OneDrive Personal Vault: cloud storage più sicuro

Microsoft presenta OneDrive Personal Vault, rendendo il servizio ancora più sicuro per la gestione sul cloud dei file ritenuti di maggiore importanza.

OneDrive Personal Vault: cloud storage più sicuro

Il gruppo di Redmond annuncia oggi una nuova caratteristica che sarà implementata entro l’anno per tutti coloro che si affidano alla sua piattaforma di cloud storage. Prende il nome di OneDrive Personal Vault ed è una quota dello spazio legato all’account in cui collocare i file o i documenti di maggiore importanza o il cui contenuto è ritenuto sensibile: dalle carte d’identità ai passaporti, fino a informazioni riguardanti carte di credito ecc.

OneDrive Personal Vault per il cloud storage

A garantire un livello aggiuntivo di sicurezza la necessità di effettuare un’autenticazione a due fattori mediante l’impiego di riconoscimento facciale, delle impronte digitali (Windows Hello), PIN o codici di verifica. L’implementazione è prevista in tutte le versioni di OneDrive, quella accessibile da browser desktop così come da client su PC o dalle applicazioni mobile di smartphone e tablet.

OneDrive Personal Vault

Su Windows 10, Microsoft sfrutta la crittografia di BitLocker per proteggere la quota del disco fisso in cui sincronizzare i file provenienti dal Personal Vault. Previsto inoltre il blocco dell’accesso ai contenuti locali in seguito a un periodo di inattività, con l’utente chiamato così a dover nuovamente eseguire l’autenticazione. Ancora, effettuando l’accesso al Personal Vault mediante browser su un PC non riconosciuto dal servizio, nessun file sarà salvato all’interno della cache.

OneDrive Personal Vault

Gli utenti in possesso di un abbonamento premium avranno modo di impostare a piacimento una percentuale (fino al 100%) del proprio spazio da destinare al Personal Vault. Per chi invece si affida alla versione free del servizio la quota sarà limitata. In arrivo nelle applicazioni mobile di OneDrive anche l’upload diretto dei documenti scansionati all’interno del Personal Vault.

OneDrive Personal Vault

Come scritto in apertura, la feature verrà messa a disposizione di tutti gli utenti entro l’anno. Sarà accessibile in anteprima a breve nei territori di Australia, Nuova Zelanda e Canada. L’autenticazione a due fattori applicata al servizio di cloud storage può costituire un valore aggiunto per la piattaforma di Microsoft, poiché nessuno tra i principali concorrenti (Google Drive, iCloud e Dropbox) attualmente ne fa uso.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Microsoft
Chiudi i commenti