è andata, in fatto di tempi per sapere
            il risultato, direi che l'esperimento è
            perfettamante FALLITO.Ma il formato del file e il software è tutto proprietario?
        • wishyou scrive:
          Re: Domanda
          Vale solo e soltanto lo scrutinio cartaceo.La comunicazione informatica serviva solo per avere i dati ufficiosi prima (così i politici possono commentare pirma.....).Vi ricordo che i dati che danno oggi come "ufficiali", in realtà sono ufficiosi, poichè i verbali compilati dai seggi vengono portati presso il capoluogo di circoscrizione e lì vengono fatti i conteggi definitivi (tutti 60.000 e rotti, ci vogliono, di media dai 3 ai 6 giorni).Per cui i dati definitivi reali si sapranno tra una settimana.Per quanto riguarda l'articolo, il rappresentante di lista commette un errore di fondo:le schede andrebbero scrutinate ad una ad una, cioè il presidente estrae una scheda dall'urna, legge ad alta voce il voto e, contestualmente, deve essere messa sulla tabella di riepilogo una croce a chi è stato asssegnato il voto (quindi mette la crocetta anche lo scrutatore informatico).Invece si capisce che lì hanno preso le schede, divise per partito, contate e quindi messe le crocette tutte in un colpo (si capisce allora il kasino di inserire i dati nello scrutinio informatico).Insomma non hanno seguito una procedura regolare (sanzionabile e pure penale....)
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda
            - Scritto da: wishyouCUT
            Vi ricordo che i dati che danno oggi come
            "ufficiali", in realtà sono ufficiosi, poichè i
            verbali compilati dai seggi vengono portati
            presso il capoluogo di circoscrizione e lì
            vengono fatti i conteggi definitivi (tutti 60.000
            e rotti, ci vogliono, di media dai 3 ai 6
            giorni).
            Per cui i dati definitivi reali si sapranno tra
            una settimana.Cioè fammi capire; una settimana di tempo per poter comprare i voti?Apperò
            Insomma non hanno seguito una procedura regolare
            (sanzionabile e pure penale....)Ma che razza di procedura regolare vuo iche seguano dei studenti o di licei del lavoro o di università 3 +2 (i 2 sono un pro forma)Penale? Ma de che?Tra un po' si inizia a evadere le tasse tanto abbiamo la scusa che c'è la mafia al goveno e ci appelliamo ai comma e leggine che si creeranno ad hoc per loro
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda


            Insomma non hanno seguito una procedura regolare

            (sanzionabile e pure penale....)

            Ma che razza di procedura regolare vuo iche
            seguano dei studenti o di licei del lavoro o di
            università 3 +2 (i 2 sono un pro forma)Tu sei molto ignorante. Ti consiglio di farti un giro in qualche università seria per vedere che i 2 sono tutt'altro che pro forma.Le altre università, quelle dove basta pagare la retta, erano fasulle prima e lo sono ora, ma se per te sono un modello di paragone, sei nell'errore più grande.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda
            Nel mio seggio le schede sono state contate una a una e nonostante questo c'e' stato un incespicare dell'operatore al pc piu' di una volta a causa di un programma dalla praticita' opinabile (l'applicativo specifico, il sistema operativo era knoppix e andava senza problemi).Tanto che spesso rimaneva indietro di 1 o 2 voti e dovevamo rallentare il lavoro.La sicurezza della chiave usb e' molto dubbia, non e' , come mi e' parso di leggere dal commento di qualcuno, direttamente controllata dal presidente del seggio, e' semplicemente appesa al collo dell'operatore.Operatore che l'avra' in custodia fino al trasferimento dei dati e che non risulta da nessun verbale.Inoltre fa testo il dato registrato elettronicamente, tanto che vengono rilasciate delle stampe in cui i verbali devono assolutamente trovare riscontro. Ovviamente l'operatore non rimane un secondo di piu' dopo lo scrutinio, momento in cui potrebbero essere riscontrati errori precedentemente fatti (a me due anni fa capito' e dovemmo ricontrollare tutto), costringendo il seggio letteralmente a fottersi in caso di incongruenze.Questo scrutinio elettronico ha creato solo problemi e un dubbio sulla sicurezza molto pesante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda
            Lo scrutinio è stato fatto come doveva essere fatto solo che gli operatori informatici hanno 'preferito' attendere i risultati definitivi prima di inserire i voti per essere sicuri di non sbagliare. È avvenuto in molti seggi così, tanto da sembrare un consiglio delle società per essere più sicuri di non sbagliare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda
        No. In caso di contestazioni o dati incongruenti farà SEMPRE fede quanto riportato nei verbali stilati a mano e appartenenti alla sola fase di scrutinio manuale tradizionale.
    • Anonimo scrive:
      9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
        Stai bene, o ti serve qualcosa per farti riprendere conoscenza e coscienza??
        • Anonimo scrive:
          Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
          si forse a te...dopo sta' batosta.....di voti contrari al mortadellaro.....che nessuno si fida...circa 25 milioni,di italiani intelligenti,che non si sono fatti fregare,dal suo stronzo buonismo....e catastrofismo......ANDATE A CASAAAAAAAAAAAAAA...!!!!FASSINO,CHE NON SI FACEVA VEDERE,E I GIORNALISTI ERANO INCAZZATISSIMI.....ANCORA 1 MINUTO...E SCENDE...NE SONO PASSATI 55MIN...SCHIFOSO!!!....SCHELETRO!!STO' BENISSIMO....E SAPPIAMO.....CHE NON GOVERNERETE....MAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIORA CONTROLLIAMO IL TUTTO....SCHEDA PER SCHEDA....CHE DI TRUFFE NE FATE....CON I PRES.DI COMMISSIONE DEL C.....!!!...VISTO,CHE SUL TERRITORIO...CI SIETE SEMPRE VOI....IO CI HO PURE DISCUSSO CON 1....!!...FALLITI......W IL NANO!!!!...RE D'ITALIAA!!..AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
          • Anonimo scrive:
            unione=poveri falliti,convinti e illusi!
            una cosa solo....vi si puo' dire..Falliti,Ipocriti,visto che nno ammettete la batosta,presa....con la storia dello stravincere...vi siete bastonati da solinon governerete....con Luxuria e Caruso...l'italiani sono in gran parte intelligenti,sta' gentaglia,non la vogliono....eravate,quelli che dovevateSTRAVINCERE...E SPACCARE TUTTOPENOSI....E POVERI ILLUSI......con il leader marionetta...con i fili...!!!fallitiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
          • Anonimo scrive:
            Re: unione=poveri falliti,convinti e ill
            http://tinyurl.com/s48d7
      • Anonimo scrive:
        Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
        - Scritto da: Anonimo

        25 MILIONI...NON TI VOGLIONO....FALSO PRETE
        PRESTANOME,DI 1000 PARTITINI....DEL...C......!!!
        Ma forse ti sfugge che l'altra metà ha detto no a Berlusconi.
      • xWolverinex scrive:
        Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
        Cara la mia testina di cazzo. Avete il senato solo grazie alla riforma elettorale che vi siete fatti in casa prima delle elezioni.. quando il vostro stesso premier tuonava "NON SI POSSONO CAMBIARE LE REGOLE QUANDO SI E' IN CORSA" gia' alle precedenti politiche... vabbe'... dettagli.... ora ci avete regalato i 340 seggi.... cazzi vostri. E avete 1 solo seggio in piu' al senato. Aricazzi vostri.
        • Anonimo scrive:
          Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
          - Scritto da: xWolverinex
          Cara la mia testina di cazzo. Avete il senato
          solo grazie alla riforma elettorale che vi siete
          fatti in casa prima delle elezioni.. quando il
          vostro stesso premier tuonava "NON SI POSSONO
          CAMBIARE LE REGOLE QUANDO SI E' IN CORSA" gia'
          alle precedenti politiche... vabbe'...
          dettagli.... ora ci avete regalato i 340
          seggi.... cazzi vostri. E avete 1 solo seggio in
          piu' al senato. Aricazzi vostri.Se i nani azzurri (puffoni) vorranno mettere i bastoni fra le ruote a don mortadella, l'assenteismo se lo dovranno proprio scordare (sempre ammesso che dall'altra parte non decidano di mettersi a dormire sugli allori) :D .
          • Anonimo scrive:
            UNIONE=BRANCALEONE,NE TESTA NE PIEDI!
            al testina di cazzo....DOVEVATE STRAVINCERE....ER MORTADELLLARO...MANCO SAPEVA COSA DIRE ALLE 2 DEL MATTINO...STO' MEZZO PRETE FINTO.....MARIONETTA DI UNA SX BRANCALEONE..NON GOVERNERETE....CADERETEE.....NON VI VUOLE NESSUNO....ERO ALLA VOSTRA MANIFESTAZIONE...UNA MAREA DI GENTE GIA' A MEZZANOTTE,ERA ANDATA VIA DELUSA...VOTO BUTTATOO...TRUFFE,SCHEDE ELETTORALI,MESSE IN TASCA DA ESPONENTI DI SX NEI SEGGI....SARANNO PUNITI...VI RICORDO...CHE DOVEVATE STRANVINCERE E SPACCARE TUTTO....SIETE DEI POVERE ZECCHETTE......ELEMOSINAREE!!AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
          • Anonimo scrive:
            dovevate stravincere=fate solo pena...ah
            alle 2 del mattino..prodi,non sapeva cosa dire a quei 4 affreddoliti....rincoglioniti....che erano ad aspettare i cazzi suoi....delusi,parecchi sono andati via....a voglia,a sventolare bandiere...rosseee...!!AVETE STRAPERSO....DOVEVATE VINCERE ALLA GRANDE.....ERAVATE PURE SICURI....E COMPLIMENTI AI SONDAGGI....SINISTRARI...AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHMA VI RENDETE CONTO...QUANTO VALETE POCO...CON 3 VOTI IN PIU'...FASULLI,POI DI SICURO....500.000 SCHEDE ANNULLATE,PARECCHIE SARANNO DI DX,MA VOI GIOCATE SPORCO...COME SEMPRE...PENOSI E PERDENTII......con la marionetta Mortadellara....mezzo prete,mezzo uomo....FAZIOSI.....VERGOGNATEVII!!
          • xWolverinex scrive:
            Re: dovevate stravincere=fate solo pena.
            vogliamo parlare di brogli ? parliamone caro. mi pare che il senso dell'articolo fosse proprio questo, caro vermicello azzurro
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • xWolverinex scrive:
            Ha ragione berlusconi quando...
            .. quando dice che gli italiani sono coglioni. E tu lo hai ampiamente dimostrato. Ciao esulta pure quanto vuoi, ci rivediamo tra 5 anni quando saremo la nuova argentina grazie all'ingovernabilita' data da questa legge elettorale. O te ne sarai gia' scappato alle cayman insieme al tuo puffo arcoriano. Have a nice day e vai a lavorare.
          • Anonimo scrive:
            vado a lavorare con tua sorella....suck!
            ahhhh.......entro 1 anno maxi...cadete....altro che 5 anni,ve li sognatel'unita'....fasioso giornale.....COMMUNISTARO'"BERLUSCONI ADDIO".....??.....MA VERGOGNATEVI.....QUANTI CAZZI DI POSTI DI LAVORO VOI DATE PERSONALMENTE DI SX??PRODI=UNA MARIONETTA IN MANO,A RUTELLI,D'ALEMA,DILIBERTO..!!!DOVEVATE STRAVINCERE...E POI LE SCHEDE NULLE IN TASCA,VE LE ABBIAMO TROVATE....E' DURA,NON AMMETTERE,DI NON AVER VINTO IN MODO...TOTALE.......COGLIONI ERAVATE,COGLIONI RIMANETE....CADERETE I PRIMI 6 MESI!!AHHHHH
          • xWolverinex scrive:
            vai pure se ci riesci
            Mia sorella e' farmacista e laureata in CTF. Non credo tu avresti ne la sua cultura ne la sua intelligenza, ne il suo posto di lavoro (che non ha creato il tuo nanetto). Avete vinto grazie alle casalinghe che passano tutto il tempo davanti alla tv. Avete un partito fondato da un mafioso. Avete fatto retrocedere l'italia in OGNI graduatoria esistente al MONDO. Ringraziate dio che gli italiani sono ignoranti (e lo sei anche tu a giudicare il tuo modo di esprimerti). Vai Vai.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • botafogo scrive:
            Re: UNIONE=BRANCALEONE,NE TESTA NE PIEDI
            Ma che livello, ma che bel post.é raro vedere una si alta grammatica unita a tanta capacita' analitica e profondita' di pensiero.Complimenti vivissimi.- Scritto da: Anonimo
            al testina di cazzo....DOVEVATE STRAVINCERE....ER
            MORTADELLLARO...MANCO SAPEVA COSA DIRE ALLE 2 DEL
            MATTINO...STO' MEZZO PRETE FINTO.....MARIONETTA
            DI UNA SX BRANCALEONE..

            NON GOVERNERETE....CADERETEE.....

            NON VI VUOLE NESSUNO....ERO ALLA VOSTRA
            MANIFESTAZIONE...UNA MAREA DI GENTE GIA' A
            MEZZANOTTE,ERA ANDATA VIA DELUSA...VOTO
            BUTTATOO...

            TRUFFE,SCHEDE ELETTORALI,MESSE IN TASCA DA
            ESPONENTI DI SX NEI SEGGI....

            SARANNO PUNITI...

            VI RICORDO...CHE DOVEVATE STRANVINCERE E SPACCARE
            TUTTO....

            SIETE DEI POVERE
            ZECCHETTE......ELEMOSINAREE!!AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
        • Anonimo scrive:
          Re: POVERACCI...DOVEVATE STRAVINCERE!!
          - Scritto da: xWolverinex
          Cara la mia testina di cazzo. Avete il senato
          solo grazie alla riforma elettorale che vi siete
          fatti in casa prima delle elezioni..Quelli come te sono quelli che mi fanno pentire di avere votato a sinistra.Come fai a dire una stupidata simile?Con le vecchie regole avrebbero avuto il senato punto e basta perché hanno la maggioranza dei voti.Grazie alla legge che hanno fatto forse la maggioranza dei seggi la prende l'unione.
    • david74 scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: Anonimo
      Quale risultato, se non viene contestato, conta?
      Quello elettronico o quello manuale? Cioè, i dati
      che leggo sulle elezioni riportano solo risultati
      ottenuti tramite scrutinio manuale oppure vengono
      riportati anche i risultati di questi scrutini
      elettronici?Scrutinio manuale = Scrutinio elettronicoRisultati dello scrutinio manuale = Risultati dello scrutinio elettronicoLe tabelle della rilevazione informatizzata hanno il solo scopo statistico di dimostrare che, probabilmente, un servizio informatizzato può ridurre i tempi di scrutinio, l'uso smodato di carta per i verbali, e tempo per l'invio dei risultati al Ministero. Tutto qui. Claro? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Risposta
      http://www.beppegrillo.it/diario31marzo.pdf?Mentre nelle due precedenti esperienze si trattava di una semplice sperimentazione, per le elezioni politiche di aprile si è fatto un ulteriore passo in avanti dando valore giuridico anche allo scrutinio informatizzato ? si legge in un comunicato del ministero dell?Innovazione del 10 febbraio. La sperimentazione - precisa un comunicato del ministero dell?Interno del 24 marzo ? si affiancherà alle tradizionali operazione cartacee che, ovviamente, manterranno la loro preminente validità giuridica?.E? l?avverbio ?preminente?, che mi fa sentire uno strano odore nell?aria.Preminente quando, in che situazione? In caso di contestazioni?Ma sappiamo benissimo cosa succederebbe in caso di contestazioni dello scrutinio di quattro regioni chiave come Liguria, Lazio, Sardegna e Puglia che contano 11 milioni di voti, regioni in bilico in cui pochi voti possono far vincere una o l?altra coalizione: succederebbe il caos.Da Diario: ?Nel Lazio, per esempio, basta prendere un solo voto in più della coalizione avversaria per guadagnare i tre senatori concessi dal premio di maggioranza regionale?.Riporta ancora Diario:?Saltati i prefetti e reso meno determinante il Viminale, i dati elettorali di quattro regioni d?Italia saranno nelle mani del ministero (senza portafoglio) dell?Innovazione di Lucio Stanca, che in realtà è un dipartimento della presidenza del Consiglio. Insomma: saranno nelle mani di Silvio Berlusconi, che li comunicherà infine al Viminale?.
  • Alessandrox scrive:
    Non sa' da fa'
    A questo punto pollice verso, tuttavia se credono di voler continuare a sperimentare che almeno tengano conto di tutte le difficolta' e ricomincino su basi e con presupposti differenti.Errata corrige: ovviamente intendevo scrivere "non s' ha da fa' " errore di digitazione.==================================Modificato dall'autore il 11/04/2006 0.30.06
  • Anonimo scrive:
    Ed ecco...
    come si vince alle elezioni in Florida ed Italia....Tristezzaaaaa....
    • mikeUS scrive:
      Re: Ed ecco...
      In florida il voto e' arrivato TARDI per riconteggi infiniti utilizzando un metolo elettronico che sinceramente non ricordo ma che era DEFINITIVO e UFFICIALE.Qui, per quanto mi faccia schifo, e parecchio, si tratta di sperimentazione. Al limite sono i voti contati con ausili elettronici ad essere stati allineati ai voti contati in maniera tradizionale, e con tanto di rappresentanti di lista.Quindi, brogli, non credo proprio.Schifo? Quello si', tanto, ma da scrutatore non posso che applaudire l'idea di una riforma del sistema degli scrutini, che e' antiquato e nella sua ridondanza (che dovrebbe essere sinonimo di sicurezza) quasi ridicolo a volte.Spero che chiunque vinca faccia qualcosa anche in questa direzione.......dopo le prossime elezioni,ormai certe :D
Chiudi i commenti