Garante Privacy apre fascicolo su Facebook e Instagram

Garante Privacy apre fascicolo su Facebook e Instagram

Il Garante ha aperto un fascicolo su Facebook e Instagram per conoscere come i due social verificano l'età dell'utente al momento dell'iscrizione.
Il Garante ha aperto un fascicolo su Facebook e Instagram per conoscere come i due social verificano l'età dell'utente al momento dell'iscrizione.

Il Garante per la protezione dei dati personali ha aperto un fascicolo anche sui Facebook e Instagram, dopo aver disposto il blocco a TikTok in seguito alla morte di una bambina di 10 anni. Quello della verifica dell'età al momento dell'iscrizione è infatti un problema comune a tutti i social network.

Facebook e Instagram nel mirino del Garante

Come per TikTok anche per Facebook e Instagram esiste il divieto di aprire un account se l'utente ha meno di 13 anni. Ma questo vincolo è facilmente aggirabile, in quanto non esiste nessuna modalità per confermare l'identità. Qualcuno ha suggerito l'uso dello SPID e l'autorizzazione dei genitori. Lo strumento della “age verification” non ha al momento una pratica implementazione.

Dopo aver appreso dalla stampa che la bambina di Palermo aveva aperto diversi profili anche su Facebook e Instagram, l'autorità ha chiesto a Facebook (proprietaria anche di Instagram) di comunicare “quanti e quali profili avesse la minore e, qualora questa circostanza venisse confermata, su come sia stato possibile, per una minore di 10 anni, iscriversi alle due piattaforme“.

Il Garante ha inoltre chiesto di “fornire precise indicazioni sulle modalità di iscrizione ai due social e sulle verifiche dell’età dell’utente adottate per controllare il rispetto dell’età minima di iscrizione“. Facebook dovrà rispondere entro 15 giorni. La verifica verrà successivamente estesa ad altri social network.

In base al decreto legislativo del 2018 che adegua il Codice in materia di protezione dei dati personali alle disposizioni del GDPR, l'età minima per l'iscrizione ai social è 14 anni. Se l'età è inferiore è richiesta l'esplicita autorizzazione del genitore. Al momento nessun social network offre modalità efficaci per la verifica dell'età.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 01 2021
Link copiato negli appunti