Freeware/Shareware - Privacy offline!

Ma chi l'ha detto che solo on-line esistono problemi di sicurezza e privacy? Sicuramente è molto più facile che il capo, o un partner geloso si mettano a curiosare dove non devono...!

Hide In Picture (Freeware 367k)
Steganografia, roba forte! Ma sicuramente l’abate Tritemio quando inventò dei sistemi per nascondere un testo in un altro non avrebbe mai pensato che anche in una innocua immagine BMP si potesse nascondere qualsiasi file o informazione.
HIP nasconde, appunto, dentro una normalissima BMP qualsiasi tipo di file. L’immagine resta identica e può essere, ad esempio, inviata per posta o scambiata con altri sistemi.

Chi dispone del programma, e della corretta password, può eseguire il processo inverso e…liberare il file nascosto salvandolo sul proprio hard disk. Il programma, distribuito sotto licenza GNU Open Source, sarà presto disponibile anche per Linux ed è semplicemente incredibile, da provare assolutamente per credere fortissimamente.

BossKey (Freeware 7k)
Il tasto del capo, o meglio il tasto contro il capo! Bosskey è un minuscolo programmino che consente in maniera semplicissima e configurabilissima di memorizzare ben 10 scrivanie di Windows virtuali, e richiamarle con la pressione di una combinazione di tasti a scelta.
Esempio? Premendo CTRL+Zero (del tastierino numerico) viene visualizzata la “scrivania zero”, con Internet Explorer, il solitario di Windows, foto porno, chi più ne ha più ne metta. Entra il capo, la moglie, il partner? Premento CONTR+1 (sempre del tastierino numerico) si passa alla “scrivania uno”, dove campeggia un bel foglio di Excel ed un innocua email aperta. Molto più semplicemente con CONTR+”-” si passa da una scrivania alla precedente, alternativamente. Chiudendo il programma si visualizzeranno tutte le finestre aperte nelle scrivanie virtuali contemporaneamente.

QuickClear (Freeware 490k)
Arriva il capo (o la moglie, o il marito, o il pupo, a scelta)!. Niente panico, se c’è QuickClear che con un semplice doppio clic fa piazza pulita di tutte le finestre aperte del browser, lava la Cronologia di Explorer, sradica la lista dei Documenti Recenti, brucia le cartacce nel cestino, mastica i cookies e soprattutto fa brillare una coscienza sporca.
Non solo, visto che è possibile indicare delle directory da ripulire (ad esempio C:\temp, c:\windows\temp o c:\fotodalWeb… etc ). QuickClear se ne sta buonino nel System Tray, in attesa delle visite inattese o del momento di panico.

La versione PRO, che costa ben 30 dollari, permette qualche personalizzazione in più e contiene alcune altre caratteristiche di “ripulitura” Windows ed inoltre permette il supporto di plugin che aggiungono funzionalità a QuickClear. Jammer2000 (Shareware 15$ 1261k)
Jammer2000 protegge il computer dagli intrusi. Come? In maniera semplice e scenografica: chiedendo una password e mostrando un immagine a scelta, con testo a scelta, al posto del desktop. Tutti i tentativi di immissione password “sbagliata” vengono inoltre memorizzati in un “log”.

Quando il programma è attivato è anche possibile nascondere dei dischi fissi, o cartelle, nascondere menu di sistema come “Documenti, Trova o Preferiti”, disabilitare i menu contestuali, le stampanti, il pannello di controllo e persino inibire l’avvio di qualsiasi applicazione!
Jammer2000 può avviarsi automaticamente con Windows ed è distribuito in prova senza alcuna limitazione per 30 giorni, dopo i quali è richiesto il pagamento di 15 dollari che comprende anche il supporto tecnico.

Internet Privacy 6.1 (Shareware 15$)
La privacy è in pericolo non solo su Internet, ma anche su quegli strumenti che si usano per navigare e che conservano numerosissime tracce del nostro passaggio in Rete per giorni, settimane, mesi. Internet Privacy quindi a dispetto del nome non protegge i dati quando si naviga, ma più esattamente dopo la navigazione.
Cancella la Cronologia di Internet Explorer, pulisce la cartella dei File Temporanei, svuota il cestino della Posta Eliminata, azzera gli ultimi indirizzi visitati dalla barra degli indirizzi. Internet Privacy non si limita a cancellare i dati, ma sovrascrive con caratteri casuali lo spazio del disco dov’erano, rendendo quindi impossibile il recupero.
Attualmente il programma è compatibile con Netscape 4 e 6, Internet Explorer 4 e 5, ICQ, Outlook Express5, Real Player e Star Office 5. Con altre versioni dei suddetti programmi è meglio provarlo prima, prima di spendere i 15 dollari per la registrazione.

Internet Sweeper 1.40 (Freeware 88k)
Programmino che può avviarsi automaticamente all’avvio di Windows per cancellare file temporanei dei navigatori (la cache di Netscape, Opera, ed Internet Explorer), Cookies, file temporanei di Windows ed altro ancora. Piccolissimo, potentissimo e comodo, funziona con tutte le versioni di Windows. Without a trace 3.2 (Freeware 913k)
Senza lasciare traccia… quando si cancella un file! WAT è un classico distruggi-documenti per tutti i Windows dal 95 al 2000, molto semplice da usare dato che l’interfaccia presenta solo tre grossi bottoni! Con il primo si distruggono uno o più file, selezionandoli da una cartella, col secondo si cancella una intera directory e tutti file contenuti.

E ‘ importante ricordarsi di selezionare nelle opzioni “DiskWipe after delete”; in tal modo il programma, al termine della cancellazione del file, pulirà anche lo spazio sul disco che lo conteneva.

Il terzo bottone “Wipe Disk” non serve a cancellare un intero hard disk… ma solo a svuotare il cestino di Windows e ripulire tutto lo spazio inutilizzato del disco, ovvero dove restano innumerevoli tracce dei file modificati e cancellati da Windows. Viste le dimensioni medie dei dischi attuali questa operazione può richiedere molto tempo, e non va interrotta per nessun motivo, si potrebbe rischiare di perdere dati!
WAT funziona anche a riga di comando, il che significa che si possono automatizzare semplicemente delle cancellazioni.

QuickHide Windows
Cosa fanno in Romania? Tante cose, e un programmino che nasconde le finestre di Windows e può bloccare il computer proteggendolo con una password.

Con una combinazione di tasti a scelta si può nascondere (non minimizzare eh, ma rendere invisibile!) la finestra in uso o tutte le finestre aperte. Un’altra combinazione di tasti mostra le opzioni di QHW, che può anche essere protetto da password, ed un’altra ancora mostra di nuovo le finestre occultate. Con un’altra combinazione di tasti si “blocca” il computer, che verrà riattivato solo con l’immissione di una password corretta. Chi riesce a ricordarsi tutte le combinazioni personalizzate di tasti e la password vince una paperella.:) KeySpy (Freeware 281k)
(link alternativo per il download)
Piccolo programmino che monitora le attività in corso sul computer. Per il momento è disponibile solo in inglese e portoghese, lingua madre del programmatore, ma la traduzione italiana è in cantiere.
Una volta attivato, KeySpy registra tutti i tasti premuti (digitati sulla tastiera del Pc) ed i titoli delle finestre aperte. Questo elenco di testi e nomi di programmi può essere inviato codificato via email o registrato sul disco fisso. Ovviamente l’accesso al programma è protetto da password. E agisce di nascosto, anche se una icona con un piccolo altoparlante è visibile nel System Tray, ma può essere disabilitata o modificata con altre molto comuni (bloc notes, Real player, Outlook etc).

Praticamente la privacy va a finire nel cestino (di Windows!) visto che qualsiasi email, sessione di chat, password o testo digitato in qualsiasi programma verrà riportato integralmente, o quasi, a chi controlla ed installa KeySpy. Il “quasi” si riferisce al fatto che, digitando molto velocemente, KeySpy si perde qualche lettera qui e là, ma il senso delle frasi digitate non ne risente particolarmente.
Bambini, mogli e mariti infedeli, colleghi antipatici.. siete avvertiti! Anche perché il programma può attivarsi automaticamente all’avvio di Windows ed agire di nascosto. La password iniziale è “pardini”, ma può essere modificata facilmente nella finestra delle opzioni.

Speciale Privacy, sicurezza e crittografia

a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    nuovo virus pericolosissimo??
    oggi ho ricevuto un email da microsoft in cui mi si diceva che era disponibile un nuovo aggiornamento di windows 98 che eliminava dei problemi critici con alcuni hardware e mi invitata a fare l'aggiornamento con un certo file allegato "aggiorna.exe" da parte dello staff di windows update!!!!!!!ho fate il check con un antivirus aggiorantissimo ma non mi ha rilevato nessuna infezione.potrebbe essere un file pericolosissimo?
  • Anonimo scrive:
    Ditemi dove abitate così vengo a darvi una MAZZATA

    Altro che prigione, chi invia virus compie una
    importantissima funzione socialeRagazzi, non diciamo c****te!Perchè altrimenti dobbiamo dire che se vi aspettano sotto casa, e dopo le 8 di sera vi danno una mazzata in testa e vi si inchiappettano, hanno svolto una funzione sociale perchè vi hanno insegnato che di notte si possono fare brutti incontri.Abbiamo faticato per imparare ad usare correttamente il computer, ma non per questo chi ha faticato di meno non deve essere libero di starsene in pace.Ergo, chi invia virus è un TESTA DI PAZZO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi dove abitate così vengo a darvi una MAZZATA
      - Scritto da: GIROLIMONI
      Perchè altrimenti dobbiamo dire che se vi
      aspettano sotto casa, e dopo le 8 di sera vi
      danno una mazzata in testa e vi si
      inchiappettano, hanno svolto una funzione
      sociale perchè vi hanno insegnato che di
      notte si possono fare brutti incontri.shahahahahahahahaha....mi hai fatto morire dal ridere...hihihihi...*inchiappettano* :D:D:D
  • Anonimo scrive:
    I virus hanno una utilita' sociale!
    Grazie ai virus, la cultura informatica di base, almeno riguardo alla sicurezza minima, cresce un po' piu' velocemente... se un utente impara un minimo di nozioni di base, lo deve soprattutto al virus che gli ha formattato l'hard disk! Altro che prigione, chi invia virus compie una importantissima funzione sociale, ovvero quella di insegnare agli utenti che un PC e' una macchina che bisogna (almeno nelle cose fondamentali) saper usare. Chi usa un PC senza sapere le nozioni base, e' un po' come uno che gira in auto senza aver fatto scuola guida e senza patente... se poi si fa male, e' solo colpa sua :))
    • Anonimo scrive:
      Re: I virus hanno una utilita' sociale!
      E' verissimo, i virus sono un'ottimo rimedio contro quella fetta di utenza che pretende (con un po' di arroganza) di usare un pc senza avere le conoscenze minime ed un po' di buon senso, e anche contro chi si fida ciecamente delle email che arrivano da oltreoceano e clicca tutto ciò che trova...- Scritto da: Micio2
      Grazie ai virus, la cultura informatica di
      base, almeno riguardo alla sicurezza minima,
      cresce un po' piu' velocemente... se un
      utente impara un minimo di nozioni di base,
      lo deve soprattutto al virus che gli ha
      formattato l'hard disk! Altro che prigione,
      chi invia virus compie una importantissima
      funzione sociale, ovvero quella di insegnare
      agli utenti che un PC e' una macchina che
      bisogna (almeno nelle cose fondamentali)
      saper usare. Chi usa un PC senza sapere le
      nozioni base, e' un po' come uno che gira in
      auto senza aver fatto scuola guida e senza
      patente... se poi si fa male, e' solo colpa
      sua :))
      • Anonimo scrive:
        Re: I virus hanno una utilita' sociale!
        - Scritto da: F
        E' verissimo, i virus sono un'ottimo rimedio
        contro quella fetta di utenza che pretende
        (con un po' di arroganza) di usare un pc
        senza avere le conoscenze minime ed un po'
        di buon senso, e anche contro chi si fida
        ciecamente delle email che arrivano da
        oltreoceano e clicca tutto ciò che trova...


        - Scritto da: Micio2

        Grazie ai virus, la cultura informatica di

        base, almeno riguardo alla sicurezza
        minima,

        cresce un po' piu' velocemente... se un

        utente impara un minimo di nozioni di
        base,

        lo deve soprattutto al virus che gli ha

        formattato l'hard disk! Altro che
        prigione,

        chi invia virus compie una importantissima

        funzione sociale, ovvero quella di
        insegnare

        agli utenti che un PC e' una macchina che

        bisogna (almeno nelle cose fondamentali)

        saper usare. Chi usa un PC senza sapere le

        nozioni base, e' un po' come uno che gira
        in

        auto senza aver fatto scuola guida e senza

        patente... se poi si fa male, e' solo
        colpa

        sua :))........"mi è arrivata una mail di uno che non conosco con un allegato, che facio?", "NON aprire","aaaa, tu non lo apriresti? ma io voglio vedere cosa è!!!" clikkkkk puuuuuffff
      • Anonimo scrive:
        Re: I virus hanno una utilita' sociale!

        Chi usa un PC senza sapere le
        nozioni base, e' un po' come uno che gira
        in
        auto senza aver fatto scuola guida e senza
        patente... se poi si fa male, e' solo
        colpa sua :))Certo,ma se l'utente è così fesso ( e ce ne sono, ve lo assicuro ) che per paura di riprendere il virus che la settimana scorsa gli ha formattato il PC, tiene quest'ultimo sempre spento o lo accende solo se non ne può fare a meno ?Si sfocierebbe nella Tecnofobia ( vi piace questo nuovo termine ? )!
Chiudi i commenti