OneDrive raddoppia: 100 GB con 2 euro al mese

Microsoft ha raddoppiato lo spazio messo a disposizione degli utenti che scelgono la formula di abbonamento mensile a OneDrive da 2 euro.
Microsoft ha raddoppiato lo spazio messo a disposizione degli utenti che scelgono la formula di abbonamento mensile a OneDrive da 2 euro.

Buone notizie per tutti coloro che hanno scelto (o hanno intenzione di farlo) di affidarsi a OneDrive per gestire i loro file, documenti e contenuti sul cloud: Microsoft ha deciso di raddoppiare la quota di storage messa a disposizione degli utenti che sottoscrivono l’abbonamento mensile da 1,99 euro. I 50 GB diventano così 100 GB, senza alcun ritocco verso l’altro per quanto riguarda il prezzo.

OneDrive: 100 GB per 1,99 euro al mese

La conferma arriva dalla pagina del servizio che spiega nel dettaglio l’offerta e riguarda già anche l’Italia. Alla creazione di un account si ottengono in modo del tutto gratuito 5 GB, mentre come già detto con un esborso economico mensile di 2 euro si ottengono 100 GB per l’archiviazione sul cloud. Piani più avanzati e costosi sono invece quelli legati a Office 365 con l’opzione Personal da 69 euro all’anno (o 7 euro al mese) e Home da 99 euro all’anno (o 10 euro al mese), entrambi con caratteristiche premium incluse.

OneDrive: il nuovo piano da 1,99 euro al mese offre 100 GB di spazio per lo storage sul cloud

Restando in tema OneDrive, ricordiamo che il mese scorso il gruppo di Redmond ha annunciato la prossima introduzione del cosiddetto Personal Vault, uno spazio ancora più sicuro all’interno del quale gestire i file o i documenti ritenuti di maggiore importanza o il cui contenuto è sensibile (come carte d’identità, passaporti, carte di credito ecc.). Per accedervi non sarà sufficiente la tradizionale accoppiata username-password, ma bisognerà autenticarsi ricorrendo a un metodo a due fattori, impiegando ad esempio il riconoscimento facciale (Windows Hello), la lettura delle impronte digitali, il PIN o l’inserimento di un codice di verifica.

OneDrive Personal Vault

Collegandosi alla piattaforma da client o browser su Windows 10 si farà leva sulla crittografia di BitLocker in modo da rendere non intercettabile il trasferimento dei file da e verso il Personal Vault. Una novità che arriverà per tutti a livello globale entro l’anno, in rollout inizialmente solo nei territori di Australia, Nuova Zelanda e Canada.

Fonte: OneDrive
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti