Free.Share.ware :: Speciale Backup

a cura di Luca Schiavoni. Non bisogna aspettare gli azzeramenti di un virus, o la perdita di tanti file importanti per fare una copia di sicurezza. Un archivio è meglio della cura


Handy Backup (Shareware 30$)
Backup in inglese, copia di sicurezza in italiano. Visto che la sicurezza non è mai troppa, spendere un paio di dollaroni per garantirsi un programma veloce ed efficiente forse sono soldi ben spesi. Handy Backup è semplice e funziona anche automaticamente per creare copie di dati e di cartelle importanti, anche su supporti esterni (Zip, hard disk presenti in LAN o su un server FTP remoto).

Tra le caratteristiche di punta spicca la possibilità di comprimere e criptare (128bit) in vari modi il backup, e di tenere un “log” dettagliato di tutte le attività svolte. La procedura guidata che appare lanciando il programma è a prova di principiante, presentando poche e chiare opzioni modificabili anche in seguito.

Anche gli smanettoni sono accontentati.
HB permette di effettuare a scadenze regolari dei backup, tramite una semplice configurazione presente anch’essa nella procedura guidata iniziale.
L’interfaccia è molto semplice e simile a quella di sistema; purtroppo il programmone è disponibile solo in inglese. Comunque la versione di prova funziona per 30 giorni che sono più che sufficienti per farsi un idea, e farsi delle copie di backup!

EZback-it-up (Freeware 728k)
Si scrive EZ ma si legge “easy”, facile insomma. Questo piccolo ma potente programma completamente gratuito permette di effettuare copie di sicurezza di singoli file o di cartelle in pochi clic, creando una versione gemella su un altro disco fisso, su un disco removibile Zip o similare oppure in una cartella destinata a conservare copie.
Dall’interfaccia del programma è sufficiente selezionare una o più cartelle e “spostarle” nell’area chiamata “File or Folder to be Backed up”. Una volta selezionato il gruppo di “oggetti” da copiare occorre salvare il “job” chiamandolo ad esempio “Backup uno”.

Verrà richiesta una cartella di destinazione nella quale verranno copiati tutti i files e cartelle selezionati in precedenza mantenendo la struttura di cartelle e sottocartelle della destinazione. Ad esempio la cartella presente in C:documentiappunti potrà essere salvata in un backup chiamato “mieiappunti” su C:copiebackupmieiappunticdocumentiappunti il che risulta abbastanza comodo anche perchè le copie di EZback-it-up non saranno compresse o criptate, e quindi restano accessibili in qualsiasi momento.

Nei casi in cui è preferibile un backup di questo tipo, non compresso, EZBack-it-up svolge egregiamente il proprio lavoro anche se va messo in conto l’utilizzo del disco fisso nel quale i dati vengono praticamente raddoppiati.
Il freewarone può anche effettuare la copia soltanto dei files modificati o creati dal precedente backup, confrontando le due cartelle molto velocemente (i creatori del programma sostengono che con un Athlon 1200 il loro pupillo controlla 3500 files in 3 secondi, gulp!).
Ogni singola operazione viene scritta su un “log” dettagliato, per ricordare tutte le volte che vengono effettuate copie di sicurezza.


Bask (Freeware 383k)
Copia, archivia e sincronizza. Non è poco, visto che si tratta di un programmino gratuito più piccolo di 400kb.
Spartano nell’aspetto, e non molto intuitivo, BASK consente in pochi clic di creare e personalizzare le copie di sicurezza selezionando una cartella di destinazione ed una sorgente, e scegliendo una delle diciannove modalità di backup personalizzabili presenti e creando numerosi “job” (lavori, progetti di copia) eseguibili manualmente o richiamabili tramite linea di comando.

BASK può ad esempio filtrare e selezionare alcuni file piuttosto che altri in base ad alcuni attributi dei file, dimensioni o date. Prendendo confidenza con le numerosissime opzioni sarà quindi possibile effettuare semplici copie, sincronizzazioni e dintorni.

Adatto per gli smanettoni, per quelli che si emozionano se vedono una finestra di opzioni con più di 30 cose da cliccare, per quelli che sono allergici alle interfacce carine della serie “io che me ne faccio di quattro bottoni colorati se poi il programma non funziona”. Sconsigliato a tutti gli altri.

Type Parser (Freeware 390k)
Prima di un corposo backup, o in quei momenti in cui davanti al computer acceso non si ha voglia di far nulla, o per stupire i propri amici (una delle attività più diffuse nell’era del personal computing) è bene controllare anche quali file meritano la distruzione totale. Type Parser permette di scandagliare interi hard disk visualizzando i file contenuti raggruppandoli per estensione, ovvero per “tipo di file”.

A che pro? Innanzitutto per scoprire che quegli 850 mega pieni di Mp3 sono un po troppi sul computer di lavoro, e poi per stupirsi di fronte a quei 200 mega sprecati in file Bitmap o Help di qualche applicazione mai usata. O semplicemente per avere la conferma che quei due giga di immagini scaricate dalla rete da un “non-si-dice-quale” sito… meritano un backup al più presto.


Ceren Backup (Freeware 2714k)
Parola d’ordine ancora “backup”, copie di sicurezza. Prevenire è meglio che curare, e prevenire con un programma gratuito è ancora meglio! Nessuna giustificazione per chi non tiene copia dei dati importanti, non servono le lacrime di coccodrillo… serve un programma come Ceren Backup.

I bottoni dell’interfaccia sono sette, e la configurazione delle operazioni di backup sono molto semplici, è possibile filtrare i file mediante “wildcards” (ovvero è possibile dirgli di copiare soltanto i file che cominciano con una certa radice, o terminano con certi caratteri utilizzando degli asterischi, digitando ad esempio “gioc*.” oppure *.doc”).
La copia di sicurezza dei file selezionati verrà compressa in un unico archivio compresso LZH o CAB, consultabile e recuperabile con qualsiasi programma di compressione e decompressione file ma anche tramite Ceren Backup ovviamente.

Questo comodo freeware può partire insieme a Windows o starsene buono buono nel System Tray in attesa delle sue scadenze automatiche, ma è anche possibile disattivare temporaneamente alcuni “job” di backup per evitare inutili lavorii.

MrMirror 1.3 (Freeware 994k)
Disponibile in due gusti, versione 1.3 freeware e versione 2 shareware, MrMirror è davvero un “mister specchio” capace di creare una copia identica di una serie di cartelle selezionate.
Specchio specchio delle mie brame qual è il miglior programma di backup del reame?
Dipende dall’uso che se ne fa e da come ci si trova con l’interfaccia. Quella di MrMirror ad esempio è molto spartana e bruttina (l’ho detto!) ma funzionale, con tutti i bottoni e le funzioni al posto giusto.

Selezionando in alto un “target drive”, ovvero il disco di destinazione, è sufficiente indicare tutte le cartelle di cui si vuole effettuare la copia e quindi cliccare su Update. Le opzioni permettono di personalizzare il modo in cui effettua la copia, e di configurare dei filtri sui file.
La versione 1.3 è distribuita come “mailware”, ovvero bisogna inviare una email al produttore, mentre la nuova versione è disponibile in prova e poi costa una ventina di dollari ed è un po’ più flessibile e sicura, permettendo anche il recupero di file accidentalmente cancellati.


Cobian Backup (Freeware 1436k)
Menzione speciale per Cobian, che è possibile installare in due modi differenti: come applicazione a se stante o come “servizio” di Windows 2000/NT/XP.
Sul nuovo Windows praticamente Cobian Backup viene lanciato insieme agli altri servizi e se ne sta buono nel system tray in attesa di eseguire copie di sicurezza.

L’interfaccia è molto semplice ma ordinata e intuitiva. Le operazioni di backup sono elencate in un elenco testuale, che permette di tenere d’occhio le cartelle di destinazione e sorgente, la frequenza di esecuzione automatica, l’eventuale compressione del backup e la dimensione “fisica” del lavoro espressa in megabyte.
Tutte le funzioni del programma possono essere protette da password, per proteggere eventuali manomissioni al “piano di lavoro” configurato.
È possibile filtrare alcuni tipi di file in una maniera un po spartana ma efficace, configurando il backup a copiare solo un certo tipo di file, o ad escludere un certo tipo di file.
Cobian consente di eseguire backup “ad incremento”, ovvero può copiare soltanto i file nuovi e modificati dall’ultima copia di sicurezza.
Se usato come applicazione, e non come servizio, può essere lanciato con alcuni parametri, creando scorciatoie per ogni singola operazione. Ad esempio è possibile salvare alcuni piani di lavoro (esempio “Backup posta”, “Backup grafica” etc ) ognuno dei quali puo’ contenere vari backup e lanciare il programma in modo che lanci un certo piano di lavoro in background.

Esempio:
CobBU.exe “c:cobianposta.lst” /backupnow /noide

Le nuove versioni di Cobian rilevano eventuali aggiornamenti del programma e lo segnalano in bell’evidenza. Il programmino invia persino il log, ovvero il resoconto di tutte le operazioni di backup, via email.
Imperdibile per chi usa XP o altri figli di NT, e non ha voglia di farsi le copie a mano che non sono mai aggiornate, mai al punto giusto, mai al momento giusto. Ottimo per chi usa vecchi sistemi, e comoda la possibilità di creare scorciatoie configurabili.
L’unico difetto consiste nel fatto che non è disponibile in italiano. Il tipo che lo ha programmato, che appare in abiti quasi adamitici nel proprio sito, sta preparando la versione russa, svedese e spagnola. Se continua a spogliarsi avrà tempo anche per la versione italiana?


Freebyte backup (Freeware 381k)
Freeware piccolissimo, installabile e scaricabile in un battito d’ali di farfalla. Non saranno altrettanto veloci i backup di giga di dati, ma se c’è un lavoro duro da fare Freebyte backup non si lascia intimidire.
Questo piccolo mostriciattolo mostra i denti, ad esempio, per quel che riguarda il backup “ad incremento”, ovvero la copia dei file nuovi o modificati dall’ultimo backup. È possibile infatti includere nel processo di backup solo i file antecedenti una certa data, o solo quelli con certe estensioni (tipo di file) selezionabili in un lungo elenco configurabile.

Purtroppo è possibile selezionare molte cartelle sorgente ma una sola cartella di destinazione per volta, ma è comunque possibile salvare un “profilo” per ogni operazione di backup e qindi eseguire più profili uno alla volta. Adatto quindi a chi ha la semplice necessità di copiare poche cartelle in un unica destinazione, ma sconsigliato vivamente a chi ha bisogno di qualcosa di più complesso e configurabile.

TreeComp (Freeware 1373k)
Comparare alberi? Non è un inno new-age ma la principale funzione di TreeComp, visto che gli gli “alberi” di cui si parla sono le cartelle di Windows. Il programma esegue una comparazione approfondita di due cartelle selezionabili dall’utente, e può sincronizzarle ovvero renderle identiche. Grazie ad un sistema di colori (blu e rosso) ed iconcine mostra le differenze tra le due cartelle, e permette lo spostamento, cancellazione e copia dei file risultanti dalla differenza delle due cartelle. Troppo complicato? E’ più semplice da usare e da vedere! E poi è comunque presente un ottimo Help in linea.
Una comodità, ad esempio, è costituita dal poter selezionare manualmente i singoli file o sottocartelle da copiare, spostare o cancellare. In questo modo la sincronizzazione non si riduce ad una semplice operazione di backup, ma si trasforma in una operazione di pulizia e controllo dei contenuti.

PP kopimaster (984k Freeware)
La PPsoft produce PP kopimaster ovviamente. Dietro questa misteriosa sigla si nasconde in realtà un danese le cui iniziali sono appunto PP. Apparentemente bruttino e spartano e poco intuitivo in realtà PP kopimaster nasconde un cuore tenero e volenteroso dietro la sua interfaccia che assomiglia a delle righe di comando DOS. È possibile infatti, sbloccando l’editor tramite il tastino in basso a sinistra, digitare manualmente il percorso delle cartelle di destinazione e sorgente (anche su dischi presenti in rete locale) per la gioia di tutti i ginnasti delle falangi.

Si può anche inserire facilmente il filtro per delimitare la copia tramite wildcards (esempio *.exe, proget*.*,luca*.doc” etc). È anche possibile rinominare i file durante la copia o sincronizzare due cartelle.. e molto altro ancora. Non nella maniera più semplice del mondo, ma in un modo comunque sicuro e con tutto sotto controllo. Un programmino gratuito “brutto ma buono” come certi biscotti omonimi insomma.


Second Copy 2000 (1037k Shareware $29.95)
Ecco uno dei più semplici e potenti programmi di backup. 30 giorni di prova basteranno a capire che Second Copy è una delle vie più semplici per tenere al sicuro file e cartelle importanti. Grazie ad una facile procedura guidata è possibile definire cosa, dove, e ogni quanto tempo deve essere copiato da una parte all’altra del computer o della rete locale.
Per evitare appesantimenti sul groppone del sistema durante l’uso è possibile automatizzare la copia soltanto all’avvio ed alla chiusura di Windows. La copia dei file può essere compressa in formato Zip, protetta da password e addirittura mantenere fino alle 25 versioni precedenti di un certo file copiate in precedenti backup (altrimenti come si riempiono quei 50 Giga di hard disk?).

Per la sua semplicità sarà apprezzato da chi detesta effettuare backup ma non vuol piangere e disperarsi strappandosi tutti i capelli dopo qualche grave perdita di dati. L’interfaccia è gradevole ed intuitiva, e ci sono sconti sul prezzo per acquisti in blocco. Comprando duecentocinquanta licenze c’è uno sconto del 76%!

CloneCd (Shareware 33euro 2251k)
E se invece di copiare dati si ha bisogno di una copia di sicurezza esatta di un compact disc? CloneCd non è un semplice programma di masterizzazione, non copia Cdrom. Li clona. Ma a differenza dei cloni di pecore che campano poco, i cd clonati da CloneCd sono perfettamente identici all’originale, o almeno così promettono i creatori del programma. Il programmone purtroppo non è compatibile con il cento per cento dei masterizzatori, anche per questo prima di spendere gli euro di registrazione conviene provare la versione shareware disponibile sul sito e funzionante per tre settimane.

Se il masterizzatore ci va d’accordo… allora qualsiasi disco (audio, cdrom, etc etc) è pronto per essere clonato per uso personale (va detto? si va detto!).
Il programma è molto semplice da usare ma per la gioia degli smanettoni ha anche un sacco di opzioni e bottoncini tutti da cliccare. Funzionano persino le configurazioni con linea di comando, che volete di più?

L’interfaccia è bruttina e le iconcine sembrano uscite da un 386 con Windows 2.0 ma in compenso il programma è disponibile in una ventina di lingue compreso l’italiano.

a cura di Luca Schiavoni

Per l’analisi del disco, già recensiti:
Viceversa, Sequoia View, Directory size, Scanner

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lucchese scrive:
    wdsl
    fatela portare con ponti wireless! a lucca lo stanno facendo da 3 anni!
  • Anonimo scrive:
    liberosogno
    salve io sono un abbonato (ancora per poco) di infostrada vorrei farvi una domanda stupida come sapete gia stanno per essere modificate alcune tariffe nel mio caso liberosogno io ho ricevuto una semplice lettera come regola non dovevano mandarmi una raccomandata con ricevuta di ritorno?? spero in una vostra risposta cordiali saluti    antoniopanzini@katamail.com
  • Anonimo scrive:
    fresco fresco: Wind disdice internet NO STOP
    Letterina di oggi datata 10 giugnois sunto:Il nostop dal 15 luglio non sarà piu' disponibile.quindi lei passa a 1,55 eurocent al minuto che fanno .900 euro /ora che per le 5 ore giornaliere che sono online fa 4,5 euro giornoche sono 135 euro mese. che sono 270 euro bimestre per una misera dialup a 56k.62 euro bimestre erano ancora accettabili per un dialup analogico.... 270 euro .. quasi quasi mi compero una CDN.....La cosa più seccante è che la chiamamo tariffa vantaggiosa....
    • Anonimo scrive:
      E chi non ha la copertura ADSL (40% popolazione.)?
      Si compera una CDN? Ovvio!Condoglianze!
    • Anonimo scrive:
      Re: Wind disdice internet NO STOP
      - Scritto da: Guido
      Letterina di oggi datata 10 giugno
      is sunto:
      Il nostop dal 15 luglio non sarà piu'
      disponibile.
      quindi lei passa a 1,55 eurocent al
      minuto che fanno .900 euro /ora che per
      le 5 ore giornaliere che sono online fa
      4,5 euro giorno
      che sono 135 euro mese. che sono 270 euro
      bimestre per una misera dialup a 56k.
      62 euro bimestre erano ancora accettabili
      per un dialup analogico.... 270 euro ..
      quasi quasi mi compero una CDN.....
      La cosa più seccante è che la chiamamo
      tariffa vantaggiosa....Purtroppo hanno addirittura il coraggio di chiamarla """FLAT"""!!! ;-((Giusto per non dimenticare ...------------------------------------http://punto-informatico.it/pol.asp?fid=40044&mid=185808OT" - LA (EX) FLAT DI WIND PER L'INTERNET di edyprint (non registrato) del 12/05/02 (0:34)Ho appena visto che la FLAT per l'Internet di Wind e' cambiata: eccòme se e' cambiata!Ora mi sembra che di FLAT ci sia soltanto piu' il nome: e il canone.Ormai siamo al punto che OLTRE alle 70 mila al mese di canone, SI PAGANO PURE 30 LIRE AL MINUTO 24 ORE SU 24 !!!FANNO CIRCA 1800 (O 90 Eurocent) ALL'ORA!MA SIAMO IMPAZZITI ??+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++Home
      Privati
      Single
      Scheda Tariffa Flat Flat è anche Internet Abbonati e scegli Flat, con un contributo fisso mensile di soli 35,64 Euro IVA inclusa, puoi navigare con tariffe vantaggiose.Internet Inwind 00:00-24:00 Tutti i giorni 1,55 Internet altri ISP 00:00-24:00 Tutti i giorni 3,41 -Flat non è attivabile con partita IVA.+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++http://www.wind.it/it/privati/profilo.php?MK=2
    • Anonimo scrive:
      Re: Wind disdice internet NO STOP
      - Scritto da: Guido
      Letterina di oggi datata 10 giugno
      is sunto:
      Il nostop dal 15 luglio non sarà piu'
      disponibile.
      quindi lei passa a 1,55 eurocent al
      minuto che fanno .900 euro /ora che per
      le 5 ore giornaliere che sono online fa
      4,5 euro giorno
      che sono 135 euro mese. che sono 270 euro
      bimestre per una misera dialup a 56k.
      62 euro bimestre erano ancora accettabili
      per un dialup analogico.... 270 euro ..
      quasi quasi mi compero una CDN.....
      La cosa più seccante è che la chiamamo
      tariffa vantaggiosa....non vorrei fare pubblicita: pero' io ho usato questo ISP per 3 mesi fra novembre 2001 e genneaio 2002 e ne sono stato soddisfatto.praticamente mai trovato occupato.alla resa dei conti con meno di 135 euro al mese puoi avere 6 ore su numero verde: pensaci su'.http://internet.ngi.it/f4/listinoaup.aspF4 AUP 6 - IVA ESCLUSA1 anno - pagamento anticipato 1 anno ? 744,00 ? 62,00 VV 1 anno - pagamento mensile 1 anno ? 828,00 ? 69,00 CC 3 mesi - pagamento anticipato 3 mesi ? 255,00 ? 85,00
    • Anonimo scrive:
      Re: fresco fresco: Wind disdice internet NO STOP
      Ciao, avevo la flat di inwind, ma non capisco... pagavo 30 euro mensili, e le paghero' fino al 15 luglio.. dopodiche non paghero' piu nessun canone oppure continuo a pagare 30 euro + gli scatti?Devo comunicare a wind qualcosa? grazie.(scrivetemi in e-mail)
      • Anonimo scrive:
        Re: fresco fresco: Wind disdice internet NO STOP
        non pagherai piu' nessun canone, pagherai solo il costo del collegamento
  • Anonimo scrive:
    yeah
    giusto
  • Anonimo scrive:
    Libero@sogno
    la migliore soluzione per chi ha una linea PSTN è quella di infostrada con libero@sogno.Paghi 18 euro al mese e hai una semiflat che va dalle 18.30 sino alle 8.00 durante i giorni feriali e tutto il giorno durante quelli festivi. In pratica puoi stare collegato ininterrottamente dalle 18.30 del venerdì sino alle 8.00 del lunedì successivo!!Fantastico!!con questa soluzione scarico comodamente praticamente una iso alla settimana (contando solo il weekend)!!!!
  • Anonimo scrive:
    clic.it
    Sto sito me par una bagnarola...
    • Anonimo scrive:
      Re: clic.it
      eh però se hanno ventimila clienti (leggi i giornali) si vede che la loro bagnarola naviga bene.io ho sottoscritto una Wide a inizio Aprile e devo dire che mi trovo molto bene.Carlo
      • Anonimo scrive:
        Re: clic.it
        costa 355 euro x 6 mesi + IVA 20%a conti fatti viene 140.000 lire al mese per un massimo di 4 ore al giorno.Ci mancherebbe pure che non funzionasse !
  • Anonimo scrive:
    Aexis-Telecom Flat
    Io sono abbonato alla flat Aexis e non mi posso affatto lamentare! Sono abbonato da ottobre 2001 e non ho mai avuto gravi problemi, solo qualche volta (max 5-6) ho trovato occupato. E la cosa bella è che pago 36.000 lire iva inclusa al mese, con internet no-stop e infinite telefonate urbane!Io sono di Roma. La flat se mi ricordo bene è attiva anche a Napoli e Milano. Cmq basta controllare sul sito www.aexis.net. L'offerta è "Quanto vi pare". Il range di ip assegnato è 62.220.32.0 - 62.220.55.15 L'unica cosa particolare che ho riscontrato è che risulta impossibile usare un tunnel broker IPv6 (penso per colpa dei routers di aexis) e che qualche volta (cmq non frequentemente)si ha un elevato packet loss con un conseguente rallentamento della navigazione, mentre altre volte accade (non so se per colpa del mio modem) che la connessione cada durante la fase di contrattazione della velocità, prima di instaurare il collegamento.Comunque per il prezo pagato io sono soddisfatto del servizio e anche del call center che, sebbene in alcune occasioni non ha saputo fornirmi un supporto tecnico di altissimo livello, è discreto.V0r[T3X]
    • Anonimo scrive:
      Re: Aexis-Telecom Flat
      Ma non è una vera e propria flat quella di aexis: difatti i pop sono urbani (e non numeri verdi) quindi:1) è gratis solo per l'utenza che la attiva (perchè come mi hanno detto i funzionari commerciali di aexis si tratta di una specie di unbundling, quindi le linee telefoniche internet e urbane non sono gestite sa telecom);2) di conseguenza se io vado in un'altra postazione (un'altra utenza), a meno che non sia anch'essa abbonata ad aexis, il pop è a pagamento o è inaccessibile;3) il concetto di flat significa potersi connettere da qualunque parte del paese senza pagare scatti e ciò ovviamente avviene solo su numeri verdi;4) sarò pignolo ma bisognerebbe fare distinzione tra "flat" e "forfait": aexis offre un forfait.Comunque ciò non toglie la convenienza dell'offerta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aexis-Telecom Flat
        Concordo.. comunque visto il prezzo, se le esigenze sono quelle di una connettività "flat" casalinga, l'offeta è ottima, visto che include anche tutte le telefonate urbane, che non è poco!L'accesso al servizio avviene tramite il prefisso 1043, come per Wind, Infostrada, Tele2, ecc.L'unbundling non è obbligatorio e anche se richiesto, per ora è praticamente inattuabile.Ciao... V0r[T3X]
  • Anonimo scrive:
    uhm ma che morte e morte! c'e' ancora NECESSITA'
    come fate a dire che sono morte le flat? che sono obsolete? cioe' insomma... c'e' chi deve spostarsi in piu' posti ed utilizzare la connessione molte ore al giorno da diverse abitazioni si fa 3 linee adsl?... e non sono da dimenticare i tanti luoghi dove di adsl non se ne vede nemmeno l'ombra... LE FLAT NON SONO PER ORA UN CAPITOLO CHIUSO, anche se vengono tralasciate anche dalle autorita' competenti a quanto pare, perche' non "spingono" in modo oppressivo ad adottare dei provvedimenti... boh la mia opinione l'ho dettaCiaoZ
  • Anonimo scrive:
    BASTA con le FLAT RATE !!!
    BASTA !!NON VOGLIAMO PIU' LE FLAT-RATE A 56 K DA MEDIOEVO !!!VOGLIAMO ADSL... QUELLA VERA (e non a 256 K.. adsl dei poveri).La FLATRATE e' MORTA !!!
  • Anonimo scrive:
    ma di BBB non parlate?
    in realtà è proprio "always on" niente disconnessioni, niente limite di download ... ricordo di aver chiesto molte volte agli operatori "ma se io attacco oggi e mi stacco tra un anno è tutto ok?" e loro "certo! può farlo, il suo contratto lo prevede".e quindi?perché vi dimenticate di quella?in realtà Telecom è oggi l'uica che fornisce la vera flat! è always on, non ci sono limiti di download, niente disconnessioni forzate ... insomma ... perfetto!ok, ci sono limiti di banda, ma ... avete di meglio con una spesa fissa e il collegamento sempre su?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma di BBB non parlate?
      solo un nome...FASTWEB
      • Anonimo scrive:
        Re: ma di BBB non parlate?
        - Scritto da: valerio
        solo un nome...
        FASTWEBBella ciofeca
      • Anonimo scrive:
        ** ma di BBB non parlate? **
        - Scritto da: valerio
        solo un nome...
        FASTWEBmolto meno presente in italia di Alice Flate non so se ha delle vere flat always on senza limiti di download.quindi RIPETO:in realtà è proprio "always on" niente disconnessioni, niente limite di download ... ricordo di aver chiesto molte volte agli operatori "ma se io attacco oggi e mi stacco tra un anno è tutto ok?" e loro "certo! può farlo, il suo contratto lo prevede".e quindi?perché vi dimenticate di quella?in realtà Telecom è oggi l'uica che fornisce la vera flat! è always on, non ci sono limiti di download, niente disconnessioni forzate ... insomma ... perfetto!ok, ci sono limiti di banda, ma ... avete di meglio con una spesa fissa e il collegamento sempre su?
        • Anonimo scrive:
          Re: ** ma di BBB non parlate? **
          uhm come hanno detto gia prima di me... ma chi non e' coperto? si attacca al tram? credimi che non sono poi tantissime le zone coperte... e chi deve utilizzare tanto internet da piu' posti durante la settimana? si spara in bocca? mi sa che conviene... tanto qui lo stato non da un ultimatum serio a nessuno... SVEGLIAAAAAAAAA
    • Anonimo scrive:
      Re: ma di BBB non parlate?
      Ma cos'è BBB??? Brigitte Bardot Bardot?- Scritto da: Alice Flat
      in realtà è proprio "always on" niente
      disconnessioni, niente limite di download
      ... ricordo di aver chiesto molte volte agli
      operatori "ma se io attacco oggi e mi stacco
      tra un anno è tutto ok?" e loro "certo! può
      farlo, il suo contratto lo prevede".

      e quindi?

      perché vi dimenticate di quella?

      in realtà Telecom è oggi l'uica che fornisce
      la vera flat! è always on, non ci sono
      limiti di download, niente disconnessioni
      forzate ... insomma ... perfetto!

      ok, ci sono limiti di banda, ma ... avete di
      meglio con una spesa fissa e il
      collegamento sempre su?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma di BBB non parlate?
      - Scritto da: Alice Flat
      perché vi dimenticate di quella?Testato gratis BBB per sei mesi, la durata è stata l'unica cosa bella insieme alla banda (sempre al max). Per il resto1) Tecnico ignorantissimo a casa (è arrivato con le istruzioni fotocopiate, mi ha voluto installare IE personalizzato da Telecoz a tutti i costi, perchè altrimenti non funzionava, con relativo format c: appena se n'è andato, s'è dimenticato di installare i filtri e uscendo mi fa... riprovi più tardi, forse non l'hanno ancora attivata in centrale)2) Gente veramente ignorante al 187 & co. (la tizia a cui ho chiesto di staccare la portante per poter sottoscrivere libero... "scusi ma cos'è la portante?")3) Gente maleducata al 187 & co. (a parte quello che mi ha consigliato di far finta di niente anche se erano passati 4 mesi dall'attivazione e ancora andavo gratis)4) DNS VERGOGNOSO (interi continenti tagliati fuori per ore, ping www.altavista.com -
      host sconosciuto, ping www.google.com -
      host sconosciuto, ping www.microsoft.com -
      host sconosciuto).5) Cadute di portante troppo frequenti, soprattutto nei primi 2 mesi (libero cade giusto per 2 minuti ogni qualche giorno, per ricombinare gli ip suppongo)Quindi in definitiva.... BBB per quanto mi riguarda è un ricordo del passato, qualche soldo risparmiato, sostituito egregiamente da libero (e che figo l'hostname su net24).
  • Anonimo scrive:
    Presto arriveranno i fondi europei per ADSL
    I problemi delle flat si risolveranno solo quando l'xDsl sarà fruibile su tutto il territorio nazionale.Questo sarà possibile quando Telecom e/o gli altri provider riusciranno ad ottenere i fondi europei stanziati per l'Italia (ma se non prenderanno questi finanziamenti i soldi andranno purtroppo ad altri paesi...)Ricoro che per la diffusione della tecnologia Isdn si fece ricorso ai fondi Fesr...Solo con l'xdsl risolveremo i problemi di connettività italiana.
  • Anonimo scrive:
    Usenet e i News Groups: vera voce della verità
    la redazione di Punto Informatico dice:"Al momento non è facile valutare la qualità delle singole offerte ed è dunque bene che ciascuno, attraverso Usenet (in particolare it.tlc.provider.disservizi)"Ed è proprio vero, ma bisogna saper leggere ed interpretare le varie voci di protesta: molti si lamentano per cose futili, altri invece si lamentano e tacciano di truffatori i loro provider, ma poi non hanno mai notificato una raccomandata AR (unico mezzo legale) con cui pretendere il servizio sospeso e i loro diritti...Peccato che i preziosi suggerimenti che si possono trovare su Usenet siano sconosciuti alla stragrande maggioranza dei giovani navigatori:catturati più dalla grafica della navigazione Web che dai contenuti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usenet e i News Groups: vera voce della verità
      - Scritto da: Mariobusy
      Peccato che i preziosi suggerimenti che si
      possono trovare su Usenet siano sconosciuti
      alla stragrande maggioranza dei giovani
      navigatori:Vero! :-(((((
      catturati più dalla grafica della
      navigazione Web che dai contenuti.Anche nel web ci sono un sacco di contenuti. basta saperli cercare
  • Anonimo scrive:
    BISOGNA SAPER SCEGLIERE
    Ciao navigators,io le ho provate praticamente tutte: Galactica, Aruba, Tag, Edisons, eccetera eccetera.Poi mi hanno parlato della "WideFlat" del nuovo operatore Clic.it e l'ho provata a inizio Aprile.E' vero che c'è un plafond di "sole" 120 ore mensili ma, a differenza degli altri, almeno posso gestirmelo come mi pare, senza l'intevernto dei fastidiosi idle (sono riuscito a fare un'unica sessione di 38 ore!!!). Ho anche una ADSL Tin.it ma, devo essere sincero, per ora non vedo grandi differenze in termini di velocità (40K medi con WideFlat - 42K medi con ADSL) e però la Wide mi dà il vantaggio che posso collegarmi al numero verde di Clic.it anche quando viaggio o sono in vacanza (sempre senza scatti nè alla risposta nè dopo).Visitando il loro sito www.clic.it ho visto che a inizio Maggio è uscita anche una nuova tariffa FantaFlat che permette 4 ore medie tutti i giorni a un prezzo davvero eccezionale (facendo un paio di conti mi risultano circa 30 cent/ora).A riguardo della ADSL: parecchi miei amici ce l'hanno (vivo a Milano zona Rai Corso Sempione) ma l'attesa media di installazione è sempre 2-3 mesi, e poi non è vero che si tratta di ADSL "flat" perchè c'è quasi sempre un fisso più un addebito in base al traffico effettuato (e hai voglia te a scaricare file di qualche gigabyte relativi a video o notizie che in pratica costano poi 30-40 cent cadauno).Il concetto è sempre quello: FARE I CONTI DELLA SERVA ovvero prendere la bolletta e vedere cosa spendi con un abbonamento finto-gratis "free" tipo Tiscali o Libero (urbane fino a 2 euro/ora - vedere avantielenco Telecom), oppure cosa spendi con una ADSL (fisso + traffico), oppure cosa spendi con una flat tipo quelle di Clic.it a numero verde (zero a parte il fisso periodico).E per correttezza, bisogna sempre includere tutto, anche la spesa di adeguamento impianto (pensate a cosa costa un modem ADSL con 2-3 filtri ADSL anche se solo in comodato); sempre sperando che Telecom non addebiti dopo 2 mesi ulteriori 100 euro per l'adeguamento linea ADSL se avete anche solo un misero antifurto telefonico o un centralino.E poi, almeno, con le flat a numero verde posso impeganrmi contrattualmente anche per SOLO 1 MESE, mentre ADSL è minimo ANNUALE.Morale della favola: in attesa di tempi migliori, che forse non arriveranno mai, bisogna scegliere quello che più si avvicina alle proprie esigenze in base a pochi ma fondamentali criteri:- quante ore navigo al giorno?- navigo tutti i giorni?- navigo nel weekend?- ho un pc e un sistema operativo che soddisfa i requisiti per ADSL?- ho una linea attivabile su ADSL?- posso sopportare il costo di un modem ADSL + filtri?- posso impegnarmi per un anno con un unico operatore ADSL? (attenzione che c'è spesso in contratto la clausola di "esclusiva" - ovvero se attivate ADSL con un certo operatore poi non potete più cambiarlo per almeno un anno)- mi collego sempre dallo stesso numero fisso oppure da casa - ufficio - vacanza - albergo - eccetera?- mi fa davvero piacere essere sempre connesso "always-on" con il pc e i miei dati a disposizione di chiunque?Salutoni (e scusate la lunghezza)A N D R E A
    • Anonimo scrive:
      Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
      ok concordoJULIA
    • Anonimo scrive:
      Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
      Mi pare alquanto impossibile che scarichi a 40k...sicuro di non essere dipendente di clic?
    • Anonimo scrive:
      Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
      Caro dipendente di CLIC.IT (Andrea) e cara dipendente di CLIC.IT (Julia), ma credete davvero che le persone che frequentano questi siti siano così stupide? A parte l'enorme mole di stupidagini che Andrea ha scritto "navigo a 40K con un modem normale". Ah si? E chi sei, un venusiano? "I miei amici con l'adsl pagano un tanto per traffico". Ma quando mai? Bugia schifosa!che lo qualificano come menzognero o totale inesperto di informatica e telecomunicazioni, ma li vedete i prezzi di questa benedetta CLIC.IT? Fanno paura! Logico che funzioni bene.Andate a farvi una passeggiata, che è meglio, e chiudete la bocca!
      • Anonimo scrive:
        Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
        Ohe, Giuseppe, ma tu sei fuori come un camino.Io non so neanche chi sia Andrea, e di clic.it sono semplicemente cliente (pagante e soddisfatta).Qui l'unico DIPENDENTE sembri essere proprio tu: ... ma di cocaina!!!Fatti una camomilla e, adesso che c'è un msg che parla bene di Alice Telecom, cosa andrai a scrivere? Che chi lo ha inviato è dipendente di Telecom?MA PER FAVORE...Eclissati, va... e documentati meglio su PSTN - ISDN - ADSL e quant'altro, ne devi ancora mangiare di crostini per diventare adulto.JULIA ###
        • Anonimo scrive:
          Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
          - Scritto da: JULIA
          Ohe, Giuseppe, ma tu sei fuori come un
          camino.
          Io non so neanche chi sia Andrea, e di
          clic.it sono semplicemente cliente (pagante
          e soddisfatta).
          Qui l'unico DIPENDENTE sembri essere proprio
          tu: ... ma di cocaina!!!
          Fatti una camomilla e, adesso che c'è un msg
          che parla bene di Alice Telecom, cosa andrai
          a scrivere? Che chi lo ha inviato è
          dipendente di Telecom?
          MA PER FAVORE...
          Eclissati, va... e documentati meglio su
          PSTN - ISDN - ADSL e quant'altro, ne devi
          ancora mangiare di crostini per diventare
          adulto.
          JULIA ###Rileggiti il regolamento del forum e sopratutto ribatti con argomentazioni tecniche valide.Magari spiga bene la questione del platform quotidiano, molti ci sono cascati con Clic proprio per questo motivo.Clic deve ringraziare la situazione di Far West tuttora presente nel Web altrimenti se ne sarebbe già occupata la magistratura di queste presunte offerte Flat.Guarda caso solo le ultime offerte, cominciano a essere più chiare. Probabilmente qualcuno a fatto scrivere dal proprio avvocato a questi tizi di Clic.Byz
      • Anonimo scrive:
        Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
        Concordo con te, palesemente dipendenti Clic.it, e non è la prima volta che vengono qua...bah..Secondo me dovrebbe finire sotto X...
      • Anonimo scrive:
        Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
        Beh... forse intendeva 40 kbit al secondo, cioè 5 Kbyte/sec. Cerco se è così ha un pochino esagerato a dire che l'adsl (per quanto può essere intasata) viaggia solo a 42 kbit/sec, visto che sono solo 5.25 kbyte/secCiao... V0r[T3X]
    • Anonimo scrive:
      Re: BISOGNA SAPER SCEGLIERE
      Si, questi sono proprio dipendenti clic.it.Apparte che l'ho provato ed e' indecente come servizio, costa pure una barca di soldi.L'unica flat attualmnete utilizzabile e' NGI, in ogni caso + performante delle altre.
  • Anonimo scrive:
    E' vergognoso
    Siamo nel 2002 e continuiamo a dover elemosinare una flat a 56k sugli stessi doppini che si usavano 100 anni fa. e continuano a riempirsi la bocca con "progresso tecnologico".
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vergognoso
      sono d'accordo al 100 per 100 !BATSA con sti maledetti modem a 56 k da medioevo !vogliamo ADSL... e non una ADSL da terzo mondo come offrono ora (256 K ricezione, 128 K trasmissione). Vogliamo ADSL serie, vere, always on (e non a 20 ore(mese.. e che e'.. una flat dimezzata o light su adsl ?).Insomma... basta modem 56 K, basta flat-rate.. avanti con ADSL.. ma che sia una adsl VERA !!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vergognoso
        - Scritto da: franco delrosso
        sono d'accordo al 100 per 100 !

        BATSA con sti maledetti modem a 56 k da
        medioevo !

        vogliamo ADSL... e non una ADSL da terzo
        mondo come offrono ora (256 K ricezione, 128
        K trasmissione)...Ti va bene una connessione always on 24h su 24 da 1024 KB/s in ingresso e uscita garantiti a 500 euro al mese?Eh, si... IO voglio... IO voglio...Dimentichi che bisogna sempre fare i conti con il mercato... Se nessuno offre una flat come desideri tu, ci sara' un motivo, no?Salutoni da Greenu
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vergognoso
      - Scritto da: Vertigo
      Siamo nel 2002 e continuiamo a dover
      elemosinare una flat a 56k sugli stessi
      doppini che si usavano 100 anni fa. e
      continuano a riempirsi la bocca con
      "progresso tecnologico".CONDIVIDO IN PIENO - Telecom non offre proposte serie e credibili, vomita soltanto ........
  • Anonimo scrive:
    Aexis flat
    Segnalo la flat di Aexis che ho avuto l'opportunità i provare, 25 euro mese per urbane e internet flat, con dominio, email e spazio web.www.aexis.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Aexis flat
      funziona solo in pochi disretti vero?E' buona?
      • Anonimo scrive:
        Re: Aexis flat
        - Scritto da: Paolo
        funziona solo in pochi disretti vero?
        E' buona?http://www.aexis.netIn Primo Piano Telefonate urbane illimitate e navigazione Internet 24 ore su 24 a soli 24 ? al mese IVA inclusa.Tutto compreso. Se risiedi in una zona con prefisso 06, 081, 011 oppure 02 richiedi Aexis Combo.------------------------------http://www.aexis.net/combo.php?menu=offCOMBO offre un pacchetto con servizi Internet (accesso, e-mail e dominio) e Voce, in un'unica e conveniente soluzione: Navigazione in Internet GRATUITA 24 ore su 24 sui POP Aexis dello stesso distretto telefonico (prefisso del Pop uguale al prefisso del chiamante) Accesso ad Internet tramite linee analogiche e linee ISDN Chiamate urbane illimitate (quantita'e durata) [CUT]
  • Anonimo scrive:
    Galaflat
    La verita' e' che la stiamo aspettando tutti nonostante tutto
    • Anonimo scrive:
      Re: Galaflat
      Io piu' che altro sto ancora aspettando il rimborso di circa 600kL...Ho l'impressione che mi abbiano preso x il C*LO fino alla fine...- Scritto da: Galactico
      La verita' e' che la stiamo aspettando tutti
      nonostante tutto
      • Anonimo scrive:
        Re: Galaflat
        ANCHE A ME DEVONO ANCORA DARE UN COSPICUO RIMBORSO.....TANTE LE TELEFONATE FATTE....TANTE LE EMAIL INVIATE....NESSUNA, DICO NESSUNA RISPOSTA....NON FIDATEVI DI GALACTICA....
  • Anonimo scrive:
    E Infostrada TEMPOZERO??
    Avete notato che l'opzione tempozero è sparita dal sito di infostrada? Ne sapete qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: E Infostrada TEMPOZERO??
      Vogliono spingere l'ADSL e non è vero che costa di + della ADSL visto che ti danno gratuitamente anche tutte le telefonate ... per un utente a casa con linea analogica è la soluzione migliore ... magari riuscire a non pagare il canone telecom casomai.saluti.massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: E Infostrada TEMPOZERO??
      - Scritto da: Paolo
      Avete notato che l'opzione tempozero è
      sparita dal sito di infostrada? Ne sapete
      qualcosa?che scoperta!!!e' scritto nell articolo che stai commentando eh!!http://punto-informatico.it/p.asp?i=40094&p=4Nel frattempo alcuni importanti operatori, come Wind e Atlanet, stanno rivendendo i propri pacchetti di connettività per la casa e, almeno in questo momento, non rendono disponibili né pacchetti ad ore né le formule flat che pure erano divenute molto celebri, come Tempo Zero Infostrada e Internet NoStop di Wind.
      • Anonimo scrive:
        Re: E Infostrada TEMPOZERO??
        Lo so che è scritto...io chiedevo se qualcuno ha qualche notizia ulteriore...tipo: chi ha tempozero che fine farà?
        • Anonimo scrive:
          Re: E Infostrada TEMPOZERO??
          Ho scritto al loro servizio clienti, dicono che chi ha questa opzione continuerà a utilizzarla.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E Infostrada TEMPOZERO??
            Ma si che c'è. L'opzione si può attivare dal sito libero.iol.it
          • Anonimo scrive:
            Re: E Infostrada TEMPOZERO??
            Dove l'hai visto ????
          • Anonimo scrive:
            Re: E Infostrada TEMPOZERO??
            - Scritto da: ciccio
            Dove l'hai visto ???? Vai qui: http://libero.iol.it/risparmiare_internet/infostrada/tempo0.phtml
      • Anonimo scrive:
        Re: E Infostrada TEMPOZERO??
        L' offerta tempo zero è in pò caruccia (47 euro al mese non sono pocchi per una flat), comunque tutto sommato può essere conveniente per quegli utenti che si connettono almeno 3 ore e mezzo al giorno.Sarebbe bello se si riuscisse a non pagare il canone a telecom.
        • Anonimo scrive:
          Re: E Infostrada TEMPOZERO??
          Ma chi ha detto che è sparita dal sito? La trovate su IolIt. Io ne usufruisco da quando è nata ed i collegamenti sono migliorati.
  • Anonimo scrive:
    costa piu' di ADSL???
    che pagliacci, costa piu' la flat dell'adsl.Non la prende nessuno...
    • Anonimo scrive:
      Re: costa piu' di ADSL???

      che pagliacci, costa piu' la flat dell'adsl.
      Non la prende nessuno...Guarda che l'adsl non è disponibile ovunque!!!
  • Anonimo scrive:
    Disdetta Active
    Sarebbe stato utile che l'articolo non si limitasse ad illustrare le formule ma, per quanto di difficile analisi, forse era meglio aggiungere un parere qualitativo.Dal mio canto ho provato Active Overboost 7 ed ho dovuto dare subito disdetta vista l'impossibilita' concreta di utilizzare il servizio o di non saper mai in quali orari poter navigare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disdetta Active
      - Scritto da: filippo
      Dal mio canto ho provato Active Overboost 7
      ed ho dovuto dare subito disdetta vista
      l'impossibilita' concreta di utilizzare il
      servizio o di non saper mai in quali orari
      poter navigare.Sono ancora io. Sono passati solo OTTO giorni dalla disdetta e Active mi ha restituito TUTTO quello che avevo pagato.Peccato che il servizio non fosse valido. Ma complimenti ad Active per l'ineccepile serietà e la sua rispettosa attenzione agli utenti !!
  • Anonimo scrive:
    la qualità si paga
    sono stato un cliente della Galactica, Active Network e adesso sto navigando con NGIla Galactica all'inizio offriva un servizio fantastico poi... tutti sappiamo... la Active Network è stato un vero disastro, il collegamento era possibile solo nelle prime ore del mattino (e a volte neanche in quelle), nel pomeriggio (cioè dalle 13 in poi) una media di 30 minuti per effettuare la sola connessione al provider... non vi dico le incazzature per le disconnessioni automatiche... insomma per operazioni quali pagamenti, operazioni con l'home banking, chat ecc. dovevo collegarmi con altri provider a pagam,ento quali Libero, Tin...Ora sono NGI, ho fatto un contratto di 12 ore al giorno, sto pagando una fortuna ma almeno in due mesi di connessione non sono mai stato disconnesso durante la navigazione e posso lavorare tranquillamente con la bolletta sotto controlloChi più paga meno paga...
  • Anonimo scrive:
    flat gsm
    Per qualche mese, alcune delle vecchie flat ora fallite o chiuse consentivano l'accesso via cellulare GSM. In me e in altri, cio' ha consentito una maniera del tutto diversa e utilissima di concepire l'accesso a internet (io per esempio nel mio lavoro di medico consultavo i database che mi servivano anche qiando ero col paziente, o da qualunque altro posto utile).Se qualche azienda ripristinasse tale modalita', a mio avviso, avrebbe frotte di utenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: flat gsm
      Continua pure a sognare, le nuove tariffe gprs hanno costi esorbitanti e l'umts è lontano anni luce (e sicuramente non sarà a buon mercato). Inutile dire che il gsm non ha futuro e sarà utilizzato solo dagli aficionados per il traffico voce. - Scritto da: debernardis
      Per qualche mese, alcune delle vecchie flat
      ora fallite o chiuse consentivano l'accesso
      via cellulare GSM. In me e in altri, cio' ha
      consentito una maniera del tutto diversa e
      utilissima di concepire l'accesso a internet
      (io per esempio nel mio lavoro di medico
      consultavo i database che mi servivano anche
      qiando ero col paziente, o da qualunque
      altro posto utile).
      Se qualche azienda ripristinasse tale
      modalita', a mio avviso, avrebbe frotte di
      utenti.
  • Anonimo scrive:
    a Punto Informatico
    può punto informatico creare un form di raccolta adesioni, e mandarlo al ministro o a striscia la notizia?io credo che ci stanno prendendo in giro in modo INDECENTEgradirei che il Governo OBBLIGASSE in 10 giorni Telecom a fornire FLAT dove non vuole arrivare a breve con Adslcredo che verrebbero raccolte migliaia di adesioni
    • Anonimo scrive:
      Re: a Punto Informatico
      Secondo me il fatto è che Telecom essendo una società privata e non più pubblica, se ne strabatte se sul territorio Nazionale c'è una sperequazione di fornitura di un dato servizio; ad esempio l' ADSL.Se ne frega se vaste zone di utenti sparse a macchia di leopardo sul territorio non possono usufruire del servizio ADSL, di conseguenza agisce come crede e con estrema lentezza.Sono convinto che se fosse stata ancora pubblica a quest' ora l' ADSL avrebbe raggiunto anche l' isola di Filicudi.Questo non perchè sia un fautore tout-court delle Aziende Statali, ma sono dell' opinione che servizi strategici come ENERGIA, TELECOMUNICAZIONI, DIFESA, dovrebbero avere un' ossatura Statale, quindim Pubblica a garanzia dell' omogeneità e della trasparenza.Ovvio com manager di qualità, mica portaborse ministeriali.- Scritto da: heimerik
      può punto informatico creare un form di
      raccolta adesioni, e mandarlo al ministro o
      a striscia la notizia?
      io credo che ci stanno prendendo in giro in
      modo INDECENTE
      gradirei che il Governo OBBLIGASSE in 10
      giorni Telecom a fornire FLAT dove non
      vuole arrivare a breve con Adsl
      credo che verrebbero raccolte migliaia di
      adesioni
      • Anonimo scrive:
        Re: a Punto Informatico
        la soluzione ottimale sarebbe quella prospettata tempo fa, smembrare da tl la parte che gestisce la rete fisica ed assegnarla ad un'altra società completamente autonoma. e lasciare il caro "vecchio" monopolista a fornire solo prodotti di connettività comprandosi come tutti gli altri l'accesso alla rete ed i servizi correlati ... forse il pensiero l'ho espresso un po' maluccio ... venerdi mattina con gli occhi ancora incartapecoriti
  • Anonimo scrive:
    Almeno...
    E' possibile sapere il programma di copertura adsl? Non riescho più a trovare l'url?
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno...
      - Scritto da: Dwarf
      E' possibile sapere il programma di
      copertura adsl? Non riescho più a trovare
      l'url? telecomitalia.it?wind.it?libero.it? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno...
      http://www.wireline.telecomitalia.it/gen/1,1271,14313,00.html?LANGCODE=Ima è ridicolo
  • Anonimo scrive:
    Iva non Iva
    Pechè alcuni prezzi con iva altri senza iva???Un piccolo sforzo di omogenizzazione. No?Quando si presentano offerte sarebbe meglio utilizzare sempre lo stesso criterio.Meglio per esempio presentare tutti i prezzi, sempre, iva compresa. Basta poco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iva non Iva
      - Scritto da: Paolo
      Pechè alcuni prezzi con iva altri senza
      iva???
      Un piccolo sforzo di omogenizzazione. No?
      Quando si presentano offerte sarebbe meglio
      utilizzare sempre lo stesso criterio.
      Meglio per esempio presentare tutti i
      prezzi, sempre, iva compresa. Basta poco.Mai sentito parlare di marketing ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Iva non Iva



        Active no
        I prezzi di Active sono indicati "Iva inclusa".Non e' cosi': bisogna aggiungere il 20% di IVA. La stessa notizia compare su "tariffe.it" ed ho segnalato loro l'errore da 15 giorni, ma non hanno "ancora" (!) corretto.
  • Anonimo scrive:
    La flat è morta - vince il business
    La rete era un'opportunità per tutti, un'opportunità di crescita sociale.La storia delle flat, con l'authority che fa quello che fa e non fa, ha ridotto l'offerta che in altri paesi europei ha grande successo ad una barzelletta.ma chi ci rimette siamo noi, tutti.Auguri, italiatta delle banane
    • Anonimo scrive:
      Re: La flat è morta - vince il business
      - Scritto da: Sirio
      La rete era un'opportunità per tutti,
      un'opportunità di crescita sociale.sehbum
  • Anonimo scrive:
    TUTTI puntano su ADSL ma siamo tanti NON COPERTI!!
    E' oramai noto, è più redditizio vendere ADSL, che proporre offerte FLAT, anche a causa della VERGOGNOSA offerta di interconnessione FRIACO.Dal FRIACO ci aspettavamo davvero molto, in molti di noi speravano di godere delle gioie delle nuove FLAT, di poter ottenere anche un monte ore giornaliero (8-9 ore) ad un prezzo che si allineasse a quelli delle offerte ADSL.MA NIENTE DA FARE, BISOGNA PASSARE A ADSL.Ma perchè ADSL non ce l'ha è costretto a collegarsi con FLAT con un monte ore (e quello mi sta anche bene nessun problema) ma il PREZZO E' DAVVERO STRATOSFERICO. Quando con ADSL si viaggia a metà prezzo sempre in linea (guasti permettendo) ad un velocità da 4 a 10 volte superiore (intasamento rete permettendo)Sigh!
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI puntano su ADSL ma siamo tanti NON COPERTI!!
      Ormai, il mercato va avanti non necessariamente guardando alle necessita' degli utenti finali, ma alle finalita' e obiettivi di bilancio. Finche' c'e' la salute c'e' tutto (cosi' si dice a volte) :)A prestoInt
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI puntano su ADSL ma siamo tanti NON COPERTI!!
      ci tocchera' traslocare in una zona coperta dall'ADSL
Chiudi i commenti