FTC, si spengono le cam in diretta web

La commissione statunitense si accorda con il produttore di webcam per interni Trendnet, finito nella bufera per una vulnerabilità nel firmware che esponeva flussi video privati
La commissione statunitense si accorda con il produttore di webcam per interni Trendnet, finito nella bufera per una vulnerabilità nel firmware che esponeva flussi video privati

Accordo raggiunto tra la statunitense Federal Trade Commission (FTC) e Trendnet, azienda locale specializzata nella produzione e distribuzione di webcam per la sicurezza di case e uffici. Risalente al 2010, una pericolosa vulnerabilità nel firmware aveva provocato la proliferazione online di link per la visione degli interni, senza alcun bisogno di inserire credenziali d’accesso .

Svelato agli inizi dello scorso anno – quasi 700 i link postati su Pastebin con un picco di quasi 90mila visualizzazioni – l’errore nel codice aveva mobilitato i vertici di FTC dopo le numerose chiamate o missive di protesta da parte degli utenti coinvolti. Trendnet è stata ora obbligata a rivedere le sue policy in materia di privacy, evitando qualsiasi forma di pubblicità ingannevole sui suoi sistemi di sicurezza.

In aggiunta , il produttore di webcam dovrà avvisare tutti i suoi utenti dei possibili rischi lato firmware, avviando un esteso programma informativo e di sensibilizzazione sui temi della sicurezza informatica e della privacy . Ai clienti direttamente coinvolti verrà offerta assistenza gratuita per l’aggiornamento delle webcam. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 09 2013
Link copiato negli appunti