OneDrive al posto di Samsung Cloud per i Galaxy

Samsung spinge i possessori di un dispositivo Galaxy a passare dal proprio servizio di cloud storage a Microsoft OneDrive per il backup dei contenuti.
Samsung spinge i possessori di un dispositivo Galaxy a passare dal proprio servizio di cloud storage a Microsoft OneDrive per il backup dei contenuti.

Il debutto della beta di Android 10 per Galaxy Note 10 e Note 10+ porta con sé tra le altre cose l’integrazione di OneDrive come piattaforma per il backup dei contenuti multimediali (foto e video) acquisiti dallo smartphone: è sufficiente collegare il proprio account Microsoft all’applicazione Galleria per dare inizio alla migrazione che, va sottolineato, non sembra essere in alcun modo reversibile.

Galaxy: OneDrive al posto di Samsung Cloud

Si tratta dell’ennesimo tassello dell’ampia collaborazione messa in campo negli ultimi mesi dall’azienda sudcoreana e dal gruppo di Redmond. Stando a quanto rende noto oggi il portale SamMobile, il passaggio da Samsung Cloud a OneDrive potrebbe arrivare prima o poi a interessare tutti i dispositivi della linea Galaxy. Sembra dunque essere all’orizzonte la chiusura per il primo dei due servizi, anche se al momento solo foto e video sono interessati dalla novità, mentre il caricamento di altri file (documenti ecc.) continua ad avere come destinazione la piattaforma Samsung.

L'integrazione di OneDrive nella galleria dei Samsung Galaxy

Al fine di semplificare le cose e indorare la pillola, Microsoft regala per un anno 15 GB di spazio per il backup (oltre ai 5 GB concessi all’atto dell’iscrizione) a tutti coloro che sono in possesso di uno smartphone Galaxy. Chi ha già messo mano al portafogli per la sottoscrizione di un abbonamento a Samsung Cloud e decide di passare a OneDrive riceverà un rimborso.

Fonte: SamMobile
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti