Gaia, la faccia mobile di Mozilla

La foundation consente di provare l'interfaccia utente dell'ambizioso sistema operativo. Al prossimo MWC verranno anche rivelati i primi partner hardware di B2G

la home di b2g Roma – Si torna a parlare di Boot-to-Gecko (B2G) nuovo OS per smartphone e tablet, il cui sviluppo è portato avanti dai laboratori Mozilla. Costruito sul noto motore di rendering utilizzato dal browser Firefox e tutto incentrato sulle webapp, il software sfrutta il kernel Android solo per gli stack della telefonia e resta comunque libero da condizionamenti “esterni”.

L’ambizioso progetto procede a gonfie vele e sembra che diversi partner siano già saliti sul carro di Mozilla, sia per quanto riguarda lo sviluppo di applicazioni cross-platform, che per l’adozione concreta del sistema operativo nei dispositivi mobile. La Foundation fornirà maggiori dettagli al MWC di questo mese. Nel frattempo è possibile dare un’ulteriore occhiata alla GUI disegnata per l’OS.

L’interfaccia scelta per Boot-to-Gecko, nome in codice Gaia , strizza l’occhio ai modelli iOS/Android, con le icone della applicazioni disposte a griglia, su più schermate, e la classica barra di notifica posta nella parte superiore del display.

Allo stato attuale la GUI appare ancora scarna e incompleta, ma si tratta comunque di una base flessibile da cui partire. Dato che Gaia è costruita interamente con HTML e JavaScript, i produttori hardware avranno la possibilità di stravolgere il look con un proprio tema personalizzato.

Secondo la recente roadmap diffusa da Mozilla, il sistema B2G potrebbe anche raggiungere la fase di release stabile nel secondo trimestre del 2012. Come noto, si parla di un progetto completamente “open” che ha messo a disposizione il suo codice sorgente dall’inizio dei lavori.

Roberto Pulito

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Frank scrive:
    Metteteci anche Panda Rossa
    Affianco al Robot netturbino io ci metterei anche Panda Rossa il Linaro solo che invece di recuperarlo è riportarlo sulla terra io l'abbandonerei li nello spazio
    • Sherpya scrive:
      Re: Metteteci anche Panda Rossa
      - Scritto da: Frank
      Affianco al Robot netturbino io ci metterei anche
      Panda Rossa il Linaro solo che invece di
      recuperarlo è riportarlo sulla terra io
      l'abbandonerei li nello
      spaziohai sbagliato articolo?
  • Fetente scrive:
    Ma esiste la Prior Art!
    Infatti il sistema di sblocco è identico al metodo usato su tutti i PC portatili, fin dai primissimi modelli, per aprire il coperchio: bastava far slittare (di solito da sinistra a destra) una levetta, per sbloccare il coperchio. Il fatto che questo metodo sia ora implementato su un touch screen, invece che su un coperchio di plastica, non dovrebbe cambiare niente: altrimenti, sarebbe possibile brevettare anche i tasti su schermo, oppure le lettere dell'alfabeto, solo per il fatto che prima erano su carta e ora sono su un touch screen.Se continuano così, sarà necessario abolire i brevetti, punto e basta.
    • MeX scrive:
      Re: Ma esiste la Prior Art!
      quello che descrivi te serviva ad APRIRE un portatile, non a SBLOCCARE l'OS
      • rover scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        Mex sei toscano?penso di si' altrimenti avresti scritto tu....lo sblocco consente di aprire lo schermo consentendo il risveglio del pc in sleep
      • shevathas scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        - Scritto da: MeX
        quello che descrivi te serviva ad APRIRE un
        portatile, non a SBLOCCARE
        l'OSin realtà i portati avevano anche un sensore che all'apertura eliminava lo stand by. Comunque quello mi sembra il classico brevetto da patent troll.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma esiste la Prior Art!
      - Scritto da: Fetente
      Infatti il sistema di sblocco è identico al
      metodo usato su tutti i PC portatili, fin dai
      primissimi modelli, per aprire il coperchio:
      bastava far slittare (di solito da sinistra a
      destra) una levetta, per sbloccare il coperchio.kaspita, lo stesso sistema delle porte dei cessi di una volta:[img]http://farm5.staticflickr.com/4076/4871579303_4fd4ca323a_z.jpg[/img]
      • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        Difatti l'hanno subito adottata su iOS.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        È la foto della tua nuova casa?
      • ego scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Fetente

        Infatti il sistema di sblocco è identico al

        metodo usato su tutti i PC portatili, fin dai

        primissimi modelli, per aprire il coperchio:

        bastava far slittare (di solito da sinistra a

        destra) una levetta, per sbloccare il coperchio.

        kaspita, lo stesso sistema delle porte dei cessi
        di una
        volta:
        [img]http://farm5.staticflickr.com/4076/4871579303mi pare giusto che se veniva usato per i cessi adesso lo usi apple per i suoi dispositivi, comunque mia nonna usava un prior art migliore di quello di apple http://i.imgur.com/SUZsw.jpg
      • ephestione scrive:
        Re: Ma esiste la Prior Art!
        Non a caso.[img]http://i.imgur.com/s3Iqm.jpg[/img]
    • jackoverfull scrive:
      Re: Ma esiste la Prior Art!
      - Scritto da: Fetente
      Infatti il sistema di sblocco è identico al
      metodo usato su tutti i PC portatili, fin dai
      primissimi modelli, per aprire il coperchio:
      bastava far slittare (di solito da sinistra a
      destra) una levetta, per sbloccare il coperchio.
      Il fatto che questo metodo sia ora implementato
      su un touch screen, invece che su un coperchio di
      plastica, non dovrebbe cambiare niente:
      altrimenti, sarebbe possibile brevettare anche i
      tasti su schermo, oppure le lettere
      dell'alfabeto, solo per il fatto che prima erano
      su carta e ora sono su un touch
      screen.
      Se continuano così, sarà necessario abolire i
      brevetti, punto e
      basta.Perfettamente d'accordo. Questo brevetto (come tutti i brevetti software) è ridicolo. E, badate bene, sono utente Apple da sempre, con tanto di iPhone e iPod Touch.Oltretutto, ora Apple ha lo slide to unlock, domani i motorola si sbloccheranno disegnando un cerchio (già più scomodo), tra un po' qualcuno si accaparrerà i quadrati e poi tutti lì a fare causa agli altri!
  • HermanHesse Quello TOSTO! scrive:
    Qualcuno mi spieghi...
    Perchè sempre in Germania?
Chiudi i commenti