FreeDOS si risveglia dal letargo

La celebre implementazione open di MS-DOS si prepara a festeggiare il suo dodicesimo compleanno con il rilascio della prima release matura, la 1.0. Nel frattempo i suoi creatori hanno già gettato le basi per il DOS del futuro

Roma – C’è chi lo dava ormai per defunto, e invece il progetto FreeDOS , che proprio pochi giorni fa ha compiuto 12 anni, si prepara a festeggiare il suo massimo traguardo: il rilascio della versione 1.0 del proprio MS-DOS open source.

Con questo annuncio Jim Hall , principale artefice di FreeDOS, ha voluto scacciare i nugoli di corvi che si erano recentemente addensati sopra al proprio progetto: del resto, le voci sulla morte di FreeDOS sono state alimentate da uno “scherzo” dello stesso Hall, che due settimane fa ha pubblicato nella vecchia home page del progetto il messaggio “FreeDOS è morto”.

“A nulla è servito – ha raccontato Hall a NewsForge.com – che abbia eliminato il messaggio quasi subito. La cosa buona è che, paradossalmente, le voci sulla morte di FreeDOS hanno finito per ridestare l’interesse della comunità verso questo progetto”.

FreeDOS Hall ammette che negli ultimi mesi il processo di sviluppo “è entrato in una fase di stallo”, e questo per via di alcune divergenze d’opinione tra i membri del piccolo team di FreeDOS. Egli afferma che ora le difficoltà sono state superate e che il progetto è pronto a rilasciare, per la fine di luglio, FreeDOS 1.0 .

Come si è detto, la versione 1.0 rappresenta un evento particolarmente importante per il progetto, e questo perché corona 12 anni di sviluppo quasi ininterrotto . L’idea di sviluppare un sistema operativo open source pienamente compatibile con MS-DOS venne infatti lanciata da Hall nel lontano 1994, lo stesso anno in cui Microsoft annunciò l’imminente abbandono del supporto a MS-DOS.

Se oggi pochi rinuncerebbero alle interfacce grafiche offerte dai moderni sistemi operativi, vi sono alcuni ambiti, come quello embedded o dell’emulazione, dove l’uso di una versione attualizzata del DOS può ancora risultare utile o vantaggioso. Dell , ad esempio, distribuisce FreeDOS insieme ad alcuni suoi PC desktop: benché minimale, questo sistema operativo permette agli utenti che non desiderano pagare una licenza di Windows o Linux di avviare e testare il PC, formattare il disco fisso, creare partizioni e far girare la miriade di utility disponibili per questo ambiente.

Stando ai suoi sviluppatori, FreeDOS rappresenta anche una preziosa base di codice per coloro che vogliono creare un proprio sistema operativo.

Se il primo obiettivo di FreeDOS è quello di raggiungere la piena compatibilità con MS-DOS, un altro team di sviluppo sta portando avanti un progetto parallelo, chiamato FreeDOS-32 , il cui obiettivo principe è quello di sviluppare da zero un kernel DOS a 32 bit, con i relativi moduli e driver, capace di superare le limitazioni dell’architettura a 16 bit di FreeDOS.

Per essere morto, FreeDOS non è mai apparso così vivo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sony
    ficcatelo 'ndo o culo (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Pesi...
    cito:"Rispetto ai modelli dotati di drive magnetico, l'UX90 pesa quasi 30 grammi in meno e promette un'autonomia superiore del 13%. "Ma quanto pesano queste memorie flash?Rinuncio a 15GByte, rispetto ad un HD magnetico, per avere 30grammi in meno?
    • avvelenato scrive:
      Re: Pesi...
      - Scritto da:
      cito:
      "Rispetto ai modelli dotati di drive magnetico,
      l'UX90 pesa quasi 30 grammi in meno e promette
      un'autonomia superiore del 13%.
      "

      Ma quanto pesano queste memorie flash?
      Rinuncio a 15GByte, rispetto ad un HD magnetico,
      per avere 30grammi in
      meno?Fai conto che in quel genere di portatili si usano dischi da 1,4", tipo quelli dell'ipod e simili insomma, quindi...
  • Anonimo scrive:
    nel senso...
    ...che buttano via il pc ma conservano il disco? (newbie)
  • seranto scrive:
    PROBLEMI LETTURA/SCRITTURA
    Avevo letto che le memorie solide nand hanno un ben prefissato numero di possibili letture/scritture, terminate le quali la memoria inizia ad eliminare i banchi non + utilizzabili.E' vero?Grazie
    • teddybear scrive:
      Re: PROBLEMI LETTURA/SCRITTURA
      - Scritto da: seranto
      Avevo letto che le memorie solide nand hanno un
      ben prefissato numero di possibili
      letture/scritture, terminate le quali la memoria
      inizia ad eliminare i banchi non +
      utilizzabili.
      E' vero?No. Hanno un numero di scritture garantite più basso degli hard disc. Tutto qui. Ma credo che comunue le memorie che vengono usate per la sostituzione di un Hard Disk siano comunque di "qualità" superiore a quelle usate per una fotocamera, per esempio. Dubito che qualcuno riesca ad arrivare a 10.000 scritture di una Compact Flash, utilizzandola per la memroizzazione delle proprie foto.
      • Anonimo scrive:
        Re: PROBLEMI LETTURA/SCRITTURA
        - Scritto da: teddybear
        - Scritto da: seranto


        Avevo letto che le memorie solide nand hanno un

        ben prefissato numero di possibili

        letture/scritture, terminate le quali la memoria

        inizia ad eliminare i banchi non +

        utilizzabili.

        E' vero?

        No. Hanno un numero di scritture garantite più
        basso degli hard disc. Tutto qui. Ma credo che
        comunue le memorie che vengono usate per la
        sostituzione di un Hard Disk siano comunque di
        "qualità" superiore a quelle usate per una
        fotocamera, per esempio. Dubito che qualcuno
        riesca ad arrivare a 10.000 scritture di una
        Compact Flash, utilizzandola per la
        memroizzazione delle proprie
        foto.quoto,se non erro, per fare un esempio, la memory card per PS2 garantisce solo 1000 cicli e consiglia di non salvare inutilmente...teist
        • Anonimo scrive:
          Re: PROBLEMI LETTURA/SCRITTURA
          - Scritto da:

          - Scritto da: teddybear

          - Scritto da: seranto




          Avevo letto che le memorie solide nand hanno
          un


          ben prefissato numero di possibili


          letture/scritture, terminate le quali la
          memoria


          inizia ad eliminare i banchi non +


          utilizzabili.


          E' vero?



          No. Hanno un numero di scritture garantite più

          basso degli hard disc. Tutto qui. Ma credo che

          comunue le memorie che vengono usate per la

          sostituzione di un Hard Disk siano comunque di

          "qualità" superiore a quelle usate per una

          fotocamera, per esempio. Dubito che qualcuno

          riesca ad arrivare a 10.000 scritture di una

          Compact Flash, utilizzandola per la

          memroizzazione delle proprie

          foto.

          quoto,

          se non erro, per fare un esempio, la memory card
          per PS2 garantisce solo 1000 cicli e consiglia di
          non salvare
          inutilmente...teistMi spiegate come vengono calcolati i ciclidi scrittura lettura? Se io prendo unfile di 1 byte, che scrivo e cancello1000 volte sulla Flash (e ovviamente dopoogni volta vuoto la cache), al terminedi quell'operazione la Flash è da buttare?E inoltre quanti cicli di lettura permettono?E come la mettiamo con il fatto chese usata come hard disk, l'aggiornamentodell'accesstime di un file (perché ilfile si è letto) comporta comunque unciclo di lettura/scrittura, e ciòcomunque avviene non migliaia, ma milionidi volte...
    • avvelenato scrive:
      Re: PROBLEMI LETTURA/SCRITTURA
      E' vero,ma è un problema facilmente aggirabile sia con l'utilizzo di memoria di qualità sia immagino tramite un design sufficientemente ridondante.i dischi hi-end della m-sys sono garantiti per 5.000.000 di cicli, quindi volendo l'affidabilità degli hdd è raggiunta
  • Anonimo scrive:
    E il DRM?
    E' che quando si parla di sony...
    • Anonimo scrive:
      Re: E il DRM?
      c'e ma non si vede :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E il DRM?
        Attenti anche agli schermi spia! Non dico che la sony li costruisca, ma... meglio informarsi e non fidarsi di nessuno. Purtroppo è così che va il mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: E il DRM?
      - Scritto da:
      E' che quando si parla di sony...ma vaffancuxo
    • mda scrive:
      ma ?
      - Scritto da:
      E' che quando si parla di sony...Non dovrebbe esserci, ma giustamente ....Ciao
    • teddybear scrive:
      Re: E il DRM?
      - Scritto da:
      E' che quando si parla di sony...Dopo quello che è successo, mi fido molto di più di Sony. Perchè ora viene tenuta d'occhio.Mi fiderei molto meno di altre aziende che non si sa cosa facciano.E poi, con i portatili Sony, mi sono sempre trovato benissimo, e sono tra i pochi produttori a non farti problemi se non accetti la licenza Windows e vuoi resituire il software.
Chiudi i commenti